libri e vegetarianesimo

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

piccino
Messaggi: 865
Iscritto il: gio giu 09, 2005 10:48 am

Messaggio da piccino » gio gen 05, 2006 10:21 pm

nn l'ho visto...

Federica
Messaggi: 553
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:12 am
Località: Ichnusa = Orma di Dio = Sardegna (visto che non lo sa nessuno e mi chiedono tutti che significa...!)
Contatta:

Messaggio da Federica » gio gen 05, 2006 10:40 pm

Alex81 ha scritto:"Galline in fuga" però fa abbastanza riflettere anche in un'ottica animalista...
Direi proprio di sì, a prescindere dall'intento forse semplicemente metaforico degli autori.

Idem per "Babe - maialino coraggioso", grazie al quale pare che molti bambini americani abbiano deciso di non mangiare più carne (almeno così avevo letto da qualche parte). James Cromwell, l'attore che interpreta l'allevatore, è invece diventato vegan grazie a questo film.
"...A long-time vegetarian and supporter of animal rights, Cromwell was inspired to become a vegan after filming his Oscar®-nominated role as Farmer Arthur Hoggett in Babe (1995)."

:)

blackbird15
Messaggi: 110
Iscritto il: dom nov 14, 2004 4:15 pm

Messaggio da blackbird15 » gio gen 05, 2006 10:42 pm

piccino ha scritto:
blackbird15 ha scritto:
paoletta ha scritto:In "Shark tales" mi pare che lo squalo co-protagonista fosse vegetariano... (mi piacciono i cartoni animati...)

anche in "alla ricerca di nemo" ci sono degli squali vegetariani....

è un bel cartone anche visto sotto un ottica animalista (aiutano i pesci a scappare dalla rete dei pescatori, l'uomo che usa gli animali come intrattenimento o come regalo)
MA QUANTA GENTE CI AVRA RIFLETTUTO????
le persone che lo hanno visto come me non di certo....
io nn ci ho riflettuto,e secondo me è normale:quel film nn spinge affatto a riflettere, nè è quello lo scopo...l'ottica animalista sei tu ke ce la vuoi vedere, il cartoon di x sè nn ha nulla di animalista...
anzi, io qnd l'ho visto 1 annetto fa l'ho trovato anke noiso e stupidotto come film...e diversissimo dai film disney degli ultimi tempi...

si, hai ragione sicuramente non è un film fatto per far riflettere, forse solo "noi" riusciamo a vedere quelle sfumature che alle altre persone sfuggono totalmente...
cmq, sarò "troppo sensibile" ma mi stupisco ancora di vedere gente che un minuto prima fa il tifo per Nemo che salva i pesci dalla rete ed un minuto dopo si organizza per andare a mangiare il pesce...
come vedere gente che si commuove vedendo "babe, maialino coraggioso" e non spreca neanche 30 secondi della propria esistenza a porsi delle domande sulla provenienza del prosciutto che sta mangiando...

blackbird15
Messaggi: 110
Iscritto il: dom nov 14, 2004 4:15 pm

Messaggio da blackbird15 » gio gen 05, 2006 10:45 pm

piccino ha scritto:
Lia ha scritto:Grazie x il consiglio, Alex81! in queste feste sono stata a letto con l'influenza e mi sono letta "molto forte, incredibilmente vicino", è un libro davvero bellissimo, l'ho consigliato molto. Il protagonista è un bambino che, tra le altre cose, è vegan (fatta eccezione x il gelato disidratato degli astronauti) e pacifista (da morire dal ridere quando racconta della lezione di arti marziali). Lo consiglio veramente.

Comunque è vero che spesso il tema viene trattato a latere e soprattutto in film e libri americani.
chi l'ha scritto?
Jonathan S Foer

Vera F.
Messaggi: 552
Iscritto il: mar feb 07, 2006 10:13 pm
Località: Napoli Prov.
Contatta:

Re: libri e vegetarianesimo

Messaggio da Vera F. » mar mar 14, 2006 3:17 pm

Lia ha scritto: Mi viene in mente un romanzo decisamente slaciughento, "I ponti di Madison County", di R. J. Waller, in cui la protagonista, moglie quasi vegetariana di un allevatore americano ha una relazione con un aitante fotografo vegetariano di passaggio mentre il marito è alla fiera del bestiame.
Una piacevole sorpresa dopo due anni che ero diventata vegetariana...
Il minestrone che profumava di pace mi fece venire un appetito... :-)

Comunque tutti gli altri li avete già nominati voi!

P.S. per rispondere ad alcuni di voi che hanno sostenuto che sono sempre i personaggi più strambi e marginali, ad essere vegetariani... io credo che sia importante parlarne, semplicemente, e che non importi il come o il dove... ma semplicemente far sapere che i vegetariani esistono!

Alex81
Messaggi: 816
Iscritto il: gio set 01, 2005 1:24 pm
Località: Pc

Messaggio da Alex81 » mar mar 14, 2006 4:00 pm

Tornando ai film invece, ultimamente ho visto l'horror-splatter "Hostel"... uno dei tre protagonisti è vegetariano, e infatti è l'unico che alla fine sopravviverà!! A un certo punto del film, a un bastardo che si divora senza ritegno un paninazzo al prosciutto decantando le lodi dell'animale che ci sta dentro, risponde una cosa del tipo "Non sono d'accordo, io sono per il rispetto della vita, non mangio cadaveri"... yeah!!

Rispondi