Cosmetica "Critica"...Piccole regole, grandi benef

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
silvia caldironi
Messaggi: 361
Iscritto il: mer set 20, 2006 7:33 pm
Località: Ravenna
Contatta:

Cosmetica "Critica"...Piccole regole, grandi benef

Messaggio da silvia caldironi » lun dic 04, 2006 12:48 pm

Acquistare frutta e verdura locali e di stagione, magari biologiche, è già "consumo critico".
Quelle che arrivano dall'estero possono infatti contenere più parassitari, oltre ad essere soggette spesso a regolamenti molto meno severi dei nostri.
Potrebbero anche essere ricoperte da cere, applicate per sigillare l'acqua all'interno e mantenerle fresche più a lungo. Le cere però fissano gli antiparassitari che non vengono eliminati neppure con un buon lavaggio.

Ecco perciò qualche buona norma da osservare.. prima di passare alla cosmesi!

Evitare i sacchetti d plastica per conservare frutta e verdura in frigorifero. Se gli alimenti dovessero contenere residui di nitrati, infatti, essi si trasformerebbero in nitriti, dannosissimi per l'organismo.

Eliminare subito le parti avariate, ma anche quelle ammaccate perchè; lì i germi si moltiplicano più rapidamente.

Conservare le pastelle in vasi di vetro, riporle in frigo usarle massimo entro 2 giorni.

Inoltre nella mia esperienza, ho notato che si cercano affannosamente cosmetici con le diciture naturale &co.. senza pensare che le cose naturali.. le abbiamo già a disposizione e che in genre costano anche incredibilmente meno di costosissime creme (magari prodotte con uan percentuale bassissima di principio attivo)!
Ecco allora qualche consiglio, fondamentale anche per riscoprire il "gusto" delle coccole fatte "a mano" in casa.. magari pastrocchiando coi nostri bambini, e riappropriarci di quella serenità che ci trasmettono le cose genuine. Lontano dagli iper, dalla folla, dai neon.
Provare per credere!
Smettiamo di comprare, e cominciamo a fare! (ed a godere di ciò che abbiamo già), è questa l'unica vera semplice chiave dello sviluppo sostenibile e del consumo critico!

INDICAZIONE:
Stendere maschere sul viso nei momenti di relax: ad esempio durante il bagno, anche perchè i vapori dell'acqua calda dilatano i pori della pelle e facilita l'assorbimento dei principi attivi.


Ricette
Maschera sbiancante per l'epidermide
Ingredienti
- 10g di succo di limone;
- 10g di succo d'arancia;
- 10g di polpa di frutti di rosa canina (privati dei peli pungenti interni);
- 60g di acqua di fiori d'Arancio;
- 5g di sorbitolo;
- 4g di farina di semi di carrube

Procedimento
Mescolate tutti gli ingredienti e applicate il composto sul viso.
Questa maschera dona un colorito più luminoso alla pelle.

Maschera sbiancante per l'epidermide 2

E’ una maschera adatta a tutte le pelli e a tutte le età, tranne che alle pelli eccessivamente aride. Mescolare 20 g di amido di mais con tanta panna liquida quanta ne serve per ottenere una pastella cremosa e densa. Applicare su viso e collo finché si sente la pelle "tirare". Toglierla delicatamente con un spugnetta umida, sciacquare con abbondante acqua tiepida, picchiettare con tonico e applicare una buon crema idratante. Può essere ripetuta una volta alla settimana con grande beneficio della pelle che risulterà luminosa, liscia e setosa.

Maschera schiarente e ammorbidente

Unite alla polpa frullata di una pesca un tuorlo d'uovo e poca argilla ventilata (reperibile in farmacia o in erboristeria) in modo da ottenere una pappetta semifluida (se avete messo troppa argilla, correggetela con il latte) e mescolate bene. Stendete il tutto sul viso per quindici minuti, quindi risciacquate. La pelle risulterà più luminosa e pulita in profondità.

CURIOSITA’A far bella (maschera schiarente) Ricetta segreta di Caterina Sforza. (L’ho riportata come semplice curiosità, io non la proverei fossi in voi)

Piglia sale comune L.1, biacca L.1\2, argento solimato on.1, canfora on.1, argento vivo on.1. Ogne cosa fa bollire in vno bocale de aqua che si consumi el terzio dapoi adopera et lauate le mano et el viso quando volj.

MASCHERA AL RAVANELLO (Ottima per attenuare le macchie lasciate dalla tintarella estiva)

una decina di ravanelli, sale da cucina.

Tagliare a fette i ravanelli, lasciarli per circa mezz'ora in un colino con sale per far eliminare l'acqua. Frullateli e stendeteli sul viso. Sciacquare dopo mezz'ora.

MASCHERA ALLA ROSA CANINA (E' schiarente, tonificante e levigante per ogni tipo di pelle.)

una manciata di drupe (i frutti rossi che maturano nel tardo autunno) di rosa canina.

1. Aprite ogni drupa e asportate molto bene la peluria interna, quindi lavatele per togliere ogni residuo, asciugatele e mettetele nel frullatore.

2. Quando sono diventate una crema fluida sono pronte per essere usate da mettere sul viso e sul collo e lasciate agire per 10-15 minuti.

3. Poi una volta rimossa la maschera, sul viso perfettamente asciutto, passate, con un batuffolo di cotone, acqua di rose.

LEMON RUB (per schiarire la pelle)

2 limoni interi

1 cucchiaio di puro olio vegetale

Prima lavate i limoni con acqua molto calda, spazzolateli energicamente, e asciugateli bene . Gratuggiate tutta la scorza e lasciate asciugate su un panno. Quindi l'olio vegetale alla scorza già seccata ottenendo una poltiglia.

Applicazione ed effetti.
Questa vecchia ricetta inglese non è destinata a una pulizia quotidiana della pelle: si adopera piuttosto a intervalli di circa 15 giorni per schiarire e raffinare la carnagione. Spalmate il composto ottenuto sul viso ben pulito e frizionate con movimenti circolari, facendo attenzione a non graffiare la pelle, per circa 5 minuti. Risciacquate con abbondante acqua calda.

CREMA ALL'UOVO (per avere un viso riposato)

1 albume

1 cucchiaino di crema nutriente

Montate l'albume a neve, aggiungete la crema e frullate ancora qualche minuto, finchè il tutto sia ben amalgamato.

Applicazione ed effetti.
Pulite a fondo il viso ed il collo ed applicate la crema. Dopo qualche minuto risciacquate abbondantemente con acqua calda. L'albume ha la proprietà di restringere fortemente i pori e la sua azione viene raddolcita dall'aggiunta della crema. Questo composto da alla pelle un aspetto chiaro e curato: è adatto ad ogni tipo di pelle ed è un trattamento rinfrescante ideale prima di uscire la sera.

CREMA ALLE FRAGOLE (per schiarire e rinfrescare le pelli grasse)

1 o 2 fragole fresche

1 cucchiaino di crema nutriente

1 spruzzo di succo di limone

Se le fragole sono molto grosse ne basta una per un cucchiaino di crema nutriente. Lavate accuratamente le fragole, schiacciatele con una forchetta e mescolate bene amalgamandole con crema e succo di limone.

Applicazione ed effetti.
Le fragole fresche sono sempre state usate per pulire e schiarire la pelle. Dato il loro alto contenuto di zolfo, sono ottime per pelli grasse ed impure. Sono eccellenti per rinfrescare e ristorare l'epidermide eccessivamente esposta al sole e, poiché hanno un leggero effetto sbiancante, si usano anche per pelli macchiate o lentigginose.

sE VI SONO PIACIUTE DITEMELO CHE NE PUBBLICO ALTRE :)

simo72
Messaggi: 129
Iscritto il: lun mar 13, 2006 12:58 am
Località: biella

Messaggio da simo72 » lun dic 04, 2006 9:56 pm

Che belle Silvia, quante...! Ho solo qualche dubbio su quella di Caterina Sforza...diciamo che non ho bisogno di provare, le credo sulla parola! Ciao. Simo

Rispondi