Fa che il cibo sia la tua medicina

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Avatar utente
Divina
Messaggi: 558
Iscritto il: ven gen 19, 2007 7:46 pm
Località: Carrara

Messaggio da Divina » dom mag 13, 2007 3:18 pm

Cara Annap , non mi disturbi affatto, mi fa molto piacere leggerti, stai tranquilla, mi sembra di capire che sei un po' emotiva per quanto riguarda l'alimentazione vegetariana,non perdere la calma mi raccomando perchè sei sulla strada giusta. Per mio figlio non ho mai usato la soia è cresciuto con tanta pastasciutta e con le proteine del Parmigiano Reggiano e i passati di lenticchie, ceci e fagioli, il latte di mucca poi non lo ha mai gradito molto, può essere successo che magari lo prendesse involontariamente dentro qualche merendina ma pochissimo direttamente, C'è sempre questa tremenda paura sulle proteine quando in verità non è che ne necessitiamo di poi così tanto...gli eccessi di proteine sono pericolosi quanto le decadenze!! tuo padre che è medico non potrà altro che confermare quello che dico.
Non ho mai avuto problemi fisici (per fortuna) ho già postato altre volte che il medico mi ha visto solo per fare dei certificati medici per la palestra; c'è da dire che ho una cura particolare del mio fisico perchè considero il detto "mente sana in corpo sano" una verità assoluta; ciò nonostante la zuppa la faccio volentieri e la prendo per qualche giorno, al cambio di stagione faccio anche la pulizia dell'intestino ecc... ma da quando sono diventata vegan pensa sto ancora meglio, la pelle è ancora più liscia e profumata, l'intestino è ancora più regolare a volte anche due volte al giorno e senza particolari odori (anche questo è indice di buona alimentazione), l'accumulo di muco nelle orecchie, l'unico fastidio 1 o 2 volte all'anno,che potevo avere è sparito completamente.
Vedrai che dagli esami al fegato non risulterà niente di grave, a volte può succedere di sentire qualche dolore un po' quà e un po' là ma poi magari è solo un po' di aria accumulata, per aver combinato male qualche alimento per esempio. Ciao scrivimi quanto vuoi, non farti problemi fin dove posso arrivare , sono quà sempre molto volentieri

annap
Messaggi: 336
Iscritto il: mar feb 06, 2007 7:24 pm
Località: roma

Messaggio da annap » dom mag 13, 2007 3:41 pm

Ciao Divina,
grazie tante, ma credi che l'intolleranza al latte sia superabiel con il parmigiano reggiano (magari le do il pecorino? Bleau), perché per ora non può proprio vedere il latte e derivati (su parere del pediatra).
Certo, poi, sono io che decido cosa darle e magari, potrei provare con il parmigiano che adoro sia io che il grande (3 anni!).
Comunque, hai ragioni su un fatto, sono molto ansiosa, soprattutto per i miei figli, perché da buona perfezionista mi secca molto sbagliare!

MI stai affascinando sempre più su questa scelta, anche se su quella estrema non proprio, mi sembra da marziani! Comunque, è da Marziani anche essere Cattolici ormai, o credere in qualcosa che non sia portafoglio o il tornaconto personale, e piuttosto nella Trascendenza in genere, no?

scusa se passo a qualcosa di più materiale: ma sei vegan anche perché i formaggi sono fatti con caglio, e ne esistono formaggi formati diversamente?

ciao ciao

Avatar utente
Divina
Messaggi: 558
Iscritto il: ven gen 19, 2007 7:46 pm
Località: Carrara

Messaggio da Divina » dom mag 13, 2007 4:42 pm

Sei un tesoro di mamma e fai molto bene ad informarti per i tuoi figli, non è mai abbastanza, anche se devo dire che l'ansia purtroppo è una brutta bestia perchè ti toglie la calma giusta per poter ragionare più serenamente. Per la tua piccola purtroppo non posso esserti da aiuto non sono un medico e nemmeno una che ha esperienza nelle intolleranze certo il Parmigiano può essere un buon alimento (Il Grana Padano meno fai attenzione alla differenza) e buon apportatore di proteine. Io sono diventata vegetariana 31 anni fa per ragioni etiche non mi andava di soddisfare la gola a spese del dolore e della morte di altri animali e sono diventata vegan 8 mesi fa per lo stesso motivo , fino allora non sapevo che per produrre prodotti provenienti dal latte sacrificassero la vita dei vitelli, soprattutto noi donne poi che abbiamo partorito la vita, siamo ancora più sensibili all'argomento... non ci ho pensato due volte mi sono detta se è andata così bene la prima volta andrà bene anche la seconda , e tempo poco ho visto il cambiamento in meglio. Secondo me è come se ci fosse un po' una giustizia divina insomma una persona fa qualcosa di buono e riceve altrettanto, sono molto credente e in certi momenti ho imparato ad ascoltare la mia voce interiore che è un po' il mio angelo custode. Vedrai carissima che se ti deciderai a seguire la dieta vegetariana in maniera costante starai sempre meglio e con il tempo chissà poi la dieta vegan non ti sembrerà più tanto da marziani. Ti faccio tanti auguri , oggi è la tua festa, e per tutti i giorni a seguire. Ti mando un abbraccio

annap
Messaggi: 336
Iscritto il: mar feb 06, 2007 7:24 pm
Località: roma

Messaggio da annap » dom mag 13, 2007 10:35 pm

Cara Divina ti ringrazio e faccio tanti auguri anche a te.

Hai ragione sull'ansia, seguirò il tuo consiglio.
Il procedere per tappe mi sembra l'ideale, voglio soprattutto provare per un poco e vedere come va, senza stabilire il "per sempre" che magari non riuscendo a rispettare mi porrebbe della delusione più nera.

Intanto inizio io, cercando di provare le ricettine alternative per i pargoli, ce ne sono di belle su quei siti consigliati!
e poi, se vado di fretta , mi prenderò una fettina di tofu aromatizzato al posto del prosciutto!

Certo dovrò dire di no alle grigliate con gli amici! PAzienza.

ti terrò aggiornata.

Ancora tanti auguri a tutte le mamme!
Anna

eleonora85
Messaggi: 157
Iscritto il: dom dic 17, 2006 9:27 pm
Località: Crema
Contatta:

Messaggio da eleonora85 » lun mag 14, 2007 9:46 am

@ annap: invece anche le grigliate con gli amici non sono da abolire del tutto. Leggi e guarda qui per credere:
http://www.forumetici.org/viewtopic.php?t=3821

annap
Messaggi: 336
Iscritto il: mar feb 06, 2007 7:24 pm
Località: roma

Messaggio da annap » lun mag 14, 2007 11:47 am

eleonora85 ha scritto:@ annap: invece anche le grigliate con gli amici non sono da abolire del tutto. Leggi e guarda qui per credere:
http://www.forumetici.org/viewtopic.php?t=3821
Accidenti che bello!!
MA quella specie di mortadella, che roba era?? Si lo so che era vegetale, ma da cosa derivava?
Comunque, complimenti avere proprio mangiato!!
Solo che eravane tutti vegan o vegetariani, io invece sono l'unica tra i miei amici, conoscenti, parenti ecc... a volere anche solo cominciare per credere!

Pensa che mio marito l'altro giorno, per prendermi in giro mi ha detto: ma dai, l'uomo è carnivoro, cerca di essere seria!

Però intanto il tofu lo ha assaggiato e gli è piaciuto.

Credo però che il tofu sia un pò troppo elaborato per usarlo come pietanza principale quotidiana. Mi sbaglio?

Comunque, grazie. ciao ciao

miele_paz
Messaggi: 680
Iscritto il: gio giu 22, 2006 1:33 pm

Messaggio da miele_paz » lun mag 14, 2007 12:09 pm

ciao annap io sono "solo" vegetariana (non vegana), anche se nella pratica di latte/latticini e uova faccio un uso veramente minimo.
se equilibri bene i cibi non c'è bisogno di compensare così tanto le proteine con soia, tofu, seitan ecc... se ti piacciono bene, ma anche senza puoi avere tutti i nutrienti che ti occorrono.

personalmente non amo tofu e seitan, non li uso quasi mai.
mangio tanti cereali e legumi, tante verdure (moltissime crude).
come ti dicevo non mangio molte uova, a casa non le compro quasi mai e se le mangio è nei preparati di quando mangio fuori... latte ne consumo pochissimo, uso abbastanza parmigiano mi piace molto e sta benissimo nelle insalate che preparo.
mi piace utilizzare anche semi (girasole e zucca, per questi secondi vado pazza) e frutta secca (pinoli mandorle e noci) di cui sono golosa ma che cerco di limitare per evitare di ingrassare.
utilizzo olio (quelllo bbbuono) soprattutto a crudo.
mangio così da diversi anni (dal 2000) e sto bene... ogni tanto ho sentito il bisogno di integrare meglio facendo sport, ma in generale direi che va tutto bene.
tu prova... prova a ridurre step by step... se non ti trovi bene tornare indietro sarà facilissimo ma io credo che ti troverai bene!!!

eleonora85
Messaggi: 157
Iscritto il: dom dic 17, 2006 9:27 pm
Località: Crema
Contatta:

Messaggio da eleonora85 » lun mag 14, 2007 1:11 pm

annap ha scritto:
eleonora85 ha scritto:@ annap: invece anche le grigliate con gli amici non sono da abolire del tutto. Leggi e guarda qui per credere:
http://www.forumetici.org/viewtopic.php?t=3821
Accidenti che bello!!
MA quella specie di mortadella, che roba era?? Si lo so che era vegetale, ma da cosa derivava?
Comunque, complimenti avere proprio mangiato!!
Solo che eravane tutti vegan o vegetariani, io invece sono l'unica tra i miei amici, conoscenti, parenti ecc... a volere anche solo cominciare per credere!

Pensa che mio marito l'altro giorno, per prendermi in giro mi ha detto: ma dai, l'uomo è carnivoro, cerca di essere seria!

Però intanto il tofu lo ha assaggiato e gli è piaciuto.

Credo però che il tofu sia un pò troppo elaborato per usarlo come pietanza principale quotidiana. Mi sbaglio?

Comunque, grazie. ciao ciao
preciso che le foto e il racconto della grigliata non sono mie! :)
sono di una ragazza che frequenta il forum segnalato...
Purtroppo nemmeno io ho così tanti amici veg o vegetariani, o abbastanza disponibili anche se onnivori da provare qualche cibo "alternativo"...
Siamo nella stessa barca annap!
Però forse 2 o 3 amici riuscirò a coinvolgerli un giorno. Amici che mi vogliono abbastanza bene da sopportare le mie richieste :D e desiderosi di mangiare qualcosa di diverso e non le solite salsicce e spiedini di maiale!

e per il tofu: noi non lo mangiamo quotidianamente però a volte lo utilizziamo come piatto unico insieme ad altri cibi...
guarda qui, magari potrebbe essere un'idea per un pranzo (questa volta il blog è il mio) =)
http://livevegan.wordpress.com/2007/05/ ... o-di-tofu/

Avatar utente
Divina
Messaggi: 558
Iscritto il: ven gen 19, 2007 7:46 pm
Località: Carrara

Messaggio da Divina » gio mag 17, 2007 10:11 am

La CAROTA è uno dei prodotti dell’orto più utili per la salute umana.
Un antico detto: “la carota fa le guance rosse e rende amabili”.
La carota, possiede proprietà straordinarie di cui non tutti sono a conoscenza.
NON pelare mai la carota ma spazzolarla con poca acqua. Può essere consumata anche in succo crudo nella ragione di 4 0 5 bicchieri al dì; cruda appena colta, cotta anche in pappe o a pezzi. Serve anche per decotti, cataplasmi, gargarismi, lozioni.
Costituenti più conosciuti: enzimi, vitamina A in abbondanza, B, C, provitamina A (betacarotene) destrosio e levulosio assimilabili; carotenoidi e 42 molecole salutari, molti sali minerali: ferro, calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, manganese, arsenico, zolfo, rame, bromo; apsparagina, docarina e carotina.
Proprietà: Mineralizzante, tonica, anti anemica, contiene fattori di crescita; cicatrizzante gastrico e delle piaghe, antiputrido, depurativa, fluidificante biliare, diuretica, rinfrescante, galattogeno, carminativa, vermifugo.
Utile in: demineralizzazioni, rachitismo, crescita, astenie, carie, anemie, enterocoliti, diarree, emorragie, stipsi, ulcere, affezioni polmonari, reumatismo, calcolosi, gotta, scrofolosi, insufficienze epato biliari, ittero, dermatosi, parassiti intestinali, rughe ed invecchiamento della pelle, scottature, furuncoli, eczema, geloni, screpolature, ascessi, stimola la produzione di succhi gastrici e aiuta la digestione, tonifica il fegato e ne rigenera le cellule. Usata per indigestioni, coliche, congestione epatica, cirrosi.
Cotta, svolge un'azione lenitiva nei confronti dell'apparato digerente e regolarizza le funzioni intestinali.
Buona dopo la fase acuta dell'epatite, un violento attacco biliare o avvelenamento da droghe. Regola i livelli di colesterolo.
Agisce sul fegato e sui sistemi di disintossicazione grazie alla sua abilità di stimolare la produzione di urina e l'eliminazione di tossine e scorie attraverso l'urina - tonifica i reni
Purifica il sangue - aiuta a innalzare il livello di emoglobina
Essa contiene diverse vitamine tra cui la A, la B e la C ed il betacarotene, componente fondamentale per la produzione da parte del nostro organismo della melanina, sostanza di pigmentazione delle cellule cutanee, che protegge dai raggi solari ed aiuta l'abbronzatura.
Il betacarotene, però, non svolge solo queste due funzioni, ma possiede anche altre importanti capacità forse un po' meno conosciute, ma non per questo meno importanti. Esso infatti, rinforza le ossa ed i denti, potenzia le difese immunitarie contro le infezioni delle vie respiratorie, protegge il corpo dalla cancerogenesi causata da agenti chimici ed acuisce la capacità visiva.
La carota svolge, inoltre, un'importante azione regolatrice sull'intestino grazie al suo alto contenuto di fibre, mentre sui bambini ha forti proprietà antidiarroiche; è un eccellente alimento per coloro che necessitano di sostanziosi apporti vitaminici come anziani e convalescenti.
Stimola il flusso mestruale se scarso.
Facilita la secrezione lattea nelle puerpere e possiede anche proprietà diuretiche.
Per evitare la dispersione delle sue proprietà vitaminiche la carota andrebbe consumata al naturale, in succo o in insalata e non dovrebbe essere pelata, ma solo spazzolata sotto l'acqua, poiché è proprio sulla sua superficie che si trova la maggior quantità di betacarotene.
Il Beta Carotene (Vitamina A) è necessario per la corretta crescita e riparazione dei tessuti corporei; aiuta a mantenere pelle liscia e morbida e sana; aiuta a proteggere le mucose della bocca, del naso, della gola e dei polmoni, riducendo così la suscettibilità alle infezioni; protegge contro gli agenti inquinanti (azione antiossidante contro gli effetti nocivi dei radicali liberi); contrasta la cecità notturna e la vista debole, ed è quindi fondamentale per una buona vista; e aiuta nella formazione di ossa e denti.
Essa contiene componenti con attività estrogenica, soprattutto come abbiamo gia' detto, il beta carotene che, come tutti i fitoestrogeni, è una sostanza simile agli ormoni femminili, stimola quindi lo sviluppo naturale del seno, il principale recettore di estrogeni nel corpo femminile.
Questa proprietà è confermata dall'uso tradizionale della carota come stimolatore del latte materno - agisce infatti sul seno promuovendo lo sviluppo delle ghiandole mammarie.
Bevete ogni giorno da 4 a 5 bicchieri di una Spremuta di : carote, sedano e finocchio (assieme).
(tratto da Medinat.org)

sissi91
Messaggi: 223
Iscritto il: mar mar 27, 2007 7:43 am

Messaggio da sissi91 » gio mag 17, 2007 6:54 pm

Ciao divina ma tu la carota non la peli? Spazzolarla e basta non c'è il rischio di beccarsi qualche malattia?

iniziato
Messaggi: 66
Iscritto il: dom mag 28, 2006 9:39 pm
Contatta:

Messaggio da iniziato » ven mag 18, 2007 10:22 am

sissi91 ha scritto:Ciao divina ma tu la carota non la peli? Spazzolarla e basta non c'è il rischio di beccarsi qualche malattia?
Ciao, io non le ho mai pelate, le ho sempre spazzolate , è chiaro che è bene conoscerne la provenienza...

Avatar utente
Divina
Messaggi: 558
Iscritto il: ven gen 19, 2007 7:46 pm
Località: Carrara

Messaggio da Divina » ven mag 18, 2007 10:47 am

Io invece mannaggia le grattavo o meglio mia madre le grattava visto che era lei a cucinare, da un po' di tempo però da quando ho saputo che molte delle sostanze sono nella buccia è proibitissimo grattarle, devo dire però che uso solo carote biologiche, se pensiamo poi che nascono sotto terra !!! le carote insieme alle patate dovrebbero essere tutte e due rigorosamente di origine controllata!!!
Ciao iniziato da dove sbuchi ? sono curiosissima... il tuo nick vuol dire che sei iniziato a qualche scienza? Non sei obbligato a rispondere chiaramente, un caro saluto

iniziato
Messaggi: 66
Iscritto il: dom mag 28, 2006 9:39 pm
Contatta:

Messaggio da iniziato » ven mag 18, 2007 11:21 am

Divina ha scritto:Io invece mannaggia le grattavo o meglio mia madre le grattava visto che era lei a cucinare, da un po' di tempo però da quando ho saputo che molte delle sostanze sono nella buccia è proibitissimo grattarle, devo dire però che uso solo carote biologiche, se pensiamo poi che nascono sotto terra !!! le carote insieme alle patate dovrebbero essere tutte e due rigorosamente di origine controllata!!!
Ciao iniziato da dove sbuchi ? sono curiosissima... il tuo nick vuol dire che sei iniziato a qualche scienza? Non sei obbligato a rispondere chiaramente, un caro saluto
Ciao eh eh, da dove sbuco !?!?! ... spesso me lo chiedo anche io e il più delle volte penso di essermi perso oppure di avere sbagliato buco.

Immaginavo di dover venire a fare una gita di piacere su questa palla azzurra che gira attraverso l'universo eppure mi sono accorto che c'è qualcosa non va....

Direi che mi sono sicuramente perso!!

Il nick puoi prenderlo nel senso letterale del termine, mi sorprende la domanda il 99% delle volte passa completamente inosservato e quando si va più in profondità si finisce sempre nell'incomprensione e nel pantano.
Quindi alla fine è un nick come tanti altri, un etichetta limitativa, come tutte le etichette....

Avatar utente
Divina
Messaggi: 558
Iscritto il: ven gen 19, 2007 7:46 pm
Località: Carrara

Messaggio da Divina » ven mag 18, 2007 11:32 am

Grazie iniziato per la risposta,ti capisco benissimo, "Essere in questo mondo ma non di questo mondo" è un po' anche il mio stato d'animo però NOSCE TE IPSUM ti dice niente? Conoscere noi stessi forse è questo il motivo per cui siamo quà....non generalizzare troppo però un po' più di ottimismo, io non ti avrei frainteso e probabilmente non sono l'unica. Ti mando un abbraccio sincero

iniziato
Messaggi: 66
Iscritto il: dom mag 28, 2006 9:39 pm
Contatta:

Messaggio da iniziato » ven mag 18, 2007 11:51 am

Si, Conoscere noi stessi, quanto è difficile.
Se chiedessimo ad una volpe di descriverci la sua ghiandola pineale sono sicuro che lei lo farebbe con dovizia di particolari....

Quello che trovo molto complesso è capire le interazione fra i vari piani del nostro essere, la mente, le emozioni, il corpo...
Penso che la differenza la faccia lo stacco che riscontro nella maggioranza delle persone per le quali tali piani non sempre sono contigui, mentre quando i piani si toccano e lì che forse che iniziamo a conoscerci e capire che appunto non esite distacco fra la parte grossolana della nostra materia e quella più sottile.

Rispondi