crescita a 17 mesi

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

emanuela
Messaggi: 21
Iscritto il: mer ott 06, 2004 3:59 pm
Località: Castelnuovo Magra (SP)

crescita a 17 mesi

Messaggio da emanuela » mer gen 05, 2005 6:46 pm

Sono la mamma di una piccola gnometta. Emma, nata a termine, pesava kg 2,260 ed era "lunga" 45 cm!
L'ho allattata fino a 15 mesi e un po', poi, un po' perchè non stavo bene (soffro di emicrania) ho provato a non darle più il seno e lei ha accettato la cosa senza sofferenza.
Ora ha 17 mesi, l'ho portata dal pediatra qualche giorno fa e pesa 8,100 kg per 71 cm di altezza. Nell'ultimo trimestre è cresciuta 600 gr e 2,5 cm.
E' ovviamente molto più piccola dei suoi coetanei. Suo padre ed io siamo entrambi bassetti ma, alla sua età eravamo un po' più lunghi e più pesanti.
Il pediatra non mi ha detto, nulla tranne che sta bene e si alimenta in maniera soddisfacente ( vorrei però che vedesse i numeri che faccio per farla mangiare...)
A me è venuta un po' d'angoscia invece a pensare a quanto potrà essere anche in futuro più piccola degli altri: so di alcuni bambini che nell'età dello sviluppo o poco prima hanno assunto l'ormone della crescita, proprio perchè molto più piccoli del normale...
Sarà anche il caso di Emma?

Antonella Sagone
Messaggi: 1252
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:13 am
Località: Roma

Messaggio da Antonella Sagone » gio gen 06, 2005 7:33 pm

cara Emanuela, non sono proprio un'esperta tale da saperti dire in che misura la crescita di tua figlia deve preoccupare; potrebbe essere benissimo un semplice aspetto costituzionale, e alcuni bambini crescono lentamente nell'infanzia per poi mettersi del tutto in pari con i coetanei nella preadolescenza. Se gli altri parametri di sviluppo psicomotorio sono nella norma, forse ti conviene aspettare un altro po' e se continua ad esserci una grossa differenza fra lei e i coetanei puoi sempre approfondire il discorso con il tuo medico; ma che io sappia a 17 mesi è davvero troppo presto sia per fasciarsi la testa, sia per fare accertamenti attendibili.
Antonella

Iregaia
Messaggi: 695
Iscritto il: mer ott 06, 2004 8:21 am
Località: Correggio (RE) Emilia - mamma di Gaia 31/10/03 e Giulio 09/03/06

Messaggio da Iregaia » ven gen 07, 2005 9:32 am

Effettivamente fasciarsi la testa non serve a nulla a quell'età. Ti posso riportare quello che è successo a mio fratello, nato di 8 mesi ( uno scricciolo) e con il complesso di rimanere piccolo.
Bhè fino a 14 anni era il nano della compagnia ( da qui il suo complesso di rimanere piccolo, anche perchè in famiglia mio padre è alto 1,85 e mia madre 1,55) ma ad un certo punto mi sono ritrovata di fronte, nel giro di un paio d'anni, da un pupetto che potevo "torturare" ( nel senso buono) un albero da 1,80 che mi faceva ripagare tutto ciò che tentavo di fargli. Quindi gran pazienza e guarda al futuro, mi sa tanto che la differenza la farà lo sviluppo.
ciao ciao

emanuela
Messaggi: 21
Iscritto il: mer ott 06, 2004 3:59 pm
Località: Castelnuovo Magra (SP)

Messaggio da emanuela » ven gen 07, 2005 6:53 pm

Beh, sicuramente Emma non diventerà altissima per motivi ereditari: io sono 1,58, mio marito è sotto 1,70, sua madre è piccina...quindi siamo proprio una famiglia di gnomi. Quello che mi preoccupa è il fatto che noi all'età di Emma eravamo "nella norma" come altezza...forse poco poco più piccini dei nostri coetanei...Comunque aspetterò e sentirò a tempo debito il pediatra. Se Emma sarà piccina per sua natura pazienza, l'importante è che stia bene.
Mio padre, che non è un gigante ma è circa 1,75 di altezza per 90 kg, non lo volevano in prima elementare perchè pensavano fosse ancora da asilo. Poi insomma, non è una pertica ma è normale!!!

emanuela
Messaggi: 21
Iscritto il: mer ott 06, 2004 3:59 pm
Località: Castelnuovo Magra (SP)

P.S. per Antonella

Messaggio da emanuela » ven gen 07, 2005 6:57 pm

...dimenticavo, per quanto riguarda lo sviluppo psicomotorio:
Emma cammina da sola dai 15 mesi, prima gattonava. Parla da prima dell'anno, ora fa le frasi usando i verbi, chiamandosi per nome quando parla di lei, conosce i colori e conosce i nanetti di Biancaneve, associando ad ognuno il nome giusto: da questo punto di vista non posso lamentarmi, è una bimba molto sveglia, riesce tranquillamente a mettermi nel sacco!

ombry
Messaggi: 40
Iscritto il: mar ott 05, 2004 11:40 am

Messaggio da ombry » mer gen 12, 2005 12:35 pm

Alina ha 17 mesi, sa dire solo mamma e papa' e fa i versi degli animali.
Pesa 12 kg ed e' alta 85 cm, un gigante! Come vedi anche se sono coetanee le nostre pupe non hanno nulla in comune. Antonella tempo fa mi consiglio' il libro di Gonzales "Il mio bambino non mi mangia", potresti leggerlo, c'e' una bella spiegazione su come le curve di crescita siano da "prendere con le pinze". E poi ci sono un sacco di consigli su come porsi nel rapporto mamma'-bimbo-pappa.

emanuela
Messaggi: 21
Iscritto il: mer ott 06, 2004 3:59 pm
Località: Castelnuovo Magra (SP)

Messaggio da emanuela » mar gen 18, 2005 10:07 pm

ma si, ogni bimbo ha le proprie caratteristiche...
Il libro di cui mi parli ho provato un po' a cercarlo ma non conosco la casa editrice e quindi non riesco a farlo arrivare...

Iregaia
Messaggi: 695
Iscritto il: mer ott 06, 2004 8:21 am
Località: Correggio (RE) Emilia - mamma di Gaia 31/10/03 e Giulio 09/03/06

Messaggio da Iregaia » mer gen 19, 2005 9:53 am

Il mio bambino non mi mangia. Consigli per prevenire e risolvere il problema
Gonzáles Carlos ; Casa Editrice Bonomi
€ 14,90
Su IBS.it

Anna Maria
Messaggi: 52
Iscritto il: mar nov 02, 2004 4:32 pm

Messaggio da Anna Maria » mer gen 19, 2005 9:58 am

Ciao Emanuela,

ti scrive un altro gnomo ! Sono anche più bassa di te, di 5 cm. !!! E mio marito è un tappo anche lui...
Non ti preoccupare troppo presto, magari tua figlia crescerà di botto. Pensa, in prima superiore avevo una compagna piccina come me, forse anche di più... poi in seconda, ebbe grossi problemi di schiena e scoprirono che erano dovuti alla crescita... nel giro di un anno ha oltrepassato il metro e 70 !!!

Anna Maria

Cia
Messaggi: 13
Iscritto il: mar dic 14, 2004 5:52 pm

Messaggio da Cia » gio gen 20, 2005 10:10 am

Carissima, giusto ieri ho avuto una discussione con mia suocera sulle curve di crescita ... e sulla crescita di mia figlia, che lei ritiene troppo piccola. Anna ha 12 mesi e pesa 8 kg ed è 70 cm.... mentre mia suocera si confronta con amiche che hanno nipotine della stessa età che pesano ben più di 10 kg. Il tutto nasce dal fatto che mio marito è alto più di 1.90 e io non sono uno gnomo (167).... e la bimba non ha un appetito da lupo. Il pediatra mi ha detto che va benissimo così. le proporzioni e il ritmo di crescita sono regolari. Per crescere c'è tempo e io non mi fascio la testa ... e soprattutto ho imparato a non fare confronti con gli altri...
vedrai che anche la tua piccola prima o poi sboccerà.

emanuela
Messaggi: 21
Iscritto il: mer ott 06, 2004 3:59 pm
Località: Castelnuovo Magra (SP)

scusate l'assenza!

Messaggio da emanuela » gio gen 27, 2005 4:14 pm

e grazie per le vostre parole!
Ho trovato il libro finalmente, lo sto leggendo e mi sto "educando" a far mangiare la mia bimba come vorrà!
Non ho mai usato "violenza" per farla mangiare ma ho sempre cercato di confonderla cantando o facendola giocare pur di farle aprire la bocca!
Credetemi che mi sto sforzando di non insistere, ma faccio una fatica! Questa libertà totale o anarchia che dir si voglia, causerà delle mancanze nel suo organismo? Oppure le farà istaurare un ottimo rapporto con la tavola? Spero tanto che sia vera la seconda ipotesi. Per ora mi sono data una settimana di tempo per vedere cosa possa succedere.
Qualcuno ha provato?

ombry
Messaggi: 40
Iscritto il: mar ott 05, 2004 11:40 am

Messaggio da ombry » gio gen 27, 2005 5:32 pm

Ormai Alina mangia le cose che mangiamo noi. Quando la cena e' pronta io riempio i piatti, tutti conquistano il loro posto a tavola e poi ognuno pensa a quello che ha nel SUO piatto (la pulce non ne vuole sapere di essere imboccata e nemmeno aiutata). Se alla fine vedo che Alina non ha mangiato proprio nulla (ma non capita quasi mai) le propongo le stesse cose che proporrei al mio compagno, un pezzo di formaggio, una fetta di prosciutto, uno Yogurt. Se lo mangia bene, se non lo mangia va bene lo stesso, se piu' tardi le verra' fame tettera'...
Alina pesa kg 12,4 e ha superato gli 85 cm, in tutto l'inverno si e' ammalata una volta sola anche se va al nido... Credo che sia sufficiente per dire che cresce bene e in salute, non ti pare?
Se poi a te viene da cantare mentre la imbocchi fallo, l'importante e' che tu sia serena perche' tua figlia se ne accorge!!
Buon appetito!

Antonella Sagone
Messaggi: 1252
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:13 am
Località: Roma

Re: scusate l'assenza!

Messaggio da Antonella Sagone » mar feb 01, 2005 10:59 am

emanuela ha scritto:Questa libertà totale o anarchia che dir si voglia, causerà delle mancanze nel suo organismo? Oppure le farà istaurare un ottimo rapporto con la tavola? Spero tanto che sia vera la seconda ipotesi. Per ora mi sono data una settimana di tempo per vedere cosa possa succedere. Qualcuno ha provato?
Un sacco di gente, me compresa. E hanno cresciuto generazioni di bambini che hanno con il cibo un rapporto *normale*. Cioè mangiano normlamente, mangiare non è un terreno di scontro come si vede fin troppo spesso. Fra loro ci sono i mangioni e quelli con l'appetito da uccellino, ci sono i magrolini e i cicciottelli, ma il punto è che mangiare per loro è scontato, piacevole e non particolarmente oggetto di ossessioni, né in un senso né nell'altro.

Personalmente, da ex bambina inappetente e "violentata" da cucchiai e forchette per tutta la mia infanzia, ho giurato che non avrei mai fatto questo ai miei figli. Loro sono cresciuti mangiando da soli, con le loro mani, solo Elena ogni tanto imboccata quando mi mostrava di volerlo lei. Sono entrambi delle buone forchette, non hanno mai avuto problemi di crescita, sono sempre stati snelli e in forma (mai sovrappeso). Però devi avere un po' di pazienza in più che una settimana di prova: in particolare mia figlia, allergica, ci ha messo un annetto prima di decollare con i pranzi e le cene facendone di simili a quelle degli adulti, piuttosto che dosaggi di 2-3 cucchiaini a pasto...
Quindi non ti spaventare per le quantità all'inizio, non guardare il piatto e quello che lascia, ma guarda la tua gnometta e il suo stato di salute, che è quello che conta!
Antonella

emanuela
Messaggi: 21
Iscritto il: mer ott 06, 2004 3:59 pm
Località: Castelnuovo Magra (SP)

continuerò

Messaggio da emanuela » mer feb 02, 2005 12:26 pm

penso che continuerò con questa "tecnica". Anch'io sono una ex inappetente e mia zia mi ricorda ancora adesso quando a quattro anni, in vacanza in montagna, scendevo dalla camera al ristorante dell'albergo con le lacrime che mi cadevano sul viso in silenzio...Avrò poco avuto il terrore della cena?
Eppure adesso mangio normalmente!
Comunque, a pranzo sto cominciando a proporre ad Emma delle pastasciuttine, più o meno come le nostre (un po' più sane) che lascia quasi tutte nel piatto, a cena dei passati o minestrine che mangia tranquillamente.
E frutta.
Al mattino e a merenda biberon, quanto ne vuole lei. A volte ne beve un po anche prima della nanna.
Va più che bene così credo.
Tra parentesi, a marzo andremo in montagna. Cosa devo fare con il menu dell'albergo? Cercare quello che più o meno possa andare bene per lei senza ricercare cose particolari? Andiamo con dei nostri amici che hanno un bimbo come Emma ma che mangia di tutto, compreso filetto a pezzetti, pecorino e gorgonzola!

chiaraf
Messaggi: 33
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:00 pm
Località: novara

Messaggio da chiaraf » gio feb 03, 2005 4:14 pm

Emanuela, ti capisco tanto. Anch'io sono mamma di un "peso piuma".
Davide ha 18 mesi, pesa 8.5 Kg ed è decisamente più minuto di tutti i suoi coetanei e anche di bambini più piccoli (di età) di lui. Quando prendeva solo il mio latte pensavo che non fosse abbastanza ma anche con le pappe la situazione non è migliorata. Adesso faccio delle peripezie per farlo mangiare, sembra che non abbia mai voglia e nemmeno con il mio latte va meglio. Lo prende 2 volte al giorno ma spesso dopo la prima tetta dice "da da da" che per lui è "basta dai" e non è che il latte scorra a fiumi!!
Mi sa che dovrò leggere anch'io il libro e rassegnarmi. Purtropo non ho ancora imparato a non angosciarmi per quello che mangia e soprattutto non mangia!

In bocca al lupo a te e alla tua gnometta

Chiara

Rispondi