effetti del non vaccinare

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Avatar utente
ninisa74
Messaggi: 9
Iscritto il: sab feb 06, 2010 10:08 am
Controllo antispam: cinque

effetti del non vaccinare

Messaggio da ninisa74 » sab feb 06, 2010 10:22 am

salve a tutti, sono mamma di tre bambine tra gli 11 mesi e i 5 anni e sono alla ricerca di informazioni circa gli effetti del non vaccinare. mi spiego: le prime due le ho vaccinate (anche se per la seconda li ho tutti posticipati di qualche mese) l'ultima no, dopo essermi informata e col sostegno del pediatra.
ora ovviamente vengo terrorizzata a destra e a manca sugli effetti del non vaccinare ma io e mio marito rimaniamo fermi sulle nostre decisioni viste le info raccolte.
del resto ho sempre sentito parlare dei danni da vaccino, ma non conosco nessun caso di persone che si sono beccate la polio o la difterite (ai giorni nostri) perchè non si sono vaccinate.

e voi?
grazie per l'attenzione

saralla
Messaggi: 763
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:28 pm
Località: milano

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da saralla » sab feb 06, 2010 4:03 pm

Ciao, se cerchi nel forum l'argomento (molto spinoso) è stato trattato più volte.
Intanto ti consiglio se non lo conosci il sito del comilva:

http://www.comilva.org/forum/

dove troverai molto materiale, esprienze, consigli sull'obiezione.

poi c'è un libro molto bello del dott. roberto gava (non mi ricordo il titolo ma lo troverai citato di sicuro).

(Per quanto mi riguarda dopo anni di sofferte pensate io ho scelto per la prima bimba di farla vaccinare dopo i tre anni rima della materna ora col secondo sto ancora meditando sul da farsi...con le nuove normative l'ammissione alle materne e ai bimbi non vaccinati pare non essere più in discussione...è un questione che mi assilla ma per le quale non riesco mai a venirne a capo... :shock:

se vuoi ne parliamo anche in mp) ciao sara

Avatar utente
ninisa74
Messaggi: 9
Iscritto il: sab feb 06, 2010 10:08 am
Controllo antispam: cinque

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da ninisa74 » sab feb 06, 2010 4:17 pm

grazie saralla!
tutti i rimandi che hai citato li ho già ampliamente consultati prima della decisione di non vaccinare che rimane comunque ferma.
il libro del dott Gava non l'ho letto ma ho consultato molte citazioni in merito e la mia idea me la sono fatta. resta il fatto che moli mi guardano ancora con sospetto affermando che con le nuove ondate di stranieri certe malattie stanno tornando e sono di nuovo pericolose, ma ciò non mi convince. io non ricordo particolari epidemie o morti per tetano così frequenti da farmi cambiare idea.

per l'accettazione a scuola non farti problemi, esiste un decreto del pdr di qualche anno fa che impone di accettare anche i bambini non vaccinati.

saralla
Messaggi: 763
Iscritto il: lun feb 27, 2006 1:28 pm
Località: milano

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da saralla » dom feb 07, 2010 11:14 am

nel sito del comilva trovi tutte le statistiche percentuali ecc delle malattie, i numeri parlano da soli! ad esempio il'Italia è polio free, da non so quanti anni non si registra un solo caso di poliomelite!! e il tetano, innanzi tutto non è una malattia infettiva! e il discorso stranieri è molto complesso. dopo aver letto un po' ho ascoltato un'intervista a un medico del NAGA, che si occupa appunto di stranieri, e il succo era questo: normalmente gli stranieri che arrivano qui sono sani, spesso vaccinati, sono proprio i giovani e le persone più forti a partire, la realtà è che spesso si ammalano qui, a causa delle condizioni igieniche e di vita precarie in cui si trovano...e di malattie non previste dai vaccini, come ad esempio la tubercolosi. I bimbi stranieri con cui vengono a contatto a scuola sono sempre vaccinati. detto questo, i rischi di contrarre alcune malattie o tetano, ferendosi, seppur bassi ci sono. ma è anche vero che poi si possono curare! io sono consapevole di aver alla fine vaccinato mia figlia innanzi tutto per poterla iscrivere a scuola (il decreto di cui parli riguarda solo la scuola dell'obbligo, per materna e nido era a discrezione delle singole scuole, (ora è diverso perchè dal 2010 è entrata in vigore la nuova direttiva europea) e a milano nell'era dell'assessore Simini era difficilissimo che fossero ammessi, la mia dirigente ad esempio era categorica, avremmo dovuto tentare una battaglia durissima, ma io non me la sono sentita...anche perchè, e questo è il secondo motivo, nonostante tutta l'informazione, la cosapevolezza, le statistiche ecc. non ero così convinta, e alla fine per farla breve abbiamo optato per aspettare almeno i tre anni (il sistema immunitario dovrebbe essere pressochè maturo) e poi abbiamo fatto la pentavalente. Non ti nascondo che è stato un sollievo, per la mia natura profondamente ansiosa non vaccinare era stato davvero molto pesante, vivevo in uno stato d'ansia che scaricavo sulla bimba, ogni volta che si tagliava, graffiava, o le si infilavano le spine nei piedi entravo letteralmente nel panico...non facevo che leggere, documentarmi, parlare con chiuque delle vaccinazioni e avevo le idee sempre più confuse...e ora che il secondo bimbo inizia ad essere autonomo nei movmenti e a entrare nel mondo sono punto e a capo, da un lato ho risolto certe mie problematiche profonde e sono più tranquilla, dall'altro certi dubbi sono sempre lì in agguato...non so... :(

Avatar utente
ninisa74
Messaggi: 9
Iscritto il: sab feb 06, 2010 10:08 am
Controllo antispam: cinque

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da ninisa74 » dom feb 07, 2010 11:24 am

guarda non so come ringraziarti davvero! queste tue ultime notizie mi hanno incoraggiata a continuare così. io non lo vivo invece in modo ansioso, anzi. in più la bimba da quando è nata ha avuto un pò di acciacchini e ogni volta che mi arrivava l'invito a vaccinare lei stava covando qualcosa. non oso immaginare cosa avrebbe scatenato il vaccino col virus in corpo.
ad ogni modo pare che il 2010 sia l'anno in cui si toglierà l'obbligo e a quel punto sceglierò se e quali vaccini fare, ma di sicuro uno alla volta e non a botte di 7 (da noi hanno aggiunto il meningococco).

ps il mio pediatra non ha mai ostacolato questa mia scelta e mi ha consigliato di coprirla solo per un paio di malattie e lasciare le altre. dovrei andare in Austria(un'ora da dove abito) comprare i vaccini separati e poi farglieli fare :roll: . per ora la bimba ha 11 mesi e mi prendo ancora tempo.

grazie ancora
baci

Avatar utente
sissimia
Messaggi: 88
Iscritto il: ven nov 28, 2008 2:34 pm

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da sissimia » mer feb 10, 2010 9:01 am

Non è facile scegliere di non vaccinare, è comunque un percorso in salita.
Io ho sempre rinviato la vaccinazione del mio bimbo e mi sono convinta solo dopo essere stata ad una conferenza del dott. Gava, che mi ha fatto una buonissima impressione (già avevo letto i suoi libri e mi ero ampiamente documentata).
Personalmente credo che farò solo l'anti tetano tra un anno.

Non so se ti può servire saperlo, in questi mesi ho conosciuto alcuni genitori che hanno deciso di vaccinare, ma solo per alcune malattie, acquistando i vaccini all'estero, perchè il pediatra li aveva appoggiati in questa scelta e aveva detto loro che i vaccini italiani contengono adiuvanti o altri componenti potenzialmente tossici, mentre sul mercato se ne trovano di migliori....certo costano una fortuna e ci vuole un pediatra che sappia seguirti in questa scelta.

Come ho scritto anche nel post sulle vaccinazioni, nella mia Regione stanno valutando di costituire un agenzia che possa fornire informazioni sulle vaccinazioni e sui potenziali danni da vaccino a tutta la popolazione e che raccolga anche le informazioni circa le reazioni avverse da vaccino. Sarebbe già un passo avanti, anche se poi gli interessi sappiamo dove stanno e si corre il rischio che diventi un altro carrozzone pro vaccino in cui regna la disinformazione, l'unico modo per garantirne un corretto funzionamento sarebbe quello di renderla a tutti gli effetti indipendente...

SIlvia

Avatar utente
ninisa74
Messaggi: 9
Iscritto il: sab feb 06, 2010 10:08 am
Controllo antispam: cinque

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da ninisa74 » mer feb 10, 2010 10:26 am

grazie dell'informazione! allora ha ragione il mio pediatra a dire che si può fare! in effetti è una possibilità che non escludo anche perchè pure noi volevamo fare l'antitetano e la meningite(pare sia in uscita il vaccino definitivo) perchè da noi è piuttosto diffusa. mi chiedo se poi la multa mi arriverebbe lo stesso.

comunque è vero, i vaccini italiani sono quelli più scadenti :evil: , sempre a risparmiare sulla pelle della gente....
grazie ancora

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da elsatar » dom feb 21, 2010 2:25 pm

Ho pensato anch'io alle vaccinazioni, ma alla fine a non vaccinare mi sentirei una parassita, il succo è che mi potrei permettere di non vaccinare mia figlia perchè in Italia la situazione è sicura, ma l'Italia è sicura perchè la maggior parte dei bambini sono vaccinati, quindi in pratica io mi concederei il lusso di non far correre i rischi dei vaccini a mia figlia perchè altri li fanno correre ai loro, non riesco proprio a non vederla come una scelta egoista e socialmente condannabile.
Quindi ho deciso che correremo i rischi condividendo questo peso con tutti gli altri che vaccinando i bambini fanno sì che l'Italia sia un posto sicuro anche per i bambini che per seri problemi, ad esempio di salute, non possono vaccinarsi.

Ciao Elsatar

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da sole75 » dom feb 21, 2010 6:23 pm

elsatar ha scritto:a non vaccinare mi sentirei una parassita, il succo è che mi potrei permettere di non vaccinare mia figlia perchè in Italia la situazione è sicura, ma l'Italia è sicura perchè la maggior parte dei bambini sono vaccinati, quindi in pratica io mi concederei il lusso di non far correre i rischi dei vaccini a mia figlia perchè altri li fanno correre ai loro, non riesco proprio a non vederla come una scelta egoista e socialmente condannabile.
Cara Elsatar, non credo che la questione stia in questi termini. Seppure TUTTI i bambini d'ora in poi non venissero più vaccinati, non correranno comunque il rischio di prendere la polio, che in Italia e in Europa praticamente non esiste più, né tanto meno l'epatite B che si trasmette attraverso il sangue o i rapporti sessuali....sfido quale bambino di 6 mesi o addirittura 3 ha rapporti sessuali. L'antitetanica può farsi anche entro 48 ore da un incidente tale da far temere lo svilupparsi della malattia (vedi ad esempio il taglio con qualcosa di arruginito) e comunque il tetano NON è infettivo.

Fai questa considerazione: in Italia nessuno più si ammala di vaiolo eppure il vaccino non si fa più da diversi decenni.
Qualcuno vuol sostenere che il vaiolo sia scomparso grazie alla vaccinazione di massa, mentre altri studi e dati affermano che già l'incidenza della malattia era in discesa, prima che il vaccino diventasse obbligatorio.
Pensa alla peste che si è estinta senza alcun vaccino, semplicemente perché le malattie hanno nascita vita e morte, raggiungono il loro apice e poi si estinguono.

Questo argomento lo abbiamo ampiamente sviscerato sul forum: viewtopic.php?f=9&t=23695

Elsatar, io ho avuto modo di apprezzarti sul forum del biodizionario per la tua serietà e il tuo rigore, ma - dall'affermazione che fai - credo che tu non ti sia informata sull'argomento.
Accusare di "egoismo" genitori che si informano a lungo sulle vaccinazioni, loro composizioni, loro percentuali di rischio a fronte del reale vantaggio, loro modalità di azione, che studiano pure la legislazione in materia e infine scelgono di non mettere inutilmente a rischio la salute dei loro figli, è superficiale e offensivo.

Potrei dire la stessa cosa: che sono irresponsabili e egoisti quei genitori che, senza informarsi a fondo sugli effetti dei vaccini e sui danni a breve e lungo termine che provocano su un sistema immunitario immaturo, come quello di un neonato o di un bambino di pochi anni, accettano di sottoporvi i propri figli, per placare la propria ansia irrazionale. Non è egoismo questo?

Ciao
Sole

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da elsatar » dom feb 21, 2010 7:41 pm

Ciao Sole, ho letto le tue considerazioni ma la mia opinione rimane la stessa, sapevo che il mio intervento era "scomodo", ma penso che sia doverosa una riflessione, io ne sento tante di persone che dicono che non vaccinano perchè tanto essendo tutti vaccinati il rischio è basso.
Non ci si ammala più di vaiolo perchè è stato debellato dal mondo intero, non esiste nessun caso a livello mondiale, quindi lasciamolo perdere perchè non è un buon esempio e difatti non ci si vaccina più.
Ci si continua a vaccinare per le malattie che ancora esistono, la questione è questa: esistono dei rischi nel contrarre la malattia esistono dei rischi nel vaccinarsi. A livello sociale si decide di correre il rischio dei vaccini, per non correre il rischio della malattia perchè i danni sono numericamente maggiori, il fatto che praticamente tutti siano vaccinati riduce drasticamente i contagi di alcune malattie a trasmissione umana, ovviamente non è il caso del tetano, quindi anche le persone non vaccinate alla fine risultano protette perchè vivono in una comunità di vaccinati, semplicemente non me la sento di stare sulle spalle di altri bambini che rischiando al posto di mia figlia renderebbero la sua vita più tranquilla, mi dispiace ma questo a me sembra innegabile, e non perchè non mi sia informata.
Troverei invece sano e giusto fare una battaglia per vaccini con componenti migliori, senza andarli a comprare (per chi se lo può permettere) in Svizzera, o per non somministrarli tutti insieme, o per farli ad un'età maggiore, o per eliminare vaccini resi obbligatori per intascare mazzette negli anni '80.

Ciao Elsatar

Avatar utente
sissimia
Messaggi: 88
Iscritto il: ven nov 28, 2008 2:34 pm

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da sissimia » lun feb 22, 2010 10:46 am

elsatar ha scritto:i si continua a vaccinare per le malattie che ancora esistono, la questione è questa: esistono dei rischi nel contrarre la malattia esistono dei rischi nel vaccinarsi. A livello sociale si decide di correre il rischio dei vaccini, per non correre il rischio della malattia perchè i danni sono numericamente maggiori, il fatto che praticamente tutti siano vaccinati riduce drasticamente i contagi di alcune malattie a trasmissione umana, ovviamente non è il caso del tetano, quindi anche le persone non vaccinate alla fine risultano protette perchè vivono in una comunità di vaccinati, semplicemente non me la sento di stare sulle spalle di altri bambini che rischiando al posto di mia figlia renderebbero la sua vita più tranquilla, mi dispiace ma questo a me sembra innegabile, e non perchè non mi sia informata.
Elsatar, se vuoi sull'argomento ci sono due libri del dott. Gava che propongono i grafici delle molteplici malattie per cui si vaccina e dimostrano che Polio, Difterite, così come prima il vaiolo, hanno iniziato a diminuire non solo per le vaccinazioni, ma ben prima, grazie alle migliori condizioni igenico-sanitarie.
Non lo so se lo spiega nel libro, ma ad una conferenza ci ha anche spiegato, sempre grafici alla mano (che sono quelli che propongono anche le ASL, ma senza far vedere il perido precedente l'introduzione del vaccino, per cui sembra che sia la vaccinazione a far diminuire la curva, mentre era già in diminuzione da prima) come il vaiolo sia stato debellato non grazie al vaccino, ma grazie alle misure di quarantena ed isolamento del virus.

Anch'io ci sono cascata nel tuo ragionamento...e mi sono interrogata a lungo, pensando che fosse un dovere civico, ma poi, dopo molteplici letture, siccome ogni volta che arrivava la data della vaccinazione non dormivo la notte, mi sono a lungo documentata e sono giunta alla conclusione che il tuo ragionamento poteva forse tenere una trentina di anni fa, ma che ora che le malattie principali per cui si vaccina non sono più presenti in Italia e in Europa non vedo perchè io devo rischiare la salute di mio figlio perchè il sistema sanitario nazionale non è in grado di aggiornarsi e di fare una campagna vaccinale mirata per ogni individuo...che nel 2010 credo sia non solo possibile, ma doverosa! e devo affidarmi alla vaccinazione esavalente senza possibilità di scelta e di giudizio.

Questo è quello che penso io, e come me molte altre mamma e qualche pediatra. Credo che motivare la scielta della vaccinazione come "dovere civico" sia solo l'ultimo tentativo dei medici per non perdere il controllo, perchè su che altro potrebbero più far leva se non c'è più un rischio reale?

Silvia

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da elsatar » mar feb 23, 2010 9:50 am

Capisco le tue motivazioni, non so quali argomenti utilizzino i medici per indurre a vaccinare, le mie considerazioni sono autonome.
Sono d'accordo che bisognerebbe rivedere le vaccinazioni e le modalità, ma questo per me non giustifica la non vaccinazione "solitaria", per i motivi che ho già detto; d'altronde rifletti su questo: in tutti i post che parlano di vaccinazione, compreso questo e quello che mi ha suggerito di leggere Sole, si parla dell'immunità del gregge (in questo in maniera implicita quando si parla dei migranti), cioè a dire, al di là delle considerazioni che hai fatto, si fa comunque affidamento sul potere protettivo che la comunità dei vaccinati offre a chi vaccinato non è, e questo è appunto quello di cui parlo io, si fa affidamento su chi ha rischiato al posto nostro.
Una cosa è fare una battaglia per cambiare una cosa che non va, una cosa è, constatato che una cosa non va, cercare una "salvezza individuale", mi dispiace ma non riesco proprio a non vederci egoismo.

Ciao Elsatar

Avatar utente
sissimia
Messaggi: 88
Iscritto il: ven nov 28, 2008 2:34 pm

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da sissimia » mar feb 23, 2010 4:11 pm

Mi sa che partiamo proprio da due punti di vista differenti.
Onestamente non ci vedo nulla di egoistico nella scelta del non vaccinare, anzi, personalmente credo sia una scelta molto difficile da fare, che comporta una forte presa di posizione e una certa sicurezza, perchè, se rischio c'è, sarà mio figlio a correrlo, che non è vaccinato. Gli altri lo sono, quindi perchè io sarei egoista?
Inoltre, penso che la stragrande maggioranza delle famiglie sottoponga i propri figli alle vaccinazioni perchè lo fanno tutti e perchè appare giusto così, senza informarsi.
A tale propositi, in un altro post, ho segnalato che nella mia regione (Friuli Venezia Giulia) si è proposto di istituire un'agenzia che si occupi per l'appunto di fornire informazioni circa le vaccinazioni e possibili danni da vaccino, nonchè di monitorare le reazioni avverse, proprio per dare più informazioni alle famiglie. è già una buona cosa, sempre se questa agenzia sarà indipendente dalle case farmaceutiche, ovvio.
Manca l'informazione, questo è il problema principale!

S

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da elsatar » mar feb 23, 2010 9:30 pm

Mi sembra di aver detto chiaramente qual'è il punto: se il rischio di non vaccinare è basso lo è perchè viviamo in una comunità di vaccinati; l'ho appena detto sopra, il punto è che si fa affidamento sull'immunità del gregge, cioè la protezione di quelli che vaccinandosi hanno corso i rischi che chi non vaccina non correre, a me sembra un modo di ottimizzare i benefici e minimizzare i rischi appoggiandosi sugli altri, ed è un atteggiamento che non condivido.
Possiamo discutere poi sulla mancanza di informazione ecc. ecc. ma il punto rimane.

Ciao Elsatar

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: effetti del non vaccinare

Messaggio da sole75 » lun mar 08, 2010 11:21 am

Senti Elsatar, farò un intervento ancor più scomodo del tuo....
Ma se tua figla dopo esser stata vaccinata, rimane scema per sempre o semiparalizzata, a te che te ne frega che però hai compiuto un "dovere civico"?
Tu chiamalo egoismo, io credo che si tratti della responsabilità che ogni mamma e padre dovrebbe assumersi nei confronti dei propri figli.
Perché non vai a leggerti la testimonianza del Signor Giorgio Tremante?

Ciao
Sole

Rispondi