Le alghe

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

mattop
Messaggi: 446
Iscritto il: mer gen 24, 2007 11:49 am
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da mattop » ven apr 13, 2007 11:49 am

Mangio quasi tutti i giorni alghe crude solo ammollate, dopo un giorno di ammollo o marinatura migliora molto la consistenza!
La crema di sesamo omogeneizzata bene con del tamari e limone (anche aceto di mele) va bene per quasi tutte le alghe.

la mia ricetta precisa:
http://essenzalimentare.blogspot.com/20 ... ahine.html

Questa salsina è crudista e molto versatile per wakame, arame, hijiki, nori. Per le dulse consiglio di lavare molto bene e marinare almeno 12 con una parte di aceto di mele ( o succo di limone) e una di acqua. avranno una buona fragranza e si possono mangiare in insalata a striscioline.
ciao

susi_violante
Messaggi: 981
Iscritto il: mar lug 19, 2005 9:35 am

Messaggio da susi_violante » ven apr 13, 2007 11:59 am

Grazie,
oggi faro la prova.
Ciao Susi

susi_violante
Messaggi: 981
Iscritto il: mar lug 19, 2005 9:35 am

Messaggio da susi_violante » lun apr 16, 2007 9:24 am

mattop ha scritto:Mangio quasi tutti i giorni alghe crude solo ammollate, dopo un giorno di ammollo o marinatura migliora molto la consistenza!
La crema di sesamo omogeneizzata bene con del tamari e limone (anche aceto di mele) va bene per quasi tutte le alghe.

la mia ricetta precisa:
http://essenzalimentare.blogspot.com/20 ... ahine.html

Questa salsina è crudista e molto versatile per wakame, arame, hijiki, nori. Per le dulse consiglio di lavare molto bene e marinare almeno 12 con una parte di aceto di mele ( o succo di limone) e una di acqua. avranno una buona fragranza e si possono mangiare in insalata a striscioline.
ciao
Sabato ho provato le dulce marinate in acqua e limone per 12 minuti (o dovevano marinare 12 ore?????? non l'hai specificato!:))) e poi condite con olio e limone: non male.
Ho provato anche le arame con la salsina che suggerisci, ma purtroppo diminuendo la dose degli ingredienti(visto che erano solo per me) credo di aver fatto un po' di confusione e quindi è venuta un po' liquida e non mi è piaciuta per niente.
Hai un altro modo da suggerire?
Sulle confezioni delle alghe è suggerita la dose da assumere: una forchettata tre volte la settimana come mai così poco? (tu dici di mangiarle tutti i giorni non faranno un po' male?)
Ieri però mi sono lascita andare (anche perchè c'era il mio compagno che purtroppo non è crudista) ed ho cucinato gli spaghetti con le hiziki. Buonissimi!

Grazie ciao,
Susi

mattop
Messaggi: 446
Iscritto il: mer gen 24, 2007 11:49 am
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da mattop » lun apr 16, 2007 9:49 am

Come per ogni cosa l'organismo si deve adattare, se non hai mangiato alghe è sconsigliabile mangiarle tutti i giorni in quantità. Rischi di alterare la tiroide probabilmente. Man mano puoi stare meno attenta sulle quantità limite, le hijiki sono tra le poche molto ricche con le quali è meglio non esagerare.
Scusa volevo dire 12 ore per la marinatura, cambia parecchio...
La cremina di sesamo non deve essere troppo liquida, la consistenza è quella di una salsina densa.
ciao

malina
Messaggi: 51
Iscritto il: lun set 11, 2006 2:46 pm

Messaggio da malina » ven apr 20, 2007 9:53 am

cosa ne pensate degli integratori di alghe?

mattop
Messaggi: 446
Iscritto il: mer gen 24, 2007 11:49 am
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da mattop » ven apr 20, 2007 10:00 am

Già provati e riprovati... alga kombu, alga spirulina e più di recente alga Klamath. Sono riconosciuti notevoli benefici per sportivi e persone con alimentazione vegan.
Personalmente non ho riscontrato grande cambiamento o miglioramento di salute. Se si consumano abbastanza regolarmente alghe gli integratori sono inutili come nella maggior parte dei casi. Le alghe sono così buone, perchè assumerle sotto forma di compresse?

susi_violante
Messaggi: 981
Iscritto il: mar lug 19, 2005 9:35 am

Messaggio da susi_violante » sab apr 21, 2007 11:05 am

mattop ha scritto:Già provati e riprovati... alga kombu, alga spirulina e più di recente alga Klamath. Sono riconosciuti notevoli benefici per sportivi e persone con alimentazione vegan.
Personalmente non ho riscontrato grande cambiamento o miglioramento di salute. Se si consumano abbastanza regolarmente alghe gli integratori sono inutili come nella maggior parte dei casi. Le alghe sono così buone, perchè assumerle sotto forma di compresse?
Ho provato a tenere le dulce in ammollo in 1/2 limone e 1/2 acqua dopo averle ben sciacquate x 12 ore. Poi le ho strizzate e condite con olio, sale e limone. Non sono proprio eccezionali. Posso condirle in un altromodo?

Oltre la salsina, mi dici come le fai le arame e le wakame?
Ciao Susi

tonypal
Messaggi: 9
Iscritto il: mar apr 03, 2007 8:33 pm

Messaggio da tonypal » dom apr 29, 2007 1:34 am

stanotte non ho sonno, ciao susy, le alghe qualsiasi siano devono stare in ammollo in acqua (6-10 ore), poi devono scolare molto tempo da sole, non strizzarle, poi bisogna coprire il loro sapore per farle essere gustose,
allora: compra alghe di buona qualità (terrasana, la finestra sul cielo ect.)
fatti una scorta cosi stai bene pe un pò, apri 5-6 buste da 50 e 100 gr., le metti insieme in insalatiera in ammollo e poi le scoli, dopo metti olio di buona qualità, tamari, spezie, se riesci a trovare erba di provenza è meglio sono 10 spezie, origano , prezzemolo, rosmarino ect. triti 1 bastoncino di cannella 1 noce moscata e metti i semi di fincchietti 250 ggli ingredienti vanno messi un pò alla volta e giri, in modo da far insaporire il tutto, per le quantità (olio e tamari regolati con il tuo gusto) doo aver preparato l'insalatiera le metti i barattoli di vetro che sterilizzerai bollendoli in acqua e limone anche i coperchi. Quando ne mangi dal barattolo, dopo fai un'agiunta di tamari in supefice per evitare muffe.
Il segreto de segreti per avre alghe saporite e la pazienza nella preparazione, e solo allora dopo la fatica c'è il premio.
Ciao tony

gerardo
Messaggi: 386
Iscritto il: gio giu 15, 2006 3:08 pm

Messaggio da gerardo » dom apr 29, 2007 9:49 am

Forse sono un troglodita ma, specialmente le dulse, le trovo un ottimo snack così come escono dal sacchetto. Ammollate nell'acqua mi pare perdano solo sapore e consistenza.

MissVanilla
Messaggi: 2580
Iscritto il: dom ott 10, 2004 11:37 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Nordest
Contatta:

Messaggio da MissVanilla » dom apr 29, 2007 12:06 pm

però far bollire e sterilizzare i vasetti non è che sia una pratica molto crudista....

tonypal
Messaggi: 9
Iscritto il: mar apr 03, 2007 8:33 pm

Messaggio da tonypal » dom apr 29, 2007 9:24 pm

Si Sara, hai ragione, non è proprio crudista però e l'unico modo naturale per sterilizzare, se no butti magari un preparato di 10 vasetti da 300gr. di alghe che è costato in termini di lavoro e denaro, e purtroppo in questa società c'è bisogno dello sporco denaro.
Colgo l'occasione per dire a te Sara, che sei esperta di germogli, faccio quelli di G. saraceno, il chicco e decorticato verde chiaro forma di un cuoricino e sul capo un punto marroncino, uso il metodo del piatto fondo dopo l'ammollo di 24 ore e due sciacqui al giorno, dopo 2-3 giorni hanno una bella codina 3-5 cm, a me sembrano spermatozoi, la domanda e' questa: si aspetta ancora che perda il guscio o lo si digerisce se lo mangi? A te come va?

Si Gerardo, se a te piacciono cosi, provale anche con la ricetta che ho dato a susy, e se ti riescono nella preparazione vedrai.....nel mio ricettario questa è denominata "intruglio meraviglioso"

tony
Ultima modifica di tonypal il dom apr 29, 2007 9:32 pm, modificato 2 volte in totale.

MissVanilla
Messaggi: 2580
Iscritto il: dom ott 10, 2004 11:37 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Nordest
Contatta:

Messaggio da MissVanilla » dom apr 29, 2007 9:57 pm

tonypal ha scritto: la domanda e' questa: si aspetta ancora che perda il guscio o lo si digerisce se lo mangi? A te come va?
se magna tutto, e si digerisce tutto, vai tranquillamente ;-)

susi_violante
Messaggi: 981
Iscritto il: mar lug 19, 2005 9:35 am

Messaggio da susi_violante » lun apr 30, 2007 7:57 am

tonypal ha scritto:stanotte non ho sonno, ciao susy, le alghe qualsiasi siano devono stare in ammollo in acqua (6-10 ore), poi devono scolare molto tempo da sole, non strizzarle, poi bisogna coprire il loro sapore per farle essere gustose,
allora: compra alghe di buona qualità (terrasana, la finestra sul cielo ect.)
fatti una scorta cosi stai bene pe un pò, apri 5-6 buste da 50 e 100 gr., le metti insieme in insalatiera in ammollo e poi le scoli, dopo metti olio di buona qualità, tamari, spezie, se riesci a trovare erba di provenza è meglio sono 10 spezie, origano , prezzemolo, rosmarino ect. triti 1 bastoncino di cannella 1 noce moscata e metti i semi di fincchietti 250 ggli ingredienti vanno messi un pò alla volta e giri, in modo da far insaporire il tutto, per le quantità (olio e tamari regolati con il tuo gusto) doo aver preparato l'insalatiera le metti i barattoli di vetro che sterilizzerai bollendoli in acqua e limone anche i coperchi. Quando ne mangi dal barattolo, dopo fai un'agiunta di tamari in supefice per evitare muffe.
Il segreto de segreti per avre alghe saporite e la pazienza nella preparazione, e solo allora dopo la fatica c'è il premio.
Ciao tony
Grazie Tony per la ricetta.
Anche se non sono crudiste credo che mi organizzerò e ci proverò.
Abbracci,
Susi

susi_violante
Messaggi: 981
Iscritto il: mar lug 19, 2005 9:35 am

Messaggio da susi_violante » lun apr 30, 2007 10:04 am

tonypal ha scritto: compra alghe di buona qualità (terrasana, la finestra sul cielo ect.)
fatti una scorta cosi stai bene pe un pò, apri 5-6 buste da 50 e 100 gr., ..........Ciao tony
Devo comprare più buste di alghe miste o è meglio un solo tipo?
Quale mi consigli di provare per questa ricetta?
Susi

tonypal
Messaggi: 9
Iscritto il: mar apr 03, 2007 8:33 pm

Messaggio da tonypal » lun apr 30, 2007 7:51 pm

Il consiglio e' di usare più di un tipo, allora, metti una busta di dulse, arame, wakame, kombu, iziki, ricordati, ammollo 6-7 ore e ti conviene farle al pomeriggio, cosi ti ritrovi a scolarle la sera, le lasci 12 ore quindi la notte, al mattino seguente ti metti con la forbice e le tagli, le fai a pezzettini, poi le guarnisci e le lavori come ti ho detto, una volta raggiunto il sapore idilliaco che prendono, te le metti nei vasetti sterilizzati e vai nel frigo o freezer a secondo della temperatura dell'atmosfera....un cibo cosi è una bomba di nutrizione....c'è un mio amico dottore che usa questa ricetta per i propri pazienti.

ciao tony

Rispondi