La legge del taglione

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Sedano Allegro
Messaggi: 739
Iscritto il: sab gen 15, 2005 11:46 pm
Controllo antispam: CINQUE
Località: Paperopoli

La legge del taglione

Messaggio da Sedano Allegro » lun dic 22, 2008 10:31 am

Occhio per occhio, dente per dente, mano per mano, piede per piede, bruciatura per bruciatura, ferita per ferita, livido per livido!



Coraggio.........

Venite fuori allo scoperto.........

Chi di voi si identifica in queste parole?



Sedano Allegro.

Avatar utente
yasodanandana
Messaggi: 2264
Iscritto il: gio set 01, 2005 1:13 pm
Località: diciamo Firenze
Contatta:

Re: La legge del taglione

Messaggio da yasodanandana » lun dic 22, 2008 11:15 am

nessuno di noi puo' mantenere una coerenza tale da esser senza colpe...

e se fossimo puri, ovvero senza colpe, saremmo pieni di misericordia e con-passione nei confronti degli altri...

quindi penso che nessuno possa sinceramente riconoscersi come puro sostenitore di una legge del genere..

fra l'altro la quasi totalita' di chi frequenta questo forum, fino ad un certo numero di anni, mesi o giorni fa, ha massacrato per mangiare.. quindi, secondo tale legge, dovremmo essere tutti sterminati...

propongo (PRIMA DI TUTTO A ME STESSO) quindi un altro detto che proviene da tale cultura... detto da uno che si e' fatto ammazzare nel'intento di salvare gli altri

"amatevi come io ho amato voi.." .. ovvero.. fino a dare la vita (non necessariamente perdendola.. e' dare la vita anche usarla per darsi da fare per buone cause)..

[email protected]
Messaggi: 40
Iscritto il: lun dic 15, 2008 7:31 pm
Località: Milano
Contatta:

Re: La legge del taglione

Messaggio da [email protected] » lun dic 22, 2008 3:17 pm

Ti dirò, non sono vendicativo ne solitamente reagisco con aggressività.

Non credo nella legge del taglione. Bisogna permettere a chiunque di "tornare indietro": ovvio è che certi fatti ci segnano, provocano delle ferite tali per cui si vuole solo che l'altro paghi!!! E quindi si reagisce con "una difesa che tanto legittima non è", anzi, è una vendetta...ma dove si va così reagendo? Si provoca solo nell'altro un ulteriore dubbio sul valore superiore di un atteggiamento amichevole rispetto a quello che ha un comportamento negativo, lesivo dell'integrità altrui.

Oddio forse sono andato fuori tema, scusate la digressione.

Comunque mi piace pensare che la controparte paghi più avendo a che fare con la propria coscienza: in tal modo può mettersi in gioco, relazionarsi con se stesso e forse scegliere di non sbagliare più...o per lo meno di non essere recidivo rispetto un errore già commesso.

Si capisce che ho detto? :mrgreen:

Sketch
Messaggi: 155
Iscritto il: sab gen 19, 2008 2:27 pm
Località: Roma

Re: La legge del taglione

Messaggio da Sketch » lun dic 22, 2008 3:19 pm

a me le leggi mi fanno venire l'orticaria :roll:

[email protected]
Messaggi: 40
Iscritto il: lun dic 15, 2008 7:31 pm
Località: Milano
Contatta:

Re: La legge del taglione

Messaggio da [email protected] » lun dic 22, 2008 3:25 pm

Sketch ha scritto:a me le leggi mi fanno venire l'orticaria :roll:
Oddio, le leggi sono quelle che ti iautano (almeno in teoria) a far valere i tuoi diritti, a farli rispettare...e servono affinchè i tuoi doveri siano misurati e conformi a quel che umanamente è corretto.

Sedano Allegro
Messaggi: 739
Iscritto il: sab gen 15, 2005 11:46 pm
Controllo antispam: CINQUE
Località: Paperopoli

Re: La legge del taglione

Messaggio da Sedano Allegro » lun dic 22, 2008 4:49 pm

Ho notato che questo Forum si è popolato di un sacco di personaggi pieni di di rancore e di astio nei confronti degli onnivori.

Per questo motivo ho aperto questo Topic.

Odiare gli onnivori.........

Augurare loro la morte.........

Criticare e deridere dall'alto di un piedistallo chi si prende cura di una piccola creatura.........

Tutto ciò non rientra nel mio stile.

Ergo mi piacerebbe che questa gente uscisse allo scoperto.

Qualcuno ha detto:

« Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente; ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l'altra; e a chi ti vuol chiamare in giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno ti costringerà a fare un miglio, tu fanne con lui due. Dà a chi ti domanda e a chi desidera da te un prestito non volgere le spalle. Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico; ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori, perché siate figli del Padre vostro celeste, che fa sorgere il suo sole sopra i malvagi e sopra i buoni, e fa piovere sopra i giusti e sopra gli ingiusti". » (Matteo 5,38-45)

Ora io non sono certo una persona capace di tanto.........

Se lo fossi sarei certamente un Budda......

Ma cerco di seguire la via di mezzo.........

Proprio come disse un giorno Siddharta.


Sedano Allegro.

Daria
Messaggi: 4908
Iscritto il: mar nov 14, 2006 7:43 pm
Controllo antispam: cinque
Località: mantova
Contatta:

Re: La legge del taglione

Messaggio da Daria » lun dic 22, 2008 5:08 pm

Scusami Sedano ma, non è che starai un po' esagerando?
voglio dire... non è che i tuoi "giudizi" sono un po' troppo affrettati e severi.. :wink:

Sketch
Messaggi: 155
Iscritto il: sab gen 19, 2008 2:27 pm
Località: Roma

Re: La legge del taglione

Messaggio da Sketch » lun dic 22, 2008 5:53 pm

[email protected] ha scritto:
Sketch ha scritto:a me le leggi mi fanno venire l'orticaria :roll:
Oddio, le leggi sono quelle che ti iautano (almeno in teoria) a far valere i tuoi diritti, a farli rispettare...e servono affinchè i tuoi doveri siano misurati e conformi a quel che umanamente è corretto.
c'è differenza tra legge, regola e condizione. Io preferisco le ultime due, ed in particolare l'ultima. Le leggi sono regole non contestabili poste da un "potere" non discutibile e superiore a te. E io col potere precostituito non vado daccordo. E neanche col potere esercitato a dirla tutta.

edit:
Comunque la questione la trovo un pò farlocca: prima te la prendi con chi giudica, secondo te, gli onnivori, e poi tu stesso giudichi tirando in ballo la tua spiritualità quelli che, sempre secondo te, giudicano. Tu stesso stai giudicando. La questione è un controsenso.
Ultima modifica di Sketch il lun dic 22, 2008 5:59 pm, modificato 1 volta in totale.

[email protected]
Messaggi: 40
Iscritto il: lun dic 15, 2008 7:31 pm
Località: Milano
Contatta:

Re: La legge del taglione

Messaggio da [email protected] » lun dic 22, 2008 5:59 pm

Grazie per la spiegazione, ma ho finito da poco di redigere un atto di citazione), ergo, conosco in maniera approfondita il tutto!!! :mrgreen:

Il discorso che fai mi pare molto...vabbè mi stoppo prima di aprire una polemica!

Mi mozzico la lingua e sto zitto.

Sketch
Messaggi: 155
Iscritto il: sab gen 19, 2008 2:27 pm
Località: Roma

Re: La legge del taglione

Messaggio da Sketch » lun dic 22, 2008 6:02 pm

[email protected] ha scritto:Grazie per la spiegazione, ma ho finito da poco di redigere un atto di citazione), ergo, conosco in maniera approfondita il tutto!!! :mrgreen:

Il discorso che fai mi pare molto...vabbè mi stoppo prima di aprire una polemica!

mi mozzico la lingua e sto zitto.
se vuoi apriamo una discussione :) però non sono sicuro di avere la forza per sostenere una discussione sul mio modo di vedere le cose, che inevitabilmente si trasformerebbe in una sottospecie di patibolo. Nè tantomeno la forza per sostenere una discussione con tante persone e tante questioni che richiedono molto acume e sensibilità, e quindi moltissimo tempo a disposizione per trattarle al modo giusto.

[email protected]
Messaggi: 40
Iscritto il: lun dic 15, 2008 7:31 pm
Località: Milano
Contatta:

Re: La legge del taglione

Messaggio da [email protected] » lun dic 22, 2008 6:05 pm

Fammi capire, ti sto fraintendendo o mi stai prendendo per i fondelli?

Avatar utente
Teo
Messaggi: 818
Iscritto il: lun set 24, 2007 7:58 pm

Re: La legge del taglione

Messaggio da Teo » lun dic 22, 2008 7:40 pm

Secondo me Sedano ha fatto bene ad aprire questo topic: infatti è notorio che molti animalisti e/o vegetariani sono quasi violenti nei confronti degli esseri umani che non si comportano come ciascuno di loro pensa sarebbe giusto (e sottolineo ciascuno, perchè, come in ogni cosa, ogni animalista ha il suo modo di vedere nei confronti di un problema animalista, appunto)...in quanto alla mia posizione, che Sedano mi ha chiesto in altro luogo di esprimere, sono contro la vendetta, assolutamente, e sono per il perdono...però bisogna anche ammettere che perdonare è divino...e che perdonare non serve a niente molto spesso, almeno apparentemente, qui sulla Terra. Ecco perchè, se ci si sente impotenti di fronte alle ingiustizie, ossia quando si constata che la giustizia non può essere applicata, è quantomeno difficile stringere i denti e sopportare, per sè o per gl altri, lasciando che tutto continui come se niente fosse, in quanto non si può fare niente, oppure magari si potrebbe, ma si vede che la gente non fa niente e lascia correre!! ecco che allora spesso sento dentro di me la voglia che al "cattivo" succeda qualcosa che lo faccia riflettere...a volte è necessario che succeda qualcosa di brutto ad una persona perchè cambi, anche se spesso neanche questo serve, anzi! Ecco che allora mi viene una certa voglia di vendetta, ma devo dire che in realtà mi fermerei prima, perchè io, in realtà, sono contro la vendetta! D'altra parte per esempio il pensiero comunista è costruito su questo: certe rivoluzioni sono state fatte da popolazioni stremate ed esasperate, che per forza di cose, come ha detto una volta Erich Fromm, arrivano ad odiare (anche se veramente anche qui ce ne sarebbe da dire, ma la cosa è assolutamente OT!!!): se per esempio si domanda a molti partigiani perchè hanno agito in azioni che hanno provocato rappresaglie durante la seconda guerra mondiale, e senza uscire allo scoperto, ti rispondono che era necessario per la causa, anche se sarebbero morti innocenti e bambini, eccetera eccetera...le Brigate Rosse, se sono mai veramente esistite, la pensavano/ pensano allo stesso modo...Per quanto riguarda esempi nella realtà di ogni giorno, ce ne sono a bizzeffe, di ingiustizie contro le quali non si può far niente: io lavoro nella sanità, e l'omertà lì è quasi d'obbligo, i baroni imperano...e per fortuna non lavoro per esempio in un tribunale, un vero schifo di posto...eccetera eccetera...Qui mi fermo, perchè queste sono discussioni che possono durare in eterno e sinceramente mi sono già stufata, scusatemi.
Ultima modifica di Teo il lun dic 22, 2008 7:58 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Teo
Messaggi: 818
Iscritto il: lun set 24, 2007 7:58 pm

Re: La legge del taglione

Messaggio da Teo » lun dic 22, 2008 7:48 pm

yasodanandana ha scritto:nessuno di noi puo' mantenere una coerenza tale da esser senza colpe...

e se fossimo puri, ovvero senza colpe, saremmo pieni di misericordia e con-passione nei confronti degli altri...

quindi penso che nessuno possa sinceramente riconoscersi come puro sostenitore di una legge del genere..

fra l'altro la quasi totalita' di chi frequenta questo forum, fino ad un certo numero di anni, mesi o giorni fa, ha massacrato per mangiare.. quindi, secondo tale legge, dovremmo essere tutti sterminati...

propongo (PRIMA DI TUTTO A ME STESSO) quindi un altro detto che proviene da tale cultura... detto da uno che si e' fatto ammazzare nel'intento di salvare gli altri

"amatevi come io ho amato voi.." .. ovvero.. fino a dare la vita (non necessariamente perdendola.. e' dare la vita anche usarla per darsi da fare per buone cause)..
Dimenticavo di dire che sono quasi completamente d'accordo con te, e dimenticavo di aggiungere che, per quanto mi riguarda, non accadrà mai che io tratti chi non è animalista con disprezzo, perchè mi rendo conto che la mentalità animalista è difficile da creare e non la si può far venire a qualcuno con la violenza o il disprezzo. Inoltre nessuno ha ancora dimostrato scientificamente al 100 % che l'uomo è del tutto vegetariano come animale, dunque, chissà, forse mangiare un po' di carne farebbe anche un po' parte della natura umana...come ha detto di sè Miss Vanilla in un suo bel post, anche la mia è una scelta etica.

Sedano Allegro
Messaggi: 739
Iscritto il: sab gen 15, 2005 11:46 pm
Controllo antispam: CINQUE
Località: Paperopoli

Re: La legge del taglione

Messaggio da Sedano Allegro » lun dic 22, 2008 9:36 pm

Grazie Teo.........

Sono proprio le parole che speravo di leggere.

Per il resto passo la mano per un pò.

Ha ragione Daria.........

Mi sto accalorando troppo e questo non va bene per niente.



Sedano Allegro.



P.S.: Perdonatemi un'ultima performance: "Se vuoi cambiare il mondo comincia col cambiare te stesso!"

Avatar utente
Teo
Messaggi: 818
Iscritto il: lun set 24, 2007 7:58 pm

Re: La legge del taglione

Messaggio da Teo » lun dic 22, 2008 10:34 pm

Grazie a te della frase...è così difficile da mettere in pratica però! :wink:

Rispondi