e queste dannate vacanze?

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
Avatar utente
robby
Messaggi: 184
Iscritto il: dom mar 27, 2005 3:56 pm
Località: milano

e queste dannate vacanze?

Messaggio da robby » dom ago 05, 2007 10:37 pm

Mi stanno esaurendo ancora piu che tutta l'angoscia assorbita durante l'anno!
PAsso un anno terribile,con la paura di uscire,col senso di sfiducia,nella solitudine,col senso di distanza e poi arrivi stremata ad agosto!
E come tutti vorrei staccare e vedere il mare,immergermici!
E invece oltre che non poter staccare dalle mie paure,visto che nn si puo emanciparsi da se stessi,non ho nessuno con cui andare via...solo un senso di distanza enorme e attorno sento tanti 'Tu,dove vai?Mare...montagna,paesi esotici...saluti...tutti che realizzano la voglia di staccare e ritemprarsi...
e ho paura di questo agosto...e ancor piu paura di un settembre senza nessuno stacco...uno stato costante di allerta non fa bene all'uomo!
Mi fa proprio male...
Voi come reagite?Anche voi siete tra tutti quelli che poi partono,che alla fine un posto ce l'hanno?
bah...

stefanob71
Messaggi: 47
Iscritto il: mar lug 24, 2007 1:03 am
Località: Roma

Messaggio da stefanob71 » dom ago 05, 2007 11:44 pm

Ciao!
no io non stacco facillmente, e non viaggio mai perché trovo l'idea troppo ansiogena. In effetti la prima volta che ho avuto un episodio depressivo pesante è stato proprio in agosto (del 1994). é sicuro che quel clima di sospensione e di vuoto mi abbia influenzato. Da allora almeno ho imparato che al vuoto bisogna prepararsi... riempiendolo. Bisogna pernsare prima a come impiegherai il tempo. In effetti quello che mi fregta negli ultimi anni sono le vacanze natalizie, perché arrivano più a sorpresa, mentre sei immerso nel lavoro. Quando sei sempre sotto stress, non puoi passare facilmente alla modalità "vacanze" come niente fosse, il tuo non è affatto un problema strano. Il fatto è che quelli che si sentono male non vanno in giro a sbandierarlo, e così sis entono soli e diversi, mentre chi ha progettato vacanzed a sogno ai confini del mondo non chiede di meglio che raccontarlo a tutti.

Morwen
Messaggi: 23
Iscritto il: dom ago 05, 2007 4:53 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Provincia Milano
Contatta:

Messaggio da Morwen » lun ago 06, 2007 10:29 am

So quello che vuoi dire ed è molto disagevole.Quando ho avuto lo stesso momento di solitudine estiva e le paure mi affliggevano ho cercato di sforzarmi ad uscire da sola anche per fare un giro nei parchi.Oppure concedermi un pomeriggio in piscina,magari nello spiazzo dove ci si può prendere il sole.Non sarà una vacanza vera e propria ma almeno è un momento dedicato a se stessi.

Morwen

Avatar utente
alFaris
Messaggi: 1585
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:01 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bracciano - Roma

Messaggio da alFaris » lun ago 06, 2007 7:35 pm

Essalamu Elikah!

> Voi come reagite?

dormendo quand'è possibile... altrimenti fazzeggiando tutto il tempo...

> Anche voi siete tra tutti quelli che poi partono,che alla fine un posto ce
> l'hanno?

mai avuto un posto - stabile... parto quando posso e se non posso resto dove sto...

ps c'è un dettaglio che occorre aggiungere... ovverosia che vivo in un paesello (bracciano) di quindicimila anime per giunta nella zona periferica sicché posso scegliere la distanza e la magnitudine di confusione che intendo raggiungere... certo sarebbe stato molto diverso se vivessi al centro di roma - e in effetti finché sono stato a roma la situazione è stata assai diversa...



Ua Elikah Essalam! by alFaris

Avatar utente
Yuki
Messaggi: 22
Iscritto il: dom lug 16, 2006 10:12 pm
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da Yuki » mer ago 08, 2007 3:26 pm

Ciao!
Anche io quest'anno, per la prima volta e mio malgrado, mi ritrovo costretta a passare le vacanze in città.
E pensare che sarebbe l'anno in cui avrei più bisogno di partire e distrarmi, poichè quest'anno sono successe parecchie cose spiacevoli, tra le quali un grave lutto familiare e la perdita a sorpresa del lavoro....
Avrei tanta voglia di partire e di rlassarmi con tanta gente, amici, casino, risate, ma l'enorme quantità di studio da affrontare e la totale mancanza di soldi sono state condizioni discriminanti.
Ma non per questo mi scoraggio, nè mi deprimo! Colgo con gioia le piccole meraviglie dell'agosto in città.
Mi godo il supermercato vuoto, il parcheggio facile facile, il silenzio, l'assenza della gentaglia... Tutte cose che in pochissimi abbiamo il privilegio di vedere!
Ed occupo il mio tempo libero con cose che non avrei mai tempo di fare: cucino cose strane e complicate, leggo, guardo film che tutti reputano orrendi, ricamo e vado a spasso, al mercato, al museo...
Io reagisco così... ed attendo settembre, gli esami in università, le lezioni ed il rienentro collettivo...
Sorridiamo!!!
Un abbraccio!
PS
un suggerimento creativo: ci sono tante città d'arte a portata di treno... como, bergamo, mantova, torino... possono essere ottimi diversivi, invece che parco-piscina-piscina-parco-piscina-parco-parco... ;)

Morwen
Messaggi: 23
Iscritto il: dom ago 05, 2007 4:53 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Provincia Milano
Contatta:

Messaggio da Morwen » gio ago 09, 2007 10:57 am

Yuki ha scritto: un suggerimento creativo: ci sono tante città d'arte a portata di treno... como, bergamo, mantova, torino... possono essere ottimi diversivi, invece che parco-piscina-piscina-parco-piscina-parco-parco... ;)
Sicuramente lo spostarsi al mare o in montagna col treno è facile e una via alternativa...però a volte non si fa perchè è "noioso" andarci da soli. Il mio suggerimento parco-piscina era per chi non vuole viaggiare da solo ma si sente di restare in città.
Spero tu stia meglio comunque!

Morwen

Avatar utente
robby
Messaggi: 184
Iscritto il: dom mar 27, 2005 3:56 pm
Località: milano

Messaggio da robby » gio ago 09, 2007 10:54 pm

Si lo so che si potrebbe andare in piscina,viaggiare da soli etc...ma la paura mi paralizza,queste cose nn le riesco a fare...spero un giorno di riuscirci di nuovo...
per ora temporeggio...devo sentire un'amica e forse si va insieme...solo che io con le mie paure non vado in aereo,nn me la sento di star via due settimane come vorrebbe lei...insomma devo mettere avanti un po' troppe condizioni mannaggia...e dire che una volta prendevo ,partivo,dormivo ovunque,anzi mi affascinavano i viaggi lontani...adoravo andare lontano...ora invece ho paura ad allontanarmi troppo e x troppo tempo...
Ho paura di nn farcela,di mettere troppe condizioni e nn iuscire a partire con lei e rimanere significa aumentare la convinzione di essere strana,di nn avere i mezzi,di nn piacere a nessuno,di nn avere possibilita x realizzare niente...sono anni che nn riesco a fare vacanze ne' ad avere rapporti di amicizia e questo mi fa sentire perdente....e affrontare settembre ancora da perdente,con tutte le cose che avro' da fare,gli esami,la tesi,i tirocini...nn mi dara' la forza x far niente,lo slancio,la passione.....mannaggia.E' frustrante...vorrei avere un pensiero felice,forte da dare la forza x affrontare anhe eventuali sconfitte...cosi sono allo sbando...
un po' mi conforta che sul forum nn siate tutti in vacanza e qualcuno risponda ancora...thanx

Avatar utente
alFaris
Messaggi: 1585
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:01 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bracciano - Roma

Messaggio da alFaris » ven ago 10, 2007 11:35 pm

Essalamu Elikah!
robby ha scritto:Ho paura di nn farcela,di mettere troppe condizioni e nn iuscire a partire con lei
ma un bel chi se ne strega di non farcela? l'importante è che tu avverta la tua amica poi anche se ti succederà di "fallire" avrai almeno provato...



Ua Elikah Essalam! by alFaris

Rispondi