ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti
genfranco
Messaggi: 1378
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio giu 23, 2022 6:29 am

http://digilander.libero.it/genfranco4/ ... egnali.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nziali.htm
Tutto sul MAGNESIO
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iobase.htm
Tutto sulla vitamina D
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... adbase.htm

Oggi come oggi, 23 giugno 2022, giorno del mio 82 esimo compleanno, prima di sottoporvi dei consigli di una "associazione" la AIRC, che dichiara di fare delle ricerche su come rilevare in anticipo un tumore, ma che in effetti di concreto contro il cancro NON HA MAI SCOPERTO NULLA, in compenso però si dedica ai consigli che oggi come oggi li ritengo completamente FALSI.
Per dimostrarlo senza ombra di dubbio, dobbiamo partire dal fatto che la AIRC che fà parte dell'altra "organizzazione", la MEDICINA, DEMONIZZANO insieme un "ALIMENTO ESSENZIALE": il BICARBONATO DI SODIO, del quale la AIRC dichiara che questo detto "integratore" NON GUARISCE IL TUMORE:
https://www.airc.it/cancro/informazioni ... icarbonato
Caso molto strano, anche l'altra "organizzazione" la MEDICINA attraverso il loro sito HUMANITAS, ci informa CORTESEMENTE dei danni possibili ingoiando questo BICARBONATO DI SODIO.
Molto strano il fatto che il dottor Simoncini sia stato espulso dalla "organizzazione" in quanto dichiarava di guarire il tumore iniettando in loco questo TANTO DEMONIZZATO "ALIMENTO ESSENZIALE".
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-m ... -di-sodio/
Però ritengo molto strano il fatto che il mio corpo questo BICARBONATO DI SODIO lo metta durettamente nella mia SALIVA, nelle mie lacrime e direttamente nello stomaco, anche se personalmente NON NE INGOIAVO NEPPURE un firisin, ma lui, il mio corpo avendo necessità di ALCALINIZZARE il CIBO lo usa per tale fine.
Non è una mia invenzione poichè popete avere conferma di questo dal sito Wikipedia che scrive;
"Composizione
La saliva umana è un fluido composto da:
Acqua (98%);
Elettroliti di cui:
2-21 mmol/L sodio,
10-36 mmol/L potassio,
1,2-2,8 mmol/L calcio,
0,08-0,5 mmol/L magnesio,
5-40 mmol/L ione cloruro,
25 mmol/L ione bicarbonato,
1,4-39 mmol/L ione fosfato;
Muco composto da glicosaminoglicano e glicoproteine".
Unendo quindi lp ione bicarbonato allo ione SODIO, il nostro ottiene il BICARBONATO DI SO che se potesse causare dann,i sul pianeta terra non ci sarebbe più la vita.
https://it.wikipedia.org/wiki/Saliva
dalla pagina;
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ipedia.htm
L'artendo ora da una informazione inconfutabile che le cellule malate vivono e prolificano solo in ambiente ACIDOSO, quindi con pH ACIDO, ecco che per non avere cellule malate nel proprio corpo, basta avere il pH delle urine ALCALINO, fortemente ALCALINO, non considerando le informazioni delle "organizzazioni" sopra citate in quanto di parte e FALSE, ingoiando ad ogni fine pasto un cucchiaino di BICARBONATO DI SODIO.
Non ci credi?
Almeno prova e vedrai.

L' articolo nella prima pagina scrive:
L'insorgenza di un tumore è legata alla manifestazione di alcuni disturbi che non dovrebbero allarmare ma non andrebbero mai trascurati. Ecco quali sono i segnali generali e quelli localizzati indicati dall'AIRC, associazione italiana per la ricerca sul cancro.

Quindi devo dichiarare che l'unico fatto tangibile e rilevabile che ci viene da questa AIRC e dalla loro RICERCA, sono questi avvertimenti che ognuno di noi dovrebbe leggere nelle sale di attesa di ogni medico, ma che in effetti non ho mai avuto la fortuna di leggere.
Ora, datemi retta: salvate questi consigli!!!
Hanno un valore IMMENSO, tanto ci sono costati in denaro sonante per di più di 50 anni.
In merito, direttamente a casa mia ho ricevuto:
Ed ora eccoti il MEGLIO DEL MEGLIO, proposto dalla ASSOCIAZIONE AIRC (ricerca sul cancro). Oggi in data 18 ottobre 2017, TUTTI gli inquilini dello stabile di una certa età, anche della stessa famiglia (marito e moglie) abbiamo ricevuto una lettera da questa ASSOCIAZIONE e dentro questo un vaglia postale già precompilato di nome e cognome.
il documento sulla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... egnali.htm
Stessa lettera per mia moglie. Ma questo NON è solo nello stabile dove sono iqnuilino, ma TUTTI i nostri amici confermano il ricevimento. La lettera allegata la cui intestazione recita: " Rendiamo il cancro sempre più curabile. Milano ottobre 2017" prosegue: "Gentile signore, penso che lei abbia letto che le possibilità di guarire da un tumore sono notevolmente aumentate."
il documento sulla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... egnali.htm
ed ancora: "Al tempo stesso avrà constatato che molte persone, scomparse in questi anni, erano affette proprio da questa malattia. Queste due verità, in apparenza contradditorie, si spiegano con la insufficiente qualità della informazione che finisce col disorientare , anzichè orientare il pubblico."
...."Non possiamo certo pretendere che i mass media si specializzino sull'argomento e per questo desidero illustrare, seppur in modo sintetico la reale situazione in cui ci troviamo. E' vero che il cancro è oggi più curabile, e in molte sue forme guaribile, ma è anche vero che è in continuo aumento la sua diffusione,
...."sopratutto a causa dell'innalzamento dell'età media della popolazione, dato che l'età è un fattore di rischio. La scienza progredisce ma non abbastanza in fretta. Il compito di tutti è:
AIUTARE LA RICERCA SUL CANCRO.
Non si consideri, perciò uno dei tanti: un aiuto facoltativo.
....sottolineato: "Lei è indispensabile non meno degli altri. E quando avrà considerato la realtà che stò per descriverle, sono certo che non si dispiacerà di avermi dedicato qualche minuto del suo tempo. Parto da un dato di fatto. L'ultima rilevazione italiana ci dice che ogni anno muoiono di cancro nel nostro paese 170.000 persone.
NON CONTINUO PERCHE' ME NE VERGOGNO, ma mi permetto di contestare il fatto che malati di tumore siano SOLO GLI ADULTI. Invito quindi il signor "presidente" Pier Giuseppe Torrani, firmatario della lettera, a recarsi in un qualche ospedale specifico per bambini e conti quanti di questi, anche di pochi mesi, sono ricoverati con tumori e che se ne vanno come gli anziani dopo un periodo di SOFFERENZA.
Anzi mi permetto di aggiungere delle VERE VERITA' cui un giornalista dei mass media, ha fatto un video per informare sul cancro, ma che è ignorato dalle varie CONGREGAZIONE di qualsiasi origine esse siano, interessate da vicino di questo problema.
Il video del giornalista Massimo Mazzucco racita: "a 20 minuti parla dei dottori che si corrompono già alle università.
....a 24 minuti
Ci sono gruppi su internet che sembrano imparziali e disinteressati, gruppi di pazienti, che vogliono solo il meglio di quello che è giusto per loro ed alla fine scopri che sono finanziati al 100% da una società farmaceutica.
a 24.30 minuti
Negli ultimi anni Big Pharma si è insinuata nel normale rapporto fra medico e paziente e ha trovato un modo nuovo per aumentare le vendite, puntando direttamente al paziente, in modo indipendente sopratutto attraverso la pubbicità televisiva. Gliettetti collaterali includono dolori, gonfiori, pruriti nella zona dell'iniezione, febbre, nausea, capogiri, vomito e svenimenti.
L'anno scorso sono state scritte da 3 a 5 miliardi di ricette nei soli Stati Uniti. E per tutti i suoi miracoli e conquiste il sogno farmaceutico ha anche lasciato disastri lungo il percorso. Le tragedie degli effetti collaterali vengono denunciate quotidianamente.
Quello che ho scoperto dopo aver analizzato le banche dati governative e gli articoli sulle riviste mediche specializzate ho scoperto che 784.000 persone muoiono ogni anno prima del previsto a causa della medicina moderna. 122.000 persone muoiono ogni anno a causa degli effetti collaterali conosciuti, dei medicinali prescritti.
L'industria farmaceutica è l'industria di maggiore successo nel mondo.
Quello che vogliono è che tu non guarisca perchè se tu guarisci, loro non hanno più un mercato.
Tutto quello che viene dalla natura non si può brevettare.
Quindi non sono interessati.
http://www.youtube.com/watch?v=1RUrIO3E ... re=related
http://www.youtube.com/watch?v=2HUkgEhF1UQ
Questo video smentisce ciò che dichiara la lettera riguado alla informazione dei mass media, ma non solo questo. Ed ora ecco l'ultima pagina che riporta la firma del "presidente"
"P.S.: quando nacque la nostra "ASSOCIAZIONE", nel 1965, la parola cancro era impronunciabile e curarlo un sogno meraviglioso. Oggi è un obiettivo concreto: cinqunt'anni di lavoro non sono passati invano. Scelga di sostenerci, si schieri anche lei con CORAGGIO, contro il cancro."
il documento sulla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... egnali.htm
Come buon ultimo, mi permetto di chiedere alle persone che hanno visto MORIRE i loro cari, quali CURE HANNO RILEVATO ED USUFRUITO nella durata della loro sofferenza, quindi da quali scoperte della SCIENZA fatte dalla RICERCA hanno ottenuto delle guarigioni come dichiarato da questa lettera indiirizzata ad ogni cittadino italiano?
E' quindi facile capire che l'unica parola sfruttata è la parola "RICERCA" .Lascio ora che ogni persona di buon senso capisca quanto ingannevole possa essere il suo simile pur di ottenere DENARO!!!
E per favore, data la mia richiesta di "DONAZIONE" per le mie esperienze di 25 anni, NON PARAGONATEMI alla AIRC.
In quanto in via di guarigione da un tumore al colon SENZA ALCUNA TERAPIA, MI SENTO TANTO PRESO PER I FONDELLI da questa lettera, E TU?
Possiamo concludere con certezza, che escluso una piccola percentuale causata da interventi chirurgici preventivati, come è stato per me, la VERA SALUTE passa per il PASTO e la PELLE.
Per il PASTO, ingoiando CIBI NATURALI citati dall'articolo sotto:.........
Il cancro al colon asportatomi in data 25 marzo 2017 con la applicazione della stomia.
Ed ora ecco gli eventi di questo quarto stress, il più debilitante poichè durante il quale, rilevando un tumore maligno al colon, questo è stato asportato.
I dolori di pancia sono iniziati il giovedì 23 marzo 2017, il peso è di 76 ,3 kg., ma non riuscivo a mangiare normale.
Il sabato mattina 25 non potendo più sopportare il dolore mi recai al pronto soccorso.
I raggi alla pancia segnalarono una ostruzione intestinale. Nel pomeriggio la TAC e la decisone dei medici di un intervento di urgenza che è iniziato verso le 17 dello stesso giorno.
Giorno dopo giorno lo stress che causa un intervento chirurgico. Tanta debolezza e perdita di peso. Alle dimissioni il mio peso è risultato 70,3 kg. Oggi è di 71 kg, segnale che il mio corpo stà recuperando, ma le forze rimangono latitanti.
Ho scoperto alcuni giorni dopo che durante l'intervento mi è stato tolto un carcinoma del colon stadio II.
Mi è stato comunicato che era ben localizzato come è stato ben localizzato la infezione da punto metallico, quindi sono certo che gli "ALIMENTI ESSENZIALI" hanno avuto il loro peso al riguardo.
Non ho ingoiato gli "ALIMENTI ESSENZIALI" per i primi due giorni dopo l'intervento, ma dandone informazione ai medici ed agli infermieri sono stato costante nell'ingoiare le mie solite dosi.
La mia terapia è stata SOLO questa, poichè non ho mai assunto alcun farmaco, se non saltuariamente una pastiglia della pressione che ultimamente non ingoiavo più. Durante la degenza, questa pressione mi è stata rilevata ogni mattina insieme alla temperatura corporea con valori sempre nella norma.
Come da documento sono stato dimesso in data 7 aprile 2017, con colostomia autonoma ed una unica terapia:
NESSUNA
solo gli "ALIMENTI ESSENZIALI".
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lcolon.htm
Per informazione, l'intervento della "ricanalizzazione" è stato rimandato al 19 luglio 2017, grazie al dottor Valente, primario del reparto di chirurgia e da lui effettuato, ed effettuata con successo.
"In seguito all'intervento per il blocco intestinale in data 25 marzo 2017, come ampiamente descritto sotto, ed aver asportato nell'occasione il tumore al colon, la stomia è stato un passaggio obbligatorio. Così ritengo che sia, ma dopo, ora capisco benissimo che questo è un passaggio molto INTERESSATO e di conseguenza non sono sicuro della sua utilità; però non sono in grado e non ho le necessarie informazioni per giudicare questo operato. Questa mia conclusione l'ho tirata in quanto un amico in Spagna, avendo subito lo stesso intervento, questo passaggio molto doloroso ed invalidante, non l'ha vissuto.
Posso dichiarare TANTA SOFFERENZA nel periodo, sia con la stomia (me la gestivo autonomamente) che dopo questa ricanalizzazione di cui molto meno, ma ancora oggi, dopo 16 giorni dall'intervento. Ho certezza che le complicanze per le persone normali sono veramente molte.
Prima di tutto per i giorni necessari al corpo per riuscire a liberare il colon ricollegato agli intestini. Ho testimonianza di 4-5 giorni indispensabili per ottenere la prima difficoltosa evacuazione a conferma del buon esito dell'intervento.
Ma questo non è che l'inizio, in quanto la nausea ed il vomito sono direttamente collegati a questa mancata evacuazione e di conseguenza una difficoltosa alimentazione orale.
Per fortuna mia e grazie agli "ALIMENTI ESSENZIALI" queste disabilitanti complicanze non le ho vissute, neppure una.
Certo, il dolore non mi è mai mancato, ma con l'aiuto dell'ACIDO ASCORBICO abbondantemente ingoiato, sono riuscito a dominare questo dolore evitando di immettere nel mio corpo DELETERI antidolorifici se non quelli delle flebo, quindi di obbligo Difatti la dimissione lo dichiara apertamente..
Mi sono presentato al reparto chirurgia il 18 luglio 2017 alle ore 8 a digiuno dalla sera precedente come da richiesto e da tre giorni non ingoiavo nè frutta nè verdura, sempre da richiesto.
Mi hanno prelevato il sangue per i necessari accertamenti.
Per pranzo della pastina in brodo, ma l'appetito non mi mancava.
Nel pomeriggio un clistere nella stomia mi ha ripulito alla grande. Però niente purga. Alla sera un piccolo clistere anale senza problemi.
A cena altro brodino e pastina, ma molto rada. Il mio peso era di 70.5 kg.il mattino del giorno precedente al ricovero.
Naturalmente non ho mai mancato di ingoiare le mie dosi normali con TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI2 che ingoio ogni giorno.
Il mattino del 19 luglio 2017, giovedì giorno dell'intervento, non potendo più bere ho ingoiato tutto senza acqua.
Aspettando il mio turno, quando mi hanno detto di prepararmi ho ingoiato ACIDO ASCORBICO + CLORURO DI MAGNESIO + BICARBONATO DI POTASSIO senza acqua. Erano circa le 15.
Mi sono risvegliato verso le 17 e mi hanno riportato nella mia camera dove ho trovato Franca che mi aspettava.
Non potendolo fare autonomamente, lei mi ha messo in bocca quanto le chiedevo come è successo molte volte nel periodo di questi disguidi.
Ogni 3-4 ore circa ripetevo la operazione in quanto Franca ad una certa ora ha dovuto andarsene.
Naturalmente solo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" descritti prima.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm

Per il Cancro: segnali di allarme da non sottovalutare.
Questi sono classificabili nei sintomi GENERALI

1 - ECCESSIVA STANCHEZZA NON GIUSTIFICATA
Se il senso di debolezza e affaticamento non migliora col riposo o persiste nel tempo è meglio chiedere al proprio medico un esame del sangue per individuare un'eventuale anemia. L'anemia può avere molte cause, ma in alcuni casi rivela la presenza di leucemie oppure di tumori solidi che, sanguinando impercettibilmente ma a lungo, deprivano l'organismo delle sue scorte di ferro.

2 - PERDITA DI PESO INVOLONTARIA
Un altro campanello d'allarme può essere il dimagrimento slegato a diete ipocaloriche o cambiamenti di stili di vita (legati ad alimentazione o attività fisica). Se questo si verifica è bene escludere che a provocarlo sia una malattia. Indipendentemente dal fatto che il fenomeno si associ o meno a perdita di appetito, per tutti o per determinati alimenti, è bene parlarne con il proprio medico, per capire insieme quale potrebbe esserne la causa.

3 - FEBBRE
Il rialzo della temperatura corporea è tipico delle malattie infettive, e nella maggior parte dei casi dura pochi giorni, il tempo necessario alle difese dell'organismo ad eliminare batteri e virus. Se persiste per settimane o per mesi oppure ricorre di frequente, può esprimere la risposta a infezioni particolari, pià difficili da combattere, ma talvolta può indicare anche la risposta del sistema immunitario ad alcune forme di tumore, sopratutto linfomi e leucemie.

4 - ITTERO
La colorazione giallastra della pelle e delle sclere, cioè la parte bianca dell'occhio, è tipica di molte malattie del fegato e delle vie biliari, che nella maggior parte dei casi sono di natura diversa dal cancro. Talvolta, tuttavia, un tumore a livello di questi organi può ostruire il normale deflusso della bile provocando un aumento della concentrazione di bilirubina del sangue e quindi il tipico colorito itterico.

5 - ABBONDANTE SUDORAZIONE NOTTURNA
Capita alle donne in menopausa di svegliarsi nel cuore della notte bagnate di sudore: colpa delle vampate. Il fenomeno può essere provocato in entrambi i sessi e a tutte le età anche da determinate infezioni e dall'uso di certi medicinali, ma può anche rivelare la presenza di particolare forme di tumore, come certi linfomi.

6 - PRURITO
La comparsa di un prurito persistente e diffuso a tutta la superficie del corpo può dipendere da una pelle troppo secca o da varie condizioni banali, ma può essere specchio di una malattia del fegato o di un linfoma.

7 - DISPEPSIA
Il disturbo nella digestione, associato a nausea o mal di stomaco, è molto comune specie dopo pasti abbondanti, grassi, molto speziati. Se tuttavia compare improvvisamente, è particolarmente fastidiosa o dolorosa e persiste nel tempo occorre farla valutare da un medico.

Questi SINTOMI sono classificati in quelli LOCALIZZATI.

8 - NODULI E RIGONFIAMENTI
Le donne sono informate su questa eventualità e sanno di doversi subito rivolgere al medico se sentono un nodulo al seno. Anche gli uomini tuttavia possono sviluppare un tumore mammario e non devono quindi trascurare gli stessi segnali. Inoltre devono abituarsi a riconoscere la presenza di ingrossamenti a livello di testicoli. In entrambi i sessi, e anche nel bambini, rigonfiamenti sospetti si possono formare anche a livello del collo, dell'inguine o sotto le ascelle. Spesso si tratta di linfonodi ingrossati in risposta a stimoli infettivi o condizioni infiammatorie, ma, sopratutto se queste formazioni persistono per più di tre settimane, tendono ad aumentare di volume o sono poco mobili, è bene farle controllare.

9 - NEI
E' normale che nel corso della vita compaiano nuovi nei. Ma se questi hanno un aspetto diverso dagli altri, prudono, sanguinano, aumentano rapidamente di dimensione o cambiano forma e colore nel giro di settimane o mesi è bene farli controllare. Queste precauzioni sono particolarmente importanti per chi ha avuto casi di tumore della pelle in famiglia oppure ha la pelle chiara, si scotta facilmente, o tende ad avere efelidi o molti nei.

10 - VESCICHE O ULCERE
Lesioni di questo tipo che compaiono sulla pelle o sulle mucose della bocca, della vulva o del pene, devono essere fatte vedere al medico. Possono avere cause infettive oppure, come le afte in bocca, associarsi a condizioni di particolare stanchezza e stress, ma anche queste, se non si risolvono in tre settimane, richiedono accertamenti.

11 - TOSSE, VOCE RAUCA
Anche disturbi comuni come la tosse o l'abbassamento della voce, se non passano in tre settimane, tendono a peggiorare o si accompagnano a striature di sangue, devono essere riferiti al medico, sopratutto in un fumatore o in un ex fumatore, più a rischio per tumori del polmone o della laringe.

12 - DIFFICOLTA' A DEGLUTIRE
In presenza di una sensazione di dolore o di difficoltà a deglutire (disfagia) che dura da due settimane è bene escludere la presenza di tumore dell'esofago.

13 - DIFFICOLTA' AD URINARE
I disturbi urinari sono molto comuni sopratutto negli uomini a partire da una certa età, ma sono frequenti anche nelle donne giovani. In questo secondo caso derivano più spesso da infezioni delle vie urinarie, mentre negli uomini dipendono nella maggior parte dei casi da un ingrossamento benigno della prostata, normale con il passare degli anni. Sarà il medico a valutare se nel singolo caso occorrono ulteriori accertamenti per escludere che il disturbo non nasconda un tumore.

14 - DIFFICOLTA' A RESPIRARE
La mancanza di fiato si accompagna all'avanzare dell'età e sopratutto nei bronchitici cronici può essere importante. Tuttavia se compare in una persona sana o peggiora in tempi brevi è bene parlarne con il proprio medico.

15- SANGUINAMENTI
Ogni sanguinamento anormale da qualunque orifizio del corpo (con le feci, le urine, nel vomito o a livello vaginale) deve essere riferito al medico. La presenza del sangue nelle feci dipende nella maggior parte dei casi da emorroidi o altre lesioni banali e quello nelle urine può anche essere provocato da calcoli o infezioni, ma in entrambi i casi è bene parlarne con il proprio medico. Non bisogna poi esitare ad approfondire il disturbo se il sangue compare nel catarro espettorato con la tosse. Non è il caso di allarmarsi, perchè il fenomeno può trovare spiegazioni più rassicuranti di un sospetto tumore, sopratutto nei fumatori. Le perdite di sangue dal naso sono in genere le più innocenti e solo in rarissimi casi, se molto ricorrenti e abbondanti. Nelle donne la comparsa di perdite ematiche tra una mestruazione e l'altra (spotting) è comune in chi prende la pillola contraccettiva. Tuttavia anche questi fenomeni, sopratutto se si verificano dopo i rapporti sessuali o dopo la menopausa, richiedono accertamenti.

16 - DISTURBI INTESTINALI
In presenza di un cambiamento della propria regolarità intestinale, con la comparsa di stipsi o diarrea oppure con la presenza di sangue nelle feci, si consiglia sempre un controllo dal proprio medico. Oltre nove casi su dieci di tumori intestinali si verificano negli ultracianquantenni, per cui nelle persone più giovani è più probabile che la stipsi sia legata agli stili di vita e la diarrea ad infezioni o altre patologie. In ogni caso, se i disturbi si protraggono per più di un mese, è bene sentire il proprio medico. La sensazione di gonfiore addominale è molto comune tra le donne, e nella maggior parte dei casi dipende da una sindrome del colon irritabile. Se tuttavia è particolarmente fastidiosa e persiste è bene riferirla al ginecologo perchè escluda la presenza di un tumore dell'ovaio.

17 - DOLORE
Diversamente da quanto si può pensare il dolore non è uno dei sintomi più comuni e precoci del cancro, a meno che la malattia non sia localizzata alle ossa. Tuttavia, è bene ricordare che in rari casi una lombalgia può indicare un tumore dell'ovaio o del colon, un forte e persistente dolore alla spalla può essere provocato da un tumore al polmone, così come dolori addominali hanno molte altre spiegazioni ma in alcuni casi possono dipendere da un tumore del pancreas o dello stomaco. Un tumore cerebrale, infine, può provocare forti mal di testa, che il medico, con gli opportuni accertamenti, distinguerà da quelli tipici delle comuni cefalee o emicranie.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... egnali.htm

ciaooo Franco
.
.

genfranco
Messaggi: 1378
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab giu 25, 2022 9:58 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tt2017.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Ho subito la asportazione di un tumore al colon come sotto descritto in data 25 marzo 2017 con inserimento della relativa stomia, e la relativa RICANALIZZAZIONE in data 19 luglio 2017, ed ora a sette mesi dal primo intervento, SENZA ALCUNA CURA DELLA MEDICINA UFFICIALE, MA GRAZIE ALLA "AUTOGUARIGIONE" che forniscono all'individuo di ogni specie vivente, i CIBI NATURALI.
"QUESTA SOPRADESCRITTA E' STATA LA TERAPIA degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che inoltre ingoio costantemente ogni giorno, ed alcuni di loro da ormai 25 anni."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lcolon.htm
Quindi non ho ingoiato alcun PRODOTTO della RICERCA, (allora NIENTE DI CHIMICO), ma ingoiando giornalmente e con costanza gli "ALIMENTI ESSENZIALI" sopra descritti, riporto sotto i miei esami del sangue fatti in data 05 giugno 2017 il primo, ed in data 19 ottobre 2017 il secondo, inerenti all'eventuale segnale di tumori presenti, insieme ai valori degli "ALIMENTI ESSENZIALI" indispensabili al mio corpo cui il laboratorio di analisi ne riporta i valori di riferimento limite, che circolando nel mio sangue mi danno LA SALUTE VERA.
Riguardo a questi risultati sotto descritti, mi piacerebbe chiedere al presidente della AIRC, il signor Pier Giuseppe Torrani che mi ha inviato una richiesta PERSONALE sua da lui sottofirmata, e diretta personalmente a me, di denaro per la ricerca sul cancro quali sono stati i suoi PRODOTTI a mantenermi e darmi la salute in questo periodo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... egnali.htm

Riguardo alla richiesta di denaro, mi sento MOLTO PRESO PER I FONDELLI, anche solo per il fatto che questa associazione sbandiera in tutto il mondo che ha ottenuto dalla RICERCA dei risultati positivi:
"P.S.: quando nacque la nostra "ASSOCIAZIONE", nel 1965, la parola cancro era impronunciabile e curarlo un sogno meraviglioso. Oggi è un obiettivo concreto: cinqunt'anni di lavoro non sono passati invano. Scelga di sostenerci, si schieri anche lei con CORAGGIO, contro il cancro."
ma che questa mia personale esperienza dimostra che la loro RICERCA non ha contribuito minimamente nella mia personale guarigione dal cancro, dimostrando invece di:
CALPESTARE VOLONTARIAMENTE L'INDIVIDUO UMANO CAUSANDOGLI NEL CONTEMPO TANTO TERRORE, MEZZO COL QUALE RIESCONO A SPILLARGLI DENARO.
A questo stesso signore mi piacerebbe chiedergli come giustifica il fatto che, la mia AUTOGUARIGIONE senza l'aiuto della sua ASSOCIAZIONE che reputo delinquenziale, il mio corpo continua a migliore giorno dopo giorno allontanandosi sempre più da questa trascorsa malattia.
SONO CERTO CHE FERMANDOMI LASCIANDOTI ALLE TUE PERSONALI CONCLUSIONI, SIA IL MODO PIU' CIVILE AFFINCHE' TU CAPISCA IL VERO SCOPO DI QUESTA ED ALTRE ASSOCIAZIONI CHE SFRUTTANDO QUESTA MALATTIA FANNO RACCOLTA DI DENARO CON FINE PERSONALE.
Questo signore con la sua ASSOCIAZIONE, avendo come unico scopo il tuo denaro, invece di terrorizzarti, non ti dice che il tuo corpo, per mantenersi in SALUTE ha bisogno di togliere la vita, quindi deve UCCIDERE, un altro essere vivente, sia ANIMALE che VEGETALE.
Questo perchè essi contengono quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" INDISPENSABILI AL TUO SANGUE e che quindi la loro CARENZA è la tua MALATTIA.
Certo i VEGETALI sono i fratelli degli ANIMALI. Come posso dichiararlo senza ombra di dubbio?
Certo SPERMA = GERME dove il contenuto del liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo è UGUALE al contenuto del GERME del seme vegetale al mondo.
La pagina recita:
"Dell'articolo sotto, devo fare presente che:
"Il germe di grano contiene agenti fitoattivi, calcio, potassio, fosforo, zolfo, zinco, rame, ferro, magnesio, manganese, molibdeno, selenio, silicio, lecitina, vitamina del complesso B, vitamine A e D, inoltre contiene anche una grande quantità di vitamina E. Quest’ultima rallenta in modo naturale lo sviluppo delle malattie degenerative causate dall’inquinamento dell’aria, inoltre rinforza il sistema immunitario. La vitamina E ha un ruolo importante anche nel trattamento del cancro: Impedisce la riproduzione delle cellule cancerose, previene il danneggiamento del DNA, si utilizza con molta efficacia contro il cancro della prostata. Aiuta a prevenire il morbo di Alzheimer, le malattie del cuore, dei polmoni e del sistema circolatorio. Un altro principio attivo importante del germe di grano è l’OCTACOSANOLO, che è un alcool saturo composto da 28 atomi di carbonio. Per il fatto che il germe di grano contribuisce al miglioramento della nostra lucidità mentale e resistenza fisica, è particolarmente raccomandato a sportivi e studenti. L’OCTACOSANOLO rinforza la capacità riproduttiva degli uomini, rilassa la muscolatura spesso contratta a causa dello stress, ravviva gli organi dei sensi ed accelera i riflessi. Il germe di grano con i suoi principi attivi diminuisce il livello del colesterolo nel sangue e mantiene in equilibrio il funzionamento dell’organismo."
quindi ritengo che questo sia il LIQUIDO SEMINALI del grano dove è contenuto il DNA della pianta.
MA NON CONTIENE ACIDO ASCORBICO, al contrario di quello animale che ne è la base."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm

Quindi è chiaro che non conta nulla essere "fruttivoro", "animalista", "vegetariano", "carnivoro", "erbivoro" o di un'altra qualsiasi inventata umana alimentazione, poichè alla fine per vivere ogni essere vivente ha bisogno del corpo di un altro essere vivente, quindi dei suoi "ALIMENTI ESSENZIALI" che alla fine danno la SALUTE alle cellule del suo corpo, che per farlo DEVE TOGLIERGLI LA VITA.
La pagina recita:
"LE CELLULE SONO IMMORTALI!
ALLORA PERCHE' MORIAMO?
Alexis Carrel dimostrò che le cellule sono immortali facendo vivere il cuore di un pollo per 29 anni!
Ecco qual'è il segreto dell'immortalità e della morte.
In passato è stato dimostrato che una cellula potrebbe vivere per un tempo indeterminato in perfetta salute.
E' stato dimostrato realmente in laboratorio da un famoso premio Nobel.
Un famoso fisiologo francese, Alexis Carrel, Al Rockefeller Institutte for Medical Research, mantenne in vita il cuore di un pollo per circa 29 anni in una soluzione salina (che conteneva minerali nelle stesse proporzioni di quelle del sangue del pollo) che egli rinnovava tutti i giorni.
Carrel giunse alla conclusione che il tempo di vita di una cellula è indefinito fintanto che viene fornito il nutrimento e viene ripulita dalle sua escrescenze.
Difatti le cellule crescevano e prosperavano fintanto che le loro evacuazioni venivano rimosse. Condizioni non igieniche procuravano una minore vitalità, deterioramento e morte.
Carrel mantenne in vita cellule di un cuore di pollo fino a quando qualcuno si dimenticò (dimenticato) di eliminare le loro escrezioni.
Riuscì quasi a decuplicare la media durata di vita di quelle cellule.
La chiave per mantenere in perfetta salute una cellula è quella di liberarla dai residui dentro e intorno ad essa.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eterne.htm

Quindi è comprensibile che la STITICHEZZA è CONTRONATURA ed il 100% della causa delle MALATTIE.
Naturalmente l'altro 50% ne sono la CARENZA degli "ALIMENTI ESSENZIALI".
Quindi cibarsi dagli SCAFFALI, prodotti dalle industrie alimentari, contenenti PRODOTTI CHIMICI non possono essere l'alimento giusto per la VERA SALUTE dell'individuo in quanto non ne fanno parte nè delle cellule nè del sangue.
"Procedimenti altamente tecnologici producono enormi quantità di cibo in pochissimo tempo.
Tutto ciò però ha contribuito a far crescere un problema: il cibo industriale NON E' SAPORITO, PERDE TUTTO IL SUO SAPORE NATURALE le diverse fasi di lavorazione: la lavorazione è diventata iper-tecnologica, ma LA VERDURA, LA FRUTTA, LA CARNE, IL LATTE. I LATTICINI e le materie prime non sono risultate adatte per essere sottoposte a questo tipo di stress meccanico e chimico, risultato il cibo che esce dalla filiera ad alta tecnologia non ha più sapore, è cattivo, e nessun uomo lo accoglierebbe come cibo in quello stato.
Ma un momento! Il cibo che troviamo al supermercato è gustoso, pieno di sapore, eppure proviene da procedimenti industriali: come è possibile tutto ciò?
La risposta è semplice:
CHIMICA!
Questo è il segreto delle aziende alimentari, tutto il sapore dei loro cibi proviene da quell'unica piccola parolina sul fondo della lista degli ingredienti:
“AROMI”.
Dietro a questa semplice e onnipresente scritta si può celare di tutto.
E non farti ingannare dal termine “Aromi naturali”: la differenza con il semplice termine
“Aromi” è davvero minima e di naturale c'è ben poco (potremmo dire niente!).
Gli aromi costituiscono un mercato fiorente gestito da poche compagnie di punta in tutto il
mondo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aromia.htm

Ora, capito quanto sopra, abbiamo CERTEZZA E SENZA OMBRA DI DUBBIO che le "ricerche" denominate "scientifiche" NON POSSONO ESSERE UTILI A NESSUN ESSERE VIVENTE, TANTOMENO PER L'UMANITA', poichè i PRODOTTI CHIMICI, come i PRODOTTI DEGLI SCAFFALI, non possono fornire gli "ALIMENTI ESSENZIALI" INDISPENSABILI AL CORPO DI CHI LI INGERISCE.
Quindi è comprensibile che le ASSOCIAZIONI si nascondono dietro la parola RICERCA per spillare denaro alle persone.

Mi permetto ora di citare alcuni detti di personaggi famosi che descrivono chiaramente il momento attuale:
"I politici e i burocrati delle amministrazioni ospedaliere si riempiono la bocca di una parola (“prevenzione” chiamate "VACCINI", appunto) della quale non solo non conoscono il significato, ma che non mettono in atto in alcun modo…per il semplice fatto che un’umanità sana e senza malattie non giova né ai loro affari ne a quelli delle industrie farmaceutiche."

Data la stupidità della maggioranza del genere umano, una credenza molto diffusa è più probabile che sia sciocca piuttosto che ragionevole.
Bertrand Russell
La persona che prende una medicina deve guarire 2 (due) volte:
deve guarire dalla malattia e
deve guarire dalla medicina
William Oster

L’arte della medicina consiste nel divertire il paziente mentre Madre Natura influisce sulla cura. (Voltaire)

Potete ingannare tutti per qualche tempo, e qualcuno per sempre, ma non potete ingannare tutti per sempre.
Abram Lincoln

Tutti gli eserciti del mondo messi insieme non potranno fermare l’avanzata di nuove conoscenze quando queste sono pronte per diffondersi.
Victor Hugo

QUINDI SONO CERTO CHE I TEMPI SIANO MATURI, E' SOLO QUESTIONE DI TEMPO.
Devo far notare che è dal 2010 luglio che ingoio ogni giorno vitamina D, 5 gocce, dal 2011 luglio sono passato a 10 gocce.
Non ho mai avuto l'idea di farla controllare con gli esami del sangue eseguiti a suo tempo e fattolo questa volta ne risulto CARENTE a 22.9 di (30-74). Sono quindi passato a 40 gocce al giorno che corrispondono a 10.000 UI, che tra un anno ripeterò l'esame.
Oggi in data 23 settembre 2014 dopo la visione degli esami eseguiti il 17 settembre 2014 ne riporto i risultati ottenuti nel valore di 36.7 mg/ml dai precedenti 22.9 come si può rilevare dell'esame allegato:  http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ame14a.htm
Come da deduzione che se il COLESTEROLO è ALTO di conseguenza la vitamina D3 è bassa.
La conferma di quanto sotto è che il COLESTEROLO mio che nell'esame del 21 gennaio 2014 il
COLESTEROLO 223 ma/dl (110-200)
in data 23 gennaio 2015 è
COLESTEROLO TOTALE 200 mg/dl (110-200)
pur mantenendo la medesima alimentazione.
Quindi questa è una GRANDE CONFERMA coadiuvata da quella di Franca:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... anca15.htm

Dal 10 gennaio 2014 ingoio 40 gocce di vitamina D della DIBASE 10000 UI gocce pari a 10000 UI.
Devo far notare invece che i valori della vitamina D3 in data 23 settembre 2014 è risultata
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 36.7 ng/ml (30.0-74.0)
mentre ora è
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 35.2 ng/ml (30.0-74.0)
diminuendo di valore quindi è un segnale di impiego nella manutenzione del corpo come da spiegazione di
di Leonardo Rubini che rappresenta il dott. Cicero G. Coimbra riguardo alle controindicazioni:
Ed ora invece è importante essere a conoscenza di cosa può causare nel primo periodo il fatto di ingoiare la vitamina D costantemente.
Anche questo pezzo lo trovi nell'articolo sotto:
"Dolore ai muscoli e alle ossa
Questo è un effetto collaterale della vitamina D, che non è così facile che accada ed è in realtà un segno che è davvero necessario continuare a prendere la vitamina D. Se si verificano dolori da vitamina D molto probabilmente significa che le ossa si sono un po' demineralizzate per la carenza di vitamina D, per un periodo molto lungo. Quando le ossa sono demineralizzate e si inizia la terapia di vitamina D, questo comporta un ritorno del calcio nelle ossa. Quando il calcio va nelle ossa, porta con sé fluidi. Questi fluidi possono effettivamente causare una piccola espansione della "matrice del collagene" all'interno delle ossa e questa espansione spinge contro la copertura esterna dell'osso, che è molto flessibile e ha ampie terminazioni nervose.
In questo caso, si può sperimentare questo dolore osseo o, addirittura, dolore muscolare. In caso di insorgenza o peggioramento del dolore in seguito all'assunzione della vitamina D, che non fa parte delle controindicazioni della vitamina D, non c'è un motivo per essere spaventati o per smettere di prendere la vitamina D. Se si continua con la terapia di vitamina D, il dolore dovrebbe diminuire in alcune settimane. A questo disagio, si evidenzia un grosso vantaggio nel lungo termine, se si riesce a gestire il dolore per questo periodo e andare oltre."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... gnesio.htm

Questo perchè:
"Se il risultato è la CARENZA di questa importantissima vitamina D, è comprensibile che la maggiore produzione di COLESTEROLO è direttamente legata alla AUTOPRODUZIONE di questa sapendo che una parte di questo COLESTEROLO è tramutato nei capillari con l'intervento dei raggi UV del sole in vitamina D.
IN SEGUITO AD VARIE SEGNALAZIONI SU FACEBOOK E CON MAIL DI CHI AVENDO IL COLESTEROLO ALTO E' CARENTE DI VITAMINA D
ho quindi dedotto e scritto:
"Ciao, GRAZIE, quindi per uno il COLESTEROLO è a 245 e la vitamina D a 17.10, quindi CARENTE, per l'altra il COLESTEROLO è a 270 e la vitamina D a 16.5 quindi CARENTE, il mio personale COLESTEROLO a 223 e la vitamina D a 22.9, quindi CARENTE e pensare che ingoiavo dal 2010 della vitamina D a 10 gocce al giorno, pari a 2500 UI al giorno.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same14.htm

Quindi è chiaro che il COLESTEROLO ALTO è sintomo di CARENZA di vitamina D.
Non importa il valore del CALCIO, perchè a me interessava solo quello della vitamina D. Questo tuo è una ulteriore conferma a ciò che il tuo corpo che è TREMENDAMENTE FURBO, che tradotto in parole povere e sintetiche TI DICE: "Per mantenermi una SALUTE DECENTE ho bisogno di vitamina D poichè NE SONO CARENTE, che è la seconda vitamina OLEOSA (GRASSO) che mi AUTOPRODUCO per la MANUTENZIONE del mio essere, prodotta subito dopo il COLESTEROLO un "GRASSO" che ha le medesime funzione per la MANUTENZIONE. Ma dato che per AUTOPRODURMI questa vitamina D ho bisogno del COLESTEROLO che già mi produco, e te ne PRODUCO MOLTO, IN ABBONDANZA, e quindi basta che tu ti esponga al SOLE OGNI GIORNO in modo che con i suoi UV io possa AUTOPRODURMI la vitamina D INDISPENSABILE, poichè NE SONO CARENTE!!!! e come devo dirtelo? ti devo mandare un telegramma?". Quindi detto questo ti direi che il CIBO è importante, ma non più di tanto come vogliono farti credere i ciarlatani cominciando dai media e come ti è consigliato sopra, visto il LAVAGGIO DEL CERVELLO SUBITO, senza offesa per nessuno, poichè se questo succedesse negli animali, nostri cugini diretti, senza la possibilità di scelta poichè sono certo che mangiano CIO' CHE TROVANO senza alcun problema, MAI, a quest'ora si sarebbero ESTINTI TUTTI mentre in ESTINZIONE accompagnano noi e le nostre PAURE. Quindi se fai come Franca e me ingoi vitamina D, ma non a dosi consigliate dal tuo dottore, ed allora sì che col tempo il tuo COLESTEROLO si abbassa, poichè il tuo corpo, come il mio, SONO FURBI e non sono MAI AUTOLESIVI, ma IL TUO SIMILE SI' poichè il LUCRO è la cosa più importante, ma non la tua salute. Dico questo in quanto vorrei che tu mi dicessi se conosci una tizio di una specie animale che dipenda da un altro tizio della stessa specie nella salute. Per intenderci, un leone da un altro leone, un elefante da un altro elefante o una mucca da un'altra mucca ecc. Ma ti sembra mai possibile che per l'Homo Sapiens sia così? ma riesci a concepire che Madre Natura lo CASTIGHI così di brutto?"
"Scusami, se vuoi l'apporto di CALCIO, non sbagliare, usa il LATTE che è il CIBO più NATURALE e COMPLETO al mondo e che ne contiene di più come contiene di più vitamina D e molti altri "ALIMENTI ESSENZIALI". Non dare retta alle chiacchiere ed ai sentimentalismi o ai FINTI IGIENISTI, poichè se impunturano un vitello per lucrare con prodotti CHIMICI, il suo corpo reagisce immediatamente producendo dal FEGATO tanto ACIDO ASCORBICO da tramutare quelle TOSSINE in ACQUA che quel corpo non ha il tempo di smaltire perchè se il tempo lo avesse se ne libererebbe volentieri con le urine come è per noi. La dimostrazione pratica è che se compri una fettina di carne impunturata, come la metti in padella si dimezza ma non escono VELENI, ma ACQUA, PURA ACQUA. Ora leggiti questa pagina che in sintesi ti dice la VERITA' sul : "Generato, la gestazione e l'allattamento. Cosa hanno in comune"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... alatte.htm
il tutto dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ofurbo.htm

Esami in data 17-07-2015

COLESTEROLO TOTALE 180 mg/dl (110-200)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH) 27.5 pg/ml (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 121 ng/ml (30.0-74.0)

QUESTO ESAME RICONFERMA APPIENO IL LEGAME A DOPPIO NODO DEL COLESTEROLO GIA' AUTOPRODOTTO E LA CONSEGUENTE AUTOPRODUZIONE DELLA VITAMINA D CHE PER FARLO E' INDISPENSABILE IL SOLE CON I SUOI RAGGI UV.
NE ABBIAMO CONFERMA DA QUESTI ESAMI CUI IL VALORE DELLA VITAMINA D E' DA 86 del 13-04-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... inab12.htm
A 124 del 17-07-2015,
MENTRE IL COLESTEROLO
DA 200 del 13-04-2015 dall'esame in pari data
A 176 del 17-07-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ster15.htm
CON STESSE DATE ANCHE GLI ESAMI DI FRANCA CONFERMANO APPIENO QUANTO DETTO SOPRA. I SUOI VALORI SONO DELLA VITAMINA D
DA 104 del 13-04-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... inab12.htm
A 125 del 17-07-2015,
MENTRE IL COLESTEROLO
DA 200 del 13-04-2015 dall'esame in pari data
A 181 del 17-07-2015
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ster15.htm
Un'altra conferma l'abbiamo oggi 09/09/2015 con i miei valori rilevabili sotto di:
Vitamina D diminuita a 121
ed il COLESTEROLO passato a 180
Questo perchè alla metà di agosto e cioè 20 giorni prima degli esami sono passato da 40000 UI a 10000 UI anche esponendomi al sole.
Mentre per Franca in medesima data, i valori rilevabili sono
Vitamina D è sceso a 114
mentre il COLESTEROLO è aumentato a 190
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ter15a.htm
Lei ha mantenuto le dosi di 15000 UI giornalieri anche esponendosi al sole.
Ottenuto questi valori ora sapendo che il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)" Quindi passiamo sicuramente a 5000 UI pari a 20 gocce giornaliere monitorando il valore appena sotto i 70.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
Il 27-11-2015,
Vitamina D è scesa a 90.8
è dal 19/10/2015 che non ne ingoio più.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cist15.htm
QUESTO ANCHE QUANDO SIAMO ANDATI AL MARE PER 15 GIORNI E CI ESPONEVAMO AL SOLE PER ORE USANDO COME CREMA L'ACIDO ASCORBICO ED IL CLORURO DI MAGNESIO DILUITI IN ACQUA E SPRUZZATA SOVENTE PER I PRIMI GIORNI.
ABBIAMO ANCHE NOTATO CHE DA QUANDO ABBIAMO INIZIATO CON QUESTE DOSI LA DIARREA NON E' STATA PIU' DI CASA, POICHE' PRIMA SOVENTE QUESTA L'AVEVAMO ENTRAMBI, QUASI OGNI GIORNO. ANZI, CERTI GIORNI PARE DI ESSERE STITICI E SI SALTA UN GIORNO DALL'AVER BISOGNO DI EVACUARE. SIAMO PIU' REGOLARI INSOMMA
QUINDI POSSO DEDURRE CON CERTEZZA CHE LA DIARREA DOPO IL PERIODO INIZIALE DI ELIMINAZIONE DELLE TOSSINE, E' SEGNO EVIDENTE DI CARENZA DI VITAMINA D.
PERTANTO CONSIGLIO A CHI NON HA ANCORA FATTO L'ESAME DEL SANGUE PER UN CONTROLLO DI RICHIEDERE I VALORI DI:
VITAMINA D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO.
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D, poichè questi due sono legati l'uno all'altro e sono inversamente proporzionali, quindi se alzi la seconda abbassi il primo.
Se invece hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... steina.htm
Insieme agli esami del sangue, per avere una fotografia completa della tua SALUTE, è IMPORTANTISSIMO il valore del pH delle urine. L'interpretazione è semplicissima, con il pH sotto il 5.5 (ACIDO) il corpo è a disposizione delle malattie, mentre il valore uguale e sopra il 6 (BASICO) le malattie stanno lontano da quel corpo.
Ma insieme non deve mancare una ECOGRAFIA ai RENI per avere la certezza che non vi siano delle CISTI, le quali, come abbiamo visto, possono creare dei disturbi senza dare alcun segnale poichè ASINTOMATICHE. Primo fra questi la IPERTENSIONE, di cui ormai troppe persone ne soffrono.
"I reni, inoltre, producono sostanze che aiutano a tenere sotto controllo la pressione e a fabbricare i globuli rossi."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ssione.htm
mentre l'altra dice:
"QUALI I SINTOMI DI MALATTIA RENALE?
I sintomi sono precisi. Si parla di sete insistente, di mancanza di appetito, di gonfiori alle mani e ai piedi, di dolori all’inguine e allo stomaco, segnalatori di disordine renale. Si parla di dolori lombari alla bassa schiena o ai fianchi. Si parla di ematuria, ovvero di sangue nelle urine per rottura di qualche ciste. Si parla di ipertensione arteriosa. Si parla di nausea e vomito. Si parla di urine scarse, torbide e colore rosso cupo (anziché acquose trasparenti o giallo paglierino). Le irritazioni hanno come causa comune la presenza nel sangue di sostanze estranee introdotte con nutrizione sballata per via nasale, orale e cutanea.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... centro.htm
DEVO ANCHE FAR PRESENTE CHE DAI NOSTRI CIBI ABBIAMO ELIMINATO GLI "AROMI" O "AROMI NATURALI", IL GLUTAMMATO MONOSODICO, L'OLIO DI PALMA E TUTTI I DERIVATI DELLA FARINA 00. MANGIAMO INVECE OGNI MATTINA IL LATTE, SEMPRE I LATTICINI E DUE VOLTE LA SETTIMANA ANCHE LA CARNE SAPENDO ORA DELLA NECESSITA' DELLA VITAMINA B12 DI CUI ABBIAMO FATTO L'ESAME E NE SIAMO SUL MINIMO.
NON PARLO DELLE DROGHE CAFFE' ECC. POICHE' QUESTI LI ABBIAMO ELIMINATI ENTRAMBI DA MOLTO TEMPO, E LE BIBITE PROPOSTE DALLE INDUSTRIE ALIMENTARI POICHE' BEVIAMO SOLAMENTE ACQUA POTABILE, MENTRE TUTTI GLI ANIMALI BEVONO DALLE POZZANGHERE, DAI RIVOLETTI ECC. MA PUR SEMPRE SOLO ACQUA. LORO PERO' A DIFFERENZA NOSTRA HANNO LA SALUTE

ALTRA CONFERMA SUL COLESTEROLO CI VIENE DALL'ESAME DI LUCIANO FATTO IN DATA 04-03-2015
Queste quattro parole scrive Luciano:
"Quindi Come richiesto,ti invio le analisi distanziate di un mese, dalle prime alle seconde.... ecco i risultati. Naturalmente tutti gli integratori che ingoi tu e con le tue dosi dal 2011, che ho continuato ad ingerire ogni girono.
Da circa un anno ho aggiunto la vitamina D3 ma con dosi massime di 5000 UI.
Ho aumentato a 10000 UI alcuni giorni prima del primo esame, e cioè del 04-02-2015.
Mi sento meglio anche come energie, resistenza alla fatica ecc. considerando che già mi sentivo molto bene, anche prima delle prime analisi."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iano15.htm

Questo ultimo esame è un'altra conferma di quanto ho già affermato sopra, ed è che il valore della vitamina D è inversamente proporzionale al valore del COLESTEROLO TOTALE. Difatti i valori che si rilevano sotto sono:
oggi 21/04/2016 ecco i valori rilevabili sotto di:
Vitamina D diminuita a 39.8 dal precedente 90.8 del 27/11/2015. Faccio presente che non la ingoio più dal 19 ottobre 2015 per intossicazione.
Mentre il COLESTEROLO è passato a 196 dal precedente 172 del 27/11/2015, quindi in pari data della vitamina D. Quindi mentre il primo si è abbassato il secondo si è alzato come conferma.
Quindi questa è la chiara dimostrazione che chi ingoia le micidiali pastiglie o crede che il suo corpo sia TANTO STUPIDO da AUTOPRODURSI COLESTEROLO in più del necessario da arrecarsi danni, oppure è condizionato da chi di competenza per la sua salute, ma deve rendersi conto che la sua SALUTE è EVITARE come la peste i PRODOTTI CHIMICI con i suoi "PRINCIPI ATTIVI"che non devono essere nel suo sangue
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sangue.htm
In seguito all'intervento per il blocco intestinale in data 25 marzo 2017, come ampiamente descritto sotto, ed aver asportato nell'occasione il tumore al colon, la stomia è stato un passaggio obbligatorio. Così ritengo che sia, ma dopo, ora capisco benissimo che questo è un passaggio molto INTERESSATO e di conseguenza non sono sicuro della sua utilità; però non sono in grado e non ho le necessarie informazioni per giudicare questo operato. Questa mia conclusione l'ho tirata in quanto un amico in Spagna, avendo subito lo stesso intervento, questo passaggio molto doloroso ed invalidante, non l'ha vissuto.
Posso dichiarare TANTA SOFFERENZA nel periodo, sia con la stomia (me la gestivo autonomamente) che dopo questa ricanalizzazione di cui molto meno, ma ancora oggi, dopo 16 giorni dall'intervento. Ho certezza che le complicanze per le persone normali sono veramente molte.
Prima di tutto per i giorni necessari al corpo per riuscire a liberare il colon ricollegato agli intestini. Ho testimonianza di 4-5 giorni indispensabili per ottenere la prima difficoltosa evacuazione a conferma del buon esito dell'intervento.
Ma questo non è che l'inizio, in quanto la nausea ed il vomito sono direttamente collegati a questa mancata evacuazione e di conseguenza una difficoltosa alimentazione orale.
Per fortuna mia e grazie agli "ALIMENTI ESSENZIALI" queste disabilitanti complicanze non le ho vissute, neppure una.
Certo, il dolore non mi è mai mancato, ma con l'aiuto dell'ACIDO ASCORBICO abbondantemente ingoiato, sono riuscito a dominare questo dolore evitando di immettere nel mio corpo DELETERI antidolorifici se non quelli delle flebo, quindi di obbligo Difatti la dimissione lo dichiara apertamente..
Mi sono presentato al reparto chirurgia il 18 luglio 2017 alle ore 8 a digiuno dalla sera precedente come da richiesto e da tre giorni non ingoiavo nè frutta nè verdura, sempre da richiesto.
Mi hanno prelevato il sangue per i necessari accertamenti.
Per pranzo della pastina in brodo, ma l'appetito non mi mancava.
Nel pomeriggio un clistere nella stomia mi ha ripulito alla grande. Però niente purga. Alla sera un piccolo clistere anale senza problemi.
A cena altro brodino e pastina, ma molto rada. Il mio peso era di 70.5 kg.il mattino del giorno precedente al ricovero.
Naturalmente non ho mai mancato di ingoiare le mie dosi normali con TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che ingoio ogni giorno.
Il mattino del 19 luglio 2017, giovedì giorno dell'intervento, non potendo più bere ho ingoiato tutto senza acqua.
Aspettando il mio turno, quando mi hanno detto di prepararmi ho ingoiato ACIDO ASCORBICO + CLORURO DI MAGNESIO + BICARBONATO DI POTASSIO senza acqua. Erano circa le 15.
Mi sono risvegliato verso le 17 e mi hanno riportato nella mia camera dove ho trovato Franca che mi aspettava.
Non potendolo fare autonomamente, lei mi ha messo in bocca quanto le chiedevo come è successo molte volte nel periodo di questi disguidi.
Ogni 3-4 ore circa ripetevo la operazione in quanto Franca ad una certa ora ha dovuto andarsene.
Naturalmente solo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" descritti prima.
Ho la fortuna di dormire senza problemi e penso che siano proprio loro ad aiutarmi in questa impresa.
Il mattino successivo ho chiesto alla infermiera se potevo bere acqua, ed alla sua affermazione, ma poca, ne ho approfittato per
prepararmi il solito beverone con dei surplus.
Dalle ore 8, mettendomi la sveglia sul telefonino, ogni ora ho ingoiato i soliti 3 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO necessari a vincere gli STRESS come dichiarato da Irwin Stone:
"pagina 4/7------meccanismo biochimico ereditario FEEDBAK
I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario feedback, che aumenta la sintesi di ACIDO ASCORBICO da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un'importante fattore nell'assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di ACIDO ASCORBICO che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L'Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l'Homo Sapiens come mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell'inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta, l'Homo Sapiens Ascorbicus."
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf
Naturalmente questa è stata la mia mossa vincente, in quanto alle 14 circa del giorno dopo l'intervento, mi sono dovuto alzare in quanto mi è venuta voglia di andare del corpo.
Finito, il mio sguardo è finito nel wather ed ho visto che oltre che liquido era rosso di sangue.
Ho chiamato la infermiera che mi ha tranqullizzato dicendomi che era normale in questo caso. Non è passato mezz'ora che il fatto si è ripetuto. Cosi molte volte nel pomeriggio, ma non più con sangue.
Alla sera, stufo di stare nel letto, mi sono alzato per passeggiare nel corridoio che conosco molto bene. Naturalmente con la flebo, unico mio problema poichè il catetere messo per l'intervanto, il mattino mi è stato tolto e non ho avuto problemi a pisciare.
Così è finito il giovedì ed è seguito il venerdì senza problemi. Evacuavo regolarmente, quindi senza alcun problema.
A pranzo del venerdì la prima pastina con una mela cotta. Stesso menu per la sera, ma il sabato qualcosa in più come la purea ed anche una porzione di prosciutto cotto.
Alle regolari visite chirurgiche, niente da dichiarare.
Il sabato mattina, soffrendo per la flebo ed il tubicino dello spurgo e comunicatolo dalla infermiera al dottor Valente, che era di turno, mia ha fatto liberare da tutti questi impicci, anche dal tubo di spurgo collegato ad una bottiglietta che mi portavo dietro mezza di sangue..
Mi ha comunicato che mi avrebbe tenuto sotto osservazione la domenica (lui era ancora di turno), poi lunedì la dimissione se tutto funzionava bene.
Con Franca abbiamo passato i pomeriggi aspettando con ansia questo giorno.
E' arrivato il lunedì e verso le 11.30 finalmente il via.
Ero andato a ricoverarmi in macchina, quindi nel cortile avevo la mia auto che mi aspettava.
Sarei stato in grado di guidarla? Se no, non vi erano problemi, ma prima volevo provare.
Sono sceso tranquillo, perchè il camminare non era un problema poichè era una pratica di ogni giorno nel corridoio
Finalmente in macchina, che fatto l'avviamento ho guidato senza problemi, poichè il pigiare i pedali non mi disturbava affatto.
Sulla dimissione, niente "principi attivi" da ingoiare, ma solo consigli, come quello di ingoiare "antidolorifici al bisogno".

Dimesso il 24 luglio 2017 con la seguente diagnosi di dimissione:
ESITI DI RESENZIONE SEC, HARTMANN.
MOTIVO DEL RICOVERO:
Ricanalizzazione colostomia (19/7)
DECORSO:
Regolare, buon controllo della sintomatologia dolorosa, ripresa della canalizzazione d'alvo e della'limentazione per via orale, ferita chirurgica in ordine, mobilitaziobnen autonoma.
TERAPIA DURANTE IL RICOVERO.
Antibiotica - antodolorifica - eparinica.
INTERVENTO CHIRURGICO
Ricanalizzazione colostomia (19/7)
TERAPIA CONSIGLIATA
- Fluxon 0.4 1fl sc/die per 6 giorni (fornito alla dimissione.
- Antidolorifici al bisogno
- Riprendere terapia domiciliare.

QUESTA SOPRADESCRITTA E' STATA LA TERAPIA degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che inoltre ingoio costantemente ogni giorno, ed alcuni di loro da ormai 25 anni.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lcolon.htm
Devo comunicare che ingoio giornalmente e con costanza gli "ALIMENTI ESSENZIALI", ACIDO ASCORBICO, CLORURO DI MAGNESIO e vitamina D tra i più importanti e nulla di CHIMICO.
Primo controllo programmato ai 3 mesi in data 05/ giugno 2017:
ACIDO FOLICO 8.87 mg/ml          V.R. < 20
VITAMINA B12 387 pg/ml V.R. 239 - 931
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 42.5 ng/ml V.R. 30 - 100
EMOCROMO tutto nella norma, escluso:
Conc.Med.Hgh (MCHC) 31.3   V.R. 32 - 37
CEA 2.1 V.R. <=3 marcatore tumore
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... more17.htm
In seguito a questi risultati, ritirati l'8 giugno 2017, in data 9 giugno 2017 ho fatto visita oncologica per richiedere la eliminazione della stomia. Visionati i risultati e fatta una visita accurata di competenza, il medico ha scitto:
"Viene in visita con la richiesta di togliere la stomia.
Questa valutazione è opportuno che venga fatta dal chirurgo, quindi si consiglia Consulenza Chirurgica"
come da da copia allegata sotto.

In data 12 giugno 2017 la visita chirurgica consigliata.
Dopo un'altra accurata visita e riscontrando un addome molto morbido il risultato il chirurgo, come da copia allegata sotto, ha determinato la:
"Ricanalizzazione"
...quindi la asportazione della stomia con un altro intervento chirurgico.

La data è da stabilire compatibilmente con gli interventi chirurgici già prefissati per le patologie di altri malati.
Per informazione, l'intervento della "ricanalizzazione" è stato rimandato al 19 luglio 2017, grazie al dottor Valente, primario del reparto di chirurgia e da lui effettuato, ed effettuata con successo.
"In seguito all'intervento per il blocco intestinale in data 25 marzo 2017, come ampiamente descritto sotto, ed aver asportato nell'occasione il tumore al colon, la stomia è stato un passaggio obbligatorio. Così ritengo che sia, ma dopo, ora capisco benissimo che questo è un passaggio molto INTERESSATO e di conseguenza non sono sicuro della sua utilità; però non sono in grado e non ho le necessarie informazioni per giudicare questo operato. Questa mia conclusione l'ho tirata in quanto un amico in Spagna, avendo subito lo stesso intervento, questo passaggio molto doloroso ed invalidante, non l'ha vissuto.
Posso dichiarare TANTA SOFFERENZA nel periodo, sia con la stomia (me la gestivo autonomamente) che dopo questa ricanalizzazione di cui molto meno, ma ancora oggi, dopo 16 giorni dall'intervento. Ho certezza che le complicanze per le persone normali sono veramente molte.
Prima di tutto per i giorni necessari al corpo per riuscire a liberare il colon ricollegato agli intestini. Ho testimonianza di 4-5 giorni indispensabili per ottenere la prima difficoltosa evacuazione a conferma del buon esito dell'intervento.
Ma questo non è che l'inizio, in quanto la nausea ed il vomito sono direttamente collegati a questa mancata evacuazione e di conseguenza una difficoltosa alimentazione orale.
Per fortuna mia e grazie agli "ALIMENTI ESSENZIALI" queste disabilitanti complicanze non le ho vissute, neppure una.
Certo, il dolore non mi è mai mancato, ma con l'aiuto dell'ACIDO ASCORBICO abbondantemente ingoiato, sono riuscito a dominare questo dolore evitando di immettere nel mio corpo DELETERI antidolorifici se non quelli delle flebo, quindi di obbligo Difatti la dimissione lo dichiara apertamente..
Mi sono presentato al reparto chirurgia il 18 luglio 2017 alle ore 8 a digiuno dalla sera precedente come da richiesto e da tre giorni non ingoiavo nè frutta nè verdura, sempre da richiesto.
Mi hanno prelevato il sangue per i necessari accertamenti.
Per pranzo della pastina in brodo, ma l'appetito non mi mancava.
Nel pomeriggio un clistere nella stomia mi ha ripulito alla grande. Però niente purga. Alla sera un piccolo clistere anale senza problemi.
A cena altro brodino e pastina, ma molto rada. Il mio peso era di 70.5 kg.il mattino del giorno precedente al ricovero.
Naturalmente non ho mai mancato di ingoiare le mie dosi normali con TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI2 che ingoio ogni giorno.
Il mattino del 19 luglio 2017, giovedì giorno dell'intervento, non potendo più bere ho ingoiato tutto senza acqua.
Aspettando il mio turno, quando mi hanno detto di prepararmi ho ingoiato ACIDO ASCORBICO + CLORURO DI MAGNESIO + BICARBONATO DI POTASSIO senza acqua. Erano circa le 15.
Mi sono risvegliato verso le 17 e mi hanno riportato nella mia camera dove ho trovato Franca che mi aspettava.
Non potendolo fare autonomamente, lei mi ha messo in bocca quanto le chiedevo come è successo molte volte nel periodo di questi disguidi.
Ogni 3-4 ore circa ripetevo la operazione in quanto Franca ad una certa ora ha dovuto andarsene.
Naturalmente solo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" descritti prima.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
Devo comunicare che ingoio giornalmente e con costanza gli "ALIMENTI ESSENZIALI", ACIDO ASCORBICO, CLORURO DI MAGNESIO e vitamina D tra i più importanti e nulla di CHIMICO.
Secondo controllo programmato ai 6 mesi in data 19/ ottobre 2017:
EMOCROMO tutto nella norma
CREATININA 1.10 mg/dl        V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO 168 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 40 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 71 mg/dl          V.R. < 150
SODIO 141 mmol/l V.R. 137 - 145
POTASSIO 4.3 mmol/l          V.R. 3.5 - 5.1
CEA 1.8 V.R. <=3 marcatore tumore
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 75.0 ng/ml V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO 14.60 ng/ml          V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 440.0 ng/ml V.R. 239 - 931
ESAME delle urine tutto nella norma
pH acido
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tt2017.htm

ciaooo Franco
.
.

genfranco
Messaggi: 1378
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun giu 27, 2022 8:33 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... renali.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Sulla falsità dei CALCOLI RENALI causati dall'ACIDO ASCORBICO, trovi sotto ampie prove riportate da dottori, chimici ed un articolo. Molti articoli invece dichiarano che a causare i CALCOLI RENALI è la CARENZA di MAGNESIO
Ciao Giovanni Armento, ottimo articolo che è confermato dal fatto che data la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO da parte di TUTTI gli animali al mondo, non riesco a concepire che questo fatto debba succedere, che altrimenti tutte le specie animali soffrirebbero di questo problema.
La AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO da parte di TUTTE le specie animali, lo SCIENZIATO Irwin Stone ce lo comunica con questo disegno.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... omanca.htm
Ma non basta, in quanto il falso allarmismo delle farmacie rispetto ai CALCOLI RENALI è ormai stato messo a riposo dalla scoperta di quali "ALIMENTI ESSENZAIALI" contiene il liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo, primo dei quali è l'ACIDO ASCORBICO, dove in questi vengono GENERATI quegli spermatozoi che saranno la vita futura. Leggilo sulle pagine:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... sperma.htm
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... soabcd.htm
Quindi già anche solo questo fatto vale più di mille "ricerche scientifiche" fatte dall'uomo. Anche perchè queste ricerche sono PILOTATE e dannose per l'intera umanità, mentre il fatto descritto è incontrovertibile.
Tutto sul MAGNESIO
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iobase.htm

L'articolo dichiara che a causare i CALCOLI RENALI è la CARENZA di MAGNESIO e dice:
5. Calcoli renali
Molte persone credono che i calcoli renali siano causati da un eccesso di calcio, ma in realtà si tratta di una carenza di magnesio. Il magnesio previene la formazione di queste pietre inibendo il legame del calcio con ossalato, i due composti che compongono queste pietre. I calcoli renali possono essere estremamente dolorosi, quindi è bene saperne qualcosa in più, ovvero che una semplice integrazione di magnesio può impedire loro di formarsi! Se hai esperienze, del genere suddescritte, di qualsiasi di questi sintomi, la consulenza con un medico è una buona idea. È inoltre consigliato di seguire una dieta che include alimenti come okra, il girasole e semi di zucca, mandorle, soia o fagioli neri, anacardi e spinaci in quanto queste sono tutte fonti di magnesio naturali.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... renali.htm

Lo SCIENZIATO, il dottor Frederik R. Klenner M.D., T.C.C.P. scrive:
pagina 11/30------calcoli renali, spiegazione
Quanto dobbiamo preoccuparci dell'acido assalico e dei calcoli renali? Una spiegazione tecnica.
Una delle armi "per spaventare" usate da critici delle alte dosi quotidiane di ACIDO ASCORBICO è l'ipotesi dell'"acido assalico" e dei "calcoli renali" Meakins stabilisce che i fattori principali nella formazione dei "calcoli renali" sono delle distorsioni di processi metabolici, l'infezione e la stasi nel tratto urinario. Ci sono due scuole di pensiero sulle formazioni dei calcoli:
1)che c'è un nucleo centrale di colloidi su cui precipitano i cristalloidi.
2)che i cristalloidi si depositano nelle urine in cui sono presenti in soluzione concentrata, in cui le concentrazioni saline e di ione idrogeno sono fattori importanti.
In tutti i casi la stasi ed una urina concentrata sembrano essere i principali fattori fisiologico. La sola maniera per cui si può produrre acido assalico dall'ACIDO ASCORBICO è attraverso la rottura dell'anello del lactone. Questo succede sopra il pH5. La reazione dell'urina quando si prendono 10 grammi di ACIDO ASCORBICO al giorno è di solito pH6. L'acido assalico precipita in soluzione soltanto in una soluzione neutra o alcalina da pH7 a pH10. Kelli e Zilva hanno riportato che "esperimenti di nutrizione hanno mostrato che l'acido deidroascorbico è protetto in vivo da una trasformazione rapida in acido dichetogulonico, importante come antiscorbutico, da cui deriva l'"acido assalico". I valori riportati in letteratura per normali escrezioni di assalato urinario nelle 24 ore per gli esseri umani vanno da 14 mg a 56 mg. Lamden et Allen. hanno trovato in un gruppo di volontari che l'ingestione di 9 grammi di ACIDO ASCORBICO al giorno dava luogo a emissioni di assalato fino a 68 mg nelle 24 ore e nei controlli senza ACIDO ASCORBICO fino a 64 mg in un periodo di 24 ore.
Questo critici hanno trascurato l'individuo col diabete mellito. l'ammontare di acido assalico che si trovava nel paziente diabetico si avvicinava a quello che si trova nell'urina di una persona normale che prende 10 grammi di ACIDO ASCORBICO al giorno. I diabetici sono noti per la loro diuresi. L'individuo che prende 10 o più grammi di ACIDO ASCORBICO al giorno troverà che questo composto organico è un eccellente diuretico, Nessuna stasi urinaria, nessuna concentrazione urinaria.
La storia dei calcoli renali a causa dell'ACIDO ASCORBICO è un mito.
Il blu di metilene dissolverà i calcoli di assalato di calcio se se ne prendono oralmente 65 mg da 2 a 3 volte al giorno (Dott. M.J. Vernon Smith; Med. World News, 4 dicembre, 1970)
pagina 19/30------CACOLI RENALI
Il fattore "spavento" riguardo i calcoli renali associati a grandi dosi di ACIDO ASCORBICO è stato collocato a riposo. Poichè l'urina è di solti pH6, si può vedere che l'apertura dell'anello del lactone è un processo lento. Questa reazione ha luogo nei tessuti ed è probabilmente regolata dall'ammontare di glutatione presente. Considerazioni importanti sono che uno deve avere una urina concentrata, che ci deve essere stasi s che l'urina deve essere alcalina perchè una quantità di cristalloidi apprezzabile possa precipitare. Questo non accadrà mai con la terapia di ACIDO ASCORBICO in dosi massicce. Inoltre, è stato mostrato che i controlli, in un dato esperimento, hanno prodotto quasi altrettanto acido assalico di quello prodotto dai volontari che prendevano 9 grammi di ACIDO ASCORBICO quotidianamente.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lenner.pdf

Lo SCIENZIATO, il dottor Robert F. Cathcart riporta:
2.3.23 pag.16------CALCOLI RENALI
Secondo la mia esperienza l'ACIDO ASCORBICO probabilmente previene la maggior parte di calcoli renali. Ho avuto alcuni pazienti, che avevano avuto calcoli renali prima di iniziare a dosi livello di tolleranza intestinale. che in seguito non hanno più avuto difficoltà riguardo ai calcoli. Le infezioni acute e croniche del tratto urinario sono spesso eliminate, questo fatto può rimuovere una delle cause dei calcoli renali. Sei pazienti hanno presentato leggero dolore durante le minzione, cinque di questi pazienti erano oltre i 50 anni e nessuno ha avuto calcoli.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... _C_ITA.pdf

Lo SCIENZIATO due volte Premio Nobel Linus Pauling Institute of Science and Medicine, sul suo libro scrive:
pagina 273/340------i CALCOLI RENALI e la GOTTA
Nella recensione su Medical letter del libro Vitamin C and the Common Cold, recensione di cui ho già parlato nel capitolo precedente, si sosteneva che l'ACIDO ASCORBICO può avere l'effetto negativo di provocare la formazione di CALCOLI RENALI.
L'autore di questa recessione non firmata scriveva: " Quando si prendono giornalmente da 4 a 12 grammi di ACIDO ASCORBICO per l'acidificazione delle urine, tuttavia, come nel trattamento di alcune infezioni croniche del tratto urinario, urati e cistina, possono precipitare in tale tratto dando origine a calcoli. Per tale ragione si devono evitare dosi molto elevate di ACIDO ASCORBICO in pazienti che hanno tendenza alla gotta, alla formazione di CALCOLI di urati, e la cistinuria.
Questa affermazione è errata. I curatori avrebbero potuto giustamente scrivere che questo tipo di pazienti deve evitare dosi elevate di ACIDO ASCORBICO, ma non c'è motivo che si astengano dal prendere l'ACIDO ASCORBICO, perchè lo possono ingerire sotto forma di ASCORBATO DI SODIO, che non acidifica le urine.
L'affermazione fatta in Medical Letter dimostra che i curatori della pubblicazione semplicemente non abbiano capito l'argomento su cui stavano scrivendo. In realtà, l'ACIDO ASCORBICO è lo ione ascorbato. Questo ione ha una carica elettrica negativa; pertanto, non possiamo ingerire l'ACIDO ASCORBICO senza ingerire una quantità equivalente di atomi che abbiano una carica elettrica positiva.
Nell'ACIDO ASCORBICO questo ione è lo ione idrogeno, H+: nell'ascorbato di sodio è lo ione sodio, Na+; nell'ascorbato di calcio è la metà di uno ione calcio, 1/2 Ca++. Tutte queste sostanze contengono ACIDO ASCORBICO, lo ione ascorbato, e ciascuna di esse contiene anche qualcos'altro. Gli effetti di questo "qualcos'altro" (lo ione idrogeno, lo ione sodio, e lo ione calcio) non vanno confusi con gli effetti dello ione ascorbato, cosa che invece hanno fatto i curatori di Medical Letter e continuano a fare tutti quegli autori di articoli la cui conoscenza dell'argomento è incompleta.
E' bene noto che ci sono due tipi di calcoli renali, e che la tendenza a formarli deve essere tenuta sotto controllo in due modi diversi. I calcoli di un tipo, che comprendono circa la metà di tutti i calcoli urinari, sono composti di fosfato di calcio, fosfato di magnesio e ammonio, carbonato di calcio o miscele di queste di diverse sostanze. Essi tendono a formarsi se le urine sono alcaline: le persone che hanno la tendenza a formarli devono acidificare la propria urina.
Un buon sistema, probabilmente il migliore, è di prendere 1 grammo o più di ACIDO ASCORBICO al giorno. L'ACIDO ASCORBICO viene usato da molti medici a questo scopo, e non per prevenire le infezioni del tratto urinario, specie le infezioni da organismi che idrolizzano l'urea formando ammoniaca e in tal modo alcanilizzano l'urina, favorendo la formazione dei calcoli renali di questa classe.
I calcoli renali dell'altra classe, che tendono a formarsi nell'urina acida, sono composti da assalato di calcio, acido urico o cistina.
Alle persone che hanno tendenza a tornare, questo tipo di calcoli viene consigliato di rendere alcalina l'urina. Questo obiettivo può essere raggiunto prendendo l'ACIDO ASCORBICO sotto forma di ascorbato di sodio, oppure prendendo l'ACIDO ASCORBICO con l'aggiunta di bicarbonato di sodio o di altra sostanza alcalinizzante, solo nella quantità necessaria allo scopo.
Nella letteratura medica non viene riferito neppure un caso di formazione di calcoli renali in seguito all'assunzione di forti dosi di ACIDO ASCORBICO. Sussiste tuttavia la possibilità che alcune persone abbiano una tendenza accentuata a produrre calcoli renali di assalato di calcio in seguito all'assunzione di forti dosi di ACIDO ASCORBICO. E' noto che l'ACIDO ASCORBICO può essere ossidato nell'organismo, diventando acido assalico. Lamden e Chrystowski (1954) hanno studiato cinquantun soggetti sani di sesso maschile che assumevano le quantità normali di ACIDO ASCORBICO (cioè solo quella nel cibo) e hanno trovato che la quantità media di ACIDO ASSALIC eliminato nell'urina era di 38 mg. (in un'escursione da 16 a 64 mg). Questa media salì di soli 3 mg. in seguito all'assunzione di 2 grammi supplementari al giorno di ACIDO ASCORBICO, e soli 12 mg. al giorno per 4 grammi in più di ACIDO ASCORBICO. Un ulteriore aumento di 8 grammi al giorno di ACIDO ASCORBICO fece salire l'eliminazione di acido assalico di 45 mg. e quella di 9 grammi la elevò di 68 mg. (in media un soggetto ne eliminò addirittura 150 mg.)
Appare verosimile che la maggior parte della gente che non vada incontro a problemi relativi all'ACIDO ASSALICO prendendo ACIDO ASCORBICO, ma un certo numero di persone dovrà fare attenzione, proprio come deve stare attento a non mangiare troppi spinaci e rabarbaro, che hanno un alto contenuto di assalati.
Esiste un numero molto limitato di persone che soffrono di una malattia genetica piuttosto rara, che provoca una maggiore produzione di acido assalico nelle cellule (sopratutto dall'aminoacido glicina); è noto il caso di un giovane che sovente circa il 15 per cento dell'ACIDO ASCORBICO ingerito in acido assalico, cinquanta volte di più rispetto alle altre persone (Briggs, Garcia-Webb e Davies, 1973). Quest'uomo e tutti coloro che hanno lo stesso difetto genetico devono limitare la loro assunzione di ACIDO ASCORBICO.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... nalelp.pdf

Lo SCIENZIATO, il dottor Irwin Stone, biochimico ed ingegnere chimico, scrive:
Formazione di pietra
Una critica che è stata livellata contro fornendo agli esseri umani la quantità giornaliera di acido ascorbico che normalmente sono prodotte in altri mammiferi che è il suo effetto acidificante su
l'urina potrebbe aumentare l'incidenza di formazione di pietra. La formazione di calcoli nella
tratto urinario è un argomento molto complesso e impegnativo per la ricerca su larga scala dovrebbe essere condotto per risolvere questa questione importante.
Abbondante evidenza archeologica indica che la formazione di pietra è tra i afflizioni più antichi dell'uomo. È comune oggi in tutte le parti del mondo e in alcune aree del il mondo l'incidenza è così alta che sono conosciuti come "cinture di pietre". Nel pater del 1964, che contiene una bibliografia di 104 riferimenti, Stati Gershoff (3), "calculi urinario variano così molto in forma, presenza e composizione che è improbabile che un singolo meccanismo responsabile per la loro produzione." La composizione dipende se è una pietra del rene o una vescica pietra e in quale parte del mondo la vita individuale. Circa l'1 per cento della 280.000 casi chirurgici ricoverati all'ospedale di Londra dal 1960 al 1935 furono per pietre delle vie urinarie. In 25.000 autopsie presso l'ospedale dell'Università del Minnesota, il incidenza di calcoli renali è 1,12 per cento. L'incidenza varia notevolmente in diverse parti del mondo con un'alta percentuale di calcoli vescicali nei bambini da uno a dieci anni in Thailandia, India, Siria, Cina e Turchia. In un'analisi di 1.000 urinaria pietre dagli Stati Uniti, il 52 per cento conteneva fosfati, 33 per cento erano calcio ossalato, 6 per cento erano pietre di urati e cistina 3 per cento. A causa dell'ampia variazione nella composizione, l'effetto acidificante acido ascorbico nelle urine può inibire la formazione di pietra di alcuni tipi, soprattutto quelli contenenti fosfati, che comprendono una grande frazione di quelli che si trovano in American calcoli urinari. McCormick (4), nel 1947, intervistati i tutto il mondo incidenza di formazione di pietra e la propria esperienza clinica e sperimentazione e lui ha concluso che la formazione di pietra (urinaria, salivari, biliari e così via) era dovuto a un deficit di acido ascorbico. Egli ha sottolineato che la somministrazione di acido ascorbico aveva effetti profondi sulla sedimentazione urinaria e cristallizzazione. Egli afferma: "appena amministrazione correttive della vitamina effetti un livello normale di acido ascorbico, il cristallino e sedimenti organici scompare come per magia dalle urine. Ho trovato che questo cambiamento possono solitamente essere portato in una questione di ore da grandi dosi di vitamina - 500 a 2.000 milligrammi - orale o parenterale. Dosi successive di manutenzione di 100-300milligrammi, ogni giorno, sono in genere sufficienti a mantenere l'urina libera da questi depositi. Sarebbe appaiono così che il deficit di vitamina C, che è la dieta predominante difetto la vari 'area pietra', può fornire il fattore predominante in lithogenesis urinaria
[pietra formazione]."
La maggior parte delle persone non bere abbastanza acqua e questa è una trascurata e poco esplorato fattore nella formazione di pietra. È risaputo che la tendenza per i sali per cristallizzare
la nostra soluzione è la soluzione più concentrata maggiore è. In persone la cui acqua l'assunzione è bassa, l'urina è molto più concentrato. In "cinture pietre" del mondo, acqua è scarso e di scarsa qualità, e il clima è caldo, così la maggior parte della popolazione è un cronico stato di privazione di acqua. In Israele, dove c'è un'alta incidenza di urinaria pietra formalina, Frank e colleghe (5) sono stati in grado di ridurre l'incidenza di pietra formazione semplicemente istruendo i coloni a bere più acqua. Hanno dichiarato, "Preliminary risultati, che riassume un periodo di 3 anni di studio, suggeriscono che l'istruzione è in grado di sollevare produzione di urina e prevenire l'urolitiasi (formazione di calcoli urinari) in un clima caldo e secco. È probabilmente quel copioso assunzioni giornaliere di buona acqua potabile morbido insieme con l'alto ascorbico assunzione acidi tenderebbe a correggere qualsiasi tendenza individuale alla formazione di pietra.
L'autore, chi sta ingerendo elevati livelli di acido ascorbico per oltre tre decenni e non ha stato turbato con formazione di pietra, inoltre cerca di bere almeno un litro di acqua al giorno in
aggiunta di altri liquidi. Gli studi clinici su larga scala dovrebbero essere iniziati per ottenere ulteriori dati perché ci sono probabilmente milioni di americani che alti livelli di acido ascorbico
la propria volontà.
Sono già stati fatti diversi studi minori sull'escrezione urinaria di ossalatperché la formazione di ossalato è un possibile risultato della ripartizione di acido ascorbico nel corpo e ossalato di calcio è un costituente di molte pietre umane. In un test di 51 soggetti di sesso maschile riportato nel 1954 da Lamden e collaboratori (6), risultati hanno mostrato che l'ingestione giornaliera di fino a 4 grammi di acido ascorbico al giorno non prodotto nessun significativo aumento dell'escrezione di ossalato.
Otto grammi al giorno ha prodotto un aumento medio di 45 milligrammi al giorno e 9 grammi
aumentata escrezione di ossalato Media 68 milligrammi al giorno. La gamma di ossalato urinario
escrezione dei soggetti prima di prendere l'acido ascorbico era 10 a 64 milligrammi al giorno.
Le normali variazioni individuali tra i loro soggetti, di 54 milligrammi al giorno, è stato così
trovato maggiore l'aumento medio della escrezione per il test di acido ascorbico 8 grammi
assunzione. Due articoli dal Giappone nel 1966 e uno dall'Egitto (6), nel 1970, ha riferito simili
ulteriori risultati. Takenouchi e colleghe ha riferito che 3 grammi di acido ascorbico
non prodotto contrassegnato aumento della escrezione di ossalato in tre soggetti, mentre 9 grammi al giorno esso è aumentato da 20 a 30 milligrammi al giorno. La variazione nella escrezione di ossalato di loro tre soggetti prima di prendere l'acido ascorbico (11 a 64 milligrammi al giorno) era ancora maggiore l'aumento non trovato per l'assunzione di 9 grammi. Takaguchi e colleghe ha dato loro tregruppi di grammi dieci soggetti 1 e 2 di acido ascorbico al giorno per 90 a 180 giorni. Hanno trovato nessun significativo aumento dell'escrezione urinaria di ossalato. L'escrezione di ossalato normale della loro soggetti a dieta standardizzata stessa prima di prendere l'acido ascorbico variavano da un minimo di 11 mg ad un massimo di 55 milligrammi. El Dakhakhny ed El-Sayed alimentati 4 grammi di l'acido ascorbico a 8 soggetti sulla stessa dieta cui escrezione urinaria di ossalato prima il acido ascorbico varia da 17 a 132 milligrammi al giorno. In un soggetto non c'era nessun cambiamento, in due soggetti c'è stata una diminuzione di 32 a 56 milligrammi, mentre negli altri cinque, aumenta di 10 a 18 milligrammi al giorno sono stati segnalati. Evidentemente ci sono molti altri fattori al lato di acido ascorbico che determinano l'ossalato urinario.
Mentre la cistina è relativamente rari, la megascoric si avvicinano al loro controllo non ha mai considerato prima. Cistina è la forma insolubile, ossidata di acidsoluble, zolfo dell'amminoacido cisteina. La forma solubile (cisteina) è un agente riducente pietra, come l'acido ascorbico e cisteina e acido ascorbico sono membri della normale biologico sistemi di ossidoriduzione. Essi interagiscono e proteggere gli altri dal male effetti dell'ossidazione. Mantenimento di alti livelli
dell'acido ascorbico altamente riducente nella sistema urinario di cystinurics (quelle persone inclini a cistina) può rendere possibile per mantenere i loro livelli anormalmente elevati di cisteina in forma solubile ridotta e quindi evitare la conversione a cistina insolubile, con conseguente cristallizzazione e pietra formazione. In questo modo, la cisteina in eccesso potrebbe essere smaltito in una forma solubile ridotta nell'urina acidificata di acido ascorbico. Questo è simile alla logica proposta da Schlegel,
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... onetra.pdf
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oneing.pdf
una nostra testominianza:
http://acidoascorbico.altervista.org/Vo ... s/qui8.htm

Perchè la vitamina C protegge dai calcoli e può persino aiutare ad eliminarli

Calcoli, o meglio il rischio di accumulo di calcoli renali è comunque associato all'assunzione di vitamina C (acido L-ascorbico), dato che alcuni studi hanno dimostrato che aumenta i livelli di ossalati.
Tuttavia ci sono prove concrete che la vitamina C, da sola, sia sufficiente a favorire l'insorgenza di calcoli renali.
In un'analisi dei fattori di rischio legati alla dieta [1] i ricercatori concludono che l'iperossaluria deriva prevalentemente da un aumento della produzione endogena e da iperassorbimento intestinale di ossalati, in parte causata da un'alimentazione inadeguata o da scarsa disponibilità di calcio (concentrazioni elevate di ossalati sottraggono, per complessazione, ioni di calcio nel lume intestinale).

COSA SUCCEDE QUANDO ASSUMI VITAMINA C
La vitamina C nel corpo si scinde in acido deidrascorbico (DHAA), ulteriormente matabolizzato e trasformato in acido dichetogulonico e successivamente in acido lixico, xilosio, acido treonico, o acido ossaliico (ossalato).
L'ossalato (o acido ossalico) è il prodotto metabolico finale della vitamina C. Il corpo non può rompere ossalati in composti più piccoli. La confusione è dovuta alla presenza nelle urine di ossalato di calcio, il componente principale dei calcoli renali.

L'89% di vitamina C somministrata per via orale viene eliminata come acido deidrascorbico (DHAA).

I calcoli di ossalato di calcio nel rene sono causati da una serie di fattori; l'alta assunzione di vitamina C. in concomitanza di particolari condizioni mediche, è solo uno dei tanti.

DA COSA PUO' DIPENDERE LA FORMAZIONE DI CALCOLI RENALI

Condizioni fisiche
I calcoli renali sono legati alla presenza di metalli pesanti, alti livelli di calcio e/o riduzione di magnesio nelle urine, elevati livelli di cistina e fosforo (sempre nelle urine), invecchiamento, disidratazione o resenzione chirurgica, malassorbimento intestinale, infezioni del tratto urinario, iperparatiroidismo, cirrosi, diabete, insufficienza cardiaca congestizia, terapia antibiotica, riporso a letto prolungato, ipertensione, maggiore assunzione di alcol, dieta chetogenica (dieta povera di carboidrati ricca di grassi e proteine).

Alimentazione
Spinaci, rabarbaro, prezzemolo, agrumi sono buone fonti di ossalati. allo stesso modo, bietola, cacao. cioccolato, pepe, germi di grano, arachidi, fagioli fritti, scorza di lime alzano il livello di ossalati nel corpo. Inoltre, alimenti ricchi di proteine, tra i quali anche quelli a base di soia, possono aumentare la secrezione di ossalati.
Tra i più comuni fattori di rischio per calcoli renali troviamo: ipertensione, obesità, disidratazione cronica, cattiva alimentazione e una bassa assunzione di magnesio.
In uomini sani non si è notato alcun aumento significativo di ossalatai in seguito a somministrazione giornaliera di vitamina C a 4000 mg o meno [5].
In concomitanza con alcune patologie invece, l'assunzione di alte dosi di vitamina C, come nutriente singolo, può causare diarrea. E' bene in questi casi assumerla legata sinergicamente ad altri nutrienti che ne migliorano l'azione, vedi ricerca Istituto Dr. Rath.

IL RUOLO DELLA VITAMINA C NELLA PREVENZIONE DEI CALCOLI RENALI
I calcoli renali di fosfato di calcio possono esistere solo in un tratto urinario non acido.
L'acido ascorbico (la più comune forma di vitamina C) acidifica l'urina sciogliendo così i calcoli di fosfato, prevenendo la loro formazione.
L'urina acida riesce a sciogliere i calcoli di fosfato di ammonio di magnesio, che altrimenti richiederebbero la rimozione chirurgica. Questi sono gli stessi calcoli di struvite associati alle infezioni del tratto urinario.

Sia l'infezione che i calcoli sono facilmente curati con la vitamina C in dosi massicce e si possono prevenire al 100% con un consumo quotidiano di acido ascorbico superiore alle dosi giornaliere raccomandate, Un gorilla assume circa 4.000 mg di vitamina C al giorno con la dieta. Per gli esseri umani, dal febbraio 2015 la RDA giornaliere è di 1000 mg [19]. E' improbabile che il gorilla sbagli.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

L'ossalato di calcio può formarsi in urine acide indipendentemente dal fatto di assumere o no vitamina C. Tra l'altro, questo tipo di calcoli si possono prevenire con adeguate quantità di vitamine del gruppo B e di magnesio, elementi di cui parte della popolazione sembra essere carente perchè obesa [12], perchè fà uso di inibitori della pompa protonica, di antibiotici oppure soffre di disturbi intestinali [14].

ALTRI FATTORI CONNESSI ALLA FORMAZIONE DI CALCOLI IMPEDISCONO DI FARE CHIAREZZA
Dato che l'ossalato è un metabolita della vitamina C, e per questo vi è una certa preoccupazione che possa aumentare il rischio di calcoli renali di ossalato di calcio, sono state condotte numerose ricerche su ampi gruppi di persone.
Tuttavia, non è stato possibile giungere ad una conclusione definitiva, dato che manca una contestuale analisi di alcune condizioni abbastanza comuni, collegate alla formazione di ossalati:
carenze nutrizionali di magnesio e vitamine del gruppo B [12],
malassorbimento intestinale [14], anche solo connesso con l'invecchiamento,
disidratazione [15],
disordini alimentari.
Alla luce di quanto appena esposto, non devono quindi sorprendere i risultati contradditori degli studi che seguono.

STUDI EPIDEMIOLOGICI CHE SI CONTRADDICONO
Per esempio, alcuni [17, 2, 3], ma non tutti [14, 5, 18], hanno riportato che la vitamina C aumenterebbe i livelli di ossalato.
Questa contraddizione indica che molto probabilmente gli ossalati non dipendono dall'assunzione di vitamina C, tanto che, nello studio pubblicato on-line su Kidney International [1], una sua restrizione appare ingiustificata.

RUOLO PREVENTIVO DIMOSTRATO
Lo studio del dipartimento di ricerca sulle vitamine, Hoffmann-La Roche [18], del 1997, ha rivelato che gli individui con elevata assunzione di vitamina C hanno avuto un minor rischio di calcoli renali rispetto agli individui che ne consumano meno.
Più recentemente altri ricercatori hanno dimostrato il ruolo terapeutico della vitamina C, perchè inibisce la formazione di ossalato di calcio in individui con una storia di formazione di calcoli [10, 11].

Il rischio di calcoli è stato prospetticamente studiato in relazione all'integrazione di vitamina B6, e, separatamente, in relazione all'assunzione di vitamina C, in 85.557 donne con nessuna storia di calcoli renali.
Risultato:
-alte dosi di vitamina B6 possono ridurre il rischio di formazione di calcoli renali.
-la restituzione della vitamina C per prevenire la formazione di calcoli appare ingiustificata [7].

RIASSUMENDO
Nonostante i risultati contrastanti, può essere prudente evitare altissime dosi di vitamina C (acido L-ascorbico) per coloro che hanno insufficienza renale conclamata, ma anche in presenza di particolari patologie in cui il sistema immunitario aggredisce se stesso (sclerosi multipla, psoriasi, artrite reumatoide ed altre condizioni).
L'assunzione di ascorbato di calcio (acido L-ascorbico unito a sali di calcio) deve essere evitata dai soggetti con ipercalcemia, iperparatiroidismo, familiarità per calcoli.

Infine:

Basse o alte dosi di vitamina C (acido L-ascorbico) generalmente non causano un aumento significativo di assolato urinario {5-16]
L'acido L-ascorbico tende ad impedire la formazione di calcoli renali di ossalato di calcio [10, 11, 18]
I fattoti di rischio più comuni per i calcoli renali sono:
Ipertensione preesistente, obesità, disidratazione cronica, cattiva alimentazione, una bassa assunzione di magnesio, carenza di vitamine del gruppo B, ipercalcemia, iperparatiroidismo, diabete.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... renali.htm

ciaooo Franco
.
.

genfranco
Messaggi: 1378
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer giu 29, 2022 6:00 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... chezza.htm
Se non vuoi perderti una o molte pagina precedenti o le successive se non le vedi più in quanto sono bloccato, clicca su questo link:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Stanno passando le feste di fine anno, senza volerlo si è ingoiato più CIBI, che il più delle volte sono CIBI INNATURALI delle industrie.
Un solo esempio che rende perfettamente l'idea..
Gli ingredienti della MAIONESE Calvè, essi sono:
olio di semi di girasole (70%), acqua, tuorlo d 'uovo pastorizzato (5%), aceto di vino, amido modificato di mais, sale, addensante: COLLA DI XANTHAN, succo di limone, AROMI.
Di cui la COLLA DI XANTHAN è un PRODOTTO CHIMICO
e gli "AROMI" altro PRODOTTO CHIMICO.

sull'originale la foto

La ditta offre però alternative, i cui ingredienti sono:
acqua, olio di girasole (25%), amido modificato di mauis, tuorlo d'uovo pastorizzato (4.6%), aceto d'alcole, sale, zucchero, addensante: GOMMA DI XANTHAN, conservante: ACIDO SORBICO, succo concentrato di limone (0.01%), antiossidante: E385, AROMI, colorante: beta-carotene.

sull'originale la foto

ed ancora:
olio di semi di girasole, acqua, olio extra vergina d'oliova (5.1&), olio di oliva (5%). aceto di vino bianco, tuorlo d'uovo pastorizzato (4.6%), senape (acqua, semi di senape, aceto d'alcole, sale, spezie, AROMI), amido modificato di mauis, sale, zucchero, addensanti: GOMMA DI XANTHAN, antiossidanti: E385, coloranti: beta-carotene, AROMI.

sull'originale la foto

E' quindi comprensibile che questi ingredienti fanno LA DIFFERENZA sulla salute dell'individuo.
Anche perchè parte di questi ingredienti sono messi nel cibo secondo delle RICERCHE SCIENTIFICHE che dicono che questi ingredienti non causano danno alla salute di chi li ingoia.
La pagina recita
Chiedo scusa, ma approfittando di questi video che confermano il fatto che con COSTANZA e TENACIA, ci hanno messo in CASA e nei CIBI i più disparati VELENI, e da questo vorrei sottoporre un ragionamento molto importante, tanto importante da fare capire cosa può dare la SALUTE e cosa la SALUTE può levarla disilludendo le persone dalla fregature delle parole "SCIENZA" e "PROVE SCIENTIFICHE".
Convivendo con questi, come potremmo non esserne contaminati, e dato che sono PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI, come potremmo non ammalarci di questa malattia?
Questi prodotti però, senza rendersene conto contribuiscono alla malattia che ritengo la più grave in quanto è dagli intestini che il corpo subisce l'inizio di TUTTE le malattie:
la STITICHEZZA.
La STITICHEZZA è la malattia più grave di cui soffre la umanità, in quanto è dagli intestini che iniziano TUTTE le malattie possibili. La causa vera di questa STITICHEZZA è la CARENZA certa di ACIDO ASCORBICO. Difatti quando si parla di ACIDO ASCORBICO viene immediatamente collegata la DIARREA. La prova semplice è che nessun essere vivente soffre di STITICHEZZA. Loro non hanno gabinetti e sono certo che non si curano di dove depositano le loro feci liberando i loro intestini.
Questo semplice fatto anche da solo dimostra senza ombra di dubbio che liberare gli intestini è un fatto IMPORTANTISSIMO.
La dimostrazione pratica è che molti di noi, camminando per strada hanno avuto la disavventura di trovarsi le feci di un colombo o di un altro uccello sul vestito.
Un altro fatto incontestabile però è che TUTTE le specie, sia animali che vegetali hanno la AUTOPRODUZIONE di questo ACIDO ASCORBICO.
Che sia IMPORTANTISSIMO eliminare gli scarti dal corpo lo conferma il dottor Alexis Carrel, un francese Premio Nobel. La pagina recita:
"LE CELLULE SONO IMMORTALI!
ALLORA PERCHE' MORIAMO?
Alexis Carrel dimostrò che le cellule sono immortali facendo vivere il cuore di un pollo per 29 anni!
Ecco qual'è il segreto dell'immortalità e della morte.
In passato è stato dimostrato che una cellula potrebbe vivere per un tempo indeterminato in perfetta salute.
E' stato dimostrato realmente in laboratorio da un famoso premio Nobel.
Un famoso fisiologo francese, Alexis Carrel, Al Rockefeller Institutte for Medical Research, mantenne in vita il cuore di un pollo per circa 29 anni in una soluzione salina (che conteneva minerali nelle stesse proporzioni di quelle del sangue del pollo) che egli rinnovava tutti i giorni.
Carrel giunse alla conclusione che il tempo di vita di una cellula è indefinito fintanto che viene fornito il nutrimento e viene ripulita dalle sua escrescenze.
Difatti le cellule crescevano e prosperavano fintanto che le loro evacuazioni venivano rimosse. Condizioni non igieniche procuravano una minore vitalità, deterioramento e morte.
Carrel mantenne in vita cellule di un cuore di pollo fino a quando qualcuno si dimenticò (dimenticato) di eliminare le loro escrezioni.
Riuscì quasi a decuplicare la media durata di vita di quelle cellule.
La chiave per mantenere in perfetta salute una cellula è quella di liberarla dai residui dentro e intorno ad essa.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eterne.htm

Quindi come per tutti gli esseri viventi, queste cellule per vivere, hanno bisogno di liberarsi dei loro scarti.
Ce lo riporta anche Linus Pauling, altro Premio Nobel per ben due volte. Il suo libro recita:
"pagina 271/340------la stitichezza può causare l'innalzamento del COLESTEROLO oltre a provocare altri danni
Un trattato medico molto noto afferma che non si hanno gravi conseguenze se non si và di corpo per tre o quattro giorni, e che è meglio cercare di far funzionare l'intestino senza ricorrere ai lassativi. Penso che si tratti di un'opinione errata, per parecchie ragioni. Sappiamo dal lavoro del dottor Robert Bruce, direttore della sede di Toronto del Ludwing. Cancer Research Institute, che il materiale fecale umano contiene presumibilmente delle sostanze cancerogene.
Se il tratto inferiore dell'intestino viene continuamente esposto a queste sostanze, aumenta la probabilità della formazione di un cancro del retto e del colon; inoltre, aumenta la quantità di acidi biliari che vengono riassorbiti nel flusso sanguigno dal quale sono riportati al fegato e riconvertiti in colesterolo, facendo così innalzare il livello de3l colesterolo e la conseguente probabilità di disturbi cardiaci. Anche altre sostanze tossiche di cui l'organismo dovrebbe liberarsi al più presto possibile vengono riassorbite.
Talvolta la loro presenza può essere rilavata dall'alito di una persona, cosa che può costituire un incentivo in più, a chi tiene al rapporto con l'altro sesso, per liberarsi rapidamente dei materiali di scarto. Si può conseguire questo obbiettivo ricorrendo all'azione lassativa di una sostanza naturale, l'ACIDO ASCORBICO. Potete prenderne una bella quantità 3,5,8 o 10 grammi quando vi alzate la mattina.
Determinerete voi stessi la quantità giusta, facendo varie prove fino a trovare quella che provoca un movimento intestinale di espulsione dopo la prima colazione, cosa che risolverà il vostro problema per tutto il giorno.
In base alle mie osservazioni, sono giunto alla stima approssimativa che questa procedura accelera l'eliminazione dei rifiuti organici di circa ventiquattrore, o anche più."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... nalelp.pdf

Quindi, ora che hai certezza che la STITICHEZZA è foriera di malattie, quando il tuo corpo non si libera dello scarto di quanto ti sei cibato, non devi andare dal tuo medico in quanto egli non ti propone altro che PRODOTTI CHIMICI e questi non possono che essere DANNOSI, ma rivedere la tua ALIMENTAZIONE ed ingoiare SOLO CIBI NATURALI E NON GLI INNATURALI. Devi evitare come la peste i cibi degli scaffali e le bevande proposte dagli stessi scaffali..
Mi permetto di dirlo in quanto questi prodotti sono degli ANTICIBO e non contengono più quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" che aiutano il tuo corpo nei sui bisogni NATURALI come la AUTOGUARIGIONE e molte altre AUTOPRODUZIONE indispensabili alla sua salute come la vitamina K AUTOPRODOTTA negli intestini.
Avendo la illusione che un qualche sindaco legga questa mia pagina e vuole la SALUTE dei suoi cittadini, mi permetto di consigliare loro di tenere efficienti sia i gabinetti pubblici che le fontane, in quanto sono entrambi il primo bisogno fisiologico a cui non si dà più peso affidandosi clienteralmente ai bar, ma che per evitare l'individuo preferisce trattenere causandosi un grande danno alla SALUTE.
A conferma molti medici, ma in particolare 6 di loro riportati da questo articolo:
"P6 medici testimoniano la degenerazione della razza umana causata dall'alimentazione moderna

Quasi un secolo fà il dottor Alexis Carrel nel suo trattato "Man, the Unknown" (L'uomo questo sconosciuto) affermava:
"La medicina è ben lontana dall'aver diminuito così tanto le sofferenze umane così come tenta di farci credere. In realtà il numero delle morti causate dalle infezioni è gradualmente diminuito, ma lo stesso si muore in misura ancora maggiore a causa delle malattie degenerative. (cancro)

Nel seguito egli afferma che, benchè siano diminuite le morti causate dalle malattie infettive la salute dell'uomo moderno è sempre più malferma ("l'uomo moderno è fragile") e, a parte l'aumento dei casi di malattie degenerative come il cancro, si ammala molto più spesso a causa di malanni gravi.

Uno dei più importanti dirigenti del sistema sanitario nazionale statunitense, il dottor Parran, in un rapporto del 1938 (1.PRRAN, T "Sickness survey" Time 31 22. 1938) ci informa che:
Pare che la dieta inadeguata, le abitazioni scadenti, i problemi di instabilità lavorativa creino immediati problemi di salute. (.....) i più anziani cha passano 35 giorni all'anno a letto malati, si trovano in tale condizioni per il decimo del loro tempo. (.....) Il problema del progressivo aumento percentuale degli individui afflitti da malattie cardiache aumentano percentualmente degli individui afflitti da malattie cardiache e cancro è una comprensibile fonte di allarme. Sono state pubblicate delle statistiche dal Dipartimento della Sanità Pubblica di New York City che mostrano come l'aumento dell'incidenza di problemi cardiaci è aumentata in maniera progressiva e continua durante gli anni che vanno dal 1907 al 1336. Le cifre fornite dai loro rapporti rivelano un aumento da 203.7 morti ogni 100.000 abitanti nel 1907 a 327.7 morti ogni 100.000 abitanti nel 1936. Questo significa un aumento del 60 per cento. I casi di cancro sono aumentati del 90 per cento dal 1907 al 1936.

Su Arbuthnot Lane, eminente chirurgo inglese ha affermato (nella Prefazione al libro "Maori Symbolism" di Ettie A. RoutLondra, Paul Trench, Truner, 1926).

Una lunga esperienza come chirurgo, mi ha dato la certezza che c'è qualcosa di radicalmente e fondamentalmente errato nello stile di vita civilizzato, e credo che, a meno che vengano riorganizzate le abitudini alimentari delle Nazioni Bianche, il decadimento sociale ed il deterioramento della razza sono inevitabili.

Ancora più approfondita è l'analisi contenuta nel libro "Nutrition and Physical Degeneration of Primitive and ModernDiets and Theeir Effects" scritto dal dentista statunitense Weston A. Price (autore anche del libro:
"Dental Infection, Oral and Systemic" ovvero "Infezioni dentali, orali e sistemiche"). Questo medico ha compiuto, durante gli anni '30 del secolo scorso, un'estesa indagine sullo stato di salute delle popolazioni native da una parte e degli occidentali dell'altra, partendo dalla conformazione dei denti e del viso per poi indagare sullo stato di salute generale. Già allora (quasi un secolo fà) questa indagine mostrava le prove di una degenerazione dello stato di salute delle persone che vivevano (e sopratutto mangiavano) secondo le usanze della moderna società occidentale.

Il paragone tra le persone dell'occidente moderno e le popolazioni indigene che avevano ancora conservato uno stile di vita tradizionale ha lasciato il dentista Weston A. Price senza alcun dubbio sul fatto che la dieta sempre più artificiale (per esempio farina raffinata e consumata settimana dopo la macina, consumo di zucchero raffinato) abbia causato una degenerazione che, in maniera preoccupante, peggiora di generazione in generazione ad un ritmo crescente. L'osservazione dei popoli cosidetti "primitivi" è particolarmente indicativa quando si confrontano i membri di tali popolazioni che hanno ceduto alle lusinghe della società e dell'alimentazione occidentali con quelli che invece hanno mantenuto uno stile di vita e di alimentazione tradizionale, basato su una tradizione millenaria e su una saggezza sedimentata nel corso dei secoli: se i primi manifestano presto carie, deformazione dell'arcata dentaria, affollamento dei denti, degenerazioni a livello scheletrico e salute malferma, i secondi hanno una dentatura ancora perfetta, una perfetta conformazione scheletrico ben visibile anche a livello del volto, ed una salute invidiabile. Le foto incluse nel libro del resto parlano da sole.

Non deve meravigliare il fatto che lo sviluppo mentale segue di pari passo quello fisico, e se le popolazioni che seguono ancora le consuetudini alimentari tradizionali hanno capacità intellettive ottimali, non altrettanto si può dire delle popolazioni che seguono uno stile di vita ed un'alimentazione tipica della società occidentale moderna:
Applicando questi metodi di studio alle nostre famiglie americane, scopriamo prontamente che una considerevole percentuale delle nostre famiglie mostrano lo stesso deterioramento nei membri più giovani. La percentuale degli individui così colpiti nelle nostre comunità americane nelle quali ho condotto i miei studi variano entro un range piuttosto vario, dal 25 al 75 per cento. Una percentuale di questo gruppo non solo presenta queste evidenze di danni a livello fisico, ma anche disturbi della personalità, il più comune dei quali è una efficienza ed acutezza mentale più bassa del normale, principalmente osservata come cosidetta ritardo mentale che include quel gruppo di bambini che a scuola non sono in grado di stare al passo coi propri compagni di classe. I loro quozienti intellettivi sono generalmente più bassi del normale che originano dal loro handicap. In questo gruppo e parallelamente ad esso una certa percentuale sviluppa disturbi della personalità che trovano principalmente la propria espressione nei tratti asociali. Questi includono i delinquenti che di questi tempi stanno causando così tanti problemi a causa dell'evidenza del loro aumento. La spiegazione per la presenza di questo gruppo di individui era stata sopratutto che ci fosse stata qualche esperienza condizionante.

Lo stesso tipo di osservazioni sono state fatte indipendentemente dalla dottoressa Kousmine appena qualche anno più tardi (vedi per esempio il libro "Salvate il vostro corpo". Catherine Kousmine infatti, dopo aver scoperto che il cancro e le altre malattie degenerative erano causate da una scorretta alimentazione è riuscita a curare tantissimi pazienti orientandoli verso un'alimentazione naturale (assieme alla pulizia dell'intestino con clisteri alla camomilla e iniezione rettale di olio di semi di girasole spremuto a freddo, ricco di vitamina F). Nel corso della sua lunghissima carriera la dottoressa Kousmine non solo ha visto come è possibile curare le malattie croniche degenerative che si manifestano sempre più spesso nella nostra società moderna (e che sono assenti nei popoli primitivi che ancora seguono uno stile di alimentazione tradizionale) ma che lo stato di salute degenera rapidamente passando da una generazione all'altra, anche perchè i figli prodotti dall'unione di due genitori malati hanno già dei deficit congeniti; per non parlare di un'alimentazione la cui qualità peggiora nel corso degli anni, sempre più orientata verso il cibo processato, confezionato, pre-cotto, dolcificato, ossidato, con additivi chimici conservanti e pesticidi.

In tempi più recenti la dottoressa Natasha Campbell-McBride ha notato a sua volta una simile degenerazione che progredisce nel passare da una generazione all'altra. Il suo campo di osservazione è la disbiosi intestinale come causa di moltissime malattie fisiche e mentali. Anche lei sostiene che un'alimentazione sempre più artificiale ha condotto al crescente diffondersi di malattie degenerative, disturbi dell'apprendimento e disturbi mentali. Nel suo libro Gut and psychology dercrive come la flora microbica dell'uomo in buona salute venga alterata dall'azione di molti farmaci (antibiotici, anticoncezionali, anti-infiammatori, antidolorifici, anti-tumorali, neurolettici) e dall'adozione di un'alimentazione sbagliata. Questi fattori portano alla carenza dei batteri e degli altri microbi benefici ad alla proliferazione di quelli patogeni (apportatori di malattie) e se a causare questo squilibrio possono bastare poche settimane o pochi mesi, recuperare lo stato di salute è difficilissimo se non impossibile fintanto che si continuano ad assumere gli alimenti sbagliati (sopratutto cibi innaturali a base di farine processate).

Di conseguenza, dal momento che è la madre a fornire al figlio la flora batterica intestinale attraverso l'allattamento, i figli ereditano spesso il cattivo stato di flora della madre e poi, nel corso degli anni, a causa degli stessi fattori (alimentazione e farmaci) non possono che peggiorarlo a meno che decidano di operare un cambio drastico delle abitudini alimentari. E così se una nonna può avere solo qualche problema digestivo, la mamma magari sviluppa qualche forma di allergia, ed il bambino può ammalarsi di asma, eczema, o peggio diventare autistico.

Il dottor Wiston A. Price ha notato non solo che una buona salute dei genitori (sopratutto delle madri) è indispensabile affinxhè si generino figli sani, ma che le popolazioni native che ancora conservano le abitudini alimentari dei loro antenati sono ben coscienti di questo fatto. Egli ha infatti scoperto che in molti gruppi le razze prima di sposarsi devono sottostare ad un periodo di speciale alimentazione, che in alcune tribù dura sei mesi, che serve a preparare la donna a generare figli in buona salute."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... orisei.htm

Senza contare la "terapia" del dottor Max Gerson.
Max Gerson
Nel 1945 venne pubblicato un articolo in cui veniva descritto un suo regime dietetico con alto contenuto di potassio e basso contenuto di sodio, privo di grassi (quindi verdure e succhi di frutta), integrato con minerali e vitamine e preparati a base di fegato. Successivamente, al trattamento si aggiunse una soluzione iodica ("Lugol"), estratto di tiroide, soluzione di potassio, pancreatina e vitamina C. Secondo l'opinione personale di Gerson, il cancro sarebbe infatti una malattia degenerativa causata da uno squilibrio metabolico, in particolare nel rapporto tra sodio e potassio.
Tale sua tesi soggettiva è, in realtà, in contrasto con l'evidenza scientifica verificata, che individua una serie di cause molto diverse per i vari tipi di processi tumorali.
Gerson, nelle sue teorie personali, considerava di grande importanza l'eliminazione delle tossine dall'organismo, attribuendo al fegato un ruolo importante nel processo di guarigione. Parte del suo trattamento privo di riscontri scientifici consisteva nella somministrazione di clisteri di caffè, a causa del ruolo riconosciuto alla caffeina per stimolare la produzione della bile, e ipotizzando lui di accelerare in tal modo l'espulsione delle tossine.
Gerson sostenne di aver ottenuto in tal modo positivi risultati terapeutici, ma la American Medical Association (AMA) stabilì ufficialmente nel 1949 che non esisteva alcuna evidenza scientifica che il metodo di Gerson avesse un qualche specifico valore nel controllo del cancro.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sonmax.htm

...con lo stesso scopo di liberare gli intestini con questo clistere riscontrandone dei benefici certi. Certo li liberava dello scarto dei cibi ingoiati..

Parlando di Weston A. Price si scrive:
Un 1981 editoriale di William T. Jarvis pubblicato su Nutrition Oggi è stata più critica, individuando il lavoro di Price come un classico esempio del "mito del selvaggio sano", che sostiene che le persone che vivono in più tecnologicamente primitivo condizioni conducono una vita più sana rispetto a quelli che vivere in società più moderni. La revisione ha rilevato che il lavoro di Price è stato limitato dalla mancanza di analisi quantitativa della nutrizione delle diete studiate, e ha detto che ha trascurato spiegazioni alternative per le sue osservazioni, come la malnutrizione nelle società primitive e eccessi nella dieta occidentale, piuttosto che la dieta stessa , come causa di cattiva salute. La revisione fa l'affermazione che il prezzo aveva una nozione positiva preconcetta sulla salute di popoli primitivi, che ha portato i dati di valore discutibile e le conclusioni che ignorati importanti problemi noti ad affliggere le loro società, come la malattia parodontale. [26] http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nprice.htm

Concludendo, mi permetto di chiederti:
"se hai una macchia a benzina, metti il gasolio nel serbatoio?"
No, mi rispondi.
Bene altrimenti provocheresti la STITICHEZZA nel motore della tua vettura in quanto non scaricherebbe più nulla.
Spero di essere stato abbastanza chiaro.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... chezza.htm

ciaooo Franco
.
.

Rispondi