Kamut

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

hysteria
Messaggi: 139
Iscritto il: sab nov 27, 2004 9:53 am

Messaggio da hysteria » lun nov 14, 2005 8:14 pm

io prendo il kamut bio della cerreto, che sono aziende di cui mi fido. perchè dovrebbe essere coltivato proprio in canada? o_O

cicciopasticcio
Messaggi: 228
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:53 am

Messaggio da cicciopasticcio » mar nov 15, 2005 11:10 am

perche' in pratica e' stato riscoperto da un agronomo americano. Tutte le coltivazioni sono in Montana ed esiste solo la versione biologica. Per quanto riguarda le differenze con altri cereali, in teoria non e' rimpiazzabile dal farro. Il kamut puo' essere talvolta consumato dagli intolleranti al frumento, mentre il farro e' praticamente frumento.

ciao

hysteria
Messaggi: 139
Iscritto il: sab nov 27, 2004 9:53 am

Messaggio da hysteria » mar nov 15, 2005 11:15 am

cicciopasticcio ha scritto:perche' in pratica e' stato riscoperto da un agronomo americano. Tutte le coltivazioni sono in Montana ed esiste solo la versione biologica.
mica ho capito. ha il brevetto e produce solo lui?

cicciopasticcio
Messaggi: 228
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:53 am

Messaggio da cicciopasticcio » mar nov 15, 2005 12:08 pm

esatto.

riboeri
Messaggi: 470
Iscritto il: ven mar 11, 2005 9:37 am
Località: Parma oppure S. Stefano Lodigiano
Contatta:

Messaggio da riboeri » mer nov 16, 2005 11:18 am

Ecco un altro bell'esempio di disinformazione... tutte le aziende che ci propinano il Kamut per i nostri bimbi... mica ci dicono da dove lo ottengono. Brevettato e importato da una multinazionale. Molto etico, davvero...
Boicottiamo?

cicciopasticcio
Messaggi: 228
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:53 am

Messaggio da cicciopasticcio » gio nov 17, 2005 10:49 am

brevettato si, ma da qui a dire che c'e' di mezzo una multinazionale...

La persona in questione ha probabilmente fatto delle ricerche, investito tempo e denaro per ripristinare queste coltivazioni, e ora ne trae profitto.

Quale e' la razionalita' di un boicottaggio di un simile prodotto?

riboeri
Messaggi: 470
Iscritto il: ven mar 11, 2005 9:37 am
Località: Parma oppure S. Stefano Lodigiano
Contatta:

Messaggio da riboeri » gio nov 17, 2005 11:10 am

La razionalità sta in vari fattori:
-mancanza di informazione. Non si parla di "Kamut del Montana" o della provenienza sulle confezioni dei prodoti
-simbologia ingannevole, sia il nome che il simbolo che lo segue spesso danno l'idea che il prodotto sia egiziano
-se uno brevetta un tipo di grano si abbassa al livello Monsanto...

Daniele
Messaggi: 985
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:32 am
Località: Bagheria (PA)

Messaggio da Daniele » gio nov 17, 2005 11:18 am

Concordo con te, Riccardo.

In generale dovrebbe sempre essere scritto sulle confezione da dove proviene una qualunque merce.

In effetti non c'è alcuna differenza tra il tizio che ha brevettato il Kamut e la Monsanto che brevetta gli OGM.

Perchè lui deve essere l'unico a trarre, non dico profitto ma nemmeno sostentamento, dalla coltivazione del Kamut? Il brevetto riguarda questo...

cicciopasticcio
Messaggi: 228
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:53 am

Messaggio da cicciopasticcio » gio nov 17, 2005 12:50 pm

Boicottaggio perche' viene dal Montana? Se venisse da un altro posto allora non sarebbe da boicottare?..mi fai capire, per piacere?
Con questo presupposto si dovrebbero boicottare anche i banchetti del mercato...non sempre si sa da dove viene la merce.

Il prodotto e' effettivamente un prodotto originario dell'Egitto, che poi lo coltivino da qualche altra parte..che differenza fa? I kiwi vengono dalla Nuova Zelanda ma si coltivano anche in Italia. Boicottiamo?

Sul brevetto in effetti la questione e' piu' delicata. E' chiaro (non so se effettivamente sia cosi) che ci dovrebbe comunque essere una scadenza..
Comunque, lui ne trae profitto perche' lui ha speso risorse per questo prodotto. Il motivo e' semplicemente questo, che sia poi condivisibile o meno.

ciao ciao

Lia
Messaggi: 498
Iscritto il: ven nov 26, 2004 3:18 pm

Messaggio da Lia » gio nov 17, 2005 5:11 pm

Non è che il kamut sia da boicottare perchè viene dal Montana, è il brevetto in sè...Capisco che ci abbiano investito ma concordo con riboeri e daniele, i semi sono vita originaria del pianeta, non invenzioni umane, x cui secondo me non è etico brevettarli.
Ciò detto, prima di rifletterci compravo la semola di kamut, era molto buona x fare pane e impanare, ma ora mi resta proprio antipatica x questo fatto del brevetto, sarò integralista ma non mi va giù...

Daniele
Messaggi: 985
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:32 am
Località: Bagheria (PA)

Messaggio da Daniele » gio nov 17, 2005 5:13 pm

Poi quello che non capisco è in che cosa consisterebbe l'investimento... più che altro mi pare abbia fatto il furbo, appropriandosi di qualcosa che non gli appartiene.

carletto
Messaggi: 1182
Iscritto il: lun feb 14, 2005 2:04 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Pordenone

Messaggio da carletto » gio nov 17, 2005 6:03 pm

cicciopasticcio ha scritto:Boicottaggio perche' viene dal Montana? Se venisse da un altro posto allora non sarebbe da boicottare?..mi fai capire, per piacere?
Con questo presupposto si dovrebbero boicottare anche i banchetti del mercato...non sempre si sa da dove viene la merce.

Il prodotto e' effettivamente un prodotto originario dell'Egitto, che poi lo coltivino da qualche altra parte..che differenza fa? I kiwi vengono dalla Nuova Zelanda ma si coltivano anche in Italia. Boicottiamo?

ciao ciao
A parer mio non è un problema di provenienza. Infatti il kiwi lo posso coltivare tranquillamente a casa mia e nessuno dice nulla. Ma se vado in montana e mi porto a casa dei semini di kamut e li pianto..allora sono passibile di denuncia per violazione di brevetto. E' questo il problema nr. 1. Il problema nr. 2 è che per sto cavolo di brevetto dobbiamo far girare navi ed autotreni affinchè possiamo cibarci del pane al kamut ed altri prodotti correlati. Quindi la mia scelta è : non mangio kamut. Almeno finchè non riusciremo a raggirare il brevetto e potremmo piantarcello dell'orticello di casa.

ciao

riboeri
Messaggi: 470
Iscritto il: ven mar 11, 2005 9:37 am
Località: Parma oppure S. Stefano Lodigiano
Contatta:

Messaggio da riboeri » ven nov 18, 2005 9:16 am

carletto ha scritto: A parer mio non è un problema di provenienza. Infatti il kiwi lo posso coltivare tranquillamente a casa mia e nessuno dice nulla. Ma se vado in montana e mi porto a casa dei semini di kamut e li pianto..allora sono passibile di denuncia per violazione di brevetto. E' questo il problema nr. 1. Il problema nr. 2 è che per sto cavolo di brevetto dobbiamo far girare navi ed autotreni affinchè possiamo cibarci del pane al kamut ed altri prodotti correlati. Quindi la mia scelta è : non mangio kamut. Almeno finchè non riusciremo a raggirare il brevetto e potremmo piantarcello dell'orticello di casa.

ciao
Mi hai tolto le parole di bocca!

Rispondi