Mamma poco attenta?

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

stella...
Messaggi: 231
Iscritto il: ven ott 22, 2004 8:19 am
Località: verona

Mamma poco attenta?

Messaggio da stella... » sab dic 10, 2005 12:33 pm

Ciao ragazze vi scrivo..perchè mi sento giu di morale..
Ieri ho pranzato da mia cognata..e come al solito a ely piace assaggiare il cibo nel mio piatto...stavamo mangiando..spaghetti con olio d'oliva, come a casa mia ho lasciato che ely prendesse da sola...le piace prendere il cibo giocherellarci mentre mangiucchia,insomma ha preso la pasta (lunga) è cercava di infilarselo tutto in bocca...Mia cognata come una furia..sè alzata di scatto e le ha tolto davanti la pasta con cui giocherellava,e anche il pezzo che aveva in bocca,ammetto che la pasta era lunga..ma non credo poteva strozzarsi. La cosa mi ha dato fastidio...ma sono rimasta zitta...e per far capire a mia cognata che non doveva comportarsi in quel modo...ho preso altra pasta e glielo subito messo in bocca..io alla bimba. Penso tra di me..sono io che permetto troppo ..alla bambina o è lei eccessivamente protettiva ? Anche perchè,sono successi altri episodi..dove sono stata ripresa da lei..perchè non le piace quel che lascio fare alla piccola..Sono stata ripresa ..perchè lascio che giochi col gatto..oppure ..mesi fà perchè la lasciavo gattonare ovunque (adesso cammina meglio di me).
Insomma io desidero che mia figlia...abbia anche l'occasione di imparare...però a volte..mi sento in colpa..xchè forse le lascio davvero fare cose che non dovrebbe? da una parte penso di far bene lìdall'altra ho sensi di colpa.

narmaina
Messaggi: 670
Iscritto il: lun dic 06, 2004 4:33 pm
Località: mamma sempre stanca
Contatta:

Messaggio da narmaina » sab dic 10, 2005 1:45 pm

stella siamo alle solite: gli altri pensano di sapere meglio della mamma cosa sia giusto o sbagliato per il figlio.....
io avrei risposto a tua cognata che sei tu la madre e che sai cosa stai facendo....
mia madre si comporta nello stesso identico modo, ma io ho iniziato a dirle che non deve farlo perchè mio figlio sa cosa sta facendo e come mangiare....
lei ha dovuto ammettere più di una volta che ho ragione e che lo sto crescendo bene....
cerca di prendere più fiducia in te stessa e rispondele di pensare ai suoi figli e non alla tua....
se proprio vuole farti osservazione, lo deve dire a te ma non si deve mai permettere di farlo lei perchè la mamma sei tu....
io non sono più accomodante per queste cose, ma io sono la madre e so cosa sto facendo e vedo comereagisce mio figlio....
ti sembro cattiva? sì, la sono....
ma non con te e lo sai, vero?

Betty blip
Messaggi: 25
Iscritto il: mar mag 10, 2005 9:41 pm
Località: quasi bologna

Messaggio da Betty blip » sab dic 10, 2005 3:34 pm

Cara Stella non ti preoccupare troppo stai andando bene, mi sembra che tua cognata abbia un modo di fare molto diverso dal tuo e forse basterebbe dire che alla tua piccola ci pensi tu (ma ti ascolta tua cognata o ti sgrida solo?)
Conosco mamme cosi ansiose che non davano niente da provare a mettere in bocca -pane e pezzi di frutta- ai loro bimbi, io glieli lasciavo prendere quando ero con lei e vedevo come lei reagiva, solo una volta le ho dato un colpetto sulla schiena perchè qualcosa le era andato in fondo alla lingua, ho cercato di recuperare il pezzetto di pane ma non cìè stato verso... e lei ha finito di succhiarselo tutto
Per imparare i loro limiti i bimbi hanno bisogno di sperimentare le loro
capacità e la mamma devo solo evitare le situazioni + pericolose
Ciao 1 bacione

Blixa

Messaggio da Blixa » sab dic 10, 2005 3:37 pm

narmaina ha scritto:se proprio vuole farti osservazione, lo deve dire a te ma non si deve mai permettere di farlo lei perchè la mamma sei tu....
Concordo, le discussioni - anche legittime - sul modo di tirar su i pargoli non credo debbano essere affrontate di fronte a loro; io avrei anche paura di confonderli, oltre che di spaventarli

Coraggio e ciao,
B.

stella...
Messaggi: 231
Iscritto il: ven ott 22, 2004 8:19 am
Località: verona

Messaggio da stella... » sab dic 10, 2005 5:08 pm

Si marianna ammetto che dovrei prendere piu fiducia in me stessa,io so bene come mangia mia figlia..le dò pure il pane.. a volte.. tossisce perchè ne ha troppo in bocca è vero ,ma io sono sempre lì a vegliare..quando mangiucchia qualcosa. A casa mi sento sicura di me anche mio marito è contento , e sono felice di vedere che mia figlia impara da SOLA,che dovrei fare starle dietro e dirle..ogni cinque min ..NO questo no quello? La tua fortuna è che tu puoi rispondere a tua madre... io a mia cognata non riesco. No nn sei cattiva ..nn sai quanta rabbia ho dentro io..mi sento presa per una che nn stà abbastanza attenta, e la cosa peggiore..è che mi vengono pure i sensi di colpa..!

stella...
Messaggi: 231
Iscritto il: ven ott 22, 2004 8:19 am
Località: verona

Messaggio da stella... » sab dic 10, 2005 5:26 pm

Ciao betty, ho due cognate ..questa di cui ti parlo addirittura non ha ancora figli..la cosa peggiore è che è anche piu piccola di me! Una volta per dirle che il gatto non avrebbe graffiato mia figlia ,mi ha risposto un modo aspro..."Si ma prima o poi succederà"! Anche io ho il terrore..che il gatto stufo ..delle attenzioni della bimba possa graffiarla..cosa crede??!
L'altra cognata ha due figlie..tra cui una soffre di anzia.. e spesso vomita..quando è eccessivamente anziosa,ha solo 9 anni!
Quel che mi ricordo io è che quando erano piccole..nn hanno mai gattonato..ed ad ogni boccone di cibo gli pulivano il musino..! Io nn voglio questo per mia figlia..ma loro nn capiscono ..il mio modo di ragionare,quindi vengo presa per una mamma poco attenta,nn mi è stato mai detto in faccia..ma si capisce..specie l'altro giorno quando mia cognata sè messa le mani tra i capelli quando ha visto mia figlia..mangiucchiare un pezzo di pane da sola :S
Forse dovrei prendermela..solo con me stessa xchè se mi sento sicura di me..perchè crearmi questi problemi?
Sono molto affezionata a questo sito ..perchè trovo persone che la pensano come me..e mi fanno sentire meno...ANORMALE,
grazie a tutte

carlapioneer
Messaggi: 74
Iscritto il: ven feb 25, 2005 10:02 pm
Località: Parma

Messaggio da carlapioneer » sab dic 10, 2005 6:54 pm

Stella cara, mettiti tranquilla, il nostro Romeo nel giro di mezza giornata ha avuto una goccia di cera bollente da una candela in testa con conseguente bollicina e crostina e poco dopo con un incenso acceso l'ho ha preso dalla parte arroventata e ha un'altra bollicina sul pollicino, e allora chi è la permissiva. Penso che giocare sulle tue gambe con della pasta sia completamente innocuo rispetto ai GIOCHI PERICOLOSSIMI di questa altra cas. Punti di vista. E ironizzavo naturalmente, Ma credo che sia la mamma a dover gestire la propria figlia\o, naturalmente faremo qualcosa di sbagliato ogni tanto , come te anch'io ho scelto di non pulire costantemente mio figlio e lo lascio un po' selvagio , questo sembra non creare problemi a lui, a me e se crea problemi ad altra gente questi non ci riguardano, Scusa la franchezza e anche l'intolleranza ma non ne posso più di aver consigli che debbano minare la mia sicurezza si individuo.
Baci Carla

Una voltao ho tirato fuori dalla gola di mio figlio un bucatino intero e lui non faceva una piega

Antonella Sagone
Messaggi: 1252
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:13 am
Località: Roma

Messaggio da Antonella Sagone » dom dic 11, 2005 12:44 am

cara Stella, siamo alle solite - sono tutti buoni a predicare e la madre è l'ultima ad avere diritto di parola...

spendo giusto un commento a suggerire un po' di comprensione per chi figli non ne ha, perché è solo con la quotidianità a prendersi cura di loro che si ridimensionano certe ansie: noi mamme conosciamo bene i limiti di abilità entro i quali i nostri bimbi si muovono, ma gli adulti, specie estranei, specie se non hanno dimestichezza in generale con i bambini, non sanno che il bambino raramente si avventura a fare una cosa che non è in grado di gestire, non sanno che anche se corre sul marciapiede si fermerà prima della strada, che si riempirà la bocca ma non fino a strozzarsi, che stuzzicherà il gatto solo finché non supererà i suoi limiti di sopportazione...

La maggior parte dei bambini si autoregola bene e non esagera con i rischi, poi ci sono differenze individuali sia nella temerarietà che nella incapacità a gestire l'imprevisto, e noi mamme, che conosciamo bene i nostri pargoli, siamo lì pronte a intervenire quando sappiano che i nostri figli stanno giocando pericolosamente "sul confine". Ma gli altri, non lo sanno, e si spaventano molto prima!!

Può anche avvenire l'opposto, e la mamma essere tacciata di essere iperprotettiva: ma solo noi sapppiamo realmente cosa è rischioso o no per un particolare nostro bambino.
Io che ho due figli mi sono trovata a "scattare" in allarme con limiti molto diversi fra l'uno e l'altro: mia figlia ad esempio si strozzava con molta più facilità, ma aveva un senso dell'equilibrio maggiore del mio primo bambino.

Finché si osserva il bambino in genere si sa a che punto intervenire e quando lasciar stare. Anche io venivo guardata malissimo dalle mamme quando mio figlio si arrampicava sugli alberi o su uno scivolo altissimo e io non muovevo un dito per aiutarlo: ma io sapevo che finché era lui da solo a regolarsi, non si sarebbe spinto dove non sapeva poi cavarsela, mentre se c'ero io a reggerlo avrebbe potuto azzardarsi in cose che poi non sapeva gestire bene.
Penso che i bambini troppo guidati e protetti sono i più esposti al rischio, perché non hanno avuto modo di imparare da soli quali sono i loro limiti, e alla prima distrazione degli adulti posso fare qualcosa di veramente avventato, fiduciosi che ci sia sempre la mano di un adulto pronta a reggerli o a proteggerli...

Resta il punto importante per te: come gestire la disapprovazione che senti nei confronti tuoi da parte di tua cognata? come non sentirti subito "messa in fallo"? come far capire a questa persona, senza offenderla o entrare in conflitto, che il suo modo di interferire non è piacevole né corretto nei confronti tuoi e della bambina?

Prova a fare un esercizio di empatia nei confronti di tua cognata. Fra il soccombere al suo punto di vista e lo sfidarlo c'è una terza possibilità: accettare, ma senza concordare con lei. Questo significa non accettare l'opinione, ma accettare i suoi sentimenti. Dire qualcosa come: "quando vedi mia figlia che si arrampica/mangia cibo solido da sola/avvicina il gatto, ti fa veramente paura che possa farsi del male. Io conosco mia figlia e so quando la situazione diviene veramente pericolosa, e sono pronta a intervenire se ci sarà bisogno; ma tu soffri a non intervenire e vorresti prevenire qualunque possibile incidente..."
come vedi, non hai detto che lei ha ragione, ma nemmeno che i suoi sentimenti non siano comprensibili. Solo, ribadisci che sei tu quella che sa quali limiti dare al proprio bambino.

E poi, capiterà anche la volta che effettivamente tua figlia avrà qualche "incidente": un capitombolo, un graffio dal gatto, un boccone di traverso... o una goccia di cera bollente in testa! Però questo fa parte della vita, e finché i nostri bimbi non corrono un pericolo serio e irreversibile (certo non gli lascerò fare l'asse d'equilibrio su un cornicione o giocare con la presa elettrica!), è meglio lasciarli rischiare un po' e imparare a "prendere le misure" del vasto mondo, piuttosto che lasciare che lo imparino dolorosamente troppo tardi il giorno che riescono ad eludere una troppo stretta sorveglianza...
Antonella

Antonella Sagone
Messaggi: 1252
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:13 am
Località: Roma

Messaggio da Antonella Sagone » dom dic 11, 2005 1:30 am

mi sono ricordata ora anche dell'articolo: "Non correre!" tratto da una discussione di questo forum proprio su questi temi.

Puoi vedere l'articolo qui
http://v2.promiseland.it/view.php?id=1370

e la vecchia discussione qui
viewtopic.php?t=9037

la vecchia discussione era proprio bella...
allora gli stimoli erano sulle situazioni estive, ma ora potremmo riaprirli su quelle invernali:
che ne dite delle mamme incoscienti che non imbottiscono i bimbi come omini della Michelin, e li lasciano scorrazzare "leggerini" e a volte addirittura, orrore, sotto la pioggia? o giocare col fango? o andare a spasso anche d'inverno??
penso che tutte noi "mamme snaturate" abbiamo qualcosa da raccontare!
Antonella

stella...
Messaggi: 231
Iscritto il: ven ott 22, 2004 8:19 am
Località: verona

Messaggio da stella... » dom dic 11, 2005 8:38 am

Grazie antonella.. Si io sò quando mia figlia...si spingi oltre i suoi limiti..e quando lo fà.... faccio uscire il gatto che ne ha piene le scatole... le tolgo di mano ..il boccone in piu che la potrebbe strozzare! e le tolgo la carta che le piace tanto provar infilare nel buchino del pc!
mi piace lasciarla libera di imparare,tanto..che sà salire da sola sul lettone e sul divano..stà ancora lavorando su COME SCENDERE,ma lì ci sono io a vegliare senza interferire,è tanto per una bimba che non ha nemmeno ancora 12 mesi.
Credo che userò una tattica dolce con mia cognata.. Una volta le spiegai..che infondo è importante che il bimbo possa farsi male..ogni tanto,così impara...fino a che punto può arrivare.. credo..che forse nn mi ascoltasse... Beh,,glielo ripeterò finchè nn mi ascolta.. Io capisco.. la sua paura,vuole evitare che la bimba possa farsi male..prima del tempo... ma deve anche capire...che la mamma ..sono io. La cosa che mi ..amareggia di piu..e che non mi sento capita..e nemmeno rispettata, è il loro modo di crescere i figli quello giusto nn il mio..poco importa il mio pensiero...è così che mi fanno sentire.
grazie delle vostre risposte..ciao

Rita
Messaggi: 730
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:16 pm
Località: Piemonte,mamma di Nicolas 5 Giugno 2004

Messaggio da Rita » dom dic 11, 2005 2:27 pm

Mi scuso con Stella se prendo spunto dal suo topic x rispondere ad Antonella, ma non ho molto altro da aggiungere alle bellissime parole della nostra Anto!!!
Insomma, dopo un intervento così!!!!!
Antonella Sagone ha scritto: che ne dite delle mamme incoscienti che non imbottiscono i bimbi come omini della Michelin,
Non me la nominare, ti prego, che ossessione!!:-))))
Antonella Sagone ha scritto: e li lasciano scorrazzare "leggerini" e a volte addirittura, orrore, sotto la pioggia? o giocare col fango? o andare a spasso anche d'inverno??
Cara Antonella!!!!
Da quando mio figlio era neonato, un mio vicino di casa non fa altro che dirmi di non portarlo così spesso fuori xchè rischio di fargli venire male alle orecchie.
Fortuna permettendo, mio figlio ha 18 mesi e le orecchie sono sempre state benissimo!!!
Qualche sera fa, siamo usciti a spasso, a piedi, mentre nevicava!!
Ti giuro, era bellissimo, fuori era già buio anche se erano solo le 18, Nicolas tirava su la testa , rideva e mangiava la neve che gli cadeva sul viso!!
E' stato bellissimo, basta fregarsene di chi ti guarda come se fossi una malata di mente!!
Usciamo d'inverno, usciamo, eccome se usciamo!!!
Bacioni!
Rita

wanja
Messaggi: 35
Iscritto il: mar dic 06, 2005 11:39 am
Località: milano

Messaggio da wanja » dom dic 11, 2005 3:01 pm

e´ bellissimo l´intervento di Antonella. Personalmente devo fare sempre una bella lotta con me stessa per non interferire troppo spesso con la vita di mio figlio: non fermarlo quando sale in piedi sulla sedia, o gioca con i coltelli o altro. oppure al supermenrcato se si mette a correre in una direzione diversa da quella "giusta" - devo fare un vero sforzo per girarmi dall´altra parte e proseguire per la mia strada. spesso capita che dopo un po´ mi raggiunge e per me e´un vero sollievo. qualche volta ivece mi tocca arrendermi e andarlo a ricuperare...
per quanto riguarda le cognate, io ho dovuto litigare con la mia. non ha bimbi suoi e sicuramente le mancano, ed e´ stata fin da subito troppo presente. mi diceva di lasciarlo piangere nella culla, e poi che era poco vestito e lo dovevo coprire di piu´, che lo allattavo troppo spesso e che non avevo abbastanza latte... mamma, che fatica! anche perche´ con il primo bimbo non si hanno delle certezze: io avevo deciso di credere che tenerlo in braccio il piu´possibile fosse la cosa giusta e mi diffendevo da chi mi criticava per questa scelta ma in fondo non avevo la certezza che veramente mio figlio si stacasse da me in modo naturale al momento giusto. (poi e´avvenuto, mi ha fatto notare che preferiva gattonare e per me e´ stata una grande festa). forse se avro´ un´altro bimbo saro´ piu´ fiduciosa fin dall´inizio ma devo dire la verita´: con Ivan e´ stata una fatica enorme sopportare il peso dei giudizi, dei pareri e a volte anche solo troppa presenza di parenti vari. anche perche´ non passano mai per darti una mano in casa ma chissa´ perche´ vogliono sempre mettersi nei panni della mamma! insomma, alla fine non ho piu´ mediato e ho litigato... ma ora credo sia stato meglio cosi´. sicuramente meglio che subire e stare zitta. anche perche´ ora mi accorgo che questa persona rispetta le mie scelte (forse non le piacciono ma pazienza, mi ripeto sempre che se avessi delegato il mio ruolo a qulcun´altro sarebbe stato un errore ancora piu´ grave, quindi preferisco sbagliare di testa mia!).

Antonella Sagone
Messaggi: 1252
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:13 am
Località: Roma

Messaggio da Antonella Sagone » dom dic 11, 2005 4:12 pm

Rita ha scritto:Non me la nominare, ti prego, che ossessione!!:-))))
ooops!!! scusa dimenticavo!!!!
Rita ha scritto:fuori era già buio anche se erano solo le 18, Nicolas tirava su la testa , rideva e mangiava la neve che gli cadeva sul viso!!
che bellissima immagine, Rita! mi sembra di vedervi....

Wanja, devi essere una mamma molto "continuum concept"... tuo figlio è fortunato!
tieni duro con le cognate e gli altri saputoni, sarà tuo figlio a rispondere delle tue scelte dimostrandone la saggezza via via che crescerà serenamente!
Antonella

stella...
Messaggi: 231
Iscritto il: ven ott 22, 2004 8:19 am
Località: verona

Messaggio da stella... » lun dic 12, 2005 7:37 am

Sì.. cè anche la critica..che nn la copro abbastanza.."specie il collo!"
Per quanto ..riguarda.. "Lasciala piangere nella culla" questo mi è stato detto da mia suocera.. stranamente con lei ho litigato,perchè le rispondevo,invece con le mie cognate è diverso..boh.
Poi cè un particolare importante.. io in casa ho tolto tutte le cose di vetro messe basse... per evitare che ely possa tirarsele adosso.. invece quando la lascio a casa di mia cognata..che a volte mi fa da baby sitter..ho notato..che preferisce ..imprigionare la bambina sul divano..oppure farla stare tutto il giorno nella stanzetta delle figlie..ma nn toglie i suoi soppramobili pericolosi..nonostante io gliel'abbia chiesto,questa è la prova..che per loro i bimbi devono stare buoni e nn toccare nulla,da qui si vede..il nostro diverso modo di crescere i figli.
Io da piccola..giocavo nel fango,ci facevo anche le torte!..giocavo con la neve...ero quella che portava cuccioli di cane gatto a casa..e li curavo,quanti bei ricordi..che ho! Mi tuffavo dagli scogli..a mare..che spasso! Ricordo invece che molte delle mie amichette avevano paura..di far certe cose..
Io voglio tutto questo anche per mia figlia...perderebbe qualcosa di super se avesse paura di far certe cose...
Viva le mamme che lasciano crescere in modo libero i proprio figli!

VIVA TUTTE VOI,che mi date coraggio nei momenti di scoraggio!

crilu'
Messaggi: 59
Iscritto il: mar mag 24, 2005 2:20 pm

Messaggio da crilu' » lun dic 12, 2005 11:13 am

Ah.. le cognate!Io ne ho una molto piu' grande di me,2 figli gia' grandi, sembra che sa tutto lei!Dopotutto ha avuto a che fare con 2 bambini, mica con 50!E anche quando ci dice "dovete fare voi che siete i genitori" gli leggi in faccia la piu' totale sfiducia nelle nostre capacita'!La sua casa sembra una vetreria di Murano e io rabbrividisco ogni volta che andiamo.Per fortuna mia figlia che a casa mette le mani dappertutto li non tocca nulla.
Pero' qualche bisogna proprio trattenenersi dal dire qualcosa a qualche mamma: ho appena visto in un bar una bimba intorno all'anno di eta', sdraiata( proprio sdraiata!) nella carrozzina che mangiava un cannolo alla crema mentre la mamma le dava cucchiaini di crema del cappuccino!?Spero vivamente che sapesse quello che faceva!
Cri

Rispondi