raffreddore e intolleranze

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
arwen
Messaggi: 34
Iscritto il: dom set 17, 2006 5:57 pm
Località: vicenza

raffreddore e intolleranze

Messaggio da arwen » lun set 25, 2006 8:28 am

Ciao, il mio bambino di quasi 9 anni ha sempre il raffreddore con una produzione abbondante e fastidiosa di muco. La cosa ormai va avanti da anni e non accenna a passare né con farmaci "classici" né con l'omeopatia. Pochi giorni fa ho sentito da una fonte autorevole, che spesso questi problemi sono dovuti a intolleranza a qualche alimento e per scoprirlo consigliava di eseguire il CYTO TEST. Qualcuno ne sa qualcosa? So che questa analisi si fa solo in centri diagnostici privati...Aspetto con ansia un po' di luce! Grazie.

Penelope
Messaggi: 266
Iscritto il: lun giu 05, 2006 7:26 pm

Messaggio da Penelope » lun set 25, 2006 11:06 am

Se può esserti utile, a mio fratello è capitata la stessa cosa: aveva il raffreddore, l'ha avuto per mesi e non passava con niente, se non temporaneamente. Il mio dottore gli ha fatto sospendere zuccheri (dolciumi) e latticini, nel giro di qualche settimana gli è passato del tutto.
;-)

IDentiAvvelenati
Messaggi: 56
Iscritto il: sab nov 19, 2005 11:48 am
Contatta:

Messaggio da IDentiAvvelenati » lun set 25, 2006 12:06 pm

Ciao arwen, io ho fatto il cytotest, presso una struttura privata dove lavorava una equipe medica composta da vari specialisti, da dietologi e endocrinologi etc.
Il Cytotest non é riconosciuto completamente dalla medicina ufficiale, ma secondo me ancora non per molto... si basa sulla reazione dell'organismo agli alimenti, e in base a quello si rilevano le intolleranze - attenzione NON le allergie. Si fa col prelievo di sangue.
In base al referto si eslcudono gli alimenti per periodi + o meno lunghi (da un mese a 6 mesi), poi si reintroducono ma a rotazione, etc.
Per me ci aveva azzeccato abbastanza, perché é stato l'unico esame dal quale é risultata la mia intolleranza al glutine, visto che tutti gli esami per la celiachia erano stati negativi.

Quello che é importante sapere é che non é detto che una intolleranza dia sempre gli stessi sintomi fisici, infatti io sono risultata intollerante anche ad altri alimenti per me non sospetti, che non mi sembravano dare problemi.

Io so che il cytotest dà buoni risultati anche per le diete per dimagrire... perché individua gli alimenti che danno problemi metabolici, e so che ha risolto anche problemi tipo mal di testa cronici, etc.
Non so, io te lo consiglio, é sempre un esame in più ed ha comunque una base scientifica. Poi non c'è molto altro, per capire se hai delle intolleranze e non delle allergie gravi agli alimenti.
Spero di averti dato un aiuto.
Ciao

Lucia

arwen
Messaggi: 34
Iscritto il: dom set 17, 2006 5:57 pm
Località: vicenza

Messaggio da arwen » lun set 25, 2006 8:31 pm

Grazie amiche per le vostre riposte! Se qualcuno sa dove è possibile eseguire il cyto test a Vicenza lo ringrazio di cuore.

Marco Valussi
Messaggi: 1770
Iscritto il: mer ott 06, 2004 8:04 am
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da Marco Valussi » mar set 26, 2006 11:20 am

IDentiAvvelenati ha scritto:Ciao arwen, io ho fatto il cytotest, presso una struttura privata dove lavorava una equipe medica composta da vari specialisti, da dietologi e endocrinologi etc.
Il Cytotest non é riconosciuto completamente dalla medicina ufficiale, ma secondo me ancora non per molto... si basa sulla reazione dell'organismo agli alimenti, e in base a quello si rilevano le intolleranze - attenzione NON le allergie. Si fa col prelievo di sangue.
In base al referto si eslcudono gli alimenti per periodi + o meno lunghi (da un mese a 6 mesi), poi si reintroducono ma a rotazione, etc.
Per me ci aveva azzeccato abbastanza, perché é stato l'unico esame dal quale é risultata la mia intolleranza al glutine, visto che tutti gli esami per la celiachia erano stati negativi.

Quello che é importante sapere é che non é detto che una intolleranza dia sempre gli stessi sintomi fisici, infatti io sono risultata intollerante anche ad altri alimenti per me non sospetti, che non mi sembravano dare problemi.

Io so che il cytotest dà buoni risultati anche per le diete per dimagrire... perché individua gli alimenti che danno problemi metabolici, e so che ha risolto anche problemi tipo mal di testa cronici, etc.
Non so, io te lo consiglio, é sempre un esame in più ed ha comunque una base scientifica. Poi non c'è molto altro, per capire se hai delle intolleranze e non delle allergie gravi agli alimenti.
Spero di averti dato un aiuto.
Ciao

Lucia
Mah, il cytotest non ha basi biologiche solide, e non credo proprio che sia in procinto di essere accettato :-). E' un esame che si basa su una teoria estremamente semplicistica e riduzionista di cosa sono le intolleranze, ed è del tutto fuorviante dire che stia testando l'organismo. E' un test fatto su un campione ematico estratto dal corpo, quindi completamente decontestualizzato, cosa che è ancora più fuorviante nel caso delle intolleranze (che sono delle reazioni idiosoincratiche che coinvolgono molti sistemi di regolazione che spesso sono diverso da individuo ad individuo) piuttosto che nel caso delle allergie (che sono degli eventi che coinvolgono il sistema immunitario e quasi sempre una sola classe di immunoglobuline).
I testi più validi per allergie alimenantari ed intolleranze sono invece i test contestualizzati, quelli cioè che misurano le reazioni di tutto l'organismo ad uno stress reale: ovvero i test alimentari. Certo, sono più lunghi e richiedono più impegno da parte della persona che fa il test, ma sono stati testati e sono accetatti da tutti. Ed inoltre costano pochissimo, mentre invece (guarda un pò) tutti i test "alternativi" (Cyto, VEGA, capello, ecc.) sono tutti costosi, non mutuabili, insomma un bel businnes per chi li fa...
marco

arwen
Messaggi: 34
Iscritto il: dom set 17, 2006 5:57 pm
Località: vicenza

Messaggio da arwen » mar set 26, 2006 8:14 pm

Grazie Marco, ora però sono parecchio confusa anche perchè mi sembra che tu sia competente in materia! Circa sei anni fa il mio bambino era stato sottoposto a diagnostica allergologica con prelievo di sangue perchè affetto da dermatite atopica. Allora risultò leggermente allergico ad albume(3,24) e latte(0,58) ma il pediatra ritenne di non prescrivere alcuna dieta ma di provare solo a sostituire il latte vaccino con latte di capra, cosa che io feci ma non diede alcun risultato. Due anni fa per un episodio di asma fece anche il test di scarificazione come prova allergometrica e risultò reattivo a graminacee e derma di gatto e cane. Veramente non so più cosa fare...speravo che il cyto test mi potesse aiutare a risolvere la vera origine dei disturbi di mio figlio! Ciao.
Roberta

IDentiAvvelenati
Messaggi: 56
Iscritto il: sab nov 19, 2005 11:48 am
Contatta:

Messaggio da IDentiAvvelenati » ven set 29, 2006 9:16 am

Marco Valussi ha scritto:Mah, il cytotest non ha basi biologiche solide, e non credo proprio che sia in procinto di essere accettato :-). E' un esame che si basa su una teoria estremamente semplicistica e riduzionista di cosa sono le intolleranze, ed è del tutto fuorviante dire che stia testando l'organismo.
E' curioso che tu dica questo, perché il medico che mi ha seguito per il cytotest (non un "alternativo", nè un omeopata o altro, ma un endocrinologo con esperienza ultraventennale alle spalle, dunque non penso bisognoso di arricchirsi) mi ha fatto esattamente il discorso opposto, perciò decidetevi, voi medici... :-)

Marco Valussi ha scritto: Ed inoltre costano pochissimo, mentre invece (guarda un pò) tutti i test "alternativi" (Cyto, VEGA, capello, ecc.) sono tutti costosi, non mutuabili, insomma un bel businnes per chi li fa...
marco
Questi test costano molto perché non convenzionati, come il mineralogramma, che é uno dei pochi esami che possono rilevare l'intossicazione da metalli (e non sapevo fosse un test "alternativo"...! ).
Un test non esclude gli altri, ripeto che il cytotest é stato l'unico test che mi ha rilevato l'intolleranza al glutine..........

Poi ciascuno decide per sè....

Lucia

7xpensie
Messaggi: 304
Iscritto il: ven feb 24, 2006 5:47 pm

Messaggio da 7xpensie » ven set 29, 2006 3:41 pm

Lucia penso che Marco non intendesse il mineralogramma, ma un test per le intolleranze che invece di basarsi su test plasmatici, analizza una ciocca di capelli e se non ricordo male analizza il dna ma il meccanismo non era molto razionale


Una domanda: l'intolleranza al glutine ha un nome preciso (celiachia). Avevi fatto tutti i sondaggi per gli anticorpi(EMA, AGA, transglutaminasi)? Tutti negativi? Hai fatto il breath test al sorbitolo?
Una volta che con il cytotest ti è stata diagnosticata la celiachia cosa ti hanno detto di evitare anche gli alimenti con possibile contaminazione crociata (di evitare anche le tracce di glutine) per sempre? Per avere l'esenzione degli alimenti senza glutine hai fatto la biopsia del tratto duodenale? Scusa le tante domande ma l'intolleranza al glutine o celiachia è una patologia cronica seria che ha un iter diagnostico e terapeutico ben definito in medicina

Silvia

Avatar utente
cricri
Messaggi: 113
Iscritto il: dom lug 30, 2006 10:26 pm
Località: Veneto

Messaggio da cricri » ven set 29, 2006 8:36 pm

Ciao a tutti,
io ho risolto tutti i miei problemi dovuti ad intolleranze alimentari facendo semplicemente il Vega test....esame veloce, facile e soprattutto indolore!!!!!
cricri

arwen
Messaggi: 34
Iscritto il: dom set 17, 2006 5:57 pm
Località: vicenza

Messaggio da arwen » sab set 30, 2006 10:27 am

Ciao Cricri, mi potresti spiegare che cos'è il Vegatest? Dove si fa ecc..? Grazie.

Avatar utente
cricri
Messaggi: 113
Iscritto il: dom lug 30, 2006 10:26 pm
Località: Veneto

Messaggio da cricri » dom ott 01, 2006 6:47 pm

Il Vega test io lo faccio ogni tre mesi presso lo studio della mia dottoressa laureata in medicina e specializzata in scienza dell'alimentazione e medicina naturale.
Il test si svolge in questo modo:
dopo esserti seduto e tolto le scarpe afferri con la mano destra un cilindro di metallo collegato ad una macchina, con una specie di penna, sempre collegata con la macchina il medico ti schiaccia delicatamente i meridiani della mano sinistra. Così facendo rileva se ci sono infiammazioni in corso oppure se qualche organo e' in sofferenza(a seconda se l'energia in questi meridiani scorre in modo fluido oppure no) per identificare le intolleranze inserisce nella macchina delle fialette a seconda dell'alimento che vuoi testare e ti rischiaccia i meridiani.
Tutto questo sembra strano e senza alcun fondamento ma per me, per mio marito, per la persona che mi ha consigliato e per tutte le persone a cui l'ho consigliato io stessa si e' dimostrato un test molto valido!!

Baci
cricri

arwen
Messaggi: 34
Iscritto il: dom set 17, 2006 5:57 pm
Località: vicenza

Messaggio da arwen » dom ott 01, 2006 7:48 pm

Grazie Cricri, effetivamente sembra strano però, visto che non è doloroso anche per il bambino, potri tentare, ora devo solo scoprire dove lo fanno a vicenza. Ciao

Marco Valussi
Messaggi: 1770
Iscritto il: mer ott 06, 2004 8:04 am
Località: Verona
Contatta:

Messaggio da Marco Valussi » lun ott 02, 2006 9:29 am

IDentiAvvelenati ha scritto: E' curioso che tu dica questo, perché il medico che mi ha seguito per il cytotest (non un "alternativo", nè un omeopata o altro, ma un endocrinologo con esperienza ultraventennale alle spalle, dunque non penso bisognoso di arricchirsi) mi ha fatto esattamente il discorso opposto, perciò decidetevi, voi medici... :-)

Questi test costano molto perché non convenzionati, come il mineralogramma, che é uno dei pochi esami che possono rilevare l'intossicazione da metalli (e non sapevo fosse un test "alternativo"...! ).
Un test non esclude gli altri, ripeto che il cytotest é stato l'unico test che mi ha rilevato l'intolleranza al glutine..........

Poi ciascuno decide per sè....

Lucia
Naturalmente non sono ne la mia opinione ne quella di un medico che possono decidere su cosa sia accettabile dal punto di vista scientifico. Ciò che conta in questo caso sono le pubblicazioni. Basta fare una piccola ricerca sulle banche dati (ad es PubMed ma non solo) per vedere che il cytitest non ha ricevuto l'analisi stringente che ogni metodica diagnostica necessita per decidere della sua plausibilità, sensibilità, specificità, ecc. Senza questi dati è impossibile decidere se i risultati di un test siano o meno attendibili. Certo il cytotst è biologicamente plausibile, mentre il vega o altri non hanno neppure questa plausibilità.

Per quanto riguarda l'esame del capello, mi pare chiaro dal contesto di questa discussione che mi stavo riferendo al suo utilizzo (implausibile) come test per la rilevazione delle allergie e non come test per intossicazioni da metalli o da farmaci.

Marco

Avatar utente
cricri
Messaggi: 113
Iscritto il: dom lug 30, 2006 10:26 pm
Località: Veneto

Messaggio da cricri » lun ott 02, 2006 6:57 pm

Caro Marco,
lo sapevo che mi avresti screditato il Vega test, avevo gia' letto una tua opinione negativa...cmq alle persone che non riescono a risolvere i loro problemi di salute con i metodi scientificamente dimostrati mi sento di dire:"provate e valutate Voi".
Io ero affetta da una brutta e dolorosa allergia alle mani, per anni mi hanno curato con creme al cortisone che alla fine non non mi risolvevano il problema. Stanca e avvilita mi sono decisa, su consiglio di una persona incontrata per caso, d sottopormi al Vega test e dopo 15 giorni, seguendo i consigli della dottoressa, abbandonando definitivamente il cortisone la mia allergia e' sparita....mi sono messa a piangere per la contentezza!!!
Mio marito ha sempre sofferto di forti dolori allo stomaco, per anni ha ingerito un sacco di medicinali, per anni i medici gli hanno sempre detto che il tutto era causato dall'Helyctobacter (scusate ma non mi ricordo come si scrive)e quindi antibiotici a go-go...fatto il Vega test e' emerso che il dolore non era causato dal battere, anzi, non c'era nel suo stomaco e quindi i medicinali prescritti non servivano a risolvere il problema.
Un' po' incredulo, mio marito ha fatto le analisi per la ricerca del battere in ospedale e dalle analisi e' emerso che il suo stomaco e' sano e non ospita il battere. Dopo il risultato ha seguito le indicazioni alimentari della dottoressa e non soffre piu' di mal di stomaco.
Ultimo episodio e poi chiudo....quindici giorni prima di effettuare il nostro solito controllo con il vega test mio marito per tre notti di seguito ha sofferto di forti dolori alle gambe...durante il controllo il Vega test ha evidenziato il problema e alla domanda della dottoressa "vedo che ha sofferto di crampi alle gambe nei giorni passati, adesso come va?" e' rimasto senza parole.

Lungi da me nel dire che questo test e' la soluzione a tutto, ma nel nostro caso ci ha aiutato parecchio.
Un abbraccio a tutti.
cricri

malina
Messaggi: 51
Iscritto il: lun set 11, 2006 2:46 pm

Messaggio da malina » lun ott 23, 2006 6:16 pm

a me era stato consigliato da un noto dietologo-naturopata il test leucocitotossico, qualcuno mi sa dire se è attendibile?

Rispondi