CURE OTITE

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Avatar utente
melinda
Messaggi: 572
Iscritto il: lun mag 21, 2007 2:07 pm
Località: provincia Trento

CURE OTITE

Messaggio da melinda » dom apr 06, 2008 8:22 pm

Ciao, c'è qualcuna di voi che può darmi dei suggerimenti su come si può curare l'otite in un bimbo di 3 anni e mezzo?

Francesca G.
Messaggi: 568
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:18 pm
Località: Bologna
Contatta:

Re: CURE OTITE

Messaggio da Francesca G. » dom apr 06, 2008 9:51 pm

L'otite come quasi tutte le altre patologie tipiche dell'infanzia (bronchiti, tonsilliti e chi ne ha più ne metta) nella maggior parte dei casi si guariscono tranquillamente da sole, anche se sono di origine batterica. Bisogno solo aver fiducia nella capacità di autoguarigione dell'organismo e avere pazienza (spesso ci vuole parecchio tempo per una guarigione spontanea, più di quei due o tre giorni che sono disposti ad aspettare generlamente i pediatri). Questo lo dice il nostro medico bravissimo e anche i pediatri dell'ass.ne pediatri italiani nella loro bellissima rivista UPPA (non ricordo ora il numero ma posso trovarlo). L'organismo dei bambini (e anche quello degli adulti) ho tutti gli strumenti di auto-guarigine, ma naturalmente deve essere sostenuto in questo, soprattutto con una buona igiene alimentare (e in queste patologie con produzione di muco ciò si concretizza principalmente in una riduzione o eliminazione dei latticini) e minima ingerenza nell'equilibrio del sistema immunitario (lo scompenso di solito avviene se già da tempo al bambino vengono somministrati farmaci, come antibiotici e cortisonici, in occasione di patologie simili). Ma soprattutto non interferendo sullo strumento principe che l'organismo ha per sconfiggere gli agenti patogeni: dunque la febbre. Se la febbre è molto alta significa solo che l'organismo reagisce bene e con forza. Il terrore delle convulsioni spinge i genitori a dare tachipirine su tachipirine ai propri figli; ma in questo modo si alimenta la malattia che quando la febbre è bassa ne approfitta per prendere sempre più piede. Una buona nottata di febbre alta può fare molto di più di qualsiasi antibiotico. la febbre può essere alleviata con impacchi freddi di patate tenute in frigorifero e cambiate spesso sulla fronte. Sempre su UPPA c'è un bellissimo speciale sulla febbre dove dicono appunto che le convulsioni non sono causate dalla febbre alta ma dal repentino calo della febbre dovuto a antipiretici; e comunque vengono solo ai bimbi predisposti.
Il nostro medico nelle rare volte in cui è capitato un problema simile sostiene il lavoro dell'organismo con Notakhel D5 compresse (1 compressa al giorno sciolta sotto la lingua) e Echinacea compositum forte Hell (mezza fialetta direttamente in bocca al giorno) per evitare su patologie di origine virale si soprappongano infezioni batteriche e per evitare che queste ultime si svilupino eccessivamente.

Ciao,
Francesca
Ultima modifica di Francesca G. il lun apr 07, 2008 9:55 am, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
melinda
Messaggi: 572
Iscritto il: lun mag 21, 2007 2:07 pm
Località: provincia Trento

Re: CURE OTITE

Messaggio da melinda » lun apr 07, 2008 9:34 am

Grazie mille.

Francesca G.
Messaggi: 568
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:18 pm
Località: Bologna
Contatta:

Re: CURE OTITE

Messaggio da Francesca G. » lun apr 07, 2008 9:57 am

Niente.
Ciò non esime naturalmente dal tenere monitorato il bambino e di portarlo dal medico a fare una buona diagnosi nel caso di abbiano dubbi o la malattia si protragga troppo.

Ciao,
Francesca

giogranata
Messaggi: 2
Iscritto il: mar mar 04, 2008 10:57 am

Re: CURE OTITE

Messaggio da giogranata » lun apr 07, 2008 10:50 am

Ciao,
il mio bimbo di 16 mesi ha sofferto più volte durante l'inverno di rinofaringite e otite, la pediatra (omeopata) mi ha consigliato i "boli auricolari" ma in farmacia mi hanno detto che sono fuori produzione e non hanno saputo indicarmi un'alternativa.
Qualcuno di voi ne sa niente?
Grazie, buona giornata a tutti.

robertina
Messaggi: 468
Iscritto il: mar ott 03, 2006 11:21 am

Re: CURE OTITE

Messaggio da robertina » lun apr 07, 2008 11:33 am

Ciao,
con la mia bimba grande usciamo da un'invernata contrassegnata da ben 5 otiti, di cui 2 con febbre e 1 da pronto soccorso. Le altre 2 sono durate l'arco di un pomeriggio.
Queste otiti sono dovute alla eccessiva produzione di catarro di mia figlia, di origine allergica ma i rast per gli inalabili sono risultati tutti negativi. Perchè il suo sistema immunitario è ancora immaturo, così mi ha spiegato l'otorino dal quale l'ho portata a causa del calo d'udito che da ottobre ancora non si è risolto soprattutto da un orecchio, l'impedenziometria era difatti piatta da quello sinistro. Questo catarro, ristagnando nelle tube, blocca il timpano.
La sto curando con i rimedi omeopatici, [u][b]PRESCRITTI DALL'OMEOPATA[/b], [/u]con Mucozinum 200, Notakhel D5 e Vanda 11 ma è tutto un supporto a quello che realmente l'aiuta, ovvero tantissimi lavaggi con l'acqua di sirmione, tanto mare e soffiarsi il naso più possibile. A maggio la porteremo alle terme, le acque indicate per questi problemi sono le sulfuree e le salsobromoiodiche.
l'otorino già mi parla di intervento alle adenoidi, che sono sempre gonfie, ma io non l'ho nemmeno ascoltato, la mia omeopata mi ha spiegato che sono un problema che si risolve da solo entro i 6 anni, comunque a giorni la porterò da un'osteopata per un ulteriore consulto.
Non conosco i boli auricolari ma abbiamo tratto giovamento da otovent, una sorta di ginnastica per le tube
http://www.humanitastore.com/catalogo.asp?id=9685

scusate ma ho la piccolina in braccio nn riesco a scriverer di più
Roberta

Curry
Messaggi: 375
Iscritto il: gio feb 15, 2007 9:13 am

Re: CURE OTITE

Messaggio da Curry » lun apr 07, 2008 11:40 am

A maggio la porteremo alle terme, le acque indicate per questi problemi sono le sulfuree e le salsobromoiodiche.
Questa è una cosa che mi interessa molto. Anche mia figlia ha avuto un paio di otiti, anche se per fortuna di leggera entità. Si è lamentata lei del male, ma non ha avuto febbre e sono passati in pochi giorni. So che è il catarro che non riesce a buttare fuori. Inoltre, mio marito soffre di otiti ricorrenti anche lui, e quindi "l'ereditarietà" mi spaventa un po'.
Adesso mi adopero per trovare terme vicino a me.
Grazie dell'idea
Ciao
Curry

robertina
Messaggi: 468
Iscritto il: mar ott 03, 2006 11:21 am

Re: CURE OTITE

Messaggio da robertina » lun apr 07, 2008 11:49 am

ciao curry
se mi dici di dove sei ti posso consigliare

Avatar utente
martaxxxg
Messaggi: 42
Iscritto il: lun feb 21, 2005 12:03 pm

Re: CURE OTITE

Messaggio da martaxxxg » lun apr 07, 2008 12:26 pm

melinda ha scritto:L'organismo dei bambini (e anche quello degli adulti) ho tutti gli strumenti di auto-guarigine, ma naturalmente deve essere sostenuto in questo, soprattutto con una buona igiene alimentare (e in queste patologie con produzione di muco ciò si concretizza principalmente in una riduzione o eliminazione dei latticini)
Ciao ragazze, tutto interessante quello che avete raccontato, in particolare mi identifico al 100% con il modo di agire proposto da Francesca.
A proposito dei latticini, vi chiedo con quali alimenti si possano sostiuire (sia come valori nutrizionali che come gusto), infatti mio figlio di 3e1/2 li predilige rispetto a tutti gli altri cibi, lui beve molto latte e adora i formaggi.
Nonostante io mi prodighi per farlo mangiare bene non sempre ciò è possibile, soprattutto quando è infastidito da raffreddore, tosse, mal di gola &C. che fanno ormai parte della vita quotidiana! (ormai io e mio marito ci stupiamo quando il bimbo non ha nulla e non viceversa!).
vi ringrazio e auguro buon pomeriggio!

p.s. la rivista citata UPPA dove si puo' acquistare?

ciao

Piperita76
Messaggi: 98
Iscritto il: ven ago 17, 2007 1:37 pm

Re: CURE OTITE

Messaggio da Piperita76 » lun apr 07, 2008 1:44 pm

Francesca G. ha scritto:...L'organismo dei bambini (e anche quello degli adulti) ho tutti gli strumenti di auto-guarigine, ma naturalmente deve essere sostenuto in questo, (e in queste patologie con produzione di muco ciò si concretizza principalmente in una riduzione o eliminazione dei latticini) e minima ingerenza nell'equilibrio del sistema immunitario (lo scompenso di solito avviene se giàsoprattutto con una buona igiene alimentare da tempo al bambino vengono somministrati farmaci, come antibiotici e cortisonici, in occasione di patologie simili). Ma soprattutto .......
Ciao,
Francesca
Francesca in merito a cio' avrei qualche consiglio da chiederti (sono la solita rompi... :wink: ). Il mio bimbo tempo fa è stato visitato dal dott Proietti che ci ha detto di eliminare i latticini nella sua e nella mia (lo allatto ancora) dieta perchè era pieno di catarro, tanto che gli era venuta anche una bella congiuntivite. Il catarro, per fortuna, era alto, quindi nienre bronchite. Il dott., oltre ai consigli alimentari, ci ha dato delle fiale omeopatiche (pascotox) per aiutare a smaltiere il catarro e per sfiammare e il complesso M per rinforzare il sistema immunitario. La cura all'inizio ha avuto del miracoloso:dopo soli due giorni il bimbo ha ripreso a respirare col naso e a dormire tutta la notte ma in dieci giorni sembra come se il catarro sia sceso e stamattina è comparsa una bella tosse grassa....Ora, mi chiedo se sbaglio qualcosa nell'alimentazione o magari se è possibile che questa cura omeopatica abbia acuito i sintomi per poi riportare l'organismo all'autoguarigione.FAtto sta che se lo porto dalla mia pediatra sarà d'obbligo l'antibiotico e io non voglio assolutamente darglielo. Forse hai qualche consiglio in piu' da darmi? Grazie Baci

Avatar utente
melinda
Messaggi: 572
Iscritto il: lun mag 21, 2007 2:07 pm
Località: provincia Trento

Re: CURE OTITE

Messaggio da melinda » lun apr 07, 2008 2:22 pm

Anche il mio bambino negli ultimi 2 raffreddori ha prodotto molto muco, la scorsa volta gli è venuta la congiuntivite che ho provato a curare con gli impacche di camomilla sugli occhi, migliorava ma non tantissimo e così per una settimana, poi mi sono decisa a dargli il collirio antibiotico per paura che non subentrassero complicazioni. Questa volta gli è venuto male ad un solo orecchio, continuava a lamentarsi, così mi sono rivolta a voi e nel frattempo ho provato a sfogliare dei libri che ho in casa e ho letto che come pronto intervento in caso di otite acuta è di prendere una cipolla tagliarla finemente metterla in una garza o tessuto (l'ho messa in una piccola pezza da asciugare i piatti), mettere il tutto appoggiato all'orecchio legare con un asciugamano (per tenere tutto fermo) e appoggiarvi la borsa dell'acqua calda che ha lo scopo di far penetrare più in profondità i vapori della cipolla. Tenere il tutto per 30 min. e il male passa nella maggioranza dei casi. Io ho provato sono riuscita a fargli tenere tutto l'ambaradam per quasi 15 min e il male gli è passato, oggi si lamenta un pò perchè sente ovattato ma non ha dolore.
Poi sempre sul libro venivano consigliate delle cure omeopatici con granuli e goccie.

Francesca G.
Messaggi: 568
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:18 pm
Località: Bologna
Contatta:

Re: CURE OTITE

Messaggio da Francesca G. » lun apr 07, 2008 5:12 pm

Piperita76 ha scritto:
Francesca G. ha scritto:...L'organismo dei bambini (e anche quello degli adulti) ho tutti gli strumenti di auto-guarigine, ma naturalmente deve essere sostenuto in questo, (e in queste patologie con produzione di muco ciò si concretizza principalmente in una riduzione o eliminazione dei latticini) e minima ingerenza nell'equilibrio del sistema immunitario (lo scompenso di solito avviene se giàsoprattutto con una buona igiene alimentare da tempo al bambino vengono somministrati farmaci, come antibiotici e cortisonici, in occasione di patologie simili). Ma soprattutto .......
Ciao,
Francesca
Francesca in merito a cio' avrei qualche consiglio da chiederti (sono la solita rompi... :wink: ). Il mio bimbo tempo fa è stato visitato dal dott Proietti che ci ha detto di eliminare i latticini nella sua e nella mia (lo allatto ancora) dieta perchè era pieno di catarro, tanto che gli era venuta anche una bella congiuntivite. Il catarro, per fortuna, era alto, quindi nienre bronchite. Il dott., oltre ai consigli alimentari, ci ha dato delle fiale omeopatiche (pascotox) per aiutare a smaltiere il catarro e per sfiammare e il complesso M per rinforzare il sistema immunitario. La cura all'inizio ha avuto del miracoloso:dopo soli due giorni il bimbo ha ripreso a respirare col naso e a dormire tutta la notte ma in dieci giorni sembra come se il catarro sia sceso e stamattina è comparsa una bella tosse grassa....Ora, mi chiedo se sbaglio qualcosa nell'alimentazione o magari se è possibile che questa cura omeopatica abbia acuito i sintomi per poi riportare l'organismo all'autoguarigione.FAtto sta che se lo porto dalla mia pediatra sarà d'obbligo l'antibiotico e io non voglio assolutamente darglielo. Forse hai qualche consiglio in piu' da darmi? Grazie Baci
Vado sempre molto cauta a dare consigli medici, perché non sono un medico ma una mamma! E soprattutto quello che può andare molto bene per i miei figli può non andare bene per il tuo. Però il mio medico quando c'è catarro profondo dà sempre una copertura con Echinacea compositum forte (mezza fiala direttamente in bocca ogni giorno fino a scomparsa dei sintomi) e se hai dubbi che ci sia un'infeziona battarica Notakhel D5 in compresse (1 compressa al giorno) e poi fa fare aerosol con propoli (ci sono delle fialette apposite per aerosol che si trovano in ogni farmacia, mi sembra Apropos) mezza fialetta con solo qualche goccina di fisiologica due volte al giorno (non prima di andare a nanna perché irrita un po' e dopo da stesi i bimbi tossiscono). In questo modo i miei non si sono più ammalati e quelle rare volte che il grande (che è debole di bronchi e predisposto alle bronchiti) si ammala si guarisce in breve tempo e senza conseguenze.

Ciao,
Francesca

Curry
Messaggi: 375
Iscritto il: gio feb 15, 2007 9:13 am

Re: CURE OTITE

Messaggio da Curry » mar apr 08, 2008 9:24 am

ciao curry
se mi dici di dove sei ti posso consigliare
Grazie Robertina

Sono di Milano, per l'esattezza di Sesto San Giovanni.
Ho provato a guardare in internet, ma così a caso non so scegliere.
Inoltre, se puoi, mi dici che cosa pensi di fare una volta là? Ho visto tante proposte, ma sono un po' perplessa per i bimbi. Angelica se la porto in un posto che non conosce e le dico "siediti lì e fai così" si rifiuta. Esattamente come farei io d'altra parte :lol: Magari devo preparala...

Grazie
ciao

Francesca G.
Messaggi: 568
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:18 pm
Località: Bologna
Contatta:

Re: CURE OTITE

Messaggio da Francesca G. » mar apr 08, 2008 9:43 am

martaxxxg ha scritto:
melinda ha scritto:L'organismo dei bambini (e anche quello degli adulti) ho tutti gli strumenti di auto-guarigine, ma naturalmente deve essere sostenuto in questo, soprattutto con una buona igiene alimentare (e in queste patologie con produzione di muco ciò si concretizza principalmente in una riduzione o eliminazione dei latticini)
Ciao ragazze, tutto interessante quello che avete raccontato, in particolare mi identifico al 100% con il modo di agire proposto da Francesca.
A proposito dei latticini, vi chiedo con quali alimenti si possano sostiuire (sia come valori nutrizionali che come gusto), infatti mio figlio di 3e1/2 li predilige rispetto a tutti gli altri cibi, lui beve molto latte e adora i formaggi.
Nonostante io mi prodighi per farlo mangiare bene non sempre ciò è possibile, soprattutto quando è infastidito da raffreddore, tosse, mal di gola &C. che fanno ormai parte della vita quotidiana! (ormai io e mio marito ci stupiamo quando il bimbo non ha nulla e non viceversa!).
vi ringrazio e auguro buon pomeriggio!

p.s. la rivista citata UPPA dove si puo' acquistare?

ciao
Allora. Anche i miei bimbi gradiscono molto il formaggio. Diciamo che le vie per una drastica diminuzione ci sono, se non per l'eliminazione. La nostra alimentazione non ha mai previsto abitualmente porzioni di formaggio, perché i latticini dovrebbero essere un alimento di consumo "voluttuario" come spiega bene il dott. Proietti. In sé latte e latticini non hanno una funzione nutrizionale specifica, sono alimenti che uno se vuole consuma per piacere non per altro. Le proteine e i grassi in essi contenuti non sono utili e anzi potenzialmente dannosi per una serie di ragioni che non sto qui ad elencare (comuqnue ne ho parlato più volte in diversi topic). L'unico baluardo che ancora rimaneva, e talvolta si sente ancora sollevare da qualche "esperto" sprovveduto, e che già da diversi hanno è stato smontato dagli studi, è la questione del calcio. sarebbero ricchi di calcio e fondamentali per lo sviluppo e il rafforzamento delle ossa. In realtà, si è visto che il calcio contenuto nei latticini è in quantità eccessive per il fabbisogno del nostro organismo e associato a grosse quantità di proteine animali che ne impediscono la fissazione alle ossa causando il fenomeno della calciuria (perdita di calcio nelle urine). Mentre il calcio contenuto negli alimenti di origine vegetale, è presente nella giusta quantità e associato a proteine di origine vegetale che non ne impediscono la fissazione. Dunque, è molto più sano per un bambino consumare alimenti vegetali ricchi di calcio (che sono anche ricchi di altri minerali altamente biodisponibili, di grassi buoni e proteine che affaticano meno l'organismo). diciamo che la strada da percorrere è quella di usare piccole quantità di formaggio nelle preparazioni alimentari (che ne so la grattugiatina sulla pasta, sopra lo sformato, nella polpettina, ecc.) ed eliminare invece il latte (sostituendolo con bevande vegetali o altre preparazioni per la prima colazione) e le porzioni di formaggio vere e proprie (eventualmente da limitare a una alla settimana o ogni 10 giorni). Se non si riesce si cercherà di dare porzioni molto piccole un paio di volte alla settimana. Un modo veramente gustoso per sostituire il formaggio nelle preparazioni alimentari è la combinazione di frutta secca (tipo mandorle pelate o anacardi mischiati a lievito alimentare in scagli e sale). Si fanno ottime polpettine di seitan frullando bene un pacco di seitan, due cucchiai di mandorle o anacardi, due cucchiai di lievito in scaglie, una manciata di foglie di prezzemolo o di bietola, un pezzo di porro e uno scalogno, due pugni di farina, sale e usando esclusivamente l'olio d'oliva come legante (niente acqua) fino a ottenere un impasto omogeneo e morbdo ma modellabile in palline che possono essere passate nel pan grattato o nei semini di sesamo o in mix di pan grattato e semini o pan grattato e trito di noci e poi cotte in padella antiaderente a fuoco basso con un velo d'olio o in forno sempre ben unte.

Ciao,
Francesca

Francesca G.
Messaggi: 568
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:18 pm
Località: Bologna
Contatta:

Re: CURE OTITE

Messaggio da Francesca G. » mar apr 08, 2008 9:50 am

La rivista di UPPA che si chiama "Un pediatra per amico" la trovate qua: http://www.uppa.it/

ciao

Rispondi