La vita che vita....

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
Juli
Messaggi: 374
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:09 pm
Località: Milano

La vita che vita....

Messaggio da Juli » sab giu 24, 2006 8:32 pm

Ciao a tutti...
Molti di voi non mi conoscono... in realtà credo siano poche le persone che si ricorderanno di me, dato che sono mesi ormai che non scrivo più...
Beh... volevo dire a quei pochi e ai tanti nuovi arrivati che sono felice di poter ancora scrivere di me in questo luogo che per tanto tempo mi ha dato conforto e speranze...

La mia vita va avanti con forza e determinazione, anche se le paure e le resistenze non sono scomparse del tutto... La convivenza con il mio amore procede bene, anche se i primi mesi è stata dura e ho sfiorato una crisi profondissima... sono scesa nel fondo più fondo di me stessa, ho riprovato sulla mia pelle il terrore di essere abbandonata, il desiderio di scappare lontana, la sensazione di non essere degna di amore... sono arrivata anche a farmi dei tagli alle braccia... perchè il dolore era troppo forte e non sapevo più come contenerlo... ma poi sono risalita e l'ho fatto da sola, senza aggrapparmi a lui, perchè così, solo così potevo ricominciare a credere in me... sono finita nell'unico luogo che, da sempre, mi riporta alla vita: il cimitero... ho passeggiato a lungo tra le tombe e ho ritrovato, in mezzo alla morte, la voglia di vivere... Sono passati tre mesi da quella crisi e non mi è più successo di stare così male e qualcosa mi dice che non potrà più succedermi, perché era una crisi che covavo da anni ed è scoppiata proprio quando sapevo di poterla affrontare e così è stato...

Vorrei dire a tutti i vecchi amici e ai nuovi che ciò che mi ha aiutato più di tutto a credere ancora e ancora alla vita è stato l'incontro con delle persone che hanno creduto in me... il mio amore, la mia migliore amica, lo psicologo... non è facile trovare qualcuno che sia umanamente aperto e disponibile ad aiutarti e ad apprezzarti... ma non solo... anch'io sono l'artefice delle mie conquiste... e non devo proprio dimenticare i traguardi raggiunti, perché sono loro che mi danno la forza per non tornare sempre al punto di partenza...

alFaris... con il tempo ho apprezzato ancora di più l'arte dell'ironia... arte che ti rende cavaliere indiscusso... è bello ritrovarti ancora qua... mi rassicura...

Un bacio a tutti

Juli

nadia64
Messaggi: 150
Iscritto il: mer gen 04, 2006 12:51 pm
Località: Varese

Messaggio da nadia64 » sab giu 24, 2006 11:26 pm

ciao.non ti conosco,ma le tue,sono parole sagge.Mi danno molto molto conforto perchè mi fanno capire che tutto quello che di male e di così pesante viviamo SUL nostro corpo e NELLA nostra mente per poi non parlare del nostro cuore,TUTTO finisce e chiusa una porta si puo' SPALANCARE un portone.L'idea dello spalancare mi fa bene perchè è come fare un gran respiro finalmente di aria pulita.Grazie per la tua testimonianza cara Juli.
arcobaleni colorati a tutti!
nadia64

nadia64
Messaggi: 150
Iscritto il: mer gen 04, 2006 12:51 pm
Località: Varese

Messaggio da nadia64 » sab giu 24, 2006 11:27 pm

ciao.non ti conosco,ma le tue,sono parole sagge.Mi danno molto molto conforto perchè mi fanno capire che tutto quello che di male e di così pesante viviamo SUL nostro corpo e NELLA nostra mente per poi non parlare del nostro cuore,TUTTO finisce e chiusa una porta si puo' SPALANCARE un portone.L'idea dello spalancare mi fa bene perchè è come fare un gran respiro finalmente di aria pulita.Grazie per la tua testimonianza cara Juli.
arcobaleni colorati a tutti!
nadia64

Simona*
Messaggi: 724
Iscritto il: lun set 26, 2005 12:54 pm

Messaggio da Simona* » mar giu 27, 2006 1:03 pm

Non mi ricordo di te, non mi ricordo chi sei, cosa hai passato o subito.
Se vuoi ,rinfrescami la memoria...
Non mi piace tornare indietro nei post per ricordarmi di te, mi piacerebbe ricordare chi sei attraverso un tuo attuale racconto.
Ciao

Avatar utente
alFaris
Messaggi: 1585
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:01 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bracciano - Roma

Re: La vita che vita....

Messaggio da alFaris » mer giu 28, 2006 9:53 am

Essalamu Elikah!

> Ciao a tutti...

juli! :-) ben tornata...

> Molti di voi non mi conoscono...

ci sono stati una serie di problemi tecnici legati al sito... qualcuno si è allontanato qualcuno ancora scrive...

qualcuno ;-) fa ancora il moderatore...

> La mia vita va avanti con forza e determinazione,

coraggio piccola juli... sempre avanti...

> alFaris... con il tempo ho apprezzato ancora di più l'arte
> dell'ironia... arte che ti rende cavaliere indiscusso... è bello
> ritrovarti ancora qua... mi rassicura...

quando vuoi... anche se un po' in ritardo ma :-) ci sarò sempre...

> Un bacio a tutti

> Juli

ricambio con un abbraccio fraterno...



Ua Elikah Essalam! by alFaris

Stefania
Messaggi: 54
Iscritto il: sab nov 20, 2004 1:27 pm

Messaggio da Stefania » ven giu 30, 2006 11:31 am

Io mi ricordo di te :-)
anche se in modo un pò confuso ricordo che al mio arrivo su questo sito, in preda a una tremenda crisi depressiva, cercasti di sostenermi..
Ho letto della crisi che hai avuto qualche mese fa e di come cmq sei determinata ad andare avanti, cara questo mi è di conforto, mi fa pensare che forse anche io tra un pò di tempo mi sentirò così, anche xkè anche io ho avuto una crisi in cui mi sono fatta del male e volevo farmene ancora di più, volevo letteralmente distruggermi, credevo di impazzire..Ma forse hai già letto ciò nel mio post.
Ti chiedo una cosa: tu prendi farmaci? Xchè quello mi ha colpito è che a me sta crisi fortissima è venuta nonostante le due compresse al giorno di Zoloft che in teoria dovevano tenere..
Ciao July, un forte abbraccio.

Juli
Messaggi: 374
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:09 pm
Località: Milano

Messaggio da Juli » mar lug 04, 2006 4:01 pm

Ciao stefania, anch'io mi ricordo di te...
No, io non prendo farmaci... non li ho mai presi, anche se in certi momenti, forse, mi avrebbero aiutato...

Il mio psicologo mi ha spesso detto che, nella mia condizione, posso farne a meno, perché ritiene che io possieda un equilibrio cmq in grado di far fronte anche a queste crisi... non so se sia vero, certo è che nel mio lungo percorso son sempre riuscita a risalire dal fondo con l'aiuto della mia forza e delle persone che mi amano (che non sono né mia madre né la mia famiglia)... non perché loro non mi amino, ma ora so per certo che l'aiuto che mi possono dare, per quello che è il mio malessere, mi farebbe più male che bene.... per questo mi sono allontanata da loro... la prima volta sono andata a vivere con un'amica, poi sono tornata a casa e le crisi sono ricominciate... e ora sono di nuovo fuori con il mio amore... non posso dire di aver risolto tutti i miei problemi, ma se mi guardo indietro posso vedere i cambiamenti che il distacco con la mia famiglia mi ha porìtato... la gioia di sentirmi libera di esprimermi... la responsabilità di una casa che si trasforma sempre di più nella gioia di prendermene cura... la bellezza di un rapporto adulto con un uomo che mi stima e mi ama per quella che sono...
Non è stato un distacco semplice... i primi mesi piangevo ogni volta che pensavo a mia madre, ma è stato giusto così... è stato come vivere un lutto necessario e ora mi sento più forte...

Per questo ti consiglio di riprovare ad andare via da tua madre... senza sensi di colpa, ma con il desiderio di stare meglio per poterla poi amare nel modo più sano... senza ansie, paure, attaccamenti soffocanti e sensi di colpa...

Coraggio cara...

Ti abbraccio

Juli

Rispondi