21 settembre (YIN e YANG, muco, frutta)

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

acerra99
Messaggi: 60
Iscritto il: gio mar 17, 2005 8:54 pm
Località: Lauro (AV)
Contatta:

21 settembre (YIN e YANG, muco, frutta)

Messaggio da acerra99 » gio set 21, 2006 8:44 am

il tema che tratterò è lo scioglimento dei muchi. Ma prima, quando diciamo che alimenti causano formazione di muco, spiegherò che stiamo parlando dell’alimentazione non naturale dell’uomo, cioè cereali, legumi, prodotti animali cotti. Questi non sono come frutta e ortaggi crudi che veicolano se stessi ed enzimi vivi nel tratto gastrointestinale e che possono essere assimilati con poco sforzo del sistema e senza scorie. D’altra parte ci sono il resto degli alimenti che si trasformano essenzialmente in scarti, soprattutto perché erano cotti, ma anche perché erano amidacei o proteici.
Le caratteristiche di questi alimenti non è la fermentazione, ma la silenziosa formazione di muco. Questo muco viene immediatamente rifilato ovunque: nelle articolazioni, negli organi, nelle ossa, nel cervello, etc. Le ossa sono state formate a partire da muco!
Di muco ne definiamo due tipi: YIN oppure YANG. Tanto piu’ e’ YANG quanto più ha preso una forma concentrata e tanto più e’ difficilmente scioglibile, per es. quelle croste durissime nell’intestino che non sono liberate vie nemmeno dopo due anni di idroncolon-terapia.
YIN è la parte dei rifiuti che è pronta ad essere sciolta, basta per es. una settimana di sola frutta, ed il muco YIN fermenta, che è il modo che conosce per prendere la strada della porta di uscita. L’eliminazione di muchi può diventare scomoda, non lo scopriamo noi, ne parlano molti autori (http://www.rawschool.com). Paradossalmente può causare disagi un cibo sciogli-muco e non uno che forma muco.
Arnold Ehret lo dice chiaramente: frutta e verdura crude, oltre ad essere l’alimentazione naturale dell’uomo che porta ad un organismo che non ha accumulato muchi (scarti da cibo morto e non smantellato idealmente), nel corpo pieno di muchi funzionano da sciogli-muchi, soprattutto la frutta (cosa che non fanno i cibi non naturali per l’uomo).

La mia esperienza è che dopo un paio di crisi di eliminazione (6-7 mesi) la situazione migliora.
Ma fino ad allora potrebbero servire un paio di accorgimenti. Andare molto più su verdure e radici (carote, etc.) che sulla frutta.. Consumare prima la frutta e poi le verdure (la frutta scende prima, e se trova davanti a se’ la “relativamente lenta” digestione delle verdure, si ferma anch’essa e fermenta inutilmente).
A questo punto uno si sceglie con cura la frutta che dà meno effetti YIN.
Arnold Ehret dà il permesso, nel periodo di transizione, se la frutta cruda desse proprio disagi, di cuocerla, e anche qualche verdura si può cuocere, per attraversare questa transizione in qualche modo. Ehret ebbe qualche problemino all’inizio con la frutta, ma poi (dopo qualche annetto di crudismo) fece due anni da fruttariano (senza nient’altro che frutta).

Un altro consiglio che dà Ehret e che funziona davvero, per attenuare la fermentazione e prendere un giorno di digiuno ogni tanto, per es. ogni 10 giorni.
Fare sport pure attenua la fermentazione (e’ stratosferico l’effetto).

Nel mio periodo critico, a tratti ho capito che dovevo trattenermi se possibile sulla frutta (che mi piace tanto), ma ora l’emergenza è rientrata e sono libero persino di mangiare la frutta alla fine del pasto se voglio.
Per lungo tempo non avevo capito questi accorgimenti, e ciò spiega perché il crudismo non è decollato prima (lo avevo provato e cercato nel 2005). Invece dopo aver letto qualche esperienza di altri e un paio di libri, eccomi qua. lorenzo

toler
Messaggi: 45
Iscritto il: mar ago 08, 2006 12:29 am
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da toler » gio set 21, 2006 10:19 pm

Ciao Lorenzo mi fa piacere incontrare un ehretista qui
Forse mi conosci gia dal forum di ehret.
Io sono al 5 mese di transizione.

Ehret è un grande scopritore delle realta vere e semplici.
Di come far tornare sano un corpo e come mantenerlo tale con la dieta di guarigione senza muco.


un abbraccio
Luca

lapislazzuli
Messaggi: 87
Iscritto il: dom ago 13, 2006 11:55 pm
Località: Udine

alimentazione

Messaggio da lapislazzuli » dom set 24, 2006 12:12 am

è tutto molto interessante, mi sembra che il concetto sia simile all'igienismo naturale, giusto?

toler
Messaggi: 45
Iscritto il: mar ago 08, 2006 12:29 am
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da toler » dom set 24, 2006 10:58 am

Si lapislazzuli,
è simile ma con qualche precisazione che provo a fare.
La def. di igiene naturale o igienismo è:
Un sistema teorico ed una pratica di vita volta al rispetto delle leggi naturali per ottenere stabilmente salute e benessere, autoguarigione spontanea, equilibrio psichico.

La dieta di ehret è una dieta di guarigione quindi piu completa perche spiega piu a fondo e con estrema semplicita como guarire inserendo una dieta di transizione, spiega le varie difficolta del cammino verso la dieta ideale, che la scienza medica non riesce a vedere ne capire e come arrivarci.

Questo è una mia spiegazione,semplice ma il discorso è interessante e consiglio sempre di leggere il libro o consultare gli articoli del sito di arnold ehret.
ciao
luca

vegeta
Messaggi: 31
Iscritto il: lun ago 28, 2006 11:18 am

Messaggio da vegeta » dom set 24, 2006 5:31 pm

Sono andato sul sito http://www.rawschool.com, ma purtroppo non capisco bene l'inglese, e sono solamente riuscito a capire che la dieta crudista non va fatta in modo casuale, eliminando semplicemente i cibi cotti, altrimenti non se ne traggono i benefici. Vorrei sapere, dunque, in che cosa bisogna stare attenti, per non rischiare di sbagliare. Io per esempio mangio, senza alcun criterio particolare e senza badare alle quantità, frutta, verdura e frutta secca. Che cosa dovrei fare per non sbagliare?

lapislazzuli
Messaggi: 87
Iscritto il: dom ago 13, 2006 11:55 pm
Località: Udine

combinazioni

Messaggio da lapislazzuli » dom set 24, 2006 7:44 pm

vegeta ha scritto:Sono andato sul sito http://www.rawschool.com, ma purtroppo non capisco bene l'inglese, e sono solamente riuscito a capire che la dieta crudista non va fatta in modo casuale, eliminando semplicemente i cibi cotti, altrimenti non se ne traggono i benefici. Vorrei sapere, dunque, in che cosa bisogna stare attenti, per non rischiare di sbagliare. Io per esempio mangio, senza alcun criterio particolare e senza badare alle quantità, frutta, verdura e frutta secca. Che cosa dovrei fare per non sbagliare?
Beh posso provare a risponderti io, dal punto di vista igienistico, molto sinteticamente, in caso chiederemo l'aiuto di Toler molto preparato:
la frutta e i vegetali non sono tutti uguali, possono essere proteici o amidacei, dolci o acidi, le foglie verdi sono neutre, quindi le combinazioni sono NECESSARIE, invece le dosi sono a piacere, la frutta secca va sempre reidratata, per la giornata tipo mi riservo di inviartela, preferisco te la dica missvanilla o toler, in caso ci risentiamo CIAO..

vegeta
Messaggi: 31
Iscritto il: lun ago 28, 2006 11:18 am

Messaggio da vegeta » lun set 25, 2006 7:02 am

lapislazzuli, ti ringrazio molto per la risposta che mi hai dato. Tuttavia mi hai ulteriormente confuso le idee: infatti non conosco assolutamente nulla sulle scienze dell'alimentazione, per cui non conosco le caratteristiche dei vari alimenti e non so proprio come combinarli. Poi vorrei anche capire perchè la frutta secca va reidratata? Io ad esempio mangio i fichi secchi così come li trovo nella confezione.
Mi sto permettendo di fare queste domande qui, perchè non esistono medici in grado di rispondermi, anche perchè sono tutti contrari all' alimentazione crudista.

toler
Messaggi: 45
Iscritto il: mar ago 08, 2006 12:29 am
Località: Roma
Contatta:

Re: combinazioni

Messaggio da toler » lun set 25, 2006 9:07 am

lapislazzuli ha scritto: Beh posso provare a risponderti io, dal punto di vista igienistico, molto sinteticamente, in caso chiederemo l'aiuto di Toler molto preparato:
Lapislazzuli ti ringrazio per la buona considerazione, diciamo che mi sto facendo un po di esperienza personale, e uso quella per scrivere.Mi piace leggere e mi baso principalmente sul libro di ehret, il consiglio principale rimane sempre quello di leggere appunto il libro, tra l'altro molto semplice e ben fatto.

Vegeta , guarda, brevemente la frutta ha potere dissolvente (quindi tossine smog etc) e la verdura ha effetto spazzino dell'apparato digerente,(cioe principalmente muco).
In una dieta di transizione l'effetto pulente è piu importante dell'effetto nutriente.Quindi principalmente, bisogna ripulire il corpo per farlo funzionare meglio e incominciare a guarire.Poi la pazienza della transizione, fatta con tutta la calma osservando come reagisce il nostro corpo.

Sull'abbinamento dei cibi io credo che se introduci il monopiatto vai alla grande.Cioe un solo cibo per pasto(oppure un solo tipo di frutta per volta nella quantita che ritieni opportuna).Anche l'apparato digerente ti ringrazierà
Nel caso delle verdure puoi anche mangiarne 3 o 4 assieme ma non di piu ,sempre per pasto(poi segui anche il tuo istinto e le richieste del tuo corpo per stare bene).

In ogni caso ti consiglio il libro "Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco" che puoi trovare sul sito http://www.arnoldehret.it ,è eccezzionale e ti togliera molti dubbi e dati falsi sull'alimentazione.

Per i cibi che puliscono maggiormente il corpo, io mi sono basato sulle tavole di berg, (sono sul libro ma le puoi trovare anche facendo una ricerca su internet)Io all'inizio usavo molto spinaci e molte olive, che hanno un grande potere di scioglimento di muco(rif.tavole di berg).

Per la fruttasecca da reidaratare io non ne ho mai sentito nulla, sarebbe interessante anche per me saperne qualcosa, io anche la mangio, cosi come viene.

spero di esserti stato utile
Ultima modifica di toler il lun set 25, 2006 12:23 pm, modificato 1 volta in totale.

vegeta
Messaggi: 31
Iscritto il: lun ago 28, 2006 11:18 am

Messaggio da vegeta » lun set 25, 2006 10:56 am

Grazie mille toler!!!

susi_violante
Messaggi: 981
Iscritto il: mar lug 19, 2005 9:35 am

Re: combinazioni e frutta secca

Messaggio da susi_violante » lun set 25, 2006 11:03 am

A proposito di frutta secca: ho sentito sabato in Rai che la frutta secca che compriamo tipo fichi, albicocche, ma si parlava in particolare di prugne non è crudista perchè viene seccata a 60/70° a volte addirittura messa in acqua bollente per tenerla morbida.
Cosa ne dite?
Susi

MissVanilla
Messaggi: 2580
Iscritto il: dom ott 10, 2004 11:37 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Nordest
Contatta:

Re: combinazioni e frutta secca

Messaggio da MissVanilla » lun set 25, 2006 1:20 pm

susi_violante ha scritto:A proposito di frutta secca: ho sentito sabato in Rai che la frutta secca che compriamo tipo fichi, albicocche, ma si parlava in particolare di prugne non è crudista perchè viene seccata a 60/70° a volte addirittura messa in acqua bollente per tenerla morbida.
Cosa ne dite?
Susi
dico che è possibile... ed in effetti un po' lo sospettavo...

acerra99
Messaggi: 60
Iscritto il: gio mar 17, 2005 8:54 pm
Località: Lauro (AV)
Contatta:

Re: combinazioni e frutta secca

Messaggio da acerra99 » lun set 25, 2006 7:05 pm

MissVanilla ha scritto:
susi_violante ha scritto:A proposito di frutta secca: ho sentito sabato in Rai che la frutta secca che compriamo tipo fichi, albicocche, ma si parlava in particolare di prugne non è crudista perchè viene seccata a 60/70° a volte addirittura messa in acqua bollente per tenerla morbida.
Susi
dico che è possibile... ed in effetti un po' lo sospettavo...
aah, aaaah. io non mangio frutta secca da 4-5 mesi! pero' all'uvetta da mettere nel cavolfiore ogni tanto ci penso. ma ho resistito.
lorenzo

7xpensie
Messaggi: 304
Iscritto il: ven feb 24, 2006 5:47 pm

Messaggio da 7xpensie » lun set 25, 2006 11:14 pm

up
Ultima modifica di 7xpensie il mar set 26, 2006 6:29 pm, modificato 1 volta in totale.

lapislazzuli
Messaggi: 87
Iscritto il: dom ago 13, 2006 11:55 pm
Località: Udine

frutta secca

Messaggio da lapislazzuli » lun set 25, 2006 11:18 pm

vegeta ha scritto:lapislazzuli, ti ringrazio molto per la risposta che mi hai dato. Tuttavia mi hai ulteriormente confuso le idee: infatti non conosco assolutamente nulla sulle scienze dell'alimentazione, per cui non conosco le caratteristiche dei vari alimenti e non so proprio come combinarli. Poi vorrei anche capire perchè la frutta secca va reidratata? Io ad esempio mangio i fichi secchi così come li trovo nella confezione.
Mi sto permettendo di fare queste domande qui, perchè non esistono medici in grado di rispondermi, anche perchè sono tutti contrari all' alimentazione crudista.
Volentieri: la frutta secca va reidratata semplicemente perchè il frutto in origine era così, cioè contiene acqua, altrimenti è troppo "concentrato" e quando arriva il segnale di pieno dell'organismo ne hai mangiato un po' troppo. Così non rischi di esagerare.
I medici sono contrari a molte cose, anche che restiamo in buona salute... sennò come guadagneranno mai, se tutti siamo in buona salute?

7xpensie
Messaggi: 304
Iscritto il: ven feb 24, 2006 5:47 pm

Messaggio da 7xpensie » mar set 26, 2006 6:31 pm

Ciao, ho letto un pò di messaggi su questo piano dietetico;

_lo descrivete come "dieta di transizione", quanto dura questa transizione?
Ed è una transizione "da" che cosa "a" che cosa? Al termine del periodo di transizione che nuova dieta si deve seguire?


_durante questa transizione ci sono alcuni cereali e legumi che possono essere mangiati lo stesso? Ad esempio miglio,mais, grano saraceno che sono cereali senza glutine possono essere consumati?

_la vitamina b12 come si assume? e le proteine con quali alimenti si introducono?

_ultima domanda promesso: le verdure surgelate non sono cotte e i nutrizionisti dicono che conservano tutte le proprietà nutrizionali, vanno bene per il crudismo?
Grazie, Silvia

Rispondi