Biorepair il dentifricio ripara smalto

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
[email protected]
Messaggi: 246
Iscritto il: sab gen 29, 2005 10:53 pm

Biorepair il dentifricio ripara smalto

Messaggio da [email protected] » sab dic 20, 2008 7:51 pm

I dentifrici attualmente in commercio non riescono a riparare le microfratture e i graffi allo smalto causati dagli acidi del cibo e dello spazzolino, così hanno inventato BioRepair contenente microparticelle di idrossiapatite biologicamente attive. Esse sono del tutto analoghe alla componente minerale naturale dello smalto e della dentina. E' senza fluoro.
Cosa ne pensate?

Odontoiatralchemico

Re: Biorepair il dentifricio ripara smalto

Messaggio da Odontoiatralchemico » dom gen 04, 2009 7:31 pm

E' una cagata.

e ti dico il perchè-

I minerali che entrano in gioco di equilibrio elettrochimico con lo smalto sono quelli della dieta.
Bastono loro.

E' un po' come il principio scorrettoche nell'anemico do del sangue mangiando carne... quando sarebbe più utile dalle delle verdure..

Invece per il fluoro non saprei..

E' provato che da quando il fluoro è stato introdotto nei dentifrici la prevalenza di carie si è abbassata in modo eccellente....

Certo che chi poi acquista biorepair non va più a farsi le carie e torna poi dal dentista con un sacco di devitalizzazioni....

mah

io ai mie pazienti consiglio in ordine di importanza

1 FILO
2 SPAZZOLINO
3 DENTIFRICIO
4 COLLUTTORIO

smarta
Messaggi: 1
Iscritto il: sab ago 14, 2010 3:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Biorepair il dentifricio ripara smalto

Messaggio da smarta » sab ago 14, 2010 3:53 pm

un po' drastico..non trovi?
il prodotto sembra essere molto serio invece, non contiene fluoro e viene da studi dell'uni di bologna

[email protected]
Messaggi: 246
Iscritto il: sab gen 29, 2005 10:53 pm

Re: Biorepair il dentifricio ripara smalto

Messaggio da [email protected] » dom ago 15, 2010 7:53 pm

Il dentifricio è frutto di una ricerca italiana, dell'Università di Bologna...non è che i dentisti temono questi prodotti?

Avatar utente
lor.eh
Messaggi: 20
Iscritto il: mer gen 30, 2008 11:11 am
Località: milano lodi piacenza

Re: Biorepair il dentifricio ripara smalto

Messaggio da lor.eh » sab ago 21, 2010 10:31 am

Odontoiatralchemico ha scritto: 1 FILO
2 SPAZZOLINO
3 DENTIFRICIO
4 COLLUTTORIO

ciao.
mi collego alla vostra discussione per chiedere se è necessario il colluttorio. una buona igiene a base di spazzolino, filo interdentale, dentifricio (poco e mai superiore ad una volta al giorno, se contenente zucchero o altri additivi dannosi - nei supermercati non si trovano dei buoni dentifrici) non è sufficiente? il vantaggio aggiunto dell'uso del colluttorio qual'è?
grazie mille.

matteo69
Messaggi: 35
Iscritto il: dom giu 07, 2009 3:18 pm
Controllo antispam: CINQUE

Re: Biorepair il dentifricio ripara smalto

Messaggio da matteo69 » lun ott 18, 2010 10:09 am

Ciao,
esistono dentifrici e colluttori con diverse proprietà o funzioni e di qualità differenti, quindi non si può generalizzare ...
Ad es. se hai problemi gengivali il dentista può consigliarti un gengidentifricio salino o altro.
Personalmente ritengo che - essendo pieni di schifezze - nella quotidianità sia meglio utilizzare meno prodotti possibile, salvo che in casi particolari .
Io uso il dentifricio della Weleda, come ingredienti non è male ma ciò che conta è l'olio di gomito :D cioè filo e spazzolino dopo ogni pasto (quasi impossibile :D ).

Ciao Matteo

claudios
Messaggi: 27
Iscritto il: gio gen 08, 2009 5:08 pm

Re: Biorepair il dentifricio ripara smalto

Messaggio da claudios » sab gen 01, 2011 12:11 pm

"Certo che chi poi acquista biorepair non va più a farsi le carie e torna poi dal dentista con un sacco di devitalizzazioni...."

questa frase cosa significa?

biorepair non serve per le carie...

...favorirebbe le devitalizzazioni?

...causerebbe le devitalizzazioni?

Akira
Messaggi: 1528
Iscritto il: dom lug 30, 2006 6:44 am

Re: Biorepair il dentifricio ripara smalto

Messaggio da Akira » lun gen 03, 2011 12:41 pm

Odontoiatralchemico ha scritto: 1 FILO
2 SPAZZOLINO
3 DENTIFRICIO
4 COLLUTTORIO
Chiedo anch'io una cosa: lo spazzolino elettrico è veramente piùefficace di quello manuale?

[email protected]
Messaggi: 246
Iscritto il: sab gen 29, 2005 10:53 pm

Re: Biorepair il dentifricio ripara smalto

Messaggio da [email protected] » lun gen 03, 2011 3:20 pm

Articolo preso da saluteitalia: Il mattino ha il cromo in bocca?

Gli spazzolini elettrici contribuirebbero a far assumere a chi li usa eccessive quantità di nickel e altri metalli.

Gli spazzolini da denti
elettrici fanno un’ottima pulizia, peccato che riampiano la bocca di
nichel e di cromo. La scoperta viene dal Queensland, in Australia,
dove un ricercatore - Philip Colquitt - ha fatto analizzare una serie
di campioni di setole e di pasta dentifricia. Ebbene, è risultato che
i campioni contenevano sempre una sorprendente quantità di nickel e
di cromo. Lo studio ha poi verificato che, dopo solo 6 minuti di
attività dello spazzolino elettrico, i livelli di cromo in bocca già
siano pari a un quinto del totale quotidiano di assunzione. Da questo
eccesso, notano i medici, potrebbero derivare soprattutto casi di
chelite, una allergia che può causare infiammazioni alle labbra.

Akira
Messaggi: 1528
Iscritto il: dom lug 30, 2006 6:44 am

Re: Biorepair il dentifricio ripara smalto

Messaggio da Akira » lun gen 03, 2011 3:50 pm

grazie delle info!

Lucertola
Messaggi: 102
Iscritto il: ven set 10, 2010 4:51 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Biorepair il dentifricio ripara smalto

Messaggio da Lucertola » lun gen 03, 2011 5:11 pm

Gli spazzolini elettrici contribuirebbero a far assumere a chi li usa eccessive quantità di nickel e altri metalli.

Gli spazzolini da denti
elettrici fanno un’ottima pulizia, peccato che riampiano la bocca di
nichel e di cromo. La scoperta viene dal Queensland, in Australia,
dove un ricercatore - Philip Colquitt - ha fatto analizzare una serie
di campioni di setole e di pasta dentifricia. Ebbene, è risultato che
i campioni contenevano sempre una sorprendente quantità di nickel e
di cromo. Lo studio ha poi verificato che, dopo solo 6 minuti di
attività dello spazzolino elettrico, i livelli di cromo in bocca già
siano pari a un quinto del totale quotidiano di assunzione. Da questo
eccesso, notano i medici, potrebbero derivare soprattutto casi di
chelite, una allergia che può causare infiammazioni alle labbra.
Ciao a tutti,
sono molto incuriosita da questo trafiletto in quanto possiedo uno spazzolino elettrico che uso solo occasionalmente.
Trovo che questa notizia, non per "colpa" di chi l'ha riportata qui, ovviamente, sia troppo sintetica e poco esplicativa.
Non si capisce perché lo spazzolino elettrico dovrebbe rilasciare sostanze nocive in quantitativi così alti, a me è venuto il dubbio che si riferisca a spazzolini a pile in realtà, allora forse sì che il continuo contatto tra pile ed acqua potrebbe sviluppare sostanze nocive... ma è solo un'ipotesi, anche perché se lo spazzolino è fatto bene, il portabatterie dovrebbe essere ben impermeabilizzato. Io ho uno spazzolino elettico ricaricabile di buona marca, quindi non necessita di pile, ha una sua base che si collega alla corrente per tot ore.
Lo uso solo di tanto in tanto, come "perfezionamento" della pulizia manuale, in quanto pulisce veramente bene e a fondo, arrivando anche in punti difficili. Boh, sono perplessa :)

stephany
Messaggi: 1
Iscritto il: mar feb 14, 2012 7:53 am
Controllo antispam: faseii

Re: nn è vero !!!

Messaggio da stephany » mar feb 14, 2012 8:00 am

che gli spazzolini elettronici riempiano la bocca di nickel e cromo è na gran cazz*** !!! io è da anni che uso lo spazzolini elettronico e SONO ALLERGICA AL NIKEL E AD ALTRI METALLI! E NN MI HA MAI FATTO NIENTE ! per di più è una allergia da contatto la mia . quindi , è una gran cazza*** quella che han scritto nn so se valga per quelli a pile perchè io uso quello che si collega con la spina ... cmq mi sa da cazz** pure la storia delle pile ... in più vi dirò che a me infiamma di più la bocca un normale spazzolini che quello elettrico perchè quando sfrego i denti becco molto le gengive e in quel modo me le infiammo mentre con quello elettrico riesco a stare di più sul dente! questa è tutta concorrenza tra case di produzioni

karl
Messaggi: 78
Iscritto il: gio ott 21, 2010 1:42 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Biorepair il dentifricio ripara smalto

Messaggio da karl » mar feb 14, 2012 7:17 pm

Si fa riferimento ad un signore australiano certo Phillip Colquitt, definito ricercatore, che avrebbe scoperto presenza di nichel e cromo nelle setole dello spazzolino da denti e nel dentifricio. Il signore citato è un informatore tecnico indipendente, come riscontrato nel sito http://pediatrics.aappublications.org, e da quanto riportato è un cercatore di pericoli potenziali, dalla valutazione della quantità di mercurio nei termometri rispetto a quella delle lampade fluorescenti, concludendo con un suggerimento, meglio usare i termometri digitali orali, al pericolo potenziale di spazzolini meccanici, i cui cuscinetti a sfere nella cui lega è presente nichel e cromo, parliamo di acciaio inox alimentare marcato 18/8 o 18/10 ma si usa anche la lega ferritica al cromo nel pentolame, la quale lega potrebbe in qualità di allergene, contaminare il dentifricio e la bocca. Vedere nel sito l’esposizione della teoria. http://www.sciencedirect.com/science/ar ... 9701010142 questi sono i fatti recuperati in rete senza interpretazione, la quale può essere deformata nei vari passaggi portando a malintesi e interpretazioni le più varie.
In pratica descrive un’eventualità più o meno remota del contatto tra pasta dentifricia e acciaio inox, se tanto vale tanto decenni di uso di pentolame della stessa lega nichel cromo nelle cucine di mezzo mondo dovrebbero essere bandito, mentre l’altra metà usa alluminio, il quale avendo un legame atomico più debole rilascerà una quantità anche maggiore di atomi nei cibi, oltretutto l’impiego a regime è a temperature di circa 100 °C ( fattore potenziante le reazioni chimiche ) in un ambiente chimicamente vario, vedi sale da cucina, erbe varie, salse, aceti, un bel mix che con un po’ di fantasia potrebbe avvicinarsi ad un bagno galvanico, perché di fatto esiste un potenziale elettrico tra pentole, forchette e brodi o pietanze varie. Il signore invece è riuscito a valutare l’intima relazione molecolare ,che potrebbe avvenire tra i cuscinetti a sfere degli spazzolini elettrici e la pasta dentifricia, ricordo che alcuni scienziati hanno studiato quante probabilità ha una fetta di pane di cadere con lato imburrato rivolto al suolo rispetto all’altro lato, nel sito http://improbable.com/ig/ il meglio della ricerca mondiale nei vari campi, scorrendo la pagina fino a Who has won the prize fare click su our winner page, compare la lista dei vincitori.

Rispondi