Condimenti

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
Tiger Lily
Messaggi: 22
Iscritto il: dom gen 03, 2010 3:46 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Siena
Contatta:

Condimenti

Messaggio da Tiger Lily » dom gen 10, 2010 7:15 pm

Volevo condividere con me questo dubbio: quali condimenti vanno bene e in che quantità??

So che l'olio evo spremuto a freddo è ok, in che quantità lo usate?
L'aceto invece? So che è pastorizzto, quindi tecnicamente non andrebbe bene...

Il sale? Lo usate? Quanto?

E poi una cosa che per me è buoio totale... le varie salse di soya! Vedo che spesso nelle ricette crudiste viene usato il tamari, è raw? E il thaini?

E se sono cotti, perchè vengono usati lo stesso?

io per adesso ho cercato di evitare vari condimenti a parte l'olio evo (prodotto da mia nonna), ma probabilmente proverò altri tipi di olii biologici a breve (lino, sesamo..). Ho cercato di evitare anche il sale, ma siccome ancora non ho imparato ad "usare" le spezie (prima o poi verrà naturale, immagino..) ogni tanto ci sta! Altrimenti tutto sciocco ..

grazie per eventuali risposte :)

Avatar utente
ross0
Messaggi: 350
Iscritto il: mar apr 22, 2008 7:42 am

Re: Condimenti

Messaggio da ross0 » dom gen 10, 2010 9:22 pm

sono la persona MENO qualificata per risponderti, ma x poco che possa valere...
in assoluto i condimenti non sono "igienisti" e il crudismo è sicuramente lo stile alimentare di un igienista. Nelle ricette trovi salsa di soya, che non è cruda, miso (e trovare il miso crudista non è facile di certo), trovi le noci, le mandorle, etc...le spezie, l'olio...
non si tratta di cibi "crudisti" (noci e mandorle e compagnia bella non sono "crudi" a meno che tu non spenda veramente cifre che io ad esempio non mi posso/voglio permettere ordinando da siti specializzati, vengono tutti sottoposti a trattamenti termici per impedire che ammuffiscano).
Esistono però vari livelli di crudismo, e c'è chi dice che il crudismo non è uno status, è un percorso.
Io ad esempio mangio olive, che sono un concentrato di sale. E non va bene, ma il mio livello di crudismo ora come ora è molto imperfetto, bevo pure tisane, che non sono crudiste. So che in un regime perfetto questo non sarebbe "contemplato", e magari un passo alla volta toglierò le olive, chi lo sa.
Sale...io ne assumo appunto con le olive, ma mica va bene.
Se per renderti + gradita una ricetti metti salsa di soya una volta, non credo crolli il beneficio che trai dal mangiare crudo in un baratro.
Certo le ricette con la salsa di soya non devono diventare un'abitudine quotidiana, fondamentalmente per l'alto contenuto di glutammato della soya, + che per il fatto che sia "non - crudista".
Sale quindi non se ne dovrebbe usare, e pure le spezie, io le uso, ma, anche quelle, mica vanno "bene".
Se usi olio, sale, spezie, salsa di soya non significa che stai buttando all'aria i tuoi sforzi, significa solo che il tuo livello di crudismo è ancora "elastico" e accetti di mangiare cibi "imperfetti", ma certamente buoni rispetto ad una pietanza cotta standard.
Le noci etc in commercio normalmente non sono tecnicamente crude (anche quello non arrostite vengono scaldate sopra i 40°C). Ma sono comunque cibi molto + vicini ad un cibo crudo di qualunque snack commerciale. Sta a te decidere quanto, come, perchè e in quali occasioni mangiarne.
In questo senso le considerazioni di Francesco sull'80-10-10 sono del tutto in accordo con il fatto che questi cibi non possono rappresentare la "base" di un'alimentazione crudista, ma sta solo a te decidere se vale la pena di spendere cifre non piccole per ordinare o trovare frutta secca realmente cruda o meno. Io ad esempio ne mangio poca, perchè proprio non riesco a mangiarne molta, e ho deciso che, per il momento, i miei problemi sono ben altri, che procurarmi noci crude e anacardi crudi. Magari in futuro considererò di procurarmi cibo di qualità migliore, ora no, sto affrontando altri stadi di questo percorso.
Con il tempo potrai decidere quanto "perfetto" desideri che diventi il tuo crudismo, ricordando che si tratta di un percorso, che nessuno ti corre dietro, che tutto quello che fai sarà comunque "buono" e quello che non riesci a fare sarà comunque una parte della tua storia, senza altri problemi.
E tieni conto che un crudista "cucina" sempre di meno, man mano che prosegue, visto che mangia spessissimo frutta. Le preparazioni e le ricette servono a mangiare crudo nelle occasioni sociali, a cambiare quella volta che vogliamo una cosa particolare, a superare qualche "crisi" di appetito, come nel mio caso, in cui, per mangiare di + cerco di prepararmi cibi che mi spingano a mangiare abbastanza.
Ma questo accade nelle fasi inziali, proseguendo si cucina + per sfizio che per necessità, quindi se capita la salsa di soya, l'olio, le spezie, che male vuoi che possano fare alla fin fine?
Se mangi bene sempre, un cucchiaino di salsa di soya non ti farà danni. Se una volta ogni tanto usi olio, mah...cosa vuoi che possa farti, a rigore l'olio non serve, sono calorie vuote, ma come dice Mammafelice, anche i grassi servono a fissare le vitamine liposolubili, non si può sempre avere un avocado in frigo...
insomma, un igienista non beve tisane, non beve acqua (se non in casi eccezionali), non usa spezie, non usa peperoncino, non usa di certo sale (quello davvero non si dovrebbe, anche se io mi ciuccio le olive come una drogata o uso i pomodorini secchi, che non sono certo senza sale, ma so che non è certo il massimo), non usa olio, nemmeno aceto (c'è pure quello non pastorizzato, costa un botto e non si trova facilmente), mangia solo frutta secca cruda etc.
Nessuno ti obbliga a raggiungere in un colpo solo tutto questo. Sappi solo che questa è la direzione e fai con buon senso le tue scelte quotidiane.
Se ti serve qualcosa per dare sapore ai cibi, cerca fra le cose crude e non fare un dramma se ti capita di condire...nel tempo ti riuscirà di fare sempre nuovi progressi, superata una "soglia" potrai desiderare di "fermarti" o di proseguire, con calma, sta solo a te, ai tuoi tempi, al tuo corpo.
Bacioni
PS by the way, qualcuno mi ha detto di lasciare perdere gli "altri olii", quello di tua nonna è senza dubbio migliore...

MissVanilla
Messaggi: 2580
Iscritto il: dom ott 10, 2004 11:37 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Nordest
Contatta:

Re: Condimenti

Messaggio da MissVanilla » dom gen 10, 2010 9:36 pm

Ross, hai spiegato alla perfezione!
All'inizio è normale usare condimenti, poi ne avrai sempre meno bisogno.
Io ad esempio ora proprio non sopporto il sale sull'insalata, a volte vado da mia madre e lei lo mette, io non riesco nemmeno a mangiarla.
L'aceto migliore è quello di mele bio, non è pastorizzato (es quello dell'Achillea) e quindi è crudo, certo non è ottimale nemmeno l'aceto ma diamoci il tempo di cambiare i nostri gusti.
Anche io penso proprio che l'olio di tua nonna sia la cosa migliore in assoluto!

Tiger Lily
Messaggi: 22
Iscritto il: dom gen 03, 2010 3:46 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Siena
Contatta:

Re: Condimenti

Messaggio da Tiger Lily » lun gen 11, 2010 3:57 pm

Grazie mille! :D

e grazie per la precisione e dettagliatezza ross :)


(comunque, non c'entra niente, ieri come condimento ho fatto una "salsa agrodolce" frullando peperone rosso e ananas.. era buonissima!!)

Avatar utente
ross0
Messaggi: 350
Iscritto il: mar apr 22, 2008 7:42 am

Re: Condimenti

Messaggio da ross0 » lun gen 11, 2010 8:34 pm

Che bella salsina che hai provato, la provo di sicuro pure io!!!! Grazie!!!
ti segnalo la salsa di Peaceful Rawrior al mango per condire tutto, è squisita!!! (anche se ha dentro il curry ehm ehm...ma tu che sei + brava di me puoi lasciarlo da parte, è buona anche senza,magari al posto del curry puoi mettere limone)
Baciotti

Rispondi