non sono piu' io

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

Rispondi
marco79
Messaggi: 3
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:02 pm
Località: roma

non sono piu' io

Messaggio da marco79 » dom ott 16, 2005 11:15 am

ho paura di quello che penso di come mi sento ho paura di rimanere solo di allontanare tutte le persone che mi vogliono bene.......sono quasi due mesi che sto in una condizione allucinante e non riesco a vedere uno spiraglio di luce davanti a me...anzi come unica soluzione a questo la voglia di sparire, di morire.
Sono stanco si stare cosi vorrei tornare ad essere quello di prima e allora cerco di farmi forza ma non ce la faccio vado sempre piu' giu.....allora cerco aiuto anche in quel dio che tante volte ho odiato per non avermi dato la possibilita' di essere amato da mia madre e per avermela portata via quando avevo solo tre anni ma niente non c'e' risposta!
Guardo le persone e invidio la loro felicita' la loro serenita' e questo anche con i miei amici, lo so e' brutto ma e' cosi e non ci posso fare niente e allora ritornano nella mente pensieri negativi ma di sollievo allo stesso tempo....puo' essere la morte l'unica soluzione a questo mio malessere a questa mia angoscia,ho solo 26 anni e gia non ho piu voglia di vivere..................................................

Simona*
Messaggi: 724
Iscritto il: lun set 26, 2005 12:54 pm

Re: non sono piu' io

Messaggio da Simona* » dom ott 16, 2005 2:26 pm

marco79 ha scritto:ho paura di quello che penso di come mi sento ho paura di rimanere solo di allontanare tutte le persone che mi vogliono bene.......sono quasi due mesi che sto in una condizione allucinante e non riesco a vedere uno spiraglio di luce davanti a me...anzi come unica soluzione a questo la voglia di sparire, di morire.
Sono stanco si stare cosi vorrei tornare ad essere quello di prima e allora cerco di farmi forza ma non ce la faccio vado sempre piu' giu.....allora cerco aiuto anche in quel dio che tante volte ho odiato per non avermi dato la possibilita' di essere amato da mia madre e per avermela portata via quando avevo solo tre anni ma niente non c'e' risposta!
Guardo le persone e invidio la loro felicita' la loro serenita' e questo anche con i miei amici, lo so e' brutto ma e' cosi e non ci posso fare niente e allora ritornano nella mente pensieri negativi ma di sollievo allo stesso tempo....puo' essere la morte l'unica soluzione a questo mio malessere a questa mia angoscia,ho solo 26 anni e gia non ho piu voglia di vivere..................................................

Anch'io odiai Dio per avermi privato dell'unica persona che mi capiva, ma poi ho capito che era inutile, più lo odiavo e più mi facevo del male.....

Avatar utente
alFaris
Messaggi: 1585
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:01 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Bracciano - Roma

Messaggio da alFaris » lun ott 17, 2005 3:07 pm

Essalamu Elikah!

> puo' essere la morte l'unica soluzione a questo mio malessere
> a questa mia angoscia,

può essere certamente ma sarebbe la soluzione meno produttiva... le persone che come te hanno provato sulla propria pelle certe privazioni possono diventare i migliori strumenti di 'resurrezione' per altre persone che hanno sofferto le tue stesse condizioni... ecco perché la tua vita è importantissima..

ricorda marco... siamo rari fiori delicati in un prato fatto di erbacce e gramigna... se cedessimo noi il mondo diventerebbe un po' più grigio...



Ua Elikah Essalam! by alFaris

Juli
Messaggi: 374
Iscritto il: mar ott 05, 2004 12:09 pm
Località: Milano

Messaggio da Juli » lun ott 17, 2005 6:34 pm

Scegliere di morire significa non scegliere... non ci vuole coraggio per morire, ma per vivere...
Ogni tanto ho paura di morire... ma quando penso alla vita la paura è mille volte più grande... lottare... soffrire... cadere... mi sembra di perdere l'equilibrio al pensiero della forza che ci vuole per non mollare... ma sono 30 anni che lotto... e tu 26... pensa a quando sei nato... al dolore che hai provato nell'abbandonare il ventre materno... e che forza possedevi... e poi a tre anni hai dovuto dire di nuovo addio alla tua mamma... e di nuovo la tua forza ti ha sostenuto... capisci cosa voglio dire? Da adulti ci dimentichiamo di possedere questa forza... ma è dentro di noi... e non possiamo escluderla dalla nostra vita...

Attingi a quella forza...

Juli

Solvalou
Messaggi: 21
Iscritto il: mar ott 04, 2005 8:30 pm

Re: non sono piu' io

Messaggio da Solvalou » mer ott 19, 2005 2:46 pm

marco79 ha scritto:.allora cerco aiuto anche in quel dio che tante volte ho odiato per non avermi dato la possibilita' di essere amato da mia madre e per avermela portata via quando avevo solo tre anni ma niente non c'e' risposta!
Premetto che cercare di razionalizzare Dio non vuol dire cercare di convincere gli altri della sua esistenza, ma quando dici "portare via" secondo me sbagli. Mi sembra molto strano che l'ipotetico Dio dei cristiani porti via una persona prima del tempo e contemporaneamente lasci vivere fino quasi a cent'anni dei mostri di cui sono pieni i libri di storia e purtroppo anche le cronache contemporanee. Probabilmente piu' che "portar via" Dio "lascia che le cose accadano".

Sul motivo per cui un Dio non solo lascia che avvengano cose che dipendono dalla volonta' dell'uomo (rispettando quindi la sua liberta' compresa quella di fare del male), ma lascia anche che l'uomo sia vittima di sciagure naturali si va a fare discussioni astratte che preferisco risparmiare a te e a me. Se vuoi, vedi discussioni tipo:
http://groups.google.com/group/it.cultu ... aaa35b2bda

Pensa pero' a una cosa che vale anche per gli atei: se le catastrofi che in altre ere hanno causato piu' volte la massiccia estinzione di specie animali terrestri non fossero accadute (pensa all'asteroide che pare abbia liquidato i dinosauri), l'homo sapiens non sarebbe qui a postare su internet. Io mi spingo a dire che la vita come la conosciamo e' impossibile senza una selezione crudele. Per un evoluzionista, cristiano o meno, le ingiustizie del processo chiamato "vita" ci hanno creato e dato il predominio sul pianeta, ricordiamocene quando finiamo noi stessi sotto un'ingiustizia.

Comunque, al di la' di tutto, un in bocca al lupo per il tuo problema.

ULISSE
Messaggi: 186
Iscritto il: sab ott 08, 2005 9:14 am
Località: Lazio

Re: non sono piu' io

Messaggio da ULISSE » ven ott 21, 2005 8:38 am

marco79 ha scritto:ho paura di quello che penso di come mi sento ho paura di rimanere solo di allontanare tutte le persone che mi vogliono bene.......sono quasi due mesi che sto in una condizione allucinante e non riesco a vedere uno spiraglio di luce davanti a me...anzi come unica soluzione a questo la voglia di sparire, di morire.
Sono stanco si stare cosi vorrei tornare ad essere quello di prima e allora cerco di farmi forza ma non ce la faccio vado sempre piu' giu.....allora cerco aiuto anche in quel dio che tante volte ho odiato per non avermi dato la possibilita' di essere amato da mia madre e per avermela portata via quando avevo solo tre anni ma niente non c'e' risposta!
Guardo le persone e invidio la loro felicita' la loro serenita' e questo anche con i miei amici, lo so e' brutto ma e' cosi e non ci posso fare niente e allora ritornano nella mente pensieri negativi ma di sollievo allo stesso tempo....puo' essere la morte l'unica soluzione a questo mio malessere a questa mia angoscia,ho solo 26 anni e gia non ho piu voglia di vivere..................................................
Caro Marco.....
IN tutto il tuo messaggio scrivi dei passaggi importanti a cui vorrei ricollegarmi.....
Tu scrivi una cosa importantissima che sei stanco di stare così...questo vuol dire che dentro di te già è nata una lotta per stare meglio...il desiderio di vedere la luce deve essere il tuo punto forte...lo sò benissimo un'altra dura lotta da combattere...ancora altri conflitti interni alla ricerca della propria dimensione....ma sai se si lotta per se stessi si ha un alleato importante accanto che è il nostro passato....si quel passato che ci ha portato dolore...quel passato che ci ha portato ad odiare la vita.....adesso deve essre lo stimolo per distruggerlo levarcelo come peso sulle spalle....è una dura salita verso la vetta ma meno cose ci portiamo dietro più facile diventa......tu scrivi che una possibile soluzione sia la morte.....Hai 26 anni ancora devi iniziare a vivere e già ti arrendi...questa non è una soluzione...posso immaginare il tuo malessere di adesso...la tua confusione la ricerca di risposte che non arrivano.....ma vedrai che la rinascita di se stessi è qualcosa di davvero eccezzionale....Tu di certo sarai di aiuto perr quacun'altro potrai dare il tuo apporto....ma devi credere in più in te stesso....nell'amore della gente....non farti violenatre dalla vita....passa al contrattacco tira fuori la rabbia ed usala come energia...Fallo per te pechè tu vali.....fallo vedre al mondo.......

Lamù
Messaggi: 41
Iscritto il: ven giu 24, 2005 10:57 am

Re: non sono piu' io

Messaggio da Lamù » gio ott 27, 2005 11:11 pm

marco79 ha scritto:ho paura di quello che penso di come mi sento ho paura di rimanere solo di allontanare tutte le persone che mi vogliono bene.......sono quasi due mesi che sto in una condizione allucinante e non riesco a vedere uno spiraglio di luce davanti a me...anzi come unica soluzione a questo la voglia di sparire, di morire.
Mi ritrovo molto in questa prima parte, nella paura di allontanare gli altri.

Rispondi