Piano Fuhrman e buoni propositi

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

emily
Messaggi: 41
Iscritto il: mar nov 17, 2009 12:56 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da emily » lun nov 23, 2009 1:07 pm

vai così sara.........mi sembri partita con il piede giustissimo !!! l'attività fisica fa molto bene anche all'umore e ti aiuterà a rimetterti in forma...da parte mia un caldo abbraccio ed un in bocca al lupo per l'incontro con lo psichiatra... :) ciao !!!!!!!!!!!

Avatar utente
lafcadio
Messaggi: 33
Iscritto il: lun feb 23, 2009 9:46 pm

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da lafcadio » mar nov 24, 2009 8:47 am

Diario di bordo, secondo giorno.
Grigio.
Oggi giornata no. Mi sono alzata prestissimo, uno dei cani ha vomitato ovunque. Ha un che di metaforico che sia accaduto proprio a poche ore dalla mia prossima seduta psichiatrica. Talvolta ho l'impressione che la terapia sia un vomitar fuori a caso tutto quello che uno ha dentro, così, a singhiozzi imprevedibili. Non riesco ancora a passare alla pars costruens, all'analisi razionale di quello che mi accade dentro. Sono tormentata dalle allucinazioni. Il giro in bici non è durato come ieri, ma verso i tre quarti mi sono dovuta rintanare in casa, colta da una profondissima angoscia. Mi sentivo inseguita dal tempo. Il malefico tiranno. Sono qui, accanto al mio tè nero bollente. Ieri non sono riuscita a mangiare tutto quello che dovevo e forse la stanchezza che mi attanaglia dipende da quello. Nel pomeriggio, per resistere a una conferenza piuttosto impegnativa, ho bevuto un frullato di acqua, banana e mela. Ed è stata tutta la mia cena. Premesso che le lenticchie di pranzo sono ancora lì, ad attendere di essere consumate. Non so. Ho una nausea ancestrale, che è fisica sì, ma soprattutto mentale. Qualcuno di voi conosce la meravigliosa canzone di De André Il malato di cuore?
"Cominciai a sognare anch'io insieme a loro
poi l'anima d'improvviso prese il volo."
Da ragazzo spiare i ragazzi giocare
al ritmo balordo del tuo cuore malato
e ti viene la voglia di uscire e provare
che cosa ti manca per correre al prato,
e ti tieni la voglia, e rimani a pensare
come diavolo fanno a riprendere fiato.
Da uomo avvertire il tempo sprecato
a farti narrare la vita dagli occhi
e mai poter bere alla coppa d'un fiato
ma a piccoli sorsi interrotti,
e mai poter bere alla coppa d'un fiato
ma a piccoli sorsi interrotti.
Mi sento spesso così. Spettatrice di qualcosa che non mi spiego, che non è per me. Che non mi può riguardare. Questo senso di estraneità a me stessa a volte è salvifico. Esco da me in tutto non m'amavo granché ... (e questo è vinicio capossela... Zampanò!). Molto più spesso è devastante perché sento che la mia vita mi sfugge. Che il tempo, il Tiranno, scorre tra le mie dita e non si lascia afferrare, non si lascia godere. Sa solo passare. Singhiozzi di vita, piccoli sorsi. Questo è concesso. Ma se a me sfuggono anch'essi? Resta solo la sete. E gli occhi pieni di niente.
Non so che pensare oggi. Ma prevedevo questo spaesamento. Mi tremano i polsi ogni volta che devo varcare quella soglia e mettermi a nudo. Con tutte le mie debolezze, senza difese. Spero di riuscire almeno ad arrivare incolume a domani.
ho la mia insalatina a pranzo, le lenticchie da decimare e un po' di frutta. Per fortuna mio marito, il mio amore, oggi pomeriggio resta con me. Senza di lui sarei persa.
Vorrei solo essere capace di dirgli, di fargli sentire quanto è speciale ed importante per me. Ma dentro di me per ora è solo deserto.
Alti e bassi. Rimedierò al giro in bici incompleto andando a piedi dallo psichiatra (è un chilometrino di lungomare, anche piacevole, se non si congelasse come oggi!). Coraggio, è quasi ora.
Vi abbraccio tutti.
Sara

Avatar utente
cristina81
Messaggi: 215
Iscritto il: dom dic 21, 2008 12:54 pm

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da cristina81 » mar nov 24, 2009 11:15 am

coraggio!
dalle tue parole traspaiono una forza e voglia di farcela incredibili!
e te lo auguro di cuore :D

brutta sensazione quella del tempo Tiranno... un po' la conosco, ma ho imparato a conviverci e a pensare che se il tempo non fosse tiranno, nulla avrebbe senso...

ti abbraccio forte :)

p.s. e certo che conosco quello stupendo pezzo del mitico faber!
nei momenti difficili della mia vita, se non ci fosse stata la musica, sarei impazzita..
per me e' sempre stato una specie di sfogo dell'anima, un modo per non sentirsi soli..

Avatar utente
francy71
Messaggi: 702
Iscritto il: sab ago 30, 2008 12:57 pm
Controllo antispam: cinque
Località: provincia di Vicenza

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da francy71 » mar nov 24, 2009 3:22 pm

Ciao Sara,
scusa se uso questo tuo "diario" per chiedere una cosa. Ovviamente mi unisco agli altri augurandoti di trovare un po' di serenità nella tua vita, purtroppo non trovo le parole giuste ma, come gli altri, ti sono vicina (anche se non ti conosco) e ti faccio un grosso "in bocca al lupo".
Ho cercato su internet il "piano Furman" dato che non ne avevo mai sentito parlare e una cosa mi lascia un po' perplessa: il fatto che nel menù settimanale vengano indicati come alimenti da limitare i cereali in chicco, anzi il piano dice che le persone che hanno difficoltà a perdere peso (come me!)possono eliminare anche le verdure amidacee e i cereali.
Chiedo delucidazioni in merito a Daria (l'esperta) ma a chiunque voglia rispondere, grazie.

Daria
Messaggi: 4908
Iscritto il: mar nov 14, 2006 7:43 pm
Controllo antispam: cinque
Località: mantova
Contatta:

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da Daria » mar nov 24, 2009 3:45 pm

francy71 ha scritto: Ho cercato su internet il "piano Furman" dato che non ne avevo mai sentito parlare e una cosa mi lascia un po' perplessa: il fatto che nel menù settimanale vengano indicati come alimenti da limitare i cereali in chicco, anzi il piano dice che le persone che hanno difficoltà a perdere peso (come me!)possono eliminare anche le verdure amidacee e i cereali.
Chiedo delucidazioni in merito a Daria (l'esperta) ma a chiunque voglia rispondere, grazie.
Ciao Francy.
sul forum di SSNV, c'è un intero forum dedicato al Pino Fuhrman:
http://www.scienzavegetariana.it/forum/ ... 2199261b0a
Qui, c'è un esempio di menù settimanale che Fuhrman propone:
http://www.scienzavegetariana.it/forum/ ... p?f=4&t=21

In questo esempio di menù settimanale, ci sono tutti gli alimenti che sono anche quelli alla base dell'alimentazione vegan: cereali integrali, legumi, frutta, verdura, frutta secca, semi oleosi.
Le porzioni di cereali integrali sono limitate però ci sono (anche il pane integrale fa parte dei cereali integrali). in chi deve perdere peso vengono limitate le porzioni e le quantità dei carboidrati complessi. Lo stesso vale per le amidacee: ci sono ma, molto limitate.

"Eat to Live" - La dieta Fuhrman
Stefano "Fox_Mulder" Esposito

http://www.scienzavegetariana.it/focus/ ... hrman.html

In questo articolo, viene spiegato molto bene la classificazione di ogni alimento base...

Per quanto riguarda:
Verdure amidacee e cereali integrali, si legge:

Queste due categorie di cibi possono costituire un problema per chi ha difficoltà a perdere peso, ad esempio i diabetici o coloro che vogliono perdere peso più rapidamente e hanno difficoltà (ad esempio a causa di un metabolismo lento) dovrebbero ridurre del tutto questi alimenti fino a che non si saranno avvicinati al loro peso ideale.
Infatti i cibi ricchi di carboidrati complessi, pur essendo un elemento importante per un'alimentazione ottimale in quanto aiutano a prevenire numerose malattie, sono più caloricamente densi dei vegetali freschi. Per il nostro obiettivo dunque le verdure amidacee cotte e i cereali integrali dovrebbero essere limitati ad una porzione al giorno.

Esempi di verdure amidacee includono le carote cotte, le patate dolci, le patate bianche, castagne, tuberi, rape, zucca.
I cereali includono grano orzo, farro, farina di grano saraceno, mais, miglio, avena, quinoa, riso integrale e riso selvatico.
Potete scegliere di utilizzare la porzione consentita alternando una tazza di fiocchi d'avena o di altri cereali per la vostra colazione ad una porzione di verdure amidacee a pranzo o a cena.

Tenere in ammollo i cereali integrali prima della cottura aumenta di molto i loro valori nutritivi, perchè alcune sostanze fitochimiche e vitamine vengono attivate nel momento in cui il seme inizia a germogliare. Un ammollo di 24 ore porta il cereale alla prima fase della germinazione ed è sufficiente.

:)

Avatar utente
lafcadio
Messaggi: 33
Iscritto il: lun feb 23, 2009 9:46 pm

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da lafcadio » mer nov 25, 2009 8:20 am

Diario di bordo, terzo giorno.
I miei buoni propositi sono andati a farsi friggere. Ieri, dopo la seduta con lo psichiatra, sono crollata. Mi sono rintanata a letto fino alle quattro del pomeriggio, in preda ad un misto di frustrazione, angoscia e stanchezza. Mi sembra di girare attorno allo stesso punto senza mai arrivare da nessuna parte. Come un criceto impazzito nella sua ruota. Non sono riuscita ad ingerire nulla. E anche adesso che guardo la mia tazza di tè, non sento nessun desiderio di berla. Eppure i farmaci che prendo sono sempre gli stessi, sono quelli che nel cuore della notte mi facevano svaligiare il frigorifero ingerendo a caso e senza criterio qualunque cosa vi trovassi dentro. Questo senso di nausea non mi abbandona. Mi sforzo di mangiare, non sto tentando di dimagrire il prima possibile, sarei una cretina a pensare che il digiuno possa essere la via migliore. Per quanto accarezzi l'idea di praticarne uno, prima o poi, ma terapeutico, non assurdo come questo. La cosa che più mi spaventa è che non ho fame. Ieri ero a casa dei miei suoceri e stavano mangiando una pizza molto ricca. Io stavo per vomitare. La sola cosa che mi ha tenuta su fino a stamattina è stata un caffé d'orzo bevuto con mio marito, dopo la visita medica del pomeriggio. (Dovevo consegnare il nuovo piano terapeutico al medico di base per farmi prescrivere le mie pillole di gioia quotidiana). Mi chiedo cosa stia accadendo. Io amo moltissimo la frutta, la verdura. Sono ghiotta di legumi e ho scelto questo tipo di alimentazione non sentendo minimamente la "privazione" di altre cose che amo (pane, pasta, dolci fatti in casa). Lo psichiatra non si spiega questa mia inappetenza, se non come una esasperazione delle mie manie di controllo su di me. Crede che io voglia arrivare a conoscere i miei limiti, fin dove sono capace di spingermi. Ma non credo si tratti di questo. Io il controllo su di me lo sto perdendo.
Devo andare ora. Una giornata di dinamismo illusorio mi attende. Vi abbraccio tutti e spero mi torni la voglia di mangiare qualcosa oggi. Vi farò sapere più tardi.
Sara

Daria
Messaggi: 4908
Iscritto il: mar nov 14, 2006 7:43 pm
Controllo antispam: cinque
Località: mantova
Contatta:

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da Daria » mer nov 25, 2009 10:38 am

Ciao Sara,
premetto che parlo da ignorante, in quanto non so nulla di disturbi psichiatrici...
ma, queste tue visite dallo psichiatra sono proprio necessarie?
Visto che ti fanno stare tanto male... non sarebbe meglio provare a sospenderle?
Cosa succederebbe se, ad un tratto tu smettessi di andare dallo psichiatra e sospendessi tutti i farmaci?

Avatar utente
mammafelice
Messaggi: 706
Iscritto il: sab nov 10, 2007 11:03 am
Controllo antispam: cinque
Località: provincia di torino
Contatta:

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da mammafelice » mer nov 25, 2009 1:32 pm

Ciao, tieni duro.
Non lasciare che uno (o mille) giorni no, demoliscano anche quelli buoni.
Io credo che se in questo periodo non hai fame, non devi sforzarti troppo di mangiare. L'hai detto tu stessa: non hai cambiato i farmaci, allora è il tuo corpo che te lo chiede. Forse aver eliminato alcuni alimenti dalla tua dieta ti ha permesso di eliminare quella fame "chimica", falsa....
Non so, la butto lì. Certo non si può digiunare all'infinito, ma un periodo può anche essere salutare!
Coraggio, vedrai che rimettere in sesto il tuo organismo aiuterà anche la mente!
Un abbraccio

Avatar utente
lafcadio
Messaggi: 33
Iscritto il: lun feb 23, 2009 9:46 pm

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da lafcadio » gio nov 26, 2009 10:43 am

Diario di bordo, quarto giorno.
Se ad un tratto smettessi di prendere farmaci e di andare alle sedute psicoterapiche avrei in ordine: una crisi di astinenza, attacchi di violenza contro me stessa (autolesionismo e tentativi di farmi seriamente male), attacchi di violenza isterica contro chi mi circonda e, se ricordo bene l'ultima volta, uno dei miei migliori attacchi di panico per il quale sono stata ricoverata in psichiatria nel periodo in cui vivevo a milano. Non funziona così. Si arriva gradualmente alla terapia e la si toglie gradualmente. E per gradualmente intendo a volte anni per arrivarci e il doppio degli anni per toglierla. Sto male dopo perché rimestare nel proprio fango interiore non è piacevole per nessuno, figuriamoci per una persona come me, che ha sempre aspirato ad avere tutto sotto controllo. Io ho una patologia che richiede farmaci a VITA perché inoltre peggiora con l'età. Devo quindi rassegnarmi a fare i conti con il mio fango, le mie ombre, il mio male di vivere. Ieri ho mangiato due cucchiaiate di lenticchie e qualche foglia di lattuga. Sforzandomi immensamente perché dovevo lavorare nel pomeriggio e non potevo crollare miseramente davanti ai miei alunni. Oggi ho iniziato con un caffè d'orzo e con un paio di lunghe passeggiate. Ieri sera ho trovato un cane, piuttosto anziano e malconcio, e ho deciso di portarlo a casa con me. E con gli altri due. Mio marito non ne è entusiasta, anzi. Io non ci ho pensato su un minuto, l'ho preso e l'ho portato a casa. I due pargoli l'hanno accettato pare senza fare troppo i gelosoni e ora sono tre. Dovrei riflettere anche su queste mie azioni che nella mia testa sono prive di conseguenze e che nella realtà impongono sacrifici non solo a me...
ho troppe cose da mettere a posto nei miei pensieri. occorre fare ordine e ritrovare un minimo di equilibrio.
oggi insalata, ceci e frutta. Almeno in teoria. Incrocio le dita. E ora mi accingo a risistemare casa, che necessita di una squadra di operatori dell'ufficio di igiene!
vi abbraccio tutti, a domani.
sara

Avatar utente
cristina81
Messaggi: 215
Iscritto il: dom dic 21, 2008 12:54 pm

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da cristina81 » gio nov 26, 2009 12:00 pm

lafcadio ha scritto: Ieri ho mangiato due cucchiaiate di lenticchie e qualche foglia di lattuga.
bravissima!
e ti mando un abbraccio di incoraggiamento per i ceci di oggi :wink:

lafcadio ha scritto: Ieri sera ho trovato un cane, piuttosto anziano e malconcio, e ho deciso di portarlo a casa con me. E con gli altri due. Mio marito non ne è entusiasta, anzi. Io non ci ho pensato su un minuto, l'ho preso e l'ho portato a casa.
che bella cosa :D
se a tuo marito proprio non va giu', prova magari a cercare un'altra famiglia per lui.. cosi' nel frattempo sarebbe un "affido temporaneo" e non un'adozione e magari tuo marito pian piano ci si affeziona e passa sopra ai sacrifici..? :wink:

Avatar utente
lafcadio
Messaggi: 33
Iscritto il: lun feb 23, 2009 9:46 pm

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da lafcadio » ven nov 27, 2009 9:33 pm

Diario di bordo, quinto giorno.
Non c'è molto da dire. Oggi non ho mangiato nulla. eccetto due caffé d'orzo, uno alle 13 prima di iniziare a lavorare e uno alle 19, al termine delle mie fatiche intellettuali. Ho in compenso preparato un pranzo prelibatissimo per mio marito, che ha molto gradito sia il pensiero, sia il sapore. Semplicissime melanzane tagliate a fette di due cm di spessore con sopra una sottile spalmata di tofu e un pomodoro rosso con un pizzico di origano; dall'altro lato del tegame una patata al forno con un fungo cardoncello a pezzetti aromatizzati con maggiorana, timo, salvia e rosmarino...(il tutto cotto in forno per una ventina di minuti quasi senza olio. Devo dire che ho trovato il tegame vuoto, al mio ritorno. La cosa mi consola, visto che lui non ama molto le verdure "cotte", ma si presta sempre volentieri a sperimentare cose nuove. Quanto all'ospite peloso, penso che sarà qui per lungo periodo, dato che far adottare un cane di 11 anni è come pretendere che la Gelmini capisca qualcosa di quello che fa. Io gli voglio già bene, mio marito è un po' più distaccato... ma lo coccola lo stesso. In fondo piace molto anche a lui. Siamo solo preoccupati del nostro reciproco esaurimento nervoso... visto che tre sono davvero tanti!!! Pazienza. Anche domani vi scriverò in serata, ho da consegnare un gatto trovatello alla sua nuova famiglia e il viaggio è abbastanza lungo.
Di umore oggi va meglio, l'appetito tornerà prima o poi. questo digiuno non è forzato o indotto da qualche fissazione. Qualcuno di voi scriveva che è il corpo che me lo chiede e io pure penso sia così. Grazie ancora di tutti i vostri messaggi, sono preziosi per me, specialmente in questo momento.
Vi abbraccio tutti.
a domani.
Sara

Daria
Messaggi: 4908
Iscritto il: mar nov 14, 2006 7:43 pm
Controllo antispam: cinque
Località: mantova
Contatta:

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da Daria » sab nov 28, 2009 10:23 am

Forza Sara!
Ti siamo vicini e facciamo tutti il tifo per te... :)

emily
Messaggi: 41
Iscritto il: mar nov 17, 2009 12:56 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da emily » sab nov 28, 2009 6:06 pm

sara....sento il tuo dolore ed il tuo senso di impotenza... !!! non posso e non voglio dirti che tutto andrà bene da domani, sarebbe una sciocchezza ed una mancanza di rispetto nei confronti della tua patologia.... ma sento dentro di te una grande lucidità e voglia di cambiamento, e mi pare di capire che al tuo fianco c'è un compagno che ti sostiene, ed è tanto...ti mando un abbraccio che vorrei potesse in piccola parte lenire la tua sofferenza...come va l'inappetenza ?? tienici aggiornati !! ciao...

Avatar utente
lafcadio
Messaggi: 33
Iscritto il: lun feb 23, 2009 9:46 pm

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da lafcadio » sab gen 02, 2010 4:27 pm

Ritorno dopo tempo immemorabile al forum. Sono stata costretta a sospendere il piano e i miei buoni propositi sono andati a farsi friggere. Ho avuto un ricovero in psichiatrica per un attacco abbastanza grave e lì mi hanno ingozzata di qualunque immonda schifezza a forza. Dietro minaccia di nutrizione fluida. Sono qui per ribadire i miei propositi, ho detto che quest'anno deve essere diverso e lo sarà, dovessi imbattermi in una immane sfilza di imbecilli, come è capitato al policlinico di bari, io non desisterò. Vi racconto per farla breve la mia esperienza nel reparto di nutrizione clinica ed endocrinologia, che vanta ottime persone - non certo quelle che hanno visitato me. in ordine: -
L'endocrinologo ha predetto che dovrò iniziare una terapia farmacologica per il colesterolo, la statina, e che probabilmente ho il diabete per cui il 5 febbraio mi tocca, oltre all'ennesimo prelievo di routine, la curva da carico glicemico, simpatico esame orrendo che auguro solo al mio peggior nemico se proprio non trova di meglio da fare. che io sappia, prima di fare predizioni, a meno di non essere il mago otelma, si attende l'esito delle nuove analisi dopo un periodo di dieta ipocalorica...ma forse la mia idea di medicina risale ad ippocrate e non al dottor house.
- la prima nutrizionista era entusiasta della mia scelta vegana, mi ha solo consigliato delle integrazioni (lievito di birra, riso integrale e semi oleaginosi, oltre al canonico cucchiaio di olio di oliva nell'insalata). La seconda mi guardava con compassione, come se fossi una poveretta qualsiasi che andava riportata sulla retta via; vai col panegirico della carne, del latte e delle proteine animali. Io mi sono mostrata decisamente refrattaria al punto che, passandomi al medico, si è rivolta a me definendomi la "vegana" ed il medico, vedendomi in chiaro sovrappeso, mi ha risposto "non si direbbe proprio"; al che io, che non sono famosa per possedere il dono della diplomazia gli ho detto che nemmeno lui sembrava un dietologo, vista la panza e visto che davanti a me si ingozzava un bombolone fritto alla crema per festeggiare la fine del turno. ergo, che dire. Le esperienze sono davvero scoraggianti. farò questi esami e andrò dritta per la mia strada. io so che da qualche parte c'è un nutrizionista che faccia al caso mio, che non sia un ebete cafone e che non si limiti ad ovvietà: con la terapia di psicofarmaci che fa non perderà un grammo, anzi...mi raccomando a chiudere a chiave il frigorifero...
sono allibita dalla poca umanità, dall'idiozia e dall'incapacità di comprendere che se uno va in ospedale non è che stia proprio tanto bene e che avrebbe bisogno di aiuto, non di essere oltraggiato e vilipeso per le sue buone intenzioni...
basta. sono al mio nuovo secondo giorno, sto cercando di mangiare tutto quello che devo e di evitare tutto il resto e a part qualche attacco di fame improvvisa - dovuta alle mirabili conseguenze dell'assuefazione al risperdal - va tutto bene. Con tre cani le passeggiate sono ancora più faticose e più redditizie. la bici dovrà attendere, bufera in arrivo.
un abbraccio a tutti e scusatemi per il lungo silenzio. ora, prometto, si ricomincia davvero!
sara

Daria
Messaggi: 4908
Iscritto il: mar nov 14, 2006 7:43 pm
Controllo antispam: cinque
Località: mantova
Contatta:

Re: Piano Fuhrman e buoni propositi

Messaggio da Daria » sab gen 02, 2010 4:57 pm

lafcadio ha scritto: io so che da qualche parte c'è un nutrizionista che faccia al caso mio, che non sia un ebete cafone e che non si limiti ad ovvietà: con la terapia di psicofarmaci che fa non perderà un grammo, anzi...mi raccomando a chiudere a chiave il frigorifero...
Ciao Sara,
mi spiace per quanto ti è successo!
Di dove sei? Vedi se in questo elenco di medici, che aderiscono a Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana (SSNV), c'è un nutrizionista della tua zona:
http://www.scienzavegetariana.it/elenco ... gione.html

Rispondi