cani e gatti vegetariano

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

stelladelsud
Messaggi: 15
Iscritto il: dom ago 21, 2005 9:53 pm

Messaggio da stelladelsud » dom lug 02, 2006 4:10 pm

Scusate, ma a me sembra da matti voler snaturare il mondo. Questa è violenza contro gli animali. Noi possiamo decidere per noi, ma l'animale no. Chi siamo noi per privarli dei loro istinti? e con quale diritto?

Avatar utente
april
Messaggi: 794
Iscritto il: sab mar 19, 2005 2:02 pm

Messaggio da april » dom lug 02, 2006 6:25 pm

Hai letto questo? http://www.saicosamangi.info/starterkit ... stici.html

Perché dici che li priviamo del loro istinto? Il loro istinto è la predazione per procurarsi il cibo (per i cani ho letto altre cose, ma non è il caso di discuterne ora. Comunque dal ritrovamento di resti fossili pare si possa affermare che non tutti i cani discendano dal lupo).

Dandogli tu da mangiare gli togli questo istinto.

Cosa gli dai è un altro discorso. L'importante è che il cibo gli piaccia e sia adatto ai loro bisogni.

Lamù
Messaggi: 41
Iscritto il: ven giu 24, 2005 10:57 am

Messaggio da Lamù » dom lug 02, 2006 7:56 pm

Sono d'accordo con April, anche io avevo sentito che per i gatti è un po' più difficile passare al regime vegetariano rispetto ai cani, ma nel senso che se si opta per questa alimentazione bisogna fare molta attenzione a dar loro cibo studiato apposta per far fronte al bisogno di taurina e altre sostanze, ma se esistono ditte che si occupano seriamente di studiare alimenti con queste caratteristiche, allora diventa fattibile..
Io ho tre micie, personalmente sono vegan ma loro le alimento con i normali cibi a base di carne , ma ciò non significa che non voglia provare anche quelli vegan, devo solo organizzarmi perchè purtroppo, come sappiamo, è un mercato ancora di nicchia e non è semplicissimo reperirli nei normali negozi, ma se li vedessi su uno scaffale sarei la prima a comprarli.. :-)
Purtroppo come per altre cose il problema resta sempre quello: la scarsa reperibilità.. è vero che esiste internet e esistono le vendite on-line, però con le spese di spedizione e tutto, sarei costretta a fare ordini piuttosto grossi , mentre per le prime volte preferirei provare piccole quantità per vedere come funziona, come sono, se piacciono alle micie e come mi trovo...

A proposito, sapete se si possono richiedere dei campioni gratuiti a qualcuna delle ditte che fa cibi vegan per animali? Voi l'avete mai fatto?

pasionario
Messaggi: 847
Iscritto il: ven lug 01, 2005 12:13 pm
Località: MDR

Messaggio da pasionario » dom lug 02, 2006 9:55 pm

Trovo molto più naturale un cane o gatto vegetariano (e quindi sano) piuttosto che un animale nutrito con cibi in scatola contenenti: scarti di macelli, ossa tritate, olii esausti, cereali ammuffiti, coloranti, conservanti, antiossidanti ed additivi chimici... Non a caso sono i veterinari a consigliarci o sponsorizzare le varie marche, ma alla fine son sempre loro che guadagnano su cani e gatti sempre più ammalati dal cibo spazzatura che gli diamo.
Sarebbe interessante leggere il libro: "Fido non si fida" - Come difendersi dalla scatoletta pazza di Stefano Apuzzo e Edgar Meyer - Stampa alternativa

lakura
Messaggi: 608
Iscritto il: ven apr 28, 2006 9:26 am
Località: UK

Messaggio da lakura » lun lug 03, 2006 8:43 am

riguardo all'istinto... come dice una mia amica veg dei suoi gatti:"guardagli i denti... sono fatti cosi' per una ragione, ed e' carne, non verdura". Il gatto e' carnivoro. Girala che vuoi, ma carnivoro e'. Insomma, a me la mucca fatta diventare carnivora fa rizzare i capelli in testa, ma, senza offesa, pure il gatto fatto diventare erbivoro fa lo stesso effetto. Mica e' obbligatorio dargli le scatolette con tutti gli schifii del mondo dentro, gli si puo' preparare la pappa, tanto per cominciare, o si puo' trovare una marca che non ci metta immondizia (esistono, difficili da trovare ma esistono)...

Pitta
Messaggi: 29
Iscritto il: dom gen 02, 2005 11:51 am
Località: Roma

Messaggio da Pitta » lun lug 03, 2006 10:47 am

DATE A CESARE QUEL CHE E' DI CESARE! la verdura mangiatevela voi. Lasciate stare il povero gatto o il povero cane!!!!!! Questo secondo me è maltrattamento! E' come se uno mi costringesse a mangiare una cosa che non mi piace! Ma dai, ragà! Non scherziamo. Se abbiamo la mente malata, non ce la sfoghiamo su chi non può difendersi!

Avatar utente
april
Messaggi: 794
Iscritto il: sab mar 19, 2005 2:02 pm

Messaggio da april » lun lug 03, 2006 11:35 am

Pitta ha scritto:DATE A CESARE QUEL CHE E' DI CESARE! la verdura mangiatevela voi. Lasciate stare il povero gatto o il povero cane!!!!!! Questo secondo me è maltrattamento! E' come se uno mi costringesse a mangiare una cosa che non mi piace! Ma dai, ragà! Non scherziamo. Se abbiamo la mente malata, non ce la sfoghiamo su chi non può difendersi!
I non sto costringendo nessuno.
Se a loro piace e lo dimostrano, non vedo perché si debba usare la parola costringerli.
Il mio cane impazzisce letteralmente per la crema di noci, e i miei gatti per il lievito di birra (anche se sono carnivori), tanto per fare un esempio. Non è che amino solo la carne.

Non gli sto imponendo niente. Io ho proposto certe crocchette al posto di altre e loro le hanno mangiate di gusto. I nutrizionisti dicono che sono bilanciate e conosco gente che va avanti già da un po' di anni con gli animali che sono in salute.

Se abitassi in campagna li lascerei liberi e magari si cercherebbero loro il cibo. Così non è.
A parte che ho una zia che abita in campagna, i gatti non li vorrebbe mai in casa e invece loro hanno imparato ad aprirsi la porta e vanno ad elemosinare il cibo di mia zia anche se non è sempre carne.

Lamù
Messaggi: 41
Iscritto il: ven giu 24, 2005 10:57 am

Messaggio da Lamù » lun lug 03, 2006 2:32 pm

april ha scritto: Se abitassi in campagna li lascerei liberi e magari si cercherebbero loro il cibo. Così non è.
A parte che ho una zia che abita in campagna, i gatti non li vorrebbe mai in casa e invece loro hanno imparato ad aprirsi la porta e vanno ad elemosinare il cibo di mia zia anche se non è sempre carne.
Su questo non sono d'accordo, io abito in campagna ma le due micie domestiche le tengo in casa, fuori ci sono troppi pericoli e poi per campagna che sia, c'è sempre una strada nei pressi e le automobili che come sappiamo vanno a velocità stratosferiche e anche le abbiamo inventate noi umani..quindi questo discorso del non voler "snaturare" le cose mi fa alquanto sorridere, se volete seguire la natura e non cambiare il suo corso, allora per essere coerenti dovreste iniziare a rinunciare a tutte le scoperte scientifiche e tecnologiche grazie alle quali siamo vissuti finora...l'alimetazione vegan per cani o gatti non è che una ulteriore possibilità che ci è data, perchè persone hanno studiato cibi che contengono tutto il necessario per far fronte al fabbisogno di un cane o un gatto ...comunque, tornando al discorso della campagna e del procacciarsi il cibo da soli, la campagna di oggi, quella che conosciamo noi e magari abitiamo non è ricca di selvaggina come quella di un tempo..se un gatto prende un topo è facile che quel topo sia stato precedentemente avvelenato e quindi anche l'incolumità del gatto è a rischio, senza contare tutti i rettili velenosi, la mia micia selvatica una volta ha mangiato una lucertola velenosa ed ha avuto la bocca gonfia per settimane, è dimagrita tantissimo..io non fare mai correre questo rischio alle mie micie domestiche, ne sono responsabile ed è mia responsabilità dare loro non solo da mangiare e da bere, ma anche le cure necessarie ...se dovessi tener fede alle leggi di "madre natura", allora non dovrei neppure portarle dal veterinario o sterilizzarle.

Vera F.
Messaggi: 552
Iscritto il: mar feb 07, 2006 10:13 pm
Località: Napoli Prov.
Contatta:

Messaggio da Vera F. » mar lug 04, 2006 10:36 am

Il mio gatto ha assaggiato i croccantini della Amì e gli sono piaciuti. Li preferisci ai croccantini al pollo della Hill's... quindi non mi sembra poi tanto di forzarlo.

Una sera gli ho servito pesce e fagiolini... lui ha mangiato tutti i fagiolini e snobbato il pesce (adora i fagiolini).

Gli do scatolette della almo, costano molto ma è tutta carne, ne bastano poche e lui si sazia... però provo anche a fargli assaggiare il mio cibo vegan, il seitan eccetera.

Sa farmi capire benissimo cosa gli piace o meno, non credo proprio di averlo snaturato più di quanto, come "animale domestico", non sia già.

Sarà pure carnivoro... ma vedeste come mangia gli spaghetti con gli zucchini!

Lamù
Messaggi: 41
Iscritto il: ven giu 24, 2005 10:57 am

Messaggio da Lamù » mar lug 04, 2006 3:23 pm

Vera, solo un appunto: non tutto il cibo umano va bene per i mici, io mi sono informata ed ho letto che, ad esempio, la pasta a lungo andare potrebbe provocare dei disturbi all'intestino, poi ad esempio il pesce andrebbe dato solo cotto..comunque basta fare attenzione a non esagerare e informarsi bene sui vari alimenti ;-)

Se ti può essere utile (ma anche ad altri), segnalo questo sito:
http://www.gattiandcats.it/alimentazion ... azione.htm

Vera F.
Messaggi: 552
Iscritto il: mar feb 07, 2006 10:13 pm
Località: Napoli Prov.
Contatta:

Messaggio da Vera F. » mer lug 05, 2006 7:30 am

Grazie Lamù!

Comunque di pasta gliene do pochina, anche di riso, ben cotto e poco salato; pesce e carne sempre cotti, non vorrei prendesse qualche malattia dalla carne cruda...

Se non erro anche legumi e patate non vanno bene per i mici, infatti non glieli do mai. :-)

Rispondi