Domande...

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
Stefano
Messaggi: 52
Iscritto il: lun ott 11, 2004 4:22 pm
Località: Lugano (CH)

Domande...

Messaggio da Stefano » mar dic 14, 2004 6:47 pm

Ciao a tutti, mi chiamo Stefano, e forse qualcuno di voi si ricorda di me… dopo un po’ di tempo che non frequento più questo forum, sono tornato e ho deciso di scrivere un po’ anch’io!

Dunque, ho letto qualche topic di persone che soffrono di problemi analoghi ai miei, ma una grande differenza che si pone tra me e loro, è il fatto che io non ho una figura femminile accanto. Ora, inutile negare che non avere una ragazza accanto mi crea un notevole problema esistenziale, perché alla mia età (26) probabilmente sarebbe anche ora di iniziare qualcosa di serio, ma vuoi per timidezza o per poca furbizia, le occasioni che mi sono capitate non le ho sfruttate, di conseguenza ora, comincio a sentire il peso di queste mie “scelte”. Bisogna anche dire però che mi pongo una domanda… se mi vergogno letteralmente di mostrare il lato depresso e ansioso a chiunque, migliori amici compresi, come diavolo faccio a conoscere gente nuova ed eventualmente una compagna??? Senza poi parlare del fatto che mi piacerebbe sapere quale ragazza potrebbe mai interessarsi ad un ragazzo pieno di problemi come i miei, soprattutto con tutti i limiti che questa “malattia” mi pone come la paura di stare in mezzo alla gente, paura di star male, ecc…

Sinceramente è molto tempo che mi sto facendo tutte queste domande, ma non sono ancora riuscito a trovare una risposta… non so cosa devo fare… o per lo meno, lo saprei in parte, ma non riesco a farlo per quella dannata paura che ormai si è aggrappata a me e non mi molla più!

Domande che mi assillano e che non mi lasciano stare…esempio?
Vorrei cambiare lavoro perché altrimenti prima o poi arrivo in ufficio e faccio la strage degli innocenti, visto l’ambiente che c’è e visto anche che i miei nervi sono al limite, ma ho paura di cambiare posto perché dovrei ricominciare tutto da capo e perché dovrei affrontare situazioni da panico che dove sono ora posso tranquillamente evitare…

Un’altra potrebbe essere il fatto che mi piacerebbe essere aiutato dai miei familiari, amici, ecc…, ma non glielo permetto perché mi vergogno e ho paura…

Allora cosa devo fare? Mi devo far ricoverare? Mi devo isolare definitivamente? Mi devo sparare un colpo? Oppure devo provare a reagire? Sicuramente l’ultima sarebbe la scelta migliore, ma chi me la da la forza e il coraggio di farlo??? Dopo aver passato una vita con un carattere represso, senza mai aver avuto il coraggio di reagire alle situazioni, ora credete che sarei capace di cambiare me stesso in un attimo e di reagire??? Sinceramente non lo so… Una grandissima paura che ho, è che un giorno potrei arrivare ad un punto di non riuscire più a mandar giù le cose che non mi stanno bene e di reagire nel modo più aggressivo del mondo… perché quando i miei nervi saltano, perdo totalmente il controllo di me e non so di cosa sarei capace… Anche se devo dire che se un giorno tirassi un bel cazzotto al mio capetto stronzo, penso che mi sentirei di un bene che neanche potete immaginarvi!!!

Grazie a tutti voi che mi avete letto e vi mando un abbraccio fortissimo.

Stefano

Juli
Messaggi: 374
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:09 pm
Località: Milano

Messaggio da Juli » mar dic 14, 2004 10:08 pm

Ben tornato caro Stefano...
... prima di tutto voglio dirti che da solo non puoi pensare di cambiare tutta la tua vita (lavoro, amore, famiglia)... quando si sta male non basta proprio la forza di volontà e chiunque sia passato da questa strada (depressione, ansia, panico) sa che non sto dicendo una bugia...

Il mio consiglio è quello di rivolgerti a uno specialista... se non riesci a parlare con i tuoi, perché ti vergogni, e neanche con gli amici, allora cerca di farlo con una persona esperta e che potrà trovare il modo per aiutarti...
Non puoi pensare di trovare una persona che ti ami, se hai già deciso di non svelare a nessuno questi tuoi problemi...
Certo non è facile credere di poter esser amati con tutte le nostre paure, ma quando lasciamo aperto il nostro cuore agli altri allora può capitare... e la mia esperienza ne è la testimonianza...
Quante volte mi sono chiesta (e mi chiedo) come faccia il mio amore a stare con me... con tutte le mie paranoie, le mie crisi d'ansia, attacchi di rabbia, fristrazioni ecc... eppure lui mi capisce... forse perché ci è passato anche lui... però mi capisce e mi ama...

Cerca di non mettere troppa carne al fuoco e tenta di risolvere un problema alla volta... piccoli passi per grandi traguardi...
E vedrai che quando inizierai a riacquistare un pochino di fiducia in te, poi la strada sarà meno difficoltosa... certo sempre un po' in salita, ma va beh... noi siamo forti, in fondo... lo sai questo? Siamo forti... tu lo sei... io lo sono... abbiamo tanto da dare al mondo... dobbiamo ficcarcelo in testa!!!!

E sai che ti dico? Un bel [email protected]#@##@o al tuo capetto non guasterebbe!!! Ogni tanto incavolarsi fa bene... ci evita di esplodere tutti in un botto... e sappiamo bene entrambi quanti danni potremmo provacare!!!
Sana rabbia è quella che ci vuole... ma anche ad arrabbiarsi si impara... per questo ti dico di farti aiutare.... è l'unico consiglio che mi sento di darti... forse perché la mia esperienza di "guarigione" parte proprio da lì...

Continua a scrivere se ti va...

Un bacio

Juli

simona
Messaggi: 25
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:00 am
Località: milano

..

Messaggio da simona » mer dic 15, 2004 11:48 am

caro stefano
io ho iniziato a frequentare questo forum qualche mese fa' e stavo davvero male.
Per una serie di ragioni negli ultimi anni mi sono ritrovata completamente sola e dopo aver perso mio padre sono crollata definitivamente e gli ultimi anni li ho passati nel buio e nella solitudine piu' totale, cercando di nascondere a tutti il mio dolore. Come?evitando tutte le situazioni che mi avrebbero fatta uscire allo scoperto. Quindi una vita di solitudine che si autoalimentava, una spirale perversa..
Una mattina presi in mano il telefono, ero disperata, chiamai l'ospedale , esposi il mio problema piangendo e mi fissarono una visita col neurologo. Ero contraria ai farmaci, molto contraria, ma ero stanca di tutto e decisi di seguire la cura. Il medico mi chiese se avevo qualche affetto...risposi di no e mi sentii gelare il sangue, nessuno mi voleva bene, ma il neurologo continuava a dire che ci dovevo mettere la mia volontà...non sapevo come....da sola....ma ci provai.
A parte gli effetti collaterali ho sentito subito una calma che non provavo da anni (ero molto rabbiosa ce l'avevo con tutto)e questa calma piano piano è diventata sempre piu' stabile, i lineamenti del volto sono piu' distesi, da un mese non ho piu' avuto attacchi di panico e questo mi ha procurato la forza per decidere di rimettermi in gioco e riprendere la mia vita in mano.
Sto lottando sul lavoro per far valere i miei diritti di convalescente, mi sono buttata in una storia d'amore che mi terrorizzava finchè ho scoperto che anche lui è stato in terapia e ancora la sera prende dei medicinali..e io che mi vergognavo a dirgli di me, che stupida!
Settimana scorsa sono stata dallo psicologo. Alla fine della visita, candidamente mi dice che non ho bisogno di terapia, perchè secondo lui già sto affrontando gli aspetti della mia vita che mi rifiutavo di vivere!Secondo lui sto gia' ritrovando me stessa e non ho bisogno d'altro ora.

Stefano ti ho raccontato la mia storia per incoraggiarti ad andare avanti anche se sei solo, perchè tutti noi abbiamo delle risorse nascoste e anche se non ci crediamo dobbiamo crederci, perchè arrivati ad un certo punto non abbiamo altra scelta che raccoglierci col cucchiaino e tirarci su', perchè nessuno lo fa' per noi, purtroppo.
Chiedi un aiuto medico, se lo avessi saputo io ci sarei andata molto prima...
Ti abbraccio forte forte

Gae
Messaggi: 247
Iscritto il: mar ott 05, 2004 3:31 pm
Località: Torrita Tiberina (RM)
Contatta:

PER SIMONA

Messaggio da Gae » mer dic 15, 2004 12:40 pm

Ciao sono Gae, o non ricordo o non ci siamo mai scritte, innanzi tutto ti faccio i complimenti per i consigli dati a Stefano e mi dispiace per ciò che la vita ti ha riservato.
Credo che comunque sei stata grande sia in passato che ora che stai facendo valere i tuoi diritti. Spero che ci scriveremo ancora e che ci racconterai, se vuoi, gli sviluppi della tua situazione lavorativa, dato che almeno una cosa importante.....l'amore.....va bene.
Affettuosamente Gae.

Stefano caro non pensare di risolvere tutto insieme, come ti è stato raccomandato e come raccomandarono a me all'inizio, una cosa alla volta e poi.....cosa importante......uno specialista.
Non so se sei lo stesso Stefano di qualche mese fa, ma se è così......hai fatto terapia o comunque hai parlato con chi può comprendere e curare i tuoi problemi.......io non volevo farmaci.......ma oggi devo ricredermi......
se non era per il neuro-psichiatra e la terapia non so che fine avrei fatto e avrei scritto ciò che hai scritto tu.
Ti abbraccio e fatti risentire
Gae

vittoria
Messaggi: 117
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:36 am

Messaggio da vittoria » gio dic 16, 2004 1:47 pm

ciao stefano,
mi ricordo di te, hai scritto più o meno le stesse cose alcuni mesi fa...
Ora mi chiedo cosa tu abbia fatto nel frattempo.. una cosa che ho imparato a mie spese e che i rpoblemi(questo tipo diproblemi) nnn vanno vi ada soli perciò sono daccordo con Juli...
Se ci sei già andato da uno specialista e nn hai risolto allora devi cambiarlo... devi riprendere inmano la tua vita OK?
Hai soltanto 26 anni e nn puoi lasciarti andare.. io nn sono psichiatra ma l'idea del ricovero mi sembr esagerata per ciò che racconti di te...
In quanto alla ragazza, credimi, ce ne sono alcune che nnn tengono conto dei problemi da superare ed affrrontare assieme.. ti basti leggere come si vivano i rapporti di coppia qui in questo forum: alti e bassi certo, difficoltà.. ma se si vuol davvero bene a qualcuno gli si riesce a stare accanto credimi perchè lo so (ma è necessario avere una sensibilità che vada davvero OLTRE) .. certo mancano forse soltanto le occasioni x incontrare e conoscere qualche ragazza ma un passo alla volta: prima prendi in mano la situazione e vai dal medico e poi, piano piano, comincerai ad aver voglia di uscire e magari scambiare quattro chiacchiere con qualche ragazza che nn se la tiri tanto e che abbia un cuore ed un cervello (siamo in poche ,ovvio me compresa, modesta come vedi.. ehehe) ma ce ne sono: TU PERO' SAPPI GUARDARE OLTRE L'APPARENZA anche nei confronti di chi sonosci( compresi gli amici) ..
Sono certa (e te lo auguro) che ci riuscirai!!!

Avatar utente
alFaris
Messaggi: 1585
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:01 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bracciano - Roma

Messaggio da alFaris » gio dic 16, 2004 1:50 pm

Essalamu Elikah!

ciao omonimo lacustre! ;-) sai anch'io vivo in prossimità di un lago ma è il lago di bracciano... va be' ciancio alle bande...

> Un’altra potrebbe essere il fatto che mi piacerebbe essere aiutato dai
> miei familiari, amici, ecc…, ma non glielo permetto perché mi vergogno
> e ho paura…

bravo! :-) hai già trovato il bandolo della matassa... ti ritieni l'_unico_ che ha questi problemi e di ciò ti vergogni... allora sai che cosa ti dico? continua a scrivere qui con noi... vedrai! siamo tanti e soprattutto siamo v-i-v-i! molto più dei sedicenti normali... alla fine capirai qual è il valore delle persone e si dissiperà anche la paura... e magari (in bocca al lupo!) troverai anche una compagna che attraverserà il muro di diffidenza che tu stesso hai creato intorno a te...

ps un solo dettaglio... si tratta di tempi di percorrenza un po' lunghi... perciò preparati a percorrere un tragitto insieme con noi - ma senza fretta... ;-)



Ua Elikah Essalam! by alFaris

Morgana

ciao Stefano

Messaggio da Morgana » gio dic 16, 2004 9:46 pm

ti scrivo in velocità perchè tra poco andrò a fare la nanna!
se trovi qualcuno con cui parlare dei tuoi stati, fallo!
non avere paura e nemmeno vergogna, perchè tenersi tutto dentro è la peggiore di tutte le ricette.

Erano anni che non stavo così male, ora sono caduta in uno stato di depressione quasi cronica questo anche perchè non parlo con nessuno di me e della mia condizione.
Cerco amicizie e affetti in persone insensibili e menefreghiste.
Hai la tua ragazza, questo forum e cerca magari uno specialista che possa aiutarti, o almeno con cui parlare, non sai quanto aiuta se non altro a non peggiorare!!!
ciao Morgana

Avatar utente
alFaris
Messaggi: 1585
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:01 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bracciano - Roma

Messaggio da alFaris » sab dic 18, 2004 12:23 pm

Essalamu Elikah!

> questo forum

ti ha aspettato per tanto tempo... e tu invece di tornare e fare festa con noi mi lasci un messaggio tanto 'striminzito'?! ;-) donne! piangono la mancanza di un affetto e poi si dimenticano di noi e ci lasciano sul pianerottolo...

ps ben tornata... quando vuoi vieni qui a sfogarti... :-)



Ua Elikah Essalam! by alFaris

Morgana

ciao

Messaggio da Morgana » lun dic 20, 2004 12:07 pm

Stefano
smack smack smack

tvb

ps. ora preparo il mio sofogo! e poi lo posto.. a vostro rischio e pericolo ehhehe
oggi sto un pò meglio, si vede?

Avatar utente
alFaris
Messaggi: 1585
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:01 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bracciano - Roma

Messaggio da alFaris » lun dic 20, 2004 12:17 pm

Essalamu Elikah!

> ps. ora preparo il mio sofogo!

Immagine Immagine il tuo SOFOGO? Immagine e come lo prepari? Immagine pancia mia fatti capanna! Immagine Immagine



Ua Elikah Essalam! by alFaris

Morgana

hey

Messaggio da Morgana » lun dic 20, 2004 3:23 pm

guarda guarda come ti diverti!!!!!

e metti pure ste faccine, mi sembra di vederti!

Avatar utente
alFaris
Messaggi: 1585
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:01 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bracciano - Roma

Messaggio da alFaris » mar dic 21, 2004 3:01 pm

Essalamu Elikah!

> guarda guarda come ti diverti!!!!!

avete voluto il moderatore? ;-) ora godetevelo... bascett'!



Ua Elikah Essalam! by alFaris

Rispondi