Maestro

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Bloccato
iniziato
Messaggi: 66
Iscritto il: dom mag 28, 2006 9:39 pm
Contatta:

Maestro

Messaggio da iniziato » lun set 15, 2008 2:07 pm

Buon giorno a tutti leggevo nella presentazione del moderatore che non esistono maestri.
Tema difficile, quello del maestro, soprattutto in una sezione così delicata.

Suggerire consigli naturopatici è cosa buona ma fino a che punto lo è? Non è ogni uomo un essere unico divrso dall'altro? In Natura non esiste un filo d'erba uguale ad un 'altro.

...del resto non possiamo neppure relegare la naturopatia a "rimedio cassetto" come fa la medicina moderna...
Ho questo prendo quello , ho quest'altro prendo quell'altro.

Per finire il consiglio di ritornare alla medicina allopatica quando la situazione è disastrosa.... come dire che allora la millenaria saggezza umana prima decantata è fallibile e la "scienza" invece non lo è...

Non mi trovo d'accordo.

alphandromedae

Re: Maestro

Messaggio da alphandromedae » lun set 15, 2008 2:31 pm

iniziato ha scritto:Buon giorno a tutti leggevo nella presentazione del moderatore che non esistono maestri.
Tema difficile, quello del maestro, soprattutto in una sezione così delicata.

Suggerire consigli naturopatici è cosa buona ma fino a che punto lo è? Non è ogni uomo un essere unico divrso dall'altro? In Natura non esiste un filo d'erba uguale ad un 'altro.

...del resto non possiamo neppure relegare la naturopatia a "rimedio cassetto" come fa la medicina moderna...
Ho questo prendo quello , ho quest'altro prendo quell'altro.

Per finire il consiglio di ritornare alla medicina allopatica quando la situazione è disastrosa.... come dire che allora la millenaria saggezza umana prima decantata è fallibile e la "scienza" invece non lo è...

Non mi trovo d'accordo.
Su cosa non sei d'accordo? Non ho capito.
Comunque io mi chiamo Elena Ferri. Con chi ho il piacere di parlare?

iniziato
Messaggi: 66
Iscritto il: dom mag 28, 2006 9:39 pm
Contatta:

Re: Maestro

Messaggio da iniziato » lun set 15, 2008 3:09 pm

alphandromedae ha scritto:
iniziato ha scritto:Buon giorno a tutti leggevo nella presentazione del moderatore che non esistono maestri.
Tema difficile, quello del maestro, soprattutto in una sezione così delicata.

Suggerire consigli naturopatici è cosa buona ma fino a che punto lo è? Non è ogni uomo un essere unico divrso dall'altro? In Natura non esiste un filo d'erba uguale ad un 'altro.

...del resto non possiamo neppure relegare la naturopatia a "rimedio cassetto" come fa la medicina moderna...
Ho questo prendo quello , ho quest'altro prendo quell'altro.

Per finire il consiglio di ritornare alla medicina allopatica quando la situazione è disastrosa.... come dire che allora la millenaria saggezza umana prima decantata è fallibile e la "scienza" invece non lo è...

Non mi trovo d'accordo.
Su cosa non sei d'accordo? Non ho capito.
Comunque io mi chiamo Elena Ferri. Con chi ho il piacere di parlare?
Ciao Elena, sono Iniziato di AltroGiornale.
Volevo capire come si ovvia al fatto che un utente si approcci alla naturopatia nello stesso modo con il quale si approccia alla medicina allopatica. Ho mal di testa, quale è il rimedio (cassetto) naturopatico per il mal di testa?
Secondo non sono d'accordo sul fatto di mischiare diavolo e acqua santa, cioè mi curo con i fiori le erbe gli oligoelementi ma se non so più che fare mi rivolgo al farmaco chimico.. c'è qualcosa che non torna.

iniziato
Messaggi: 66
Iscritto il: dom mag 28, 2006 9:39 pm
Contatta:

Re: Maestro

Messaggio da iniziato » lun set 15, 2008 3:12 pm

qui la frase da te scritta.

Se veniamo colpiti da un’influenza con febbre, tendiamo tutti a voler rimetterci in piedi al più presto possibile e quindi ci imbottiamo di antibiotici e antipiretici che svolgono sicuramente la loro azione, ma al tempo stesso impediscono al nostro sistema immunitario di rafforzarsi. I virus vengono uccisi dal calore ed è proprio per questo che il corpo umano – meccanismo perfetto – reagisce con la febbre. Se annulliamo questa difesa, saremo sempre esposti ai contagi. Questo non significa che se la febbre sale a più di 40° non dobbiamo ricorrere al farmaco allopatico, ma che semplicemente forse troppo spesso abusiamo di cose inutili che non ci fanno, in realtà, stare bene.

Se non ci fa bene non ci fa bene, o ce un momento in cui una cosa che non fa bene inizia a fare bene pur sapendo o avendo imparato che non fa bene?

alphandromedae

Re: Maestro

Messaggio da alphandromedae » lun set 15, 2008 4:55 pm

iniziato ha scritto:
alphandromedae ha scritto:
iniziato ha scritto:Buon giorno a tutti leggevo nella presentazione del moderatore che non esistono maestri.
Tema difficile, quello del maestro, soprattutto in una sezione così delicata.

Suggerire consigli naturopatici è cosa buona ma fino a che punto lo è? Non è ogni uomo un essere unico divrso dall'altro? In Natura non esiste un filo d'erba uguale ad un 'altro.

...del resto non possiamo neppure relegare la naturopatia a "rimedio cassetto" come fa la medicina moderna...
Ho questo prendo quello , ho quest'altro prendo quell'altro.

Per finire il consiglio di ritornare alla medicina allopatica quando la situazione è disastrosa.... come dire che allora la millenaria saggezza umana prima decantata è fallibile e la "scienza" invece non lo è...

Non mi trovo d'accordo.
Su cosa non sei d'accordo? Non ho capito.
Comunque io mi chiamo Elena Ferri. Con chi ho il piacere di parlare?
Ciao Elena, sono Iniziato di AltroGiornale.
Volevo capire come si ovvia al fatto che un utente si approcci alla naturopatia nello stesso modo con il quale si approccia alla medicina allopatica. Ho mal di testa, quale è il rimedio (cassetto) naturopatico per il mal di testa?
Secondo non sono d'accordo sul fatto di mischiare diavolo e acqua santa, cioè mi curo con i fiori le erbe gli oligoelementi ma se non so più che fare mi rivolgo al farmaco chimico.. c'è qualcosa che non torna.
Il sito l'ho visto, ma il tuo nome e cognome qual è?
E cosa vuoi sapere? Non ho ancora capito.

Avatar utente
bckbkice
Messaggi: 437
Iscritto il: mar nov 29, 2005 3:43 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Roma
Contatta:

Re: Maestro

Messaggio da bckbkice » mar set 16, 2008 9:23 am

iniziato ha scritto:qui la frase da te scritta.

Se veniamo colpiti da un’influenza con febbre, tendiamo tutti a voler rimetterci in piedi al più presto possibile e quindi ci imbottiamo di antibiotici e antipiretici che svolgono sicuramente la loro azione, ma al tempo stesso impediscono al nostro sistema immunitario di rafforzarsi. I virus vengono uccisi dal calore ed è proprio per questo che il corpo umano – meccanismo perfetto – reagisce con la febbre. Se annulliamo questa difesa, saremo sempre esposti ai contagi. Questo non significa che se la febbre sale a più di 40° non dobbiamo ricorrere al farmaco allopatico, ma che semplicemente forse troppo spesso abusiamo di cose inutili che non ci fanno, in realtà, stare bene.

Se non ci fa bene non ci fa bene, o ce un momento in cui una cosa che non fa bene inizia a fare bene pur sapendo o avendo imparato che non fa bene?
iniziato, ti dico come la vedo io.
Sono in una stanza insieme ad altre nove persone. Ognuno di noi ha i suoi acciacchi che cura con approccio principalmente allopatico; ogni giorno c'è almeno una persona che si trangugia un analgesico o si "droga" con l'aspirina. E queste cose potrebbero essere tranquillamente evitate se ci si curasse di più della nostra salute 365 giorni l'anno e non solo quando si sta male; solo l'alimentazione riesce a "curare magicamente" diversi disturbi e patologie.
Poi, c'è il collega con la pressione alta, quello con il colesterolo, io e un altro con problemi di tiroide.
Queste patologie, leggermente più complicate, devono essere seguite da medici specialisti o no, ma sempre da medici. (un naturopata non ti dirà mai di lasciar perdere tutto e di usare rimedi naturali su malattie serie, rischia la galera e va contro la sua etica professionale). Poi, se ti dice bene, trovi il medico che ti consiglia di usare dei rimedi naturali efficacissimi quanto l'allopatico, altrimenti prendi la pasticchina; ma questo è altro discorso.
Allo stesso modo, una febbre di 38 gradi non dovrebbe essere stroncata con antipiretici o vari ma assecondata e accompagnata fino a guarigione (cercando di mangiare poco e bere tanto ma non bibite stimolanti); se la febbre supera una certa soglia, potrebbe essere il caso di indagare sulle sue cause e rivolgersi al medico, e se troppo debilitante ovviamente ricorrere al farmaco che quantomeno abbassa la temperatura.
Non c'è una distinzione netta, tu qui e noi li, semplicemente si tratta intanto di iniziare a educarci tutti ad un uso consapevole dei farmaci, e laddove possibile, utilizzare il meno possibile. E quanto scritto da Elena non mi pare sia in contraddizione.

alphandromedae

Re: Maestro

Messaggio da alphandromedae » mar set 16, 2008 9:40 am

Grazie Bckbkice.
In realtà volevo già rispondere così, ma come ho detto,nessuno è maestro di nessun altro.
Se Iniziato ha scelto quel nick perchè pensa di esserlo, allora forse tanto "iniziato" non è, visto che non ha colto quello che hai colto tu facendo una cosa molto semplice: leggere tutto quello che ho scritto dall'inizio alla fine.
Però non voglio infiammare gli animi. Una persona può essere in disaccordo con quello che scrivo, ma mi piacerebbe che non si nascondesse dietro ad un nick o utilizzando terminologie ambigue che servono solo a provocare inutilmente (io non mi sento toccata) e a non portare a nulla se non ad un monologo sterile che non porta da nessuna parte.
Questo, ripeto, senza nessun astio o fastidio da parte mia, perchè rimango ferma nel dire che tra medici e operatori olistici possa, anzi, debba esserci una collaborazione perchè il fine ultimo è lo stesso: il benessere della persona.
Vorrei chiudere questa discussione, perchè se iniziato ha qualcosa di cui lamentarsi o da chiarire, preferisco che lo faccia in privato per non rubare spazio a chi ha davvero bisogno. La mail è scritta nel regolamento.

Bloccato