Metodi contraccetivi: la pillola

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Gabri_79
Messaggi: 98
Iscritto il: gio set 22, 2005 3:46 pm
Località: Milano

Metodi contraccetivi: la pillola

Messaggio da Gabri_79 » lun gen 23, 2006 6:02 pm

Ciao, so che avete già discusso di questo argomento in altri topic ma avrei bisogno di un opinione diretta.
Io prendo la pillola ormai da 5 anni e, dopo tutto questo tempo credo sia venuto il momento di sospendere il trattamento ormonale.
In giro però leggo pareri discordanti..da una parte dicono che fa cosi bene, che previene certi tumori, che regolarizza di qua, normalizza di la..eccetera. In altri siti (a dire il vero poco attendibili) invece si demonizza la pillola..si dice che si stia sperimentando sulle donne senza che loro lo sappiano, che favorisca il cancro, ecc..
Io mi limito a leggere il foglietto illustrativo e mi vengono i brividi, avendo precedenti in famiglia di cancro al seno (mia madre).
La mia ginecologa insiste che io sono un po' a rischio ma "basta fare i controlli".
Ma insomma, se sono a rischio, non dovrebbe dirmi che non dovrei prenderla?
Sono molto confusa.
Qualcuno di voi utilizza altri metodi con cui si trova bene?
Io non voglio avere figli per un bel pezzo..ma non voglio nemmeno trovarmi un carcinoma a 30 anni.

Grazie a chi mi risponderà.
Gabriella

konekina
Messaggi: 283
Iscritto il: ven mar 11, 2005 6:40 pm

Messaggio da konekina » lun gen 23, 2006 8:56 pm

io ho smesso con la pillola dopo anni e non tornerei mai più indietro,però non ho i tuoi problemi..
onestamente non mi piace molto l'idea di imbottirmi di ormoni...e il cancro è sempre un insieme di concause...
comunque mi spiace,non sono qualificata per risponderti su questa associazione cancro/pillola.

per i metodi contaccettivi,per ora uso il preservativo quando serve,se mai avrò una storia duratura,pensavo di informarmi bene sul minicomputer che analizza le urine,tenendo conto che nei giorni a rischio però,dovrò sempre usare il preservativo....

enne3
Messaggi: 51
Iscritto il: dom ott 10, 2004 3:09 pm

Messaggio da enne3 » sab gen 28, 2006 11:02 pm

I contraccettivi a base di estro-progestinici, cioè la pillola, favoriscono la crescita di tumori ormono-sensibili, cioè al seno ed all' utero, questo è un dato di fatto. Analogamente, hanno un effetto protettivo nei confronti del tumore all' ovaio. Sono cose che si sanno da anni, non sono novità, ovviamente il rapporto rischio-beneficio è molto a favore del beneficio.

Il rischio più grosso, a seguito di un' assunzione troppo lunga della pillola, è il blocco del normale ciclo ovarico anche dopo la sospensione (parliamo di anni senza interruzione, lo so che adesso i ginecologi consigliano di assumerla senza i canonici 3 mesi di pausa, ma gli endocrinologi sono di parere opposto).

Più importante è il rischio di malattie tromboemboliche, specie se oltre alla pillola coesistono altri fattori di rischio, come il fumo, l' ipercolesterolemia o il diabete.

La famigliarità neoplastica di primo grado è indice di rischio aumentato, io, al tuo posto, passerei ad un altro metodo, tipo la IUD.

Da evitare come la peste, ai fini contraccettivi, l' analisi delle urine: è, al contrario, un metodo ottimo se si vuole cercare un bambino, infatti è nato a questo scopo.

Gabri_79
Messaggi: 98
Iscritto il: gio set 22, 2005 3:46 pm
Località: Milano

Messaggio da Gabri_79 » lun gen 30, 2006 10:19 am

Grazie enne3 per la tua risposta e grazie anche a konekina.
Ero a casa con l'influenza quindi non ho potuto rispondere prima.

Ho effettuato la mia scelta dopo un mese di riflessioni e indagini; in fondo ho quasi 27 anni, 6 anni di pillola alle spalle..posso dire che per il periodo più a rischio mi sono sempre messa al sicuro. Ora sento che è tempo di altri metodi, non voglio più prendere la pillola ogni sera e assumere ormoni ogni santo giorno dell'anno.
Visto che il mio fidanzato non è contrario, userò il metodo di barriera più comune e se proprio non dovrà funzionare qualcosa...non sarà una tragedia, non ho più 15 anni!
:-)

Avatar utente
bckbkice
Messaggi: 437
Iscritto il: mar nov 29, 2005 3:43 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da bckbkice » mar gen 31, 2006 9:28 am

Vi dico la mia personale esperienza: per problemi di ovaio micropolicistico non ho mai avuto il ciclo regolare... Potevano passare mesi e mesi senza ciclo.
Così, a 18 anni, ho iniziato a prendere estrogeni, prolattine, e pillola; la pillola però non ha curato il mio problema, ma semplicemente messo a riposo le ovaie per poi ripresentarmi il problema nella sua completezza qualora avessi smesso di prenderla.
Dopo anni e anni di assunzione, nei quali troppe volte la mia psiche e il mio organismo si sono ribellati, ho deciso di farla finita e di cambiare ginecologa, certa di trovarne un'altra più comprensiva delle mie esigenze.
Ho chiesto spesso alla ginecologa vecchia se potessi avere ripercussioni sugli altri organi, ma lei (e a dire il vero anche quella nuova) mi ha sempre risposto di NO.
Ho seguito per un anno una cura omeopatica (propostami da un ottimo medico), e da tre anni a questa parte non prendo più la pillola, da due anni ho un ciclo regolare.
Un anno e mezzo fa sono stata parecchio male con lo stomaco; nell'ambito di un checkup mi è stato consigliato di fare anche un'ecografia al fegato.
L'epatologo mi ha detto che il fegato non stava tanto bene e, senza che gli dicessi nulla, mi ha chiesto da quanti anni assumessi la pillola.
All'iniziale stupore è seguita la rabbia, e alla mia domanda "ma come, mi hanno sempre garantito che la pillola non ha effetti collaterali" lui seraficamente mi ha risposto "ogni medico fa il mestiere che gli compete, io che mi occupo del fegato non ti avrei mai permesso di intossicarti per anni con gli ormoni".

Secondo voi cosa avrei dovuto fare? Picchiare l'epatologo e dare fuoco alla ginecologa.... Ma i medici non devono tener conto sempre e comunque dello stato di salute GENERALE del paziente, a prescindere dalla loro specializzazione?

Comunque:
la pillola NON cura niente
la pillola può provocare conseguenze sull'organismo... come tutti i medicinali

pleiadi
Messaggi: 620
Iscritto il: mar giu 21, 2005 5:29 pm
Località: Bagheria (Pa) ma Napoletana!

Messaggio da pleiadi » mar gen 31, 2006 9:34 am

infatti stavo pensando di sospenderla pure io.....3 anni che la prendo ma inizio a rompermi davvero, considerando che bene non fa!

Gabri_79
Messaggi: 98
Iscritto il: gio set 22, 2005 3:46 pm
Località: Milano

Messaggio da Gabri_79 » mar gen 31, 2006 11:26 am

Io sono sempre più convinta di aver fatto la scelta giusta.
Non ho mai assunto la pillola a scopi curativi. L'ho sempre assunta solo come anticoncezionale e per fortuna non ho mai avuto effetti collaterali di tipo leggero tipo perdite, mal di testa, acne ecc..
Devo ammettere che per anni è stato bello avere sempre il ciclo regolare, sapere esattamente quando sarebbero arrivate le mestruazioni, non avere dolori in quei giorni, non soffrire della sindrome premestruale..insomma godere di tanti vantaggi.
Ma non è tutto qui. In questi anni la percezione del mio corpo è mutata, sentivo che ero costantemente sotto effetto di ormoni perchè era come essere perennemente incinta, un gonfiore impercettibile ma costante.
Per non parlare di un aspetto molto delicato e privato: la diminuzione di desiderio sessuale da parte mia.
Ecco l'effetto indesiderato che ho dovuto subire io. Il mio corpo si è depresso, addormentato. Non sentivo più quello slancio..
Ora sono pochi giorni che non ne faccio più uso e mi rendo conto che è presto per parlare di disintossicazione, ma già mi sento più viva e più presente a me stessa.
Anche per questo, oltre che per motivi di salute, credo di aver fatto la scelta giusta.

pleiadi
Messaggi: 620
Iscritto il: mar giu 21, 2005 5:29 pm
Località: Bagheria (Pa) ma Napoletana!

Messaggio da pleiadi » mar gen 31, 2006 11:38 am

Per colpa della pillola sono aumentata di peso, arrotondita ancora di più, calo del desiderio allucinante, mal di testa il giorno prima del ciclo e da qualche mese doloretti il primo giorno (sopportabilissimi però).

Mi sono stufata veramente

Verdesperanza
Messaggi: 198
Iscritto il: ven ott 14, 2005 1:57 pm
Località: arezzo

Messaggio da Verdesperanza » mar gen 31, 2006 3:57 pm

Anch'io ho preso la pillola per tantissimi anni, consigliata per problemi di acne cistica, poi da due anni a questa parte ho avuto il rifiuto totale, non riuscivo a mandar giù quel piccolo confettino, conati di vomito, sensazione che mi rimanesse bloccato in gola. Ho smesso di prenderla.

Verdesperanza
Messaggi: 198
Iscritto il: ven ott 14, 2005 1:57 pm
Località: arezzo

Messaggio da Verdesperanza » mar gen 31, 2006 3:59 pm

Anch'io ho preso la pillola per tantissimi anni, consigliata per problemi di acne cistica, poi da due anni a questa parte ho avuto il rifiuto totale, non riuscivo a mandar giù quel piccolo confettino, conati di vomito, sensazione che mi rimanesse bloccato in gola. Ho smesso di prenderla.

Gabri_79
Messaggi: 98
Iscritto il: gio set 22, 2005 3:46 pm
Località: Milano

Messaggio da Gabri_79 » mer feb 01, 2006 9:38 am

Verdesperanza ha scritto:Anch'io ho preso la pillola per tantissimi anni, consigliata per problemi di acne cistica, poi da due anni a questa parte ho avuto il rifiuto totale, non riuscivo a mandar giù quel piccolo confettino, conati di vomito, sensazione che mi rimanesse bloccato in gola. Ho smesso di prenderla.
beh..spero che tu abbia quantomeno risolto il problema dell'acne in questi anni.
A me, per esempio, i brufoli sul mento sono venuti solo dopo aver inziato ad assumere la pillola...:-(

Verdesperanza
Messaggi: 198
Iscritto il: ven ott 14, 2005 1:57 pm
Località: arezzo

Messaggio da Verdesperanza » gio feb 02, 2006 4:09 pm

purtroppo no... risolvevo solo con la pillola... sono costretta a tenermi i miei brufoloni

pulsatilla
Messaggi: 49
Iscritto il: mar ott 05, 2004 5:52 pm

per Gabry79

Messaggio da pulsatilla » ven feb 03, 2006 3:13 am

Ciao!
Io ho preso la pillola per un anno e mezzo a causa dell'acne (diane)...stranamente mi é venuto un fibroadenoma al seno che nel giro di pochi mesi é diventata una pallina da ping pong...quindi asportazione dolorosa e cicatrice :-(
Adesso da due anni mi è venuto un altro fibroadenoma ma non sta crescendo minimamente (forse gli ormoni della pillola avevano messo all'ingrasso l'altro?!!).
Per la contraccezione uso da quattro anni con successo Persona, il monitor per il controllo dell'ovulazione, e nei giorni critici il preservativo. è facile da usare e affidabile, però devi avere un ciclo compreso tra i 23 e i 35 giorni.

Ciao!

Gabri_79
Messaggi: 98
Iscritto il: gio set 22, 2005 3:46 pm
Località: Milano

Messaggio da Gabri_79 » ven feb 03, 2006 10:23 am

Ciao pulsatilla, grazie per la risposta :-)
In questo periodo mi sto informando sui metodi naturali come Persona..sono contenta che qualcuna mi dica che funziona!
A sentire le opinioni di medici ed “esperti” sembra che questo tipo di metodi non siano assolutamente affidabili se si vuole evitare la gravidanza, ma solo utili a chi la sta cercando.
Personalmente invece credo che la buona riuscita dipenda dal corretto uso che se ne fa.
L'unica cosa che mi chiedevo riguardo a Persona è, ma a parte l'acquisto del monitor, poi bisogna acquistare dei supporti ogni mese?

Inoltre volevo chiedere se qualcuna ha mai sentito parlare di questo metodo:
http://www.babycomp.it/it/pearly.htm

e se è una ditta seria, visto che l’ho vista solo su internet e l’apparecchietto non costa poco.

Grazie e ciao

pulsatilla
Messaggi: 49
Iscritto il: mar ott 05, 2004 5:52 pm

persona

Messaggio da pulsatilla » ven feb 03, 2006 7:45 pm

Io il monitor l'avevo vinto con un concorso della rivista Starbene (è mia mamma che la compra ogni tanto) quando é arrivato in Italia (5 o 6 annifa)!!!
Purtroppo devi comprare gli stik. Ti conviene la confezione di tre mesi...a volte la prendo sul sito http://www.saninforma.it perchè hanno un prezzo minore della farmacia!

ecco il link: http://www.saninforma.it/Sezione.jsp?id ... oneRif=788

Sull'altro metodo non so cosa dirte..però posso fare una considerazione di tipo ambientale..forse persona con l'uso degli otto stik al mese (non riciclabili) è un po' più inquinante e se io non l'avessi avuto di regalo forse avrei scelto l'altro! Devi comunque cercare di capire in media quanti giorni rossi ti segnala al mese...é importante!


Un saluto!

Rispondi