Allattamento al seno

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da sole75 » gio mar 26, 2009 10:14 am

sissimia ha scritto:Tra una settimana Francesco fa 6 mesi, lo allatto ancora solo io, anche se stiamo iniziando ad assaggiare qualche frutto, e leggervi mi aiuta sempre a chiarimi le idee e a perseguire il mio obiettivo che è quello di allattare il mio piccolo finchè potrò!
Ciao Silvia,
che bello sapere che allatti ancora con soddisfazione....e che hai superato i dubbi del terzo mese!!! :D :P :D

Per le insistenze a cominciare lo svezzamento, anche qui, fai come ti senti, come ti dice il tuo istinto e anche come ti sembra sia orientato il tuo bimbo. Si vede se è interessato al cibo o no.
Ricordati che, se vuoi continuare ad allattare, il cibo deve essere un complemento del tuo latte e non viceversa (del resto questo è suggerito anche dalle linee guide dell'OMS: Organizzazione Mondiale della Sanità): quindi prima offri la tetta, poi la pappina che hai deciso di preparargli, o il frutto, ecc. Così non succederà che lui, riempendosi di pappa, sia troppo sazio per ciucciare e, calando la richiesta, cala anche la produzione di latte.

Se invece vedi che non è particolarmene interessato al cibo, puoi anche tranquillamente continuare con l'allattamento esclusivo al seno per altri mesi.
Può anche succedere che lui si "autosvezzi", allungando le manine nei vostri piatti e assaggiando un giorno questo, un giorno quest'altro.
Sull'autosvezzamento era stato aperto un topic apposta, molto interessante :wink:

In bocca al lupo
Sole

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da sole75 » gio mar 26, 2009 10:53 am

Scusate, come mai le rubbriche "allattamento al seno", quella sui vaccini e quella sui pannolini sono finite nella sezione "ANNUNCI" e non sono più in quella "ARGOMENTI"?
Non vorrei che in questo modo risultassero meno visibili....

Ciao
Sole

Avatar utente
sissimia
Messaggi: 88
Iscritto il: ven nov 28, 2008 2:34 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da sissimia » gio mar 26, 2009 7:01 pm

Ciao Sole,

sì, sto iniziando con i primi assaggi, ma la prendo con calma. Ho letto il topic sull'autosvezzamento e credo che proverò a metterlo in pratica, ma è ancora presto. Francesco non riesce ancora a stare seduto da solo e per ora è interessato solo al bicchiere dell'acqua. Lo allatto ancora 6-7 volte nelle 24 ore e qualche volta gli do la mela o la pera tra una poppata e l'altra, ma senza una regola fissa, quando mi sembra più tranquillo e desideroso di mangiarla. Inizialmente provavo a dargliela la mattina, ma non sempre la vuole e oggi l'ha mangiata alle cinque...intanto prende confidenza col cucchiaino.
Sono convinta che se lo si sa ascoltare il bambino manifesta pienamente il desiderio di assaggiare qualcosa di nuovo, ma se lo si sforza a mangiare altro così, di punto in bianco, sono solo battaglie inutili e finisce per vivere il momento del pasto come una cosa negativa.

Tornando all'allattamento, qualche mese fa ho conosciuto una mamma che ha allattato il suo bambino fino a 4 anni :shock:

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da sole75 » ven mar 27, 2009 9:29 am

sissimia ha scritto:Tornando all'allattamento, qualche mese fa ho conosciuto una mamma che ha allattato il suo bambino fino a 4 anni
Io sono sulla buona strada: la mia più grande ha compiuto 3 anni a febbraio....e non sembra affatto intenzionata a smettere :mrgreen: Nel frattempo ciuccia accanitamente anche la sorellina di 2 anni :P

Dopo qualche momento di stanchezza e di riflessione (inizialmente avevo dei dubbi, sono andata un po' in crisi riguardo l'allattamento prolungato), ho deciso di assecondare il bisogno delle bambine: se loro mi chiedono la tetta, evidentemente hanno una motivazione e fintanto che la cosa ci rende felici, non ci vedo alcun problema.

Però ora un problema c'è: come dicevo in un altro post, ho cominciato a sentirmi molto stanca in quest'ultimo periodo. Sono scarica: mi sento come una macchina in riserva da chissà quanto che va avanti per inerzia. Avrei bisogno di un bel pieno di energia.....
Il fatto è che le bimbe molto probabilmente avvertono questa spossatezza e sentono che non riesco a dedicarmi pienamente a loro, anche se sto con loro tutto il giorno. E sembra quasi che proprio per questo mi chiedono la tetta ancor più insistentemente, come se questo fosse l'unico mezzo che hanno per SENTIRMI, per sentire le mie attenzioni, per assicurarsi che io sia ancora tutta loro.
Questa è una mia idea, non so quanto sia valida.
Comunque in molti momenti della giornata, io davvero adoro allattarle e sentire questa intimità, godermi questo momento di coccole. Non sopporto quando diventa il loro unico pensiero e insistono con piagnucolii o addirittura urla. Penso che a 3 anni ci si potrebbe anche concentrare su qualcos altro e credo che la responsabilità sia mia, nel non ruscire a volte a offrire un nuovo oggetto di interesse. Nonostante, stia con loro senza sosta e proponga ogni tanto anche delle attività (non sempre, è ovvio, non sono una macchinetta).
Comunque spesso, anche mentre sono coinvolte in altre attività, all'improvviso se ne saltano su con : Mamma, tetta! E non sempre perché hanno sonno.
Ad esempio, ora che è ricominciato il bel tempo, ogni tanto le porto a giocare in spiaggia: nel bel mezzo dei loro giochi, loro corrono da me e si attaccano.

Non ho mai pensato che l'allattamento possa essere debilitante per il fisico, come tante volte si sente dire. Penso che il fatto di essere scarica possa derivare da un insieme di cose: comunque occuparsi di due bimbe piccole, per quanto gratificante, è anche stancante, in casa, inoltre, abbiamo un sacco di lavori (siamo in una vecchia casa in pietra nel bosco, che ha bisogno di tanta manutenzione e per quanto ci si lavori, sembra sempre che non sia apposto),attorno a me vedo sempre un sacco di disordine e confusione che mi snerva, anche il mio compagno comincia ad accusare stanchezza e questo si tramuta spesso in nervosismo e scleri tra di noi....

inoltre ora le mie energie devono ulteriormente ripartirsi, in quanto c'è un terzo bimbo (o bimba) in pancia :P

Insomma, se qualcuno ha qualche suggerimento (o qualche pozione magica) per recuperare un po' di energie, gliene sarei infinitamente grata. Giusto quel po' che mi permetta di stare allegra e serena, come fino a qualche tempo fa.

GRAZIE! :D :D
Sole

Avatar utente
Gato
Messaggi: 276
Iscritto il: gio giu 05, 2008 4:37 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Allattamento al seno

Messaggio da Gato » ven mar 27, 2009 10:19 am

sole75 ha scritto:Non ho mai pensato che l'allattamento possa essere debilitante per il fisico, come tante volte si sente dire.
Io devo dire che invece per me lo e' stato, eccome. E' vero, c'erano altre concause (lavoro, stress, eccetera), pero' a 13 mesi non ce la facevo davvero piu'... e stavo proprio MALE fisicamente.
C'e' anche da dire che allattavo un'idrovora succhia-latte che ogni notte mi prendeva UN LITRO :shock: (l'ho misurato col tiralatte e coi biberon che da li' in poi ha iniziato a prendere). Penso e spero che non sia tanto normale per un bambino bere cosi' tanto, e che quindi nella maggior parte dei casi allattare non sia cosi' debilitante per il fisico della mamma come lo e' stato per me.
Di fatto, appena ho smesso di allattare, in modo brusco ma che comunque il pupo ha accettato piuttosto bene, ho iniziato a stare meglio, e' sparito il mal di schiena e di ossa, e sono riuscita finalmente a portare un po' piu' a lungo il bambino, cosa che dai 4-5 mesi in poi non riuscivo quasi piu' a fare...

Avatar utente
Gato
Messaggi: 276
Iscritto il: gio giu 05, 2008 4:37 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Allattamento al seno

Messaggio da Gato » ven mar 27, 2009 2:48 pm

Mi sono accorta che il mio messaggio sopra potrebbe sembrare un invito alle mamme a smettere presto di allattare, NON E' COSI'!!!!!!!!!!!!!
Anzi, io ammiro (e invidio) le mamme come Sole che riescono a protrarre l'allattamento anche a lungo.
Solo volevo far passare il messaggio che allattare non e' sempre 'facile e naturale', soprattutto nella societa' moderna in cui le mamme sono investite di ruoli molteplici, difficili da conciliare, e sono subissate da pressioni esterne che favoriscono l'interruzione piuttosto che la continuazione dell'allattamento.
Sul lavoro, ad esempio, io ricevevo pressioni a smettere di allattare perche', a quanto pare, 'rendevo meno'... :(

rosanna corrado
Messaggi: 14
Iscritto il: lun mar 23, 2009 4:36 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da rosanna corrado » sab mar 28, 2009 10:18 am

Credo che spesso, a parte situazioni di sovraccarico di stanchezza fisica per lavoro, più bambini, gravidanza, ecc, l'allattamento "prolungato" venga vissuto come fonte di stress inconsapevolmente e così trasformato in stanchezza fisica, a causa delle pressioni esterne alla coppia mamma-bambino : in famiglia, al lavoro, tra gli amici, al parco, e in tantissime altre situazioni e poi la vita precedente al bambino era diversa e così un insieme di motivi ci fa dubitare del beneficio dell'allattare ancora.
Spesso, mettendo sul piatto della bilancia i vantaggi che questo comporta per il bambino (tanti non sto ad elencarli adesso) e anche per la mamma (minore rischi di tumore al seno e utero e ovaie più è lungo il periodo di allattamento, di osteoporosi dopo la menopausa e altro) e conoscendo altre mamme che stanno allattando bambini della stessa età del proprio, fa non sentire più la stanchezza perchè decadono quei motivi o quelle aspettative che avevamo prima.

Potrebbe trattarsi qualche volta di reali problemi di spossatezza data da situazioni sottovalutate o non riconosciute come ipotiroidismo, carenze alimentari (mangiare poco o di corsa quello che capita), superlavoro dentro o fuori casa, tanti bambini e la casa da gestire sempre da sola, restare isolate.

Non bisogna allattare per forza, come se fosse un ricostituente che dobbiamo prendere ma che non ci piace. Leggere qualcosa di interessante ci può rendere più consapevoli dei vantaggi e di modi di fare che ci innervosiscono nelle richieste del bambino o nostri ma che sono davvero comuni e rilassarci ricordandoci che è un periodo che passa fin troppo velocemente anche se al momento sembra che nostro figlio voglia restare per sempre un...poppante!
Libri interessanti, forse qualcuno li ha già segnalati sono "Allatti ancora?" e "Crescerli con amore" de La Leche League, "Besame mucho" di Carlos Gonzales

Avatar utente
francia
Messaggi: 182
Iscritto il: mer gen 07, 2009 9:45 pm

e se non vuole piu ciucciare??

Messaggio da francia » dom mar 29, 2009 10:16 am

Ciao
come al solito probabilmente non è il posto adatto ma ci provo lo stesso. Ho una bimba di 12 mesi (compiuti ieri!!!) che ha deciso di smettere di bere il mio latte, io sono incinta alla 13 sett. e per i primi due mesi lei si attaccava (prendeva già le pappe) con mio grandissimo dolore perchè il seno era veramente indolenzito, poi finalmente il dolore è passato e ..... forse anche il latte??? oppure è passata la voglia di ciucciare?? :( Ho appena ritrovato il num. di tel di una consulente lll che mi aveva aiutato all'inizio ma visto che oggi è domenica e non la posso chiamare intanto ho pensato di chiedere anche a voi. Capire il perchè di questo suo comportamento non è facile, ma conoscendo il soggetto molto autonomo :twisted: potrei trovare una risposta, la mia domanda però è questa: se non prende il mio latte con cosa devo sostituirlo? Il pensiero non mi piace ma le servirà un apporto di calcio? Se invece non è necessario e basta integrare il calcio nella dieta allora va bene così. Se poi c'è anche un modo per ri attaccarla allora accetto consigli.
Grazie a tutte voi perchè anche solo leggere i vari post aiuta molto!!!
Ciao
Francesca

rosanna corrado
Messaggi: 14
Iscritto il: lun mar 23, 2009 4:36 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da rosanna corrado » dom mar 29, 2009 4:11 pm

Scusa Francesca, avevo scritto ma mi è sparito il messaggio perchè ho schiacciato dove non dovevo per cui può darsi che arrivi quasi doppio.

Se vuoi una consulente LLL la trovi anche di domenica, trovi il n sul sito LLL www.lllitalia.org così potrai parlare più a lungo e vedere un po' insieme di che tipo di situazione si tratta in questo momento.
La bambina mangiava le pappe in sostituzione delle poppate e poppava poco o il latte materno era il suo alimento principale e gli altri alimenti erano integrazioni soltanto?
E' differente perchè se poppava solo qualche volta, ormai il nutrimento maggiore lo prendeva da altro se invece il suo alimento principale era il latte materno con integrazioni non abbondanti di altri alimenti, allora dovrai aumentare dall'altra parte, con gli alimenti.
Sul forum trovi ricette per bebè vegani se sei vegana. Se già segui questo tipo di alimentazione sarai anche già informata sugli alimenti che contengono calcio, proteine, ecc
ciao
Rosanna

rosanna corrado
Messaggi: 14
Iscritto il: lun mar 23, 2009 4:36 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da rosanna corrado » dom mar 29, 2009 4:18 pm

Quanto al riportare la bambina al seno, devi decidere tu, essendo in gravidanza cosa ti senti di fare.
Sarebbe da sapere se in questo periodo in cui avevi male al seno, la bambina poppava già poco per il tuo dolore, se il riflesso era bloccato per questo, se il n delle poppate era stato forzatamente limitato, ecc.
Se tu volessi potresti provare a rioffrirglielo, senza insistenza, quando è tranquilla o si sta per addormentere.
Nel caso decisamente non lo volesse, allora potresti regolarti con l'alimentazione familiare che stai seguendo o che scegli di seguire.

Avatar utente
francia
Messaggi: 182
Iscritto il: mer gen 07, 2009 9:45 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da francia » dom mar 29, 2009 6:12 pm

Ciao e Grazie!!!!! :P
Con le tue parole già mi sento meglio! La bimba poppava solo per addormentarsi e durante la notte, ha sempre fatto dalle 2 alle 4 poppate brevissime notturne, di giorno invece mangiava regolarmente seguendo una alimentazione vegetariana (io non lo sono e neanche mio marito, per noi è più difficile ma ci stiamo provando) con colazione, merendina, pranzo,merendina e cena, quindi sempre con gradualità ha aumentato lei la richiesta di cibo e diminuito quella del latte. Probabilmente nel periodo in cui il seno mi faceva male c'è stato come dici un tu un problema di emissione e/o cambio sapore (ormoni della gravidanza?) e ora si addormenta ciucciando il dito cosa che ha sempre fatto sin da piccolina facendomi sentire una quasi fallita visto che ho scelto di rimanere a casa e non lavorare per dedicarmi a lei e il che ha previsto un allattamento a richiesta diurno e notturno senza distinzione, ma il dito-ciuccio le è rimasto e adesso se provo ad attaccarla per addormentarla si rifiuta, non ci sono dubbi. Qualche volta ho aspettato che si addormentasse quasi per attaccarla e ha funzionato ma non sempre. Mangia volentieri tutto, è supervivace quindi penso che prenda a sufficienza tutto ciò che le serve ..... è solo che a me dispiace un po......
Grazie per la risposta e forse il mio era solo uno sfogo perchè in fondo è un suo momento di crescita e quindi di cambiamente e come tutti i cambiamenti ci vuole del tempo per abituarcisi. Cmq ora vado sul sito lll e telefono!
Grazie ancora
Francesca

Avatar utente
mammavale
Messaggi: 239
Iscritto il: dom dic 28, 2008 5:47 pm

Dolore al seno

Messaggio da mammavale » dom apr 05, 2009 6:44 pm

Ciao a tutti.

Samuele ha 40 giorni ed è cresciuto benissimo. Io all'inizio avevo tanto latte e in ospedale mi avevano consigliato di spremermi il seno, per evitare l'ingorgo e così ho fatto, fino a che ho notato che il seno non era più duro duro e non mi sgocciolava più l'uno mentre samu poppava dall'altro.
Io allatto da entrambi i seni ogni poppata, perché sennò si riempie troppo il seno non poppato.

Tra una poppata e l'altra ho sempre sentito un po' di dolore, come se mi percorresse il seno e mi hanno spiegato che è normale, dovuto al "riempimento" del seno di latte. Pian piano questo dolore è diventato proprio leggero.
Ultimamente però, da 2/3 gg, il dolore è molto più forte, non da soffrire, ma da fare una smorfietta diciamo. E' sopportabile, ma non vorrei che sia l'inizio di qualcosa di più grave.
E poi in generale ho il seno un po' indolenzito.

Cosa potrebbe essere?
Ho cambiato reggiseno ultimamente, perché ho il seno veramente grosso e ho cercato di mettere un reggiseno che me lo sostenesse di più, per evitare (altre smagliature)...potrebbe essere quello?

Bho!
Grazie a tutti!
Valeria

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da sole75 » lun apr 06, 2009 4:38 pm

Ciao Valeria!
Tu allatti a richiesta? Cioè ogni volta che il tuo bimbo dà segnali di volersi attaccare al seno?
Per quello che so io, dopo i primi momenti, la produzione di latte dovrebbe calibrarsi sulle necessità del lattante e un certo punto si dovrebbe raggiungere un equilibrio, per cui il tuo seno non dovrebbe più essere eccessivamente gonfio. Ci sono, però, anche delle fasi di passaggio: dopo essersi equilibrato una volta, subisce un nuovo momento di assestamento, dovuto a uno scatto di cresita e quindi a una maggiore richiesta del bambino. Dopo qualche giorno comunque si riassesta nuovamente.

Quando si parla di "richiesta", inoltre, non si dovrebbe intendere solo quella del bambino, ma anche quella della mamma: se la mamma ha il seno talmente gonfio da darle fastidio, la cosa più semplice che può fare è di attaccarci il bimbo così glielo sgonfia un po' dandole immediato sollievo. Inoltre il modo di succhiare del bambino produce un vero è propio massaggio, cosa che non si ottiene se si tira il latte artificialmente.
Quindi, io semplicemente ti consigliere di attaccare il bimo, quando senti male, senza aspettare che prima ti si indurisca il seno :wink:

Facci sapere
baci
Sole

Avatar utente
mammavale
Messaggi: 239
Iscritto il: dom dic 28, 2008 5:47 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da mammavale » mar apr 07, 2009 10:55 am

Ciao Sole, grazie della risposta.
Io allatto a richiesta, benche la richiesta sia sempre stata moooolto frequente!!! Ma va bene cosi, significa che samuele è in buona salute..avro tempo per recuperare le ore di sonno!

Da ieri sera il seno va mooolto meglio. Penso proprio che sia stato un reggiseno troppo stretto. Purtroppo devo ricomprarli per l'ennesima volta...ormai avrò una sesta...bo!
Il seno comunque non è gonfio (anzi è super cascante, povera me!), come lo avevo i primi tempi, e ora non ce l'ho piu neanche indolenzito. Rimane pero un po di dolore quando si "riempie" cioe tra una poppata e l'altra. E' un dolore che sembra percorrerlo tutto..non so se hai presente. Magari è normale..

Comunque ripeto ora va molto meglio. Mi ero spaventata perche avevo paura di aver preso la mastite o robe cosi e di non poter piu allattare e vi avevo scritto subito.

Baci
Valeria

Avatar utente
sissimia
Messaggi: 88
Iscritto il: ven nov 28, 2008 2:34 pm

Re: Allattamento al seno

Messaggio da sissimia » gio apr 09, 2009 1:50 pm

Ciao Valeria,
spero che il problema tu l'abbia giù risolto, ma ti riporto la mia esperienza.
io allatto da 6 mesi, ma proprio l'altro giorno mi è successa una cosa simile. Avevo il seno destro che mi faceva malissimo e il dolore è durato per quasi due giorni. Anch'io mi sono preoccupata, ma alla fine ho pensato se avevo fatto qualcosa di diverso dal solito e la risposta è stata: il reggiseno nuovo! L'ho cambiato, sono tornata al vecchio, e tutto si è sistemato, anche se ci sono voluti due giorni. Ho letto che un reggiseno troppo stretto può provocare un'ostruzione dei dotti lattiferi, infatti io sentivo anche dei noduletti sotto l'ascella...con il reggiseno più grande il seno casca un po' (anche se non è un gran cascare perchè non è che ho queste grandi dimensioni :wink: ) ma sta molto più "comodo" e non ho più avuto dolori.

Rispondi