ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun giu 14, 2021 10:49 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ipedia.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Sul BICARBONATO ed il SODIO, una nuova scoperta da parte mia. Naturalmente come incompetente ed ignorante in materia. Su questa scoperta, già l'articolo precedente recita:
"Questo sale viene prodotto già all'interno della bocca dalle ghiandole salivari, e viene secreto anche dalle cellule epiteliari della parete gastrica."
Oh, ma allora questo BICARBONATO DI SODIO, oggetto della pagina è importante nel mio corpo, in quanto viene addirittura AUTOPRODOTTO per il suo fabbisogno per la SALUTE.
Mi chiedo: "I gestori della medicina lo sapranno, dato che questo BICARBONATO DI SODIO è da questa congregazione dichiarato alla pari dei loro "principi attivi" i quali nella confezione il "foglio illustrativo"?
Personalmente non ho dubbi che questi signori quanto sopra lo sappiano, ma perchè sulle loro dichiarazione tutto il contrario dichiarandolo un VELENO alla pari dei "principi attivi" da loro consigliati?
La differenza tra l'"ALIMENTO ESSENZIALE il BICARBONATO DI SODIO ed i "principi attivo", una sola: il "foglio illustrativo" che la confezione di BICARBONATO DI SODIO che acquisto dal supermercato il "foglio illustrativo" non lo contiene. Quindi quale sarà altra differenza tra di loro?
Ecco che allora quanto dichiara la pagina del sito della medicina Humanitas è FALSO in quanto non solo un'alta pagina lo demolisce, ma altre due:
"Quali effetti collaterali ha l’assunzione di bicarbonato di sodio?
L’assunzione di bicarbonato di sodio provoca l’insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
Oh, ma allora la causa dell'"aumento della pressione arteriosa", dato che abbiamo certezza che, secondo i due articoli, a mettere il BICARBONATO ed il SODIO nella saliva e nello stomaco è proprio il mio corpo, ecco che allora è lui a causarsi questo problema secondo la medicina.
AH,AH,AH,AH, e mi vogliono dire che il mio corpo è STUPIDO? MA QUANDO MAI!?!?!?!?
Conta la quantità? Un tanto al kilo? FALSO, in quanto il VELENO è SEMPRE VELENO, non facente parte della mia ALIMENTAZIONE come il FLUORURO DI SODIO dei dentifrici forniti alla popolazione da almeno 100 anni nei dentifrici e gli altri prodotti per la bocca forniti dalla farmacia, chevingum compresi. E volete dirmi che mi fornisce "FLUORO" dei quali il simbolo chimico per il "FLUORO" è F, mentre per il FLUORURO DI SODIO è NAF, che se la chimica non è una opinione non basta avere una F in comune per essere parenti.
Ad ognuno le sue personali conclusioni.
Fissato questo per chiarezza, ora riporto quanto scrive il sito Wikipedia in proposito del BICARBONATO, del SODIO, del POTASSIO ed altri, che legati con il primo diventa BICARBONATO DI SODIO e BICARBONATO DI POTASSIO nella saliva, "ALIMENTI ESSENZIALI" che noi ingoiamo giornalmente da anni ottenendone tanti BENEFICI e nessun problema..
"Composizione
La saliva umana è un fluido composto da:
Acqua (98%);
Elettroliti di cui:
2-21 mmol/L sodio,
10-36 mmol/L potassio,
1,2-2,8 mmol/L calcio,
0,08-0,5 mmol/L magnesio,
5-40 mmol/L ione cloruro,
25 mmol/L ione bicarbonato,"

Rilevando anche lo ione CLORURO ed il MAGNESIO, ecco che unendosi questi due, diventa CLORURO DI MAGNESIO.
E pensare che dalla medicina vengono chiamati "integratori" e noi invece "ALIMENTI ESSENZIALI".
Ma questo è un altro vergognoso discorso del quale dovrei ammettere di essere stato GENERATO da mio padre negli "integratori", ma non solo, dovrei anche ammettere che nel mio corpo circolano degli "integratori".

Mi permetto di riportare alcune parti di un altro articolo che ritengo molto importanti:
"Che cosa succede ai sistemi di drenaggio?
Il sistema linfatico neutralizza ciò che può, ma se esso è sovraccarico ed i suoi vasi non drenano correttamente l'ACIDO si accumula nel tessuto connettivo. Inoltre per far liberare i tessuto dall'ACIDO significa in pratica rimetterlo nel sangue. In tal modo si innesca un circolo vizioso di prelevamento ancora maggiore di minerali alcalini con ulteriore sovraccarico degli organi di filtro che sono il fegato ed i reni.
I più frequenti malesseri acuti o ricorrenti derivano o dalla mobilizzazione delle riserve di minerali alcalini nel tentativo di prevenire la distruzione oppure da tentativi urgenti di disintossicazione del corpo.
L'ACIDOSI= ECZEMI, infiammazioni. polipi, cistiti, calcoli, noduli, fibromi ecc.".

Questa è una parte dell'articolo molto esplicativo sul BICARBONATO DI SODIO, che smentisce in modo chiaro e competente le falsità che personalmente ho rilevato nelle informazioni dei siti medici.
Lascio a voi rilevarlo personalmente dalla pagina che riporto sotto documentando la sua esistenza, che a volte come per incanto sparisce,"
Però la parte che ritengo più interessante dell'articolo è questa:
"La pagina riguardo al BICARBONATO DI SODIO recita
"L'acidosi non si cura con gli antiacidi ma con il CIBO NATURALE e NON CIBO DELLE INDUSTRIE."

Se paragonassimo il nostro corpo ad un acquario e le nostre cellule a pesci immersi in fluido che trasporta il ciboe rimuove le scorie, non penseremmo mai di sporcare l'acqua con ogni genere di sostanze tossiche, come sostanze chimiche o cibi acidi! Avendolo fatto da anni, è arrivato il momento di risolvere definitivamente il problema, cambiare l'acqua! Dobbiamo ripulire il nostro ambiente interno.
Gli antiacidi, ossia i farmaci come l'omeprazolo (e i suoi derivati) o la ranitidina, sono tra i più venduti al mondo, quando si assumono si ignorano i messaggi che il corpo invia, cioè che l'ACIDOSI è la causa di qualsiasi malessere come effetto di una mancanza di BICARBONATO DI SODIO che funge da tampone alcalino.
Questo sale viene prodotto già all'interno della bocca dalle ghiandole salivari, e viene secreto anche dalle cellule epiteliari della parete gastrica. Infatti nello stomaco per ogni molecola alcalinizzante di BICARBONATO DI SODIO prodotta viene prodotto col CIBO NATURALE ingerito, Il BICARBONATO DI SODIO sale verso la superficie della mucosa gastrica mescolandosi al CIBO NATURALE alcalinizzandolo, mentre l'acido cloridrico va nelle scripte della mucosa gastrica, che sono le cavità profonde alle quali il CIBO NATURALE non arriva. Quindi, l'acido cloridrico nello stomaco è la dimostrazione che il CIBO NATURALE è stato, parzialmente o totalmente alcalinizzato, esso non è la causa della digestione, come sostenuto dalla "medicina ufficiale", ma la conseguenza!

Il valore pH
Il pH in medicina è l'unità di misura attraverso la quale si determina l'ACIDITA', la NEUTRALITA' e l'ALCALINITA' di un liquido organico. I valori di pH pari a 7 corrispondono alla neutralità, valori inferiori a 7 indicano ACIDITA' e valori superiori a 7 indicano ALCALINITA'/BASICITA'.
Per la nostra salute, l'equilibrio tra sostanze acide ed alcaline, ambedue necessarie per la regolazione metabolica, rappresenta un fattore fondamentale: questo fatto viene troppo spesso sottovalutato. Tra l'altro dal grado di ACIDOSI TISSUTALE dipende spesso l'efficacia e la produzione di ormoni ed enzimi (cioè prodotti dell'organismo stesso)

L'ACIDOSI TISSUTALE rappresenta la causa fondamentale della maggior parte di disturbi legati alla vita moderna alle ossa alle articolazioni ai tendini ed ai problemi di ernia del disco.

Solo con un valore pH del sangue tra 7.35 e 7.45 il corpo può essere sano e vitale. Naturalmente l'organismo dispone del cosidetto sistema cuscinetto per trattenere le ondate ACIDE., ed evitare che avvengano alterazioni importanri dei valori del pH ematico. Affinchè funzioni il sistema cuscinetto l'organismo rilascia sostanze minerali alcaline per neutralizzare gli ACIDI. Le nostre abitudini alimentari causano tuttavia un'ACIDOSI permanente che determina, nel tempo, l'esaurimento delle riserve di minerali e l'inefficienza del sistema cuscinetto. In questo modo gli ACIDI eccedenti non possono più essere neutralizzati e depositandosi nei tessuti, provocano una serie di sintomi non peculiari come ad esempio:
1) APPARATO GASTRO-ENTERICO: pirosi ed iper-ACIDITA' gastrice sensazioni di pienezza dispepsia, flautolenza, sonnolenza postprandiale.
2) CUTE: seborrea eczemi, eruzioni cutanee, micosi, PERDITA DEI CAPELLI, nervosismo, astenia, cefalee.
3) APPARATO OSTEO ARTICOLARE: dolori muscolo scheletrico, infiammazioni (artriti) osteoporosi.
4) SISTEMA ENDOCRINO: disfunzioni tiroidee, alterazioni della tolleranza glucidica, irregolarità mestruali."

Questo però modifica i giochi con i due siti della "medicina allopatica", in quanto e dato che il mio corpo si AUTOPRODUCE il BICARBONATO DI SODIO, sia nelle ghiandole salivari che dalle cellule epiteliari della parete gastrica, quanto dichiarato dai 2 siti è FALSO:
Il sito HUMANITAS dichiara:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
Devo dire che al riguardo, avendo capito gli INGANNI perpretati da un secolo, una mia pagina recita:
"Mi sento di dover giustificare questa mia dichiarazione:
"SE UN LEONE MI MANGIA MUORE"
e lo faccio subito in quanto ciò che circola nel mio SANGUE dall'inizio della mia vita, la medicina lo dichiara VELENOSO, e se è VELENOSO nel mio SANGUE, di conseguenza sono VELENOSE anche le mie CELLULE, quindi la mia carne e di conseguenza anche i miei ORGANI.

Sappiamo però che ciò che circola nel mio SANGUE, quindi nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, circola anche nella LINFA dei VEGETALI.
Questo perchè ANIMALI e VEGETALI sono FRATELLI.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eABCDK.htm
Mi permetto di dichiararlo in quanto dobbiamo partire dal fatto che la medicina dice che se vuoi ingoiare "vitamina C", ACIDO ASCORBICO, devi ingoiare frutta e verdura.
Come sappiamo allora, ed è chiaro che la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO detto "vitamina C", viene fatta da TUTTI gli esseri viventi sia del REGNO VEGETALE, che del REGNO ANIMALE escluso proprio solo l'Homo Sapiens. Non è vero, anche 5 (cinque) altre specie, che con un disegno ce ne informa un chimico, il dottor Irwin Stone. Ma lasciamo stare, basta ed avanza parlare dell'Homo Sapiens, specie della quale faccio parte anch'io.
Quindi abbiamo dovuto capire che la SPECIE UMANA e poche altre SPECIE animali, l'ACIDO ASCORBICO non se lo AUTOPRODUCONO, ed i motivi si possono solo immaginare, in quanto la certezza del perchè l'abbiamo persa non ci sarà MAI.
Però una certezza esiste, ed è che l'AUTOPRODUZIONE per ogni individuo di TUTTI gli altri esseri viventi esiste, quindi basta questa consapevolezza per capire che questa AUTOPRODUZIONE è importante, altrimenti perchè l'AUTOPROFUZIONE?
Dobbiamo quindi dedurre che se l'ACIDO ASCORBICO causasse anche un solo danno a questi esseri viventi TUTTE queste specie si sarebbero ESTINTE.

L'ACIDO ASCORBICO, è il primo degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono dichiarati TOSSICI dalle medicine, in quanto stabiliscono che la SPECIE UMANA, mancando della AUTOPRODUZIONE, possa ingoiarne, come da documentazione, SOLO 60 milligrammi al giorno, pari al contenuto di una arancia.
Con i 60 milligrammi è stato fino a poco tempo fa, tanto che sono certo che pochi addetti ai lavori sono stati informati dei 1000 milligrammi di adesso, quindi 1 grammo al giorno, ed ecco che per i medici è ancora valevole oggi giorno il valore di 60 milligrammi al giorno, dimostrando così la DEMONIZZAZIONE da chi si interessa della SALUTE della nostra specie.
Inoltre le informazioni date dalle farmacie e non solo, è CAUSA DI CALCOLI RENALI e non solo.
Tanto che stabilirono una RDA (Razione Massima Raccomandata) per gli adulti, e sono arrivati a stabilire quantità che variano tra i 45 e i 75 milligrammi di ACIDO ASCORBICO (vitamina C) al giorno in quanto con dosi maggiori dichiarano che diventa TOSSICO e causa i calcoli renali ed altro ancora.
Come si può rilevare dalla pagina salvata, fino al 18 marzo 2009 il valore è stato di 60 milligrammi ed aumentato nel tempo fino a raggiungere il valore di 1 grammo odierno.
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagi ... 5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

Come può esistere una così grande differenza di quantità giornaliera consigliata in 60 milligrammi, in rapporto ai 20 grammi al giorno denunciati dagli SCIENZIATI del secolo scorso, ingoiati da Irwin Stone per più di 50 anni, possono rendere l'idea della IMPOSTA TOSSICITA' di questa polverina bianca da parte di questi personaggi della OMS. Irwin Stone su un suo libro scrive:
"I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario di feedback, che aumenta la sintesi di acido ascorbico da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un’importante fattore nell’assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei recenti studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di acido ascorbico che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali, produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf

dalla pagina
:http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... LENOSI.htm
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-m ... -di-sodio/

Mentre
mentre il sito dell'AIRC riporta:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni ... icarbonato

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lleusi.htm

A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
Consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cosi."
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cidosi.htm
A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cose."
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cidosi.htm
Con il termine saliva (volgarmente chiamata bava) si indica, in fisiologia, il liquido che viene secreto dalle ghiandole salivari situate nella cavità orale. Le tre coppie di ghiandole salivari sono le parotidi a secrezione sierosa pura, le sottomandibolari e le sottolinguali a secrezione mista prevalentemente sierosa per le prime e mucosa per le seconde.

Indice
1 Composizione
1.1 Composizione
1.2 Concentrazione di ferro libero nella saliva
2 Funzioni
3 Secrezione
3.1 Ghiandole secretorie
3.2 Secrezione di ioni nella saliva
3.2.1 Funzione della saliva nell'igiene orale
3.3 Regolazione nervosa della secrezione salivare
3.3.1 Secrezione esofagea
3.4 Acquolina in bocca
4 Test salivari
4.1 L'esame del flusso salivare con o senza stimolazione
4.2 Potere tampone della saliva
4.3 Numero di colonie di S. mutans e Lactobacilli
4.4 Test HIV
4.5 Test SARS-Cov-2
5 Voci correlate
6 Altri progetti
7 Collegamenti esterni
Composizione
Composizione
La saliva umana è un fluido composto da:
Acqua (98%);
Elettroliti di cui:
2-21 mmol/L sodio,
10-36 mmol/L potassio,
1,2-2,8 mmol/L calcio,
0,08-0,5 mmol/L magnesio,
5-40 mmol/L ione cloruro,
25 mmol/L ione bicarbonato,
1,4-39 mmol/L ione fosfato;
Muco composto da glicosaminoglicano e glicoproteine;
Composti antibatterici come l'enzima perossidasi e immunoglobuline di tipo A (IgA);
Enzimi. I principali sono:
a-amilasi (EC3.2.1.1), conosciuta come ptialina
lisozima (EC3.2.1.17), con funzione antibatterica.
Lipasi (EC3.1.1.3).
Altri enzimi tra cui: fosfatasi acida (EC3.1.3.2), lattoperossidasi (EC1.11.1.7), superossido dismutasi (EC1.15.1.1), aldeide deidrogenasi (EC1.2.1.3);
Cellule umane;
Batteri e in certi casi anche virus;
Altre sostanze in misura minore (pepsina, testosterone, urogastrone).
La composizione della saliva risulta essere molto varia. È composta per il 99% da acqua e per il restante 1% da molecole organiche e inorganiche. Presenta mediamente un pH vicino alla neutralità che oscilla da 6.5 a 7.5 e al giorno ne viene prodotta una quantità variabile tra 0.6 e 2 litri. È caratterizzata dalla presenza di ormoni steroidei (comprendenti il cortisolo, il testosterone, il deidroepiandrosterone, gli estrogeni, il progesterone e l'aldosterone), peptidi, composti inorganici ( Fe 3 + {\displaystyle {\ce {Fe^3+}}} , Mg 2 + {\displaystyle {\ce {Mg^2+}}} , Na + {\displaystyle {\ce {Na+}}} , K + {\displaystyle {\ce {K+}}} , Ca 2 + {\displaystyle {\ce {Ca^2+}}} , Cl - {\displaystyle {\ce {Cl-}}} , HPO 4 2 - {\displaystyle {\ce {HPO4^2-}}} e HCO 3 - {\displaystyle {\ce {HCO3-}}} ), composti organici e vari enzimi[1]. È ricca anche di sostanze antibatteriche come la lattoferrina (Lf), il lisozima, le mucine (MG1 e MG2), le immunoglobuline IgA, IgM, IgG, l'alfa-amilasi e composti organici come l'albumina, l'urea, gli acidi urici, i lattati e la creatinina[1].
La lattoferrina, una glicoproeina in grado di chelare due atomi di ferro per molecola è il più importante fattore dell'immunità naturale della saliva che protegge i tessuti dall'aggressione di batteri, miceti e virus patogeni[2].Differentemente dalla mucina salivare (MG2), che è riportata possedere un'attività candicida e battericida verso il micobatterio parodontale Aggregatibacter actinomyctemcomitans[3][4][5], la lattoferrina salivare, oltre ad avere un'attività antimicrobica dovuta alla sua capacità di legare due atomi di ferro per molecola sottraendolo ai batteri patogeni, possiede anche un'attività anti-infiammatoria dimostrata in vitro[6] ed in vivo[7][8][9][10].
La saliva contiene circa 20 µg/ml di lattoferrina mentre altri fluidi come quello crevicolare ne contengono 1,23 µg/ml[11]. È stato inoltre dimostrato che i livelli di lattoferrina e MG2 sono alterati nei soggetti affetti da patologie orali[11][12]. Queste alterazioni, ma soprattutto la diminuzione della concentrazione di MG2 e di lattoferrina, sono particolarmente importanti. In particolare, la diminuzione della concentrazione di lattoferrina è rilevante per l'insorgenza di processi infiammatori patologici che sono associati a tutte le patologie infettive del cavo orale[10]. L'infiammazione patologica distruttiva, dovuta in parte alla carenza di lattoferrina nella saliva, è indotta anche da vari fattori come il sovraccarico di ferro libero e disponibile (circa 100 µM) nella saliva e nelle cellule. L'eccesso di ferro libero, dovuta alla carenza di lattoferrina, stimola la moltiplicazione microbica, la sintesi di radicali tossici dell'ossigeno (ROS), i processi infiammatori, la formazione di pigmenti e l'insorgenza di black stain[2][13][14].
Concentrazione di ferro libero nella saliva
La concentrazione di ferro libero nella saliva, essa oscilla in situazioni fisiologiche tra 0,1 e 1,0 µM, a seconda che l’analisi sia eseguita prima o dopo i pasti, mentre in situazioni patologiche raggiunge concentrazioni significativamente maggiori[13]. L’aumento patologico del ferro libero intra ed extracellulare è conseguente ai disordini nell’omeostasi del ferro: sovraccarico di ferro nei tessuti e secrezioni e carenza di ferro in circolo (anemia da carenza di ferro). I dettagli nella seguente sezione.
Inoltre, va menzionato che le analisi del contenuto di ferro nella saliva, riportate in letteratura, sono riferibili al ferro totale e non distinguono mai la concentrazione di ferro libero da quello emico derivante dal sanguinamento (degradazione dell’emoglobina), importante fattore di crescita e di virulenza dei batteri patogeni anaerobi, associati alle parodontopatie.
È stato riportato che il sovraccarico di ferro libero e disponibile nella saliva è critico per il passaggio dei batteri dallo stato planctonico a quello sessile in biofilm che caratterizza le infezioni orali pressoché ineradicabili[13]. Inoltre, poiché il sovraccarico di ferro libero può essere osservato non solo nelle secrezioni, ma anche all’interno delle cellule dell’ospite, i batteri Gram-positivi aerobi intracellulari facoltativi, come Streptococcus mutans ed i batteri Gram-negativi anaerobi intracellulari facoltativi, come Prevotella intermedia, ne usufruiscono per aumentare la loro moltiplicazione e, quindi, la severità delle gengiviti e delle parodontopatie.
Pertanto, i batteri patogeni competono con l’ospite per ottenere ferro sintetizzando delle piccole molecole (siderofori) ed i relativi recettori[15][16][17], oppure altri batteri patogeni, anaerobi facoltativi, come Porphyromonas gingivalis, acquisiscono il ferro direttamente dalla lattoferrina o dall’eme[18][19]. Il risultato, quindi, della competizione tra la lattoferrina ed il batterio per l’acquisizione del ferro[15] è considerato come uno dei più importanti fattori che consentono o meno la colonizzazione, la persistenza microbica nel cavo orale e la malattia. Il sovraccarico di ferro, nelle secrezioni o nei tessuti, caratterizza, quindi, lo stato patologico dell’ospite ed è dovuto:
all’assenza o alla diminuzione della lattoferrina nella saliva;
al sanguinamento delle gengive che induce il rilascio dell’eme;
ai processi infiammatori;
ad una carenza di ferro in circolo.
Il sovraccarico di ferro libero ed emico, pertanto, concorre all’aumento della suscettibilità dell’ospite alle infezioni inducendo la moltiplicazione dei batteri extracellulari e a quella degli intracellulari facoltativi associati alle gengiviti e alle parodontiti.
L’assenza o la diminuzione della lattoferrina nella saliva è correlata a carenze ormonali in quanto la sua sintesi è sotto il controllo degli estrogeni. Ne consegue che sia nelle donne in gravidanza che nella popolazione al di sopra dei 50 anni, la carenza di lattoferrina nella saliva aumenta la suscettibilità dell’ospite a patologie infettive del cavo orale come alitosi, gengiviti e parodontiti.
Nella saliva umana, il contenuto di ferro (da 0,1 a 1,0 µM) può aumentare a causa del sanguinamento gengivale dovuto alle infezioni ed ai relativi processi infiammatori[13]. Pertanto, la saliva rappresenta un modello interessante per studiare l’influenza della concentrazione di ferro e lattoferrina sulle infezioni batteriche. Infatti, il diverso rapporto tra ferro e lattoferrina svolge un ruolo importante nello stile di vita di diversi batteri in quanto il ferro libero, dovuto alla completa saturazione in ferro della lattoferrina, modula l’aggregazione e la formazione del biofilm. Una saliva con numerosi batteri in forma aggregata è tipica di soggetti senza carie, mentre quella con scarsi aggregati è tipica di soggetti con carie[13].
Inoltre, in individui affetti da gengivite e parodontite, l’elevata concentrazione di ferro e la presenza di emina induce la moltiplicazione di microorganismi che, a loro volta, sintetizzano le proteasi con cui degradano la lattoferrina[20][21]. La degradazione della lattoferrina a causa delle proteasi batteriche potrebbe essere responsabile, in vivo, della ridotta o assente attività della Lf. Occorre, tuttavia, ricordare che i risultati sull’associazione tra la concentrazione della lattoferrina nella saliva e le patologie microbiche del cavo orale possono essere influenzati dalla procedura sperimentale, dal flusso salivare, dalla presenza o assenza di ferro disponibile, dalla presenza di frammenti di lattoferrina derivanti dalla digestione enzimatica batterica, dall’età e dal sesso del soggetto e, pertanto, devono essere ben valutati.
Risulta evidente, quindi, seguire con attenzione le linee guida specifiche, prima di procedere alla raccolta dei campioni di saliva, al fine di minimizzare eventuali errori[22]. In particolare, cibi e bevande non devono essere assunti almeno 2 ore prima del prelievo e le bevande alcooliche 24 ore prima, al fine di evitare la non attendibilità e la non ripetibilità dei risultati[23].
Funzioni
La saliva svolge molteplici funzioni, prima fra tutte la difesa nei confronti dei patogeni orali. Il ruolo che svolge la saliva all'interno del cavo orale può essere così riassunta:
Diluizione ed eliminazione degli zuccheri;
Capacità tampone, bilanciamento demineralizzazione/remineralizzazione;
Azione di detersione per l'allontanamento dei batteri non ancora adesi, trasporto degli ioni calcio, fluoro e fosfato in tutto il cavo orale;
Attività antimicrobica per la presenza di enzimi quali lisozima, lattoferrina, ione tiocianato, anticorpi specifici (IgA, IgG, IgM), sistema mieloperossidasico.
La variazione del flusso salivare può essere influenzata da numerosi fattori fisiologici e patologici, reversibili o irreversibili. La saliva gioca quindi un ruolo cruciale nel mantenimento della salute delle strutture del cavo orale, partecipa alla formazione del bolo alimentare come parte attiva nel processo di digestione degli alimenti e protegge il cavo orale da possibili infezioni. Inoltre, studi su di essa permettono di determinare i marcatori di malattie sistemiche, intercettare l'assunzione di droghe e farmaci ormonali.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ipedia.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer giu 16, 2021 6:53 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... comune.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dal gruppo:
Acido Ascorbico, "ALIMENTO ESSENZIALE"
https://www.facebook.com/groups/4217695 ... 5248054173

Mauro Bizzo
Ci tenevo, dopo tanto tempo, a ringraziarti Genre Franco per l'opera di informazione che fai sugli alimenti essenziali.
Ti ho conosciuto sul forum di Luogocomune, ho letto tanto, ho intrapreso il percorso di integrazione e da quel giorno sto sempre bene!!
Mai più un raffreddore, influenza, tosse, febbre... Niente!!

Genre Franco
Ciao Mauro Bizzo,mi fà moltissimo piacere conoscerti, ma sopratutto sapere che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" ti hanno mantenuto in SALUTE come è stato per me. Quindi ti devo ringraziare per avermelo fatto sapere in modo che le persone in dubbio sappiano cosa li aspetta facendo come noi. ------continua------>

Genre Franco
Ti ringrazio anche del riconoscimento della mia costanza, che ho certezza ne conosci anche lla motivazione. Riguardo al forum Luogocomune che sono certo tu continui a seguire, in questo giorni ho passato le 200.000 (duecentomila) visite con mia grande soddisazione. Grazie ancora ed alla prossima. ciaoooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... comune.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar giu 22, 2021 11:25 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... apelli.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Avendo certezza che il più delle persone che ringrazio abbiano la costanza di leggere queste mie considerazione che documento ogni volta, non abbiano letto sulla PERDITA DEI CAPELLI, un fatto che tocca moltissime persone, le quali sperano di ovviare questo problema cambiando sopratutto gli shampoo, ma che in effetti questi servono solo a chi li produce, che però non hanno rilevato la importanza della ACIDOSI su questa PERDITA.
Ormai abbiamo capito che il mondo è TUTTO "clientelare" e NON PER LA SALUTE UMANA.
La parte dell'articolo che voglio sottolineare, quindi portare a conoscenza di chi non lo ha rilevato, è:
"L'ACIDOSI TISSUTALE rappresenta la causa fondamentale della maggior parte di disturbi legati alla vita moderna alle ossa alle articolazioni ai tendini ed ai problemi di ernia del disco.
Solo con un valore pH del sangue tra 7.35 e 7.45 il corpo può essere sano e vitale. Naturalmente l'organismo dispone del cosidetto sistema cuscinetto per trattenere le ondate ACIDE., ed evitare che avvengano alterazioni importanti dei valori del pH ematico. Affinchè funzioni il sistema cuscinetto l'organismo rilascia sostanze minerali alcaline per neutralizzare gli ACIDI. Le nostre abitudini alimentari causano tuttavia un'ACIDOSI permanente che determina, nel tempo, l'esaurimento delle riserve di minerali e l'inefficienza del sistema cuscinetto. In questo modo gli ACIDI eccedenti non possono più essere neutralizzati e depositandosi nei tessuti, provocano una serie di sintomi non peculiari come ad esempio:
1) APPARATO GASTRO-ENTERICO: pirosi ed iper-ACIDITA' gastrite sensazioni di pienezza dispepsia, flautolenza, sonnolenza postprandiale.
2) CUTE: seborrea eczemi, eruzioni cutanee, micosi, PERDITA DEI CAPELLI, nervosismo, astenia, cefalee.
3) APPARATO OSTEO ARTICOLARE: dolori muscolo scheletrico, infiammazioni (artriti) osteoporosi.
4) SISTEMA ENDOCRINO: disfunzioni tiroidee, alterazioni della tolleranza glucidica, irregolarità mestruali."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cidosi.htm

che la pagina si trova sotto in oggetto. La stessa pagina scrive
"Mi permetto di riportare alcune parti dell'articolo che ritengo molto importanti:
"Che cosa succede ai sistemi di drenaggio?
Il sistema linfatico neutralizza ciò che può, ma se esso è sovraccarico ed i suoi vasi non drenano correttamente l'ACIDO si accumula nel tessuto connettivo. Inoltre pare che per far liberare i tessuti dall'ACIDO significa in pratica riportarlo nel sangue. In tal modo si innesca un circolo vizioso di prelevamento ancora maggiore di minerali alcalini con ulteriore sovraccarico degli organi di filtro che sono il fegato ed i reni.
I più frequenti malesseri acuti o ricorrenti derivano o dalla mobilizzazione delle riserve di minerali alcalini nel tentativo di prevenire la distruzione oppure da tentativi urgenti di disintossicazione del corpo.
L'ACIDOSI= ECZEMI, infiammazioni. polipi, cistiti, calcoli, noduli, fibromi ecc.".

Questa è una parte dell'articolo molto esplicativo sul BICARBONATO DI SODIO, che smentisce in modo chiaro e competente le falsità che personalmente ho rilevato nelle informazioni dei siti medici.
Lascio a voi rilevarlo personalmente dalla pagina che riporto sotto documentando la sua esistenza, che a volte come per incanto sparisce,"
Però la parte che ritengo più interessante dell'articolo è questa:
"La pagina riguardo al BICARBONATO DI SODIO recita
"L'acidosi non si cura con gli antiacidi ma con il CIBO NATURALE e NON CIBO DELLE INDUSTRIE.

Se paragonassimo il nostro corpo ad un acquario e le nostre cellule a pesci immersi in fluido che trasporta il ciboe rimuove le scorie, non penseremmo mai di sporcare l'acqua con ogni genere di sostanze tossiche, come sostanze chimiche o cibi acidi! Avendolo fatto da anni, è arrivato il momento di risolvere definitivamente il problema, cambiare l'acqua! Dobbiamo ripulire il nostro ambiente interno.
Gli antiacidi, ossia i farmaci come l'omeprazolo (e i suoi derivati) o la ranitidina, sono tra i più venduti al mondo, quando si assumono si ignorano i messaggi che il corpo invia, cioè che l'ACIDOSI è la causa di qualsiasi malessere come effetto di una mancanza di BICARBONATO DI SODIO che funge da tampone alcalino.
Questo sale viene prodotto già all'interno della bocca dalle ghiandole salivari, e viene secreto anche dalle cellule epiteliari della parete gastrica. Infatti nello stomaco per ogni molecola alcalinizzante di BICARBONATO DI SODIO prodotta viene prodotto col CIBO NATURALE ingerito, Il BICARBONATO DI SODIO sale verso la superficie della mucosa gastrica mescolandosi al CIBO NATURALE alcalinizzandolo, mentre l'acido cloridrico va nelle scripte della mucosa gastrica, che sono le cavità profonde alle quali il CIBO NATURALE non arriva. Quindi, l'acido cloridrico nello stomaco è la dimostrazione che il CIBO NATURALE è stato, parzialmente o totalmente alcalinizzato, esso non è la causa della digestione, come sostenuto dalla "medicina ufficiale", ma la conseguenza!

Il valore pH
Il pH in medicina è l'unità di misura attraverso la quale si determina l'ACIDITA', la NEUTRALITA' e l'ALCALINITA' di un liquido organico. I valori di pH pari a 7 corrispondono alla neutralità, valori inferiori a 7 indicano ACIDITA' e valori superiori a 7 indicano ALCALINITA'/BASICITA'.
Per la nostra salute, l'equilibrio tra sostanze acide ed alcaline, ambedue necessarie per la regolazione metabolica, rappresenta un fattore fondamentale: questo fatto viene troppo spesso sottovalutato. Tra l'altro dal grado di ACIDOSI TISSUTALE dipende spesso l'efficacia e la produzione di ormoni ed enzimi (cioè prodotti dell'organismo stesso)

L'ACIDOSI TISSUTALE rappresenta la causa fondamentale della maggior parte di disturbi legati alla vita moderna alle ossa alle articolazioni ai tendini ed ai problemi di ernia del disco.

Solo con un valore pH del sangue tra 7.35 e 7.45 il corpo può essere sano e vitale. Naturalmente l'organismo dispone del cosidetto sistema cuscinetto per trattenere le ondate ACIDE., ed evitare che avvengano alterazioni importanti dei valori del pH ematico. Affinchè funzioni il sistema cuscinetto l'organismo rilascia sostanze minerali alcaline per neutralizzare gli ACIDI. Le nostre abitudini alimentari causano tuttavia un'ACIDOSI permanente che determina, nel tempo, l'esaurimento delle riserve di minerali e l'inefficienza del sistema cuscinetto. In questo modo gli ACIDI eccedenti non possono più essere neutralizzati e depositandosi nei tessuti, provocano una serie di sintomi non peculiari come ad esempio:
1) APPARATO GASTRO-ENTERICO: pirosi ed iper-ACIDITA' gastrite sensazioni di pienezza dispepsia, flautolenza, sonnolenza postprandiale.
2) CUTE: seborrea eczemi, eruzioni cutanee, micosi, PERDITA DEI CAPELLI, nervosismo, astenia, cefalee.
3) APPARATO OSTEO ARTICOLARE: dolori muscolo scheletrico, infiammazioni (artriti) osteoporosi.
4) SISTEMA ENDOCRINO: disfunzioni tiroidee, alterazioni della tolleranza glucidica, irregolarità mestruali."

Questo però modifica i giochi con i due siti della "medicina allopatica", in quanto e dato che il mio corpo si AUTOPRODUCE il BICARBONATO DI SODIO, sia nelle ghiandole salivari che dalle cellule epiteliari della parete gastrica, quanto dichiarato dai 2 siti è FALSO:
Il sito HUMANITAS dichiara:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
Devo dire che al riguardo, avendo capito gli INGANNI perpretati da un secolo, una mia pagina recita:
"
Mi sento di dover giustificare questa mia dichiarazione:
"SE UN LEONE MI MANGIA MUORE"
e lo faccio subito in quanto ciò che circola nel mio SANGUE dall'inizio della mia vita, la medicina lo dichiara VELENOSO, e se è VELENOSO nel mio SANGUE, di conseguenza sono VELENOSE anche le mie CELLULE, quindi la mia carne e di conseguenza anche i miei ORGANI.

Sappiamo però che ciò che circola nel mio SANGUE, quindi nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, circola anche nella LINFA dei VEGETALI.
Questo perchè ANIMALI e VEGETALI sono FRATELLI.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eABCDK.htm
Mi permetto di dichiararlo in quanto dobbiamo partire dal fatto che la medicina dice che se vuoi ingoiare "vitamina C", ACIDO ASCORBICO, devi ingoiare frutta e verdura.
Come sappiamo allora, ed è chiaro che la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO detto "vitamina C", viene fatta da TUTTI gli esseri viventi sia del REGNO VEGETALE, che del REGNO ANIMALE escluso proprio solo l'Homo Sapiens. Non è vero, anche 5 (cinque) altre specie, che con un disegno ce ne informa un chimico, il dottor Irwin Stone. Ma lasciamo stare, basta ed avanza parlare dell'Homo Sapiens, specie della quale faccio parte anch'io.
Quindi abbiamo dovuto capire che la SPECIE UMANA e poche altre SPECIE animali, l'ACIDO ASCORBICO non se lo AUTOPRODUCONO, ed i motivi si possono solo immaginare, in quanto la certezza del perchè l'abbiamo persa non ci sarà MAI.
Però una certezza esiste, ed è che l'AUTOPRODUZIONE per ogni individuo di TUTTI gli altri esseri viventi esiste, quindi basta questa consapevolezza per capire che questa AUTOPRODUZIONE è importante, altrimenti perchè l'AUTOPROFUZIONE?
Dobbiamo quindi dedurre che se l'ACIDO ASCORBICO causasse anche un solo danno a questi esseri viventi TUTTE queste specie si sarebbero ESTINTE.

L'ACIDO ASCORBICO, è il primo degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono dichiarati TOSSICI dalle medicine, in quanto stabiliscono che la SPECIE UMANA, mancando della AUTOPRODUZIONE, possa ingoiarne, come da documentazione, SOLO 60 milligrammi al giorno, pari al contenuto di una arancia.
Con i 60 milligrammi è stato fino a poco tempo fa, tanto che sono certo che pochi addetti ai lavori sono stati informati dei 1000 milligrammi di adesso, quindi 1 grammo al giorno, ed ecco che per i medici è ancora valevole oggi giorno il valore di 60 milligrammi al giorno, dimostrando così la DEMONIZZAZIONE da chi si interessa della SALUTE della nostra specie.
Inoltre le informazioni date dalle farmacie e non solo, è CAUSA DI CALCOLI RENALI e non solo.
Tanto che stabilirono una RDA (Razione Massima Raccomandata) per gli adulti, e sono arrivati a stabilire quantità che variano tra i 45 e i 75 milligrammi di ACIDO ASCORBICO (vitamina C) al giorno in quanto con dosi maggiori dichiarano che diventa TOSSICO e causa i calcoli renali ed altro ancora.
Come si può rilevare dalla pagina salvata, fino al 18 marzo 2009 il valore è stato di 60 milligrammi ed aumentato nel tempo fino a raggiungere il valore di 1 grammo odierno.
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagi ... 5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

Come può esistere una così grande differenza di quantità giornaliera consigliata in 60 milligrammi, in rapporto ai 20 grammi al giorno denunciati dagli SCIENZIATI del secolo scorso, ingoiati da Irwin Stone per più di 50 anni, possono rendere l'idea della IMPOSTA TOSSICITA' di questa polverina bianca da parte di questi personaggi della OMS. Irwin Stone su un suo libro scrive:
"I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario di feedback, che aumenta la sintesi di acido ascorbico da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un’importante fattore nell’assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei recenti studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di acido ascorbico che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali, produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf

dalla pagina
:http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... LENOSI.htm
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-m ... -di-sodio/

Mentre
mentre il sito dell'AIRC riporta:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni ... icarbonato

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lleusi.htm

A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
Consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cosi."
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cidosi.htm
A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
Consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cose.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... apelli.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar giu 22, 2021 11:26 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... acorsa.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici
Dalle notifiche…
https://www.facebook.com/groups/8926717 ... &ref=notif

Franco Genre
Amministratore
· 4 h ·
Mancano alcuni giorni allo scadere dei miei primi 81 anni. Mancano anche alcuni giorni ai miei primi 29 anni che ingoio costantemente gli "ALIMENTI ESSENZIALI" ACIDO ASCORBICO e SELENIO, e queste sono le mie condizioni attuali si SALUTE. Devo premettere che questi video non li faccio per vanto od arroganza, ma per aggironarvi dei risultati ottenuti ingoiando questi "ALIMENTI ESSENZIALI" costantamente ogni giorno. Mi permetto di rammentervi che nel 2016 ho subito due interventi di laparoscopia ai reni per togliere delle voluminose cisti. Dopo il secondo intervento una INFEZIONE da punto metallico dimenticato sottopelle dal chirurgo. Esattamente un anno e due giorni dopo il primo intervento di laparoscopia, dopo un blocco intestinale ho subito un intervento dove mi è stato asportato un tunore al colon applicandomi una STOMIA levatami poi circa tre mesi dopo, che mi ha debilitatto non poco. Ho evitato sia la chemio che la radio, ma ingoiando costantemente quello di cui vi parlo ogni giorno, ed eccomi quì solo per dimostrarvi la mia SALUTE e nulla più. Non mi interessano i complienti o i "mi piace", ma mi interessa la vostra comprensione degli imbrogli a cui siamo sottoposti ogni giorno.
ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... acorsa.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar giu 22, 2021 12:37 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ratori.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838 ... 265650331/

Il membro Mariella Lentini, disinformata sulla vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) ha paura addirittura di farsela AUTOPRODURRE esponendosi al sole, quindi chiede consigli.

Mariella Lentini
1 giugno alle ore 07:10 ·
Ciao a tutti. Ho la vitamina D bassa. Vorrei evitare integratori e avvalermi di cibi ed espormi al sole. Consigli?

Genre Franco
Ciao Mariella Lentini, scusa per il ritardo, ma siamo fuori sede ed esattamente a Rimini e fino al 14 giugno non si riprende. Però è giusto darti una risposta. Prima di tutto devi sapere cosa sono i così detti "integratori" in quanto è una informazione che ti manca. ------continua------>

Genre Franco
Sono chiamati dal sistema "integratoi" tutto ciò che è nel tuo sangue, e questo te lo dice il medico, il quale ti fà fare l'esame del sague, che così facendo li dichiara importanti. continua------>

Genre Franco
Sono chiamati dal sistema "integratori" tutto ciò che è nel tuo sangue, e questo te lo dice il medico, il quale ti fà fare l'esame del sague, che così facendo li dichiara importanti. continua------>

Genre Franco
E ti pare poco? Peccato però che isieme a ciò che che è nel mio sangue vi siano anche quei farmaci anabolizzanti vietati in quanto causano solo danni. Ed è questo che probabilmente è rimasto nella tua infomazione. ------continua------>

Genre Franco
Ma perchè viene fatto questo? Semplicemente per creare quella disinformazione e quella PAURA in modo che tu eviti di ingoiare ciò che è già nel tuo sangue ottenendone la SALUTE. continua------>.

Genre Franco
Mai come ora questo lo abbiamo capito, vero? Infatti se fai mente locale di queste paure ne ricorderai moltissime. Non solo, ma la confema che questi "integratoi sono nel tuo sangue te lo dice il Ministero della Salute con un file che li elenca tutti. ------continua------>

Genre Franco
La riprova ci viene dal fatto che con la RGR (Razione Gionaliera Raccomandata) il Ministero della Salute li elenca tutti, quelli conosciuti che sono: "A questo punto una domanda: QUANTE INFORMAZIONI NASCONDE IL SISTEMA PER TENERCI MALATI E SCHIAVI?
Lo vediamo insieme?
Prima di procedere ho definito chiaramente che questo SILICIO è uno degli "ALIMENTI ESSENZIALI" nel quale SONO STATO GENERATO, quindi è come tutti loro SCRITTO A LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA.
A conferma il file del Ministero della Salute della RGR (Razione Giornaliera Raccomandata", che elenca, senza ombra di dubbio, TUTTI questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che denomina INTEGRATORI, ma dato che personalmente non me la sento di dire di essere stato GENERATO negli INTEGRATORI, mi sono permesso di dare loro una denominazione che ritengo più consona alla mie esistenza al mondo, "ALIMENTI ESSENZIALI".
Questa tabella riporta tra gli altri, stabilendo dei valori massimi giornalieri ammessi nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato:
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25
...............
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagi ... 5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... minaK2.htm continua------>

Genre Franco
Natualmente i valori consigliati massimi SONO IRRISORI, quindi per la malattia, ma il fatto più importante da sottolineara è che nonostante questi facciano parte del nostro sangue sulla pagina sono denominati "integratori", come in effetti li chiama il nostro medico. ------continua------>

Genre Franco
Ma i medici fanno parte del sistema, quindi è nel loro interesse che noi non sappiamo cosa sono. E questo, alla scoperta me ne sono VERGOGNATO, in quanto dovrei ammettere che nel mio corpo e nel mio sangue circolino degli "integratori". ------continua------>

Genre Franco
E non solo, ma quando ho scoperto che TUTTI questi sono anche nel liquido seminale maschile di tutti i maschi animali al mondo, quindi anche in quello di mio padre, mi sono doppiamente VERGOGNATO dovendo ammettere che sono stato GENERATO negli "integratori". Non so per voi, ma per me è così. ------continua------>

Genre Franco
Spero di essermi spiegato. Ora, Mariella Lentini, ti devo anche die che questi sali minerali e vitamine facenti parte del SANGUE degli animali e della LINFA dei vegetali e non solo, ma anche del GERME dove parte la vita vegetale, SI RICONOSCONO SOLO CON FORMULA CHIMICA e non possono essee diversi da quelli contenuti nei cibi in quanto sono NATURALI in ogni caso. continua------>

Genre Franco
Per la vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) è LA STESSA COSA, poichè è sempe COLECALCIFEOLO sia dal cibo che AUTOPRODOTTO. L'unica differenza è che per l'AUTOPRODUZIONE è necessario esporsi al sole, ed è necessario che ci sia ogni giono. ------continua------>

Genre Franco
Nello specifico della vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) mi pemetto di riportare la dose giornaliera consigliata da molti specialisti, uno dei quali ed il più conosciuto il dotto Coimba che dice; continua------>

Genre Franco
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita. ------continua------>

Mariella Lentini
signor Franco ringrazio mi basterebbe una risposta semplice e sintetica, quali cibi mangiare e quanto sole prendere e in che modo?

Genre Franco
Però mia cara Mariella Lentini, ognuno è libero di comportarsi come meglio crede e secondo le sue pesonali informazioni, le quali personalmente riporto documentate e non chiacchiere al vento. continua------>

Genre Franco
I cibi che contengono vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) SONO tutti GLI ESSERI VIVENTI DATO CHE TUTTI SE LA AUTOPRODUCONO COME LA SPECIE UMANA. Mentre al sole ti esponi qundo vuoi. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ratori.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio giu 24, 2021 10:07 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eresti.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Riguardo alle "creme solari" oggetto dell'articolo, e non solo quelle, ma a TUTTE le creme in commercio, per qualsiasi ragione si dice siano prodotte, la prima cosa NATURALE che mi viene da fare è chiedere:
"LE MANGERESTI?"
Sono certo che la risposta è una sola_
"NO, perbacco"
NO!?!?!?!?!?!?
Ma perchè NO?
Anche la tua risposta ti viene NATURALE, perchè sai benissimo che in queste creme ci mettono di tutto e di più, fuorchè di buono, anche prodotti CANCEROGENI, quindi VELENI.
Certo, l'unico fine di queste creme e non solo delle creme, ma di moltissimi altri prodotti tipo i dentifrici, è quello di
DIMINUIRE LA POPOLAZIONE MONDIALE.
Mai è stato così chiaro come oggi con il "coronavirus".
Infatti Bill Bates, nella sua ingenuità lo ha dichiarato apertamente, o no?
E' da circa un secolo che il fine dei personaggi della medicina è questo.
La mia "sterilizzazzione" con i vaccini della influenza e del tetano negli anni '60, non fatta a tappeto, in quanto poi visibile, ma in percentuale ha questo fine.
Gli omosessuali, ai quali il mio maggior rispetto, le quali loro idee di omosessualità sono causate dai vaccini in tenera età.
Mi permetto di dichiararlo in quanto, al contrario del loro cervello, i loro corpi sanno benissimo perchè sono venuti al mondo, solo il loro cervello non lo sà, poichè è su questo che hanno agito i prodotti aggiunto ai vaccini.
COME LO E' PER OGNI ESSERE VIVENTE: CONTINUARE OGNUNO LA PROPRIA SPECIE.
Null'altro che questo, infatti ci si nasce NUDI, si viene a fare il proprio DOVERE e poi NUDI si ritorna da dove si è venuti.
Me lo si può contestare?
La pagina recita:
"Chiedo scusa se mi permetto, ma da questo post e per alcuni a venire vi sottoporrò un discorso che ritengo molto importante e la VERA RAGIONE per la quale noi siamo venuti al mondo:
LA CONTINUAZIONE DELLA NOSTRA SPECIE.
In proposito approfitterò di articoli cui sono venuto in possesso e che ho ritenuto importante far conoscere.
Il primo è questo che tra l'altro recita:
"Nè omo nè etero, bensì asessuale
In un momento storico nel quale si parla spesso di sesso-dipendenza e abuso di sesso virtuale, un individuo che mostra un totale disinteresse nei confronti del sesso fa notizia.
Gli esperti li chiamano asessuali, oppure 'questioning', persone, cioè, che non sanno ancora se sono eterosessuali, omosessuali o bisessuali. Non se lo sono mai chiesto semplicemente perché non sono interessati all’argomento.
Quali sono gli elementi che caratterizzano l’asessualità?
Nessuna attrazione sessuale.
Alcune persone spiegano che aver scoperto di essere asessuali è stato come 'tornare a casa', come capire davvero chi si è.
L’asessualità può essere anche confinata ad un periodo della vita."
Risponde l'Esperto: Dott.ssa Sara Salzano Psicologa Specializzata in Psicoterapia Cognitivo- comportamento e Neuropsicologia

"Il "questioning" è un fenomeno relativamente nuovo che allo stato attuale NON HA ANCORA TROVATO UNA CHIARA COLLOCAZIONE, sia dal punto di vista scientifico che sul piano sociale.
La RICERCA al riguardo è molto limitata, sebbene l'interesse accademico stia notevolmente aumentando. Le problematiche principali risultano legate ad una DIFFICOLTA' DI CLASSIFICAZIONE DELç FENOMENO. ovvero se si tratti di un orientamento sessuale o se rappresenti la mancanza di un orientamento sessuale.
Questa confusione classificatoria fa si che l'unica strategia di identificazione dei soggetti appartenenti alla categoria sia quella della AUTO-DEFINIZIONE, che per sua natura non è scientificamente affidabile.
Sul versante sociale, al contrario si fa sempre più forte la spinta delle persone che si dichiarano asessuali a rivendicare il proprio modo di essere senza che ciò richieda un inquadramento diagnostico o categoriale. Percependo il proprio comportamento come la naturale rappresentazione del loro mondo interiore, non sentendo la necessità di una indagine che identifichi i meccanismi che sono alla base della loro condizione.
Come sempre però il DIBATTITO RIMANE APERTO ed essendo abbastanza recente sicuramente ci riserverà interessanti evoluzioni.

ORA, LETTO LA OPINIONE DI UN ESPERTO, MI CHIEDO:
IN CHE MONDO SIAMO FINITI?
NON POSSO DIMENTICARE LO SCOPO DELLA NOSTRA VENUTA AL MONDO.....
COME POTRO' MAI PENSARE DI AVERE CRESCIUTO UNA PERSONA VENUTA AL MONDO PER LA MIA CONTINUAZIONE DELLA SPECIE E POI INVECE, COL TEMPO, MI RITROVO CHE, SENZA AVER SBAGLIATO MAI, HO LA SORPRESA DI VEDERE LA ESTINZIONE DELLA MIA SPECIE?
COME POSSO SOPPORTARE SENZA FIATARE QUESTO STATO DI COSE?
VI SARA' PURE UN MOTIVO PLAUSIBILE CHE GIUSTIFICHI QUESTE DEVIAZIONI, VERO?
SE LA CAUSA NON E' IL CIBO, QUALE POTRA' MAI ESSERE?
RITENGO CHE QUESTO STATO DI COSE NON SIA NORMALE, E CHE QUINDI CERCANDONE LA CAUSA, SONO CERTO CHE QUESTA NON PUO' ESSERE CHE DA CIO' CHE L'INDIVIDUO INGOIA O GLI SI INIETTA NEL CORPO.
MI PERMETTO DI DIRLO, IN QUANTO IL CORPO DI OGNI ESSERE VIVENTE E' FATTO PER AUTOGUARIRSI, COMPRESO L'HOMO SAPIENS.
QUINDI LA CAUSA O E' IL CIBO, PER QUELLO CHE E' AGGIUNTO DI NON NATURALE, OPPURE I VACCINI, I QUALI CONTENGONO CIO' CHE NON E' NATURALE.
Per chi riesce a capirlo, non mi permetto di dare consigli. ma lascio che ognuno tiri le sue conclusioni personali e si comporti di conseguenza.
In poche parole, "a buon intenditor".
L'autore che scrive l'articolo (non sò se per INCOMPETENZA o per DISINFORMAZIONE) IPOCRITAMENTE .riporta:
"Il fenomeno della denatalità non sembra episodico, ma perdura da anni e presenta un trend negativo. Da più parti si intravede la causa principale nella crisi economica, a cui si aggiunge la difficoltà per i giovani di un lavoro stabile, la mancanza di strutture del welfare destinate al sostegno della maternità, l’insufficienza degli asili nido e soprattutto la difficoltà per le donne di conciliare il lavoro in casa con quello retribuito.
Secondo me invece la causa principale consiste in un fatto culturale. La sfiducia nel futuro e soprattutto nella comunità, intesa come famiglia, scuola, società ha favorito un ripiegamento su se stessi, che induce ad una visione individualistica dell’esistenza ed alla creazione di nuovi valori, quali l’affermazione professionale, anche da parte delle donne, la libertà e l’indipendenza, intesa non tanto come non volontà o incapacità di assumersi delle responsabilità, quanto come desiderio di non avere legami duraturi.
Il fenomeno nuovo dell’invecchiamento della popolazione comporta il grave rischio dell’invecchiamento della società, con un peggioramento economico e culturale, con la mancanza di ricambio generazionale, oltre alla perdita di identità e di valori di un popolo e di una civiltà, in quanto destinati a sparire. Esso inoltre può generare nel medio periodo tensioni fra le varie generazioni, causate innanzitutto da una sproporzione tra i pochi che pagano i contributi, rispetto ai più che ricevono la pensione."

Chi sarà quel politico che a suo tempo ci ha VENDUTI alle case farmaceutiche ed ha permesso loro che ci usassero come CAVIE?
Non importa il loro nome, ma importa averlo capito.
Si dice che TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE ed è quanto stà avvenendo ora.
E' di questi giorni che l'ISTAT ha comunicato per l'ennesima volta che le nascite della popolazione italiana è in forte calo!!!
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ecchia.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eetero.htm

Però ormai abbiamo capito che il fine è UNO SOLO:
DIMINUIRE LA POPOLAZIONE MONDIALE-
Si pensi solo ai bambini che diventano AUTISTICI, o con altri problemi, che non continueranno mai LA LORO SPECIE.
Inoltre il tutto è fatto sulla SALUTE al trui.
MI consola il fatto che nessuno di loro si porterà mai dietro NULLA, e sono anche certo che nell'aldilà NON AVRANNO MAI ALCUN PREMIO, in quanto:
"POLVERE ERI E POLVERE RITORNERAI, E NEMMENO SULLA TERRA SARANNO MAI RICORDATI.
Che brutto castigo.
Ora, chiedo scusa, ma ritengo che ci volesse, ritorniamo alla "creme solari" oggetto dell'articolo.

E' TUTTO UNA MENZOGNA, all'apparenza l'autore sembra dedicarsi alla ricerca del migliore prosotto in commercio, ma poi scende ad inutili compromessi, che purtroppo noi abbiamo scoperto.
Infatti neanche l'articolo ti dice invece che se tu ingoiassi queste creme ti farebbero meno male in quanto nella trachea lunga circa 30 centimetri, nella quale i SENSORI segnalano l'intruso alle DIFESE IMMUNITARIE, le quali si precipitano per ovviare all'inconveniente
Di conseguenza non ti dico neppure che spalandole sulla tua pelle, i PORI, questi VELENI li immettono direttamente nel tuo sangue, senza alcuna difesa, in quanto attraverso questi PORI possono entrare indisturbati.
Anzi ti dicono che a causarti i tunire della pelle sono i raggi solari, mentre questo è completamente FALSO, in quanto a causarti questi tumori sono appunto i contenuti di queste creme che NON INGOIERESTI MAI.
Che non sia il sole a causare tumori lo conferma il fatto che il sole è lì da un tempo indefinito e che se avesse potuto causare tumori, la specie umana non esisterebbe più.
Un video poi te lo dice chiaramente, quello di Massimo Mazzucco:
"video importante per il cancro e big pharma da inviare a chi è malato di cancro
come giustificano che secondo questo video parlando di cancro,
che nel 1900 i casi di questa malattia erano di una persona su 20,
nel 1940 una su 16, nel 1970 una su 10, nel 2000 una su 3,
ma pare che il LATTE ED I LATTICINI siano ALIMENTAZIONE DELL'UOMO
DA MILIARDI DI SECOLI e ci si accorge solo ora che sono NOCIVI?
Video di Massimo Mazzucco gestore del forum Luogocomune
http://www.youtube.com/watch?v=1RUrIO3E ... re=related
http://www.youtube.com/watch?v=2HUkgEhF1UQ
a 20 minuti parla dei dottori che si corrompono già alle università.
.
a 24 minuti
Ci sono gruppi su internet che sembrano imparziali e disinteressati, gruppi di pazienti, che vogliono solo il meglio di quello che è giusto per loro ed alla fine scopri che sono finanziati al 100% da una società farmaceutica.
a 24.30 minuti
Negli ultimi anni Big Pharma si è insinuata nel normale rapporto fra medico e paziente e ha trovato un modo nuovo per aumentare le vendite, puntando direttamente al paziente, in modo indipendente sopratutto attraverso la pubbicità televisiva. Gliettetti collaterali includono dolori, gonfiori, pruriti nella zona dell'iniezione, febbre, nausea, capogiri, vomito e svenimenti.
L'anno scorso sono state scritte da 3 a 5 miliardi di ricette nei soli Stati Uniti. E per tutti i suoi miracoli e conquiste il sogno farmaceutico ha anche lasciato disastri lungo il percorso. Le tragedie degli effetti collaterali vengono denunciate quotidianamente.
Quello che ho scoperto dopo aver analizzato le banche dati governative e gli articoli sulle riviste mediche specializzate ho scoperto che 784.000 persone muoiono ogni anno prima del previsto a causa della medicina moderna. 122.000 persone muoiono ogni anno a causa degli effetti collaterali conosciuti, dei medicinali prescritti.
L'industria farmaceutica è l'industria di maggiore successo nel mondo.
Quello che vogliono è che tu non guarisca perchè se tu guarisci, loro non hanno più un mercato.
Tutto quello che viene dalla natura non si può brevettare.
"Quindi non sono interessati", così si pensava una volta, ma ora dobbiamo cambiere queste opinioni, in quanto il fine è uno solo:
"DIMINUIRE LA POPOLAZIONE MONDIALE"
Concludo quindi che questa pagina detta "il Salvagente", il suo fine sia tutt'altro che quello che vuol fare apparire, e che quindi non è sicuramente la SALUTE UMANA.
Una pagina del dottor Perugini Billi il quale cita anche della bibliografia, recita:
"Negli ultimi decenni la nostra consapevolezza riguardo agli additivi chimici presenti negli alimenti è cresciuta sempre di più. Stiamo attenti a quello che compriamo e spesso aiutiamo nel dettaglio gli ingredienti di ogni prodotto.
L'industri alimentare si è adeguata alle nuove normative e sopratutto alla sensibilità del consumatore. eliminando molte sostanze nocive o presunte tali e sforzandosi di trovare delle alternative naturali. Oggi è normale vedere scritto sui vari prodotti "polifosfati", ecc. La situazione, probabilmente, migliorerà sempre di più.
Perchè non prestiamo la stessa attenzione quando compriamo un cosmetico o un prodotto per l'igiene personale? Forse perchè mangiare è diverso da spalmarci qualcosa sulla pelle? Certamente lo è! L'involucro cutaneo non ha una funzione di "accoglimento" e di "digestione" come il tratto gastro-intestinale, ma ha pur sempre una certa capacità d'assorbimento...anzi a livello cutaneo la situazione potrebbe essere peggiore perchè almeno l'intestino opera una certa selezione su quello che assorbe. L'effetto finale è che diverse sostanze applicate esternamente raggiungono i tessuti e il torrente sanguigno esattamente come fanno gli alimenti o le bevande. Ricordo che l'industria cosmetica utilizza circa 13.000 tra sostanze sintetiche e semisintetiche e molte di queste sono state poco valutate da un punto di vista della tossicità.
Per decenni ci hanno terrorizzati con la storia che il sole ci fà venire il cancro della pelle, su cui non tutti concordano. Le creme solari, forse prevengono il cancro della pelle, ma in compenso potrebbero farci venire il tumore da qualche altra parte, considerata la concentrazione di porcherie chimiche che contengono. In america l'industria del cosmetico vende creme solari con sostanze cancerogene e poi fà donazioni alla "America Cancer Society" (associazione non-profit per la lotta contro il tumore), che a sua volta raccomanda alla gente l'uso delle creme solari per prevenire il cancro. La solita storia di interessi economici che si cela dietro molto del contemporaneo terrorismo medico.
Gli industriali del cosmetico affermano che i prodotti chimici presenti nelle loro creme non vengono assorbiti all'interno del corpo, ma gli studi dimostrano il contrario; almeno quattro tra i più comuni filtri solari vengono assorbiti eccome, dato che sono stati ritrovati non solo negli strati più profondi della pelle, ma anche nelle urine. E poi, cìè da chiedersi come potrebbero funzionare certi farmaci veicolati con il cerotto (nicotina, ormoni, cadiologici)?
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... solari.htm

Dato che per noi, di "promosse" neanche una, cosa si può usare al posto di questi VELENI CANCEROGENI?
Molto semplice, ciò che già è nel tuo corpo e circola nel tuo sangue da quando sei stato CONCEPITO.
Gli "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori"
ACIDO ASCORBICO
CLORURO DI MAGNESIO
un pizzico per, in due cucchiai di acqua di rubinetto da spalmare su ogni parte del corpo, eviterai anche le rughe, mentre per la perdita dei capelli, semplice, ingoia l'altro "ALIMENTO ESSENZIALE!", il BICARBONATO DI SODIO, COSTANTEMENTE OGNI GIORNO.
Per il sole, invece un bicchiere di acqua di rubinetto, da 3 a 7 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO e basta un cucchiaino di CLORURO DI MAGNESIO, messo poi in uno spruzzino. I primi giorni esponendosi un quarto d'ora per i quattro lati, sempre spruzzando quell'acqua, ma dopo il terzo giorno, neri come il carbone non sarà più necessario.
Altra pagina recita:
"L'ACIDOSI TISSUTALE rappresenta la causa fondamentale della maggior parte di disturbi legati alla vita moderna alle ossa alle articolazioni ai tendini ed ai problemi di ernia del disco.

Solo con un valore pH del sangue tra 7.35 e 7.45 il corpo può essere sano e vitale. Naturalmente l'organismo dispone del cosidetto sistema cuscinetto per trattenere le ondate ACIDE., ed evitare che avvengano alterazioni importanri dei valori del pH ematico. Affinchè funzioni il sistema cuscinetto l'organismo rilascia sostanze minerali alcaline per neutralizzare gli ACIDI. Le nostre abitudini alimentari causano tuttavia un'ACIDOSI permanente che determina, nel tempo, l'esaurimento delle riserve di minerali e l'inefficienza del sistema cuscinetto. In questo modo gli ACIDI eccedenti non possono più essere neutralizzati e depositandosi nei tessuti, provocano una serie di sintomi non peculiari come ad esempio:
1) APPARATO GASTRO-ENTERICO: pirosi ed iper-ACIDITA' gastrice sensazioni di pienezza dispepsia, flautolenza, sonnolenza postprandiale.
2) CUTE: seborrea eczemi, eruzioni cutanee, micosi, PERDITA DEI CAPELLI, nervosismo, astenia, cefalee.
3) APPARATO OSTEO ARTICOLARE: dolori muscolo scheletrico, infiammazioni (artriti) osteoporosi.
4) SISTEMA ENDOCRINO: disfunzioni tiroidee, alterazioni della tolleranza glucidica, irregolarità mestruali."

Questo però modifica i giochi con i due siti della "medicina allopatica", in quanto e dato che il mio corpo si AUTOPRODUCE il BICARBONATO DI SODIO, sia nelle ghiandole salivari che dalle cellule epiteliari della parete gastrica, quanto dichiarato dai 2 siti è FALSO:
Il sito HUMANITAS dichiara:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
Devo dire che al riguardo, avendo capito gli INGANNI perpretati da un secolo, una mia pagina recita:
"Mi sento di dover giustificare questa mia dichiarazione:
"SE UN LEONE MI MANGIA MUORE"
e lo faccio subito in quanto ciò che circola nel mio SANGUE dall'inizio della mia vita, la medicina lo dichiara VELENOSO, e se è VELENOSO nel mio SANGUE, di conseguenza sono VELENOSE anche le mie CELLULE, quindi la mia carne e di conseguenza anche i miei ORGANI.

Sappiamo però che ciò che circola nel mio SANGUE, quindi nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, circola anche nella LINFA dei VEGETALI.
Questo perchè ANIMALI e VEGETALI sono FRATELLI.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eABCDK.htm
dalla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... apelli.htm

Il sole è un grande amico dell’uomo, se non ci fosse non ci sarebbe la vita. Aumenta la serotonina, l’ormone della felicità, permette la sintesi della vitamina D, regola il ritmo circadiano. Ma un’esposizione errata può essere molto rischiosa per la nostra pelle.
I rischi di un’abbronzatura errata ed eccessiva sono eritemi, scottature e tumori della pelle.

È oramai cosa nota, come è nota l’esigenza di ricorrere alle creme solari per proteggerci. Magari ad alta protezione, specie nei primi giorni di esposizione.E proprio a 16 solari 50+ è dedicato il test del Salvagente pubblicato nel mensile in edicola.

Vuoi leggere tutti i nomi e i risultati del test del Salvagente? Clicca sul pulsante verde qui in basso e acquista la tua copia del giornale

Sì, voglio acquistare il numero del Salvagente!
Chi rischia di più

Ci spiega Aldo Morrone, dermatologo, direttore scientifico dell’Irccs San Gallicano di Roma: “È stato dimostrato che un’esposizione cronica e periodica più intensa renda più suscettibili a sviluppare tumori non melanoma mentre esposizioni intense e intermittenti con ustioni residue, soprattutto in età infantile, predispongano di più all’insorgenza del melanoma cutaneo. Chi ha molti nei è più a rischio e dovrebbe sempre utilizzare un filtro con elevato fattore di protezione-SPF (Sun Protection Factor, Fattore di protezione solare, ndr)”.
L’impiego di filtri solari è il metodo più diffuso per proteggersi dai raggi ultravioletti. Solari a base di filtri chimici o fisici e sotto forma di creme, latte corpo, gel o olio offrono ai consumatori diversi livelli di protezione e texture. Ma quali e come scegliere?
Il primo criterio riguarda il proprio fototipo. “Il fototipo – precisa Morrone – corrisponde a un certo grado di tolleranza verso le radiazioni Uv. Per i fototipi chiari (I-II) è consigliabile usare filtri ad altissima protezione. A prescindere dalla presenza o meno di nei, il filtro va applicato su tutto il corpo poiché il melanoma può insorgere anche su cute sana”. Un punto chiave della protezione dai danni del sole è la gradualità, ma, suggerisce l’esperto, se proprio non se ne può fare a meno “nel caso di esposizioni intense per brevi periodi è consigliabile l’uso filtri solari con SPF elevato, con applicazione in copiosa quantità ogni 2 ore per poi riapplicarlo dopo l’immersione in acqua anche se si tratta di filtri water resistant”.
Morrone: “Meglio controllare l’Inci delle creme solari”

La vera alternativa è tra l’impiego di filtri fisici o chimici. I primi agiscono riflettendo e disperdendo la radiazione Uv e secondo il dermatologo “sono preferibili nei bambini e nei pazienti con atopia, allergie ed ipersensibilità cutanee. I filtri chimici invece agiscono assorbendo la radiazione Uv e la riflettono sprigionando calore; sono più economici ma frequentemente danno luogo a fenomeni di ipersensibilità. Studi di laboratorio indicano che alcuni filtri chimici, e in particolare l’oxybenzone, possano aver un comportamento simile a quello degli ormoni umani”.
“In generale – conclude Morrone – bisogna controllare sempre l’Inci (la lista degli ingredienti, ndr) e scegliere la formulazione più semplice che contenga il minor numero di elementi”. Ed è quello che abbiamo fatto nelle prossime pagine dove abbiamo messo a confronto 16 prodotti di latte o crema con SPF 50 mettendo in evidenza i filtri solari e altri ingredienti dubbi.
I risultati del nostro test

Nessun eccellente, né ottimi. Difficilmente un nostro test si è concluso con tanti voti negativi come quello che trovate in edicola questo mese. Il miglior prodotto tra quelli testati si è limitato a un “buono” penalizzato dall’utilizzo di nanoparticelle. Per gli altri abbiamo dovuto fare “di necessità virtù”, cercando di trovare i “meno peggio” tra interferenti endocrini, fenossietanolo e altre sostanze indesiderate.
Filtri fisici

I filtri fisici sono principalmente due: il biossido di titanio e l’ossido di zinco. Riflettono la radiazione solare ma sono poco accettabili esteticamente perché nella loro applicazione lasciano una patina bianca sul corpo. Si tratta di un inconveniente a cui la scienza è corsa ai ripari con le versioni “nano” di queste sostanze. Dal punto di vista della tutela della salute il tema è controverso e c’è chi paventa il rischio penetrabilità nella pelle delle nanoparticelle. Inoltre, il biossido di titanio è considerato cancerogeno se inalato e nelle ultime settimane l’Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, ha concluso che la sostanza, come additivo alimentare, non può più essere ritenuta sicura.
Filtri chimici

Tra i filtri chimici riscontrati nella lista degli ingredienti abbiamo messo in evidenza quelli dubbi. Tra questi l’oxybenzone (nell’Inci indicato come benzophenone-3), l’octocrylene e l’homosalate. Tre dei sei filtri per i quali la Food and Drug administration negli Usa aveva rilevato un assorbimento da parte della pelle e una permanenza nel flusso sanguigno anche per molto tempo. In particolare, per l’oxybenzone e l’homosalate a marzo 2021 il Comitato scientifico per la sicurezza dei consumatori Ue (Cssc) ha proposto livelli di concentrazione massimi più bassi di quelli attuali. Tra i filtri Uv evidenziati nei prodotti confrontati ci sono quelli considerati probabili interferenti endocrini. Di questa categoria di sostanze ne parliamo nel paragrafo successivo dedicato al tema.
Se invece parliamo di filtri chimici, ci sono anche versioni nanometriche che non abbiamo mancato di segnalare: è bene ricordare che la normativa li vieta nelle applicazioni che possano comportare un’esposizione dei polmoni per inalazione.
Probabili interferenti endocrini
Sono numerose le sostanze allo studio rispetto alla potenziale interferenza endocrina che provocano effetti avversi sulla salute umana. Abbiamo fatto riferimento a quelle contenute in un elenco di 28 molecole (di cui 14 con valutazione prioritaria) sulla base di una valutazione scientifica dei rischi effettuata dal Cssc. Tra gli ingredienti individuati in questo gruppo troviamo alcuni filtri solari chimici più usati come il benzofenone (oxybenzone), il 4-methylbenzylidene camphor, l’ethylhexyl methoxycinnamate, l’homosalate e l’octocrylene.
Sostanze allergizzanti

La normativa europea ha individuato 26 sostanze a rischio allergia. Si tratta principalmente di fragranze ed estratti vegetali ma anche di conservanti come il benzyl alcohol. I profumi (“parfum” o “fragrance” nell’Inci, l’elenco degli ingredienti) sono stati riscontrati in tutti i prodotti tranne Equilibra e Garnier. Potrebbe trattarsi di sostanze contenenti allergeni in quantità così minime da non dover essere per legge dichiarate in etichetta.
Peg

I Peg o polietilenglicoli sono derivati dell’ossido di etile e potrebbero contenere la molecola del diossano, giudicata pericolosa per la salute. Inoltre, sono accusati di rendere la pelle permeabile da agenti esterni e sostanze sgradite. Meglio evitarli nelle creme solari.
Altri ingredienti sgraditi

Sul fenossietanolo il dibattito è aperto: i dubbi riguardano la sua tossicità e l’interferenza con il sistema ormonale. La trietanolammina può produrre le pericolose nitrosammine mentre beheneth-25 e ceteareth-20 sono due etossilati: come i Peg il rischio è che rilascino residui di diossano.
Abbiamo segnalato le sostanze contenenti alluminio, un metallo riconosciuto come potenzialmente pericoloso per l’uomo. Si tratta di molecole sicure ma non dimentichiamo che sono numerose le fonti di esposizione dell’uomo a questo metallo.
Il dimethicone, invece, è un silicone che crea una pellicola sulla pelle (impedendone l’idratazione) ed è considerato poco biodegradabile, dunque poco amico dell’ambiente. Sempre sotto questo punto di vista, dito puntato verso quelle sostanze nemiche degli organismi acquatici come l’hydroxyacetophenone e gli Edta.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eresti.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun giu 28, 2021 7:41 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eonore.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

E' un vero ONORE proporvi quanto ho rilevato ieri in data 18/06/2021 nei gruppi che gestisco con molto piacere con diversi profili di un'unica persona, la mia.
Cambia il nome, ma la foto mia è sempre la medesima, oppure con altri profili dove altre foto, sono con la mia adorata Franca.
Proprio ieri ho ricevuto un messaggio su messenger di Linda Tronci che scrive:
"Le rose non possono essere brutte.
Le rose sono luminose anche quando appassiscono"

ed io le rispondo
"Questo lo penso di mia moglie Franca. GRAZIE ciaooo Franco"

Sui forum, sui quali scrivo da molti anni. invece sono conosciuto come
Genfranco

Ora vi sottopongo di facebook questo sotto, che trovate su 6 gruppi di 12 da me aperti

Cloruro di magnesio, i veri amici
https://www.facebook.com/groups/892671707425090/
Acido Ascorbico (ALIMENTO ESSENZIALE)
https://www.facebook.com/groups/acidoascorbico/
Acido Ascorbico Pregi e Difetti
https://www.facebook.com/groups/1415891408656788/
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838840860425/
ACIDO ABSCISSICO un ORMONE AUTOPRODOTTO da tutti gli esseri viventi, ISSIMO
https://www.facebook.com/groups/2666566606791259/
"AROMI" o "AROMI NATURALI" nei CIBI non da vie delle indie ma dal petrolio
https://www.facebook.com/groups/622813555281134/
Vi devo anche dire che non basta leggere la pagina, che per avere la chiara idea di quanto propongo, ma è indispensabile cliccare su questo link dove Vi appare anche la grafica che ha il suo peso.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eonore.htm

1
come Genre Franco mettendo il mouse sulla parola Amministratore
di
Genre Franco
Amministratore, appare
"Genre e altri 5 gestiscono le iscrizioni, i moderatori, le impostazioni e i post per La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando. Questo badge è visibile solo ai membri del gruppo"


2
mettendo il mouse invece sulla tazzina fumante si potrà leggere
"Avvia spesso conversazioni
Genre e Franco hanno ottenuto questo badge creando regolarmente discussioni significative con i loro post ina La vitamina S3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE"come e quando."



3
come per Genre Franco mettendo il mouse sulla tazzina con caffè fumante
di
Franco Genre
Amministratore seguito da una tazzina di caffè fumante
si potrà leggere
"Tu e Franco avete creato alcuni post più coinvolgenti in Cloruro di Magnesio, i veri amici nel corso dell'ultimo mese. Questo badge sarà visualizzato per un mese a sarà visibile solo ai membri del gruppo."



4
Mettendo il mouse sulla tazzina di caffè fumante di Genre Franco, appare la scritta:
"Tu e Franco avete creato alcuni post più coinvolgenti in Cloruro di Magnesio, i veri amici nel corso dell'ultimo mese e sarà visibile aolo ai membri del gruppo."


5
MEntre mettendo il mouse sulla tazzina di caffè fumante di Franco Genre, appare la scritta:
"Franco e Genre hanno ottenuto questo badge creando regolarmentediscussioni significative con i loro post in Cloruro di Magnesio, i veri amici."


6
Esperti del gruppo
"Gli esperti del gruppo conoscono bene l'argomento del gruppo.Ricevono un badge che è visibile accanto al loro nome, aiutano a rispondere alle domanda e diventano leader della community."


Gli interessati
Franco Genre e Genre Franco

vedendo col profilo
Franco Genre

vedo
Genre Franco
Amministratore ed una tazzina del caffè fumante

che passando sopra con il mouse viene la scritta;
"Tu e Franco avete creato alcuni post più coinvolgenti in Cloruro di Magnesio, i veri amici nel corso dell'ultimo mese. Questo badge sarà visualizzato per un mese a sarà visibile solo ai membri del gruppo."

Quindi a quasi 81 anni scattati il 23 giugno 2021, qualche giorno fà
RINGRAZIO DI CUORE CHI DI FACEBOOK MI HA RISERVATO QUESTO BELLISSIMO TRATTAMENTO, ma sopratutto penso che ne abbia avuto le ragioni di farlo.
Ed è con vero ONORE che lo porto a Vostra conoscenza.
Sono sempre io
ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eonore.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer giu 30, 2021 8:18 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cidosi.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Se si poteva avere dei dubbi sulla vericidità della composizione della SALIVA, in quanto Wikipedia non è sempre così trasaprente, ecco una altro articolo della dottoressa Federica Carlieri Odonoiatra, che con la sua esatta descrizione conferma quanto già elencato dagli altri deu articoli scrivendo per l'esattezza:
"I composti inorganici maggiormente rappresentati sono:
SODIO
POTASSIO
CLORO
BICARBONATO
CALCIO
MAGNESIO
FOSFATO
FLUORO
BIOCIANATO
A questo punto mi permetto di ridicolizzare certe affermazioni di PERICOLOSITA' dei tanto DEMONIZZATI "ALIMENTI ESSENZIALI" per i vari motivi, i:
SODIO
CLORO
FLUORO
CALCIO
dei quali di queste DEMONIZZAZIONI ne è pieno il web, ma quello che ritengo più vergognoso è che sia fatto dalla medicina la quale non solo permette queste FALSITA', ma partecipa lei stessa a queste DEMONIZZAZIONI come già ampiamente dimostrato.
Ho quindi certezza di non dover aggiungere altro al riguardo, lasciando che ognuno possa tirare le proprie personali conclusioni.

La pagina riporta:
"Sul BICARBONATO ed il SODIO, una nuova scoperta da parte mia. Naturalmente come incompetente ed ignorante in materia. Su questa scoperta, già l'articolo precedente recita:
"Questo sale viene prodotto già all'interno della bocca dalle ghiandole salivari, e viene secreto anche dalle cellule epiteliari della parete gastrica."
Oh, ma allora questo BICARBONATO DI SODIO, oggetto della pagina è importante nel mio corpo, in quanto viene addirittura AUTOPRODOTTO per il suo fabbisogno per la SALUTE.
Mi chiedo: "I gestori della medicina lo sapranno, dato che questo BICARBONATO DI SODIO è da questa congregazione dichiarato alla pari dei loro "principi attivi" i quali nella confezione il "foglio illustrativo"?
Personalmente non ho dubbi che questi signori quanto sopra lo sappiano, ma perchè sulle loro dichiarazione tutto il contrario dichiarandolo un VELENO alla pari dei "principi attivi" da loro consigliati?
La differenza tra l'"ALIMENTO ESSENZIALE il BICARBONATO DI SODIO ed i "principi attivo", una sola: il "foglio illustrativo" che la confezione di BICARBONATO DI SODIO che acquisto dal supermercato il "foglio illustrativo" non lo contiene. Quindi quale sarà altra differenza tra di loro?
Ecco che allora quanto dichiara la pagina del sito della medicina Humanitas è FALSO in quanto non solo un'alta pagina lo demolisce, ma altre due:
"Quali effetti collaterali ha l’assunzione di bicarbonato di sodio?
L’assunzione di bicarbonato di sodio provoca l’insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
Oh, ma allora la causa dell'"aumento della pressione arteriosa", dato che abbiamo certezza che, secondo i due articoli, a mettere il BICARBONATO ed il SODIO nella saliva e nello stomaco è proprio il mio corpo, ecco che allora è lui a causarsi questo problema secondo la medicina.
AH,AH,AH,AH, e mi vogliono dire che il mio corpo è STUPIDO? MA QUANDO MAI!?!?!?!?
Conta la quantità? Un tanto al kilo? FALSO, in quanto il VELENO è SEMPRE VELENO, non facente parte della mia ALIMENTAZIONE come il FLUORURO DI SODIO dei dentifrici forniti alla popolazione da almeno 100 anni nei dentifrici e gli altri prodotti per la bocca forniti dalla farmacia, chevingum compresi. E volete dirmi che mi fornisce "FLUORO" dei quali il simbolo chimico per il "FLUORO" è F, mentre per il FLUORURO DI SODIO è NAF, che se la chimica non è una opinione non basta avere una F in comune per essere parenti.
Ad ognuno le sue personali conclusioni.
Fissato questo per chiarezza, ora riporto quanto scrive il sito Wikipedia in proposito del BICARBONATO, del SODIO, del POTASSIO ed altri, che legati con il primo diventa BICARBONATO DI SODIO e BICARBONATO DI POTASSIO nella saliva, "ALIMENTI ESSENZIALI" che noi ingoiamo giornalmente da anni ottenendone tanti BENEFICI e nessun problema..
"Composizione
La saliva umana è un fluido composto da:
Acqua (98%);
Elettroliti di cui:
2-21 mmol/L sodio,
10-36 mmol/L potassio,
1,2-2,8 mmol/L calcio,
0,08-0,5 mmol/L magnesio,
5-40 mmol/L ione cloruro,
25 mmol/L ione bicarbonato,"

Rilevando anche lo ione CLORURO ed il MAGNESIO, ecco che unendosi questi due, diventa CLORURO DI MAGNESIO.
E pensare che dalla medicina vengono chiamati "integratori" e noi invece "ALIMENTI ESSENZIALI".
Ma questo è un altro vergognoso discorso del quale dovrei ammettere di essere stato GENERATO da mio padre negli "integratori", ma non solo, dovrei anche ammettere che nel mio corpo circolano degli "integratori".

Mi permetto di riportare alcune parti di un altro articolo che ritengo molto importanti:
"Che cosa succede ai sistemi di drenaggio?
Il sistema linfatico neutralizza ciò che può, ma se esso è sovraccarico ed i suoi vasi non drenano correttamente l'ACIDO si accumula nel tessuto connettivo. Inoltre per far liberare i tessuto dall'ACIDO significa in pratica rimetterlo nel sangue. In tal modo si innesca un circolo vizioso di prelevamento ancora maggiore di minerali alcalini con ulteriore sovraccarico degli organi di filtro che sono il fegato ed i reni.
I più frequenti malesseri acuti o ricorrenti derivano o dalla mobilizzazione delle riserve di minerali alcalini nel tentativo di prevenire la distruzione oppure da tentativi urgenti di disintossicazione del corpo.
L'ACIDOSI= ECZEMI, infiammazioni. polipi, cistiti, calcoli, noduli, fibromi ecc.".

Questa è una parte dell'articolo molto esplicativo sul BICARBONATO DI SODIO, che smentisce in modo chiaro e competente le falsità che personalmente ho rilevato nelle informazioni dei siti medici.
Lascio a voi rilevarlo personalmente dalla pagina che riporto sotto documentando la sua esistenza, che a volte come per incanto sparisce,"
Però la parte che ritengo più interessante dell'articolo è questa:
"La pagina riguardo al BICARBONATO DI SODIO recita
"L'acidosi non si cura con gli antiacidi ma con il CIBO NATURALE e NON CIBO DELLE INDUSTRIE."

Se paragonassimo il nostro corpo ad un acquario e le nostre cellule a pesci immersi in fluido che trasporta il ciboe rimuove le scorie, non penseremmo mai di sporcare l'acqua con ogni genere di sostanze tossiche, come sostanze chimiche o cibi acidi! Avendolo fatto da anni, è arrivato il momento di risolvere definitivamente il problema, cambiare l'acqua! Dobbiamo ripulire il nostro ambiente interno.
Gli antiacidi, ossia i farmaci come l'omeprazolo (e i suoi derivati) o la ranitidina, sono tra i più venduti al mondo, quando si assumono si ignorano i messaggi che il corpo invia, cioè che l'ACIDOSI è la causa di qualsiasi malessere come effetto di una mancanza di BICARBONATO DI SODIO che funge da tampone alcalino.
Questo sale viene prodotto già all'interno della bocca dalle ghiandole salivari, e viene secreto anche dalle cellule epiteliari della parete gastrica. Infatti nello stomaco per ogni molecola alcalinizzante di BICARBONATO DI SODIO prodotta viene prodotto col CIBO NATURALE ingerito, Il BICARBONATO DI SODIO sale verso la superficie della mucosa gastrica mescolandosi al CIBO NATURALE alcalinizzandolo, mentre l'acido cloridrico va nelle scripte della mucosa gastrica, che sono le cavità profonde alle quali il CIBO NATURALE non arriva. Quindi, l'acido cloridrico nello stomaco è la dimostrazione che il CIBO NATURALE è stato, parzialmente o totalmente alcalinizzato, esso non è la causa della digestione, come sostenuto dalla "medicina ufficiale", ma la conseguenza!

Il valore pH
Il pH in medicina è l'unità di misura attraverso la quale si determina l'ACIDITA', la NEUTRALITA' e l'ALCALINITA' di un liquido organico. I valori di pH pari a 7 corrispondono alla neutralità, valori inferiori a 7 indicano ACIDITA' e valori superiori a 7 indicano ALCALINITA'/BASICITA'.
Per la nostra salute, l'equilibrio tra sostanze acide ed alcaline, ambedue necessarie per la regolazione metabolica, rappresenta un fattore fondamentale: questo fatto viene troppo spesso sottovalutato. Tra l'altro dal grado di ACIDOSI TISSUTALE dipende spesso l'efficacia e la produzione di ormoni ed enzimi (cioè prodotti dell'organismo stesso)

L'ACIDOSI TISSUTALE rappresenta la causa fondamentale della maggior parte di disturbi legati alla vita moderna alle ossa alle articolazioni ai tendini ed ai problemi di ernia del disco.

Solo con un valore pH del sangue tra 7.35 e 7.45 il corpo può essere sano e vitale. Naturalmente l'organismo dispone del cosidetto sistema cuscinetto per trattenere le ondate ACIDE., ed evitare che avvengano alterazioni importanri dei valori del pH ematico. Affinchè funzioni il sistema cuscinetto l'organismo rilascia sostanze minerali alcaline per neutralizzare gli ACIDI. Le nostre abitudini alimentari causano tuttavia un'ACIDOSI permanente che determina, nel tempo, l'esaurimento delle riserve di minerali e l'inefficienza del sistema cuscinetto. In questo modo gli ACIDI eccedenti non possono più essere neutralizzati e depositandosi nei tessuti, provocano una serie di sintomi non peculiari come ad esempio:
1) APPARATO GASTRO-ENTERICO: pirosi ed iper-ACIDITA' gastrice sensazioni di pienezza dispepsia, flautolenza, sonnolenza postprandiale.
2) CUTE: seborrea eczemi, eruzioni cutanee, micosi, PERDITA DEI CAPELLI, nervosismo, astenia, cefalee.
3) APPARATO OSTEO ARTICOLARE: dolori muscolo scheletrico, infiammazioni (artriti) osteoporosi.
4) SISTEMA ENDOCRINO: disfunzioni tiroidee, alterazioni della tolleranza glucidica, irregolarità mestruali."

Questo però modifica i giochi con i due siti della "medicina allopatica", in quanto e dato che il mio corpo si AUTOPRODUCE il BICARBONATO DI SODIO, sia nelle ghiandole salivari che dalle cellule epiteliari della parete gastrica, quanto dichiarato dai 2 siti è FALSO:
Il sito HUMANITAS dichiara:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
Devo dire che al riguardo, avendo capito gli INGANNI perpretati da un secolo, una mia pagina recita:
"Mi sento di dover giustificare questa mia dichiarazione:
"SE UN LEONE MI MANGIA MUORE"
e lo faccio subito in quanto ciò che circola nel mio SANGUE dall'inizio della mia vita, la medicina lo dichiara VELENOSO, e se è VELENOSO nel mio SANGUE, di conseguenza sono VELENOSE anche le mie CELLULE, quindi la mia carne e di conseguenza anche i miei ORGANI.

Sappiamo però che ciò che circola nel mio SANGUE, quindi nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, circola anche nella LINFA dei VEGETALI.
Questo perchè ANIMALI e VEGETALI sono FRATELLI.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eABCDK.htm
Mi permetto di dichiararlo in quanto dobbiamo partire dal fatto che la medicina dice che se vuoi ingoiare "vitamina C", ACIDO ASCORBICO, devi ingoiare frutta e verdura.
Come sappiamo allora, ed è chiaro che la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO detto "vitamina C", viene fatta da TUTTI gli esseri viventi sia del REGNO VEGETALE, che del REGNO ANIMALE escluso proprio solo l'Homo Sapiens. Non è vero, anche 5 (cinque) altre specie, che con un disegno ce ne informa un chimico, il dottor Irwin Stone. Ma lasciamo stare, basta ed avanza parlare dell'Homo Sapiens, specie della quale faccio parte anch'io.
Quindi abbiamo dovuto capire che la SPECIE UMANA e poche altre SPECIE animali, l'ACIDO ASCORBICO non se lo AUTOPRODUCONO, ed i motivi si possono solo immaginare, in quanto la certezza del perchè l'abbiamo persa non ci sarà MAI.
Però una certezza esiste, ed è che l'AUTOPRODUZIONE per ogni individuo di TUTTI gli altri esseri viventi esiste, quindi basta questa consapevolezza per capire che questa AUTOPRODUZIONE è importante, altrimenti perchè l'AUTOPROFUZIONE?
Dobbiamo quindi dedurre che se l'ACIDO ASCORBICO causasse anche un solo danno a questi esseri viventi TUTTE queste specie si sarebbero ESTINTE.

L'ACIDO ASCORBICO, è il primo degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono dichiarati TOSSICI dalle medicine, in quanto stabiliscono che la SPECIE UMANA, mancando della AUTOPRODUZIONE, possa ingoiarne, come da documentazione, SOLO 60 milligrammi al giorno, pari al contenuto di una arancia.
Con i 60 milligrammi è stato fino a poco tempo fa, tanto che sono certo che pochi addetti ai lavori sono stati informati dei 1000 milligrammi di adesso, quindi 1 grammo al giorno, ed ecco che per i medici è ancora valevole oggi giorno il valore di 60 milligrammi al giorno, dimostrando così la DEMONIZZAZIONE da chi si interessa della SALUTE della nostra specie.
Inoltre le informazioni date dalle farmacie e non solo, è CAUSA DI CALCOLI RENALI e non solo.
Tanto che stabilirono una RDA (Razione Massima Raccomandata) per gli adulti, e sono arrivati a stabilire quantità che variano tra i 45 e i 75 milligrammi di ACIDO ASCORBICO (vitamina C) al giorno in quanto con dosi maggiori dichiarano che diventa TOSSICO e causa i calcoli renali ed altro ancora.
Come si può rilevare dalla pagina salvata, fino al 18 marzo 2009 il valore è stato di 60 milligrammi ed aumentato nel tempo fino a raggiungere il valore di 1 grammo odierno.
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagi ... 5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

Come può esistere una così grande differenza di quantità giornaliera consigliata in 60 milligrammi, in rapporto ai 20 grammi al giorno denunciati dagli SCIENZIATI del secolo scorso, ingoiati da Irwin Stone per più di 50 anni, possono rendere l'idea della IMPOSTA TOSSICITA' di questa polverina bianca da parte di questi personaggi della OMS. Irwin Stone su un suo libro scrive:
"I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario di feedback, che aumenta la sintesi di acido ascorbico da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un’importante fattore nell’assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei recenti studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di acido ascorbico che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali, produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf

dalla pagina
:http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... LENOSI.htm
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-m ... -di-sodio/

Mentre
mentre il sito dell'AIRC riporta:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni ... icarbonato

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lleusi.htm

A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
Consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cosi."
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cidosi.htm
A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cose."
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cidosi.htm
Altra pagina recita
"Con il termine saliva (volgarmente chiamata bava) si indica, in fisiologia, il liquido che viene secreto dalle ghiandole salivari situate nella cavità orale. Le tre coppie di ghiandole salivari sono le parotidi a secrezione sierosa pura, le sottomandibolari e le sottolinguali a secrezione mista prevalentemente sierosa per le prime e mucosa per le seconde.

Indice
1 Composizione
1.1 Composizione
1.2 Concentrazione di ferro libero nella saliva
2 Funzioni
3 Secrezione
3.1 Ghiandole secretorie
3.2 Secrezione di ioni nella saliva
3.2.1 Funzione della saliva nell'igiene orale
3.3 Regolazione nervosa della secrezione salivare
3.3.1 Secrezione esofagea
3.4 Acquolina in bocca
4 Test salivari
4.1 L'esame del flusso salivare con o senza stimolazione
4.2 Potere tampone della saliva
4.3 Numero di colonie di S. mutans e Lactobacilli
4.4 Test HIV
4.5 Test SARS-Cov-2
5 Voci correlate
6 Altri progetti
7 Collegamenti esterni
Composizione
Composizione
La saliva umana è un fluido composto da:
Acqua (98%);
Elettroliti di cui:
2-21 mmol/L sodio,
10-36 mmol/L potassio,
1,2-2,8 mmol/L calcio,
0,08-0,5 mmol/L magnesio,
5-40 mmol/L ione cloruro,
25 mmol/L ione bicarbonato,
1,4-39 mmol/L ione fosfato;
Muco composto da glicosaminoglicano e glicoproteine;
Composti antibatterici come l'enzima perossidasi e immunoglobuline di tipo A (IgA);
Enzimi. I principali sono:
a-amilasi (EC3.2.1.1), conosciuta come ptialina
lisozima (EC3.2.1.17), con funzione antibatterica.
Lipasi (EC3.1.1.3).
Altri enzimi tra cui: fosfatasi acida (EC3.1.3.2), lattoperossidasi (EC1.11.1.7), superossido dismutasi (EC1.15.1.1), aldeide deidrogenasi (EC1.2.1.3);
Cellule umane;
Batteri e in certi casi anche virus;
Altre sostanze in misura minore (pepsina, testosterone, urogastrone).
La composizione della saliva risulta essere molto varia. È composta per il 99% da acqua e per il restante 1% da molecole organiche e inorganiche. Presenta mediamente un pH vicino alla neutralità che oscilla da 6.5 a 7.5 e al giorno ne viene prodotta una quantità variabile tra 0.6 e 2 litri. È caratterizzata dalla presenza di ormoni steroidei (comprendenti il cortisolo, il testosterone, il deidroepiandrosterone, gli estrogeni, il progesterone e l'aldosterone), peptidi, composti inorganici ( Fe 3 + {\displaystyle {\ce {Fe^3+}}} , Mg 2 + {\displaystyle {\ce {Mg^2+}}} , Na + {\displaystyle {\ce {Na+}}} , K + {\displaystyle {\ce {K+}}} , Ca 2 + {\displaystyle {\ce {Ca^2+}}} , Cl - {\displaystyle {\ce {Cl-}}} , HPO 4 2 - {\displaystyle {\ce {HPO4^2-}}} e HCO 3 - {\displaystyle {\ce {HCO3-}}} ), composti organici e vari enzimi[1]. È ricca anche di sostanze antibatteriche come la lattoferrina (Lf), il lisozima, le mucine (MG1 e MG2), le immunoglobuline IgA, IgM, IgG, l'alfa-amilasi e composti organici come l'albumina, l'urea, gli acidi urici, i lattati e la creatinina[1].
La lattoferrina, una glicoproeina in grado di chelare due atomi di ferro per molecola è il più importante fattore dell'immunità naturale della saliva che protegge i tessuti dall'aggressione di batteri, miceti e virus patogeni[2].Differentemente dalla mucina salivare (MG2), che è riportata possedere un'attività candicida e battericida verso il micobatterio parodontale Aggregatibacter actinomyctemcomitans[3][4][5], la lattoferrina salivare, oltre ad avere un'attività antimicrobica dovuta alla sua capacità di legare due atomi di ferro per molecola sottraendolo ai batteri patogeni, possiede anche un'attività anti-infiammatoria dimostrata in vitro[6] ed in vivo[7][8][9][10].
La saliva contiene circa 20 µg/ml di lattoferrina mentre altri fluidi come quello crevicolare ne contengono 1,23 µg/ml[11]. È stato inoltre dimostrato che i livelli di lattoferrina e MG2 sono alterati nei soggetti affetti da patologie orali[11][12]. Queste alterazioni, ma soprattutto la diminuzione della concentrazione di MG2 e di lattoferrina, sono particolarmente importanti. In particolare, la diminuzione della concentrazione di lattoferrina è rilevante per l'insorgenza di processi infiammatori patologici che sono associati a tutte le patologie infettive del cavo orale[10]. L'infiammazione patologica distruttiva, dovuta in parte alla carenza di lattoferrina nella saliva, è indotta anche da vari fattori come il sovraccarico di ferro libero e disponibile (circa 100 µM) nella saliva e nelle cellule. L'eccesso di ferro libero, dovuta alla carenza di lattoferrina, stimola la moltiplicazione microbica, la sintesi di radicali tossici dell'ossigeno (ROS), i processi infiammatori, la formazione di pigmenti e l'insorgenza di black stain[2][13][14].
Concentrazione di ferro libero nella saliva
La concentrazione di ferro libero nella saliva, essa oscilla in situazioni fisiologiche tra 0,1 e 1,0 µM, a seconda che l’analisi sia eseguita prima o dopo i pasti, mentre in situazioni patologiche raggiunge concentrazioni significativamente maggiori[13]. L’aumento patologico del ferro libero intra ed extracellulare è conseguente ai disordini nell’omeostasi del ferro: sovraccarico di ferro nei tessuti e secrezioni e carenza di ferro in circolo (anemia da carenza di ferro). I dettagli nella seguente sezione.
Inoltre, va menzionato che le analisi del contenuto di ferro nella saliva, riportate in letteratura, sono riferibili al ferro totale e non distinguono mai la concentrazione di ferro libero da quello emico derivante dal sanguinamento (degradazione dell’emoglobina), importante fattore di crescita e di virulenza dei batteri patogeni anaerobi, associati alle parodontopatie.
È stato riportato che il sovraccarico di ferro libero e disponibile nella saliva è critico per il passaggio dei batteri dallo stato planctonico a quello sessile in biofilm che caratterizza le infezioni orali pressoché ineradicabili[13]. Inoltre, poiché il sovraccarico di ferro libero può essere osservato non solo nelle secrezioni, ma anche all’interno delle cellule dell’ospite, i batteri Gram-positivi aerobi intracellulari facoltativi, come Streptococcus mutans ed i batteri Gram-negativi anaerobi intracellulari facoltativi, come Prevotella intermedia, ne usufruiscono per aumentare la loro moltiplicazione e, quindi, la severità delle gengiviti e delle parodontopatie.
Pertanto, i batteri patogeni competono con l’ospite per ottenere ferro sintetizzando delle piccole molecole (siderofori) ed i relativi recettori[15][16][17], oppure altri batteri patogeni, anaerobi facoltativi, come Porphyromonas gingivalis, acquisiscono il ferro direttamente dalla lattoferrina o dall’eme[18][19]. Il risultato, quindi, della competizione tra la lattoferrina ed il batterio per l’acquisizione del ferro[15] è considerato come uno dei più importanti fattori che consentono o meno la colonizzazione, la persistenza microbica nel cavo orale e la malattia. Il sovraccarico di ferro, nelle secrezioni o nei tessuti, caratterizza, quindi, lo stato patologico dell’ospite ed è dovuto:
all’assenza o alla diminuzione della lattoferrina nella saliva;
al sanguinamento delle gengive che induce il rilascio dell’eme;
ai processi infiammatori;
ad una carenza di ferro in circolo.
Il sovraccarico di ferro libero ed emico, pertanto, concorre all’aumento della suscettibilità dell’ospite alle infezioni inducendo la moltiplicazione dei batteri extracellulari e a quella degli intracellulari facoltativi associati alle gengiviti e alle parodontiti.
L’assenza o la diminuzione della lattoferrina nella saliva è correlata a carenze ormonali in quanto la sua sintesi è sotto il controllo degli estrogeni. Ne consegue che sia nelle donne in gravidanza che nella popolazione al di sopra dei 50 anni, la carenza di lattoferrina nella saliva aumenta la suscettibilità dell’ospite a patologie infettive del cavo orale come alitosi, gengiviti e parodontiti.
Nella saliva umana, il contenuto di ferro (da 0,1 a 1,0 µM) può aumentare a causa del sanguinamento gengivale dovuto alle infezioni ed ai relativi processi infiammatori[13]. Pertanto, la saliva rappresenta un modello interessante per studiare l’influenza della concentrazione di ferro e lattoferrina sulle infezioni batteriche. Infatti, il diverso rapporto tra ferro e lattoferrina svolge un ruolo importante nello stile di vita di diversi batteri in quanto il ferro libero, dovuto alla completa saturazione in ferro della lattoferrina, modula l’aggregazione e la formazione del biofilm. Una saliva con numerosi batteri in forma aggregata è tipica di soggetti senza carie, mentre quella con scarsi aggregati è tipica di soggetti con carie[13].
Inoltre, in individui affetti da gengivite e parodontite, l’elevata concentrazione di ferro e la presenza di emina induce la moltiplicazione di microorganismi che, a loro volta, sintetizzano le proteasi con cui degradano la lattoferrina[20][21]. La degradazione della lattoferrina a causa delle proteasi batteriche potrebbe essere responsabile, in vivo, della ridotta o assente attività della Lf. Occorre, tuttavia, ricordare che i risultati sull’associazione tra la concentrazione della lattoferrina nella saliva e le patologie microbiche del cavo orale possono essere influenzati dalla procedura sperimentale, dal flusso salivare, dalla presenza o assenza di ferro disponibile, dalla presenza di frammenti di lattoferrina derivanti dalla digestione enzimatica batterica, dall’età e dal sesso del soggetto e, pertanto, devono essere ben valutati.
Risulta evidente, quindi, seguire con attenzione le linee guida specifiche, prima di procedere alla raccolta dei campioni di saliva, al fine di minimizzare eventuali errori[22]. In particolare, cibi e bevande non devono essere assunti almeno 2 ore prima del prelievo e le bevande alcooliche 24 ore prima, al fine di evitare la non attendibilità e la non ripetibilità dei risultati[23].
Funzioni
La saliva svolge molteplici funzioni, prima fra tutte la difesa nei confronti dei patogeni orali. Il ruolo che svolge la saliva all'interno del cavo orale può essere così riassunta:
Diluizione ed eliminazione degli zuccheri;
Capacità tampone, bilanciamento demineralizzazione/remineralizzazione;
Azione di detersione per l'allontanamento dei batteri non ancora adesi, trasporto degli ioni calcio, fluoro e fosfato in tutto il cavo orale;
Attività antimicrobica per la presenza di enzimi quali lisozima, lattoferrina, ione tiocianato, anticorpi specifici (IgA, IgG, IgM), sistema mieloperossidasico.
La variazione del flusso salivare può essere influenzata da numerosi fattori fisiologici e patologici, reversibili o irreversibili. La saliva gioca quindi un ruolo cruciale nel mantenimento della salute delle strutture del cavo orale, partecipa alla formazione del bolo alimentare come parte attiva nel processo di digestione degli alimenti e protegge il cavo orale da possibili infezioni. Inoltre, studi su di essa permettono di determinare i marcatori di malattie sistemiche, intercettare l'assunzione di droghe e farmaci ormonali.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ipedia.htm
I composti inorganici maggiormente rappresentati sono:
SODIO
POTASSIO
CLORO
BICARBONATO
CALCIO
MAGNESIO
FOSFATO
FLUORO
BIOCIANATO
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cidosi.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » ven lug 02, 2021 1:42 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tonina.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Il membro Maria sole, pone una domanda, la quale dimostra che degli "ALIMENTI ESSENZIALI" detti "integratori" non ha la benchè minima informazione, che non onora sicuramente gli addetti ai lavori della SALUTE.

Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici
Sezione Notizie
https://www.facebook.com/groups/8926717 ... 698226101/

Maria Sole ha fatto una domanda .
21 giugno 2021 alle ore 09:40 ·
Buongiorno, la sera prima di andare a letto prendo magnesio di cloruro,
Dopo quanto tempo posso assumere
La melatonina?
Scusate la domanda sono nuova.
Grazie

Franco Genre
Ciao Maria Sole, oltre che essere nuova, dalla tua domanda si deduce che degli "ALIMENTI ESSENZIALI" detti dalla medicina "integratori" non ha benchè minima infomrazione. Questo però non è certamente un onore per gli individui che gestiscono questa medicina dato che questi sono stati adibiti da >Madre >Natura per la SALUTE degli esseri viventi. -------continua------>

Giorgio Secondo
qua non dicono niente.... segreti...se paghi parlano

Franco Genre
Come è mio solito, non sono a rispoderti cercando colpevoli, ma per farti capire cosa sono ed a cosa servono gli "ALIMENTI ESSENZIALI", sempre erroneamente detti "integratori". che tu hai citato: il CLORURO DI MAGNESIO e la MELATONINA. ------continua------>

Franco Genre
Ciao Giorgio Secondo, secondo me tu hai scritto UNA FALSITA', in quanto non mi risulta che tu per stare in questo gruppo abbia pagato qualcuno, vero? Ed invece se mi chiami al 3779649029 quando vuoi, vedrai che alla fine, dopo aver avuto molte INFORMAZIONI GIUSTE non riceverai alcuna parcella o proposte di pagamento. ------continua------>

Franco Genre
Comunque mio caro Giorgio Secondo, sei scusato, in quanto a te hanno dato queste informazioni che non hai neppure provato a verificare se veritiere o false. Sò solo che IL CONTRARIO DI TUTTO ha l'unico scopo di demolirmi se può. Quindi ora se permetti continuo a scivere ciò che scrivo o dico SEMPRE, che di VERITA' ne troverai molte. ------continua------>

Franco Genre
Iniziamo quindi a parlare del CLORURO DI MAGNESIO, l'unica forma di magnesio esistente in natura sul pianeta terra., mentre le altre forme le produce il piccolo chimico per lavoro, i quali il professor Pierre Delbet ed i suoi colleghi hanno dichiarato PRO TUMORE. ------continua------>

Franco Genre
La pagina recita: "pagina 11/51------differenza del cloruro alle altre forme (carbonati)
Delbet aveva già sperimentato l'assunzione di dolomia per questo tipo di problema. ma senza ottenere risultati (la dolomia è un carbonato doppio di magnesio e calcio). La prosecuzione delle ricerche provò che l'azione del CLORURO DI MAGNESIO o delle DELBIASE era dovuta probabilmente non allo ione magnesio, ma alla molecola salina (il CLORURO). Esiste una grande differenza tra il carbonato e i sali alogenati! Egli potè constatare anche che, mentre i carbonati accelerano l'evoluzione di tumori neoplastici o delle lesioni precancerose, il CLORURO DI MAGNESIO, come la DELBIASE, ne arresta lo sviluppo e spesso li fa persino regredire.
I suoi numerosi esperimenti (ahime, sugli animali) prendendo quindi di mira la prevenzione e l'evoluzione di tumori innestati. I risultati, nettamente favorevoli, provano che è possibile rallentare l'evoluzione dei tumori saturando l'organismo di questi sali alogeni di magnesio, La loro azione sulla cellula neoplastica è indiscutibile. Tali fatti clinici gli permisero di attribuire ai sali alogenati di magnesio (CLORURO DI MAGNESIO e DELBIASE) un'azione preventiva contro il cancro.
Egli d'altra parte sottolinea che il CLORURO DI MAGNESIO non dev'essere considerato come tossico per la cellula neoplastica. In realtà "tutto quello che vive ha bisogno di magnesio, tanto le cellule neoplastiche quanto quelle sane". L'azione dei sali di magnesio, infatti, è citofilattica, vale a dire che essi aumentano la resistenza e l'attività delle cellule, ripristinando il buon funzionamento cellulare quando questo è compromesso da una qualsiasi patologia.
continua------>

Franco Genre
Ma sul medesimo libro è anche scritto: "Pierre Delbet: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbet la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbet poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbet per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico.

pagina 9/51------il caso aiuta e ci dà entusiasmo nel nostro lavoro
Il caso spesso aiuta a sistemare le cose nel modo opportuno, come accadde all'improvviso nelle circostanze che egli descrive in questi termini: "Ricordo con precisione come una delle date importanti della mia vita, il giorno, il momento in cui per la prima volta lo somministrai per bocca". Nel suo reparto all'ospedale Necher c'era un ferito grave che rifiutava le iniezioni. Così suggerì di somministrargli la soluzione per via orale. La sorvegliante e le due infermiere presenti sorrisero:
"perchè ridete?" domanda loro.
"Lo prendiamo tutte", risponde Madame Boivin, la sorvegliante.
"E perchè?"
"Ci dà entusiasmo nel nostro lavoro!".
"Ma che cosa vi ha dato l'idea di prenderlo?"
"Abbiamo notato che i malati ai quali veniva iniettato provavano una sorta di benessere. Allora abbiamo provato a berlo e ci ha prodotto lo stesso effetto!".
E' dovuta a questo caso fortuito l'estensione del metodo citofilattico.
Egli si mette a somministrarlo a tutti i feriti del proprio reparto. Ne assunse anch'egli e lo dà a tutto il suo entourage sia familiare sia professionale. Sono tutti unanimamente entusiasti della sensazione di euforia, di energia, di resistenza alla fatica che provavano prendendo quello che tutti chiamavano "la loro droga". La notizia si sparge in un lampo, e gli procura una ricca messe di fatti che non si aspettava e che gli ispirano nuove ricerche.
"Tutto ciò mi portò a studiare l'azione dei sali di magnesio sulla narcosi cloroformica, sulle avitaminosi, sull'anafilassi, sulla secrezione, sull'eliminazione e sulle proprietà della bile, sull'acidificazione dell'urina", così importante nel cancro.
continua------>

Franco Genre
Ed anche questa parte: "pagina 12/51------carenza magnesiaca e cancerosa l'alimentazione moderna sotto processo
FU a quell'epoca che si cominciò a prendere in considerazione il rapido aumento del numero di tumori in tutti i paesi civili. Era il momento di verificare se la concezione del ruolo della carenza magnesiaca fosse giusta: in tal caso, la razione magnesiaca dei paesi sviluppati doveva essere in netta diminuzione, il che spiegherebbe la repentina recrudescenza dei tumori.
Il risultato delle ricerche di Delbet in questo campo verteva su due ragioni principali: L'ABBURATTAMENTO DELLE FARINE E LA RAFFINAZIONE DEL SALE. Gran parte del magnesio del grano, infatti rimane nei sottoprodotti riservati agli animali: il pane bianco o realmente antigenico, perchè privato di tutti gli elementi nutritivi eliminati durante l'abburattamento. In quanto al sale, la raffinazione è un altro errore perchè elimina ogni traccia di magnesio, quindi è bene consumare un sale non raffinato.


pagina 13/51------il cimurro dei cani e la poliomielite
Nell'aprile 1937 il dottor Neveu fa i suoi primi tentativi sul trattamento citofilattico del CIMURRO (malattia del cane in giovane età). Tutti questi esperimenti ebbero esito positivo e riuscì a guarire tutti i cani, alla sola condizione che la paralisi non superasse gli otto giorni.
Il cimurro in realtà è la poliomielite del cane, e vi è un'identità virale tra questa forma e la poliomielite umana.

pagina 18/51------sostituzioni e falsificazioni delle esperienze dalla MU
Questa guarigione sbalorditiva segna per Neveu il punto di partenza delle sue ricerche sul trattamento delle malattie infettive con il CLORURO DI MAGNESIO. Con il sostegno di un gruppo di medici che hanno aderito alla tecnica di Delbet sulla base dei risultati ottenuti, fa un intervento sulle "proprietà farmacodinamiche e terapeutiche del magnesio", in occasione delle Journèees Thèrapeutiques de Paris nel 1947. In quell'occasione ha la brutta sorpresa di vedere la relazione scritta del suo intervento non solo troncata, ma sopratutto condensata al massimo e costellata di strani "errori tipografici": vi si legge, per esempio "miglioramento" quando invece parla di "guarigione", e "otto casi su 61" invece di ...."58 casi su 61" (nei tre casi rimanenti i pazienti avevano ricevuto un siero oltre lla terapia magnesiaca, così non li avevi inclusi nella statistica per scrupolo intellettuale, mentre la percentuale di guarigione in realtà era del 100%!) Passando i decenni, sembra che nulla sia realmente cambiato in merito a questi fatti.....


pagina 16/51------altre affezzioni tipo influenze ecc.
Avvenne lo stresso per l'influenza e le affezzioni respiratorie: pleurite essudativa, bronchite, pertosse, asma, bronchite cronica, enfisema, raffreddore da fieno e altre. Egli potè sperimentarlo, tra le altro occasioni, durante la grave epidemia di influenza dell'inverno 1935 che mietè tante vittime: molte persone morirono di broncopolmonite influenzale. Nel frattempo, le persone curate con il CLORURO DI MAGNESIO si rimisero tutte in breve tempo.
.....ciononostante......
A dispetto delle prove presentate, degli studi effettuati, delle numerose testimonianze di pazienti guariti e di medici che hanno utilizzato il metodo, il dottor Neveu dovette subire incessanti critiche, maldicenze, falsità e attacchi iniqui da parte dei rappresentanti della medicina "UFFIUCIALE". Quando morì, prostrato dalla lotta incessante per salvare bambini altrimenti condannati, almeno aveva avuto la soddisfazione di sapere che il CLORURO DI MAGNESIO si sarebbe venduto regolarmente in tutte le farmacie. Fortunatamente è ancora oggi così e stà a noi fare in modo che continui ad esserlo a lungo!!

Nota personale:
Ecco perchè su internet e su tutti i siti di parte si legge una dose IRRISORIA di 33 grammi per litro, la tazzina e l'età. Tutto questo CONSIGLIATO non è mai fatto per NULLA.
Penso, ma ne sono certo che questa lotta con la MEDICINA UFFICIALE non avrà mai fine, però noi sapendolo potremo sempre comportarci in modo favorevole a noi aumentando le dosi fino ad ottenere lo scopo di cui ci prefiggiamo: LA NOSTRA SALUTE.


pagina 18/51------mancanza ed apporto mancante
Li ritroviamo allo stato naturale in molti vegetali (frutta, verdura, cereali...) e in ogni tipo di complesso organico. Ma la coltivazione intensiva e la raffinazione eccessiva degli alimenti di base, come pane, farine, cereali, oli, sale ecc. hanno diminuito la percentuale e spesso hanno persino eliminato ogni traccia si questi sali, pur tanto necessari al nostro metabolismo. La loro assenza totale è incompatibile con la vita stessa e la loro carenza crea disturbi di vario tipo che scompaiono nel preciso momento in cui ci completa il corretto apporto alimentare quotidiano, o con le assunzioni quotidiane.
Nei nostri paesi civili la maggior parte della gente soffre di carenza magnesiaca quasi totale. Non stupiamoci dunque se l'assenza di questo indispensabile catalizzatore crea tanti danni.
Eppure il rimedio è semplice: bisognerebbe aggiungere sistematicamente CLORURO DI MAGNESIO o BELBIASE nella nostra alimentazione. Certo, il suo sapore sgradevole ci scoraggia dal farlo e ce lo fa considerare una medicina, benchè in realtà vada visto come ALIMENTO. Per tale ragione non ha alcuna controindicazione reale, a dispetto dei preconcetti.
continua------>

Franco Genre
e per finire le citazioni:
"pagina 18/51------anche per i bambini
Resterete sorpresi di vedrete i vostri figli abituarsi meglio di voi a questo trattamento: dopo le prime dosi, saranno loro stessi a chiedervi quando si sentiranno "£uno straccio".
Spiegate loro i vantaggi del trattamento: "Vedrai, ti sentirai meglio in pochissimo tempo e potrai andare fuori a giocare prestissimo", "se mandi giù questo non avrai bisogno di punture" )va benissimo con i piccoli che di norma seguono terapie antibiotiche) ecc.
Avvertiteli del gusto sgradevole, giocate con loro a chi di voi due farà la boccaccia più bella..... e promettete un cucchiaino di miele, per esempio, dopo l'assunzione: il cattivo sapore si attenuerà all'istante. Quando i vostri bambini avranno verificato i risultati, si comporteranno come molti altri: diventeranno "elogiatori" del prodotto con i piccoli amici e riceverete sicuramente qualche telefonata da genitori curiosi di sapere di cosa si tratta!

pagina 21/51------per i neonati
In base all'età, si somministra loro la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO con il contagocce, con un cucchiaino da caffè o con un cucchiaio da tavola, mantenendo gli stessi intervalli sopracitati.
NB Non esitate a diminuire le dosi in caso di disturbo intestinale prolungato, perchè non è quest'ultimo lo scopo perseguito. Anche se tale reazione è normale e spesso salutare all'inizio del trattamento, non è necessario mantenerla nel tempo: il fine principale è quello di nutrire le cellule per aumentare la loro resistenza all'infezione.

pagina 22/51------controindicazioni zero
Nè il professor Delbet, nè il dottor Neveu e tanto meno i loro successori hanno mai constatato intolleranza o reazioni negative al trattamento con la soluzione di CLORURO DI MAGNESIO o con la DELBIASE, che, ricordiamo, devono essere considerati non come medicine, ma come un integratore alimentare. Come afferma il dottor Neveu, "LA PAURA DI CAUSARE UNA NEFRITE NON DEVE IMPEDIRE L'USO DEL CLORURO DI MAGNESIO. NON HO MAI RISCONTRATO CASI DEL GENERE FRA I NUMEROSISSIMI MALATI AI QUALI HO FATTO
SEGUIRE LA TERAPIA MAGNESIACA".
Anche nei casi di ipertensione non è mai stata riscontrata alcuna situazione di aggravamento.

pagina 45/51------conclusioni e per animali
Le precedenti indicazioni degli si terapeutici e preventivi del CLORURO DI MAGNESIO non si limitano a pochi casi citati. Esse tuttavia valgono come esempi - dalle patologie più gravi a quelle più benigne - per consentirvi di imparare a utilizzare questo meraviglioso alimento. SOPRATUTTO NON CREDETEMI SULLA PAROLA, SAREBBE UN GRAVE DANNO. FATENE ESPERIENZA PERSONALMENTE: QUESTA PARLERA' DA SE'.
????????? per animali ???????
D'altronde, sarebbe un peccato non menzionare le possibilità che offre il metodo citofilattico al CLORURO DI MAGNESIO nell'uso veterinario. Per maggiori dettagli, fate riferimento ala breve guida MEDECINES DOUCES POUR ANIMAUX, nella quale troverete esposto questo metodo, come anche altri di cure naturali che possono essere eventualmente associati.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... gnesio.pdf
continua------>

Franco Genre
Però Delbet non dice perchè non sà, è che questa forma il CLORURO DI MAGNESIO, l'unica forma in natura, è anche sulla terraferma, ma sopratutto nelle acque dei mari e degli oceani Ho documentazione che dichiara che nel mare Mediterraneo, ogni litro di acqua contiene 7 grammi di CLORURO DI MAGNESIO. ------continua------>,

Franco Genre
Oh, ma dato che il mare Mediterraneo NON è un lago, quindi NON è circoscritto, ma è colegato a tutti gli altri meri ed oceani, ecco che allora questo CLORURO DI MAGNESIO è la BASE di queste acque. ------continua------>

Franco Genre
Quindi ora, dicendo una cosa nuova, e dato che in queste acque dette erroneamente "salate" ci NASCONO E CI VIVONO LA LORO VITA, ED ALLA FINE CI MUOIONO TUTTI GLI INDIVIDUI della maggior quantità di specie del pianeta terra, sia in ANIMALI che in VEGETALI. continua------>

Franco Genre
Oh, ma allora è facile capire che questo "ALIMENTO ESSENZIALE" CLORURO DI MAGNESIO è importante per la salute di ogni essere vivente, la specie umana compreso. Però ho certezza che se voi sul web trovare un artivolo che parla del magnesio, ad un certo punto scrive:"però, potresti soffrire di ALLERGIA al magnesio, oppure soffrire di IPERMAGNESEMIA. ------continua------>

Franco Genre
Ora sono io che vi faccio una domanda, ed è il fatto che se uno solo di questi individui dovesse soffrire di questo problemi, pensate che le specie interessate potrebbero essere ancora in vita, dato che nella causa di questi problemi ci devo stare per sempre? ------continua------>

Franco Genre
Maria Sole
Si Conosco i benefici di questo alimento essenziale

Franco Genre
Quindi è facile capire che gli IMBROGLI sono molti e bisogna saperli evitare senza pauira, in quanto il mondo è basato sulla malattia, unico scopo finale che porta alla dichiarato "DIMINUZIONE MONDIALE" ed è l'unico modo per avere clienti, in quanto la luna troppo lontana. continua------>

Franco Genre
Ma voglio farvi notare un'altra cosa. Sono certo che tutti voi siete andati al mare almeno una volta, e vi siete bagnati almeno i piedi, ma sono certo che non vi seie INFETTATI e neppure avete sentito che qualcuno si sia INFETTATO. Oh, ma allora in quste acque non possono esiste, virus, coronavirus e quantèaltro di infettante. ------continua------>

Franco Genre
CERTO CHE NO!!!!! ma ne abbiamo un riprova semplice ma reale, che è il fatto che se queste acque fossero INFETTE, in loro NON CI SAREBBE PIU' LA VITA.QUINDI QUEL MIGLIOR VACCINO DEL CLORURO DI MAGNESIO? ------continua------>

Franco Genre
Ma la medicina che si dichiara per la SALUTE UMANA, questo lo saprà? ------continua------>

Franco Genre
Ora passiamo alla MELATONINA, altro "ALIMENTO ESSENZIALI" in quanto AUTOPRODOTTO dalla PINEALE, poi circolante nel sangue come il CLORO + MAGNESIO. E' vero che la MELATONINA comunica al corpo che egli deve dormire, ma che ha anche altri molitissimi incarichi. continua------>

Franco Genre
Devo essere sincero, non ho molto materialesu questo "ALIMENTO ESSENZIALI", ma vi posso dire che dal 2000 che la ingoio costantemente ogni giorno. ------continua------>

Franco Genre
La pagina recita: "Faccio notare la scritta:
"Mariano Bizzari è d’accordo in proposito con la posizione di Di Bella -padre e figlio – e di Paolo Lissoni, “non si cura un tumore senza melatonina“
La melatonina
Mariano Bizzari è uno di quegli oncologi che, nella sfortuna di avere un cancro, è una fortuna incontrare. Responsabile del Systems Biology group del dipartimento di Medicina Sperimentale della Sapienza di Roma, autore di svariati studi sulle proprietà antitumorali della melatonina ( d’accordo in proposito con la posizione di Di Bella -padre e figlio – e di Paolo Lissoni, “non si cura un tumore senza melatonina“), non vede solo le quattro mura del suo laboratorio, ma anche i malati. Per questo indirizza le scelte dei colleghi del Policlinico I: “Diamo sempre melatonina ad alte dosi ai pazienti, insieme a radio e chemioterapie. È una molecola dalle molteplici proprietà, la definiamopleiotrofica perchè agisce in base alle esigenze dell’organismo”.
Bizzarri ha pubblicato svariati lavori sulle proprietà antitumorali della melatonina. Qui evidenzia l’effetto killer sui tumori di seno, prostata, colon, sarcomi, melanomi e del sangue. Cliccate.
Ci siamo rivolti a lui e al professor Giulio Bellipanni, chirurgo a Roma e studioso della ghiandola pineale, sia per avere conferma delle capacità di contrastare il cancro che ha questa molecola ( cosa che non viene riconosciuta nè dai medici di base, nè dagli oncologi), che per capire COME MAI, dall’inizio dell’anno, PER ACQUISTARE 2mg di MELATONINA serve la ricetta medica, mentre per comprare 1000 mg di paracetamolo non occorre alcuna ricetta.
IN PRATICA E STATA BREVETTATA da un’azienda Big Pharma UNA SOSTANZA NATURALE, cosa che non dovrebbe essere permessa.
Il brevetto delle pasticche da 2mg è stato rilasciato in Inghilterra. Potevano tenerselo gli inglesi, assieme alla loro guida a sinistra, ma l’interesse della Big Pharma è quello di procacciarsi clienti guadagnando il più possibile. Così il prezzo, da un mese all’altro, è cresciuto di 10 volte. “Se fino a gennaio, per una confezione di melatonina con pastiglie da 3 mg, spendevo 7 euro, oggi ne verso 70 in cambio di compresse da 2 mg” calcola Giulio Bellipanni. Ma quel che è grave è che “dopo la registrazione europea, l’Italia ha recepito il nuovo farmaco brevettato senza interrogarsi sugli studi di farmacocinetica -probabilmente assenti – e ha dato indicazioni sul limite di melatonina da inserire negli integratori, non più di un milligrammo”.
Cosa sono gli studi di farmacocinetica? Ce lo spiega Bizzarri.
“Due milligrammi è una dose ridicola, da acqua fresca. Una presa in giro legalizzata, una frode scientifica. Gli studi di farmacocinetica stabiliscono gli effetti di una tal quantità nel sangue. I valori fisiologici di melatonina in un uomo che pesa 70 chili, sono 8 mg. Cosa producono 2mg di melatonina?”
Abbiamo chiesto da mesi di poter parlare col ministro o con il responsabile che ha accolto la pasticca new entry a prezzo rincarato. Mai nessuna risposta. Non vogliamo credere che ministero, ISS e Aifa non abbiamo valutato gli studi e abbiano accolto il Circadin solo per favorire un’azienda, quindi restiamo in attesa di repliche.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tonina.htm ------continua------>

Franco Genre
Però, mia cara Maria Sole, riguardo alla domanda: prima di andare a letto prendo magnesio di cloruro,
Dopo quanto tempo posso assumere
La melatonina?" ti posso garantire che la puoi ingoiare quando vuoi in quanto essi fanno parte del tuo corpo è non potranno mai essere in conflitto, che se nel caso tu non ci saresti più. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tonina.htm

ciaooo Genfranco

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » dom lug 04, 2021 7:20 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ormone.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Insieme ad altra VERITA', sulla impossibilità di INTOSSICAZIONE da parte dalla vitamina D3 un ORMONE, nella forma circolante nel sangue animale, quindi anche nel sangue della razza umana, detto 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3), la seconda forma è la prima forma attiva in quanto ATTIVATA dal corpo dell'individuo a SUA NECESSITA' nel fegato, in quanto la prima forma sia in COLECALCIFEROLO sia AUTOPRODOTTO dal COLESTEROLO e dei raggi UV che ingoiato in perle o altre forme detto sempre COLECALCIFEROLO, è INATTIVO, quindi non può causare alcun danno.
Allo scopo di una ulteriore prova mi permetto di sottoporvi un video del dr. Leo Karl Hanke che di questa vitamina D3 (ORMONE) se ne è fatta una cultura, citando personaggi e date che è vergognoso che da parte nostra non ne siamo al corrente, anche se ormai abbiamo ampiamente dimostrato che gli "ALIMENTI ESSENZIALI" dei quali anche la vitamina D3 (ORMONE), SONO LA BASE DELLA NOSTRA VITA, quindi la base della nostra SALUTE.
Non mi dilungo, il dr. Leo Karl Hanke ha condiviso un link per il suo video.
https://www.youtube.com/watch?v=i6Ecnk4Sih0
Leo Karl Hanke ha condiviso un link:
19 giugno alle ore 16:31 ·
Ciao a tutti! Ho fatto un nuovo video sulla vitamina D, nel quale racconto la interessante storia della scoperta della vitamina D e per quale motivo, pur trattandosi di un ormone, è stata scambiata per una vitamina.
Capendo la storia che c'è dietro, diventa molto più chiaro come mai c'è così tanta confusione dietro a valori e dosaggi, e per quale motivo c'è diffidenza a integrarla correttamente.
Se ti piace, condividi!!!

Genre Franco Amministratore
Ciao Leo Karl Hanke, ho visto il tuo video che ho apprezzato moltissimo il quale arriva nel nostro gruppo al momento giusto, in quanto troppi imbrogli hanno fatto sì che di questo ORMONE non ci si potesse arrivare a coclusioni giuste e logiche. ------continua------>

Genre Franco Amministratore
Anche se già altri chiarimenti hanno fatto sì che si potesse arrivare ad un punto fermo. Quindi per me è un onore il poter proporre il tuo video che riporterò sia nei gruppi di facebook che nei forum sui quali ho la fortuna di poter scrivere. GRAZIE ancora. Alla prossima data la tua competenza. ciaooo Franco

La prima riprova della FALSITA' della INTOSSICAZIONE della vitamina D3 (ORMONE), ci viene da altra pagina:
"Mi permetto di fare una sintesi che ritengo molto importante e comprensibile da tutti.
Dato che ingoiando della vitamina D3 si ingoia una forma detta COLECALCIFEROLO, che però NON è una forma attiva, e questo il corpo lo immagazzina nei grassi in quanto il COLECALCIFEROLO è un OLIO, per poi prelevarlo al bisogno. Questo NATURALMENTE viene AUTOPRODOTTO dal corpo usando il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO ed i raggi UV del SOLE, ma è la STESSA COSA del cosi detto "integratore" in quanto formula chimica, che mi permetto di consigliare di ingoiarne costantemente ogni giorno a chi pensa di esserne CARENTE, anche senza un esame del sangue, dato che i medici sono restii a farlo fare. Lo consiglio in quanto il 90% della popolazione non esponendosi al sole ne è sicuramente CARENTE. La esposizione dovrebbe essere GIORNALIERA
Al bisogno lo preleva ed è ancora COLECALCIFEROLO, e lo preleva per portarlo al fegato che lo trasforma in altra forma detta "25 -OH-D3", che è la forma ATTIVA che circola nel sangue ed è quella rilevata quando viene fatto l'esame del sangue.
Ma non basta, al bisogno poi questa forma "25 -OH-D3", circolando nel corpo trasportata dal sangue, viene portata nei reni, nei quali al bisogno, questa "25 -OH-D3" viene ancora trasformato in un'altra forma detta "D 1,25-OH", Una forma molto importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.
Chiarito questo, che poi potrete leggere chiaramente e dettagliatamente spiegato dall'articolo in oggetto, NON RIESCO PROPRIO A CONVINCERMI CHE QUESTI PASSAGGI LO FACCIA UN CORPO STUPIDO, IN QUANTO CHE, SE COSI' FOSSE SAREBBE "AUTOLESIVO", ma dato che il corpo AUTONOMAMENTE, quindi senza l'uso del cervello, proviene da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, sono certo che UCCIDERSI autonomamente non lo farebbe MAI.
Invece chi vuole convincermi di questo è una persona di MALAFFARE, e mi dispiace che sia proprio quella che dichiara di vuole la mia SALUTE.

Ed ora ecco un articolo che parlando della vitamina D3 ne riporta il SUO VERO CICLO dal COLECALCIFEROLO che è BIOLOGICAMENTE INATTIVO, (quindi non può causare danni) che è la vitamina D3 comunemente indicata da noi, fino alla vitamina D3 circolante nel sangue di quel corpo rilevata nei laboratori analisi sotto forma della concentrazione della sua forma BIOLOGICAMENTE ATTIVA, la 25-idrossi vitamina D (25(OH)D).
Questo determina chiaramente che la forma di vitamina D3 detto COLECALCIFEROLO, che l'individuo ingoia NON E' LA FORMA ATTIVA ed è uguale alla forma che il suo corpo si AUTOPRODUCE partendo dal COLESTEROLO esponendosi ai raggi UV del sole, e non solo ma è la stessa forma che il corpo preleva dai cibi ingoiati.
Però questa forma NON E' ATTIVA, poichè l'ATTIVAZIONE viene fatta in un secondo tempo, sia nel fegato che nei reni.
Quindi quando si ingoia il COLECALCIFEROLO, dato che NON E' ATTIVO, questo NON PUO' CAUSARE DANNI per le quantità ingoiate, e dato che ad ATTIVARE la vitamina D3 sono i miei organi, il FEGATO prima ed i RENI poi, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SIA TANTO STUPIDO DA ATTIVARNE PIU' DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI.
NON E' POSSIBILE, poichè il mio corpo proviene da un tempo infinito di EVOLUZIONE, e grazie a questa io sono quì ora a parlare con voi, quindi posso solo dedurre che la INTOSSICAZIONE E' PURA FALSITA', onde spaventare le persone i modo che ne rimangano CARENTI, che solo da questa CARENZA ne possono usufruire chi di competenza.
Quindi questa informazione data da fonti tendenziose posso considerarla senz'altro FALSA.

Ed è sul risultato degli esami che si scrive che il valore oltre 100 di 25-idrossi vitamina D (25(OH)D) addirittura INTOSSICAZIONE.
Come è possibile questo fatto?
Non riesco proprio ad ammettere che il mio corpo sia tanto stupido da ATTIVARSI questa vitamina D3 fino a causarsi autonomamente dei danni, e voi?
Con mia grande sorpresa, nonostante la mia ottima salute, ecco la mia CARENZA di vitamina D riscontrata nel 2014 con valore 22.9, molto sotto il minimo di 30.0
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same14.htm
In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 22.9 valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE 223 valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.
Oggi 17 settembre 2014 dal mio esame avendo ingoiato 40 gocce al giorno, risulta:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 36.7 ng/ml con valore di riferimento (30.0-74.0)
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ame14a.htm
La tabella a cui mi riferisco e che giudico valevole è riportata da molti articoli, uno di questi è quello a cui mi riferisco che dice:
< 10 ng/ml Carenza
10 e 30 ng/ml Insufficienza
tra 30 e 100 ng/ml Sufficienza
>100 ng/ml Tossicità
Si è capito che la INTOSSICAZIONE non può esistere in quanto il corpo dell'individuo è capace a gestire ciò che è nel suo corpo, e nel caso della vitamina D3, addirittura se la AUTOPRODUCE ad ogni esposizione al sole. Ciò che NON sà gestire sono i prodotti CHIMICI VELENOSI delle "ricerche scientifiche" e che con questo corpo NON HANNO NULLA A CHE VEDERE.
L'importante e comunque è ingoiare e10000 UI al giorno ed il valore nel sangue non deve essere solo sufficienti, perchè la sufficienza è 30 ng/ml e NON ci garantisce un buon metabolismo dell'osso.
Però se vogliamo far funzionare al meglio tutti i nostri meccanismi per la prevenzione dei tumori, o comunque contro i batteri ed i virus esogeni, allora è importante che i nostri livelli si attesti intorno ai 100.
Quindi se vediamo che i nostri livelli sono insufficienti, lo possiamo vedere soltanto con un dosaggio, dobbiamo supplementare. La dose raccomandata dal md Coimbra è di 10000 UI al giorno che corrispondono a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia, oppure del generico.
"E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm

Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita.
DICE: "lo possiamo sapere soltanto con un dosaggio", E' FALSO, PER SAPERE I VALORI SI DEVE FARE UN ESAME DEL SANGUE, QUESTO:
Fatti fare l'esame del sangue per il controllo della
vitamina D
PARATORMONE
CALCIO
POTASSIO
FERRO
FOSFOREMIA
vitamina B12
MAGNESIO ERITROCITARIO (O INTRAERITROCITARIO)
OMOCISTEINA
Se hai la OMOCISTEINA alta sei a rischio infarto o ictus, quindi alle malattie cardiovascolari legate.
Questa OMOCISTEINA è nei cibi, ma sopratutto è aumentata dalle DROGHE come il TABACCO ed il CAFFE'. Quindi evitarle è TANTA SALUTE.
Una vitamina e precisamente la vitamina B9 (ACIDO FOLICO) è quello che te la fà abbassare. Questo ACIDO FOLICO è nei vegetali, sopratutto nelle verdure a foglia verde che vanno ingoiate CRUDE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... steina.htm
Insieme agli esami del sangue, per avere una fotografia completa della tua SALUTE, è IMPORTANTISSIMO il valore del pH delle urine. L'interpretazione è semplicissima, con il pH sotto il 5.5 (ACIDO) il corpo è a disposizione delle malattie, mentre il valore uguale e sopra il 6 (BASICO) le malattie stanno lontano da quel corpo.
Ma insieme non deve mancare una ECOGRAFIA ai RENI per avere la certezza che non vi siano delle CISTI, le quali, come abbiamo visto, possono creare dei disturbi senza dare alcun segnale poichè ASINTOMATICHE. Primo fra questi la IPERTENSIONE, di cui ormai troppe persone ne soffrono.
"I reni, inoltre, producono sostanze che aiutano a tenere sotto controllo la pressione e a fabbricare i globuli rossi."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ssione.htm
mentre l'altra dice:
"QUALI I SINTOMI DI MALATTIA RENALE?
I sintomi sono precisi. Si parla di sete insistente, di mancanza di appetito, di gonfiori alle mani e ai piedi, di dolori all’inguine e allo stomaco, segnalatori di disordine renale. Si parla di dolori lombari alla bassa schiena o ai fianchi. Si parla di ematuria, ovvero di sangue nelle urine per rottura di qualche ciste. Si parla di ipertensione arteriosa. Si parla di nausea e vomito. Si parla di urine scarse, torbide e colore rosso cupo (anziché acquose trasparenti o giallo paglierino). Le irritazioni hanno come causa comune la presenza nel sangue di sostanze estranee introdotte con nutrizione sballata per via nasale, orale e cutanea.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... centro.htm
e sono certo che oltre che avere il COLESTEROLO ALTO hai anche CARENZA di vitamina D poichè questi hanno un legame imprenscindibile, data la necessità del COLESTEROLO per AUTOPRODURRE questa vitamina D. Te lo dice la dottoressa e lo trovi sopra.
MENTRE PER I VALORI 30 E 50 ng/ml è FALSO, POICHE' QUESTI VALORI SONO STATI FISSATI DALLA MEDICINA SPERIMENTANDO SU PERSONAGGI SCORBUTICI E CIOE' "CARENTI" DI ACIDO ASCORBICO IL QUALE METTE IL CORPO IN CONDIZIONE DI ESSERE AL TOP E QUINDI COME STABILITO DA MADRE NATURA E LA EVOLUZIONE. Il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)"
LA PROVA E' SU QUESTO LINK:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
"che però STRIDONO con i valori rilevati alla sign.ra Maria che sono esattamente 780 ng/ml.
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 780 ng/ml (30.0-74.0)"
ED I NOSTRI, DI FRANCA E ME CHE ABBIAMO DEI VALORI PIU' O MENO SIMILI:
"Esami in data 17-07-2015
COLESTEROLO TOTALE 180 mg/dl (110-200)
PARATORMONE INTACT(1.84 PTH) 27.5 pg/ml (6.5-42)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 121 ng/ml (30.0-74.0)"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ciapal.htm
Avendo ottenuto questo valore e sapendo che il valore nel sangue di massimo deve essere 70 ng/ml come indicato: "In persone in buona salute, i livelli di calcidiol sono normalmente fra 32 - 70 ng/mL (80 - 175 nmol/L)" Quindi passiamo sicuramente a 5000 UI pari a 20 gocce giornaliere monitorando il valore appena sotto i 70.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... azione.htm
Cosa è la MARGARINA, perchè prodotta CHIMICAMENTE e perchè è stata immessa sul mercato?
Questa è stata prodotta nel secolo scorso per ovviare alla mancata conservazione del BURRO che è di soli pochi giorni e non è trattabile in nessun modo, quindi non si possono usare conservanti per ovviare.
Dato che invece le industrie avevano bisogni di un grasso a lunga durata ecco che è stata INVENTATA la MARGARINA.
Questo è la MARGARINA, PRODOTTO CHIMICO a lunga durata.
La margarina ed il nichel:
Margarina
La margarina è una emulsione di olio in acqua; più precisamente è formata da una frazione lipidica, da una acquosa e da alcuni costituenti minori (coloranti di origine naturale, antimicrobici, emulsionanti e conservanti). La frazione acquosa è costituita da acqua o latte (in Italia non è consentita l'aggiunta di questo alimento), mentre quella lipidica contiene oli e grassi vegetali, tra cui olio di arachide, di germe di mais, di vinaccioli, di soia, di girasole, di colza.
Le margarine presenti in commercio sono tutte di origine vegetale, mentre quelle contenenti grassi animali vanno sotto il nome di oleomargarine e sono utilizzate soltanto nell'industria, soprattutto in quella pasticciera.
Dal momento che l'olio e l'acqua sono liquidi a temperatura ambiente, per ottenere la consistenza semisolida tipica della margarina è necessario eseguire un'operazione di idrogenazione. In base al numero di doppi legami saturati si otterranno margarine più o meno compatte. L'idrogenazione avviene insufflando in appositi serbatoi, dotati di camicie riscaldanti, idrogeno gassoso ed utilizzando nichel come catalizzatore.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nichel.htm
da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uscura.htm
Questo però non è stato fatto con il rispetto della salute umana, ma con il solo scopo del LUCRO, quindi con l'aiuto della PUBBLICITA' SPAZZATURA le ditte sono riuscite a imporre sul mercato questo PRODOTTO CHIMICO.

Il BURRO invece è ricavato dal LATTE, in quale contiene TUTTI gli "ALIMENTI ESSENZIALI" poichè senza questo LATTE materno non può esserci la continuazione delle specie animali.
Domanda: mi puoi dire cosa sono gli "ALIMENTI ESSENZIALI"?
Sono definiti "ALIMENTI ESSENZIALI" quegli alimenti che si trovano nel liquido seminale maschile di tutti maschi animali del mondo e dei quali questa è l'analisi chimica:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... sperma.htm
Devo aggiungere però che questi non sono solo nel liquido animale, ma anche nel GERME dei vegetali. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sperma.htm
E come può essere diverso? Non è possibile che in un solo mondo vi siano due modi diversi di continuare le specie viventi.
Primo fra tutti gli "ALIMENTI ESSENZIALI", il più importante l'ACIDO ASCORBICO.
Lo conferma lo scienziato Irwin Stone con un disegno:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... omanca.htm
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... turale.pdf
Difatti nessun essere vivente si reca dal suo simile per la salute, ma se non si AUTOGUARISSERO, nel mondo non ci sarebbe più la vita, poichè ogni specie si sarebbe ESTINTA.
Ma questa AUTOGUARIGIONE è anche per l'Homo Sapiens, difatti è quella che sfruttano i medici rifilandoti PERICOLOSI "principi attivi" pur di fare quattrini.
Mi sono spiegato?
In sintesi, COSA SONO GLI "ALIMENTI ESSENZIALI"?
Consumarlo nelle giuste quantità dà molti vantaggi. È un ottimo anti-cancro, mantiene in salute la tiroide e le ossa. E migliora la vita sessuale
Contrariamente a quanto siamo soliti pensare, il burro fa bene (naturalmente se consumato nelle giuste quantità) e ha molte proprietà che proteggono il corpo da malattie, migliorando il metabolismo e il sistema immunitario.

I grassi saturi infatti contengono colesterolo buono che riduce quello cattivo. Il burro è ricco di vitamine A, D e K e di minerali come zinco e rame.

Protegge dal cancro al seno e dal tumore al colon grazie all’acido linoleico. Contiene il calcio che rafforza le ossa e gli omega 3 e 6 che aiutano il cervello e rendono la pelle più bella. Mantiene in salute la tiroide e migliora perfino la vita sessuale.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... garina.htm
L’80% del fabbisogno di vitamina D è garantito dalla irradiazione solare in quanto il contenuto di questo nutriente nei cibi è molto basso. Ma proprio qui nasce il problema, perché diversi milioni di anni dell’ evoluzione umana li abbiamo passati in Africa, in una savana con pochi alberi, con il sole a picco e quindi con la pelle esposta al sole per quasi tutto il giorno. Ma circa 150.000 anni fa un gruppo di noi decise di andare fuori dal continente africano e si diffuse in tutto il mondo, compresi i territori più a nord come l’attuale scandinavia, dove di sole se ne vede decisamente ben poco.
Per sopperire al problema le popolazioni proto-scandinave furono le prime a digerire il lattosio, per poter adattarsi almeno a prendere la vitamina D dai latticini; per questo motivo in scandinavia c’è tutt’ora il più alto tasso di tolleranza al lattosio al mondo. Questo non ha risolto del tutto il problema perché, come abbiamo visto, la vitamina D negli alimenti è scarsa e in più c’è a tendenza dei scandinavi ad essere chiusi e a ricercare la solitudine, che a volte diventa un problema, soprattutto durante la stagione invernale.
Il lungo, freddo e buio inverno di quei territori può uccidere, specialmente nei piccoli villaggi di campagna: difficili situazioni personali e familiari portano spesso a crisi depressive. Tante persone non riescono a superare queste crisi e, unitamente ai lunghi mesi di solitudine, arrivano a togliersi la vita. Il suicidio è un problema serio per esempio in Finlandia, visto che possiede la più alta percentuale di suicidi con arma da fuoco in Europa e la seconda più alta nel mondo dopo gli Stati Uniti, mentre qui in Italia i suicidi sono “solo” un terzo di quelli finlandesi. Per combattere il buio e la conseguente depressione stagionale in moltissime case viene installata una speciale lampada che simula il sorgere della luce del sole in modo da rendere il risveglio più naturale.
Tutto questo perché c’è un collegamento poco conosciuto tra vitamina D e depressione, comprovato proprio da diversi studi scientifici sia scandinavi in adulti e anche in giovani americani (“Serum vitamin D concentrations are related to depression in young adult US population”: the Third National Health and Nutrition Examination Survey).
Ma in realtà questa situazione non riguarda solo le popolazioni a nord del mondo, ma anche tutti noi, perché siamo per la maggior del tempo chiusi nelle nostre case e nei nostri uffici, abbiamo vestiti che ci coprono completamente anche quando siamo all’aperto e non bastano certo i 15 giorni al mare per la fare la scorta di vitamina D per il resto dell’ anno.
Insomma, come al solito, l’ uomo ha bisogno di tantissimi anni (anche centinaia di migliaia) per adattare il DNA alla nuova situazione di cibo, ambiente e malattie al di fuori della natia Africa e quelle poche decine di migliaia di anni in giro per il mondo, chiusi nelle case, indossando abiti molto più coprenti (in alcune regioni medio-orientali sono scoperti solo gli occhi delle donne) non sono certo bastati per adattare il nostro organismo alla scarsità di sole.
....
Del resto, non certo a caso, l’ estate è da sempre la stagione degli amori, stimolati anche da una maggiore esposizione al sole in spiaggia, che permette così una surplus di sano testosterone per ambedue i sessi.
Controllare che i propri livelli di vitamina D siano nella norma, potrebbe essere addirittura fondamentale anche per poter dimagrire, in quando gli obesi producono il 10% di questa sostanza rispetto ai normopeso e questa carenza interferisce con la funzionalità della leptina. Quest’ ultima è un ormone-messaggero costituita da cellule adipose che comunica all’ipotalamo (un piccola ghiandola del cervello) quanto grasso è immagazzinato nel corpo e quindi segnala che lo stomaco è pieno, togliendo cosi la fame.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... dsesso.htm
La pagina recita:
"Questa foto dimostra chiaramente IL CICLO della AUTOPRODUZIONE e di come viene ingoiata questa vitamina D nei CIBI NATURALI, in forma di colecalciferolo, per poi seguire un unico CICLO trasformato nella forma attiva nel fegato che circola nel sangue, ma che poi viene trasformata nei reni in altra forma ancora, la quale viene usata dal corpo per lo scheletro aiutando il SILICIO ORGANICO per fissare il CALCIO nelle ossa.

Quindi riporto quanto scritto su facebook a:
"Ciao Paolo Lombardi, GRAZIE. Lo sapevo che prima o poi qualcuno se ne sarebbe accorto che la vitamina D è la panacea per l'apparato respiratorio, ma sarà difficile farlo digerire ai CERVELLONI della medicina, quindi alla OMS che è la causa di questo DISASTRO. Lo conferma l'autore dell'articolo con la frase:
"Qui, poi, le cose si fanno interessanti, perché si nota che tra i paesi più CARENTI di vitamina D figura proprio l’Italia. Ma come? Gli esperti dicono che per prendere abbastanza vitamina D basta esporsi al sole per qualche minuto, l’Italia, come sappiamo tutti, ha un clima mediterraneo e temperato, e risulta proprio tra i paesi più carenti? Forse questa raccomandazione è inadeguata e sarebbe il caso di rivederla."
Oh ma allora è la conferma al mio articolo postato il 30 marzo 2020, che in parte recita: "Oggi 23/04/2020, sono passati 6 mesi circa dal fatidico giorno: il 4/11/2019, in cui la AIFA affiliata della OMS, ha fatto pubblicare sulla Gazzetta Ufficiale italiana il loro regolamento indirizzato ai medici, loro membri, contenente le indicazioni a chi dei loro clienti, prescrivere ancora la vitamina D, abbassando i valori minimi ri riferimento della vitamina D, da 30 a 20 ng/ml, penalizzando, come da documento descritto sotto, penalizzando i maschi, Quindi MANCANDOMI L'ULTIMO TASSELLO come riprova, mi sono recato da diverse farmacie chiedendo se nell'ultimo periodo è sceso il consumo di vitamina D.
La risposta è stata sempre la medesima:
"CERTO CHE DA QUANDO DOVEVANO PAGARLA LE RICHIESTE DI VITAMINA D SONO SCESE DI MOLTO"
Certo, abbassando questo valore, il cliente del medico, non ricevendola più dal suo medico, fidandosi di lui, non ha provveduto ad acquistarla, ma questo perchè questo cliente dei quali, nessuno sà della sua importanza, sopratutto gli anziani maschi, i quali il rapporto dei morti tra femmine e maschi, su 10 è 8 maschi e 2 femmine come da articolo.
Ho, ma allora la causa di tutto è proprio la CARENZA di vitamina D.
NON HO PIU' PAROLE.
Il TITOLO dell'articolo in oggetto è:
"Coronavirus: Iss, in Italia i decessi accertati finora per causa del Covid-19 sono solo due"

Premetto questa pagina con una domanda, la più logica riguardo il CORONAVIRUS:
"HAI MAI VISTO UN VIRUS?" NO" !?!?!?!?!?!?, come NO???
Ma allora O CREDI O NON CREDI che esistano, vero?
Bene, fissato questo, con questa mia pagina ti espongo TUTTE LE VERITA' "DOCUMENTATE", su questo coronavirus e l'attuale situazione nel mondo .
Procedendo, non troverai i link degli articoli ORIGINALI ma link di mie pagine sulle quali trovi l'ARTICOLO ORIGINALE, e questo lo faccio perchè, nella mia personale esperienza, molte pagine IMPORTANTI sono SPARITE nel nulla, a secondo del COMODO del personaggio che questa pagina ha scritto, o chi per esso.
Detto questo, invito chi vuole VERITA', di leggere questa FINO IN FONDO, in modo da poter magari criticare il mio pensiero, ma sopratutto per rilevare LA DOCUMENTAZIONE riportata a riprova di questo mio pensiero.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... avirus.htm
Un altro articolo conferma che la vitamina D3 quando viene attivata dal fegato, diventa un ORMONE che dispone della obbedienza di TUTTE le cellule del corpo.
La pagina in oggetto in fondopagina recita:
"La vitamina D ha una maggiore molteplicità di azione chimica di quanto si era pensato finora. Nella sua forma attivata è un vero ormone in grado a dare dei comandi a tutte le cellule corporee. Non si tratta solo di un elemento costitutivo semplice com’è il caso di altre vitamine, ma trattasi di una sostanza che dà istruzioni precise nel nucleo della cellula"
Un ottimo articolo, ma dato che si può fraintendere come si AUTOPRODUCE questo "ORMONE", visto lo scritto: "Con l’irradiazione della luce solare sulla nostra pelle, si forma la vitamina D." mi permetto di specificare che questo avviene nei capillari che contengono il tanto famoso COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO nel fegato e lo trasmutano in questa vitamina D3 (ormone colecalciferolo).
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rmonea.htm
L'articolo conferma che la vitamina D è un ORMONE importantissimo per la continuazione della specie, poichè è quella che influisce sulla libido, quindi sugli ORMONI sia maschili che femminili.
sLa pagina recita:
"Una carenza di questa comporta una serie di ripercussioni sulla nostra salute. E anche sulla vita privata…
SALVO CAGNAZZO
Non servono pasticche blu o un bicchierino in più. Per migliorare il sesso, secondo la scienza, c’è una soluzione molto più semplice. Naturale. Parliamo della vitamina D. La cosiddetta “vitamina del sole”, che possiamo facilmente assorbire dall’esposizione solare durante l’estate, è essenziale per una serie di benefici per la salute. Come la cura delle ossa, del cervello e del sistema immunitario. Ma agisce anche sugli ormoni. Quelli maschili e quelli femminili.
Tuttavia, durante l’inverno, tale carenza è evidente. E va supplita in qualche modo. Perché la vitamina può influire sulla libido, come ha spiegato Rob Hobson, responsabile della nutrizione di Healthspan e co-autore della Detox Kitchen Bible. “Ci sono molti fattori che possono influenzare la libido come lo stress, l’ansia, la depressione, i farmaci, il fumo, il bere, la malattia e il sovrappeso”.
E’ una questione di ormoni: la Vitamina D influisce anche su questi, sia maschili che femminili
“Questi fattori possono influire sulle scelte alimentari che facciamo, che a loro volta possono influenzare l’assunzione di nutrienti e la qualità della nostra dieta. E possono anche agire sul fabbisogno corporeo di alcuni nutrienti o influenzarne l’assorbimento nel corpo. L’effetto congiunto di queste condizioni determina un impatto sulla libido”. Lo dice Hobson.
Ma vediamo cosa dice la scienza a tal proposito. Uno studio, pubblicato sulla rivista Clinical Endocrinology, ha rivelato che gli uomini con livelli adeguati di nutrienti avevano più testosterone, i famosi ormoni sessuali maschili, rispetto a chi aveva livelli più bassi. Anche un’altra ricerca, pubblicata sul Journal of International Urology and Nephrology, ha dimostrato che le donne con disfunzioni sessuali avevano livelli ematici più bassi di vitamina D. Il che sembrerebbe causare difficoltà con l’eccitazione, la lubrificazione. E anche con la soddisfazione. Quindi con l’orgasmo.
I risultati si collegano con altri studi che suggeriscono che la mancanza di luce solare durante l’inverno influisce sui livelli di estrogeni, gli ormoni sessuali femminili. Con il 40 per cento degli adulti che soffrono di vitamina D bassa durante l’inverno, secondo la National Diet and Nutrition Survey del Regno Unito, è probabile che molti problemi nella camera da letto potrebbero essere risolti facilmente. Con una compressa. O mangiando cibi ricchi di vitamina D, come pesce, uova e funghi. O con una fuga di coppia in qualche isola tropicale. Ma magari.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ormoni.htm
Nuova pagina recita:
"Vitamina D: il Regno Unito la distribuisce contro il Covid-19 08 novembre 2020
Un articolo RECENTISSIMO in quanto oggi 11 novembre 2020..
La parte dell'articolo recita:
"Un alleato importante a difesa della salute, del quale però non bisogna abusare, perché un’assunzione eccessiva può causare disturbi quali mal di testa, vomito, contrazioni muscolari e nei casi più gravi anche formazione di CALCOLI."
Strano, molto strano, fino a ieri, secondo la medicina e sopratutto detto dai farmacisti a chi chiede dell"ACIDO ASCORBICO (vitamina C), a causare i CALCOLI è appunto questo ACIDO ASCORBICO.
Ora cambiamo COLPEVOLE?
Letteralmente VERGOGNOSO per questi individui, che stanno dimostrando di essere LORO la causa delle malattie umane.
Anche perchè la vitamina D circola, come l'ACIDO ASCORBICO ogni secondo in TUTTI glli indicidui viventi senza distinzione di RAZZE o di REGNI, e sono certo che ciò che stà nel mio corpo NON PUO' CAUSARE ALCUN DANNO MAI CON NESSUNA DOSE, altrimenti sarebbe la fine delle specie.
Come esempio riporto il fatto che sopratutto nelle acque di mare, vi è il CLORURO DI MAGNESIO, altro "ALIMENTO ESSENZIALE", tutti quegli individui, sia ANIMALI che VEGETALI se dovessero soffrire di IPERMAGNESEMIA o ALLERGIA a questa dorma di magnesio, queste acqua non conterrebbero pià vita in quanto ESTINTE DA SEMPRE.
E dato che ogni infividuo sie del REGNO SNIMALE che del REGNO VEGETALE l'ACCIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCONO per tutta la loro vita, infatti la medicina dice che se vuoi vitamina C devi ingoiare frutta e verdura, quindi se fosse vero la faccenda detta sopratutto dai farmacisti sui CALCOLI RENALI, dovremmo avere TUTTI gli animali sofferenti di CALCOLI RENALI.
E dato che loro, non vivendo chiusi in casa ma vivendo alla'aperto ed al SOLE si autoproducono anche la vitamina D senza problemi, quindi secondo questo articolo, ora per loro soffrire di CALCOLI RENALI dovrebbe essere una loro disgrazia, ma questo non mi risulta, o risulta a Voi?
Invece non riesco a dichiarare che abbiamo a che fare con individui indescrivibilmente INTERESSATI, ma non alla SALUTE UMANA.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lterra.htm
Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm
Se l'italiano è la tua lingua leggi sotto.
Se hai cliccato sul traduttore e vuoi leggere la pagina nella tua lingua clicca sulla riga.
il link è:
https://www.facebook.com/groups/1393838 ... 570912467/

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ormone.htm

ciaooo Genfranco

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar lug 06, 2021 1:16 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... calino.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Per questa pagina, tenendo conto del fatto più importante, e cioè la SALUTE UMANA, voglio partire dal fatto incontestabile che si "nasce ALCALINI e si muore ACIDI", un fatto che la dice lunga su come si deve mantenere il proprio corpo se si vuole mantenerlo in SALUTE.
E' quindi comprensibile che le "cellule staminali" possono vivere SOLO in un ambiente ALCALINO, mentre nell'ambiente ACIDO vivono SOLO le cellule malate, quindi le malattie.
Fissato questo, quindi abbiamo capito che è determinante il pH delle urine le quali sono lo specchio del corpo.
Abbiamo anche dovuto rilevare che il corpo dell'individuo, anche se non si ingoia l'"ALIMENTO ESSENZIALE" BICARBONATO DI SODIO, in quanto non si ha la GIUSTA INFORMAZIONE, anzi al contrario si ha una FALSA INFORMAZIONE, il corpo stesso questi BICARBONATO, il SODIO, e il POTASSIO, se li AUTOPRODUCE, mettendoli in due posti determinanti, nella SALIVA e nello STOMACO, quindi è impossibile non capire che così forma sia il BICARBONATO DI SODIO che il BICARBONATO DI POTASSIO per ALCALINIZZARE IL CIBO.
Quindi il motivo? semplicissimo:
ALCALINIZZARE I CIBI ACIDI che l'individuo mette in bocca e dopo averlo masticati lo inghiotte, trovando gli stessi ALCALINIZZANTI anche nello STOMACO.
Si potrà pensare che il corpo dell'individuo sia tutto stupido?
Quindi questo fatto smentisce chiaramente quanto dichiarato dalla medicina sulle controindicazioni, anche perchè NON E' UN FARMACO, in quanto un essrere vivente NON SI AUTOPRODUCE FARMACI, quindi lo prova il fatto che all'acquisto insieme alla confezione di BICARBONATO DI SODIO non è allegato il "foglio illustrativo" detto anche "bugiardino" dei medicinali.
Capito tutto quanto sopra ho certezza che se ho una qualsiasi malattia, la prima cosa che devo fare è quella di controllare il pH delle mie urine e per non dover fare ogni volta un esame delle urine, mi reco in farmacia e compro un tornasole, che è un semplicissimo metodo per tenere sotto controllo la mia acidità.
Dato che sò che nella ACIDITA' vivono TUTE le cellule malate, non ha importanza il bone della malattia in quanto la causa di questa sono cellule infiammate e null'altro, che con la ALCALINIYA' deo mio corpo muoiono TUTTE, guarendo quindi qualsiasi malattia.
L'unica cosa da fare è ingoiare un cucchiaino di BICARBONATO DI SODIO dopo ogni pasto, che aiutando la digestione, e questo lo sappiamo tutti, ingoiando e controllando il pH con costanza ne potrò vedere i risultati dopo un pò di tempo.

Avendo certezza che il più delle persone. che ringrazio abbiano la costanza di leggere queste mie considerazioni che documento ogni volta, non abbiano letto sulla PERDITA DEI CAPELLI, un fatto che tocca moltissime persone, le quali sperano di ovviare questo problema cambiando sopratutto gli shampoo, ma che in effetti questi servono solo a chi li produce, che però non hanno rilevato la importanza della ACIDOSI su questa PERDITA.
Ormai abbiamo capito che il mondo è TUTTO "clientelare" e NON PER LA SALUTE UMANA.
La parte dell'articolo che voglio sottolineare, quindi portare a conoscenza di chi non lo ha rilevato, è:
"L'ACIDOSI TISSUTALE rappresenta la causa fondamentale della maggior parte di disturbi legati alla vita moderna alle ossa alle articolazioni ai tendini ed ai problemi di ernia del disco.
Solo con un valore pH del sangue tra 7.35 e 7.45 il corpo può essere sano e vitale. Naturalmente l'organismo dispone del cosidetto sistema cuscinetto per trattenere le ondate ACIDE., ed evitare che avvengano alterazioni importanti dei valori del pH ematico. Affinchè funzioni il sistema cuscinetto l'organismo rilascia sostanze minerali alcaline per neutralizzare gli ACIDI. Le nostre abitudini alimentari causano tuttavia un'ACIDOSI permanente che determina, nel tempo, l'esaurimento delle riserve di minerali e l'inefficienza del sistema cuscinetto. In questo modo gli ACIDI eccedenti non possono più essere neutralizzati e depositandosi nei tessuti, provocano una serie di sintomi non peculiari come ad esempio:
1) APPARATO GASTRO-ENTERICO: pirosi ed iper-ACIDITA' gastrite sensazioni di pienezza dispepsia, flautolenza, sonnolenza postprandiale.
2) CUTE: seborrea eczemi, eruzioni cutanee, micosi, PERDITA DEI CAPELLI, nervosismo, astenia, cefalee.
3) APPARATO OSTEO ARTICOLARE: dolori muscolo scheletrico, infiammazioni (artriti) osteoporosi.
4) SISTEMA ENDOCRINO: disfunzioni tiroidee, alterazioni della tolleranza glucidica, irregolarità mestruali."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cidosi.htm

che la pagina si trova sotto in oggetto. La stessa pagina scrive
"Mi permetto di riportare alcune parti dell'articolo che ritengo molto importanti:
"Che cosa succede ai sistemi di drenaggio?
Il sistema linfatico neutralizza ciò che può, ma se esso è sovraccarico ed i suoi vasi non drenano correttamente l'ACIDO si accumula nel tessuto connettivo. Inoltre pare che per far liberare i tessuti dall'ACIDO significa in pratica riportarlo nel sangue. In tal modo si innesca un circolo vizioso di prelevamento ancora maggiore di minerali alcalini con ulteriore sovraccarico degli organi di filtro che sono il fegato ed i reni.
I più frequenti malesseri acuti o ricorrenti derivano o dalla mobilizzazione delle riserve di minerali alcalini nel tentativo di prevenire la distruzione oppure da tentativi urgenti di disintossicazione del corpo.
L'ACIDOSI= ECZEMI, infiammazioni. polipi, cistiti, calcoli, noduli, fibromi ecc.".

Questa è una parte dell'articolo molto esplicativo sul BICARBONATO DI SODIO, che smentisce in modo chiaro e competente le falsità che personalmente ho rilevato nelle informazioni dei siti medici.
Lascio a voi rilevarlo personalmente dalla pagina che riporto sotto documentando la sua esistenza, che a volte come per incanto sparisce,"
Però la parte che ritengo più interessante dell'articolo è questa:
"La pagina riguardo al BICARBONATO DI SODIO recita
"L'acidosi non si cura con gli antiacidi ma con il CIBO NATURALE e NON CIBO DELLE INDUSTRIE.

Se paragonassimo il nostro corpo ad un acquario e le nostre cellule a pesci immersi in fluido che trasporta il ciboe rimuove le scorie, non penseremmo mai di sporcare l'acqua con ogni genere di sostanze tossiche, come sostanze chimiche o cibi acidi! Avendolo fatto da anni, è arrivato il momento di risolvere definitivamente il problema, cambiare l'acqua! Dobbiamo ripulire il nostro ambiente interno.
Gli antiacidi, ossia i farmaci come l'omeprazolo (e i suoi derivati) o la ranitidina, sono tra i più venduti al mondo, quando si assumono si ignorano i messaggi che il corpo invia, cioè che l'ACIDOSI è la causa di qualsiasi malessere come effetto di una mancanza di BICARBONATO DI SODIO che funge da tampone alcalino.
Questo sale viene prodotto già all'interno della bocca dalle ghiandole salivari, e viene secreto anche dalle cellule epiteliari della parete gastrica. Infatti nello stomaco per ogni molecola alcalinizzante di BICARBONATO DI SODIO prodotta viene prodotto col CIBO NATURALE ingerito, Il BICARBONATO DI SODIO sale verso la superficie della mucosa gastrica mescolandosi al CIBO NATURALE alcalinizzandolo, mentre l'acido cloridrico va nelle scripte della mucosa gastrica, che sono le cavità profonde alle quali il CIBO NATURALE non arriva. Quindi, l'acido cloridrico nello stomaco è la dimostrazione che il CIBO NATURALE è stato, parzialmente o totalmente alcalinizzato, esso non è la causa della digestione, come sostenuto dalla "medicina ufficiale", ma la conseguenza!

Il valore pH
Il pH in medicina è l'unità di misura attraverso la quale si determina l'ACIDITA', la NEUTRALITA' e l'ALCALINITA' di un liquido organico. I valori di pH pari a 7 corrispondono alla neutralità, valori inferiori a 7 indicano ACIDITA' e valori superiori a 7 indicano ALCALINITA'/BASICITA'.
Per la nostra salute, l'equilibrio tra sostanze acide ed alcaline, ambedue necessarie per la regolazione metabolica, rappresenta un fattore fondamentale: questo fatto viene troppo spesso sottovalutato. Tra l'altro dal grado di ACIDOSI TISSUTALE dipende spesso l'efficacia e la produzione di ormoni ed enzimi (cioè prodotti dell'organismo stesso)

L'ACIDOSI TISSUTALE rappresenta la causa fondamentale della maggior parte di disturbi legati alla vita moderna alle ossa alle articolazioni ai tendini ed ai problemi di ernia del disco.

Solo con un valore pH del sangue tra 7.35 e 7.45 il corpo può essere sano e vitale. Naturalmente l'organismo dispone del cosidetto sistema cuscinetto per trattenere le ondate ACIDE., ed evitare che avvengano alterazioni importanti dei valori del pH ematico. Affinchè funzioni il sistema cuscinetto l'organismo rilascia sostanze minerali alcaline per neutralizzare gli ACIDI. Le nostre abitudini alimentari causano tuttavia un'ACIDOSI permanente che determina, nel tempo, l'esaurimento delle riserve di minerali e l'inefficienza del sistema cuscinetto. In questo modo gli ACIDI eccedenti non possono più essere neutralizzati e depositandosi nei tessuti, provocano una serie di sintomi non peculiari come ad esempio:
1) APPARATO GASTRO-ENTERICO: pirosi ed iper-ACIDITA' gastrite sensazioni di pienezza dispepsia, flautolenza, sonnolenza postprandiale.
2) CUTE: seborrea eczemi, eruzioni cutanee, micosi, PERDITA DEI CAPELLI, nervosismo, astenia, cefalee.
3) APPARATO OSTEO ARTICOLARE: dolori muscolo scheletrico, infiammazioni (artriti) osteoporosi.
4) SISTEMA ENDOCRINO: disfunzioni tiroidee, alterazioni della tolleranza glucidica, irregolarità mestruali."

Questo però modifica i giochi con i due siti della "medicina allopatica", in quanto e dato che il mio corpo si AUTOPRODUCE il BICARBONATO DI SODIO, sia nelle ghiandole salivari che dalle cellule epiteliari della parete gastrica, quanto dichiarato dai 2 siti è FALSO:
Il sito HUMANITAS dichiara:
"Avendo cercato sul web del BICARBONATO DI SODIO, a conferma delle informazioni che già in mio possesso. ecco cosa scrive la pagina:
"L'assunzione di bicarbonato di sodio provoca l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare."
Devo dire che al riguardo, avendo capito gli INGANNI perpretati da un secolo, una mia pagina recita:
"
Mi sento di dover giustificare questa mia dichiarazione:
"SE UN LEONE MI MANGIA MUORE"
e lo faccio subito in quanto ciò che circola nel mio SANGUE dall'inizio della mia vita, la medicina lo dichiara VELENOSO, e se è VELENOSO nel mio SANGUE, di conseguenza sono VELENOSE anche le mie CELLULE, quindi la mia carne e di conseguenza anche i miei ORGANI.

Sappiamo però che ciò che circola nel mio SANGUE, quindi nel SANGUE di TUTTE le SPECIE ANIMALI, circola anche nella LINFA dei VEGETALI.
Questo perchè ANIMALI e VEGETALI sono FRATELLI.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eABCDK.htm
Mi permetto di dichiararlo in quanto dobbiamo partire dal fatto che la medicina dice che se vuoi ingoiare "vitamina C", ACIDO ASCORBICO, devi ingoiare frutta e verdura.
Come sappiamo allora, ed è chiaro che la AUTOPRODUZIONE di ACIDO ASCORBICO detto "vitamina C", viene fatta da TUTTI gli esseri viventi sia del REGNO VEGETALE, che del REGNO ANIMALE escluso proprio solo l'Homo Sapiens. Non è vero, anche 5 (cinque) altre specie, che con un disegno ce ne informa un chimico, il dottor Irwin Stone. Ma lasciamo stare, basta ed avanza parlare dell'Homo Sapiens, specie della quale faccio parte anch'io.
Quindi abbiamo dovuto capire che la SPECIE UMANA e poche altre SPECIE animali, l'ACIDO ASCORBICO non se lo AUTOPRODUCONO, ed i motivi si possono solo immaginare, in quanto la certezza del perchè l'abbiamo persa non ci sarà MAI.
Però una certezza esiste, ed è che l'AUTOPRODUZIONE per ogni individuo di TUTTI gli altri esseri viventi esiste, quindi basta questa consapevolezza per capire che questa AUTOPRODUZIONE è importante, altrimenti perchè l'AUTOPROFUZIONE?
Dobbiamo quindi dedurre che se l'ACIDO ASCORBICO causasse anche un solo danno a questi esseri viventi TUTTE queste specie si sarebbero ESTINTE.

L'ACIDO ASCORBICO, è il primo degli "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono dichiarati TOSSICI dalle medicine, in quanto stabiliscono che la SPECIE UMANA, mancando della AUTOPRODUZIONE, possa ingoiarne, come da documentazione, SOLO 60 milligrammi al giorno, pari al contenuto di una arancia.
Con i 60 milligrammi è stato fino a poco tempo fa, tanto che sono certo che pochi addetti ai lavori sono stati informati dei 1000 milligrammi di adesso, quindi 1 grammo al giorno, ed ecco che per i medici è ancora valevole oggi giorno il valore di 60 milligrammi al giorno, dimostrando così la DEMONIZZAZIONE da chi si interessa della SALUTE della nostra specie.
Inoltre le informazioni date dalle farmacie e non solo, è CAUSA DI CALCOLI RENALI e non solo.
Tanto che stabilirono una RDA (Razione Massima Raccomandata) per gli adulti, e sono arrivati a stabilire quantità che variano tra i 45 e i 75 milligrammi di ACIDO ASCORBICO (vitamina C) al giorno in quanto con dosi maggiori dichiarano che diventa TOSSICO e causa i calcoli renali ed altro ancora.
Come si può rilevare dalla pagina salvata, fino al 18 marzo 2009 il valore è stato di 60 milligrammi ed aumentato nel tempo fino a raggiungere il valore di 1 grammo odierno.
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagi ... 5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

Come può esistere una così grande differenza di quantità giornaliera consigliata in 60 milligrammi, in rapporto ai 20 grammi al giorno denunciati dagli SCIENZIATI del secolo scorso, ingoiati da Irwin Stone per più di 50 anni, possono rendere l'idea della IMPOSTA TOSSICITA' di questa polverina bianca da parte di questi personaggi della OMS. Irwin Stone su un suo libro scrive:
"I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario di feedback, che aumenta la sintesi di acido ascorbico da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un’importante fattore nell’assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei recenti studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di acido ascorbico che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L’Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l’”Homo” come il mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell’inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta sottospecie, l’Homo Sapiens Ascorbicus. Leggete i miei documenti sull’”Homo Sapiens Ascorbicus”; ne ho pubblicati diversi sin dal 1979.
Vorrei mostrarvi a questo punto un campione di tre provette. La prima contiene la quantità di acido ascorbico che un essere umano di 70 kg produce giornalmente nel suo fegato. La provetta è vuota. La seconda è piena per più della metà di acido ascorbico, ovvero contiene 13.000 milligrammi ( 13 grammi ) che una capra di 70 kg, in condizioni normali, produce giornalmente nel suo fegato. In condizioni di stress la provetta non sarebbe abbastanza capiente da contenere tutto l’acido ascorbico prodotto. La terza piccola provetta contiene l’attuale RDA di acido ascorbico, 60 milligrammi appena sufficiente per coprire la base della provetta. Questa è l'assunzione giornaliera per adulti umani del peso di 70 kg raccomandato dai nutrizionisti, dai fisici e dal Consiglio per l’ Alimentazione e la Nutrizione dell’Accademia Nazionale delle Scienze di Washington. La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf

dalla pagina
:http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... LENOSI.htm
https://www.gavazzeni.it/enciclopedia-m ... -di-sodio/

Mentre
mentre il sito dell'AIRC riporta:
"Nessuna ricerca scientifica ha dimostrato che il bicarbonato di sodio sia una sostanza in grado di curare i tumori umani. Il tumore può creare intorno a sé un ambiente acido, ma il bicarbonato, pur essendo una sostanza basica, non modifica in alcun modo il pH intorno alla massa tumorale, quando è assunto per via orale."
https://www.airc.it/cancro/informazioni ... icarbonato

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lleusi.htm

A parte che l'AIRC, parlando di cancro dichiara il FALSO come il sito humanitas.
Oh, ma allora questi siti sono pubblicamente dichiarati FALSI, ma non basta, in quanto sapendo cosa cercare, riporterò altre pagine che smentiscono questi siti.
Infatti l'AIRC, che dovrebbe eesere quella che avrebbe dovuto ricercare un qualcosa per guarire le persone dal cancro, ma che ormai da 100 anni non ha fatto altro che incamerare quantità enormi di denaro per questo fine, che invece queste cifre sono finite nelle tasche di personaggi INFIDI.
Consiglio quindi di leggere l'articolo in oggetto attentamente e capirete molte cosi."
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... cidosi.htm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... calino.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio lug 08, 2021 9:48 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... fricio.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Maria Minardo ha condiviso un ricordo, che vedendolo non ho potuto non notare che più del 50% delle persone portano gli occhiali da vista, al che non ho potuto non collegare la VERA CAUSA di questo problema che la medicina non lo dichiara "ereditario". Ecco per cui mi sono permesso di comunicare la verità a Maria Minardo, la quale mi onora di una risposta che vorrei la leggeste anche voi.
https://www.facebook.com/maria.minardo. ... &ref=notif

Maria Minardo ha condiviso un ricordo.
14 marzo ·
2 anni fa
Visualizza i tuoi ricordi
Maria Minardo
14 marzo 2019 ·
Commenti: 8

Vittorio Pina
1

· Rispondi
· 14 sett.

Giusmary Giusy Signorello
??
1

· Rispondi
· 14 sett.

Corrada Alderucci
Ciao Marinella!!!
1

· Rispondi
· 14 sett.

Maria Minardo
Ciao cugina ??

· Rispondi
· 14 sett.

Corrada Alderucci
Maria Minardo
1

· Rispondi
· 14 sett.

Maria Minardo

· Rispondi
· 14 sett.

Franco Genre
Bella foto ed un bel ricordo, ma sapete che la causa degli occhialièì il vostro dentifricio nel quale trovate il FLUORURO DI SODIO, lo scarto della lavorazione dell'alluminio? E' un VELENO usato per uccidere i topi e non solo, ma per l'uomo basta che causi danni che gli amici di merenda come gli oculisti, i dentisti e quelli dell'amplifon, a loro procura lavoro alla faccia delle persone? come stanno aggiungendo il VELENO per i topi di nome FLUORURO DI SODIO e scritto chiaro chiaro sulla tua confezione di dentifricio di qualsiasi marca dichiarando di aggiungere FLUORO per i denti.
Ecco la differenza tra FLUORO e FLUORURO DI SODIO dei dentifrici INGANNO per ammalare le persone http://acidoascorbico.altervista.org/.. ... neicibiene... Lavatevi i denti con il BICARBONATO DI SODIO che fà i MIRACOLI ciaooo Franco
Sostanziale differenza tra FLUORO e FLUORURO DI SODIO
ACIDOASCORBICO.ALTERVISTA.ORG
Sostanziale differenza tra FLUORO e FLUORURO DI SODIO…
Sostanziale differenza tra FLUORO e FLUORURO DI SODIO

· Rispondi
· Rimuovi anteprima
· 23 h · Modificato

Maria Minardo
Ciao Francooo , prima di tutto grazie per l'amicizia e poi devo dirti che sei una persona fantastica e veramente speciale , grazie per tutto quello che fai , i tuoi consigli sono preziosi , ciao??
· Rispondi
· 15 h

Genre Franco
Ciao Maria Minardo, quanto scrivi per me è un onore in quanto stai premiando il mio lavoro, quindi la mia informa<ione. Quindi GRAZIE. Già facebook mi ha premiato e questo è per me una ininiezione di ottimismo che mi incita a proseguire su questa strada che seguirò tenacemente ogni giorno. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eonore.htm ciaooo Franco

· Rispondi
· 1 h

Maria Minardo
Sono contenta per questo ma l'onore è mio di aver conosciuto una persona nobile di cuore come te ??
1

· Rispondi
· 1 h

Maria Minardo
Grazie
1
· Rispondi
· 1 h
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... fricio.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab lug 10, 2021 11:04 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tumore.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dal gruppo:
ACIDO ABSCISSICO un ORMONE AUTOPRODOTTO da tutti gli esseri viventi, ISSIMO
Sezione Notizie
https://www.facebook.com/groups/2666566 ... &ref=notif

Dal gruppo
Acido Ascorbico Pregi e Difetti

Barbacci Gianni
Nel 2011 sono stato colpito da un carcinoma al colon con mts epatiche . Dopo due operazioni mi hanno quasi imposto un robusto cocktail di chemioterapici in vena. Io ho rifiutato. Ho assunto bicarbonato in vena per bocca e fatto soprattutto un numero impressionante di clisteri al bicarbonato. Mai avuto l'insorgenza di vari effetti collaterali, tra cui: crampi allo stomaco, flatulenza, distensione addominale, formazione di calcoli renali, difficoltà a respirare, aumento della pressione arteriosa, eccessiva ritenzione idrica ed edema polmonare." Ho alternato l'assunsione di bicarbonato con flebo di vit.c e glutatione seguendo dieta ricca di centrifugati di verdure soprattutto sedano, cavoli e frutta. Non sono un medico non consiglio a nessuno di seguire la mia strada se lo fa' e' a suo rischio e pericolo molti che hanno fatto la stessa cosa non hanno avuto gli stessi risultati. La mia e' solo una testimonianza. Sono in remissione ma quando ne sento il bisogno ogni tanto i clisteri li faccio
30 giugno alle ore 09:31

Genre FrancoAmministratore
Ciao Barbacci Gianni, ho letto con molto piacere la tua testimonianza, sopratutto la tua dichiarazione sulle contrinidicazioni attribuite a questo BICARBONATO DI SODIO dalla medicina che neanche tu hai riscontrato.
Sono ormai 4 mesi che ingio giornalmente alcune dosi al giorno, e non ho rilevato alcuni dei problemi che elenca il sito Humanitas che tu hai elencato.
Invece ti ringrazio della tua esperienza che può servire a molti.
ciaooo Franco
·

· Rispondi
· Condividi
· 10 h

Barbacci Gianni
Purtroppo se un medico appena sussurra la parola bicarbonato il suo ordine reagisce come l'acido muriatico quando scioglie un pezzo di carne. C'e' chi gira intorno all'argomento timidamende tirando in causa la necessita' di preservare l'alcalinita' del corpo con la dieta e magari medicine come gli inibitori di pompa protonica in caso di tumori. Non c'e' niente di meglio del bicarbonato per alcalinizzarsi ma in mancanza di quello per combattere un tumore tutto va' bene se gli toglie la terra sotto i piedi togliendogli il suo ambiente acido . interessante il libro di Stefano Fais
https://www.ibs.it/terapia-antiacida-pe ... CFCfFhA6Ng

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tumore.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun lug 12, 2021 1:27 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... solari.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Federico De Marco chiede se è meglio usare le creme solari o no per prendere il sole, ricevendo da me una risposta impensabile ma REALE, coinvolgendo TUTTE le creme proposte per le varie occasioni sul mercato.
Dal gruppo:
La vitamina D3 (ORMONE) un "ALIMENTO ESSENZIALE" come e quando
https://www.facebook.com/groups/1393838 ... 607436230/

Federico De Marco ha fatto una domanda .
· 22/06/2021 alle ore 15:15 ·
Salve a tutti. Per l'assunzione di vitamina D tramite esposizione al sole ci sono molti pareri discordanti riguardo l'uso di creme protettive. C'è chi sostiene che non bisognerebbe fare uso di protezione...e c'è invece chi sostiene che una crema protettiva non limita i benefici del sole concernenti la vitamina D. Voi cosa ne pensate?

Franco Genre
Ciao Federico De Marco, prima di tutto ti devo ringraziare per avere fatto questa domanda nel nostro gruppo. Certamente, al riguardo abbiamo delle idee molto chiare, anche solo per il fatto che in merito non abbiamo alcun interesse economico che è la base della verità. continua------>

Franco Genre
Ed è per questo che riporto quanto ho scritto su una pagina: "Riguardo alle "creme solari" oggetto dell'articolo, e non solo quelle, ma a TUTTE le creme in commercio, per qualsiasi ragione si dice siano prodotte, la prima cosa NATURALE che mi viene da fare è chiedere:
"LE MANGERESTI?"
Sono certo che la risposta è una sola_
"NO, perbacco"
NO!?!?!?!?!?!?
Ma perchè NO?
Anche la tua risposta ti viene NATURALE, perchè sai benissimo che in queste creme ci mettono di tutto e di più, fuorchè di buono, anche prodotti CANCEROGENI, quindi VELENI."
continua------>

Franco Genre
La pagina continua: "Certo, l'unico fine di queste creme e non solo delle creme, ma di moltissimi altri prodotti tipo i dentifrici, è quello di
DIMINUIRE LA POPOLAZIONE MONDIALE.
Mai è stato così chiaro come oggi con il "coronavirus".
Infatti Bill Bates, nella sua ingenuità lo ha dichiarato apertamente, o no?
E' da circa un secolo che il fine dei personaggi della medicina è questo.
La mia "sterilizzazzione" con i vaccini della influenza e del tetano negli anni '60, non fatta a tappeto, in quanto poi visibile, ma in percentuale ha questo fine. http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eciale.htm
Gli omosessuali, ai quali il mio maggior rispetto, le quali loro idee di omosessualità sono causate dai vaccini in tenera età.
Mi permetto di dichiararlo in quanto, al contrario del loro cervello, i loro corpi sanno benissimo perchè sono venuti al mondo, solo il loro cervello non lo sà, poichè è su questo che hanno agito i prodotti aggiunto ai vaccini.
COME LO E' PER OGNI ESSERE VIVENTE: CONTINUARE OGNUNO LA PROPRIA SPECIE.
Null'altro che questo, infatti ci si nasce NUDI, si viene a fare il proprio DOVERE e poi NUDI si ritorna da dove si è venuti.
Me lo si può contestare?"
continua------>

Franco Genre
Ed ancora: "Una pagina del dottor Perugini Billi il quale cita anche della bibliografia, recita:
"Negli ultimi decenni la nostra consapevolezza riguardo agli additivi chimici presenti negli alimenti è cresciuta sempre di più. Stiamo attenti a quello che compriamo e spesso aiutiamo nel dettaglio gli ingredienti di ogni prodotto.
L'industria alimentare si è adeguata alle nuove normative e sopratutto alla sensibilità del consumatore. eliminando molte sostanze nocive o presunte tali e sforzandosi di trovare delle alternative naturali. Oggi è normale vedere scritto sui vari prodotti "polifosfati", ecc. La situazione, probabilmente, migliorerà sempre di più.
Perchè non prestiamo la stessa attenzione quando compriamo un cosmetico o un prodotto per l'igiene personale? Forse perchè mangiare è diverso da spalmarci qualcosa sulla pelle? Certamente lo è! L'involucro cutaneo non ha una funzione di "accoglimento" e di "digestione" come il tratto gastro-intestinale, ma ha pur sempre una certa capacità d'assorbimento...anzi a livello cutaneo la situazione potrebbe essere peggiore perchè almeno l'intestino opera una certa selezione su quello che assorbe. L'effetto finale è che diverse sostanze applicate esternamente raggiungono i tessuti e il torrente sanguigno esattamente come fanno gli alimenti o le bevande. Ricordo che l'industria cosmetica utilizza circa 13.000 tra sostanze sintetiche e semisintetiche e molte di queste sono state poco valutate da un punto di vista della tossicità.
Per decenni ci hanno terrorizzati con la storia che il sole ci fà venire il cancro della pelle, su cui non tutti concordano. Le creme solari, forse prevengono il cancro della pelle, ma in compenso potrebbero farci venire il tumore da qualche altra parte, considerata la concentrazione di porcherie chimiche che contengono. In america l'industria del cosmetico vende creme solari con sostanze cancerogene e poi fà donazioni alla "America Cancer Society" (associazione non-profit per la lotta contro il tumore), che a sua volta raccomanda alla gente l'uso delle creme solari per prevenire il cancro. La solita storia di interessi economici che si cela dietro molto del contemporaneo terrorismo medico.
Gli industriali del cosmetico affermano che i prodotti chimici presenti nelle loro creme non vengono assorbiti all'interno del corpo, ma gli studi dimostrano il contrario; almeno quattro tra i più comuni filtri solari vengono assorbiti eccome, dato che sono stati ritrovati non solo negli strati più profondi della pelle, ma anche nelle urine. E poi, c'è da chiedersi come potrebbero funzionare certi farmaci veicolati con il cerotto (nicotina, ormoni, cadiologici)?
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... solari.htm dalla pagina: http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eresti.htm continua------>

Franco Genre
Del post precedente, mi permetto di citare la parte che recita: "Per decenni ci hanno terrorizzati con la storia che il sole ci fà venire il cancro della pelle, su cui non tutti concordano. Le creme solari, forse prevengono il cancro della pelle, ma in compenso potrebbero farci venire il tumore da qualche altra parte, considerata la concentrazione di porcherie chimiche che contengono. In america l'industria del cosmetico vende creme solari con sostanze cancerogene e poi fà donazioni alla "America Cancer Society" (associazione non-profit per la lotta contro il tumore), che a sua volta raccomanda alla gente l'uso delle creme solari per prevenire il cancro. La solita storia di interessi economici che si cela dietro molto del contemporaneo terrorismo medico." continua------>

Franco Genre
Sono certo che non ha bisogno di commenti, i quali sarebbero SUPERFLUI. E poi si dichiarano "NON-PROFIT" Per questo motivo ho dichiarato che non ho alcun interesse economico che ribadisco. ------continua------>

Franco Genre
Quindi si può SOLO concludere che queste creme solari ecc, possono entrare nel corpo dell'individuo attraverso i PORI, TRIGLIONI DI PORI sparsi su tutta la pelle del corpo umano. Ma chi dichiara questo? ------continua------>

Franco Genre
Sicuramente nobn il commerciante che te lo dice, in quanto a lui interessano solo le vendite ed suo relativo guadagno. A suo tempo mi sono permesso di cercare un qualche sito che parlasse di PORI e mi sono rivolto a Wikipedia con questi due link https://it.wikipedia.org/wiki/Pori e https://it.wikipedia.org/wiki/Poro ------continua------>

Franco Genre
Vuoi provare anche tu a leggere le descrizioni di questa parola PORI o PORO? E si parla di interessi. Tu NON DEVI sapere che la tua pelle è cosparsa di questi. ------continua------>

Franco Genre
Tu scrivi: "ci sono molti pareri discordanti riguardo l'uso di creme protettive. C'è chi sostiene che non bisognerebbe fare uso di protezione...e c'è invece chi sostiene che una crema protettiva non limita i benefici del sole" e tu, pensi che tutto quanto descritto e riportato alla lettera non abbia nessuna correlazione? ------continua------>

Franco Genre
E questo è quanto riguarda per le creme solari e non solo, ma ora vediamo invece per la AUTOPRODUZIONE di vitamina D3 (COLECALCIFEROLO)

Franco Genre
Passando invece lla AUTOPRODUZIONE di vitamina D3 (CPòECALCIFEROLO) col COLESTEROLO ed i raggi UV, è chiaro che questa è stata persa chiudendosi fra quattro mura, le quali impediscono all'individuo di esporsi al sole giornalmente. ------continua------>

Franco Genre
Quindi indipendentemente dalle creme si diventa CARENTI di questo "ALIMENTO ESSENZIALE" COLECALCIFEROLO importantissimo per la VERA SALUTE UMANA. ------continua------>

Franco Genre
Al riguardo di questa vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) ho avuto la fortuna di vedere il video di un nostro membro Leo Karl Hanke, il quale ringrazio di cuore per la sua disponibiltà a fornirci di infomrazioni che reputo basilari per la conoscenza di questa VITAMINA? o un ORMONE? https://www.youtube.com/watch?v=i6Ecnk4Sih0 ------continua------>

Franco Genre
Da quesro video di Hanke ho scoperto che nel 1931 il chimico Adolf Otto Reinhold Windaus ha avuto il Premio Nobel per la medicina in quanto ha isolato questa vitamina D3 dalla formula chimica C27H44O COLECALCIFEROLO https://it.wikipedia.org/wiki/Adolf_Ott ... ld_Windaus ------continua------>

Franco Genre
Ho avuto conferma che le gande dosi di vitamina D3 (COLECALCIFEROLO) prescritte dai protocolli medici sono NOCIVE. Ora non è più un solo medico a dichiararlo col suo video. Il video del dottor Gabriele Pinzi di conferma al nostro pensiero:
https://www.facebook.com/dottgabrielepr ... 222837114/ ------continua------>

Franco Genre
Eì quindi facile capire che qusto COLECALCIFEROLO deve essere dato al corpo a dosi ottimali che il dottor Coimbra, specialista del campo, ma non solo lui consigliano una dose di 10000 UI giornalieri.------continua------>

Franco Genre
La pagina recita: "E' importante che si dica che la dose giornaliera che è raccomandata oggi, internazionalmente, non esclude nessun paziente dalla carenza di vitamina D, è una dose irrisoria, molto sotto la dose fisiologica.
E allora, quando abbiamo iniziato a dare la dose fisiologica, che è la dose di 10.000 unità giornaliere, cioè la dose che si produce con pochi minuti di esposizione solare, ossia, se hai addosso canottiera e bermuda, con le gambe e le braccia esposte al sole, produrrai in 20 minuti, se hai la pelle chiara e sei giovane, 10.000 unità di vitamina D al giorno.
Allora, 10.000 UI è una dose fisiologica, non è una super dose.
Però la maggior parte dei dottori considerano questa dose potenzialmente tossica."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... imbraa.htm
Quindi parla di 10000 UI giornalieri, senza parlare di età, di sesso e neppure di bambini o di neonati, quindi ritengo che questa non debba essere considerata come i VELENI un tanto al kg come dichiara la medicina per farci ingoiare questi VELENI. La vitamina D in quanto AUTOPRODOTTA dall'individuo, sia neonato che adulto NON PUO' ESSERE CONSIDERATA UN VELENO. Nel qual caso sulla terra non ci sarebbe più la vita. ------continua------>

Franco Genre
Sempre da Hanke ho rivalutato le lampade che i medici sconsigliano, in quanto usate per guarire i ragazzi del secolo scorso con la malattia il RACHITISMO. Quindi posso dichiarare che il COLECALCIFEROLO, la prima forma di vitamina D3, sia che sia AUTOPRODOTTO che ingoiato in UI non è attivo, e che sia dichiarato naturale per la AUTOPRODUZIONE o con le lampade è tale quale a quello che si acquista sul mercato, quindi dichiarato da qualcuno come NON NATURALE. continua------>

Franco Genre
Ora per finire, mi permetto di riportare quando dichiara un laboratorio analisi sulle tre forme di vitamina D3 partendo dal COLECALCIFEROLO che non è attivo ed è immagazzinato nei grassi, ma che è poi prelevato ed attivato nel fegato a richiesta del corpo. ------continua------>

Franco Genre
Subisco poi ancora ltra trasformazione nei reni circolando nel sangue. La pagina recita: "Mi permetto di fare una sintesi che ritengo molto importante e comprensibile da tutti.
Dato che ingoiando della vitamina D3 si ingoia una forma detta COLECALCIFEROLO, che però NON è una forma attiva, e questo il corpo lo immagazzina nei grassi in quanto il COLECALCIFEROLO è un OLIO, per poi prelevarlo al bisogno. Questo NATURALMENTE viene AUTOPRODOTTO dal corpo usando il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO ed i raggi UV del SOLE, ma è la STESSA COSA del cosi detto "integratore" in quanto formula chimica, che mi permetto di consigliare di ingoiarne costantemente ogni giorno a chi pensa di esserne CARENTE, anche senza un esame del sangue, dato che i medici sono restii a farlo fare. Lo consiglio in quanto il 90% della popolazione non esponendosi al sole ne è sicuramente CARENTE. La esposizione dovrebbe essere GIORNALIERA
Al bisogno lo preleva ed è ancora COLECALCIFEROLO, e lo preleva per portarlo al fegato che lo trasforma in altra forma detta "25 -OH-D3", che è la forma ATTIVA che circola nel sangue ed è quella rilevata quando viene fatto l'esame del sangue.
Ma non basta, al bisogno poi questa forma "25 -OH-D3", circolando nel corpo trasportata dal sangue, viene portata nei reni, nei quali al bisogno, questa "25 -OH-D3" viene ancora trasformato in un'altra forma detta "D 1,25-OH", Una forma molto importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo.
Chiarito questo, che poi potrete leggere chiaramente e dettagliatamente spiegato dall'articolo in oggetto, NON RIESCO PROPRIO A CONVINCERMI CHE QUESTI PASSAGGI LO FACCIA UN CORPO STUPIDO, IN QUANTO CHE, SE COSI' FOSSE SAREBBE "AUTOLESIVO", ma dato che il corpo AUTONOMAMENTE, quindi senza l'uso del cervello, proviene da un tempo indefinito di EVOLUZIONE, sono certo che UCCIDERSI autonomamente non lo farebbe MAI.
Invece chi vuole convincermi di questo è una persona di MALAFFARE, e mi dispiace che sia proprio quella che dichiara di vuole la mia SALUTE. ------continua------>

Franco Genre
Sulla stessa pagina: "Esame/Analisi: VITAMINA D-1,25OH
Sigla e sinonimi:

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Il nome vitamina D è un termine generale comunemente utilizzato per identificare i componenti di una famiglia di molecole strettamente connesse fra di loro, che derivano da un precursore comune, il 7-deidrocolesterolo o previtamina D3, presente in natura.
La previtamina D3, principalmente di origine alimentare, subisce una fotosintesi a livello della pelle regolata dall'esposizione ai raggi ultravioletti che la converte in vitamina D3 o colecalciferolo che è biologicamente inattivo.
Quando il colecalciferolo entra in circolo,viene prima di tutto assorbito dal fegato dove viene metabolizzato in 25-idrossivitamina D3 (25 -OH-D3); successivamente la 25-OH-D3 viene trasportata a livello renale dove una piccola parte subisce un'ulteriore trasformazione a 1,25 diidrossivitamina D( 1,25-OH D), che è un potentissimo ormone calcio-tropico.
La vitamina D 1,25-OH infatti rappresenta uno dei principali regolatori del metabolismo del calcio e dei fosfati: stimola l'assorbimento di calcio da parte dell'intestino e aumenta il riassorbimento osseo. Inibisce la produzione dell'ormone paratiroideo (PTH) sia con azione diretta sulle paratiroidi, sia indiretta aumentando i livelli di calcio nel siero. A sua volta, la produzione di vitamina D 1,25-OH è regolata dal PTH, determinando quindi un efficace sistema di controllo.
Proprio per il ruolo essenziale che riveste nell'assorbimento attivo ed efficace di calcio e fosforo, la determinazione della vitamina D 1,25-OH è importante per l'individuazione di malattie e condizioni che interessano il normale metabolismo di calcio e fosforo." http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm continua------>

Franco Genre
Ed ora mio caro Federico De Marco, spero di essere stato esauriente alla tua domanda. ciaooo Franco
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... solari.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 1234
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer lug 14, 2021 1:21 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... veleno.htm
Per le pagine precedenti:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Shampoo e similari.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... shampo.htm
Per sapere cosa può provocare la FALSA informazione sulla EREDITARIETA':
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... arieta.htm
Probabile provenienza del collagene usato per correggere le rughe sul viso. Primo articolo.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... enecin.htm
Probabile provenienza del collagene usato per correggere le rughe sul viso. Secondo articolo.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... necin1.htm
Ragionamento sulle creme antirughe, per il viso, per il corpo e consigli in conflitto di interessi.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ntieta.htm
Ragionamento sulle creme e avete un'idea di quante sostanze chimiche vi state spalmando addosso?
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... solari.htm
Ragionamento sulle creme e tutti gli acidi amici della pelle.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... meviso.htm
Cosmetica tossica.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... rabeni.htm
Vai alle altre informazioni sulle creme varie:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... evarie.htm
Ragionamento sulle creme e tutti gli acidi amici della pelle.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... meviso.htm
Come il solito, parlando di queste CREME, prima ho una domanda da fare:
Le CREME per qualsiasi fine siano vendute,
LE MAMGERESTI
o
LE FARESTE MANGIARE AI VOSTRI FIGLI?

Ormai abbiamo capito tutti che il fine delle industrie farmaceutiche e di conseguenza della medicina, in quanto compagni di merenda è quello di diminuire la popolazione mondiale, quindi ogni mezzo è buono allo scopo.
Il detto machiavellano è
IL FINE GIUSTIFICA I MEZZI
e su questo fine il SISTEMA non lascia nessun mezzo.
Infatti la mia sterilizzazione nel l0ntano 1958-59-60 con i vaccini della influenza e del tetano.
Molti altri come me con questi VACCINI. che sono il chiodo fisso di questi personaggi, per raggiungere il loro scopo finale. Infatti, come molyi altri maschio, NON HO FIGLI, ed è solo questo che conta
Infatti non si possono controllare e dentro ci possono mettere 100 anni di esperienza nel campo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eciale.htm

L'articolo in oggetto di Francesca Biagioli 8 Luglio 2021, quindi di questi giorni, riporta:
"In estate le creme solari sono indispensabili, ancor di più se parliamo di bambini. Ma non tutti i prodotti in commercio sono uguali. Un nuovo test ha messo a confronto 8 creme solari per bambini per capire quali siano le migliori in base alla loro composizione."

Ma questo è FALSO, in quanto la EVOLUZIONE ha pensato ad ogni essere vivente, ed ha dato all'individuo i mezzi per neutralizzare il pericolo del sole, il quale è lì, ogni estate, che se così non fosse, le specie si sarebbero ESTINTE. Questo però NON MI RISULTA.

Infatti ad agire sono due "ALIMENTI ESSENZIALI" che già circolano nel SANGUE degli animali e nella LINFA dei vegetali, e si chiamo ACIDO ASCORBICO e CLORURO DI MAGNESIO.
Al riguardo la pagina recita:
"Devo riportare una esperienza fatta da Franca e me. Siamo neri come il carbone!!! e sapete come abbiamo ottenuto questa abbronzatura? Facile. Franca si è procurata uno spruzzino ed ogni mattina preparavo 1/2 bicchiere di acqua di rubinetto con sciolto 2 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO, oppure 1 bicchiere con 3-4 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO, ed 1 cucchiaino di CLORURO DI MAGNESIO, e 15 ml di SILICIO ORGANICO, secondo se lo passavamo anche a qualche vicino. Appena distesi sul lettino ci spruzzavamo quel liquido su tutto il corpo e VIA!!! se capitava che si entrava in acqua si ripetevano gli spruzzi dopo esserci asciugati, e quindi lo lo ripetevamo, buttando l'avanzo prima di tornare in albergo. Il pomeriggio tornavo a prepararne un'altra dose che rispruzzavamo come se fossero micidiali creme ma senza il bisogno di spalmare. I risultati? Ieri il nostro amico Lucio, albergatore si è complimentato poichè eravamo i più abbronzati dell'albergo. Faccio presente che le persone che erano vicini di ombrellone e si sono scottate l'abbiamo spruzzato con profitto, difatti più nessun dolore e la loro pelle non ha sviluppato le classiche bolle. Provare per credere.
Questo il video che ti dimostra la mia salute attuale:
A Rimini la corsa sulla passerella:
https://www.facebook.com/photo.php?v=10 ... 788&type=3

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... solari.htm

Quindi evitare ai nostri figli dei PRODOTTI CHIMICI VELENOSI CANCEROGENI è un nostro DOVERE, in quanto questo nstri bambini sono il nostro futuro. Anche se questo non è il fine di questo SISTEMA.

Al riguardo delle CREME, una pagina recita:
"E pensare che per controllare i raggi UV del SOLE, sorgente di vita, il tuo corpo, con la EVOLUZIONE nel tempo, ha provveduto a fornirgli ciò che è necessario per neutralizzarlo.
Addirittura i prodotti per queste difese te le ha messe nel sangue.
E come potrebbe essere diverso?
Come avrebbero potuto sopravvivere i nostri avi se così non fosse?
Le industrie delle CREME SOLARI hanno meno di 100 anni, mentre i nostri avi provengono da un tempo indefinito che solo la fantasia umana pretende di indicarne una cifra.
Però da quello che abbiamo capito, e non tutti lo sanno, le industrie in generale ed in questo caso particolare, le industrie delle CREME SOLARI, non tengo e non terranno mai conto della salute umana, ma si dedicheranno sempre solo al dio denaro.
Medici di base compresi.

Certo, nessuno, nè il tuo medico di base, che è preposto alla tua salute, e per questo è retribuito dal Sistema Sanitario, nè tantomeno le industrie produttrici ti ricordano che il tuo copro è costellato di PORI, i quali hanno una funzione molto importante per il tuo corpo, ragione per cui >Madre >Natura li ha messi lì.
Comprensibile vero? altrimenti che ragione avrebbero di esserci?

Ti devo far notare che però, neppure l'articolo ti svela che il tuo corpo è costellato di PORI, perchè se lo facesse sarebbe scoperto l'arcano e le persone aprirebbero gli occhi non usando più queste CREME SOLARI di loro invenzione, quindi di loro produzione.
La riprova ti viene dal fatto che l'articolo scrive:
"le sostanze chimiche più utilizzate in creme, lozioni e spray per la protezione dai raggi UV non si fermano sulla cute, ma entrano in circolo nel sistema cardiovascolare e nell’organismo in meno di 24 ore dall’applicazione del prodotto."
"SULLA CUTE"? sarebbe SULLA PELLE? e perchè non "NEI PORI?", visto che in bocca nessuno se li mette mai perchè sà che sono PRODOTTI CHIMICI VELENOSI!

L'articolo in oggetto riporta:
"Dai test della Food and Drug Administartion è emerso che quattro ingredienti penetrano nel sistema circolatorio e nell’organismo in meno di 24 ore dall’applicazione. Raggiunti livelli di concentrazione 40 volte superiori il limite di sicurezza.
Le creme solari finiscono nuovamente sotto la lente d’ingrandimento della Food and Drug Admnistration statunitense (Fda). Secondo una nuova ricerca commissionata dallo stesso ente governativo Usa, le sostanze chimiche più utilizzate in creme, lozioni e spray per la protezione dai raggi UV non si fermano sulla cute, ma entrano in circolo nel sistema cardiovascolare e nell’organismo in meno di 24 ore dall’applicazione del prodotto. La Fda ha quindi chiesto alle aziende produttrici di effettuare approfonditi controlli sull’effettiva sicurezza di queste componenti.
Livelli superiori 40 volte il limite di sicurezza:"
Questo avvertimento è nulla di meno di un bel FOGLIO ILLUSTRATIVO (BUGIARDINO), vero?
La pagina recita:
"Con questo articolo vorrei approfondire, quindi chiarire cosa sono i PORI della pelle e le loro REALI FUNZIONI.
L'articolo in oggetto, pur parlando della pelle, non ci ricorda che la pelle è bucherellata da miliardi di PORI, di cui neppure l'elettrodomestico TV con la sua pubblicità spazzatura non ci ricorda mai della loro esistenza e neppure di queste sue REALI FUNZIONI.
Questo avviene VOLUTAMENTE, in quanto parlando dei PORI e della loro FUNZIONE, si danneggerebbe automaticamente i PRODOTTI CHIMICI (VELENOSI) delle industrie di bellezza, e non solo, che con mille inganni vogliono farci acquistare le loro creme proposte per le varie occasioni, da spalmare sulla pelle, promettendo ogni bene usandole.
Quindi, chissà perchè chi ti vende le "creme" evita di dirti che la tua pelle è zeppa di PORI, anzi sfido chiunque di voi a fare delle ricerche in merito a questi PORI, e trovare delle risposte chiare.
Come scrive questo articolo che ho trovato durante la mia ricerca, chiaramente di parte poichè sminuisce ingannevolmente l'importanza di questi PORI. Ma in verità non ho trovato niente di meglio, e perfino wikipedia parla solo di follicolo pilifero, di ghiandola sebacea e quindi del suo prodotto, il SEBO. Vi sarà mai un motivo per nascondere le VERE VERITA' su questi PORI?
La pagina recita:
"PORI DELLA PELLE: FALSI MITI E VERITA'
I pori della pelle possono davvero aprirsi e chiudersi? Ci si può veramente liberare di loro per sempre? Per molti individui, quei piccolo buchi sul volto sono poco più che un fastidio sgradevole. Ma a parte creare un inestetismo sui vostri visi, servono a uno scopo: i pori contengono un follicolo pilifero e una ghiandola sebacea e servono come punto di uscita per sebo. l'olio naturale della vostra pelle:
"Un PORO è SOLO un percorso o un canale che permette al SEBO di raggiungere la superficie della pelle" ci spiega la dr. Kucy Pon, consulente dermatologo per Olay.
Mentre le dimensioni dei nostri pori sono in gran parte determinate dalla genetica,alcuni tendono ad essere più grandi di altri a causa delle dimensioni del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea. Scarsa igiene e sporcizia, olio e cellule morte che vanno ad ostruirli, spesso li fanno sembrare più grandi. "I pori vengono generalmente ostruiti da sebo e da cellule morte della pelle, che naturalmente fuoriescono dal lato del poro" conferma la dr. Lydia Evans, dermatologa e consulente per l'Oreal a New York. "Se un poro si ostruisce e ciò contribuirà a renderlo più evidente". I pori ostruiti possono portare ad un'altra sgradita condizione della pelle: i punti neri ed i brufoli.
Inoltre, se i vostri pori sembrano essere sempre più grandi a mano a mano che andate avanti con l'età, sappiate che l'invecchiamento ed i danni del sole contribuiscono ulteriormente alle loro dimensioni. "Poichè la pelle intorno a un poro perde la sua compattezza quando invecchiamo. Il poro può sembrare più grande a causa della mancanza di sostegno da parte del tessuto circostante, ci spiega la Evans.
Volete saperne di più? Ecco a voi tre falsi miti (o verità) riguardo ai pori.
1. Il mito: i pori aperti si possono richiudere con il vapore?
LA VERITA': nonostante quello che vostra madre vi ha detto, non è possibile richiudere col vapore i pori aperti. "I pori non hanno muscoli intorno alla loro apertura per consentire loro di aprirli e chiudersi", ci spiega la dr. Pon. Tuttavia, un trattamento a base di vapore per la pelle può contribuire ad allentare i detriti di fondo, rendendo i punti neri più facili da estrarre. "Ma è meglio lasciare le estrazioni ai professionisti", precisa la dr. Evans.
2. Il mito: il punto nero è composto di sporcizia.
LA VERITA':: quei piccoli punti che vediamo sulle guance sono in realtà il risultato dell'ossidazione, "una reazione chimica che coinvolge l'ossigeno ed il sebo" spiega la Evans. Per prevenire nuovi punti neri eseguite un normale trattamento esfoliante e cercate di utilizzare un detergente esfoliante come Olay Dual Action Cleanser + Pore Scrub, che può essere usato quotidianamente al costo di circa 8 euro la confezione, e cercare di privilegiare ingredienti come l'acido salicilico, che aiuta il ricambio delle cellule morte della pelle. Provate anche il prodotto Pore Minimizer Thermal di clinique, dal costo di circa 25 euro, un trattamento bisettimanale che contiene sia l'acido salicilico e che proprietà esfolianti, per rivelare una pelle fresca.
3. Il mito: ci si può liberare definitivamente dei pori.
LA VERITA': non è possibile bandirli completamente dai vostri volti, ma con la cura giusta della pelle, è possibile renderli meno evidenti. "Si può fare qualcosa per farli sembrare più piccoli rimuovendo l'eccesso di sebo, detriti e il truppo del poro", conferma la dr. Pon. "Assicuratevi di pulire il viso due volte al giorno e dopo un intenso allenamento, oppure ogni volta che vi siete sudati o poco puliti". spiega la dr. Evans, linea Genesis, dal costo di circa 18 euro, o l'Oil Control Lotion di Dermatologica, 38 euro circa, per tenere a bada l'effetto lucido. "Il sebo depositato appena fuori dal poro può riflettere la luce e quindi rendere il poro più grande ad una prima occhiata", aggiunge la Evans.
Il nostro consiglio? Evitate la tentazione di lavarvi eccessivamente: "Il lavaggio molto frequente può infiammare la pelle e può rendere i vostri pori più evidenti", conclude l'esperta.
https://www.salute-e-benessere.org/bell ... -e-verita/

Ho, ma questo articolo non dice che dai PORI esce il sudore (tossine), e non fà presente che da questi buchi il corpo respira.
Un articolo chiaramente fuorviante e quindi molto ingannevole in quanto questa industria deve far dimenticare alle persone la vera importanza di questi PORI.
Ora, dato che ho certezza che dai PORI esce il sudore, quindi deduco senza ombra di dubbio, che se questi PORI non comunicassero con l'interno del corpo questo sudore non potrebbe uscire, quindi è FALSO quanto è scritto sopra che se così fosse il sudore non potrebbe uscire::
"Un PORO è SOLO un percorso o un canale che permette al SEBO di raggiungere la superficie della pelle" ci spiega la dr. Kucy Pon, consulente dermatologo per Olay."
Ah, ma se dai PORI esce il sudore, vuol anche dire che attraverso questi buchi, può entrare anche ciò che gli si spalma sopra.
E' vero che esce del SEBO, ma quale funzione avrà questo grasso?
Sono certo che il corpo umano, dato che proviene da un tempo incalcolabile di EVOLUZIONE, quindi di MIGLIORAMENTI, non riesco proprio ad immaginare che abbia trascurato le VERE FUNZIONI di questo pori.
Inoltre ritengo questa espressione irriverente ed una chiara offesa verso il mio corpo, in quanto dichiarato è un vero e proprio attentano alla mia salute.
Che poi questa espressione sia fatta da un medico dermatologo che vuole spacciarsi per persona competente è un fatto che ritengo vergognoso.
Quindi mi chiedo: cosa hanno mai studiato questi personaggi? cosa gli hanno insegnato in tutti quegli anni di studi e di tirocinio se quando parlano del mio corpo non sanno fare altro che insultarlo?
E' vero ed è chiaro che prima di tutto viene il dio denaro, ma quello che non capisco è che questo dio sia fatto a scapito della mia SALUTE, e voi?
Concludo quindi con certezza che dai PORI esce ciò che è necessario per formare quelle difese immunitarie indispensabili all'individuo per mantenersi la VERA SALUTE.
Ora, cerchiamo di capire a cosa serve questo autoprodotto sebo.
E' ciò il corpo umano si AUTOPRODUCE per tutta la sua superficie esterna per formare quelle DIFESE IMMUNITARIE, indispensabili per la difesa del corpo.
Questo perchè la pelle, che ricopre l'intera superficie esterna può essere attaccata da numerosi nemici cui la EVOLUZIONE ha dovuto adattare queste DIFESE per mantenersi la vita.
E' quindi comprensibile che ognuno di noi debba collaborare onde mantenersi la VERA SALUTE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... salute.htm

Un'altra pagina recita:
"Oggi 30/04/2011 prima che tu legga delle CREME VARIE: antirughe, per il viso, per il corpo, solari e chi più ne ha più ne metta, voglio proporti un ragionamento che ti renderà possibile la valutazione di tutti questi "PRODOTTI CHIMICI", anche quelli comprati in erboristeria e dichiarati come naturali. Quando il tuo cervello determina che una parte del tuo corpo ha bisogno di un piccolo ritocco o ritieni di doverlo proteggere dai raggi solari, il tuo pensiero và subito ai vari prodotti che hai registrato in un angolo del cervello. Non pensi lontanamente che tutto ciò che ti ha colpito: la forma, il colore ed nome del prodotto scritto sul vasetto contenitore, la pubblicità fatta dalla casa produttrice, le parole così convincenti e poi il detto "se costa caro vale molto"; tutto questo è fatto in modo da poterti influenzare nelle scelta indirizzandoti verso un prodotto piuttosto che verso un altro. Sicuramente non ti passa neanche lontanamente nel cervello di farti la domanda che mi permetto di farti ora:
IL PRODOTTO CHE USI O DEVI COMPRARE, CHE SAI ESSERE UN "PRODOTTO CHIMICO", lo mangeresti? NOOOOOOOOOOO???????
Ti chiedo "ma perchè no????" Questo te lo dico io:
Hai paura che ingerendolo ti possa fare male. Ma NON hai mai pensato che sotto il piccolissimo strato di pelle hai la carne che fà parte del tuo corpo? Lo sai che la tua pelle tramite i pori respira e si nutre di ciò che le viene spalmato e quindi quei "PRODOTTI CHIMICI" che non ingerisci mettendoli in bocca, glieli fai avere attraverso la pelle? Cosa pensi che possano fare alla tua pelle ed alla tua salute "QUESTE CREME"?
A TE LA RISPOSTA.
Quindi ora che ne sei consapevole ti dico: "SULLA TUA PELLE METTICI SOLO QUELLO CHE MANGERESTI". Esistono numerose sostanze di origine naturale che sono schermanti, idratanti e restitutive: ACIDO ASCORBICO PURO, macadamia, olio di semi di vite, tè verde, burro di Caritè, olio di sesamo, olio di cartamo, vitamina E, aloe vera, certi tipi di frutta, cera d’api, cera di Carnauba (Copernica prunifera), acido caprico e caprilico, alga corallina, alga litotamnio, Porphyria umbilicalis, ecc. Anche l’ossido di zinco micronizzato e alcuni minerali possono andare bene. Idealmente, il cosmetico migliore dovrebbe essere talmente naturale che potresti anche tranquillamente mangiartelo: if you can't eat it don't wear it!
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ntieta.htm
Altra pagina recita:
"Dai test della Food and Drug Administartion è emerso che quattro ingredienti penetrano nel sistema circolatorio e nell’organismo in meno di 24 ore dall’applicazione. Raggiunti livelli di concentrazione 40 volte superiori il limite di sicurezza

Le creme solari finiscono nuovamente sotto la lente d’ingrandimento della Food and Drug Admnistration statunitense (Fda). Secondo una nuova ricerca commissionata dallo stesso ente governativo Usa, le sostanze chimiche più utilizzate in creme, lozioni e spray per la protezione dai raggi UV non si fermano sulla cute, ma entrano in circolo nel sistema cardiovascolare e nell’organismo in meno di 24 ore dall’applicazione del prodotto. La Fda ha quindi chiesto alle aziende produttrici di effettuare approfonditi controlli sull’effettiva sicurezza di queste componenti.
Livelli superiori 40 volte il limite di sicurezza

Lo studio della Fda, pubblicato sulla rivista Jama, ha preso in esame due tipi di spray, una lozione e una crema testati su 24 volontari, a ciascuno dei quali è stato chiesto di applicare quattro volte al giorno per quattro giorni uno di questi prodotti su tutte le parti del corpo, escluse quelle coperte dal costume. I ricercatori hanno quindi prelevato alcuni campioni di sangue da ogni partecipante nell’arco di una settimana, scoprendo che i livelli di sostanze quali avobenzone, ossibenzone, ecamsule e octocrylene erano superiori anche di 40 volte il limite sopra il quale è consigliato condurre dei test sulla sicurezza dei prodotti. Inoltre, la concentrazione di questi quattro ingredienti chimici continuava a salire con le applicazioni successive, mentre l'organismo richiede almeno 24 ore per riuscire a smaltirli.
In passato Fda ha già chiesto maggiori controlli

Le sostanze chimiche individuate rientrano in una categoria sulla quale in passato sono stati più volte chiesti maggiori accertamenti sulla loro sicurezza ed efficacia. Pochi mesi fa, l’ente governativo aveva giudicato pericolosi per la salute della pelle altre due componenti comunemente utilizzate nelle creme, ossia il PABA e il salicilato di ‘trolamine’, chiedendo anche controlli più approfonditi su altri 12 ingredienti. Infine, la Fda ha chiesto di elevare la soglia massima di protezione solare contro i raggi UV, portandola da +50 a +60, suggerendo anche l’applicazione di nuove etichette sui prodotti, nelle quali siano incluse molte più avvertenze.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lenose.htm
In estate le creme solari sono indispensabili, ancor di più se parliamo di bambini. Ma non tutti i prodotti in commercio sono uguali. Un nuovo test ha messo a confronto 8 creme solari per bambini per capire quali siano le migliori in base alla loro composizione.

Dopo aver condotto un test sulle creme solari per adulti, la rivista Il Salvagente ha voluto ora analizzare 8 solari destinati ai più piccoli, tutti con fattore di protezione 50+. (Leggi anche:
Creme solari con protezione 50: piene di filtri e sostanze controverse. Clinians, Bilboa e Leocrema le peggiori del test).

Si tratta dei seguenti prodotti venduti in supermercati, discount, farmacie, negozi per bambini e online:

ANGSTROM PROTECT BAMBINI PROTEZIONE 50+
BILBOA BIMBI PROTETTI E FELICI LATTE SOLARE SPF 50+
BIONIKE DEFENCE SUN BABY&KID LATTE FLUIDO SPF 50+
CHICCO CREMA SOLARE SPF 50+
COOP IOCOOP PELLI SENSIBILI BAMBINI LATTE SOLARE 50+
LIDL CIEN SUN CREMA SOLARE PER BAMBINI FP 50+
MUSTELA LATTE SOLARE PROTEZIONE MOLTO ALTA 50+
OMIA BAMBINI LATTE SOLARE VISO CORPO SPF 50+

All’interno di questi solari si è andati alla ricerca di filtri chimici controversi, come l’octocrylene e l’homosalate, che la FDA ha rilevato nel sangue anche dopo una sola applicazione di prodotti che li contengono. (Leggi anche: Creme solari, le sostanze chimiche pericolose rimangono a lungo nel sangue. Nuovo studio dell’FDA)

I filtri non sono però l’unica cosa da considerare, le creme solari in alcuni casi contengono altre sostanze che possono agire come interferenti endocrini ma anche profumi potenzialmente allergizzanti (un problema che riguarda maggiormente i solari per adulti dato che le formulazioni per bambini sono più delicate), Peg e altri ingredienti sgraditi.
I risultati

Un solare è stato “bocciato” dal test. Si tratta della crema Bilboa che, secondo l’analisi della rivista, contiene diversi ingredienti controversi tra cui probabili interferenti endocrini, Peg e fenossietanolo.

Più nello specifico in questo solare viene segnalata la presenza di:

Octocrylene, homosalate, cyclopentasiloxane, BHT (probabili interferenti endocrini)
Peg-100 Stearate
Fenossietanolo
EDTA
Hydroxyacetophenone

Gli interferenti endocrini destano particolare preoccupazione sempre ma ancor di più se questi finiscono sulla pelle dei bambini. Si tratta di sostanze che possono interagire negativamente sulla riproduzione e interferire con pubertà e metabolismo.

Anche del fenossietanolo nei prodotti per bambini si è parlato molto. Si tratta di un conservante considerato pericoloso per lo sviluppo, in particolare fino ai 3 anni di vita. Può trovarsi anche nelle salviette per il cambio pannolino e nelle creme idratanti. (Leggi anche: Questi prodotti per bambini contengono ancora fenossietanolo. Anche le salviette Lidl e le creme nivea).

Non ci resta che fare particolarmente attenzione all’Inci delle creme solari per bambini che acquistiamo. Noi ve ne abbiamo consigliate 5. (Leggi anche: Creme solari per bambini: 5 creme con buon inci che si spalmano bene senza “effetto gheisha”).

Per i risultati completi del test sulle creme solari per bambini fate riferimento all’ultimo numero de Il Salvagente.

Leggi tutti i nostri articoli sulle creme solari.

Fonte: Il Salvagente

Leggi anche:

Creme solari per bambini: i neonati possono prendere il sole?
Creme solari con protezione 50: piene di filtri e sostanze controverse. Clinians, Bilboa e Leocrema le peggiori del test
Creme solari, Inci: a cosa fare attenzione in etichetta per scegliere le più efficaci e sicure
Creme solari senza ossibenzone: le migliori protezioni con filtri minerali e buon Inci
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... veleno.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Rispondi