Al TG2 figlia di veg morta a 9 mesi

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Fox_Mulder
Messaggi: 996
Iscritto il: ven ott 15, 2004 11:34 pm
Località: Il paese dei puffi...
Contatta:

Messaggio da Fox_Mulder » mer feb 08, 2006 9:47 pm

il medico per caso era il professore Cannella?? O Del Tomo?

In ogni caso finchè non si sanno notizie certe non si può scrivere ai media, che gli si dice?
Possibile che su internet non si trovi nulla?

Nippo
Messaggi: 595
Iscritto il: mar ott 05, 2004 7:56 pm
Località: Alghero
Contatta:

Messaggio da Nippo » mer feb 08, 2006 10:35 pm

Vuol dire che è una notizia riciclata...prima o poi lo veniamo a sapere

and.c.
Messaggi: 79
Iscritto il: lun apr 25, 2005 3:27 pm
Località: varese

Messaggio da and.c. » mer feb 08, 2006 10:52 pm

Purtroppo non credo sia una notizia riciclata.
In ogni caso,non si può nutrire una bambina di nove mesi solo col latte materno se questo si rivela essere largamente insufficiente.Infatti ho letto su televideo rai che pesava solo 4 chili e mezzo.

Nippo
Messaggi: 595
Iscritto il: mar ott 05, 2004 7:56 pm
Località: Alghero
Contatta:

Messaggio da Nippo » mer feb 08, 2006 11:41 pm

Come coerenza è a livello di "Figlio di pasticciere cade dal terzo piano, morendo" o "Figlio di mangiatore di carne muore in un incidente d'auto..."

kham
Messaggi: 258
Iscritto il: lun gen 02, 2006 12:15 pm

Messaggio da kham » gio feb 09, 2006 12:00 am

Fox_Mulder ha scritto:In ogni caso finchè non si sanno notizie certe non si può scrivere ai media, che gli si dice?
che non ci piace il modo in cui viene sempre trattato l'argomento veg* e che siamo indignati per l'immagine denigrante data. dobbiamo dire che siamo stufi di essere considerati persone tristi o alieni.
che questo caso, veritiero o meno, così come è stato trattato riflette un'immagine negativa e che è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso della nostra pazienza. dire che è anche a causa dell'informazione distorta che si ha un'immagine negativa di noi e spesso ci troviamo soli ed attaccati e trattati come degli irresponsabili, come dei mentecatti che non pensano alla salute e che in più si perdono tutti piaceri della vita. dobbiamo farci sentire, rompere le scatole, dimostrare che anche se pochi (oppure usiamo i dati eurispes? :-P ) non siamo disposti a chinare la testa e a sopportare i vari cannella o del tomo stipendiati dai produttori di latte e che fanno solo i propri interessi. insomma saremo anche pochi e una spina nel fianco per i "produttori di cibarie varie", ma ca**o vogliamo poter dire la nostra e soprattutto VOGLIAMO RISPETTO!!!

ehm, mi sono infervorata... ho litigato tutta sera e sono ancora nervosetta Immagine

Chiara
Messaggi: 591
Iscritto il: mar ott 05, 2004 2:52 pm
Località: Milano, Mamma di Paolo (20/5/04)
Contatta:

Messaggio da Chiara » gio feb 09, 2006 9:53 am

Io ho scritto agli indirizzi che avete segnalato, ed anche a Beppe Grilllo nel suo blog...

Ecco quello che ho scritto:

Buon giorno, sono una mamma di un bimbo di quasi due anni,
ieri i telegiornali hanno strombazzato e starnazzato una notizia veramente triste,
mi riferisco a quella bimba di nove mesi che pesava quanto un neonato e che è morta...

Trovo da voltastomaco la manipolazione e la chiave di lettura che hanno voluto fare i media di questo fatto:
il latte materno è un alimento insufficente,
e se la madre è veg ancora peggio!
La realtà che ci sta dietro credo sia ben più complessa di questa analisi tanto superficiale quanto ignorante.

Innanzitutto l'allattamento al seno è l'alimentazione ideale per i neonati. Anche a nove mesi l'allattamento materno dovrebbe costituire la parte principale del pasto di un bambino. La specie umana è vissuta e sopravvissuta milioni di anni con questa dieta per i suoi cuccioli, è solo una novità di questi ultimi decenni il latte artificiale e gli omogeneizzati, che Dio solo sa cosa contengono detto tra noi.
Conosco molti bambini che sono stati allattati quasi esclusivamente fino a nove 12 mesi e godono tutti di ottima salute. Uno tra questi mio figlio, che ha categoricamente rifiutato le pappe quando gliele ho proposte a sei mesi, e fino ai nove è campato di tetta, senza nessun ritardo di crescita, anzi è più alto dei suoi coetanei. .. e non credo siano stati quei cucchiaini che di ogni tanto riuscivo a convincerlo ad assaggiare a farlo crescere così bene!
Certo l'allattamento al seno per funzionare a dovere deve essere A RICHIESTA, a richiesta del bambino ovviamente, che non deve essere intrattenuto con ciucci, camomille, biberon, passeggiate per allungare i tempi tra una poppata e l'altra: una creatura che sta duplicando il suo peso nel giro di un mese dovrà pur mangiare spesso, cosa credono che sia un neonato, un cicciobello?
Perciò il peso insufficiente della bambina non è imputabile all'allattamento al seno punto, ma semmai ad un errata gestione dell'allattamento al seno.
Certo un peso così gravemente ridotto credo sia causato da motivi ancora più gravi.

Quanto all'alimentazione della madre veg:
una persona che si alimenta con alimenti solo vegetali non è necessariamente una persona che si alimenta in modo carente. E' necessario conoscere bene i principi della corretta alimentazione per bilanciare carboidrati, proteine e grassi, ma la dieta veg non è insufficiente per alimentare una persona di qualsiasi età si tratti, anche un adolescente, o una donna in gravidanza o in allattamento.
Le uniche carenze che possono subentrare possono essere quelle di vitamina B12, che comunque tutti i veg ben informati conoscono e sanno come evitare.
La sola informazione "madre veg" non è sufficiente a chiarire se la sua alimentazione sia corretta o meno, tanto per fare un esempio provocatorio, anche una donna anoressica che si ciba solo di mele a mezzogiorno tecnicamente è veg, ma non per questo possiamo dedurre che l'alimentazione veg è inadeguata.

I problemi alle spalle di questa famiglia erano ben altri e più gravosi, senza conoscere nulla del contesto di questa storia perchè i media si son ben guardati dal dare informazioni degne di questo nome, posso azzardare a dire che si deve trattare di un caso di abbandono di minore, come quell'altra bambina che tempo fa era stata trovata gravemente denutrita e sottopeso, che aveva anche un braccino rotto e nessuno se ne era accorto, oppure la madre era davvero anoressica.

Come al solito dare informazioni parziali e superficiali serve solo a diffondere disinformazione e pregiudizi.

Chiara Stevanella

kham
Messaggi: 258
Iscritto il: lun gen 02, 2006 12:15 pm

Messaggio da kham » gio feb 09, 2006 10:13 am

bellissima!

qua c'è la trascrizione del servizio del tg2 http://www.veganhome.it/community/messa ... opic=20017

veganitalia
Messaggi: 153
Iscritto il: mer dic 29, 2004 9:31 am
Contatta:

Messaggio da veganitalia » gio feb 09, 2006 10:26 am

C O M U N I C A T O S T A M P A

No alla demonizzazione del veganismo

In merito alla vicenda della bambina deceduta il 5 febbraio scorso per patologie pare collegate alla malnutrizione ad Altamura (Ba), si è scatenata in questi giorni una caccia alle streghe mediatica. I soliti nutrizionisti hanno approfittato dell’occasione per sparare a zero su una scelta che, se ponderata e seguita in modo responsabile e maturo, è tutt’altro che azzardata.

Vegan Italia, associazione per la diffusione del veganismo in Italia, puntualizza a proposito che una dieta vegan, pianificata e bilanciata, comprendente cioé una buona varietà e quantità di legumi, cereali e verdura cotti e crudi, frutta fresca e secca e semi oleosi, quali noci, arachidi ecc, risulta adeguata dal punto di vista nutrizionale - come illustra la Posizione dell'American Dietetic Association, il più importante organismo mondiale in materia, sulle Diete Vegetariane - e comporta anche benefici per la salute nella prevenzione e nel trattamento di alcune patologie.

Il citato documento prende in rassegna i dati scientifici attuali concernenti i nutrienti chiave per i vegetariani e i vegani, compresi le proteine, il ferro, lo zinco, il calcio, la vitamina D, la riboflavina, la vitamina B12, la vitamina A, gli acidi grassi omega-3 e lo iodio.

“Eminenti studiosi – spiega Stefano Momentè, portavoce di Vegan Italia - sono concordi nel considerare il valore e l’ottima qualità delle proteine vegetali. Secondo un documento ufficiale del PCRM (Physicians Commitee for Responsible Medicine) ad esempio "le proteine sono un importante nutriente necessario per la costruzione, il mantenimento e la riparazione dei tessuti dell'organismo. Gli aminoacidi, i "mattoni" delle proteine, possono essere sintetizzati dall'organismo od assunti con il cibo. Esistono 20 differenti aminoacidi negli alimenti, ma il nostro organismo è in grado di sintetizzarne solo 11. I rimanenti 9 aminoacidi, -"essenziali"- che non possono essere prodotti dall'organismo umano, debbono essere introdotti con la dieta. Vari cereali, legumi e verdure sono in grado di fornire tutti gli aminoacidi essenziali per il nostro organismo. In una dieta che contenga differenti cereali, legumi e verdure, il fabbisogno proteico viene soddisfatto.”

“Ricordiamo ai nutrizionisti – dichiara il portavoce dell’associazione - che la Posizione dell'ADA è stata adottata il 18 ottobre 1987, e riconfermata il 12 settembre 1992, il 6 settembre 1996, ed il 22 giugno 2000. Il documento attuale sarà valido fino al 31 dicembre 2007.
Sono 19 anni perciò che la validità delle diete vegetariane e vegane viene confermata.
Sarebbe ora che anche i nostri nutrizionisti si adeguassero e la smettessero di creare pericolosi e fuorvianti allarmismi.”

Il documento dell’American Dietetic Association può essere scaricato qui:
http://www.veganitalia.com/ADA_2003.pdf

“Confondere l’alimentazione vegan oculata e bilanciata con altri regimi più restrittivi e con scelte individuali avventate e immature – continua Momentè – e realmente pericolose, è fuorviante e superficiale. Così come pensare che il veganismo possa essere una scelta stravagante o comunque dettata dall'essere seguaci di qualche particolare movimento religioso.”

“E’ fuorviante altresì – spiega ancora il portavoce dell’associazione nazionale Vegan Italia – confondere e assimilare la scelta vegan con il fatto che i genitori della bambina avessero scelto di:
1. continuare a nutrire la bimba di 9 mesi con latte materno- si tratta di una scelta personale, seppur condivisa da molti pediatri che consigliano l’allattamento anche fino ai 3 anni;
2. non avere un pediatra di base e di non vaccinare la bambina – sono altre scelte personali che nulla c’entrano con il regime alimentare vegetariano o vegano;
3. non aver curato la piccola dopo l’insorgere di una grave forma di broncopolmonite: anche questo non c’entra nulla con la scelta vegetariana o vegana”.

_______________________________

Veganitalia
Associazione no profit per l'informazione
sul veganismo in Italia
http://www.veganitalia.com

blablabla
Messaggi: 149
Iscritto il: mer mag 25, 2005 7:38 pm

Messaggio da blablabla » gio feb 09, 2006 10:53 am

Alex81 e Antonella Sagone, prendete esempio da Kham su come si comunica alla gente.
Ultima modifica di blablabla il gio feb 09, 2006 10:55 am, modificato 1 volta in totale.

blablabla
Messaggi: 149
Iscritto il: mer mag 25, 2005 7:38 pm

Messaggio da blablabla » gio feb 09, 2006 10:54 am

Per contro, ieri notte, al TG3 tra le probabili colpe del decesso hanno citato anche la dieta vegetariana DEFINDENDOLA CARENTE DI PROTEINE!!!

Alex81
Messaggi: 816
Iscritto il: gio set 01, 2005 1:24 pm
Località: Pc

Messaggio da Alex81 » gio feb 09, 2006 11:02 am

blablabla ha scritto:Alex81 e Antonella Sagone, prendete esempio da Kham su come si comunica alla gente.
?! di cosa parli, scusa? Non avevo ancora avuto modo di risponderti, ma l'avrei fatto a breve. Quello che intendevo dire è che se seguissi il forum "Allattamento e primi anni" vedresti che è possibilissimo, anzi è auspicabile, che lo svezzamento avvenga oltre i 9 mesi.
Magari dovresti tu informarti, prima di sparare giudizi troppo affrettati.

mingus
Messaggi: 68
Iscritto il: gio dic 30, 2004 8:11 am

Messaggio da mingus » gio feb 09, 2006 11:02 am

Antonella Sagone ha scritto: scusa Mingus, che vorresti dire, che siamo persone insensibili?
tu non sai quello che facciamo ogni giorno e quante ore al giorno dedichiamo per la vita e la salute dei bambini e per la vita in genere su questo pianeta terra.
Guarda, non ho proprio voglia di polemizzare.
Ho soltanto scritto di un mio disagio nel leggere i primi post, accentuato poi leggendo gli altri, sull’asetticità dei commenti volti soprattutto e immediatamente a salvaguardare la propria scelta dagli avvoltoi della stampa e della nutrizione.

Antonella Sagone ha scritto: Come ti permetti di giudicare il nostro silenzio, dato che non sai i sentimenti che ci sono dietro? Dire parole inutili per questa bambina, su un forum che la madre certo non leggerà mai, a chi le dovremmo rivolgere queste parole? chi dovrebbe ascoltarle?
Non giudico nè i silenzi (quali?) tanto meno i sentimenti.

Ho una pretesa: non sarebbero state parole inutili (che vuole dire inutili?) e certamente non me le immaginavo per la madre.
Probabilmente abbiamo un concetto del sentimento del dolore diverso.
Antonella Sagone ha scritto: Vogliamo farci belli fra di noi, o metterci la coscienza aposto con qualche parola di circostanza?
ti ringrazio per questa frase, hai colto l'essenza del mio intervento.

ora taccio e lascio il posto ai comunicati stampa.

ajò

kham
Messaggi: 258
Iscritto il: lun gen 02, 2006 12:15 pm

Messaggio da kham » gio feb 09, 2006 11:09 am

Alex81 ha scritto:
blablabla ha scritto:Alex81 e Antonella Sagone, prendete esempio da Kham su come si comunica alla gente.
?! di cosa parli, scusa? Non avevo ancora avuto modo di risponderti, ma l'avrei fatto a breve. Quello che intendevo dire è che se seguissi il forum "Allattamento e primi anni" vedresti che è possibilissimo, anzi è auspicabile, che lo svezzamento avvenga oltre i 9 mesi.
Magari dovresti tu informarti, prima di sparare giudizi troppo affrettati.
oh, io non voglio essere di esempio a nessuno!!
qua si contribuisce tuttiinsieme e punto.
ah, e nemmeno essere messa in mezzo alle incomprensioni altrui voglio!!
:)

blablabla
Messaggi: 149
Iscritto il: mer mag 25, 2005 7:38 pm

Messaggio da blablabla » gio feb 09, 2006 11:15 am

Antonella Sagone ha scritto:
blablabla ha scritto:Ho appena visto la notizia qui discussa al TG1.
Il medico de "La Sapienza" intervistato ha detto che la dieta vegetariana permette una buona crescita, che l'unico problema che puo' dare e' mancanza di ferro e portare un po' d'anemia, cui i vegetariani, tuttavia, sopperiscono ocn verdure a foglia verde e legumi
sembra troppo bello per essere vero....
blablabla ha scritto:e che per il caso della bambina, quel che e' successo E' CHE LA MADRE CONTINUAVA A DARLE DEL LATTE CHE CREDEV DI AVERE, MA CHE NON AVEVA"
... e infatti non lo era (vero).
blablabla ha scritto:Considero meravilgioso il modo in cui e' stata data la notizia.
e qui anche io vorrei dire: stai scherzando... ma temo di no...

ok io trovo orrendo il modo in cui è stata data la notizia. Perché è vergognosamente ignorante sulla fisiologia dell'allattamento il medico che afferma questo. E perché colpevolizza la madre che ha già perso la bambina, probabilmente per mancanza di aiuto e a causa non certo del latte che le dava o non le dava, ma di altri problemi di cui, ripeto, non sappiamo nulla. E finché non saprò di più mi rifiuto di fare altre illazioni su questo caso.
Ed anch'io vorrei dirti ma "stai scherzando?" ma sono un po' piu' rispettosa e mi limito a controbattere democraticamente alle affermazioni altrui.

Tu puoi anche rifiutarti di fare illazioni ma il giornlismo e' un'altra cosa, e da sempre ai TG nelle notizie vengono espresse le "possibili cause" di un fatto, quello che dicono "le voci" (specificando che son voci)... e non ci puoi fare niente e in questo meccanismo, io son contenta che si sia data la colpa semplicmeente a una possibile mancanza di latte al seno della madre che piuttosto alla sua dieta vegetariana, perche' e' un modo di dar la notizia che sicuramente fa meno danno a tanti altri esseri senzienti e quindi continuo a considerarlo ben MERAVIGLIOSO.

Quanto a colpevolizzare la mamma, non vedo proprio in quale maniera, dato che il dottore ha fatto tutt'altro, dicendo che la mamma credeva di dar latte alla bambina ma non ne aveva a sufficienza, percio' non l'ha neanche accusata di negligenza come verrebbe dal sapere che la bambina PESAVA LA META' DI QUELLO CHE AVREBBE DOVUTO. [/quote]
Antonella Sagone ha scritto:
blablabla ha scritto:l'esperienza delle passate generazioni e letture mi hanno detto che a 9 mesi lo svezzamento deve esserci gia' stato e da molto tempo.
"deve" secondo chi o cosa?
L'ho gia' scritto.

Comunque e' scritto e detto quasi ovunque e da tutti.
Antonella Sagone ha scritto: non c'è motivo né fisiologico né psicologico né antropologico per cui l'allattamento, che l'OMS raccomanda (anche nei paesi industrializzati) al seno possibilmente fino ai due anni e magari oltre, debba finire precocemente a 9 mesi per non dire prima.
Questa è la cultura in cui siamo immersi, che ha reso lo standard dell'alimentazione infantile un miscuglio industriale chiamato formula e una bottiglia con capezzolo di gomma chiamata biberon. Il marketing della nestlé, Milupa, Plasmon, Gerber e Humana ha lavorato veramente bene...

ma se vai a farti un giro nel forum allattamento e primi anni scoprirai una reltà tutta diversa, che difficilmente le mamme raccontano in giro, ma che è quella fisiologica e normale della specie umana da milioni di anni.
Antonella
Si, puo' darsi che ci sia una realta' diversa da quella tradizionalmente conosciuta.

Comunque, cio' che era contestato, da me, dai TG, dal giornale non e' quello che hai scritto tu, ma che la bambina fosse nutrita ESCLUSIVAMENTE di latte materno, nessuno ha sostenuto che non avrebbe potuto berne assieme pero' a dell'altro cibo.

blablabla
Messaggi: 149
Iscritto il: mer mag 25, 2005 7:38 pm

Messaggio da blablabla » gio feb 09, 2006 11:23 am

Alex81 ha scritto:
blablabla ha scritto:Alex81 e Antonella Sagone, prendete esempio da Kham su come si comunica alla gente.
?! di cosa parli, scusa? Non avevo ancora avuto modo di risponderti, ma l'avrei fatto a breve. Quello che intendevo dire è che se seguissi il forum "Allattamento e primi anni" vedresti che è possibilissimo, anzi è auspicabile, che lo svezzamento avvenga oltre i 9 mesi.
Magari dovresti tu informarti, prima di sparare giudizi troppo affrettati.
Continui a sparare min...ate sugli ltri, ti consiglio di darti un freno, tanto per farci piu' bella figura.

I miei giudizi di certo non erano affrettati come ho GIA' scritto, erano stati ricavati da letture e testimonianza, nonche' pareri medici, poi di certo non si puo' essere onniscenti e se c'e' una verita' meno conosciuta non ho difficlota' ad ammetterlo, IN QUANTO ESSERE UMANO, che non la conoscevo.

Quando diventero' una divinita' onniscente ti faccio un fischio.

Rispondi