chiacchiere di carnevale

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Vera F.
Messaggi: 552
Iscritto il: mar feb 07, 2006 10:13 pm
Località: Napoli Prov.
Contatta:

Messaggio da Vera F. » gio feb 16, 2006 10:07 am

Si mette lo zucchero nell'omogeneizzatore e lo si fa andare finchè diventa polvere.
Io faccio così!

Daniele
Messaggi: 985
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:32 am
Località: Bagheria (PA)

Messaggio da Daniele » gio feb 16, 2006 10:09 am

E che cos'è l'omogeneizzatore...?O_o

pleiadi
Messaggi: 620
Iscritto il: mar giu 21, 2005 5:29 pm
Località: Bagheria (Pa) ma Napoletana!

Messaggio da pleiadi » gio feb 16, 2006 10:21 am

Daniele ha scritto:E che cos'è l'omogeneizzatore...?O_o

è un attrezzo per preparare le pappine dei bimbi :D

Daniele
Messaggi: 985
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:32 am
Località: Bagheria (PA)

Messaggio da Daniele » gio feb 16, 2006 10:24 am

Eh ma noi non abbiamo bimbi. :-P

pleiadi
Messaggi: 620
Iscritto il: mar giu 21, 2005 5:29 pm
Località: Bagheria (Pa) ma Napoletana!

Messaggio da pleiadi » gio feb 16, 2006 10:28 am

Daniele ha scritto:Eh ma noi non abbiamo bimbi. :-P
Ma come?? I nostri mici? :P

Non so se con il frullatore ad immersione venga bene lo stesso....uhm

red
Messaggi: 381
Iscritto il: mer ott 27, 2004 11:05 pm
Località: palermo

Messaggio da red » gio feb 16, 2006 11:04 am

io lo facevo col macina caffè.
poi è apparso in casa mia un nuovo frullatore che ha anche questa funzione. ma col frullatore normale non so se viene...
Beh lo zucchero bianco è una schifezza già di per sè... non dirmi che lo usi!:-P
eh, io no, ma mia madre sì... :-(

Vera F.
Messaggi: 552
Iscritto il: mar feb 07, 2006 10:13 pm
Località: Napoli Prov.
Contatta:

Messaggio da Vera F. » gio feb 16, 2006 12:48 pm

Sì, non so se il frullatore viene... comunqueun omogeneizzatore non costa molto e serve a ridurre le cose tritate veramente fini, forse può valere la pena di comprarlo.

Liulai
Messaggi: 13
Iscritto il: mar feb 14, 2006 11:14 am
Località: Bergamo prov
Contatta:

Messaggio da Liulai » gio feb 16, 2006 8:03 pm

Ieri ho trovato le chiacchere vegane alla cooperativa, sono stata tentatissima, ma 4 euro per così poche mi hanno fatto desistere..

Scusate non ho capito qual'è la ricetta + fattibile a casina?

Vera F.
Messaggi: 552
Iscritto il: mar feb 07, 2006 10:13 pm
Località: Napoli Prov.
Contatta:

Messaggio da Vera F. » ven mar 10, 2006 12:08 pm

So che arrivo in ritardo, ma può servirvi per il prossimo carnevale.
Non ho provato personalmente la ricetta perchè l'ho trovata da poco.

Speciale: CHIACCHERE VEGAN
Lavorare 100 gr di zucchero con 50 gr di margarina sciolta a bagnomaria, 50 gr di latte di soia, 1 pizzico di sale, vaniglia e 50 gr di grappa. Mescolare bene; incorporare 450 gr di farina e lavorare fino ad ottenere un impasto liscio e elastico. Trasferire la pasta sul piano di lavoro e continuare a lavorare finché non si formeranno delle bollicine. Stendere la sfoglia sottile e con l'apposita rondella ritagliare le losanghe, friggerle in abbondante olio e asciugare su carta assorbente; servire con zucchero a velo.
http://www.progettogaia.it/alimentazion ... zione1.htm

Magari, se qualcuno le prepara "fuori stagione", mi faccia sapere se ha funzionato!

Vera F.
Messaggi: 552
Iscritto il: mar feb 07, 2006 10:13 pm
Località: Napoli Prov.
Contatta:

Messaggio da Vera F. » ven mar 17, 2006 10:11 pm

Ehm... se,pre per la serie "meglio tardi che mai", gironzolando di sito vegano in sito vegetariano ho raccattato un'altra ricetta per le chiacchiere vegan... ma cavolo, tutte adesso??

Frappe
* 750 gr di farina
* 150 gr di zucchero più lo zucchero necessario per la copertura
* 90 gr di margarina vegetale
* Un bicchiere e un quarto di latte di soia
* Mezzo bicchierino di sambuca
* Una bustina di vanillina
* Un pizzico di sale
* Olio per friggere
Disporre la farina a fontana con al centro lo zucchero, il pizzico di sale, la vanillina, la margarina fatta precedentemente sciogliere e lo zucchero. Mescolare ed inserire gradatamente aiutandosi con una forchetta la farina che pian, piano verrà richiamata dai latte. Quando l’impasto comincia ad amalgamarsi, iniziare ad impastare con le mani. Se l’impasto risultasse troppo duro aggiungere altro latte di soia. Lavorare finché non si ottiene un impasto omogeneo ed elastico.
Stendere la pasta sul piano di lavoro infarinato aiutandosi con un matterello, anch’esso infarinato. Stendere la sfoglia sottile e ricavare dei rombi o dei rettangoli non troppo grandi. Friggere finché non saranno dorati o, comunque, fino al grado di cottura desiderato. Cospargere le frappe di zucchero non appena tolte dal fuoco.
Alessandra

http://www.veganriot.it/dolci/10_frappe.html

Rispondi