integratori vari (vitamine e non)

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
red
Messaggi: 381
Iscritto il: mer ott 27, 2004 11:05 pm
Località: palermo

integratori vari (vitamine e non)

Messaggio da red » mer gen 04, 2006 4:36 pm

chedo agli esperti qualche chiarimento in questo campo, visto che sono molto confusa.
ad esempio, vista la stagione fredda, è opportuno assumere un integratore di vitamina C?
oppure, visto che mi avvicino a un intenso e stressante periodo di studio (ultimi esami e laurea), è opportuno prendere qualche integratore adatto? qualche ricostituente naturale?

sono vegetariana (quasi vegan a dire il vero) e la mia alimentazione è ricca e varia, ma non biologica.
non prendo integratori di nessun tipo, ma ultimamente sono sempre stanca (non mi ero mai sentita così, è davvero un periodo molto stressante di studio e lavoro che dura già da un paio di mesi e si concluderà fra altri 2 mesi se tutto va bene).

che dovrei fare? se vado dal medico quello mi propone pesce, fegato e multicentrum e sinceramente non ho questo tempo da perdere...

Nec
Messaggi: 53
Iscritto il: dom set 11, 2005 11:36 am
Controllo antispam: diciotto
Località: CHIETI

Re: integratori vari (vitamine e non)

Messaggio da Nec » ven gen 06, 2006 3:02 pm

Non essendo né medico nè ricercatore ovviamente non mi permetto di dare consigli, tuttavia posso dire che il mondo degli integratori è costellato da tante informazioni sia favorevoli che disquisitorie sull’uso delle vitamine e relativi bioalimenti.
Ci sono medici che asseriscono l’inutilità dell’impiego di integratori a meno chè si riscontrino serie carenze, altri invece sono favorevoli alla somministrazione surplus avvalendosi del fatto che molte vitamine e bioalimenti hanno anche un’azione farmacodinamica (terapeutica).
A cospetto di ciò tuttavia per esperienza personale posso dire che ho potuto constatare la validità di alcuni integratori, per esempio del Ginseng, come tonico e modulante nelle attività psicofisiche, ovviamente avvalendosi di estratti titolati e garantiti dall’origine, per cui è di fondamentale importanza affidarsi a ditte o case farmacologiche serie ed affidabili che possano garantire appieno la standardizzazione dell’estratto.

Nec

pata
Messaggi: 803
Iscritto il: mer mar 30, 2005 3:08 pm

Re: integratori vari (vitamine e non)

Messaggio da pata » lun gen 09, 2006 4:45 pm

red ha scritto:non prendo integratori di nessun tipo, ma ultimamente sono sempre stanca (non mi ero mai sentita così, è davvero un periodo molto stressante di studio e lavoro che dura già da un paio di mesi e si concluderà fra altri 2 mesi se tutto va bene).

che dovrei fare? se vado dal medico quello mi propone pesce, fegato e multicentrum e sinceramente non ho questo tempo da perdere...
Non potrebbe essere una carenza di ferro? Su di me la continua stanchezza è il sintomo principale.

red
Messaggi: 381
Iscritto il: mer ott 27, 2004 11:05 pm
Località: palermo

Messaggio da red » lun gen 09, 2006 6:02 pm

no, le analisi che ho fatto sono perfette, però con il freddo io tendo ad "abbattermi" un po'.
tra l'altro sto affrontando un periodo estenuante sia dal punto di vista fisico che emotivo, ultimi esami, laurea, lavoro, burocrazia e fine di una relazione importante.
e prendo un sacco di freddo ogni giorno perchè giro sempre in motorino.

virgola
Messaggi: 216
Iscritto il: mar lug 19, 2005 1:10 pm
Località: Milano hinterland

Messaggio da virgola » mer gen 11, 2006 1:39 pm

questa questione degli integratori mi interessa molto. Non mi sono ancora fatto un'idea precisa sull'utilità dei singoli integratori, ma riporterei qualche considerazione sparsa.
Leggendo qua e là, in effetti, si trovano sia autori che raccomandano di integrare questo e quello perchè altrimenti non si raggiungono le rda, e altri che partono dal presupposto che l'integrazione è in qualche modo "innaturale" e le sostanze necessarie al nostro organismo possono e devono essere assunte tramite l'alimentazione. In linea di principio, io mi schiererei con la seconda "scuola". Tuttavia, non è detto che questo sia sempre possibile nel mondo odierno, in cui i cibi (anche biologici) sono estremamente impoveriti e le nostre abitudini sono per forza di cose poco "naturali". In molti casi, sinceramente, sono scettico sulle integrazioni ed anche sui cibi "fortificati". Alcuni esempi:
-lo iodio non è facilmente assumibile per chi non mangia pesce, ma basta mangiare quotidianamente piccole quantità di alghe e siamo a posto;
-la vitamina d è scarsa nei cibi vegetali ma basta una minima esposizione al sole
-il calcio è considerato un problema perchè le rda sono fissate sui grandi mangiatori di proteine animali, peraltro carenti di altre sostanze legate alla salute delle ossa, sostanze di cui i vegani sono meno carenti, in linea di massima (comunque, con un po' di attenzione non mancano gli alimenti ricchi di calcio nel regno vegetale).
Arriviamo però alle note dolenti:
-il fabbisogno di vitamina B12 non è soddisfacibile dai vegani (e, a ben vedere, lo è raramente anche dai carnivori, a far due conti!), quindi che fare, se non integrare?
-il fabbisogno di vitamina C è secondo alcuni, ampiamente sottostimato. In pratica, la dose minima indicata dai vari organismi ufficiali è sufficiente ad evitare lo scorbuto in sè, ma non ad avere un fisico davvero sano. Se una volta, con le verdure e la frutta selvatica era facile assumerne in quantità, oggi sembra talmente difficile che alcuni (per esempio, i seguaci della Dott.ssa Kousmine) consigliano un'integrazione (chi di mezzo grammo chi di 1 grammo al giorno) oltre a quella assunta per via alimentare. In pratica, il discorso diventa analogo alla vitamina B12: la vitamina C andrebbe presa indipendentemente da malattie in corso o da trattamenti preventivi (immunostimolazione per l'inverno, ad es.), confidando anche nel fatto che in sostanza non ha controindicazioni, non esistono sovradosaggi e l'eccesso viene eliminato con le urine.

nadyava
Messaggi: 5
Iscritto il: mar gen 27, 2009 10:52 am

Re: integratori vari (vitamine e non)

Messaggio da nadyava » mer giu 30, 2010 3:53 pm

Buongiorno a tutti, sono nuova del sito, a dire il vero sono iscritta da molto ma mi limito a rubare :wink: le vostre preziose informazioni.
Oggi però sono qui che chiedo a voi un "aiutino": un mio caro amico, nonchè mio osteopata, mi sta trattando per un fastidioso problema al collo e all'anca dovuto ad una rovinosa caduta da cavallo. Recentemente è diventato distributore di integratori di un'azienda statunitense e ogni volta che vado da lui cerca di vendermi qualche prodotto dicendo che potrebbero migliorare la mia situazione, ridurre i dolori al collo (cervicalgia) aumentando gli spazi interstiziali tra gli anelli della colonna vertebrale. :shock:
Ho controllato il contenuto di questi integratori: Glucosamina HCI, Solfato Condroitina, Olio di Celandrina, MetilSolfato di Metano (MSM)
Io onestamente non ci capisco niente di niente, ma confido in voi per un aiutino prezioso.
Grazie mille

Rispondi