Allattamento al seno

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Avatar utente
unamas
Messaggi: 26
Iscritto il: lun lug 28, 2008 11:49 am
Località: pozzuoli-napoli
Contatta:

Re: Allattamento al seno

Messaggio da unamas » mer apr 29, 2009 4:24 am

Ciaooo !ho appena trovato questo post e devo aggiornarmi con calma.Per ora la mia attenzione è stata catalizzata dalla mail ricevuta da Sole.volevo dire che esistono metodi meno ortodossi ma forse ugualmente efficaci rispetto alla denuncia che non si può fare...già scriverne qui e allertare altre madri, smascherare prenatal anche se 'ufficilamente' è al di fuori.Potresti anche darci la mail di questa tizia e potremmo scriverle noi usando il suo stesso metodo ...potremmo scrivere tutte a prenatal...comunque volevo dirti che la tua risposta è sensazionale!!!!sei un mito :D

Avatar utente
unamas
Messaggi: 26
Iscritto il: lun lug 28, 2008 11:49 am
Località: pozzuoli-napoli
Contatta:

Re: Allattamento al seno

Messaggio da unamas » mer apr 29, 2009 4:31 am

se parlate spagnolo (ma anche no...magari bastano le immagini) ci sono questi video che io ho trovato molto belli...
la tetta non ha orario
e
ballo amoroso...
i titoli dicono tutto ,no?
perchè siamo tanto lontani dalla norvegia(culturalmente)?

http://www.quenoosseparen.info/descargas/

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da sole75 » mer mag 13, 2009 10:35 am

Ciao Micòl :D

Temo che la mia risposta non sia stata affatto ricevuta...e comunque dubito che la destinataria l'abbia letta :( . Credo che si tratti addirittura di un indirizzo fittizio, di quelli creati apposta per l'occasione.

Comunque quella di scrivere a Prenatal, se non altro per segnalare l'uso che è stato fatto di qualcosa che è pubblicato sul loro sito. Certo, non ci sono collegamenti tra la persona che ha scritto a me e Prenatal, dunque questi ultimi ne escono puliti, anche se non è da escludere che l'iniziativa sia partita proprio da loro.

Comunque, il fatto è che, fin quando questi "messaggi promozionali" raggiungono persone come noi che comunque si informano e valutano attentamente le proprie scelte, non hanno successo immediato, ma una mail del genere ricevuta da una neo-mamma un po' disinformata e non del tutto convinta di quello che è meglio per suo figlio, davvero ci mette poco a portare questa persona a mollare l'allattamento al seno e a passare all'artificiale. Ci sono tante argomentazioni convincenti, per chi non ha gli strumenti per contrabatterle.

Ed è per questo che, secondo m una lettera del genere, è abbastanza criminale.
Sarebbe belllo, quindi, se in qualche modo fosse possibile mettere in guardia eventuali altre destinatarie del messaggio, mi farebbe molto piacere, ma non ho idea di come si possa fare x diffondere l'allerta.

Qualche suggerimento?

ciao
sole

Avatar utente
fioredicampo75
Messaggi: 298
Iscritto il: lun lug 14, 2008 8:16 am
Controllo antispam: cinque
Località: Trentino

Re: Allattamento al seno

Messaggio da fioredicampo75 » sab lug 18, 2009 8:03 am

Ciao a tutte, ho letto con attenzione ed interesse tutta la discussione sull'allattamento al seno, e sono anche andata a dare un'occhiata al sito della Leche League, ma purtroppo ho visto che non ci sono consulenti nella mia regione (io sono trentina).
Io sono incinta alla quasi 11^ settimana, e dopo una serie di spaventi non da poco sembra che le cose si stiano avviando abbastanza bene (spero). Quello che volevo chiedere è se alcune di voi hanno esperienze di gemelli: io ne aspetto due e immagino che allattare due bimbi in contemporanea sia diverso dall'allattarne uno solo, quindi volevo chiedere se qualcuna di voi può darmi qualche dritta. Sto cominciando a meditare se comprare il manuale della LLL, ma intanto vorrei cominciare a chiarirmi le idee (anche se è vero che ho ancora molto tempo).
Grazie mille,
Martina e pulcini

Francesca B.
Messaggi: 126
Iscritto il: lun mag 25, 2009 9:46 am
Controllo antispam: cinque
Località: Pordenone
Contatta:

Re: Allattamento al seno

Messaggio da Francesca B. » mer lug 29, 2009 4:35 pm

Ciao Fiore,

ti rispondo anche se non ho due gemelli, ho una bimba di 4 mesi. L'allattamento non è una passeggiata, per me è stata dura perchè ho avuto ragadi e bruciore intenso ai capezzoli per quasi due mesi. Ho tenuto duro e ora allattarla è la mia felicità. Tra gli ormoni scombussolati, un po' di senso di inadeguatezza e il dolore giuro che non sapevo pià come fare. Ciò che mi ha salvato, credo, è stato l'istinto e il lavaggio del cervello sull'allattamento che mi avevano fatto al corso preparto e in ospedale (se tu sei trentina sicuramente andrai in un ospedale amico del bambino - lì è pieno - come me, io sono a Pordenone in Friuli e mi sono trovata bene. Parlano benissimo di Vipiteno.).

Sai che cosa avrei voluto avere in quei "giorni di dolore"? Proprio il manuale LLL "L'arte dell'allattamento materno"! L'avevo letto in gravidanza, ma non tutto, e poi non l'avevo più comprato. Non hai idea di quanto avrei voluto averlo, ci sono tantissime info e soprattutto è un sostegno grandissimo.
Se riesci prendilo, ti sarà d'aiuto.

Se non c'è una consulente LLL, di sicuro ci sarà qualche gruppo di sostegno che fa capo all'ospedale in cui andrai a partorire. Di solito sono persone in gamba. Visto che aspetti dei gemelli ti conviene andare a conoscerle prima, magari ti possono dare qualche dritta e poi, quando ne avrai bisogno, sarà più facile contattarle.
Credimi, se non altro per scambiare due chiacchiere, farsi aiutare da qualcuno è una vera benedizione!

un abbraccio a tutti e tre
francesca

Avatar utente
fioredicampo75
Messaggi: 298
Iscritto il: lun lug 14, 2008 8:16 am
Controllo antispam: cinque
Località: Trentino

Re: Allattamento al seno

Messaggio da fioredicampo75 » gio lug 30, 2009 2:03 pm

Ti ringrazio, sei stata gentilissima.
Mi sarebbe piaciuto molto andare a Vipiteno, ma è a più di due ore da casa mia e poi avendo 2 gemelli ci sono molto rischi legati al parto e quindi non me la sento di andare fin lassù, però voglio informarmi bene sugli altri ospedali. Quello della mia città non mi ispira molto, ma raccoglierò notizie e vedrò, e poi la settimana prossima voglio andare ad iscrivermi al corso preparto, sperando che sia organizzato bene. Ho un'amica che ha partorito a Vipiteno e mi ha promesso di passare a trovarmi per insegnarmi le cose che le hanno insegnato lassù e che non le aveva detto nessun'altro, neanche al corso preparto, e anche lei mi ha consigliato il manuale della LLL, quindi appena fatta l'ecografia del terzo mese (fra due giorni) comincerò ad organizzarmi. Grazie ancora e buon proseguimento a te e alla tua bimba!

melidi7
Messaggi: 31
Iscritto il: gio dic 11, 2008 8:24 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da melidi7 » sab ago 01, 2009 7:21 pm

per trovare aiuto per la tua regione:
http://partonaturale.altervista.org/
che bellezza avere dei gemelli..
xxmelissa

ila
Messaggi: 8
Iscritto il: lun set 15, 2008 9:36 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da ila » gio ago 13, 2009 10:03 pm

Ciao Fiore,
io ho due gemelle, e le sto allattando tutt'ora (hanno quasi 9 mesi). Ti posso raccontare la mia esperienza se vuoi... Allattare è una esperienza meravigliosa, a prescindere dai gemelli. Penso che tutte le informazioni, i consigli, le dritte e i rincuoramenti li potrai trovare sia in questo forum che sul libro della LLL (procuratelo, è molto bello). Allattare due gemelli è una esperienza bellissima che richiede molta energia e molto sacrificio, non te lo voglio negare. Soprattutto all'inizio fatti aiutare in tutti i modi, anche nelle faccende di casa, perchè l'allattamento è un lavoro a tempo pieno che consuma.... Io mangiavo come una disperata e perdevo peso continuamente, fino a quando ho incominciato a dar loro le pappe... adesso sono rinciccita un pò! E poi bere, bere, fino a 4 litri al giorno, mai uscire di casa senza almeno mezzo litro di acqua (anche per mezz'ora di tempo). Procurati un cuscino da allattamento, il più lungo che trovi: per me è stato fondamentale per poter allattare in contemporanea le due piccole idrovore. e poi è comodo da morire per mille altri usi, come cuscino contenitore, come barriera sul lettone, etc..
per ora non mi viene in mente niente altro; e poi sono lessa.... aspetto che si sveglino per l'ultima poppata, e poi spero di riuscire a dormire un pò....
se ti viene in mente qualche altra domanda o curiosità, scrivimi; non prometto risposte rapide, ma prima o poi rispondo.
Auguri per la gravidanza!
P.S. io ho partorito le piccole.... una emozione devastante!

jarboe
Messaggi: 49
Iscritto il: sab nov 22, 2008 10:02 am

Re: Allattamento al seno

Messaggio da jarboe » dom set 20, 2009 9:25 pm

fioredicampo75 ha scritto: Mi sarebbe piaciuto molto andare a Vipiteno, ma è a più di due ore da casa mia e poi avendo 2 gemelli ci sono molto rischi legati al parto e quindi non me la sento di andare fin lassù, però voglio informarmi bene sugli altri ospedali.
ciao, scusa se mi intrufolo ma vorrei consigliarti l'ospedale di Bolzano, io ho partorito lì e mi sono trovata bene, ci sono le vasche per il aprto o travaglio in acqua, è un bel reparto.

Avatar utente
ebra
Messaggi: 9
Iscritto il: lun set 28, 2009 5:30 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Allattamento al seno

Messaggio da ebra » mar set 29, 2009 5:09 pm

Questo argomento è davvero interessante, io sono madre di un bimbo di appena un mese e lo stò allattando al seno, il mio problema sono le ragadi molto fastidiose e dolorose mentre si allatta :-( Non vorrei smettere di allattarlo con il mio latte. Quindi chiedo se qualcuna di voi ha dei consigli da darmi. Mi hanno consigliato di usare il tiralatte ma chiedo non è doloroso ugualmente?? Ciao e grazie

Avatar utente
fioredicampo75
Messaggi: 298
Iscritto il: lun lug 14, 2008 8:16 am
Controllo antispam: cinque
Località: Trentino

Re: Allattamento al seno

Messaggio da fioredicampo75 » mar set 29, 2009 7:26 pm

Ciao, io non sono ancora molto esperta perché sono ancora in attesa, ma nel frattempo mi sono studiata il manuale sull'allattamento della LLL, ti riporto quello che dice: "la causa più diffusa di dolore ai capezzoli è la posizione non corretta del bambino al seno. Nella posizione classica,la testa del bambino dovrebbe trovarsi appoggiata al tuo avambraccio: la mano sostiene il sederino o la coscia e la parte anteriore del suo corpo è rivolta contro di te con il suo viso davanti al capezzolo, in modo da non dover girare la testa per raggiungerlo. Sfiora il labbro superiore del bambino con il capezzolo finché spalancherà la bocca, sporgendo la lingua fuori. Senza perder tempo, tiralo vicino a te lasciando che si attacchi. E' bene verificare che il bambino abbia tirato ben dentro la bocca buona parte dell'areola, poiché la lingua deve comprimere la mammella nella zona di sotto dell'areola. Una volta che si è attaccato, fatti aiutare a controllare che il labbro inferiore non sia rientrato insieme al capezzolo: se ciò fosse verificato, tiralo fuori dolcemente. assicurati che la parte inferiore dell'areola sia ben dentro la bocca. Il mento deve toccare il sen per primo e il naso per ultimo. Se i capezzoli ti fanno male, puoi cambiare posizione ogni volta che allatti (seduta, sdraiata, presa sottobraccio...). E' comunque importante che il capezzolo non sia risucchiato, ma si introduca nella sua bocca ben aperta. Quando lo stacchi dal seno, usa un dito per abbassare il seno vicino all'angolo della sua bocca, in modo da interrompere il vuoto causato dalla suzione.
Non vi è alcun bisogno di limitare la durata della poppate se il bambino è ben posizionato. Lasciare che il bambino poppi spesso, cioè ogni volta che ha fame, attenua il dolore: se è molto affamato infatti tenderà a poppare più vigorosamente, e inoltre il seno sarà più teso, cosa che rende meno facile attaccarsi bene".
Ripeto, per il momento questa per me è solo teoria, ma prova a vedere se ti può aiutare, e poi sicuramente ci sarà qualche mamma più esperta che correrà in tuo aiuto!

Avatar utente
Daria74
Messaggi: 171
Iscritto il: dom apr 27, 2008 12:59 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da Daria74 » mer set 30, 2009 12:53 pm

Ciao, come ti riportava giustamente Fioredicampo dal manuale della LLL, le ragadi dipendono dal modo corretto o meno di attaccarsi del bambino, quindi prima di tutto controlla questo e la posizione delle labbra, se usa anche il biberon può essere anche che si attacchi male perchè è "confuso" sul modo di ciucciare... Io ti consiglio di telefonare ad una consulente della LLL (vedi nel sito http://www.lllitalia.org/) che può venire a casa tua e darti una mano accertandosi che il bimbo si attacchi correttamente. Oppure puoi anche informarti se nella tua zona ci sono incontri della LLL dove ottenere le stesse informazioni. La mia bimba che ora ha 18 mesi è ancora allattata grazie anche alla fantastica consulente che c'è nella mia zona che mi ha aiutato nei primi tempi...
Daria

Avatar utente
ebra
Messaggi: 9
Iscritto il: lun set 28, 2009 5:30 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Allattamento al seno

Messaggio da ebra » mer set 30, 2009 1:40 pm

Grazie dei preziosi consigli, non sapevo che esistessero queste associazioni che danno consigli per l'allattamento. M'informerò se nella mia zona ci sono. Quindi mi sconsigliate il tiralatte?? Giusto?. O in attesa che le ragadi guariscono posso utilizzarlo? Ciao e scusate ma a volte mi prende il panico totale!

Francesca B.
Messaggi: 126
Iscritto il: lun mag 25, 2009 9:46 am
Controllo antispam: cinque
Località: Pordenone
Contatta:

Re: Allattamento al seno

Messaggio da Francesca B. » mer set 30, 2009 10:01 pm

ebra ha scritto:Grazie dei preziosi consigli, non sapevo che esistessero queste associazioni che danno consigli per l'allattamento. M'informerò se nella mia zona ci sono. Quindi mi sconsigliate il tiralatte?? Giusto?. O in attesa che le ragadi guariscono posso utilizzarlo? Ciao e scusate ma a volte mi prende il panico totale!

Ciao Ebra, ti racconto la mia esperienza.
Ho partorito e la mia bimba (che ora ha 6 mesi) si è attaccata subito, molto bene a detta delle puericultrici, tutte persone molto esperte, non ho nulla da rimproverargli. ...tanto tanto bene che dopo tre giorni mi sono venute le ragadi...
Un dolore pazzesco! UN dolore che non si limitava all'attacco e allo stacco, ma continuava spesso durante tutta la poppata e che era amplificato dal bruciore costante a cui erano sottoposti i capezzoli, non solo quadno la bomba si attaccava quello c'era sempre.

Pur sapendo che dipendeva dalla posizione, credo di aver provato tutte le creme in commercio, ero disperata! Le ostetriche del gruppo di sostegno all'allattamento mi hanno spiegato che spesso basta veramente poco per procurare le ragadi, tanto più in presenza di pelli chiare e sensibili. UNa di loro mi h raccontato di non aver avuto ragadi, ma bruciore perenne per tre mesi, tanto che a volte pensava al LA - solo l'orgoglio di essere ostetrica l'ha fermata.

Le ostetriche mi hanno aiutato molto a migliorare la posizione, per questo ti consiglio di cercare un gruppo o una consulente. Forse il dolore non ti passerà ma ti assicuro che il sostegno morale che ti danno è impagabile. Ti aiuta ad andare avanti.
Tiralatte: prova, vedi come va, magari ti da un po' di sollievo. A me, è servito solo a stressarmi ancora di più e a farmi stare male, perchè mi rodevo tantissimo a vedere la bimba che si scolava il biberon, mi sembrava una cosa così innaturale che stavo male... Ho provato per 2 giorni a fare solo tiralatte in attesa che migliroassero le ragadi: non lo auguro a nessuno, è stata una corsa, mi sembrava di essere sempre a mungermi, notte e giorno, e non è servito a nulla. Appena lei si è attaccata le ragadi si sono riaperte.

Allora, io ora ti do un consiglio, ma non mi mandare a quel paese. Credimi, è l'unica cosa sensata che ti si possa dire. Puoi fare queste tre cose:
- controlla che la posizione sia corretta, è fondamentale, ma a ragadi ormai presenti non sempre è determinante nel far sparire il dolore
- prendi un po' di lanonina (si lo so, non è bio al 100% ...): è l'unica sostanza che riesce a idratare gli strati più profondi della pelle, serve solo a ragadi presenti, come prevenzione non serve a nulla
- il consiglio più importante: mettitela via, prima o poi passano, fanno un male che ci faccio ancora gli incubi, ma passano, credimi. Io piangevo dal dolore e dalla stanchezza di avere sempre sempre male. Poi, un bel giorno, inizi a non sentire tanto male, poi ancora meno e poi te ne sei scordata e non ci pensi più. Tieni duro, però, ok? È un momento brutto, ma basta avere un po' di pazienza. Passa tutto.

Se vuoi scrivermi o chiedermi altro, sono a tua disposizione.
Un abbraccio fortissimo
francesca
-

Akira
Messaggi: 1528
Iscritto il: dom lug 30, 2006 6:44 am

Re: Allattamento al seno

Messaggio da Akira » gio ott 01, 2009 4:00 pm

Ho letto quanto segue da un libro di medicina.

Se analizziamo la composizione quali-quantitativa del latte materno possiamo subito mettere in evidenza alcune peculiarità che lo contraddistinguono, come ad esempio:
- una ripartizione calorica dei macronutrienti del tipo 40-10-50 (carboidrati, proteine, grassi)

Ma è vero?

Rispondi