ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Archivio delle discussioni sui forum non più presenti

Moderatore: laura serpilli

genfranco
Messaggi: 916
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio set 26, 2019 4:31 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rogeni.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

L'articolo precedente riguardo a questi farmaci, fà presente:
"Sono stati associati anche a:
Carenza di magnesio
Perdita di massa ossea
Frattura dell’anca"
Ho, ma allora questo vuol dire che causa la OSTEOPOROSI!?!?!?!?!?!? O NO??????
Quindi NON CONTA LA ETA' e neppure la colpa è della MENOPAUSA.
Questi sono SOLO FALSI COLPEVOLI, inventati dai CERVELLONI per ingannare le persone CREDULONE.
Ditemi il contrario.
Allora sono SOCI degli ANTIDOLORIFICI!?!?!?!
quindi il tutto inizia dal FLUORURO DI SODIO dei dentifrici e dei CAFFE' DROGA-INSETTICIDA.......
Prodotti che nessun animale ingoierà MAI. Solo il GRANDE CERVELLO UMANO ha questa potenzialità.
A proposito di questo così detto medicinale spacciato per "principio curativo" contro bruciori di stomaco, reflussi e ulcere, che già nell'agosto 2018 vi erano seri dubbi della loro pericolosità.
La pagina del periodo precedente recita:
"Gli inibitori di pompa protonica come il lansoprazolo,sono farmaci usati per il trattamento di acidità di stomaco e reflusso gastroesofageo, che aumentano il rischio di incorrere in unictus ischemico.
Ad affermarlo è uno studio scientifico danese svolto dallaDanish Heart Foundation a Copenhagen in Danimarca. I ricercatori hanno osservato gli effetti collaterali di questi farmaci antireflusso analizzando le informazioni di quasi 250mila pazienti nel corso di quasi sei anni.
“Gli inibitori di pompa protonica sono stati associati ad effetti negativi sulle funzioni vascolari”, ha dichiarato Thomas Sehested, MD, autore principale dello studio e ricercatore presso la Danish Heart Foundation di Copenhagen. “Volevamo ora verificare se gli inibitori di pompa protonica rappresentassero anche un rischio di ictus ischemico, soprattutto in considerazione del loro crescente utilizzo nella popolazione generale”.
Oh, ma allora NOI SIAMO DELLE CAVIE UMANE nella CIVILTA', vero?
Potete dimostrare il contrario?
Effetti collaterali dei farmaci antireflusso.
Infatti questi farmaci antireflusso sono già noti per i loro effetti potenzialmente negativi sulle funzioni vascolari."
Questo dall'articolo verso il fondo pagina, mentre l'articolo in oggetto che conferma questo precedente rilevamento, riporta in parte:
"In aggiunta al precedente provvedimento, dovuto alla presenza in alcuni lotti di un’impurezza chiamata N-nitrosodimetilammina o Ndma (classificata come sostanzia probabilmente cancerogena per l’uomo), l’Aifa ha ora disposto in via precauzionale anche il divieto d’uso dei farmaci contenenti lo stesso principio attivo, utilizzato in caso di bruciori di stomaco, reflussi e ulcere. Resta valido il consiglio di consultare il proprio medico."

Ritengo pertanto che in tutto questo periodo questi medicinali chiamati "principi attivi", hanno avuto modo di causare ancora molti danni alla popolazione mondiale.
Tutto questo non è possibile, in quanto non ritengo giusto che per quel MALEDETTO DIO DENARO, si possa causare la sofferenza a moltissime ignare persone. Cosa diciamo loro?

Pertanto mi permetto di riportare quanto invece già è nel corpo di ogni essere vivente, vegetali compresi, in quanto ciò che è nel SANGUE animale è nella LINFA vegetale, che è in grado di AUTOGUARIRE una qualsiasi malattia, quindi anche queste comprese.
Naturalmente è chiaro che il CIBO NATURALE deve essere LA BASE DELLA VITA, escludendo di conseguenza, come la peste, i CIBI INNATURALE degli scaffali purtroppo pubblicizzati con tutti i mezzi possibili, TUTTI i "principi attivi" ed il beneamato CAFFE', ingoiando con COSTANZA gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che sono scritti a LETTERE DI FUOCO NEL DNA di ogni essere vivente.

Con questa pagina, mi permetto di avvisare le persone che usano costantemente i "principi attivi" (FARMACI VELENOSI), con la speranza di ottenere dei benefici rispetto ai disturbi che stanno vivendo, e che non sanno dei rischi che corrono con questo loro comportamento, i quali sono portati a conoscenza sui foglietti illustrativi detti BUGIARDINI.
Ma la parte dell'articolo precedente che ritengo peggiore sottolinea il fatto che:
"Sono stati associati anche a:
Carenza di magnesio
Perdita di massa ossea
Frattura dell’anca
Infezioni
Cancro allo stomaco
Carenza vitamina B12
Sintomi psichiatrici come depressione, ansia, confusione mentale"
Mentre un altro articolo sotto avvisa:
"L'assunzione prolungata di alcuni farmaci può determinare carenze vitaminiche e minerali anche importanti, diminuendo l'assorbimento e/o aumentando la perdita di micronutrienti essenziali.
Farmaci carenze vitaminiche
Conoscere le casistiche più importanti e frequenti, aiuta medici e pazienti a prevenire quadri di ipovitaminosi e carenze minerali, associando la terapia farmacologica a specifici integratori vitaminici e/o ad opportune correzioni dietetiche.
Di seguito riportiamo le più note relazioni causa/effetto tra l'assunzione di determinati farmaci e carenze vitaminico/minerali, ricordando che è compito esclusivo del medico stabilire l'opportunità o meno di supportare il farmaco con una specifica integrazione di vitamine o minerali (si ricorda, per esempio, che in alcuni casi tale pratica potrebbe compromettere l'assorbimento o l'efficacia del farmaco stesso)."
Impedendo così la AUTOGUARIGIONE causandone nel contempo MALATTIA CERTA.
Qualunque nome essa abbia è SOFFERENZA CERTA poichè la CARENZA di "ALIMENTI ESSENZIALI" vuol dire senza ombra di dubbio BASSE DIFESE IMMUNITARIE, poichè detto dalla medicina che:
la vitamina C (ACIDO ASCORBICO) aumenta le DIFESE IMMUNITARIE, quindi la CARENZA è segno di DEFICENZA IMMUNITARIA, quindi rischio di qualsiasi forma di malattia.

Ed ora FINALMENTE qualche personaggio espone chiaramente il problema che è esattamente il contrario di quanto i medici informano.
Uno di questi è il sito in oggetto in fondo pagina.
Ed ora ecco le prove delle malattie guarite con gli "ALIMENTI ESSENZIALI":
In seguito alla scoperta che la mamma di Marino Rossi con 88 anni, fatti gli esami del sangue per la vitamina D e la vitamina B12 (COBALAMINA) ne è risultata talmente CARENTE da avere un valore addirittura a ZERO.
Questo per me è stato lo spunto a fare delle ricerche per rilevare se vi fissero delle malattie guarite con i FARMACI, ma inutilmente.
Allora ho fatto ricerche se invece vi fossero malattie guarite con degli "ALIMENTI ESSENZIALI" ottenendo questi risultati:
La prima e più importante malattia guarita con uno di questi è
lo SCORBUTO
guarito dall' ACIDO ASCORBICO
a seguire
la PELLAGRA
guarita dalla VITAMINA B3 (NIACINA)
il BERI-BERI
guarito dalla VITAMINA B1 (TIAMINA)
il RACHITISMO
guarito dalla vitamina D (ORMONE)
la POLIOMIELITE
guarita dal CLORURO DI MAGNESIO
la SCLEROSI MULTIPLA e le malattie AUTOIMMUNI
dalla VITAMINA D
la OSTEOPOROSI
dalla VITAMINA D
dalla VITAMINA D
la TUBERCOLOSI (TBC)
la ANEMIA PERNICIOSA
guarita dalla VITAMINA B12 (COBALAMINA)
Un ricercatore dell’Istituto Lister di Medicina Preventiva di Londra stava sperimentando su dei ratti una dieta a base di chiara d’uovo cruda come fonte unica di proteine. Dopo qualche settimana i ratti diedero segni di squilibrio: comparvero dermatiti ed emorragie cutanee: gli animali perdevano il pelo, gli arti si paralizzavano, diminuivano di peso, e infine morivano.
guarita dalla BIOTINA del gruppo B.
Queste sono solo alcune delle realtà che col tempo, e neanche troppo, scopriremo che ne saranno guarite molte altre.
Basta che le persone provino e tutto viene fatto dalla AUTOGUARIGIONE del corpo dato che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono scritti nel DNA di ogni animale al mondo.
Si l'AUTOGUARIGIONE di ogni essere vivente poichè nessuno di loro và da un suo simile per farsi curare la salute quindi che funziona anche per l'Homo Sapiens
Che l'Homo Sapiens debba comportarsi come stà facendo a differenza di ogni essere vivente, è un fatto veramente ANOMALO e sono certo che nè Madre Natura e nè la EVOLUZIONE avevano previsto questo.
Quindi posso dichiarare che big pharma produca FARMACI che guariscono le malattie è puramente FALSO.
Questo lo dichiaro con certezza in seguito ad aver capito che questi "FARMACI" NON POSSONO E NON POTRANNO MAI GUARIRE ALCUNA MALATTIA per tante ricerche si possano fare.
Difatti si dice che la medicina ha fatto "passi da gigante", ma solo nel campo della meccanica ed elettronica, poichè basta guardarsi attorno per vedere persone che si appoggiano ad aggeggi con le ruote per spostarsi, ma che si vede la loro sofferenza.
Oppure si fanno operazioni mettendo nel corpo metalli di ogni specie onde sostituire ossa consumate dalla mancanza di CARTILAGINE che il corpo è perfettamente in grado di AUTOPRODURSI con gli "ALIMENTI ESSENZIALI", basta fornirglieli.
Serve l'ACIDO ASCORBICO e la LISINA che nel primo sonno chiamato sonno REM si AUTOPRODUCE ogni notte il COLLAGENE di cui la CARTILAGINE ne è un tipo.
http://digilander.libero.it/genfranco1/ ... nebase.htm
Quindi e dato che ognuno di noi ad una certa età, deve tirare un bilancio onde rendersi conto di quanto sia stato proficuo il suo comportamento riguardo all'investimento fatto per la SALUTE FUTURA, quindi quale migliore periodo se non quello della fine dell'anno come per le aziende?
Ora per poter tirare quelle giuste conclusione però si devono avere a portata di mano anche le eventuali modifiche da apportare onde ottenere un comportamento migliore nel prossimo futuro.
Fin'ora siamo stati portati a credere che affidandoci al proprio medico di base, in caso di necessità, ci saremmo mantenuti UNA SALUTE OTTIMA, come è per ogni altro essere vivente al mondo che non si reca dal suo simile per la SALUTE, ma sarà proprio giusto fare così?
Affidandoci al nostro medico o al sistema sanitario, dobbiamo obbligatoriamente anche avere fiducia nei FARMACI.
Sapendo però che ormai sono passati molti anni di gestione del sistema sanitario e del nostro medico e quindi è ora che si tirino quelle indispensabili conclusioni, come detto sopra.
Questo lo propongo perchè sentendo diversi miei giovani amici, sui 40 anni, sono venuto a sapere che molti di loro hanno la tiroide di Hashimoto ed ingoiano giornalmente EUTIROX (ha un certo "principio attivo") da ingoiare PER TUTTA LA VITA.
Ma non pare strana questa cosa?
E che ne dite del COUMADIN (ha un altro certo "principio attivo") , proposto a qualsiasi età e PER TUTTA LA VITA?
E la pastiglia della IPERTENSIONE, RAMIPRIL (o altro nome, che hanno un altro certo "principio attivo"), da ingoiare mezza o intera, ogni giorno PER TUTTA LA VITA.
Ma non basta e per il COLESTEROLO, ARMOLIPID plus 20 (o altro nome, che hanno un altro certo "principio attivo") per ogni giorno PER TUTTA LA VITA.
oppure di tutto il sistema per misurare la GLICEMIA GIORNO DOPO GIORNO.
Non vi pare un bollettino di guerra?
Insomma un SISTEMA CATASTROFICO per non dire altra parola più pesante.
Ora sappiamo che per agire sulle varie patologie sono necessari quei famosi e straconosciuti "principi attivi".
Alla fine sarà poi così giusto affidarci al sistema sanitario con questa prospettiva futura?
Vogliamo provare ad analizzare e vedere se è possibile vi sia un'altra via più appropriata alla nostra SALUTE?
Quindi di tutto quanto sopra, la cosa più importante da sapere è che se tu dici al tuo medico che hai dei dolori diffusi mentre già stai ingoiando una medicina per altra malattia da lui o da un suo collega consigliata, lui ti proporrà un esame del sangue onde conoscere i valori dei vari ed ormai tanto conosciuti COLESTEROLO, DIABETE, CELIACHIA ed allergie varie.
Quindi sulla ricetta scriverà per la ricerca nel sangue che ti dovrà essere prelevato a digiuno:
GLICEMIA, COLESTEROLO, CALCEMIA, FERRO, MAGNESIO, POTASSIEMIA, AZOTEMIA, CREATININA, SODIO, TRANSAMINASI GP (ALT), TRANSAMINASI GP (AST), D-DIMERO
dei quali nei risultati fatti dal Centro Analisi, si otterranno dei valori che se non sono nei parametri stabiliti ti metteranno un segno di evidenziazione che probabilmente hai già visto negli eventuali esami precedenti.
Ma questi sono esattamente quelli che fanno parte di quel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali al mondo chiamato SPERMA e che sono la base della mia e della tua vita.
Leggilo sul link dove in parte trovi:
"A TOTALE GARANZIA della PROVA SCIENTIFICA di quanto è la mia ORIGINE descritta sopra, quale dubbio posso avere se questo è fatto da Madre Natura dall'inizio della vita?
E dato che sono venuto al mondo per la CONTINUAZIONE DELLA MIA SPECIE come progettato da Madre Natura all'inizio del mondo, come potrò trasmettere ai miei posteri quei prodotti CHIMICI tanto RICERCATI dalla medicina ed usati per la mia MANUTENZIONE sognando di guarire le mie malattie?
La RICERCA?
Bella parola, vero? basta questa per dare SPERANZA, ma speranza di cosa? quella per gli STUPIDI onde ritirare montagne di denaro?"
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... lavita.htm
Ed ancora altri se lo riterrà opportuno, ma a questo punto, tu innocentemente dovresti chiedergli di fare pure la ricerca del "principio attivo" (così viene chiamato l'agente del FARMACO che stai ingoiando, vero?).
A questo punto lui ti dirà sorridendo che non si può.
Allora tu dovresti chiedergli:
"scusi dottore, ma se non si può vuol dire che questo "principio attivo" NON DEVE ESSERE NEL MIO SANGUE, vero?
Ma se non deve essere nel mio sangue, cosa farà mai nel mio corpo? lei me lo sà dire e spiegare chiaramente?
Senza tenere conto delle descrizioni del foglio illustrativo allegato, che a volte sono diverse pagine di raccomandazioni e di avvertenze sulle controindicazioni che possono causare danni al mio corpo.
Come potrà mai farmi BENE?
E quindi come posso permettere che questi "PRINCIPI ATTIVI" entrino nel mio corpo?
E quali BENEFICI potranno mai apportare se non quello di riempire il mio corpo di VELENOSE TOSSINE?

IL dottor William Osler, considerato il capostipite della medicina scrisse ai suoi tempi:
"Sotto trovi il detto del dottor Wiliam Osler, considerato il capostipite moderno della medicina attuale:
La persona che prende una medicina deve guarire 2 (due) volte:
deve guarire dalla malattia e
deve guarire dalla medicina
William Osler
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... ottore.htm
e se vuoi la sua scritta clicca sul link
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... ttorea.htm
e ti salverai la vita con L'ACIDO ASCORBICO di cui ti parla Abram Hoffer, Linus Pauling, Irwin Stone e gli altri SCIENZIATI del secolo scorso che trovi su questa pagina:.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... nziati.htm
Intanto il dottor Abram Hoffer in una sua intervista dichiara:
"AWS: Le vitamine sono state accusate di essere in qualche modo realmente pericolose.
AH: Sono veramente impressionato della preoccupazione di alcuni scienziati rispetto a queste "pericolose" vitamine. Vorrei che fossero più preoccupati per quei pericolosi veleni chiamati farmaci. Ogni flacone di pillole dovrebbero avere una etichetta veleno con teschio e ossa, e "veleno" scritto a grandi lettere."
http://digilander.libero.it/genfranco1/ ... hoffer.htm
da questo link
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... sangue.htm
Mi permetto ancora di farti capire cosa potranno mai fare nel tuo corpo quei PRODOTTI CHIMICI che trovi negli INGREDIENTI dei cibi che ti sottopongono ogni giorno, ed anche pubblicizzati.
Ti riporto solo la conclusione, che per il resto dovrai vederlo sulla pagina cliccando sul link appena sotto
"CONCLUSIONE TUTTI I PRODOTTI CHIMICI DI QUALSIASI NATURA ESSI SIANO, FARMACI, "AROMI" o "AROMI NATURALI", PRODOTTI PER LA PULIZIA DELLA CASA O DELLA PERSONA O DI QUALSIASI ALTRA NATURA, DEVONO STARE LONTANO DA ME.
http://digilander.libero.it/genfranco5/ ... laromi.htm
Questi sono gli unici passi avanti fatti dalla medicina ortodossa.
Questo perchè i PRODOTTI CHIMICI, il corpo di qualsiasi essere vivente non può e non potrà mai riconoscerli in quanto non sono scritti nel suo DNA, mentre gli "ALIMENTI ESSENZIALI" SI'.
La dimostrazione pratica è chiara:
Quando un medico ti fà la richiesta degli ESAMI DEL SANGUE, NON richiede di vedere e controllarne il livello, se dentro il nostro sangue vi è il cosi detto PRINCIPIO ATTIVO della medicina che stiamo ingoiando, ma il livello di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" nei quali sei stato anche tu GENERATO:
CALCIO, POTASSIO, MAGNESIO, SODIO che fanno parte di quella "pompa sodio-potassio" che è la base di ogni cellula, FERRO, VITAMINA D, VITAMINA E, IL GRUPPO DELLE VITAMINE B, ECC.
Questo non te la dice lunga su questo fatto?
Questo big pharma ed i dottori lo sanno benissimo, ma non avendo altro a disposizione sfruttano la SPERANZA della guarigione per arricchirsi.
Infatti questa è la parola su cui è basata la vita umana:
LA SPERANZA
Basta guardarsi intorno, iniziando dalle chiromanti, cartomanti, maghi ed altre professioni, passando per i dottori e per finire alle religioni.
TUTTO IL MONDO E' BASATO SULLA PAROLA "SPERANZA".
Purtroppo in contrapposizione vi è la parola:
DELUSIONE
Tutto questo perchè per il denaro ognuno promette quello che NON POSSIEDE, pur di ottenerne un compenso, quindi si deve capire che queste persone svolgono solo una
INVENTATA PROFESSIONE
che gli permette di poterlo fare, che spacciano per UTILI alla società, mentre invece sono solo puri INGANNI fatti per LUCRO."
Un esempio?
Stamattina con Franca ci siamo recati al laboratorio analisi per fare gli esami del sangue richiesti dal dottore.
Prima di noi vi erano già una trentina di persone di tutte le età, dai ragazzi ai pensionati.
Sul viso, ad alcune di loro si vedeva la sofferenza, mentre per altre la sofferenza era ben visibile dalla camminata.
Si vedeva però la loro SPERANZA stampata sul viso.
Involontariamente mi è venuto in mente di pensare cosa avrebbero ottenuto dai risultati di questi esami, la GUARIGIONE dei loro problemi? quale dottore con i risultati avrebbe mai fatto il miracolo? e con che cosa?
Mi è venuta una fitta al cuore ed a pensare questo e mi sono reso conto che tutto questo è solo e puramente un giro di affari ben organizzato.
Ma alla fine, ritornati dal dottore con la busta chiusa ecco che dopo qualche sua parola di rassicurazione la DELUSIONE a quella SPERANZA avuta nel laboratorio di analisi, poichè ti vuol prescrivere le solite medicine che ormai hai provato e riprovato senza mai alcun risultato, anzi devi renderti conto che non fanno neanche più effetto.
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... ituate.htm
Ora vorrei ancora far presente una cosa molto importante di cui non si tiene mai conto:
noi mandiamo a scuola i nostri figli, ma perchè?
potete inventare tutte le scuse che volete, ma di veramente valida ne rimane una sola:
PER FARGLI UNA POSIZIONE NELLA SOCIETA'.
....ma per i LAUREATI DOTTORI è diverso? o NOOOO?

Ed ora ecco le prove delle malattie guarite con gli "ALIMENTI ESSENZIALI":
Iniziamo dallo SCORBUTO e l'ACIDO ASCORBICO:
Irwin Stone scrive:
"pagina 1/6------scoperta dell'acido ascorbico che combatte lo scorbuto
E’ ben noto che gli esseri umani privati dell’acido ascorbico svilupperanno lo scorbuto ed in pochi mesi ne moriranno. All’inizio degli anni ’30, l’acido ascorbico fu identificato come il principio antiscorbutico nel cibo, che forniva la profilassi contro questa malattia fatale. Nelle due decadi prima della scoperta dell’acido ascorbico, il fattore antiscorbutico era considerato come una sconosciuta sostanza in tracce nei cibi chiamata «vitamina C». Per centinaia di anni in precedenza era empiricamente noto che qualche cosa nei vegetali freschi, nella carne o nel pesce preveniva o curava lo scorbuto.
Lo scorbuto è una malattia molto antica; era menzionata da Ippocrate (Hirsch, 1885) e gli egiziani avevano parecchi geroglifici per scrivere riguardo la malattia (Ebbell, 1938; Bourne, 1944). Nel lungo periodo della preistoria e della storia umana, lo scorbuto aveva causato molte morti, aveva creato più sofferenza umana ed aveva alterato il corso della storia più di ogni altra singola causa. Non appena l’Uomo, o i suoi antenati primitivi, lasciarono il loro ambiente tropicale o semi tropicale, e si spostarono verso i climi temperati dove i vegetali freschi non erano più disponibili per tutto l’anno, cominciarono ad avere guai. Quando l’uomo imparò a cucinare la carne ed il pesce, così riducendo il loro contenuto in instabile acido ascorbico, le loro difficoltà scorbutiche si aggravarono ulteriormente. Ogni anno, nel tardo inverno e
primavera, l’intera popolazione, indebolita dai ricorrenti danni dello scorbuto, era decimata dalle invasive infezioni virulente secondarie e da altre malattie. In verità è un caso fortunato per noi, la popolazione umana al momento sopravvissuta, che le
necessità di acido ascorbico per la mera sopravvivenza siano basse."
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... netica.pdf
mi permetto ora di riportare un articolo che parla di PROVE SCIENTIFICHE con l'ACIDO ASCORBICO.
Dell'articolo sotto, devo sottolineare questo pezzo:
"DHA agisce come un cavallo di Troia -
Gli scienziati sanno da tempo che una proteina di membrana specifica, conosciuta come glucosio trasportatore GLUT1, permette sia al glucosio che al DHA di entrare nelle cellule, cosa che l’acido ascorbico non può fare. Che cosa fa DHA una volta all’interno delle cellule è rimasto tuttavia un mistero. L’attuale studio rivela che DHA agisce come un cavallo di Troia. Una volta all’interno, gli antiossidanti naturali bloccano il tentativo della cellula tumorale di riconvertire DHA in acido ascorbico; nel processo, questi antiossidanti vengono esauriti e la cellula muore a causa di stress ossidativo."

poichè "conosciuta come glucosio trasportatore GLUT1" Pantellini usa a questo fine il RIBOSIO.

altro pezzo interessante è:
"Il team, che ha condotto la sperimentazione nelle colture cellulari e nei topi con cancro del colon retto, ha permesso di evidenziare l’effetto curativo di alte dosi di vitamina C "(pari al contenuto in circa 300 arance)": il super concentrato ha compromesso la crescita dei tumori del colon-retto caratterizzati dalla mutazione dei geni KRAS e BRAF."

QUANTITA' CHE DETERMINA CHE LE DOSI SONO QUELLE CHE INGOIAMO NOI GIORNALMENTE PER FARE PREVENZIONE.
http://digilander.libero.it/anna945/Imm ... ocolon.htm
ed ora la PELLAGRA e la vitamina B3 (NIACINA)
"La pellagra è una malattia causata dalla carenza o dal mancato assorbimento di niacina, nota anche come vitamina B3, acido nicotinico o vitamina PP (dall'inglese Pellagra Preventing). Sempre in tema di acronimi, la pellagra è diversamente nota come malattia delle tre D, in riferimento al trio sintomatologico che la caratterizza: diarrea, dermatite e demenza. In assenza di trattamento, la prognosi è infausta, tanto che gli anglofoni parlano di malattia delle 4 D (dementia, dermatitis, diarrhea e death, "morte")
PellagraIn Spagna la malattia è indicata come "mal della rosa dell'Asturie", termine coniato da Casal nel 1735, mentre la paternità del termine italico "pellagra" spetta a Frappolli (1771), con chiaro riferimento al dialetto lombardo (pelle agra), in riferimento alla caratteristica ruvidità della cute associata alla malattia.
In considerazione della capacità dell'organismo umano di trasformare il triptofano in acido nicotinico (60 mg di triptofano equivalgono ad 1 mg di niacina), la pellagra può essere provocata o aggravata anche da un deficit di triptofano. L'alimentazione prevalentemente maidica degli inizi del secolo scorso, che vedeva come alimento base del popolo contadino la polenta di mais, era una delle principali responsabili della pellagra, a lungo endemica in Italia fin dai primi decenni del Settecento. Le proteine del mais sono infatti povere di triptofano e la niacina contenuta nei suoi semi è scarsamente assorbibile, in quanto legata covalentemente a piccoli peptidi (niacinogeni) ed a glucidi (niacitina). I Maya, nonostante avessero un'alimentazione basata prevalentemente sul granoturco, non soffrivano di pellagra, poiché la niacina maidica diviene disponibile attraverso trattamento in ambiente basico (la niacina contenuta nelle tortillas, al contrario di quella presente nella polenta, è quindi assorbibile dall'organismo)."
http://digilander.libero.it/genfranca/I ... minab3.htm
per terza il BERI-BERI con la vitamina B1 (TIAMINA):
"Il beri beri è una malattia da denutrizione provocata dalla carenza cronica di tiamina, meglio nota come vitamina B1. Si tratta di una patologia diffusa soprattutto nelle popolazioni orientali con alimentazione fondata prevalentemente sul consumo di riso brillato. La tiamina, particolarmente abbondante nella crusca di riso, quindi nel prodotto integrale, viene infatti perduta con il processo di raffinazione del cereale.
Beri-beri carenza vitamina B1Anche l'alcolismo può predisporre allo sviluppo del beri-beri, sia perché l'etanolo riduce l'assorbimento intestinale della tiamina, sia perché il danno epatico associato all'abuso di alcol riduce la capacità del fegato di convertire la vitamina nella sua forma attiva. Deficit di tiamina possono essere scatenati anche da disbiosi, specie quando caratterizzate da un'eccessiva proliferazione della flora batterica intestinale; alcuni di questi microorganismi sintetizzano infatti un enzima, chiamato tiaminasi, in grado di inattivare la vitamina B1. Deficit attenuati di tiamina, che spesso fuggono alla diagnosi, possono quindi registrarsi ancora oggi, specie nelle persone che fanno un eccessivo consumo di alimenti raffinati, negli alcolisti, in gravidanza ed allattamento, ed in caso di avvenimenti stressanti, incluso lo sport, o resezioni e disturbi gastrointestinali (celiachia, colite ulcerosa ecc.). Spie di tale deficit sono sintomi come nevriti, stato di stanchezza cronica, cefalee, irritabilità, disturbi della memoria, palpitazioni, affanno, costipazione, difficoltà digestive, vertigini ed inappetenza.
La B1 fu la prima vitamina scoperta dall'uomo, nel lontano 1911 grazie agli studi di Funk; già qualche anno prima Eijkam, incaricato di scoprire l'origine di una malattia che aveva improvvisamente assalito buona parte delle armate delle Indie olandesi, era giunto alla conclusione che il tegumento del riso conteneva una qualche sostanza la cui assenza causava il beri beri nell'uomo e nelle galline."
http://digilander.libero.it/genfranca/I ... minab1.htm
la quarta è il RACHITISMO con la vitamina D (COLECALCIFEROLO)
"Il rachitismo è una malattia tipica dell'età pediatrica ed è causato da un difetto di ossificazione della matrice osteoide di nuova formazione, soprattutto a livello delle cartilagini di coniugazione e delle zone di calcificazione provvisoria. Il rachitismo colpisce sia gli uomini che gli animali nei primi mesi di vita. Il termine viene usato anche in botanica per descrivere le piante sviluppatesi irregolarmente a causa di parassiti o di carenza di elementi nutritivi.
Cause
Metabolismo della vitamina D
Al centro dell'eziopatogenesi del rachitismo si trovano alterazioni del metabolismo osseo e della vitamina D. La Vitamina D3 viene prodotta per il 90% a livello cutaneo dal colesterolo attraverso l'azione dei raggi UVA solari e solo per il 10% viene introdotta con la dieta. La vitamina D3 o Colecalciferolo deve subire alcune trasformazioni prima di essere attiva. La prima modificazione avviene a livello epatico dove subisce una prima idrossilazione in posizione 25 da parte di una 25-idrossilasi epatica. Il prodotto di questa idrossilazione è una 25-OH-vitamina D3 la quale non ha ancora alcuna attività se non quella di inibire, con un meccanismo a feedback negativo la 25-idrossilasi epatica. Questo permette di regolare le quantità circolanti di 25-OH-vitamina D3 indipendentemente dalla disponibilità di Vit D3."
http://digilander.libero.it/genfranca/I ... itismo.htm
..e poi la POLIOMIELITE guarita dal CLORURO DI MAGNESIO
"2.11 La poliomielite e vinta
Questa «terribile malattia» terrorizzava a ragione molti genitori in quanto non esisteva alcuna cura efficace. I bambini colpiti portavano per tutta la vita i gravi postumi della malattia: gambe atrofiche, andatura da sciancato nel migliore dei
casi.
Il dottor Neveu vanta numerosissimi casi di guarigione dalla poliomielite in alcuni giorni. Il cloruro di magnesio somministrato in tempo blocca la malattia, anche nei casi piùgravi. «l’effetto citofilattico del cloruro di magnesio non può davvero esser messo in dubbio nella cura di questa malattia».
Nel 1947, su richiesta del professor Javillier (incaricato della conferenza inaugurale), il dottor Neveu prende parte al suo esperimento nel corso delle Journ´ees
Th´erapeutiques de Paris con un intervento dal titolo Traitement cytophylactique de quelques maladies infectieuses de l’homme et du b´etail par le chlorure de magnesium [Trattamento citofilattico di alcune malattie infettive dell’uomo e degli
animali con il cloruro di magnesio]. Qui menziona il suo primo successo su un caso di poliomielite ottenuto durante l’epidemia del 1943. Quando gli portarono il bambino, questi era già paralizzato alla gamba sinistra da diversi giorni; nonostante il notevole ritardo con cui era iniziato il trattamento, il bambino guarì completamente in una quindicina di giorni!
2.12 Trattamento della poliomielite
Questa terapia va iniziata sin dai primi sintomi, ovvero: ¤dizioniPDF -www.ed-pdf.it Y
. . . come una foglia nel vento. . .
• affaticamento, malessere generale, cefalea, febbre;
• angina con rigidità della nuca;
• rigidità dolorosa della colonna vertebrale dorsale;
• comparsa della prima paralisi (con caduta della temperatura).
La guarigione sarà rapida e completa in tutti i casi. Se si è aspettato troppo, la gravità del male aumenta in funzione del ritardo con cui si incomincia la terapia magnesiaca. Il virus della poliomielite, infatti, distrugge la sostanza nervosa dei corni anteriori del midollo spinale, lasciando cicatrici sclerotiche inguaribili.
Tuttavia, anche in questo caso, il dottor Neveu consiglia di seguire la terapia magnesiaca: il malato deve assorbire una dose adatta alla sua età (si veda posologia alle pp. 70-71) di cloruro di magnesio, inizialmente ogni sei ore per qualche giorno (quindi quattro volte al dì a intervalli regolari), poi ogni otto ore e infine due volte al dì per un lungo periodo.
In questo modo è stato possibile migliorare gli stati cronici talvolta in modo sorprendente, soprattutto nei casi pi`u recenti (paralisi da meno di un mese). Anche nei casi più vecchi, l’assunzione regolare di Delbiase di sei compresse al dì per
diversi mesi migliora sensibilmente la situazione.
Da allora, sono stati guariti numerosissimi casi grazie a questo trattamento senza che ciò abbia risvegliato realmente l’attenzione del corpo medico! Si continua ugualmente a vaccinare sistematicamente i bambini, fatto che ha provocato
la comparsa di numerosi casi di poliomielite vaccinica! Questa vaccinazione è quindi nel contempo impotente e pericolosa. Il trattamento antibiotico, inoltre, e totalmente inefficace, come per ogni malattia virale. Eppure la soluzione e a portata di mano, a disposizione di tutti: il cloruro di magnesio! "
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... gnesio.pdf
ed ora la SCLEROSI MULTIPLA e le malattie AUTOIMMUNI dalla VITAMINA D
"D: Come si compone il suo protocollo?
R: GLI ELEMENTI CHE COMPONGONO IL TRATTAMENTO, IN REALTA' SI RIASSUME IN UN'UNICO ELEMENTO:
"LA VITAMINA D."
D: Pensa che per prendere 10.000 UI al giorno sia necessario essere sotto controllo medico?
R: La persona che assume 10.000 unità di vitamina D prende la stessa dose di vitamina D che un giovane produrrebbe nella pelle se vestito con maglietta a maniche corte e pantaloncini corti, lasciando braccia e gambe esposte al sole, una persona giovane e di pelle chiara, senza uso di filtro solare, produrre 10.000 UI di vitamina D, che non può essere considerata una dose tossica di vitamina D.
E non c'è nessun bisogno di fare controlli di laboratorio o di essere sotto controllo medico, per il semplice fatto che un adulto stà prendendo 10.000 unità di vitamina D.
Questo, però, non è valido quando si tratta di bambini; ai bambini sottopeso, questa dose può risultare eccessivo.
Ed ecco che noi quì ci fermiamo poichè abbiamo ottenuto quanto ci può interessare riguardo a questo ORMONE vitamina D e lo facciamo in quanto:
la PRIMA informazione importantissima è che questo ORMONE fà parte di quel LIQUIDO SEMINALE detto SPERMA che è la BASE DELLA NOSTRA VITA dal quale siamo nati; e che è quel SOLVENTE NATURALE INDISPENSABILE per la nostra SALUTE e la nostra MANUTENZIONE.
"Per farti capire il tutto devo prima far notare che personalmente sono quì perchè il TESTICOLO di mio padre ha fatto nascere dentro uno SPERMATOZOO il 50% di DNA di sua competenza che con il 50% di competenza dell'OVULO di mia madre hanno dato origine alla mia nascita.
Quindi questo SPERMATOZOO è NATO nel liquido seminale chiamato SPERMA, prodotto NO' GENERATO, dal TESTICOLO di mio padre formato in maggior percentuale da ACIDO ASCORBICO con gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" che a seguire, per elencarne alcuni sono: SELENIO, MAGNESIO, POTASSIO, CALCIO, SODIO, vitamina E, vitamina A, vitamina D, vitamine del gruppo B di cui la vitamina B17 e via di seguito, e da questo liquido è stato VEICOLATO nella vagina di mia madre, ed ALIMENTATO fino a raggiungere il completamento della sua funzione che è la mia nascita.
Ora, come si è potuto notare il mio corpo si è generato in questi "ALIMENTI ESSENZIALI" che personalmente considero la base della vita animale e non solo, in quanto questo non è SOLO per l'Homo Sapiens ma per TUTTI GLI ANIMALI del mondo, quindi nella loro TOTALITA'.
Per far capire l'esempio dico che se voglio fare una vernice devo comprare del SOLVENTE, in quanto sò che per produrla ho bisogni di questa, in quanto gli ingredienti si sciolgono solo in questo.
Quindi quando ho questo compro i vari ingredienti e giro mischiando il tutto fino ad ottenere la vernice del colore che voglio.
Ora però se devo fare manutenzione, diluire o variare qualche componente, dovrò aggiungere SOLVENTE, che è la BASE con cui ho fatto questa vernice, in quanto chè se mettessi dell'acqua o dell'olio non succederebbe nulla.
Ora, dato che personalmente SONO NATO in questo "SPERMA" formato dai vari "ALIMENTI ESSENZIALI" con in maggior percentuale l'ACIDO ASCORBICO, non posso negare che la mia BASE è questo LIQUIDO come lo è il SOLVENTE per la vernice. Quindi se dovrò fare della MANUTENZIONE al mio corpo dovrò usare la mia BASE per farlo, ed è inutile che io usi il SOLVENTE (CHIMICO)."
http://digilander.libero.it/genfranco2/ ... oimbra.htm
e la OSTEOPOROSI dalla VITAMINA D
"Oggi 24 gennaio 2014, avendo ritirato gli esami della
Calcemia 9.1 mg/dl con valore di riferimento (8.4-10.6)
PARATORMONE INTACT (1-84 PTH) 35.7 pg/ml con valore di riferimento (6.5-42.00)
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 38.6 ng/ml con valore di riferimento (30.0-74.0)
che dimostrano che le assunzioni di ACIDO ASCORBICO in alte dosi con dose giornaliera superiore a 100 grammi per questo periodo di più di sei mesi, hanno fatto rientrare nella norma la PARATORMONE INTACT (1-84 PTH).
Mentre per la vitamina D dal 10 gennaio 2014 si è passati a 30 gocce giornaliere arrivando a 7.500 UI dì. Ma dal 10 febbraio 2014 ne ingoia 60 gocce al giorno pari a 15.000 UI nonostante il valore a 38.6 sopra sia nella norma. Questo lo facciamo perchè lei ha delle cipolle ai piedi che allargandole i piedi, le causano "occhi di pernice" o "calli". Sappiamo anche che la vitamina D "rimodella le ossa" e dato che i 15.000 UI sono di molto inferiori al consigliato per i 50 kg che pesa Frasca, data l'informazione:
Adeguando i dati per la D3, potremmo inferire che un soggetto di 50 kg di peso potrebbe ingerire in sicurezza una dose da 50.000 a 250.000 UI al giorno di D3.
Io consiglierei comunque, sempre per il soggetto da 50 kg. di non superare le 50.000 UI al giorno prima di effettuare un esame del sangue.
E' bene assicurarsi di integrare la dose con una quantità adeguata di vitamina K2, che nel mio caso era di 1.000 mcg ogni 10.000 UI di D3 nell'esperimento su me stesso che descriverò fra poco."
http://digilander.libero.it/genfranco1/ ... nevitD.htm
ed anche la TUBERCOLOSI (TBC) guarita dalla VITAMINA D
"Recenti studi hanno confermato ciò che empiricamente veniva fatto nella cura della tubercolosi, spostando i malati in zone montane e soleggiate. Ma i vantaggi di questa sostanza possono essere ancora maggiori

La vitamina D cura, oltre all'osteoporosi, anche la tubercolosi. Lo stabilisce uno studio inglese della Queen Mary University, che ha coinvolto 95 pazienti affetti da tubercolosi e li ha sottoposti alla terapia antibiotica standard, di cui 44 trattati anche con vitamina D ad alto dosaggio e i restanti 51 con placebo per le prime 8 settimane di trattamento. Il batterio responsabile della Tbc è scomparso prima nei pazienti trattati con la vitamina D rispetto agli altri: mediamente, in 23 giorni contro 36 nel gruppo placebo. Con gli stessi risultati è stato concluso uno studio su 10.000 pazienti asiatici e durato tre anni. Anche il Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, organo ufficiale dell’Endocrine Society del nord-America, sostiene che il mantenimento di livelli adeguati di vitamina D potrebbe sortire benefici sulla funzione polmonare. Ma vediamo perché la scoperta assume un ruolo importante.

LA CURA DEL SOLE - Per decenni, i malati di Tbc, prima che fossero disponibili gli antibiotici, venivano mandati in luoghi esposti al sole per sottoporsi a elioterapia, senza conoscere il perchè delle guarigioni. Ora, per la prima volta, lo studio della Queen Mary University di Londra evidenzia che la vitamina D ad alto dosaggio, somministrata in aggiunta alla terapia antibiotica, aiuta i pazienti a recuperare più rapidamente grazie a una migliore risposta immunitaria. «Fino a pochi anni fa, infatti, si credeva che fosse l’abbinamento sole, aria pura e frizzante della montagna – spiega Giancarlo Isaia, geriatra ed esperto di malattie metaboliche dell’osso all’università di Torino delle Molinette – a produrre le guarigioni, ma oggi c’è la conferma che il sole metabolizzando la vitamina, aumenta la capacità immunitaria dell’organismo, tanto da contribuire a debellare le infezioni da Tbc».

I GIUSTI LIVELLI - Da molto tempo è noto che la vitamina D, che è sintetizzata per l’80% dall’irradiazione della pelle da parte della luce solare e per il 20% dall’alimentazione, è assai utile per la salute delle ossa e dei muscoli. Non tutti sanno, invece, che è stato recentemente evidenziato un positivo effetto della vitamina D nella prevenzione di numerose malattie degenerative, come alcuni tipi di tumore (mammella, prostata, colon), nelle malattie cardiovascolari (infarto, ictus), patologie neurologiche come la demenza ed il morbo Parkinson, nel diabete mellito ed anche in alcune malattie autoimmuni ed infettive. Le linee guida dell’OMS hanno, infatti, stabilito che l’individuo deve avere nel sangue un livello di vitamina D pari a 30 nanogrammi per millilitro di sangue, mentre nel 75% della popolazione italiana le quantità stanno molto al di sotto.

COME SOMMINISTRARLA - La carenza di vitamina D può essere modificata, quando se ne vede la necessità, con l’assunzione della sostanza per bocca o per iniezioni fino al raggiungimento del livello ottimale. Dall’alimentazione, purtroppo, gli apporti di vitamina D sono scarsi (crostacei, cibi grassi, olio di fegato di merluzzo) e molti Paesi nord europei hanno deciso di fortificare alcuni alimenti con vitamina D. Il rischio di superare il livello base di 30 nanogrammi non esiste perché anche 50-60 nanogrammi per millilitro non sono pericolosi e una volta smessa l’assunzione, i livelli si abbassano."
http://digilander.libero.it/genfranca/I ... colosi.htm
e come buon ultimo la ANEMIA PERNICIOSA guarita dalla VITAMINA B12 (COBALAMINA)
"ANEMIA PERNICIOSA O MEGALOBLASTICA,
Poichè la vitamina B12 è essenziale per la sintesi dei globuli rossi, una carenza si manifesta con una riduzione del numero do globuli rossi maturi in circolo in quanto il midollo non è in grado di portare a maturazione gli eritrociti. In circolo troviamo quindi megaloblasti, eritrociti di grandi dimensioni, che non sono riusciti ad effettuare la divisione cellulare e a maturare correttamente. I sintomi con cui si manifesta una carenza di vitamina B12 e quindi un'anemia megaloblastica sono debolezza, ipotensione, cioè pressione sanguigna bassa, pallore, diminuzione dei riflessi.
Disturbi del sistema nervoso.
Altri sintomi da CARENZA sono da riscontrarsi con manifestazioni a carico del sistema nervoso centrale come debolezza e livello di braccia e gambe, difficoltà a parlare ed a camminare e spasmi.
Tuttavia essendo la cianocobalamina un coenzima, (cioè partecipa alla reazione senza essere distrutta), occorrono molti anni perchè possa manifestarsi appieno la patologia.
http://digilander.libero.it/genfranca/I ... 12cosa.htm

Fondamentale per la salute di pelle, capelli e non solo… Scopriamo cos’è la biotina, come assumerla con l’alimentazione e quali sintomi sono causati dalla sua carenza
biotina, integratore biotina, carenza biotina, capelli biotina, uovo biotina, tuorlo biotinaLa biotina, una delle vitamine meno conosciute del gruppo B, fu scoperta per caso in un modo del tutto imprevedibile. Un ricercatore dell’Istituto Lister di Medicina Preventiva di Londra stava sperimentando su dei ratti una dieta a base di chiara d’uovo cruda come fonte unica di proteine. Dopo qualche settimana i ratti diedero segni di squilibrio: comparvero dermatiti ed emorragie cutanee: gli animali perdevano il pelo, gli arti si paralizzavano, diminuivano di peso, e infine morivano. Cercando di comprendere cosa fosse successo, scoprirono che ciò avveniva a causa delle chiare d’uovo crude o essiccate a freddo, mentre se gli albumi erano cotti, ciò non avveniva: la cottura rendeva innocue le chiare d’uovo. In seguito a ulteriori ricerche si scoprì che anche l’assunzione di altre diverse sostanze alimentari mitigava gli effetti delle chiare d’uovo crude. Quest’azione protettiva si verificava, dunque, grazie a qualche sostanza comune a tutti questi altri cibi. Questo fattore sconosciuto venne classificato come “fattore X protettivo”. Il farmacologo Paul Gyorgy scoprì che il fegato produce questo fattore, e lo chiamò vitamina H. Dopo qualche tempo, tuttavia, gli scienziati confermarono che si trattava di una vitamina del gruppo B, e fu chiamata biotina.
Ma cosa era successo ai topi? Questi si erano semplicemente impoveriti di biotina con la dieta a base di chiara d’uovo crudo e il motivo oggi è conosciuto: l’albume crudo contiene avidina, una sostanza che inibisce la formazione e l’assorbimento della biotina a livello intestinale. Diverso il discorso se la chiara d’uovo viene sottoposta a cottura. L’avidina si denatura e si inattiva e non interferisce nell’assorbimento della biotina. Da ciò si evince che le chiare d’uovo devono essere sempre cotte, anche perché in tal modo si rendono bio-disponibili gli aminoacidi essenziali in essi contenuti, che altrimenti non sarebbero assorbiti.
Preciso che la biotina è contenuta anche nel rosso d’uovo, quindi privarsene in assoluto è un grave errore nutrizionale! La biotina dunque è una componente essenziale di quasi tutte le cellule viventi, sia vegetali che animali e la sua potenza è talmente grande che nessuna cellula ne contiene più che una traccia. Normalmente si misura in microgrammi, e l’RDA giornaliero è stata fissata in 300 mcg.
http://digilander.libero.it/anna945/Imm ... ruppoB.htm

Ricevo sovente delle mail di persone che mi chiedono se ingoiando questi "ALIMENTI ESSENZIALI", questi non causino danni ai farmaci che stanno ingoiando.
Mi sono sempre permesso di ricordargli che dentro questi anche loro sono stati GENERATI, quindi come potrebbero causare danni a qualcosa?
Ma queste erano solo parole mie, ma ora finalmente, un articolo che riporta chiaramente che purtroppo è il CONTRARIO e che se NON SI INGOIANO questi "ALIMENTI ESSENZIALI" onde evitarne la CARENZA, i vari FARMACI VELENO causano SOLO DANNI AL CORPO della persona che li ingoia, ALTRO CHE GUARIRE LA MALATTIA!
Devo far notare e sottolineo questa parte che dice:
"L'analisi degli oligoelementi (di uno soltanto o di tutti) non richiede alcuna specifica preparazione. L'assunzione di farmaci non influenza l'esito dell'analisi, ma alcuni medicinali potrebbero limitare l'assorbimento degli oligoelementi stessi (come i diuretici per esempio), quindi è importante segnalare al proprio medico quale tipo di farmaco si sta prendendo, sopratutto in presenza di alterazioni degli esami."
Entrambi gli articoli li chiamano "microelementi" mentre il sottoscritto li ha chiamati "ALIMENTI ESSENZIALI" perchè fanno parte di quel liquido seminale maschile di TUTTI i maschi animali del mondo chiamato SPERMA.
Non solo, ma ho scoperto che il GERME del grano che lo è di TUTTI i semi vegetali al mondo, contiene gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti nello SPERMA animale. Con una differenza sostanziale però. Mentre nello SPERMA animale la maggior parte di questo liquido è di ACIDO ASCORBICO, un potente ANTIOSSIDANTE, nel GERME quindi nel seme, la maggior parte è di vitamina E, anche lei un potente ANTIOSSIDANTE.
Vi sarà sicuramente una ragione valida se la EVOLUZIONE ha fatto in questo modo e sarà per me una grande soddisfazione scoprirne il perchè.
Pertanto la differenza che nello SPERMA vi sia l'ACIDO ASCORBICO, mentre nel GERME la vitamina E è comprensibilissimo. Mentre il primo è IDROSOLUBILE, quindi si scioglie nell'acqua per espletare le sua funzioni, visto che il corpo animale è nel 70-90% di acqua, il secondo è LIPOSOLUBILE poichè i semi non contengono acqua. E' comprensibile che quindi questo ACIDO ASCORBICO a secco non potrebbe espletare le sue funzioni, ed allora ecco che la EVOLUZIONE ha dato l'incarico a questa vitamina E, LIPOSOLUBILE, quindi si scioglie nell'olio, onde potesse in questo modo espletare le medesime funzioni dell'ACIDO ASCORBICO come ANTIOSSIDANTE.
Certo, l'uomo ottiene questo olio spremendone i semi.
E come potrebbe essere diverso dato che proveniamo dai medesimi unicellulari all'inizio del mondo?
"Queste analisi vengono eseguite su consiglio del medico per osservare il grado di benessere di una persona. I sintomi che possono essere il segnale di una situazione di malessere generale (a causa del cattivo svolgimento delle funzioni dei tessuti, ormoni o enzimi nell'organismo) sono aspecifici"
La prima cosa che mi viene da dire è che il medico NON RICHIEDE il principio attivo di uno specifico FARMACO o di un altro o di un altro ancora, ma guarda caso RICHIEDE SOLO di questi "ALIMENTI ESSENZIALI", ma allora i PRINCIPI ATTIVI di un qualsiasi FARMACO NON DEVE ESSERCI nel nostro sangue,ma allora come potranno mai farci bene?
Inoltre NON CAPISCO il rifiuto di certi medici di far fare gli esami di certi "ALIMENTI ESSENZIALI" come la vitamina D.
Il medico che si comporta così è pienamente cosciente di quanto stà facendo e penso che minimo debba essere sostituito in quanto INCOMPETENTE.
http://digilander.libero.it/anna945/Imm ... isalia.htm
L'assunzione prolungata di alcuni farmaci può determinare carenze vitaminiche e minerali anche importanti, diminuendo l'assorbimento e/o aumentando la perdita di micronutrienti essenziali.
Farmaci carenze vitaminiche
Conoscere le casistiche più importanti e frequenti, aiuta medici e pazienti a prevenire quadri di ipovitaminosi e carenze minerali, associando la terapia farmacologica a specifici integratori vitaminici e/o ad opportune correzioni dietetiche.

Di seguito riportiamo le più note relazioni causa/effetto tra l'assunzione di determinati farmaci e carenze vitaminico/minerali, ricordando che è compito esclusivo del medico stabilire l'opportunità o meno di supportare il farmaco con una specifica integrazione di vitamine o minerali (si ricorda, per esempio, che in alcuni casi tale pratica potrebbe compromettere l'assorbimento o l'efficacia del farmaco stesso).

ANTIBIOTICI (penicillina, cefalosporina, tetraciclina ecc.): alterano e distruggono la flora batterica intestinale, inclusi i ceppi indispensabili per la sintesi di alcune vitamine, come l'acido folico e la vitamina K. A lungo andare possono provocare sindromi emorragiche da carenza per mancata sintesi della vitamina K.
DIURETICI: usati soprattutto per il trattamento dell'ipertensione arteriosa, aumentano le perdite di vitamine (gruppo B, specie la B1, e vitamina C) e minerali (soprattutto potassio, magnesio e calcio)
LASSATIVI: inibiscono soprattutto l'assorbimento di vitamine liposolubili
RESINE SEQUESTRANTI GLI ACIDI BILIARI: utilizzate contro l'ipercolesterolemia, possono ridurre l'assorbimento delle vitamine liposolubili
FIBRATI: utilizzati contro il colesterolo alto, possono ridurre la disponibilità di vitamine del gruppo B (B12, B6, B3) e folati; questi ultimi sono importanti anche per compensare l'aumento dei livelli di omocisteina indotto dai fibrati
STATINE: utilizzate contro il colesterolo alto, possono favorire deficit di vitamina D e coenzima Q10
ANTIACIDI, H2 ANTAGONISTI ED INIBITORI DELLA POMPA PROTONICA: contribuiscono a risolvere problemi come gastrite, reflusso ed ulcere peptiche, riducendo l'acidità del contenuto gastrico; tuttavia, per lo stesso motivo possono ridurre l'assorbimento di vitamina B12, Beta-carotene, Vitamina D ed acido folico, oltre a quello di minerali come calcio, ferro e zinco.
PILLOLA ANTICONCEZIONALE E TOS (Terapia ormonale sostitutiva in menopausa): possono ridurre i livelli plasmatici di vitamine del gruppo B, Vitamina C ed Acido Folico, oltre a quello di minerali importanti come magnesio, selenio e zinco, e di alcuni amminoacidi (triptofano e tirosina).
ASPIRINA ED ANTIREUMATICI (corticosteroidi ed antinfiammatori non steroidei): a lungo andare determinano una sensibile riduzione della vitamina C (soprattutto l'aspirina) nei globuli bianchi e nelle piastrine del sangue (che partecipano al processo di coagulazione), con conseguenti rischi di emorragie. Possono ridurre anche la disponibilità di Vitamina B12 ed acido folico
CHEMIOTERAPICI (antimitotici, antitumorali): alcuni di questi agiscono inibendo la trasformazione dell'acido folico nella sua forma attiva, bloccando un processo fondamentale per la replicazione cellulare. Ne consegue una riduzione dei livelli di vitamina nell'organismo.
ANTITUBERCOLARI (es. isoniazide): provocano nel malato di tubercolosi, già denutrito, delle carenze di vitamina B6 con conseguenti affezioni neurologiche di tipo polinevritico, o delle carenze di vitamina PP che inducono disturbi neuropsichici di tipo depressivo.
ANTIDIABETICI (biguanidi, metformina, e sulfaniluree): possono determinare una carenza di vitamina B12, coenzima Q10 ed acido folico; alcune sulfaniluree (glipizide, acetoesamide, gliburide e tolazamide) inibiscono enzimi necessari per la sintesi di un importante antiossidante, il coenzima Q10. Clorpropramide e tolbutamide sono due solfaniluree che non interferiscono con il coenzima Q10. Anche la metformina (biguanide) riduce i livelli di coenzima Q10 nell'organismo, oltre a quelli di Vitamina B12 ed acido folico.
ANTICONVULSIVANTI prescritti nei casi di epilessia (es. difenilidantoina): alla lunga possono associarsi a danni ematici per carenza di acido folico e a danni ossei per carenza di vitamina D.
ANTIDEPRESSIVI (inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina): a lungo andare, possono favorire l'insorgenza di carenze di melatonina e vitamine del gruppo B.

Alcuni Farmaci che provocano Carenze Vitaminiche (Merk Manual)
Farmaco Vitamine
Alcol Folati, Tiamina (B1) e Vitamina B6
Antiacidi Vitamina B12
Antibiotici, come isoniazide, tetraciclina, e associazioni Trimetoprim-Sulfametossazolo
Vitamine del Gruppo B, Folati, Vitamina K
Anticoagulanti, come il warfarin

Vitamina E, Vitamin K
Anticonvulsivanti, come fenitoina, primidone e fenobarbitale
Biotina (Vitamina H), Folati, Vitamina B6, Vitamina D, Vitamina K
Antipsicotici Riboflavina (B2), Vitamina D

Barbiturici, come il fenobarbitale
Folati, Riboflavina (B2), Vitamina D

Chemioterapici come il metotrexato
Folati
Colestiramina
Vitamina A, Vitamin D, Vitamina E, Vitamina K
Corticosteroidi Vitamina C, Vitamina D
Cicloserina
Vitamina B6
Idralazina Vitamina B6
Levodopa Vitamina B6
Olio minerale, es. Paraffina (utilizzo a lungo termine) Vitamina A, Vitamin D, Vitamin E, Vitamin K
Metformina
Folati, Vitamina B12
Ossido nitrico (esposizione ripetuta) Vitamina B12
Contracettivi Orali Folati, Tiamina, Vitamin B6
Penicillamina
Vitamina B6
Fenotiazine Riboflavina
Primidone
Folati, Vitamina D
Rifampicina
Vitamina D, Vitamin K
Sulfasalazina
Folati
Diuretici tiazidici Riboflavina
Triamterene
Folati
Antidepressivi triciclici, come amitriptilina e imipramina
Riboflavina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lenosi.htm
Gli inibitori di pompa protonica come il lansoprazolo,sono farmaci usati per il trattamento di acidità di stomaco e reflusso gastroesofageo, che aumentano il rischio di incorrere in unictus ischemico.
Ad affermarlo è uno studio scientifico danese svolto dallaDanish Heart Foundation a Copenhagen in Danimarca. I ricercatori hanno osservato gli effetti collaterali di questi farmaci antireflusso analizzando le informazioni di quasi 250mila pazienti nel corso di quasi sei anni.
“Gli inibitori di pompa protonica sono stati associati ad effetti negativi sulle funzioni vascolari”, ha dichiarato Thomas Sehested, MD, autore principale dello studio e ricercatore presso la Danish Heart Foundation di Copenhagen. “Volevamo ora verificare se gli inibitori di pompa protonica rappresentassero anche un rischio di ictus ischemico, soprattutto in considerazione del loro crescente utilizzo nella popolazione generale”.
Effetti collaterali dei farmaci antireflusso
Infatti questi farmaci antireflusso sono già noti per i loro effetti potenzialmente negativi sulle funzioni vascolari come
Infarto
Insufficienza renale
Demenza
Sono stati associati anche a:
Carenza di magnesio
Perdita di massa ossea
Frattura dell’anca
Infezioni
Cancro allo stomaco
Carenza vitamina B12
Sintomi psichiatrici come depressione, ansia, confusione mentale
Ed ora a:
Ictus ischemico
L’ictus ischemico, il tipo più comune di ictus, è causato da coaguli che bloccano il flusso di sangue verso o nel cervello.
Lo studio danese sui farmaci antireflusso
I ricercatori hanno analizzato i dati di 244.679 pazienti danesi, di età media 57 anni, che avevano avuto un’endoscopia, una procedura utilizzata per identificare le cause del mal di stomaco e dell’indigestione.
Durante quasi sei anni di follow-up, 9.489 pazienti hanno avuto un ictus ischemico per la prima volta nella loro vita. I ricercatori hanno determinato se l’ictus si è verificato mentre i pazienti utilizzavano uno dei quattro diversi tipi di farmaci per il bruciore di stomaco: omeprazolo, pantoprazolo, lansoprazoloed esomeprazolo.
Il rischio di ictus è, IN MEDIA, del 21% più alto fra i pazienti che assumevano inibitori di pompa protonica.
Questa percentuale varia in base aldosaggio:
A dosaggio minimo, non sono state registrate variazioni significative
A dosaggio massimo, il rischio varia dal 30% in più per il lansoprazolo fino al 94% del pantoprazolo
Gli H2 bloccanti, un’altra famiglia di farmaci usati contro l’acidità di stomaco, non sembrano invece mostrare rischi di questo tipo, ma gli autori della ricerca spingono alla prudenza: si tratta di uno studio osservazionale, non in grado di stabilire relazioni causali, di conseguenza non è possibile affermare che gli H2 bloccanti siano meglio degli inibitori di pompa protonica in assoluto.
Attenzione agli effetti collaterali dei farmaci antireflusso
I ricercatori invitano più che altro alla prudenza nell’utilizzo indiscriminato di questi farmaci: «Un tempo si credeva che gli inibitori di pompa protonica fossero sicuri e privi di grossi effetti collaterali» spiegano. «questo studio mette in discussione il profilo di sicurezza cardiovascolare di questi farmaci».
Per i medici che li prescrivono, la raccomandazione è di verificare attentamente se il loro utilizzo è giustificato, e per quanto tempo: «Sappiamo già da studi precedenti che molte persone, soprattutto i più anziani, assumono gli inibitori di pompa protonica per periodi molto più lunghi di quanto prescritto».
Conclusione
I medici dovrebbero consigliare i farmaci antireflusso nella fase acuta della malattia, ma una volta passata bisogna pensare a guarire e l’unico modo per farlo è appunto una sana alimentazione e tante alternative naturali come la betaina cloridrato. Ci sono anche dei casi estremi in cui la chirurgia rappresenta l’unica alternativa. Gli inibitori di pompa protonica a lungo termine danneggiano il cuore e rovinano la salute in particolare con ipomagnesiemia. l farmaci dovrebbe essere assunti per un periodo circoscritto su raccomandazioni del proprio medico curante.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... flusso.htm


L’Aifa, Agenzia italiana del farmaco, ha aggiornato il documento con cui, nei giorni scorsi, aveva annunciato il ritiro dalle farmacie e dalla catena distributiva di tutti i lotti di medicinali contenenti il principio attivo ranitidina prodotto presso l’officina farmaceutica Saraca Laboratories ltd – India.

In aggiunta al precedente provvedimento, dovuto alla presenza in alcuni lotti di un’impurezza chiamata N-nitrosodimetilammina o Ndma (classificata come sostanzia probabilmente cancerogena per l’uomo), l’Aifa ha ora disposto in via precauzionale anche il divieto d’uso dei farmaci contenenti lo stesso principio attivo, utilizzato in caso di bruciori di stomaco, reflussi e ulcere. Resta valido il consiglio di consultare il proprio medico.

Il nuovo elenco diffuso dall’Agenzia Italiana del farmaco, che è possibile consultare sul sito internet dell’Aifa stessa (dove è presente anche la lista dei farmaci ad oggi ancora autorizzati), contiene 516 lotti di vari farmaci, compresi alcuni lotti di Buscopan antiacido in compresse effervescenti da 75 mg (di cui sono 12 i lotti non utilizzabili) e lotti di Ranitidina almus, Ranidil, Raniben, Ilcex, Zantac, Ranitidina doc generici, Ranitidina eg, Ranibloc, Ranitidina pensa, Ranitidina alter, Ranitidina abc, Ranitidina aurobindo, Ranitidina salf, Ranitidina zentiva, Ranitidina Hexal.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rogeni.htm
ciaooo Genranco

genfranco
Messaggi: 916
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab set 28, 2019 7:26 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... renali.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Deduco che la esperienza di Filippo Trupia, sia stata fatta da moltissime altre persone, temo però che abbiano paura di renderla pubblica, che per un motivo, chi per l'altro, quindi ho voluto ringraziare Filippo per averlo fatto. Naturalmente non condanno chi non la fà, e capisco i suoi timori.
Sono consapevole di non essere l'unico ad ingoiare l'ACIDO ASCORBICO da anni e precisamente dal 1992, poichè Filippo da 30 anni mi supera abbondantemente.
Pertanto devo concludere che ormai nel mondo informato dagli SCIENZIATI del secolo scorso persone che hanno provato come noi e che ne hanno avuto gli stessi nostri benefici, sono parecchie e le ringrazio di cuore di esistere.
A questa testimonianza però devo aggiungere la testimonianza di Gigi Mar molto esplicativa in proposito:
La pagina recita:
"Questa la testimonianza di Gigi Mar dopo aver espulso un CALCOLO RENALE grosso 4 millimetri per via urinaria con la dimostrazione dalla sua documentazione per la cura trascorsa e la foto del calcolo espulso."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... igimar.htm

Dal gruppo:

La medicina ortomolecolare e gli integratori alimentari
L'articolo in oggetto sulla pagina riportata sotto, oppure l'originale sul link.
il link è: https://liborioquinto.altervista.org/ef ... llaterali-…/…
http://acidoascorbico.altervista.org/…/ ... ALSEINFORM
ciaooo Franco
.
.

acidoascorbico.altervista.org

Effetti collaterali da vitamina C del dottor Liborio Quinto
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido ascorbico per la pelle,acido ascorbico pelle,acido ascorbico…


11

Commenti: 2
Mi piace
CommentaCondividi
Commenti


Filippo Trupia A me è ad amici questo non risulta, io personalmente da almeno 30 anni che prendo 9, 10 grammi di vitamina C al giorno, e non parliamo dell'inverno li la dose a volte si raddoppia, mai avuto problemi con calcoli renali.
1

Mi piace
 · Rispondi
 · 23 agosto 2019 13:28

Franco Genre Ciao Filippo Trupia, GRAZIE per la testimonianza, ma sopratutto GRAZIE per il coraggio di farla. Non ho dubbi che sia così, in quanto ogni essere vivente l'ACIDO ASCORBICO se lo AUTOPRODUCE, e per gli animali dal concepimento alla morte. Quindi se questo ACIDO ASCORBICO avesse causato loro questo problema, SULLA FACCIA DELLA TERRA NON ESISTEREBBE PIU' LA VITA. ciaooo Franco
1

Mi piace
 · Rispondi
 · 1 h

Filippo Trupia E già le famose RDA la razione giornaliera raccomandata da poco ne hanno modificato il nome, è la cosa che piace tanto alle industrie farmaceutiche, perché se questi valori di RDA venissero centuplicate il loro business si dimezzasse. il ricercatore medico MATHIAS RATH nelle sue pubblicazioni spesso menziona " con l'assunzione di 3 grammi di vitamina C al giorno si dimezza il rischio di avere un infarto "
1

Mi piace
 · Rispondi
 · 54 min

Franco Genre Ciao Filippo Trupia, scusami, per rendere chiaro a tutti di cosa sia la RDA, ecco la pagina del Ministero della Salute sulla quale sono stabiliti i valori MASSIMI giornalieri di ogni "ALIMENTO ESSENZIALE" denominati da loro "integratori", che per l'ACIDO ASCORBICO fino al 1912 era di 60 mg. poi aumentato nel tempo ed ora è di 1000 mg. http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm ciaooo Franco


acidoascorbico.altervista.org
razione giornaliera raccomandata
razione giornaliera raccomandata

Mi piace
 · Rispondi
 · Rimuovi anteprima
 · 1 min
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... renali.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 916
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun set 30, 2019 5:04 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iuvita.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Quanto scritto sulla foto, spero che avvenga il più presto possibile, in quantochè il COLESTEROLO ALTO "NON ESISTE".
La riprova della falsità è semplicissima.
Noi sappiamo che il corpo di ogni ANIMALE, ma anche VEGETALE, in quanto fratelli degli animali, questo COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO poichè NON C'E' VITA SENZA COLESTEROLO..
Gli ANIMALI se ne AUTOPRODUCONO per il minimo 80%, mentre il resto il corpo lo estrae dai CIBI NATURALI.
Il motivo è semplicissimo, >Madre >Natura lo ha fatto per risparmio di energie.
La pagina recita:
"Ciao, prima di tutto vorrei fissare delle BASI CERTE per proporti poi un ragionamento molto importante ed inizio col farti una domanda:
"Come ritieni il tuo corpo? FURBO o STUPIDO?"
E' vero che la prima risposta è STUPIDO, poichè consideri nel suo complesso CORPO e CERVELLO, ma ti specifico che mi riferisco al SOLO CORPO.
Ecco che allora ti correggi e mi rispondi
"E' FURBO"
Non posso che appoggiartelo pienamente, ma non solo, ecco che a conferma ti cito addirittura la storia che nessuno può contestare, con le tre erre ed una lupa:
Romolo
e Remo
di Roma
ai quali è bastato che un essere vivente diverso dalla specie, ed addirittura da una lupa, quindi senza appoggio nè affettivo nè mentale, li alimentasse con un CIBO NATURALE anche se diverso da quello materno, ed ecco che il loro corpo è cresciuto SANO e RIGOGLIOSO fino al giorno in cui il loro CERVELLO ha iniziato a gestire questo loro corpo.
Questo è incontestabile, vero?
Ma ecco che a questo punto convieni con me che da quel momento per il loro corpo sono iniziati i guai, poichè pare normale che questo CERVELLO voglia provare di tutto, come di solito si dice, "VIVERE":
FUMARE, BERE, ingoiare AVIDAMENTE di TUTTO, bere CAFFE', DROGARSI ecc., ma questo è un discorso che con quanto voglio proporti, al momento non è pertinente.
A noi è bastato accertare senza ombra di dubbio che il nostro corpo come quello di OGNI ESSERE VIVENTE è FURBO.
Questa BASE CERTA dovremo tenerla presente in ogni occasione poichè il corpo di OGNI ESSERE VIVENTE è stato progettato per coniugare due parole:
AUTOGUARIGIONE ed
EVOLUZIONE
parole INDISPENSABILI che coniuga il corpo di ogni essere vivente per la SUA SALUTE senza dover ricorrere all'intervento del suo simile MAI, in NESSUNA OCCASIONE fino alla morte.
Ora abbiamo informazione da più decenni dalla medicina ortodossa che l'Homo Sapiens, secondo i parametri INVENTATI da questa medicina, superandoli considera il COLESTEROLO ALTO e quindi MOLTO PERICOLOSO, anzi pericolosissimo per la salute e specialmente per l'apparato circolatorio che di conseguenza può provocare gli infarti e quindi la morte.
Vediamo ora insieme se questo può essere vero?
Abbiamo certezza che a produrre questo COLESTEROLO è il fegato e si dice che ne produca per circa l'80%.
Il restante 20% si dice che il corpo se lo estragga dal cibo ingoiato.
Inserisco il "SI DICE", in quanto chè se l'individuo per un periodo ingoia cibi da cui non è possibile al corpo estrarre quel 20%, la produzione autonoma diventa di conseguenza il 100%.
Questo è altrettanto incontestabile, vero?
Questo >Madre >Natura lo ha fatto per sollevare il corpo dall'impiegare troppe energie necessarie per le altre produzioni autonome iniziando dalla più importante, la produzione di ACIDO ASCORBICO, seguita dalla produzione della vitamina D poichè sappiamo benissimo che per ogni produzione il corpo deve sviluppare delle energie, ma la maggior parte devono essere tenute in serbo per gli eventi più importanti: la salvezza in caso di pericolo o di attacco per la alimentazione.
( il corpo ed il RISPARMIO ENERGETICO:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... getico.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ofurbo.htm

Avendo ora la certezza che il corpo dell'individuo animale è FURBO, e di conseguenza quello umano, il mio per intenderci, ecco che non posso ammettere che lo stesso corpo sia TANTO STUPIDO, ma TANTO STUPIDO da AUTOPRODURRE COLESTEROLO IN PIU' PER CAUSARSI DANNI.
Questo è inaccettabile.
Dobbiamo poi tenere conto che, come ogni specie, sia ANIMALE che VEGETALE proviene da miliardi e miliardi di generazioni di EVOLUZIONE, mentre la interpretazione dei CERVELLONI UMANI ha si e no 100 anni.
Questi si che li definisco senza ombra di dubbio dei CIARLATANI per vendere i loro INTRUGLI causando danni infiniti alla intera umanità, poichè le altre specie animali NON HANNO QUESTI CERVELLONI DI CONSEGUENZA NEPPURE I PROBLEMI SOPRA CITATI.
Se mi sono spiegato bene, hai capito che al tuo medico non interessa la tua salute, mentre invece gli interessa che tu ingoi le STATINE, le quali hanno in allegato alla confezione il foglio illustrativo (BUGIARDINO) che ti descrive I DANNI CHE TI CAUSA e che tu speri ingenuamente che non li causi a te, vero?
Quindi non possono essere altro che "principi attivi" VELENOSI, altrimenti perchè questo foglio illustrativo (GUGIARDINO)?
A conferma ti riporto quanto scrive l'articolo in oggetto che conferma tutto quanto sopra:
"La gran parte degli studi dimostra che nelle donne livelli di colesterolemia più elevati della norma non costituiscono un fattore di rischio cardiovascolare, anzi sono protettivi per numerose malattie.
Già nel mio libro “Mangia Grasso e Vivi Bene” avevo riportato le conclusioni di alcune ricerche (1):
- il ricercatore francese, Dr Bernard Forette, aveva scoperto che le donne anziane con livelli di colesterolo molto alti vivevano più a lungo. Al contrario, nelle donne con valori molto bassi la mortalità era cinque volte maggiore. L'autore di queste ricerche metteva in guardia dall'uso delle statine in questi soggetti;
- in un congresso della NHLBI (National Heart, Lung and Blood Institute-USA) i ricercatori, esaminando tutti gli studi a disposizione sull'argomento, giunsero alla stessa conclusione, cioè che la mortalità è maggiore nelle donne con bassi livelli di colesterolo rispetto alle donne con livelli più alti.
A conferma di quello che già sapevamo, è giunto un recente studio norvegese, durato 10 anni, i cui risultati ribadiscono che le donne con livelli di colesterolemia elevati vivono più a lungo e hanno un ridotto rischio di infarto e ictus rispetto a quelle con livelli più bassi (2). Ma gli uomini non devono temere, perché la stessa cosa vale anche per loro. Vediamo i dati:"

Un altro articolo recita:
"Le nuove linee guida ridimensionano un falso mito: “Il pericolo per il cuore non viene solo dalla dieta”
Il colesterolo nemico n° 1 del cuore? Un falso mito della medicina. Le statine per inibirne la sintesi nel fegato e abbassarne il livello nel sangue? Un business miliardario che dura da 20 anni. La crociata contro uova e burro? Una penalizzazione che ha privato milioni di persone dei piaceri della tavola."
A conferma devo riportare quanto ho scritto a suo tempo riguardo al valore del colesterolo dopo un anno che ogni mattina ingoiavo due uova al tegamino:
"Con mia tanta soddisfazione devo riportare una mia personale esperienza DOCUMENTATA che lascerà di stucco molte persone e che conferma il ragionamento che ho inserito in molte risposte quando si parlava di COLESTEROLO ALTO.
Mi permetto di riportarlo anche quì:
Si sà con certezza che il COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO dal fegato per TUTTI le specie animali.
Lo è per un minimo dell'80%, mentre il rimanente 20% l'individuo lo preleva dal CIBO.
Ed è proprio a quel piccolo 20% che la medicina si appiglia per ridurre questo COLESTEROLO nel sangue, consigliando di eliminare i CIBI che lo contengono, che se non si abbassa, si prescrivono le STATINE che hanno il potere di agire sulla produzione del fegato, causando nel tempo i danni previsti dal foglio illustrativo.
Si parla di formaggi dichiarati GRASSI che sono di origine animale::
BURRO
STRUTTO
LARDO
SUGNA
SEGO
ecc.
LATTE e derivati
FORMAGGI
RICOTTE
YOGURT
PESCE e prodotti della pesca
ed anche le
UOVA (tutte le uova)
ecc.
Ora avendo la certezza che ad AUTOPRODURRE questo COLESTEROLO è il fegato, e dato che a dare quest'ordine è proprio il corpo dell'individuo, dato che questo corpo si sà AUTOGUARIRE e NON AUTOLESIONARSI, non riesco a pensare che questo corpo sia TANTO STUPIDO DA AUTOPRODURSI PIU' COLESTEROLO PER DANNEGGIARSI!!!
Ho iniziato ad ingoiare due uova ogni mattina dal novembre 2016, in ferie compreso, due uova al tegamino, ingoiando crudo il rosso, più formaggi per tutti i pasti, quindi sono rimasto molto sorpreso del valore del COLESTEROLO LDL nell'ultimo esame del sangue del 19 ottobre 2017.
Non solo, ma anche il valore dei collegati TRIGLIGERIDI è molto ridotto.
NON HO MAI AVUTO UN VALORE DEL COLESTEROLO COSI' BASSO, MENTRE I TRIGLIGERIDI AUMENTATI NEGLI ULTIMI ANNI SI SONO NUOVAMENTE ABBASSATI.
CREATININA 1.10 mg/dl V.R. 0.66-1.25
COLESTEROLO 168 mg/dl V.R. < 200
HDL COLESTEROLO 40 mg/dl V.R. > 45
TRIGLIGERIDI 71 mg/dl V.R. < 150
SODIO 141 mmol/l V.R. 137 - 145
POTASSIO 4.3 mmol/l V.R. 3.5 - 5.1
CEA 1.8 V.R. <=3 marcatore tumore
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 75.0 ng/ml V.R. 30 - 100
ACIDO FOLICO 14.60 ng/ml V.R. 2.76 - 20
VITAMINA B12 440.0 ng/ml V.R. 239 - 931
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tt2017.htm

Ed ora vediti questo video molto che ritengo molto esplicativo:
un uovo al giorno
https://youtu.be/f-2h5UGFCSk?list=PL2yU ... fVEYZF6NXR

Quindi lascio al lettore tirare le sue personali conclusioni riportando invece nel fondo pagina i:
10 MOTIVI PER MANGIARE UOVA OGNI GIORNO
oltre la utilità dimostrata con questa mia esperienza per ogni corpo che vuole la SALUTE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... giorno.htm

A riprova ecco ancora i miei esami del COLESTEROLO nel gli anni precedenti a cominciare dal 1994 fino ad oggi:
ESAME DEL 15-11-94 225
ESAME DEL 24-07-97 194
ESAME DEL 21-07-99 184
ESAME DEL 02-07-01 182
ESAME DEL 13-10-03 164
ESAME DEL 18-08-08 214
ESAME DEL 02-02-10 212
ESAME DEL 21-04-11 207
ESAME DEL 29-05-12 178
ESAME DEL 28-01-13 191 CON VITAMINA D MAI CONTROLLATA PRIMA
ESAME DEL 21-01-14 223 CON VITAMINA D 22.9
ESAME DEL 23-01-15 200 CON VITAMINA D 35.2
ESAME DEL 17-07-15 176 CON VITAMINA D 124
ESAME DEL 09-09-15 180 CON VITAMINA D 121
ESAME DEL 27-11-15 172 CON VITAMINA D 90.8 ingoiando 10000 UI giornalieri pari a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia
ESAME DEL 22-08-16 187 CON VITAMINA D 57.0 ingoiando 10000 UI giornalieri pari a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia
ESAME DEL 24-01-17 216 CON VITAMINA D 56.5 ingoiando 10000 UI giornalieri pari a 40 gocce della Dibase 10000 UI gocce della farmacia
ESAME DEL 19-10-17 168 CON VITAMINA D 75 ingoiando 10000 UI giornalieri pari a 40 gocce della dibase 10000 UI gocce della farmacia
ESAME DEL 18-01-18 182 CON VITAMINA D 50.9 ingoiando 10000 UI come sopra
per tutti gli esami ORIGINALI del passato per controllo:
ESAME DEL 22-01-19 183 CON VITAMINA D 97.8 ingoiando 20000 UI giornalieri pari a 80 gocce
per tutti gli esami ORIGINALI del passato per controllo:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... samisu.htm
Scusate se mi permetto, ma troppe ignare persone si stanno avvelenando con le statine.
Quindi parliamo di COLESTEROLO e fissiamo una base di partenza inconfutabile.
Abbiamo CERTEZZA che il corpo animale si AUTOPRODUCE nel fegato l'80% (ottanta per cento) di questo COLESTEROLO ogni giorno, ma sappiamo anche che il restante 20% (venti per cento) lo prende dai cibi.
Se però in seguito alla rinuncia forzata di certi cibi, abbiamo anche certezza che la AUTOPRODUZIONE diventa il 100% (cento per cento) mantenendo all'incirca il valore precedente alla rinuncia.
Ed è proprio dai valori rilevati nel sangue dal laboratorio analisi, dopo un periodo di VERA ASTINENZA, che il medico prescrive al malcapitato le STATINE poichè il valore rilevato in precedenza se è sceso, è sceso di poco.
Ora sapendo che questo rilevato COLESTEROLO è AUTOPRODOTTO nel fegato, personalmente NON RIESCO AD AMMETTERE CHE IL MIO CORPO SI AUTOPRODUCA PIU' COLESTEROLO DEL NECESSARIO PER CAUSARSI DANNI ALLA SALUTE.
Quindi chi è quel FENOMENO che riesce a spiegarmi ed a giustificarmi questo?
Riporto quindi questo articolo sotto che tra l'altro scrive:
"Prendiamo ad esempio le credenze sui grassi (saturi, animali ecc.).
Per decenni "l'ipotesi lipidica" (quella che correla l'assunzione di grassi al rischio di infarti e ictus) ha occupato tutta la scena della prevenzione cardiovascolare e del "corretto stile di vita".
Ancora oggi un qualsiasi livello di colesterolo nel sangue è considerato dalle istituzioni come uno dei principali fattori di rischio
Disponiamo di diversi farmaci che riducono i livelli di colesterolo nel sangue:
- le statine riducono il colesterolo e in certi casi riducono i rischi cardiovascolari (Fonte Cochrane 2013). Approfondimento su 5LB Magazine.;
- la niacina riduce il colesterolo ma non ha alcun effetto sui rischi cardiovascolari (Fonte Cochrane 2017);
- il farmaco sperimentale Torcetrapib era stato concepito per abbattere il "colesterolo cattivo" LDL, ma gli studi sono stati interrotti perchè aumentava il rischio di infarto. Fonte NY Times
I risultati sono tanto contraddittori da sfiorare l'assurdo: le evidenze suggeriscono che, con una relazione inversa, dai 60 anni in su è meglio che il tuo colesterolo cattivo (LDL) sia alto, perchè vivrai più a lungo.
Fonte: BMJ 2016,
ed ancora:
"Colesterolo, altro che nemico.
Le nuove linee guida Usa promuovono i grassi saturi e bocciano gli zuccheri."
La continuazione in fondo pagina.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ilmito.htm
L'articolo riporta ancora:
Come si è consolidata l’ipotesi dieta-infarto?
«Fa comodo trovare un capro espiatorio: ai ricercatori un po’ fanatici e con interessi non limpidi; all’industria farmaceutica che può produrre farmaci anti-killer; all’industria alimentare che può immettere sul mercato prodotti di sintesi sostitutivi di quelli naturali (per poi scoprire che le margarine sono più pericolose del burro); ai media che possono riempire pagine di diete più o meno fantasiose; infine a tutti noi che preferiamo eliminare un alimento piuttosto che ripensare la dieta».
Abbiamo certezza che su questo COLESTEROLO, sia le industrie alimentari che le industrie farmaceutiche ne hanno tratto e ne traggono tutt'ora un enorme profitto e che quindi emerge senza ombra di dubbio che certi ricercatori, come definiti dall'articolo: "ai ricercatori un po’ fanatici e con interessi non limpidi;" i profitti li conoscono molto bene.
Faccio anche notare che le ho SEMPRE cotte nel BURRO, ingoiando poi del latte, che ho ingoiato ogni giorno della mia vita.
Ecco invece cosa è la margarina, la quale contiene il nichel:
La margarina è una emulsione di olio in acqua; più precisamente è formata da una frazione lipidica, da una acquosa e da alcuni costituenti minori (coloranti di origine naturale, antimicrobici, emulsionanti e conservanti). La frazione acquosa è costituita da acqua o latte (in Italia non è consentita l'aggiunta di questo alimento), mentre quella lipidica contiene oli e grassi vegetali, tra cui olio di arachide, di germe di mais, di vinaccioli, di soia, di girasole, di colza.
Le margarine presenti in commercio sono tutte di origine vegetale, mentre quelle contenenti grassi animali vanno sotto il nome di oleomargarine e sono utilizzate soltanto nell'industria, soprattutto in quella pasticciera.
Dal momento che l'olio e l'acqua sono liquidi a temperatura ambiente, per ottenere la consistenza semisolida tipica della margarina è necessario eseguire un'operazione di idrogenazione. In base al numero di doppi legami saturati si otterranno margarine più o meno compatte. L'idrogenazione avviene insufflando in appositi serbatoi, dotati di camicie riscaldanti, idrogeno gassoso ed utilizzando NICHEL come catalizzatore.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nichel.htm

Pare che delle ricerche scientifiche stiano dimostrando che non è il COLESTEROLO a causare INFARTI o ICTUS, ma cause diverse da questo grasso. Quindi stanno dimostrando che le STATINE SONO INUTILI e causano SOLO I DANNI all'individuo che le ingoia, descritti sul "bugiardino" o foglio illustrativo allegato alle confezioni di questi "principi attivi". Quindi è bene che chi le ingoia costantemente ogni giorno riveda il suo operato, magari parlandone anche col medico che lo segue.
A conferma ecco un video del Dr. Rath molto esplicativo in proposito:
https://www.youtube.com/watch?v=HQT8wbCmeoU
In seguito a ricerche fatte con i nostri contatti è risultato che chi è CARENTE di questa vitamina D è in eccesso di COLESTEROLO.
Sembra che il corpo che NON E' STUPIDO e dato che si AUTOPRODUCE entrambi dica:
"...io ti produco più COLESTEROLO, tu ESPONITI AL SOLE che HO BISOGNO DI vitamina D", poichè questa è l'AUTOPRODUZIONE di questa vitamina.
COLESTEROLO + RAGGI UV = vitamina D
Personalmente ne sono un esempio lampante con questi valori datati 21 gennaio 2014 di cui:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 22.9 valori di riferimento [30.0 - 74.0]
COLESTEROLO TOTALE 223 valore ottimale 110-200 mc/dl
rilevabili dall'esame sopra.
Sulla vitamina D legata a questo COLESTEROLO
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... adbase.htm
Ancora una cosa è importante dire. Probabilmente la PIU' IMPORTANTE e che riguarda il COLESTEROLO ALTO. Innanzi tutto bisogna dire al riguardo che il COLESTEROLO è FALSO che sia ALTO, poichè, e dato che il corpo questo se lo AUTOPRODUCE dal fegato per più dell'80% mentre dal CIBO ne ottiene solo una piccola percentuale (questo lo ha impostato Madre Natura per il RISPARMIO DI ENERGIE impiegate per questa AUTOPRODUZIONE come da questa pagina:
"Una esperienza personale fatta con Franca e tre amici.
Mi dispiace deludere qualcuno, ma il COLESTEROLO NON ESISTE. Mi permetto di dire questo in quanto senza COLESTEROLO NON ESISTE LA VITA, persino nei vegetali. Su questo la ricerca scientifica ha molto poco da fare, in quanto TUTTO QUANTO CI DICONO E' FALSO.
Quello che NON ci dicono è che il nostro COLESTEROLO è prodotto per MINIMO l'80% dal nostro FEGATO e che per farlo impiega delle ENERGIE di cui il nostro corpo DEVE AVERE a disposizione per produrlo.
Bisogna sapere che ogni animale, per LA SUA VITA DEVE produrre GIORNALMENTE 4 "ALIMENTI ESSENZIALI" che per produrli ha bisogno di ENERGIE.
Il primo, il più importante, cui l'Homo Sapiens ha perso la facoltà di AUTO PRODURSELO per il 100%, mentre per il resto degli animali è un METABOLITA prodotto al bisogno, senza limiti nè di quantità, nè di tempo, si chiama ACIDO ASCORBICO.
La seconda produzione AUTONOMA e quella del COLESTEROLO, ma per risparmiare ENERGIE Madre Natura NON ne fà produrre la totalità come fà con l'ACIDO ASCORBICO, ma lascia che il corpo ne recuperi una parte dai CIBI, risparmiando quelle ENERGIE che sono molto importanti per la eventuale difesa dai nemici o per l'impiego del recupero del cibo. Per l'alimentazione, vedi per esempio il leone.
La terza produzione AUTONOMA che ritengo altrettanto importante della seconda è quella della vitamina D, da produrre per il 100%.
Per questa vitamina D, Madre Natura ha impostato la produzione usufruendo dei raggi UV del SOLE ed approfittando del COLESTEROLO già AUTO PRODOTTO risparmiando così ENERGIE già impiegate per questa produzione e quella dell'ACIDO ASCORBICO (questa purtroppo non è più per l'Homo Sapiens).
Questo è fatto per il RISPARMIO ENERGETICO, lasciando all'individuo quelle ENERGIE RISPARMIATE per la difesa o l'alimentazione, come già detto.
Sappiamo tutti che i bambini che crescono senza il sole CRESCONO RACHITICI, ma la causa VERA è la CARENZA DI vitamina D.
La quarta produzione INDISPENSABILE E BASILARE per la vita dell'individuo è il COLLAGENE.
Già la parola stessa determina la sua "ESSENZIALITA", oltre che trovarsi anche nel liquido seminale maschile di tutti i maschi del mondo chiamato SPERMA, le due parola "COLLA" e "GENE" pare che abbiano un significato molto particolare.
Difatti senza questo COLLAGENE tutto ciò che fà parte di noi sarebbe NULLA a cominciare dalla pelle, alla carne e via via organo per organo di cui anche la CARTILAGINE che è UN TIPO DI COLLAGENE."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... getico.htm
ORA NON RIESCO A CAPIRE CHE IL CORPO DI QUALSIASI DI NOI SIA TANTO AUTOLESIONISTA DA PRODURNE IN PIU' DELL'INDISPENSABILE DI QUESTO COLESTEROLO, MA SOPRATUTTO SPRECANDO PREZIOSE ENERGIE, PER UCCIDERSI.
Qualcuno di voi può pensare che il proprio corpo sia così STUPIDO da fare questo?
La VERITA' è un'altra, ma MOLTO, ANZI, TROPPO SCOMODA.
Dato che per AUTOPRODURRE questa ESSENZIALE vitamina D3 sono INDISPENSABILI al corpo due componenti, il primo il COLESTEROLO AUTOPRODOTTO, mentre il secondo sono i RAGGI UV DEL SOLE. (VITA PER TUTTI GLI ESSERI VIVENTI)
Il primo, il COLESTEROLO, quindi lo ha a disposizione ogni momento, mentre PER il secondo è INDISPENSABILE che ci si ESPONGA AL SOLE.
Però sono molti anni che il dottore dice di NON ESPORSI, in quanto il pericolo è il "tumore della pelle", e quindi consiglia SPASSIONATAMENTE e FALSAMENTE che per ovviare bisogna mettersi le creme solari.
Ora, se te le metti ti chiedo:
Ma te le mangeresti queste creme?
NO!?!?!?!?!?!
....ma perchè NO?????
te lo dico io: perchè: sai benissimo che contengono PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, ma sei talmente instupidito che non tieni conto che mettendotele sulla pelle i TUOI PORI questi PRODOTTI CHIMICI ne permettono il passaggio entrando direttamente nel tuo sangue.
Questo però NON TE LO DICE IL TUO CARO DOTTORE, vero?
Ma NON SOLO, queste creme sono STUDIATE in modo da NON PERMETTERE che i RAGGI UV INDISPENSABILI penetrino il necessario fino ad incontrare il COLESTEROLO che circola nel sangue per la AUTOPRODUZIONE di questa vitamina D3, trasmutata da questo COLESTEROLO, permettendo inoltre il formarsi dei TUMORI che tu vorresti EVITARE.
Bene ARCHITETTATO, vero? Ben STUDIATO A TAVOLINO per la TUA MALATTIA!!!!
Ora capito questo, e dopo l'esperienza di molti di noi, abbiamo capito che il COLESTEROLO IN ECCESSO è AUTOPRODOTTO in più per metterlo a disposizione del corpo che in qualsiasi momento si metta al SOLE, in modo da NON ESSERNE CARENTE quando la ESPOSIZIONE AL SOLE avviene.
La prova è che chi ha il COLESTEROLO ALTO è perchè ha CARENZA CERTA di vitamina D3. Quindi il rapporto è inversamente proporzionale.
Ingerendo quindi questa vitamina D3 in quantità INDISPENSABILI di 10000 UI al giorno, se il COLESTEROLO è ALTO, nel tempo, questo viene abbassato e regolarizzato.
Lo si può rilevare dai nostri esami del sangue, di Franca e mio:
I valori di vitamina D e del COLESTEROLO di Franca e mio dopo un anno di vitamina D3, quindi dal 10 febbraio 2010 con dosi di 60 gocce pari a 15000 UI per Franca mentre per me 40 gocce pari a 10000 UI .
Per il sottoscritto, oggi in data 23 settembre 2014 dopo la visione degli esami eseguiti il 17 settembre 2014
ne riporto i risultati ottenuti nel valore di 36.7 mg/ml
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ame14a.htm
dai precedenti in data 21 gennaio 2014 era di 22.9 come si può rilevare mentre il COLESTEROLO era 223
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same14.htm
Per Franca, oggi in data 23 settembre 2014 dopo la visione degli esami eseguiti il 17 settembre 2014 ne riporto i risultati ottenuti nel valore di 78 mg/ml
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nca14a.htm
dai precedenti in data 21 gennaio 2014 era di 38.6 come si può rilevare mentre il COLESTEROLO era 207
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... anca14.htm
Ed arrivo al dunque:
tenendo conto che Franca ingoia l'ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" dal 2012 e delle dosi di vitamina D dal 10 febbraio 2014 di 60 gocce, pari a 15000 UI giornalieri i suoi valori rilevati il 21 gennaio 2015 sono:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 78.2 ng/ml
Come rilevato sopra, il valore del suo COLESTEROLO era 207
oggi è al valore di 200, quindi è DIMINUITO con l'ALZARSI DELLA vitamina D a 78.2.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... anca15.htm
Ed ora ecco i miei valori ingoiando l'ACIDO ASCORBICO e gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI" da molti anni ed ingoiando la vitamina D dal 10 febbraio di 40 gocce, pari a 10000 UI giornalieri i miei valori rilevati il 21 gennaio 2015 sono:
VITAMINA D TOTALE (25-OH D) 35.2 ng/ml
Come rilevato sopra, il valore del mio COLESTEROLO era di 223
oggi è al valore di 200, quindi è DIMINUITO con l'ALZARSI DELLA vitamina D a 35.2 che purtroppo non è ancora l'ideale, quindi ho aumentato la dose giornaliera a 60 gocce pari a 15000 UI come Franca.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... same15.htm
Rilevo anche che il valore della mia vitamina D è AUMENTATO di poco rispetto a quella di Franca in quanto questa è stata usata per ABBASSARE il mio COLESTEROLO, ma che in effetti si è abbassata rispetto all'esame del 17 settembre 2014 il cui valore era 36.7 mg/ml mentre nell'ultimo del 21 gennaio 2015 è del valore di 35.2 ng/ml, quindi anzichè alzarsi si è abbassato nonostante le dose maggiorata. Però, e dato che sono certo che il mio corpo NON E' STUPIDO, sono certo che la stà usando per altro che sicuramente scoprirò e ve ne darò comunicazione.
Appena avrò altri riscontri rispetto a questo COLESTEROLO ve ne porterò a conoscenza senza ombra di dubbio anch'essa.
Ora per potersi esporre al SOLE (SORGENTE DI VITA) senza incorrere in "scottature" ed AUTOPRODURSI questa INDISPENSABILE vitamina D3 IN QUALSIASI ORA DELLA GIORNATA, ecco come abbiamo fatto ormai in molti senza alcun problema. Chi ha la pelle più chiara ed ai bambini, deve aumentare la dose da mettere nell'acqua come sotto descritto:
"Devo riportare una esperienza fatta da Franca e me. Siamo neri come il carbone!!! e sapete come abbiamo ottenuto questa abbronzatura? Facile. Franca si è procurata uno spruzzino ed ogni mattina preparavo 1/2 bicchiere di acqua di rubinetto con sciolto 2 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO, oppure 1 bicchiere con 3-4 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO, ed 1 cucchiaino di CLORURO DI MAGNESIO, secondo se lo passavamo anche a qualche vicino. Appena distesi sul lettino ci spruzzavamo quel liquido su tutto il corpo e VIA!!! se capitava che si entrava in acqua si ripetevano gli spruzzi dopo esserci asciugati, e quindi lo lo ripetevamo, buttando l'avanzo prima di tornare in albergo. Il pomeriggio tornavo a prepararne un'altra dose che rispruzzavamo come se fossero micidiali creme ma senza il bisogno di spalmare. I risultati? Ieri il nostro amico Lucio, albergatore si è complimentato poichè eravamo i più abbronzati dell'albergo. Faccio presente che le persone che erano vicini di ombrellone e si sono scottate l'abbiamo spruzzato con profitto, difatti più nessun dolore e la loro pelle non ha sviluppato le classiche bolle. Provare per credere.
Questo il video che ti dimostra la mia salute attuale:
A Rimini la corsa sulla passerella:
https://www.facebook.com/photo.php?v=10 ... 788&type=3
Negli ultimi decenni la nostra consapevolezza riguardo agli additivi chimici presenti negli alimenti è cresciuta sempre di più. Stiamo attenti a quello che compriamo e spesso aiutiamo nel dettaglio gli ingredienti di ogni prodotto.
L'industri alimentare si è adeguata alle nuove normative e sopratutto alla sensibilità del consumatore. eliminando molte sostanze nocive o presunte tali e sforzandosi di trovare delle alternative naturali. Oggi è normale vedere scritto sui vari prodotti "polifosfati", ecc. La situazione, probabilmente, migliorerà sempre di più.
Perchè non prestiamo la stessa attenzione quando compriamo un cosmetico o un prodotto per l'igiene personale? Forse perchè mangiare è diverso da spalmarci qualcosa sulla pelle? Certamente lo è! L'involucro cutaneo non ha una funzione di "accoglimento" e di "digestione" come il tratto gastro-intestinale, ma ha pur sempre una certa capacità d'assorbimento...anzi a livello cutaneo la situazione potrebbe essere peggiore perchè almeno l'intestino opera una certa selezione su quello che assorbe. L'effetto finale è che diverse sostanze applicate esternamente raggiungono i tessuti e il torrente sanguigno esattamente come fanno gli alimenti o le bevande. Ricordo che l'industria cosmetica utilizza circa 13.000 tra sostanze sintetiche e semisintetiche e molte di queste sono state poco valutate da un punto di vista della tossicità.
Per decenni ci hanno terrorizzati con la storia che il sole ci fà venire il cancro della pelle, su cui non tutti concordano. Le creme solari, forse prevengono il cancro della pelle, ma in compenso potrebbero farci venire il tumore da qualche altra parte, considerata la concentrazione di porcherie chimiche che contengono. In america l'industria del cosmetico vende creme solari con sostanze cancerogene e poi fà donazioni alla "America Cancer Society" (associazione non-profit per la lotta contro il tumore), che a sua volta raccomanda alla gente l'uso delle creme solari per prevenire il cancro. La solita storia di interessi economici che si cela dietro molto del contemporaneo terrorismo medico.
Gli industriali del cosmetico affermano che i prodotti chimici presenti nelle loro creme non vengono assorbiti all'interno del corpo, ma gli studi dimostrano il contrario; almeno quattro tra i più comuni filtri solari vengono assorbiti eccome, dato che sono stati ritrovati non solo negli strati più profondi della pelle, ma anche nelle urine. E poi, cìè da chiedersi come potrebbero funzionare certi farmaci veicolati con il cerotto (nicotina, ormoni, cadiologici)?
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... solari.htm
ORA SI PUO' CAPIRE QUANTI E QUALI INTERESSI GIRANO DIETRO QUESTO "FALSO COLESTEROLO"!

Il COLESTEROLO?
E' un grasso AUTOPRODOTTO dal fegato ed usato per la MANUTENZIONE del corpo, quindi non riesco a capire che il mio corpo si AUTOPRODUCA più COLESTEROLO per danneggiarsi!
Qual'è quel personaggio che riesce a convincermi di questo?
Se mai col tempo e molti INTERSESSI, com plici qull'elettrodomestico chiamato TV e personaggi INFAMI sono riusciti a convincere lo STUPIDO CERVELLO UMANO di un fatto incredibilmente falso per i loro interessi.
Molte ditte producono INGANNI per le ignare persone complici pubblicità INGANNEVOLI ma per loro redditizie.
A cosa serve il COLESTEROLO cui il corpo si AUTOPRODUCE in ogni secondo della sua vita?
Prima di tutto ad AUTOPRODURRE la vitamina D, la più importante tra le vitamine che si dice serve per le ossa,
ma è FALS!!!
serve per TUTTO IL CORPO, poichè vi sarà pure una ragione il fatto della
AUTOPRODUZIONE, vero?
Eccoti la pagina sulla vitamina D, che recita:
"Quanta pazienza avete! scusate la mia sfacciataggine.
Invece personalmente NON MI STANCO MAI!!!
Difatti rieccomi a parlarvi della vitamina D, quella che per AUTOPRODURCI servono SOLO DUE COSE:
1) il COLESTEROLO dichiarato CATTIVO dalla medicina, ma che in effetti è anche lui già AUTOPRODOTTO e non riesco a capire che il mio corpo sia tanto STUPIDO DA AUTOPRODURSENE IN PIU' PER ARRECARSI DANNO, e voi?
2) il SOLE, sorgente DI VITA PER OGNI ESSERE VIVENTE.
Eppure ci hanno insegnato per molti anni che il COLESTEROLO ci causa gli ICTUS e gli INFARTI facendoci ingoiare pastiglie CHIMICHE, il cui "PRINCIPIO ATTIVO" nel nostro corpo NON CI DEVE STARE. Che presa in giro!
"Ed ancora altri se lo riterrà opportuno, ma a questo punto, tu innocentemente dovresti chiedergli di fare nel tuo sangue pure la ricerca del "principio attivo" (così viene chiamato l'agente del FARMACO che stai ingoiando, vero?).
A questo punto lui ti dirà sorridendo che non si può.
Allora tu dovresti chiedergli:
"scusi dottore, ma se non si può vuol dire che questo "principio attivo" NON DEVE ESSERE NEL MIO SANGUE, vero?
Ma se non deve essere nel mio sangue, cosa farà mai nel mio corpo? lei me lo sà dire e spiegare chiaramente?"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sangue.htm

da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... adbase.htm

broussais.it ha aggiunto 2 nuove foto.
26 luglio alle ore 14:52 ·
1) IL COLESTEROLO NON SI ATTACCA
ALLE PARETI DELLE ARTERIE
2) NON ESISTONO UN COLESTEROLO
BUONO E UNO CATTIVO
3) LA “PLACCA” NON E’ FATTA DI COLESTEROLO
Sfatiamo i falsi miti delle case farmaceutiche
Tutti sappiamo che l’aterosclerosi è una gravissima patologia che colpisce le pareti delle arterie ed è caratterizzata dal loro progressivo restringimento fino all’eventuale occlusione, provocando così gravi conseguenze, tra cui l’infarto e l’ictus.
Nell’immaginario collettivo c’è l’idea che i vasi, nel tempo, si chiudono per colpa di una “placca” di colesterolo che si attaccherebbe alle pareti delle arterie, fino ad ostruirle.
Questa idea è completamente falsa, perché il colesterolo è una sostanza oleosa, che quindi non può “attaccarsi” da nessuna parte, tantomeno sulla mucosa della parete dell’arteria, anch’essa estremamente viscida (per averne un’idea basta toccarsi con la lingua la mucosa della guancia).
Pensare alla placca in questo modo sarebbe come pensare di poter mettere un panetto di burro in bocca e sperare che non solo non si sciolga, ma che addirittura si attacchi alla mucosa della guancia stessa e resti lì per sempre: impossibile dunque!
Ecco sfatato, dunque, il primo falso mito secondo cui il colesterolo si attaccherebbe alla parete delle arterie.
Il secondo mito da sfatare è che NON esistono 2 tipi diversi di colesterolo, ma uno solo, che ha
Una precisa formula chimica: C27-H45-OH
Infatti, quando leggiamo sulle analisi “Colesterolo HDL” non vuol dire colesterolo buono, ma “colesterolo legato alle HDL”, che sono Lipoproteine ad alta densità.
Nello stesso modo, quando leggiamo “Colesterolo LDL” non vuol dire colesterolo cattivo, ma “colesterolo legato alle LDL”, che sono lipoproteine a bassa densità.
Ma, allora, cosa sarebbero queste Lipoproteine?
Semplice: le “Lipoproteine”, come dice il nome stesso, sono macromolecole formate da grassi (colesterolo, trigliceridi e fosfolipidi) e proteine.
Il colesterolo è sempre lo stesso, sia nelle HDL, che nelle LDL.
Il pericolosità della lipoproteina LDL non deriva, quindi, dal colesterolo, ma soprattutto dalla qualità delle proteine, in particolare quelle animali.
Perciò, la “placca” è formata da Lipoproteine, e non dal semplice colesterolo…
Infine, visto che nulla può attaccarsi alla viscida parete mucosa delle arterie, è ovvio che la “placca” possa formarsi solo DENTRO la parete dell’arteria stessa.
Guardando la figura, il concetto sarà molto più chiaro:
Tutto quello che avete letto è scritto nei libri di medicina, ma la gente comune continua a vivere nell’ignoranza, con la conseguenza che le malattie cardiovascolari sono sempre in aumento, nonostante i miliardi di dollari spesi per la (falsa) ricerca negli ultimi decenni.
In tal modo, la gente continua ad ammalarsi e l’industria del farmaco ad arricchirsi, mentre l’evidenza dimostra che le malattie cardiovascolari si potrebbero prevenire curare con molta facilità semplicemente con un adeguato stile di vita.
Un caro saluto a tutti,
S. Simeone




Genre Franco
Mi piaceVedi altre reazioni
CommentaCondividi
Ordine cronologico
90 Martina Comito, Claudia Ciccone e altri 88
83 condivisioni
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ofalso.htm
Nonostante il crescendo delle prescrizioni di statine, i farmaci che abbassano il COLESTEROLO. la malattia cardiovascolare persiste e si prevede un aumento del 40% in tutto il mondo entro il 2030. L'arteriosclerosi, la causa di attacchi cardiaci e ictus, provoca 17 milioni di decessi ogni anno.
Questo accade perchè la medicina convenzionale ha sempre fallito nell'affrontare le cause radice; le terapie farmacologiche. Infatti, con la riduzione meccanica dei livelli di COLESTEROLO, della pressione sanguigna, della glicemia, si concentrano solamente i sintomi.

La medicina ufficiale inizia ad ammettere l'inutilità delle statine
Ora stà finalmente diventando evidente che la riduzione del colesterolo nel sangue non ha avuto successo nel controllo delle malattie cardiovascolari.
Durante oltre due decenni di prescrizioni e promozioni delle statine, i benefici di questi farmaci sono stati sempre più messi in discussione da parte dei professionisti del settore medico, per due ragioni.
- le statine non presentano evidenze cliniche consistenti nel ridurre gli eventi cardiovascolari e la mortalità:
- gli effetti collaterali vengono spesso sottovalutati e per contro sopravvalutati i benefici.
Una pubblicazione del luglio 2017 apparsa sul Pharmaceutical Journal della Royal Pharmaceutical Society presenta argomenti sulla fine dell'ipotesi COLESTEROLO = MALATTIA CARDIACA.
Solo un anno prima, nel 2016, in uno sprezzante sforzo volto a proteggere il mercato dei farmaci, la US Task Force for Preventive Services ha pubblicato linee guida per i medici che raccomandano statine per tutti gli adulti tra i 40 ed i 75 anni anche se non hanno alcuna storia di malattie cardivascolari ma hanno almeno un fattore di rischio come il COLESTEROLO alto, il diabete, la pressione alta o il fumo.
Inoltre, è stato raccomandato che questi farmaci venissero presi da persone di età superiore ai 75 annui.
Attualmente, circa il 60% della popolazione americana stà già assumendo statine e le nuove linee guida potrebbero aggiungere altri 56 milioni di persone, tra cui i bambini.
Allo stesso tempo, sono stati costantemente sottovalutati il fatto che circa il 29% degli utilizzatori di statine sono predisposti al diabete, a problemi renali, alla demenza, all'insufficienza cardiaca ed al danno muscolare irreversibile.
Oltre alle misure amministrative, i produttori farmaceutici delle statine disturbano i risultati degli studi clinici.
In esempio di ciò è la sperimentazione clinica pubblicata nel 2015 nel Jurnal of American College of Cardiology in cui si è dimostrato come le statine hanno abbassato i livelli lipidici del sangue ed hanno anche raddoppiato il punteggio di calcificazione nelle arterie coronarie.
L'interpretazione secondo cui le placche dure (ricche di calcio) sono meno inclini alla rottura rispetto alle placche morbide (ricche di COLESTEROLO) non poteva reggere per molto.
Gli studi di follow-up, hanno confermato che il punteggio coronarico del calcio è un indicatore molto più significativo del rischio cardiovascolare rispetto ai livelli di COLESTEROLO.
Crolla il mito del COLESTEROLO elevato come causa di infarti ed ictus
E' solo una questione di tempo e il COLESTEROLO alto non sarà più considerato la causa di infarti ed ictus nei prossimi anni,
Nella sfrenata ricerca di nuovi farmaci che migliorino il profilo lipidico, assistiamo nel 2016 ad un completo fallimento della prevenzione di eventi cardiologici.
Secondo la ricerca presentata alla 65a sessione scientifica annuale dell'American College of Cardiology, il farmaco evacetrapib non è riuscito a prevenire un singolo caso di attacco di cuore, ictus, by-pass o angina, sebbene abbia raddoppiato i livelli di COLESTEROLO "buono" ed abbassato quello "cattivo".
Per contro il concetto del dott. Rath, secondo il quale un deficit a lungo termine di micronutrienti danneggia le pareti dell'arteria ed aumenta le richieste di COLESTEROLO come fattore di riparazione, ha accumulato un forte supporto scientifico e clinico.
E' l'unico concetto che risponde alle domande chiave della ricerca cardiologica e spiega il ruolo fondamentale dei micronutrienti nel sostegno dell'integrità e della stabilità delle pareti vascolari.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nfarti.htm
Le nuove linee guida ridimensionano un falso mito: “Il pericolo per il cuore non viene solo dalla dieta”
Il colesterolo nemico n° 1 del cuore? Un falso mito della medicina. Le statine per inibirne la sintesi nel fegato e abbassarne il livello nel sangue? Un business miliardario che dura da 20 anni. La crociata contro uova e burro? Una penalizzazione che ha privato milioni di persone dei piaceri della tavola. Tra i primi a mettere in discussione i capi d’accusa contro questo spauracchio per la salute è stato Marco Bobbio, cardiologo: già nel 1993 con il saggio «Leggenda e realtà del colesterolo: le labili certezze della medicina» sottolineò certe conclusioni non scientificamente provate sul ruolo di questa molecola. Ora un comitato consultivo del governo Usa, che ogni cinque anni rivede le linee-guida della dieta, ha concluso che non c’è correlazione tra il colesterolo assunto con i cibi e il livello nel sangue: quindi «non si corrono rischi consumando alimenti come uova e burro».
Professore, il colesterolo è stato riabilitato?
«Non proprio: continua a essere considerato uno dei responsabili dei danni alle arterie, ma non il killer solitario da condannare. E’ quanto già sostenevo oltre 20 anni fa. Oggi disponiamo delle stesse informazioni di allora, ma nel frattempo è cambiata la mentalità di una parte degli scienziati che hanno assunto una visione meno riduttiva».
Come si è consolidata l’ipotesi dieta-infarto?
«Fa comodo trovare un capro espiatorio: ai ricercatori un po’ fanatici e con interessi non limpidi; all’industria farmaceutica che può produrre farmaci anti-killer; all’industria alimentare che può immettere sul mercato prodotti di sintesi sostitutivi di quelli naturali (per poi scoprire che le margarine sono più pericolose del burro); ai media che possono riempire pagine di diete più o meno fantasiose; infine a tutti noi che preferiamo eliminare un alimento piuttosto che ripensare la dieta».
Nei decenni si è comunque osservata una riduzione di infarti: non dipende dalla campagna contro colesterolo e grassi?
«Qualunque cambiamento epidemiologico dipende dall’insieme di svariati fattori: alimentari, terapeutici, ambientali, culturali, sanitari, comportamentali. Difficile stabilire a chi attribuire il successo. Un volta vietati i grassi, però, si è fatto più uso di zuccheri e questo spiegherebbe l’epidemia di diabete e di obesità».
Qual è il ruolo dei farmaci anticolesterolo?
«Solo per le statine è stata dimostrata in modo convincente una riduzione del rischio di infarto e di morte negli uomini che l’hanno già subito. Continua a essere controversa l’efficacia nelle donne, negli anziani e in chi non ha malattia coronarica. Molti altri farmaci, che abbassano il colesterolo, non hanno dimostrato di ridurre l’incidenza d’infarto. L’equazione “meno colesterolo=meno infarto” non è sempre valida: dipende da come il colesterolo viene ridotto».
Ma è o non è indiziato per l’infarto?
«Certo. Le placche nelle arterie, responsabili dell’infarto, sono soprattutto di colesterolo. Fu abbastanza logico pensare che c’entrasse la dieta. Ma lo si demonizzò prima che vi fossero elementi per dimostrarlo. Lo rivela uno studio su 50 mila donne: nella metà di loro messe a dieta con pochi grassi il numero di infarti era uguale a quello osservato nell’altra metà che non seguiva una dieta. La maggior parte del colesterolo nel sangue, infatti, proviene dalla sintesi del fegato e non dall’alimentazione. Insomma: la dieta ha un ruolo, ma non essenziale».
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... verita.htm

La gran parte degli studi dimostra che nelle donne livelli di colesterolemia più elevati della norma non costituiscono un fattore di rischio cardiovascolare, anzi sono protettivi per numerose malattie.
Già nel mio libro “Mangia Grasso e Vivi Bene” avevo riportato le conclusioni di alcune ricerche (1):

- il ricercatore francese, Dr Bernard Forette, aveva scoperto che le donne anziane con livelli di colesterolo molto alti vivevano più a lungo. Al contrario, nelle donne con valori molto bassi la mortalità era cinque volte maggiore. L'autore di queste ricerche metteva in guardia dall'uso delle statine in questi soggetti;
- in un congresso della NHLBI (National Heart, Lung and Blood Institute-USA) i ricercatori, esaminando tutti gli studi a disposizione sull'argomento, giunsero alla stessa conclusione, cioè che la mortalità è maggiore nelle donne con bassi livelli di colesterolo rispetto alle donne con livelli più alti.
A conferma di quello che già sapevamo, è giunto un recente studio norvegese, durato 10 anni, i cui risultati ribadiscono che le donne con livelli di colesterolemia elevati vivono più a lungo e hanno un ridotto rischio di infarto e ictus rispetto a quelle con livelli più bassi (2). Ma gli uomini non devono temere, perché la stessa cosa vale anche per loro. Vediamo i dati:
- rispetto alle donne che hanno valori di colesterolo sotto i 193mg/dl, quelle con valori oltre 270mg/dl mostrano una riduzione della mortalità del 28% e una riduzione del rischio cardiovascolare del 26%;
- rispetto agli uomini che hanno valori di colesterolo sotto i 193mg/dl, quelli con valori oltre i 270mg/dl hanno un rischio di morte ridotto del 11% e un rischio cardiovascolare ridotto del 20%.
Pertanto, questo studio mostra che avere il colesterolo sopra i 193mg/dl fa vivere più a lungo, soprattutto le donne e che il più delle volte la prescrizione delle statine non solo è pericolosa, ma non ha alcuna base scientifica. Ma d'altronde, tutta la teoria lipidica (grasso = infarto) non è mai stata verificata. Una teoria diventata dogma per soddisfare le brame di lucro delle aziende che vendono farmaci contro il colesterolo e delle industrie che ci propinano oli di semi, margarine e malsani alimenti dietetici.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... iuvita.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 916
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer ott 02, 2019 12:07 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ancora.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Anche Linda Tronci apprezza il mio lavoro e mi ringrazia.

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rogeni.htm

ciaooo Franco

.

.
acidoascorbico.altervista.org
Aifa blocca altri farmaci con ranitidina: medicinali da non usare VIRGILIO NOTIZIE | 24-09-2019 12:59
Commenti: 4
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

Genre Franco
Genre Franco Ciao Linda Tronci, GRAZIE per la collaborazione. ciaooo Franco
1

Mi piace
· Rispondi · 1 h

Linda TronciAttivo/a ora
Linda Tronci Genre Franco sempre un grazie a te ,sempre esaustivo,,attento alle problematiche connesse alla nostra salute e a ciò che ingeriamo sia da un punto di vista nutrizionale che curativo .Grazie di cuore e buona giornata
1

Mi piace
· Rispondi · 26 settembre 2019 10:40 · Modificato

Linda TronciAttivo/a ora
Linda Tronci
1

Mi piace

· Rispondi · 41 min

Genre Franco
Scrivi una risposta...

Genre Franco
Genre Franco Ciao Linda Tronci, prima di tutto ti devo dire che è un mio piacere farlo, naturalmente per poterlo fare l'aiuto maggiore me lo danno gli "ALIMENTI ESSENZIALI". Ora invece sono io che ringrazio te di cuore per la fiducia. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 1 min
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ancora.htm

Genre Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 916
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » ven ott 04, 2019 3:35 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... apelle.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Ecco spiegato da questo studio il ruolo dell'ACIDO ASCORBICO nella protezione della pelle dai raggi UV quando ci si espone per AUTOPRODURRE la vitamina D trasmutando il COLESTEROLO già AUTOPRODOTTO nel fegato.
Quindi è confermata la utilità nell'usarlo come protettivo dalle scottature quando si và al mare esponendosi al sole, quindi ai raggi UV.
E non solo, ma mettendo sulle ferite come sulle scottature del CLORURO DI MAGNESIO disciolto nell'acqua come disinfettante, in quanto detto dal professor Pierre Delbet, lo scopritore nel 1915, durante la prima guerra mondiale, questo "ALIMENTO ESSENZIALE" è il migliore la mondo.
Purtroppo la medicina ha sempre voluto evitare di seguire queste esperienze ed è comprensibile perchè, in quanto avrebbe dato la importanza ad un prodotto NATURALE che non avrebbe opotuto bervettare.
La pagina recita:
"Pierre Delbet: una scoperta audace.
Dobbiamo al professor Pierre Delbet la scoperta delle straordinarie virtù curative e preventive del CLORURO DI MAGNESIO. Bisogna sottolineare che qui non si tratta affatto di semplici ipotesi di lavoro, cogitazioni fumose senza altro fondamento che cercare di far colpo: certo che no! I risultati ottenuti con la terapia magnesiaca del professor Pierre Delbet poggiano su fatti scientifici basati su un'osservazione meticolosa.
Nato nel 1861, il professor Pierre Delbet per più di trent'anni di carriera fu quello che si definisce un "BARONE". La sua carriera in ambito medico fu esemplare: intermista in ospedale, primario responsabile della formazione degli altri medici in clinica, docente ordinario universitario, poi chirurgo in ospedale, premiato a più riprese dalla facoltà di Medicina e dalla Accademia di Medicina di Parigi di cui divenne membro, autore di importanti testi che furono capisaldi autorevoli di rifinimento. Morì nel 1957 a 96 anni compiuti. Tutto ciò indica che quest'illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto raramente come meriterebbero, sopratutto in ambito medico.

pagina 9/51------il caso aiuta e ci dà entusiasmo nel nostro lavoro
Il caso spesso aiuta a sistemare le cose nel modo opportuno, come accadde all'improvviso nelle circostanze che egli descrive in questi termini: "Ricordo con precisione come una delle date importanti della mia vita, il giorno, il momento in cui per la prima volta lo somministrai per bocca". Nel suo reparto all'ospedale Necher c'era un ferito grave che rifiutava le iniezioni. Così suggerì di somministrargli la soluzione per via orale. La sorvegliante e le due infermiere presenti sorrisero:
"perchè ridete?" domanda loro.
"Lo prendiamo tutte", risponde Madame Boivin, la sorvegliante.
"E perchè?"
"Ci dà entusiasmo nel nostro lavoro!".
"Ma che cosa vi ha dato l'idea di prenderlo?"
"Abbiamo notato che i malati ai quali veniva iniettato provavano una sorta di benessere. Allora abbiamo provato a berlo e ci ha prodotto lo stesso effetto!".
E' dovuta a questo caso fortuito l'estensione del metodo citofilattico.
Egli si mette a somministrarlo a tutti i feriti del proprio reparto. Ne assunse anch'egli e lo dà a tutto il suo entourage sia familiare sia professionale. Sono tutti unanimamente entusiasti della sensazione di euforia, di energia, di resistenza alla fatica che provavano prendendo quello che tutti chiamavano "la loro droga". La notizia si sparge in un lampo, e gli procura una ricca messe di fatti che non si aspettava e che gli ispirano nuove ricerche.
"Tutto ciò mi portò a studiare l'azione dei sali di magnesio sulla narcosi cloroformica, sulle avitaminosi, sull'anafilassi, sulla secrezione, sull'eliminazione e sulle proprietà della bile, sull'acidificazione dell'urina", così importante nel cancro.
ed ancora:
"UN RIMEDIO-MIRACOLO
ciò indica che quest’illustre medico non aveva nulla del ciarlatano, ma le idee nuove sono accolte molto ra-ramente come meriterebbero, soprattutto in ambito medico…
Gli antisettici in questione
Come afferma egli stesso, sin dall’epoca dell’inter-nato era ossessionato dall’«idea della nocività degli antisettici» ai quali si richiedeva di uccidere i microbi nei tessuti stessi. In altre parole, si domandava se il
fatto di lavare le piaghe con soluzioni antisettiche non presentasse più inconvenienti che vantaggi. «Dato che i microbi sono più resistenti delle cellule degli es-seri più evoluti», gli sembrava impossibile eliminarli
senza distruggere contemporaneamente anche le cel-lule. In realtà, gli antisettici – che sono veleni per i mi-crobi – lo sono necessariamente anche per le cellule che essi alterano e distruggono in gran numero, dimi-nuendo così la resistenza dei tessuti e favorendo in un secondo tempo l’infezione: l’opposto dello scopo per-
seguito!
È partito tutto da quest’idea, molto audace per l’epoca (siamo nel 1889): invece di indebolire le cellule, non sarebbe meglio sostenere il loro sforzo nella lotta, alla quale sono state adattate in modo ereditario, contro gli agenti infettivi?
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... gnesio.pdf

Quindi riepilogando, mettendo l'acqua di rubinetto contenente del CLORURO DI MAGNESIO come disinfettante sula ferita, si sparge subito dell'ACIDO ASCORBICO in polvere, ricoprendola tutta, sia da taglio che da bruciatura.
Se sanguinante si formerà una crosta NERA E DURA che non si staccherà più fino alla guarigione.
Quindi niente successive medicazioni, ma sopratutto nessuna garza o cerotto.
Questo metodo l'ho sperimentato personalmente in seguito ai 4 (quattro) interventi subiti in un anno, 2 (due) di laparoscopia per eliminare le cisti renali, 1 (uno) per togliere il tumore al colon e l'ultimo per eliminare la STOMIA, ottenendo dei risultati strabilianti e senza altri spiacevoli intoppi.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... stomia.htm

Si deve quindi EVITARE COME LA PESTE i prodotti chimici denominati "creme solari" o "doposole" ecc., che non sono altro che PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI.
Quindi mettendo 3-4 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO ed un cucchiaino di CLORURO DI MAGNESIO, e 15 ml di SILICIO ORGANICO in un bicchiere di acqua di rubinetto nello spruzzino, questi "ALIMENTI ESSENZIALI" ti regalano abbronzatura ma sopratutto TANTA SALUTE.
Per le pelli chiare ed i bambini, si deve aumentare le dosi di ACIDO ASCORBICO poichè non ci sono dosi nocive pericolose, MAI.
Una parte dello studio in oggetto recita:
"La vitamina C (acido ascorbico) svolge un ruolo importante nel mantenimento della salute della pelle e può promuovere la differenziazione dei cheratinociti e ridurre la sintesi di melanina, portando alla protezione antiossidante contro il fotodamaggio indotto dai raggi UV. La pelle normale ha bisogno di alte concentrazioni di vitamina C, che svolge molti ruoli nella pelle, tra cui la formazione della barriera cutanea e del collagene nel derma, la capacità di contrastare l'ossidazione della pelle e la modulazione delle vie del segnale cellulare di crescita e differenziazione cellulare. Tuttavia, la carenza di vitamina C può causare o aggravare l'insorgenza e lo sviluppo di alcune malattie della pelle, come la dermatite atopica (AD) e la porfiria cutanea tarda (PCT). I livelli di vitamina C nel plasma sono diminuiti nell'AD e la carenza di vitamina C può essere uno dei fattori che contribuisce alla patogenesi della PCT. D'altra parte, alte dosi di vitamina C hanno ridotto significativamente la vitalità delle cellule tumorali, così come l'invasività e hanno indotto l'apoptosi nel melanoma maligno umano. In questa recensione, riassumeremo gli effetti della vitamina C su quattro malattie della pelle (porfiria cutanea tarda, dermatite atopica, melanoma maligno e herpes zoster e nevralgia post-erpetica) e metteremo in evidenza il potenziale della vitamina C come strategia terapeutica per trattare queste malattie, sottolineando l'applicazione clinica della vitamina C come adiuvante per i farmaci o la terapia fisica in altre malattie della pelle."
Sulla pagina originale 102 altri studi confermano il beneficio dell'ACIDO ASCORBICO per la pelle.

Una pagina recita:
"Devo riportare una esperienza fatta da Franca e me. Siamo neri come il carbone!!! e sapete come abbiamo ottenuto questa abbronzatura? Facile. Franca si è procurata uno spruzzino ed ogni mattina preparavo 1/2 bicchiere di acqua di rubinetto con sciolto 2 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO, oppure 1 bicchiere con 3-4 cucchiaini di ACIDO ASCORBICO, ed 1 cucchiaino di CLORURO DI MAGNESIO, e 15 ml di SILICIO ORGANICO, secondo se lo passavamo anche a qualche vicino. Appena distesi sul lettino ci spruzzavamo quel liquido su tutto il corpo e VIA!!! se capitava che si entrava in acqua si ripetevano gli spruzzi dopo esserci asciugati, e quindi lo lo ripetevamo, buttando l'avanzo prima di tornare in albergo. Il pomeriggio tornavo a prepararne un'altra dose che rispruzzavamo come se fossero micidiali creme ma senza il bisogno di spalmare. I risultati? Ieri il nostro amico Lucio, albergatore si è complimentato poichè eravamo i più abbronzati dell'albergo. Faccio presente che le persone che erano vicini di ombrellone e si sono scottate l'abbiamo spruzzato con profitto, difatti più nessun dolore e la loro pelle non ha sviluppato le classiche bolle. Provare per credere.
Questo il video che ti dimostra la mia salute attuale:
A Rimini la corsa sulla passerella:
https://www.facebook.com/video/video.ph ... 4578769642

da questa pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... solari.htm
Si è parlato del BISFENOLO A (BPA) putroppo cancerogeno ed inserito nella plastica di uso giornaliero.
Ora invece voglio parlarvi del RETINIL PARLMITATO che in quanto a questo NON SCHERZA, eppure lo troviamo nelle creme di bellezza e sopratutto nelle creme solari consigliate insistentemente anche da dottori in TV spacciandole come "PROTEZIONE SOLARE", ma in effetti cosa fanno immettere dai PORI nel sangue alle IGNARE persone?
Dite poco, dato che le prime sono di uso giornaliero?
Dell'articolo devo sottolineare una realtà INGANNEVOLE che abbiamo subito per decenni:
"Per decenni ci hanno terrorizzato con la storia che il sole ci fa venire il cancro della pelle, su cui non tutti concordano. Le creme solari, forse prevengono il cancro della pelle, ma in compenso potrebbero farci venire il tumore da qualche altra parte, considerata la concentrazione di porcherie chimiche che contengono. In America l’ industria del cosmetico vende creme solari con sostanze cancerogene e poi fa donazioni alla “American Cancer Society” (associazione non-profit per la lotta contro il tumore), che a sua volta raccomanda alla gente l’uso delle creme solari per prevenire il cancro. La solita storia di interessi economici che si cela dietro molto del contemporaneo terrorismo medico (1, 2).
Quindi se usi le CREME SOLARI la vitamina D non puoi sicuramente AUTOPRODURTELA.
Inoltre uno studio condotto da scienziati del governo degli Stati Uniti suggerisce che retinile palmitato, una forma di vitamina A, può accelerare lo sviluppo di tumori della pelle e lesioni quando applicato sulla pelle, in presenza della luce solare (NTP 2012). I funzionari in Germania e Norvegia hanno ammonito che retinile palmitato e altri ingredienti di vitamina A nei prodotti cosmetici potrebbero contribuire alla vitamina A tossicità a causa di un'eccessiva esposizione (tedesco BfR 2014, norvegese 2012a SCFS).
Avete un’idea di quante e quali sostanze chimiche vi state spalmando addosso?
Negli ultimi decenni la nostra consapevolezza riguardo agli additivi chimici presenti negli alimenti è cresciuta sempre di più. Stiamo attenti a quello che compriamo e spesso valutiamo nel dettaglio gli ingredienti di ogni prodotto.
L’industria alimentare si è adeguata alle nuove normative e soprattutto alla sensibilità del consumatore, eliminando molte sostanze nocive o presunte tali e sforzandosi di trovare delle alternative naturali. Oggi è normale vedere scritto sui vari prodotti alimentari diciture del tipo “senza coloranti e conservanti”, “senza additivi”, “senza polifostati”, ecc. La situazione, probabilmente, migliorerà sempre di più.
Perché non prestiamo la stessa attenzione quando compriamo un cosmetico o un prodotto per l’igiene personale? Forse perché mangiare è diverso da spalmarsi qualcosa sulla pelle? Certamente lo è! L’involucro cutaneo non ha una funzione di “accoglimento” e di “digestione” come il tratto gastro-intestinale, ma ha pur sempre una certa capacità d’assorbimento…anzi a livello cutaneo la situazione potrebbe essere peggiore perché almeno l’intestino opera una certa selezione su quello che assorbe. L’effetto finale è che diverse sostanze applicate esternamente raggiungono i tessuti e il torrente sanguigno esattamente come fanno gli alimenti o le bevande. Ricordo che l’industria cosmetica utilizza circa 13.000 tra sostanze sintetiche e semisintetiche e molte di queste sono state poco valutate da un punto di vista della tossicità.
Per decenni ci hanno terrorizzato con la storia che il sole ci fa venire il cancro della pelle, su cui non tutti concordano. Le creme solari, forse prevengono il cancro della pelle, ma in compenso potrebbero farci venire il tumore da qualche altra parte, considerata la concentrazione di porcherie chimiche che contengono. In America l’ industria del cosmetico vende creme solari con sostanze cancerogene e poi fa donazioni alla “American Cancer Society” (associazione non-profit per la lotta contro il tumore), che a sua volta raccomanda alla gente l’uso delle creme solari per prevenire il cancro. La solita storia di interessi economici che si cela dietro molto del contemporaneo terrorismo medico (1, 2).
Gli industriali del cosmetico affermano che i prodotti chimici presenti nelle loro creme non vengono assorbiti all’interno del corpo, ma gli studi dimostrano il contrario: almeno quattro tra i più comuni filtri solari vengono assorbiti eccome, dato che sono stati ritrovati non solo negli strati più profondi della pelle, ma anche nelle urine (4). E poi, c’è da chiedersi come potrebbero funzionare certi farmaci veicolati con il cerotto (nicotina, ormoni, cardiologici) ?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nganno.htm
Quanta pazienza avete! scusate la mia sfacciataggine.
Invece personalmente NON MI STANCO MAI!!!
Difatti rieccomi a parlarvi della vitamina D, quella che per AUTOPRODURCI servono SOLO DUE COSE:
1) il COLESTEROLO dichiarato CATTIVO dalla medicina, ma che in effetti è anche lui già AUTOPRODOTTO e non riesco a capire che il mio corpo sia tanto STUPIDO DA AUTOPRODURSENE IN PIU' PER ARRECARSI DANNO, e voi?
2) il SOLE, sorgente DI VITA PER OGNI ESSERE VIVENTE.
Eppure ci hanno insegnato per molti anni che il COLESTEROLO ci causa gli ICTUS e gli INFARTI facendoci ingoiare pastiglie CHIMICHE, il cui "PRINCIPIO ATTIVO" nel nostro corpo NON CI DEVE STARE. Che presa in giro!
"Ed ancora altri se lo riterrà opportuno, ma a questo punto, tu innocentemente dovresti chiedergli di fare nel tuo sangue pure la ricerca del "principio attivo" (così viene chiamato l'agente del FARMACO che stai ingoiando, vero?).
A questo punto lui ti dirà sorridendo che non si può.
Allora tu dovresti chiedergli:
"scusi dottore, ma se non si può vuol dire che questo "principio attivo" NON DEVE ESSERE NEL MIO SANGUE, vero?
Ma se non deve essere nel mio sangue, cosa farà mai nel mio corpo? lei me lo sà dire e spiegare chiaramente?"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sangue.htm
Ora vuoi ovviare a queste FALSITA' dei "PROTETTIVI SOLARI" prodotti CHIMICI CANCEROGENI?
La pagina recita:
CREME SOLARI: VITAMINA A ,RETINILE PALMITATO CANCEROGENO,TOSSICO
"TRADUZIONE dall'inglese
Consumer Attenzione: cancerose Vitamina-A retinoidi si trovano in molti prodotti per la cura personale, oltre protezioni solari
Senatore Charles Schumer (D) ha recentemente sollecitato un'azione rapida da parte della FDA relativa alle nuove prove cliniche di un legame tra Palmitate Retinyl per uso topico e il cancro della pelle per le creme solari, giusto in tempo per l'estate. Retinyl palmitato è un derivato della vitamina A stabilizzato, utilizzato in oltre 500 filtri solari popolari, ma come ad una società emergente naturale cura della pelle, i potenziali pericoli si estendono ben oltre i prodotti solari.
"Centro Nazionale della FDA per la ricerca tossicologica e il National Toxicology Program hanno condotto studi che suggeriscono un possibile legame tra il cancro della pelle e palmitato retinile," Schumer ha detto nel corso di una recente conferenza.
Retinyl palmitato è un derivato della vitamina A stabilizzato, utilizzato in oltre 500 filtri solari popolari, ma come ad una società emergente naturale cura della pelle, i potenziali pericoli si estendono ben oltre i prodotti solari.
"Protezioni solari sono solo una piccola parte del mercato palmitato retinile. Ci sono centinaia di altri prodotti che lo utilizzano come ingrediente attivo tra sieri anti-età, creme per la pelle, cosmetici ed anche prodotti alimentari. Abbiamo sempre guidato lontano da usare palmitato retinile o qualsiasi suo contenuto di vitamina A sintetica parenti, perché le prove per i potenziali problemi è stato fuori per anni ", dice Wayne Perry, sviluppatore di prodotti di piombo per Greensations, una società naturale cura della pelle conosciuta per loro marchi ThermaSkin , ThermaScalp e tendenze giovanili .
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... emesol.htm
"Per decenni ci hanno terrorizzato con la storia che il sole ci fa venire il cancro della pelle, su cui non tutti concordano. Le creme solari, forse prevengono il cancro della pelle, ma in compenso potrebbero farci venire il tumore da qualche altra parte, considerata la concentrazione di porcherie chimiche che contengono."
"Perché non prestiamo la stessa attenzione quando compriamo un cosmetico o un prodotto per l’igiene personale? Forse perché mangiare è diverso da spalmarsi qualcosa sulla pelle? Certamente lo è! L’involucro cutaneo non ha una funzione di “accoglimento” e di “digestione” come il tratto gastro-intestinale, ma ha pur sempre una certa capacità d’assorbimento...anzi a livello cutaneo la situazione potrebbe essere peggiore perché almeno l’intestino opera una certa selezione su quello che assorbe. L’effetto finale è che diverse sostanze applicate esternamente raggiungono i tessuti e il torrente sanguigno esattamente come fanno gli alimenti o le bevande. Ricordo che l’industria cosmetica utilizza circa 13.000 tra sostanze sintetiche e semisintetiche e molte di queste sono state poco valutate da un punto di vista della tossicità."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... solari.htm
e questo?
Ti laveresti i capelli e i denti con olio per freni, sgrassatore per motori o antigelo per radiatori ? Ingredienti potenzialmente dannosi si trovano in molti prodotti di ogni giorno per la cura della persona, , tu e la tua famiglia probabilmente siete esposti ad agenti potenzialmente cancerogeni ogni volta che entrate nel vostro bagno. Hai mai letto le etichette sulle confezioni di un deodorante, della crema da barba, dello shampoo, del dentifricio e colluttorio, ecc.?
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... nocive.htm
e questo?
Quanti di noi sanno che esiste e continua ad aumentare l'inquinamento domestico?
 Le nostre case sono piene di tossicità, provocate dai materiali con cui sono costruite, dalle pitture e particolarmente dai mille prodotti inquinanti che usiamo con consapevolezza spray, deodoranti per la casa e per la persona. prodotti di pulizia per la casa ed per il copro.
 I nostri bambini gattonano ed i nostri AMICI VIVONO e giocano su pavimenti puliti con sostanza inquinanti. Toccano ogni cosa pulita e ripulita da disinfettanti tossici, poi si portano le mani alla bocca mentre i nostri animali, se cade del cibo ci passano addirittura la lingua sopra. L'inquinamento lo mangiano prima di sedersi a tavola, mentre i nostri animali lo mangiano prima di fare il parto nel suo contenitore ben pulito.. Ecco quindi che possiamo comprarci delle zucchine biologiche - sperando che siano davvero biologiche - torniamo a casa e laviamo le zucchine nel lavandino che abbiamo precedentemente lavato con un bel detersivo ad alta tossicità. Dopodichè cuciniamo le zucchine: serviamo a tavola su piatti resi splendenti da uno dei tanti detersivi altamente inquinanti e brillantati con sostanze altrettanto sospette di cui non vogliamo chiederci la composizione.
 Ponendo il caso che all'inizio di questa operazione le zucchine fossero davvero biologiche, proviamo a chiederci quanto biologiche siano rimaste alla fine dell'operazione.
 Questo è un esempio dei tanti.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... aecasa.htm
Lavarsi troppo frequentemente con detergenti aggressivi distrugge la popolazione batterica della nostra pelle e ci espone alle malattie
Più o meno tutti siamo stati educati a lavarci regolarmente, rincorsi per casa ogni sera dai due agli otto anni per essere immersi nella vasca. Tutto quello che mamma e papà ci hanno insegnato riguardo l’igiene personale potrebbe però essere dannoso per la salute.
Secondo una ricerca, infatti, lavarsi troppo frequentemente ridurrebbe il numero e la varietà di batteri che si annidano sulla nostra pelle e fra i peli del corpo. Ciò potrebbe portare ad uno squilibrio per l’organismo che ne comprometterebbe la salute. Insomma, lavarsi potrebbe fare male e se durante l’infanzia siete stati delicatamente invitati a passare sotto la doccia, adesso avete di che recriminare.
Lo studio sull’igiene
La conclusione secondo cui ‘lavarsi troppo fa male alla salute’ arriva al termine di una ricerca condotta dal Centro di Genetica dell’Università dello Utah. Il team di ricercatori ha preso in analisi un campione di soggetti mettendo in relazione il numero di docce a cui questi si sottopongono e la funzionalità del loro sistema immunitario.
Pare quindi che i soggetti che si lavano meno di frequente e che utilizzano meno detergenti aggressivi abbiano una popolazione di batteri più ricca e varia. In particolare, analizzando gli Yanomami (una comunità che vive in Amazzonia), è stato osservato che questi hanno una popolazione di microbi della pelle maggiore delle altre. La ricchezza di batteri della pelle fa parte di quel cordone di anticorpi che ci tutelano dalle malattie. Ed è dunque un bene preservarla il più possibile.
Sebbene la ricerca non si esprima riguardo al numero di docce settimanali che è opportuno fare, il consiglio esplicito è quello di evitare detergenti aggressivi ricchi di parabeni, alluminio e siliconi, preferendovi invece alternative naturali.
Igiene, proliferazione batterica e norme sociali: l’altra faccia della medaglia
Sul versante opposto, rimane tuttavia chiaro che una scarsa igiene personale è una delle ragioni per le quali la proliferazione batterica può essere dannosa per l’organismo. La storia e l’attualità ci insegnano che in luoghi in cui non esiste la possibilità di igienizzare gli ambienti si diffondono più rapidamente una serie di malattie. Inoltre, le norme sociali e il rispetto per le altre persone, ci impongono di lavarci abitualmente e avere un odore gradevole.
Il segreto ancora una volta sembra dunque essere un buon bilanciamento nel numero di docce, peccato che in questo caso lo studio non indichi dove si trovi questo punto d’equilibrio.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... salute.htm
L'ultima esperienza, quella di Gigi Mar ne è un'altra conferma che le creme solari causano i tumori, ma che ingoiando gli "ALIMENTI ESSENZIALI" e spruzzandosi come sopra descritto in breve tempo è guarito da un basilioma.
Oggi cm ogni settembre dal 2007 mi reco x visita specialistica di controllo dp asportazione melanoma maligno, la cosa simpatica che davvero divertente notare l'incredulità del medico alla ricerca di un baslioma perduto.. Si avete capito bene, l infermiera che sghignazzava ed il dottore che cercava la regione esatta segnata l'anno precedente in cartella clinica, perché convinto di trovarlo e semmai peggiorato. Imbarazzato mi ha chiesto lumi del basilioma, ed io in tutta onestà gli ho raccontato che devess'er stato l'acido ascorbico il clm e la lisina, utilizzato x nn scottarmi al mare. Cn dispiacere ha ammesso che ebbi ragione a non eliminarlo l'anno precedente su sua richiesta. Mi aspettavo mi chidesse modi, dosi ecc, ma invece piombato in silenzio, capisco che ne era a conoscenza e mi limito ad aspettare ciò che scriveva nel referto. Gli chiedo cortesemente di evitarmi RX al torace e possibilmente di fare solo eco addominale x tener monitorato anche dei residui di calcoli renali, così lo riporta in referto e mi dice che nn è la prassi e mi dimette stizzito. Dopo 7 anni è la prima volta che esco da questo istituto cn un sorriso esplosivo ma soprattutto cn una grande consapevolezza" GLI ALIMENTI ESSENZIALI" e l'ennesimo ringraziamento ad una gran bella persona Genre Franco.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tumore.htm
L'esperienza di Francesco sul MELANOMA MALIGNO con 2 relative operazioni che sono state causate dall'uso delle creme solari, mentre lui pensa che a causarli sia stato il sole, in parte quì sotto o completa:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... opelle.htm
L'articolo recita:
"Altroconsumo lancia l'allarme: alcuni spray solari per bambini, che si trovano in commercio, contengono sostanze vietate.
22 agosto 2018 - In commercio sono presenti diversi spray solari per bambini contenenti sostanze vietate e potenzialmente pericolose.
A lanciare l’allarme è Altroconsumo, che durante alcuni test sulle creme solari per i più piccoli, ha rilevato nella formulazione di alcuni prodotti, la presenza di particelle vietate dalla legge."

Al riguardo mi permetto di chiedere: "E' mai possibile che i VELENI siano per bambini o per adulti?
Cosa può esserci di diverso?
La età?
Il peso?
Mi pare che il VELENO IN OGNI OCCASIONE è pur SEMPRE VELENO, anche perchè ogni individuo è a sè, ed a volte questo VELENO può essere più nocivo per un adulto che per un bambino.
Quindi perchè questa IGNOBILE E FALSA distinzione?
Cosa non si fà per il BUSINESS (COMMERCIO), DENARO, PIL.
E' PAZZESCO.
Quindi mi permetto di avvisare ogni individuo indipendentemente dalla età, che SPRUZZANDOSI O SPALMANDOSI questi VELENOSI PRODOTTI CHIMICI, CI SI GIOCA SEMPRE LA SALUTE in ogni età.
Riguardo a TUTTE LE CREME, spray o meno, chiedo sempre:
"Le mangeresti? NO!?!?!?!?!?
Sono certo che ingoiandole avresti meno danni.
Perchè?
NON CI SI DEVE DIMENTICARE CHE I PORI della tua pelle permettono che questi VELENI entrino nel tuo corpo, causando danno infiniti, proprio perchè il corpo non ha previsto le difese immunitarie in proposito.
Evitare queste CREME puoi, sia per gli adulti che per i bambini, noi ne abbiamo una esperienza di molti anni:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... veleno.htm
TRADUZIONE
Ruolo della vitamina C nelle malattie della pelle
Astratto
La vitamina C (acido ascorbico) svolge un ruolo importante nel mantenimento della salute della pelle e può promuovere la differenziazione dei cheratinociti e ridurre la sintesi di melanina, portando alla protezione antiossidante contro il fotodamaggio indotto dai raggi UV. La pelle normale ha bisogno di alte concentrazioni di vitamina C, che svolge molti ruoli nella pelle, tra cui la formazione della barriera cutanea e del collagene nel derma, la capacità di contrastare l'ossidazione della pelle e la modulazione delle vie del segnale cellulare di crescita e differenziazione cellulare. Tuttavia, la carenza di vitamina C può causare o aggravare l'insorgenza e lo sviluppo di alcune malattie della pelle, come la dermatite atopica (AD) e la porfiria cutanea tarda (PCT). I livelli di vitamina C nel plasma sono diminuiti nell'AD e la carenza di vitamina C può essere uno dei fattori che contribuisce alla patogenesi della PCT. D'altra parte, alte dosi di vitamina C hanno ridotto significativamente la vitalità delle cellule tumorali, così come l'invasività e hanno indotto l'apoptosi nel melanoma maligno umano. In questa recensione, riassumeremo gli effetti della vitamina C su quattro malattie della pelle (porfiria cutanea tarda, dermatite atopica, melanoma maligno e herpes zoster e nevralgia post-erpetica) e metteremo in evidenza il potenziale della vitamina C come strategia terapeutica per trattare queste malattie, sottolineando l'applicazione clinica della vitamina C come adiuvante per i farmaci o la terapia fisica in altre malattie della pelle.
Parole chiave: vitamina C, dermatite atopica, porfiria cutanea tarda, melanoma maligno, herpes zoster

La fisiologia della vitamina C nella pelle
La vitamina C (acido ascorbico, ascorbato) è un semplice carboidrato a basso peso molecolare che è essenziale per il corpo come vitamina idrosolubile (Lykkesfeldt et al., 2014). Come antiossidante, la vitamina C ha forme ossidate e ridotte nel corpo: acido L-deidroascorbico e L-ascorbico. Sebbene la vitamina C sia un importante antiossidante, l'uomo e altri primati ottengono la vitamina C solo dalla loro dieta, perché non hanno la capacità di sintetizzarla. Con la circolazione del sangue a tutti i tessuti e gli organi, le concentrazioni plasmatiche di acido ascorbato possono raggiungere fino a 10–160 mM (1–15 mg / ml) dopo aver seguito una dieta a base di vitamina C e la vitamina superflua può essere escreta dai reni (Richelle et al ., 2009). Tuttavia, ci sono grandi differenze nei livelli di vitamina C in vari organi; per esempio, il cervello, il fegato e il muscolo scheletrico hanno il più alto contenuto totale e il contenuto di testicolo e tiroide è basso (Omaye et al., 1987).
La pelle è il più grande organo multifunzionale sulla superficie del corpo umano ed è composta da tre strati: l'epidermide, il derma e il tessuto sottocutaneo, che formano un insieme completo con tensione ed elasticità come prima linea di difesa del corpo contro i fattori esterni dannosi ( Hunter, 1973). L'epidermide è composta da cheratinociti e cellule dendritiche e lo strato corneo può prevenire sia le sostanze nocive che la perdita di umidità della pelle e si evolve dai cheratinociti e dalla sua matrice lipidica (Tagami, 2008); il derma fornisce nutrimento per la pelle ed è ricco di vasi sanguigni e terminazioni nervose (Rittie e Fisher, 2015); e il tessuto connettivo è composto da fibre di collagene e fibre elastiche nel derma, che mantiene la tensione e l'elasticità della pelle (Carl ed Enna, 1979). C'è una grande differenza nel contenuto di vitamina C negli strati della pelle. Il contenuto di acido ascorbico nell'epidermide è superiore del 425% rispetto al contenuto nel derma e vi è un gradiente di concentrazione di acido ascorbico nei cheratinociti epidermici (Shindo et al., 1994; Weber et al., 1999).

È noto che esistono due meccanismi di trasporto per l'acido ascorbico nella pelle e dipendono dal sodio-ascorbato cotransporter-1 (SVCT1) e dal sodio-ascorbato cotransporter-2 (SVCT2). I fibroblasti cutanei presentano due meccanismi di trasporto della vitamina C ad alta affinità e bassa affinità, che possono essere correlati alle concentrazioni plasmatiche di acido ascorbico o condizioni di stress (Butler et al., 1991), dimostrando che le caratteristiche di trasporto della vitamina C della pelle possono essere associate alla pelle effetti curativi, antiossidanti ed antitumorali. Trasportatori di sodio-ascorbato (SVCT), specifici trasportatori di vitamina C dipendenti dal sodio, esistono in vari tessuti e organi per l'assorbimento e il trasporto della vitamina C. SVCT1 è principalmente responsabile del trasporto di vitamina C epidermica, mentre SVCT2 è responsabile del trasporto intradermico, entrambi illustrati nella Figura 11. SVCT2 nelle cellule cutanee (come i fibroblasti) diffonde l'acido ascorbico trasportato dal plasma nell'epidermide e SVCT1 nell'epidermide fornisce acido ascorbico ai cheratinociti (Steiling et al., 2007). Il trasportatore SVCT2 nei fibroblasti nel derma trasporta la vitamina C dal sangue nelle cellule (Steiling et al., 2007). Se SVCT2 è all'interno dei fibroblasti, può legarsi a Mg2 + ma è in uno stato di bassa affinità. D'altra parte, quando SVCT2 è esposto sulla superficie della membrana dei fibroblasti, può legarsi sia a Mg2 + che a Ca2 + in alte concentrazioni di soluzione di sodio e quindi diventa uno stato di alta affinità e si lega alla vitamina C (Savini et al., 2008) . La vitamina C può essere trasportata nella cellula dopo il legame con SVCT1 sulla membrana dei cheratinociti, e la vitamina C e Na + vengono invertite sulla membrana cellulare con un rapporto 1: 2 e quindi discretamente distribuite nei cheratinociti epidermici (Wang et al., 2000; Steiling et al., 2007; Savini et al., 2008). L'espressione dell'mRNA SVCT1 nella pelle di topo sotto irradiazione UVB ha mostrato effetti dipendenti dal tempo e dalla dose, mentre i livelli di mRNA SVCT2 non sono cambiati significativamente, il che sembra spiegare perché la capacità antiossidante dell'epidermide sia maggiore di quella del derma (Kang et al., 2007).

ORIGINALE
Abstract
Vitamin C (ascorbic acid) plays an important role in maintaining skin health and can promote the differentiation of keratinocytes and decrease melanin synthesis, leading to antioxidant protection against UV-induced photodamage. Normal skin needs high concentrations of vitamin C, which plays many roles in the skin, including the formation of the skin barrier and collagen in the dermis, the ability to counteract skin oxidation, and the modulation of cell signal pathways of cell growth and differentiation. However, vitamin C deficiency can cause or aggravate the occurrence and development of some skin diseases, such as atopic dermatitis (AD) and porphyria cutanea tarda (PCT). Levels of vitamin C in plasma are decreased in AD, and vitamin C deficiency may be one of the factors that contributes to the pathogenesis of PCT. On the other hand, high doses of vitamin C have significantly reduced cancer cell viability, as well as invasiveness, and induced apoptosis in human malignant melanoma. In this review, we will summarize the effects of vitamin C on four skin diseases (porphyria cutanea tarda, atopic dermatitis, malignant melanoma, and herpes zoster and postherpetic neuralgia) and highlight the potential of vitamin C as a therapeutic strategy to treat these diseases, emphasizing the clinical application of vitamin C as an adjuvant for drugs or physical therapy in other skin diseases.
Keywords: vitamin C, atopic dermatitis, porphyria cutanea tarda, malignant melanoma, herpes zoster
Go to:

The Physiology of Vitamin C in Skin
Vitamin C (ascorbic acid, ascorbate) is a simple low-molecular-weight carbohydrate that is essential for the body as a water-soluble vitamin (Lykkesfeldt et al., 2014). As an antioxidant, vitamin C has both oxidized and reduced forms in the body: L-dehydroascorbic and L-ascorbic acid. Although vitamin C is an important antioxidant, humans and other primates obtain vitamin C only from their diet, because they have no ability to synthesize it. With blood circulation to all tissues and organs, plasma ascorbate acid concentrations can reach up to 10–160 mM (1–15 mg/ml) after eating a vitamin C diet, and the superfluous vitamin can be excreted by the kidneys (Richelle et al., 2009). However, there are large differences in the levels of vitamin C in various organs; for example, the brain, liver, and skeletal muscle have the highest total content, and the content of testis and thyroid is low (Omaye et al., 1987).

The skin is the largest multifunctional organ on the surface of the human body and consists of three layers: the epidermis, dermis, and subcutaneous tissue, which forms a complete whole with tension and elasticity as the body’s first line of defense against harmful external factors (Hunter, 1973). The epidermis is composed of keratinocytes and dendritic cells, and the stratum corneum can prevent both harmful substances and skin moisture loss and is evolved from keratinocytes and its lipid matrix (Tagami, 2008); the dermis provides nutrition for the skin and is rich in blood vessels and nerve endings (Rittie and Fisher, 2015); and the connective tissue is composed of collagen fibers and elastic fibers in the dermis, which maintains the tension and elasticity of the skin (Carl and Enna, 1979). There is a large difference in the content of vitamin C in the layers of the skin. The content of ascorbic acid in the epidermis is 425% higher than the content in the dermis, and there is a concentration gradient of ascorbic acid in the epidermal keratinocytes (Shindo et al., 1994; Weber et al., 1999).

It is well known that there are two transport mechanisms for ascorbic acid in the skin, and they depend on sodium-ascorbate cotransporter-1 (SVCT1) and sodium-ascorbate cotransporter-2 (SVCT2). Dermal fibroblasts present two high-affinity and low-affinity vitamin C transport mechanisms, which may be related to plasma concentrations of ascorbic acid or stress conditions (Butler et al., 1991), demonstrating that skin vitamin C transport characteristics may be associated with skin healing, antioxidation, and antitumor effects. Sodium-ascorbate cotransporters (SVCTs), specific sodium-dependent vitamin C transporters, exist in various tissues and organs for vitamin C uptake and transport. SVCT1 is primarily responsible for the transport of epidermal vitamin C, while SVCT2 is responsible for intradermal transport, both of which are shown in Figure ?Figure11. SVCT2 in dermal cells (such as fibroblasts) diffuses ascorbic acid transported from the plasma into the epidermis, and SVCT1 in the epidermis supplies ascorbic acid to keratinocytes (Steiling et al., 2007). The SVCT2 transporter in fibroblasts in the dermis transports vitamin C from the blood into the cells (Steiling et al., 2007). If SVCT2 is inside the fibroblasts, it can bind to Mg2+ but is in a low-affinity state. On the other hand, when SVCT2 is exposed on the fibroblast membrane surface, it can bind to both Mg2+ and Ca2+ in high concentrations of sodium solution and then becomes a high-affinity state and binds to vitamin C (Savini et al., 2008). Vitamin C can be transported into the cell after binding to SVCT1 on the membrane of keratinocytes, and vitamin C and Na+ are reversed on the cell membrane at a 1:2 ratio and then discretely distributed in epidermal keratinocytes (Wang et al., 2000; Steiling et al., 2007; Savini et al., 2008). The expression of SVCT1 mRNA in mouse skin under UVB irradiation showed time- and dose-dependent effects, whereas the SVCT2 mRNA levels did not change significantly, which seems to explain why the antioxidant capacity of the epidermis is greater than that of the dermis (Kang et al., 2007).

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... apelle.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 916
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab ott 05, 2019 3:28 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... grazia.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Andrea Andulea apprezza il mio lavoro e mi ringrazia.
Dal gruppo:
Cloruro di Magnesio, i veri amici

Sezione Notizie
Da notifiche
Franco Genre ha condiviso un link.
Amministratore · Ieri alle 11:38

http://acidoascorbico.altervista.org/…/ ... aliringraz

Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:

http://acidoascorbico.altervista.org/…/ ... agineprece…... Altro...
acidoascorbico.altervista.org
Donella Cicali mi ringrazia per le mie ricerche
acido ascorbico,acido ascorbico puro,acido ascorbico farmacia,acido ascorbico per la pelle,acido ascorbico pelle,acido ascorbico viso,vitamina c, legumi, frutta, verdure, cloruro di magnesio, magnesio, creme, creme…
8Lidia Carmen Esposito, Genre Franco e altri 6
Commenti: 2
Mi piace
Commenta
Condividi
Commenti

Andrea Andulea
Andrea Andulea Non penso sia la sola, tutti noi ti ringraziamo di quello che fai tutti i giorni, pubblicando tue ricerche mettendoci al corrente GRAZIE Franco Genre
3

Mi piace
· Rispondi · 20 settembre 2019 20.30
· Modificato

Franco Genre
Franco Genre Ciao Andrea, si dice meglio tardi che mai,ma dato che ero bloccato da facebook non ho potuto ringraziarti prima. Ota ti ringrazio di cuore, ma per me è una soddisfazione trovare gli inghippi che il SISTEMA continua ad inventare ogni giorno pur di mantenersi li COMANDO. ciaooo Franco

Mi piace
· Rispondi · 1 min · Modificato

Franco Genre
Scrivi un commento...
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... grazia.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 916
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mar ott 08, 2019 7:51 am

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzioni.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dato che l'articolo è molto recente, in data 08/02/2019, ritengo che l'autore è disinformato in materia, quindi seguire i suoi scritti siamo fermi, come si dice, all'età della pietra.
Mi permetto di dirlo in quanto all'autore manca la informazione più importante al riguardo dell'ACIDO ASCORBICO.
Quindi lo informo con questa mia pagina, facendogli presente che, dato che anche lui come me è venuto al mondo "per la continuazione della specie" come è per ogni essere vivente, lui non è informato che la base del liquido seminale maschile nella quale il corpo poi GENERA quello spermatozoo per l'inizio della sua discendenza, LA BASE DI QUEL LIQUIDO E' ACIDO ASCORBICO, del quale restandone eventualmente CARENTE, non potrà mai compiere il suo compito stabilito da >Madre >Natura.
Detto questo mi permetto quindi di correggere quanto è errato riportando delle verità inconfutabili e questa è la prima parte che intendo citare:
"Da allora furono fatte molte altre ricerche le quali hanno ottenuto risultati simili; ma la difficoltà di ottenere risultati definitivi nell’uso di questi integratori sta nel fatto che ogni persona è diversa dall’altra , quindi la dose è determinante e può variare da persona a persona."
Prima di tutto denominare "integratori" la vitamina A e la vitamina C (ACIDO ASCORBICO) è come ammettere che il corpo di mio padre per potermi GENERARE, nel suo liquido seminale vi ha messo degli "integratori", e questo da parte mia è INACCETTABILE, ma è ancora meno ACCETTABILE che questi "integratori" circolino nel mio sangue, E VOI?
Quindi posso dichiarare senza ombra di dubbio che se questi che mi sono permesso di denominare "ALIMENTI ESSENZIALI" proprio per la vergogna che ho provato nel sentirli chiamare "integratori", conoscendo il significato di tale parola, ebbene SONO SICURAMENTE SCRITTI A LETTERE DI FUOCO NEL MIO DNA.
Quindi come tali, sono certo che il mio corpo è perfettamente in grado di gestirli a suo piacimento, senza correre il rischio di causarsi danni con questi, neppure ad altissime dosi.
Mentre sul fatto che la dose cambi da un individuo all'altro è FALSA, in quanto non penso che la quantità industriale sia pericolosa, quanto invece la ritengo determinante per combattere le malattie.
Infatti Irwin Stone scrive:
"pagina 4/7------meccanismo biochimico ereditario FEEDBAK
I mammiferi con il gene intatto del GLO posseggono anche un meccanismo biochimico ereditario feedback, che aumenta la sintesi di ACIDO ASCORBICO da parte del fegato in risposta alle varie tipologie di stress. Questo meccanismo di feedback fu un'importante fattore nell'assicurare ai mammiferi la sopravvivenza e la dominazione sulla terra negli ultimi 165 milioni di anni di evoluzione. Alcuni miei studi indicano come alcuni grandi gruppi di mammiferi si estinsero durante questo periodo, in quanto incapaci di produrre una dose giornaliera sufficiente di ACIDO ASCORBICO che avrebbe garantito loro la sopravvivenza. L'Homo Sapiens ha pagato un forte tributo in termini di decessi, malattie e debolezze durante gli ultimi milioni di anni di evoluzione, cercando di sopravvivere senza i benefici derivanti dal gene intatto del GLO. Considero l'Homo Sapiens come mammifero più a rischio, prevedendo la sua estinzione nel ventunesimo secolo a causa dell'inquinamento da sovrappopolamento, a meno che non decida di prendere in mano il proprio destino evolutivo e si trasformi nella sua robusta, l'Homo Sapiens Ascorbicus.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf

ed i dottor Cathcart riporta una tabella sul suo libro:
"TAVOLA I – DOSI USUALI TOLLERATE DALL’INTESTINO
CONDIZIONE------------GRAMMI NELLE 24 ORE-----------NUMERO DI DOSI NELLE 24 ORE
normale---------------------------------------4-15-------------------------------------------------- 4-6
lieve raffreddore--------------------------30-60------------------------------------------------- 6-10
raffreddore forte------------------------ 60-100+-----------------------------------------------8 - 15
influenza ----------------------------------100 - 150----------------------------------------------8 - 20
ECHO, coxsackievirus----------------100 - 150----------------------------------------------8 - 20
mononucleosi----------------------------150 - 200+--------------------------------------------12 - 25
polmonite virale------------------------100 - 200+---------------------------------------------12 - 25
febbre da fieno, asma-------------------15-50-------------------------------------------------- 4 - 8
allergia ambientale ed ai cibi---------0.5-50-------------------------------------------------- 4-8
ustioni, ferite, chirurgia--------------25 - 150+----------------------------------------------- 6 - 20
ansietà, esercizio ed altri stress lievi--15-25------------------------------------------------4- 6
cancro-------------------------------------15 - 100-------------------------------------------------4 - 15
spondilite anchilosante---------------15 - 100-------------------------------------------------4 - 15
sindrome di Reiter----------------------15-60---------------------------------------------------4 - 10
uveite acuta anteriore----------------30 - 100-------------------------------------------------4 - 15
artrite reumatoide--------------------15 - 100--------------------------------------------------4 - 15
infezioni batteriche-------------------30 - 200+-----------------------------------------------10 - 25
epatite infettiva-----------------------30 - 100--------------------------------------------------6 - 15
candidiasi------------------------------15 - 200+-------------------------------------------------6 - 25
FIGURA 1. DOSI RAPPRESENTATIVE PER TRATTARE I SINTOMI ACUTI DELLA
MALATTIA IN PAZIENTI MOLTO TOLLERANTI VERSO L’ACIDO ASCORBICO

GRAMMI DI ASCORBATO NELLE 24 ORE
1) Notare che le curve dei sintomi della malattia indicano un effetto molto piccolo sui
sintomi acuti finché le dosi non raggiungono l’80-90% del livello di tolleranza
intestinale. Forse è solo in prossimità delle dosi di tolleranza che l’ascorbato è spinto
dentro i siti primari della malattia.
2) La soppressione dei sintomi in alcuni casi potrebbe non essere totale, ma
usualmente è lto significativa e spesso il miglioramento è completo e rapido.
3) L’epatite può richiedere da 30 a 100 grammi.
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... _C_ITA.pdf

mentre Premio Nobel Linus Pauling scrive sul suo libro:
"pagina 98/340------assunzione deve essere elevata
Si pensa comunemente che un farmaco, che pretenda di curare molte malattie diverse, in realtà non abbia efficacia contro nessuna di esse. Tuttavia è stato accertato, come si riassume in questo libro, che un'elevata assunzione di ACIDO ASCORBICO aiuta a controllare molte malattie: non solo il comune raffreddore, ma anche altre, virali e batteriche, come l'epatite, e altre ancora, assolutamente non correlate fra loro, come schizofrenia, i disturbi cardiovascolari ed il cancro.
C'è una ragione che spiega la differenza fra la vitamina C e i farmaci comuni (BREVETTI). I farmaci sono per lo più sostanze potenti che interagiscono in modo specifico con un genere di molecola o di, un tessuto o con l'agente che è causa della malattia nel corpo, così da controllare la patologia specifica. Queste sostanze, tuttavia possono interagire in modo dannoso con le altre parti del corpo, producendo così quegli effetti collaterali che rendono i farmaci pericolosi.
L'ACIDO ASCORBICO, invece, è un normale costituente dell'organismo, necessario per vivere. Esso è coinvolto in quasi tutte le nostre reazioni biochimiche e in tutti i meccanismi di difesa del corpo. Con un'assunzione comune, queste reazioni e questi meccanismi non funzionano con la sufficiente efficacia: la persona che ingerisce 60 mg consigliati nelle RGR, vive in uno stato che può definirsi di comune CATTIVA SALUTE (stato che i medici e i dietologi chiamano invece "comune bassa salute"). L'assunzione ottimale ci ACIDO ASCORBICO, unitamente ad altre misure salutari, può assicurare uno stato di reale buona salute e di protezione dalle malattie. L'aumento di questa protezione è assicurato, come vedremo al capitolo 12 dal rafforzamento del sistema immunitario, in un processo in cui l'ACIDO ASCORBICO gioca un ruolo chiave.
L'assunzione deve essere necessariamente ELEVATA.
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... nalelp.pdf

Altra parte da correggere:
"La vitamina C , per esempio, va assunta in quantità appena inferiore a quella che determinerebbe fenomeni diarroici, successivamente si assume gradualmente la dose individuale fino a che non si presentano appunto fenomeni diarroici, si diminuisce così l’assunzione di un grammo o due e si mantiene questo dosaggio."
Non è possibile che con l'AUTOPRODUZIONE possa succedere un fatto così limitante in quanto non credibile.
Però data la CARENZA in tutta la popolazione umana, quando la dose causa la diarrea è un beneficio provato da tantissime persone, me compreso, in quanto la dose più alta elimina le TOSSINE trasmutandole in acqua che in qualche modo devono uscire.

Altro pezzo recita:
"2. Grazie alle ricerche effettuate in laboratorio si è visto che la vitamina C uccide i virus ed è richiesta dal sistema immunitario per produrre i strumenti adatti contro i virus. Una consistente assunzione di vitamina C può risultare protettiva contro tutti i virus, inclusi quelli che possono causare il cancro."
Al riguardo Linus Pauling, due volte Prermio Nobel, come detto sopra, sul suo librp scrive citando Irwin Stone:
"pagina 107/340------dice Irwin: 1) battericida, 2) disintossica, 3) controlla, 4) è innocuo
Irwin Stone (1972) ha descritto l'ACIDO ACORBICO in relazione alle malattie batteriche nel modo seguente:
1) E' battericida o batteriostatico e uccide o previene la crescita di organismi patogeni.
2) Disintossica e rende innocui le tossine batteriche ed i veleni.
3) controlla e mantiene efficace la fagocitosi.
4) E' innocuo ed atossico, senza danno per il paziente, gli effetti sopramenzionati.
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... nalelp.pdf

E scrive ancora:
"3. I linfociti hanno bisogno di vitamina C per muoversi contro un invasore e fagocitarlo e produrre le sostanze chimiche per digerirlo. Anche l’interferone ha bisogno della vitamina C."
Correggo quindi dichiarando senza ombra di dubbio che le "DIFESE IMMUNITARIE" sono AUTOPRODOTTE dal corpo, grazie agli "ALIMENTI ESSENZIALI" e più sono le quantità e più forte saranno queste difese.
Quindi questo dimostra che SOLO le dosi elevate come scrive Linus Pauling possono difendere il corpo dalle malattie, di conseguenza è SOLO LA CARENZA a subire danni alla SALUTE.

La parte recita:
"6. La vitamina C assunta prima di coricarsi, puo” essere una misura preventiva contro il cancro alla vescica, dal momento che l’eccesso di vitamina C rimane nella vescica per tutta la notte."
al che mi permetto di confermare riportando che questo ACIDO ASCORBICO coadiuvato dalla LISINA, aminoacido AUTOPRODOTTO che con l'età cala la autoproduzioni formano nel primo sonno, il più pesante, chiamato sonno REM, grazie a loro il corpo si AUTOPRODUCE il COLLAGENE di cui la CARTILAGINE è uno di questi.
A conferma la pagina recita:
"Vorrei ora comunicarvi quanto ho scoperto sul COLLAGENE in relazione all'ACIDO ASCORBICO. Abbiamo capito che l'assunzione di ACIDO ASCORBICO è ESSENZIALE per il nostro corpo, ottenendone dei risultati a dir poco STUPEFACENTI, però se è ESSENZIALE assumere, è senz'altro INDISPENSABILE aggiungere una assunzione prima del giusto riposo. Questo l'ho rilevato da diversi siti ed eccovene la motivazione:
"Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di collagene inizia ad essere inadeguata.
La pelle diminuisce notevolmente la quantità di collagene che potrebbe generare e le conseguenze si possono constatare con il mostrarsi delle prime grinzosità ed abbandonando la lucentezza caratteristica della giovinezza.
Spesso si producono segni, raggrinzamenti, striature e voglie scure.
La cute si secca ed i capelli si stressano e perdono la loro “vivacità”.
Il corpo umano pratica la maggior parte dell’attività termica sul collagene durante le ore notturne mentre dormiamo e per fare questo gli serve l’energia che, se non può essere ottenuta dai carboidrati o dagli zuccheri, viene attinta dai grassi.
E’ durante la fase REM del sonno che il corpo trasforma le sostanze nutrizionali in nuovi tessuti.
Per compiere questa funzione gli necessita una rilevante disponibilità di energia.
La conversione del collagene ha il compito di riparare tessuti epidermici, tendini, cartilagine ed organi vitali e di rafforzare il comparto muscolare ed osseo."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... anagen.htm

Vuoi aiutare questo ACIDO ASCORBICO nella produzione di COLLAGENE? aggiungi la LISINA, che oltre ad aiutare questo, serve a bloccare l'eventuale tumore:
https://www.youtube.com/watch?v=CM7PlBQ3a4U

"Lisina
La lisina è un amminoacido essenziale dotato di un radicale con gruppo amminico, che le conferisce un comportamento basico.
Nella sua forma idrossilata, grazie all'intervento della vitamina C, rientra nella composizione del collagene. Insieme alla metionina rappresenta l'amminoacido precursore della carnitina.
La lisina favorisce la formazione di anticorpi, ormoni (come quello della crescita) ed enzimi; è inoltre necessaria allo sviluppo e alla fissazione del calcio nella ossa.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... lisina.htm

"In letteratura sono stati finora descritti 28 tipi di collagene. Tipo I: Rappresenta il 90% del collagene totale ed entra nella composizione dei principali tessuti connettivi, come pelle, tendini, ossa e cornea. Tipo II: Forma la cartilagine, i dischi intervertebrali ed il corpo vitreo. Tipo III: Grande importanza nel sistema cardiovascolare. È anche il collagene del tessuto di granulazione. Viene prodotto velocemente ed in grandi quantità prima del collagene di tipo I, più resistente, da cui è successivamente sostituito.....Tipo IX: Contenuto nella cartilagine, è associato a collagene di tipo II e XI. Tipo X: Contenuto nella cartilagine ipertrofica ed in mineralizzazione. Tipo XI: Contenuto nella cartilagine.....ecc. Con l'avanzare degli anni, i tessuti dei muscoli si degradano perché la quantità di COLLAGENE inizia ad essere inadeguata."
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... lagene.htm

"Il collagene è responsabile di:
stato della pelle e, indirettamente, di alcuni altri organi
protezione meccanica dell’organismo da parte della pelle
mantenimento della qualità strutturale della pelle – prevenzione della disidratazione, mantenimento dell’elasticità e della tonicità e riduzione al minimo delle rughe
funzione rinforzante del tessuto osseo dell’apparato scheletrico - la diminuzione della produzione di collagene dà inizio al processo di perdita della massa ossea, cioè all’osteoporosi
resistenza dei tendini"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eosteo.htm

"Diversi fattori possono nuocere ed allo stesso tempo ridurre la produzione di collagene nell’organismo, tra cui il tabagismo, il consumo importante e regolare di alcolici, il CAFFE', lo stress e l’intenso allenamento fisico. Inoltre, le infezioni, l’inquinamento, le avverse condizioni climatiche e l’assunzione di diversi farmaci debilitano ugualmente l’organismo.
Dovremmo considerare ogni tipo di complemento alimentare in grado di aumentare la ricostruzione e la cura del corpo."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ecaffe.htm

Il collagene inoltre è composto da grandi famiglie di molecole che includono anche i glicosaminoglicani, detti GAG quali la glucosamina, il solfato di condroitina e l'acido ialuronico i quali svolgono funzioni di sostegno e protezione della maggior parte dei tessuti. Sono quelli che consentono l'idratazione dei tessuti, il mantenimento e rigenerazione delle articolazioni, dei tendini e della pelle, insomma di tutti i tessuti connettivi.
Tra l' 800 e la prima metà del '900 le proprietà della gelatina e certe sue componenti sono soggetto di moltissimi studi sugli effetti benefici riscontrati. Nel libro "Gelatin in Nutrition and Medicine" (6), il dottor Nathan Ralph Gotthoffer autore del libro, dopo una ricerca di oltre 10 anni raccoglie tutti questi studi e li discute in dettaglio.
Negli studi che ho esaminato i principali benefici del brodo di ossa sono: miglior crescita, mantenimento e rigenerazione dei tessuti connettivi (ossa, pelle, tendini, etc...), miglior digestione e metabolizzazione dei nutrienti, cura contro ulcere, malattie intestinali e processi infiammatori, e miglior gestione dello stress. Vediamo ora più in dettaglio ogni passo.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... diossi.htm

A conferma lo SCIENZIATO Irwin Stone che l'ACIDO ASCORBICO lo ha studia ed ingoiato per più di 50 anni su un suo libro scrive:
"La mia dose giornaliera raccomandata di acido ascorbico si avvicinerebbe molto a quella sintetizzata quotidianamente dai mammiferi con il gene del il GLO intatto. In condizioni di stress le dosi devono essere incrementate Ho preso per molti anni circa 20 grammi di acido ascorbico giornalmente, oltre trecento volte l’attuale RDA, godendo sempre di ottima salute per tutto il periodo. Nelle mie pubblicazioni del 1983 relative agli effetti del regime mega-ascorbico sull’invecchiamento e sulla sindrome di Alzhaimer, cito come esempi lampanti del potere che l’acido ascorbico ha nel mantenere una lunga e sana vita attiva, senza malattie, i miei vecchi amici e colleghi: Albert Szent-Gyorgyi (età 91); Linus Pauling ( età 83); Frederick Klenner (età 77); me stesso (età 77). Stanno tutti lavorando
ancora sodo e nessuno mostra la minima traccia di Alzhaimer.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... 50anni.pdf

E’ interessante sapere che la maggior parte degli animali può creare da sola la propria vitamina C e produrla in grande quantità in caso di malattia.
L’uomo ha, invece, perso la capacità di sintetizzare la vitamina C ed ha bisogno di ricavarla dall’alimentazione.

Durante uno studio tedesco nel 1954, si fece assumere a dieci pazienti terminali di cancro alte dosi di vitamina A e C e si evidenzio’ che i loro tumori andarono regredendo. Questo studio fu poi esteso a 100 pazienti e i risultati furono confermati.

Da all’ora furono fatte molte altre ricerche le quali hanno ottenuto risultati simili; ma la difficoltà di ottenete risultati definitivi nell’uso di questi integratori sta nel fatto che ogni persona è diversa dall’altra , quindi la dose è determinante e può variare da persona a persona.

La vitamina C , per esempio , va assunta in quantità appena inferiore a quella che determinerebbe fenomeni diarroici, successivamente si assume gradualmente la dose individuale fino a che non si presentano appunto fenomeni diarroici, si diminuisce così l’assunzione di un grammo o due e si mantiene questo dosaggio.
Vediamo qui di seguito le funzioni della vitamina C:

Una delle principali funzioni della vitamina C è la formazione del collagene duro. Esistono dei studi che affermano che alcuni tumori della pelle si schiariscono con un’applicazione locale o con un’assunzione orale di vitamina C (sarebbe utile provare con tumori benigni della pelle come per esempio le verruche, specialmente se continuano a riapparire dopo essere state bruciate o rimosse chirurgicamente).
Grazie alle ricerche effettuate in laboratorio si è visto che la vitamina C uccide i virus ed è richiesta dal sistema immunitario per produrre i strumenti adatti contro i virus. Una consistente assunzione di vitamina C può risultare protettiva contro tutti i virus, inclusi quelli che possono causare il cancro.
I linfociti hanno bisogno di vitamina C per muoversi contro un invasore e fagocitarlo e produrre le sostanze chimiche per digerirlo. Anche l’interferone ha bisogno della vitamina C.
I nitriti, purtroppo molto comuni nella nostra alimentazione ma anche elemento costituente di molti farmaci, nel corpo possono essere trasformati in nitrosamine. Queste sono cancerogene. La vitamina C evita questa modificazione.
La vitamina C o acido ascorbico è acida e può aiutare a neutralizzare un eccesso di alcalinita’ spesso causato da un’assunzione esagerata di sale.
La vitamina C assunta prima di coricarsi, puo” essere una misura preventiva contro il cancro alla vescica, dal momento che l’eccesso di vitamina C rimane nella vescica per tutta la notte.
In laboratorio si è visto che la vitamina C blocca la trasformazione delle cellule normali in cancerose persino in presenza di sostanze che sono causa di cancro e inibisce la divisione delle cellule cancerogene, senza attaccare quelle normali.
Uno studio effettuato su 169 soggetti femminili ha dimostrato che le donne che assumevano giornalmente vitamina C in quantità inferiore a quella raccomandata risultavano essere dieci volte più soggette ad anomalie cervicali rispetto a quelle che assumevano una quantità giusta o superiore a quella consigliata.

Naturopata Angela Gimelli
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzioni.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 916
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » gio ott 10, 2019 8:40 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ostata.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Dell'articolo in oggetto, oltre la intestazione: Fondazione Veronesi, ho rilevato la scritta:
"IL PORTALE DI CHI CREDE NELLA RICERCA"
Quindi devo dedurre che per credere ai loro articoli bisogna chiudere gli occhi e credere in quello che propinano, in quanto le RICERCHE hanno come sempre le due facce della medaglia:
una faccia BUONA
ed una CATTIVA.
Così lo sono i "principi attivi" frutto di queste RICERCHE che ormai conosciamo molto bene.
Mi permetto di dirlo in quanto, visto i risultati della medicina, questa medaglia è a senso unico:
LA FACCIA CATTIVA,
la cui conferma ci viene dal foglio illustrativo o BUGIARDINO allegato ad ogni prodotto spacciato per MEDICINALE, frutto delle RICERCHE cosidette SCIENTIFICHE.
Lo dimostrano ampiamente questi fogli illustrativi o BUGIARDINI allegati, i quali dichiarano i BENEFICI PROBABILI, e NON CERTI, ma sopratutto ne elencano i MALEFICI, e neanche tutti in quanto neanche chi li ha SCOPERTI sà quali disguidi si possono avere, dato che ogni individuo è a se.
Nel tempo è stato ampiamente dimostrato che sono prevalsi questi ultimi, in quanto nessun "principio attivo" ha MAI guarito almeno una malattia, ed è per questo motivo che nel frattempo le malattie sono diventate ereditarie, croniche, autoimmuni, degenerative, ma sopratutto MOLTE NUOVE di cui non si conoscono neppure le origini.
Questo è incontestabile, vero?
Detto questo ora dedichiamoci all'articolo.
Quante bugie, ma sopratutto quanta IGNORANZA da parte della medicina in merito a ciò che è NATURALE.
Lo dimostra il fatto che uno dei compiti della vitamina E, una imputata dell'articolo insieme al SELENIO, è di essere un ANTIOSSIDANTE sostituendo il mancante ACIDO ASCORBICO in quanto idrosolubile, in TUTTI i semi vegetali al mondo, in quanto essa circola liberamente nell'olio, liposolubile, perchè i semi non contengono acqua, ma olio nel loro interno. La vitamina E, oltre che circolare in questo olio per svolgere quanto le stato affidato da >Madre >Natura e la EVOLUZIONE, è anche nel GERME da dove parte la vita vegetale.
Difatti la vitamina E nei semi ha il compito di evitare la morte del seme causata dal troppo caldo o dal troppo freddo..
Questo avviene perchè, anche se il seme è fermo, in lui, l'olio circola in continuazione in quanto contenente questa vitamina E, un ANTIOSSIDANTE, e la porta dove richiesto per evitare la morte del seme evitando così la ESTINZIONE.
Riguardo allo studio dell'articolo sul tumore alla prostata, è impossibile che la vitamina E ed il solo SELENIO possano evitarne il tumore, in quanto per evitare questo tumore sono certo ci vogliono anche gli altri "ALIMENTI ESSENZIALI", primo tra i quali l'ACIDO ASCORBICO che formando quelle FORTI DIFESE IMMUNITARIE necessarie che riescono ad evitarlo.
Che l'ACIDO ASCORBICO si importante ce lo dimostrano i vegetali, i quali è il primo "ALIMENTO ESSENZIALE" che si AUTOPRODUCONO.
Ce lo dice lo SCIENZIATO Irwin Stone che l'ACIDO ASCORBICO lo ha ingoiato e studiato per più di 50 anni e scrive:
"pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro ACIDO ASCORBICO nel fegato. Una delle principali funzioni dell’ACIDO ASCORBICO nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, ACIDO ASCORBICO produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di ACIDO ASCORBICO per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’ACIDO ASCORBICO dai relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare ACIDO ASCORBICO lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale passaggio era così handicappata biochimicamnte che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... turale.pdf

Alla medicina però questo non è di suo gradimento, anzi con il nome di vitamina C, l'ha resa anonima, della quale tutti sanno che esiste ma della quale nessuno pensa mai che questa abbia un così importante ruolo nella vita sulla terra, che svelato questo questi CERVELLONI stanno perdendo la faccia.
Tornando alla vitamina E, lo dimostra il fatto che non mi risulta che gli animali che si cibano tutta la loro vita di questi semi contenenti appunto questa vitamina E, si ammalino di questa malattia, che se così fosse non potrebbero più continuare la loro specie, anzi queste specie non esisterebbero più perchè ESTINTE da molto tempo.
Quindi è una riprova della falsità di questo studio che è dichiarato per dimostrare che sia la vitamina E che il SELENIO non hanno alcuna importanza ed ingoiarli può essere SOLO NOCIVO. Quindi dichiarando quanto nell'articolo in oggetto, vuol dire che lo scrivente è completamente ignorante in materia di PRODOTTI NATURALI, ma sopratutto INCOMPETENTE, dimostra invece che gli "ALIMENTI ESSENZIALI" vitamina E e SELENIO sono DEMONIZZATI da questa Fondazione Veronesi, ma questo è più che comprensibile, in quanto è stato ampiamente dimostrato che tutta la congregazione medica è in grande CONFLITTO DI INTERESSE, non avendo quindi nessun interesse alla guarigione delle persone ma al contrario l'interesse è che le persone siano malate.
Quindi posso solo dedurre che ad inventare di sana pianta un così DEMONIZZANTE articolo l'autore deve essere completamente fuori dalle più elementari informazioni
Quindi mi permetto di consigliare agli oncologi della Fondazione Veronesi di provare a far produrre dal corpo dell'individuo malato ALTE DIFESE IMMUNITARIE dando giornalmente quelle dosi di "ALIMENTI ESSENZIALI" necessaie a combattere qualsiasi malattia compresi i tumori alla prostata o di un qualsiasi altro tumore, in quanto questi sono quelli che circolano ogni secondo nel sangue di TUTTI gli animali al mondo, sia a sangue caldo che a sangue freddo e nella LINFA dei vegetali.
Un consiglio mi permetto di darglielo personalmente:
cercate invece la causa di queste malattie nel FLUORURO DI SODIO e gli altri componenti dei dentifrici, in quanto VELENO PER I TOPI ed altri animaletti, che dovrebbe essere usato SOLO PER QUESTO FINE e non nella bocca, quindi nel corpo della umanità.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tadent.htm

Letto poi il parere dell'esperto, capisco che questo và con i piedi di piombo e questo solleva di molto la dichiarazione del falso studio riportato.
Però riguardo a questi "ALIMENTI ESSENZIALI" ed agli studi da fare, vorrei dire sia all'autore dell'articolo che all'esperto che LORO in questi vitamina E, il SELENIO e tutti gli altri SALI MINERALI e VITAMINE, dato che fanno parte di quegli "ALIMENTI ESSENZIALI" di cui ha bisogno il corpo vivente, quindi sia ANIMALE che VEGETALE, sono contenuti nello SPERMA per gli animali, nel quale anche LORO sono stati GENERATI, ed anche nel GERME vegetale, e quindi stanno anche nel LORO SANGUE come sono nella LINFA dei vegetali in quanto i due REGNI sono fratelli, quindi sono scritto a LETTERE DI FUOCO nel DNA di ogni essere vivente sulla terra.
Purtroppo tutto ciò non posso dirlo a LORO, ma a VOI SI'.
Inoltre si deve tenere presente che di questa DEMONIZZAZIONE la MEDICINA ne ha bisogno per poter continuare ad esercitare il loro cosidetto mestiere, e non solo questo, ma avere la supremazia sul resto del mondo.
Quindi regolatevi come vi pare, ma attenti alla vostra SALUTE ed alla medicina.
Ora mi permetto di farvi fare un ragionamento molto esplicativo ma difficilissimo da demolire:
Abbiamo certezza che per vivere ogni essere vivente, sia animale che vegetale deve cibarsi, vero?
Tra gli animali moltissime specie si alimentano di un unico prodotto, per esempio le specie carnivore, ma anche le erbivore sulla terra ferma, mentre nei mari la maggior parte delle specie: pesci, si alimenta di altre specie di pesci.
Fissato questo, analizziamo cosa contiene il CIBO che ingoiano e ci dobbiamo chiedere COSA cerca il loro corpo da questo CIBO, che sono 4 (quattro): le PROTEINE, i CARBOIDRATI, i GRASSI e gli "ALIMENTI ESSENZIALI", che sono gli unici PRODOTTI NATURALI che devono entrare nella bocca di ogni anumale.
Non è che ingoiando la carne, questa venga assorbita per formare la carne dell'individuo, oppure ingoiando il chicco di grano, parte della crusca che lo forma, viene assorbita per aumentare i muscoli per esempio.
Questo proprio no, quindi tutto il resto dei 4 (quattro): PROTEINE, CARBOIDRATI, GRASSI ed "ALIMENTI, ESSENZIALI", non è che scarto che esce alla fine con le feci.
Ora vediamo cosa sono:
le PROTEINE:
"Cosa sono le PROTEINE
Le PROTEINE esistono sulla Terra da miliardi di anni e sono la base primaria per molte forme di vita, dai più semplici batteri ad organismo più complessi. Esistono tantissimi tipi di molecole proteiche, tutte contenenti differenti combinazioni di 20 aminoacidi essenziali; le proteine sono anche tra le molecole più complesse presenti nel corpo umano e possono contenere da 50 a 2.000 aminoacidi, inclusi i 20 essenziali. Al momento sono state identificate circa 10.000 differenti proteine nel genoma umano anche se la varietà presenta sul nostro pianeta comprende almeno un trilione di variazioni.
Per capire quanto siano importanti le proteine per il nostro organismo, riportiamo le quantità presenti al suo interno: una persona di 70 Kg è costituita da circa 11 Kg di proteine; quasi la metà è sotto forma di muscoli scheletrici, circa 2 Kg compongono pelle e sangue e il resto si distribuisce tra ossa e organi (in dati percentuali, le proteine costituiscono il 90% del peso del sangue a secco, il 70% della pelle e l’80% dei muscoli).
In termini nutrizionali, la proteina è una dei tre macronutrienti essenziali di cui il nostro corpo necessita per sopravvivere. È un macronutriente perché, come i grassi e i carboidrati, viene consumato in dosi elevate e utilizzato dall’organismo come fosse un carburante. Vitamine e minerali sono invece considerati micronutrienti o "ALIMENTI ESSENZIALI" per via della loro bassa quantità richiesta dal corpo ogni giorno."

https://www.multipoweronline.it/guide/proteine.html

... e cosa sono i CARBOIDRATI:
"I CARBOIDRATI sono la principale fonte di energia per l’organismo. Possono essere semplici, quando sono costituiti da una (monosaccaridi) o poche (disaccaridi, trisaccaridi, oligosaccaridi) molecole di zucchero, oppure complessi, quando assumono la forma di lunghe catene di zuccheri, uguali o diversi, legati tra loro.
Sono zuccheri semplici il glucosio, il fruttosio, il maltosio, il lattosio e il galattosio. Sono carboidrati complessi l’amido (di riso, di frumento, di mais, di patata eccetera) e la cellulosa.
Quest’ultima, utilizzata come molecola strutturale per la costruzione delle pareti delle cellule vegetali, costituisce un’eccezione perché non è digerita né assimilata dall’organismo umano che non ne trae nutrimento, ma la espelle come scoria (è una fibra).
Il termine “carboidrato” si riferisce agli elementi base di ciascuna molecola di zucchero, ossia atomi di carbonio e molecole d’acqua (o meglio, per essere più precisi, gruppi ossidrili)."

https://www.saperesalute.it/carboidrati#che-cosa-sono

... e cosa sono i GRASSI:
"Quando si parla di alimentazione e dieta, i grassi vengono subito messi alla gogna. La loro demonizzazione è tuttavia giustificata solo in parte, perché i grassi vanno suddivisi in categorie distinti, cioè quelli buoni e quelli cattivi: i primi sono addirittura utili all’organismo e possono essere assunti come nutrienti, mentre i secondi sono dannosi e nel tempo comportano una serie di rischi, i più pericolosi dei quali sono malattie come il diabete, il cancro, l’obesità e varie patologie cardiovascolari. Conoscere la differenza tra i grassi buoni e quelli cattivi, saperli distinguere, aiuta a vivere in maniera sana, senza rinunciare a prescindere a cibi a contenuto lipidico.
Gli studi che vengono continuamente svolti sui grassi portano man mano alla luce nuovi risvolti, oltre a confermare fatti ormai acclarati come ad esempio l’utilità e i benefici degli acidi grassi, che possono essere trovati in alimenti di origine sia animale che vegetale. La lotta tra bene e male nel campo dei grassi non è ancora finita, perché con la ricerca vengono rilevate nuove prospettive in grado di cambiare la visione sulla funzione e sull’impatto dei grassi sul nostro organismo: un esempio è la considerazione, fino a poco fa negativa, nei confronti dei grassi saturi, il burro su tutti, visto come un alimento da evitare a tutti i costi (perché additato come trasportatore di colesterolo cattivo nel corpo) e da poco invece riabilitato dal mondo scientifico.
I grassi occupano un ruolo importante nella nostra dieta, sono essenziali come le proteine e i carboidrati e fungono da carburante per le attività vitali dell’organismo. Alcune funzioni corporee fanno affidamento sulla presenza di grassi: alcune vitamine (liposolubili) richiedono il grasso per potersi dissolvere nel sangue e fornire i nutrienti necessari al fabbisogno del corpo.
Tuttavia, va sempre tenuto a mente che un eccesso di calorie assunte con l’alimentazione, a prescindere dalla loro natura beneficia o malevole, comporta nel tempo un aumento di peso.
Perché abbiamo bisogno dei grassi
I grassi rappresentano i nutrienti a maggiore densità calorica (e quindi energetica) della nostra dieta, fornendo 9 calorie per grammo. Questo li rende un elemento chiave nel processo energetico dell’organismo. Inoltre, i grassi sono utili per altri diversi scopi, tra cui:
- il trasporto di vitamine liposolubili, cioè la A, la D, la E e la K.
- il supporto strutturale dell’organismo, essendo presenti nelle membrane cellulari e cerebrali
- il coinvolgimento nei processi biologici del corpo, come ad esempio le reazioni chimiche collegate alla crescita e allo sviluppo muscolo scheletrico.
Quindi, anche se alcune diete promuovono un’alimentazione povera di grassi, dipingendoli come non salutari, in realtà essi sono essenziali per la nostra sopravvivenza e rappresentano una componente importante di una dieta sana. Ovviamente vanno selezionati i grassi buoni e il loro consumo va misurato limitatamente al fabbisogno."

https://www.multipoweronline.it/guide/grassi.html

Nel tempo abbiamo capito che DEMONIZZARE i GRASSI è sbagliato, in quanto questi prodotti fanno parte della vita animale da sempre, quindi a causare la OBESITA' sono le aggiunte di PRODOTTI CHIMICI, fatte ai CIBI INNATURALI che negli intestini causano quei danni invisibili ma letali, per esempio la STITICHEZZA, prima causa della OBESITA', che ne parleremo più oltre.

Sulla RICERCA è tutto FALSO, in quanto la RICERCA è una parola VANA, in quanto questa RICERCA già l'ha fatta la EVOLUZIONE dall'inizio della vita sulla terra, quindi ciò che è frutto di questa RICERCA non può che CAUSARE DANNI a chi ingoia questi PRODOTTI VELENOSI.
E' semplice capire che il corpo dell'individuo, seguendo un tracciato di nome DNA che si è modificato nel lungo tempo trascorso, sono certo che non sarà lo STUPIDO CERVELLO UMANO a modificare questo DNA frutto RICERCHE NATURALI delle specie.
Si può quindi concludere che queste RICERCHE NON SERVIRANNO MAI A NULLA in quanto la eventuale modifica la può fare SOLO LA EVOLUZIONE della specie e non i "principi attivi" frutto delle RICERCHE, che però all'ingenuo individuo umano servono solo per fargli bere, come si dice, l'ACQUA PER IL VINO, per il proprio fine.

E come buon ultimo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che la medicina li denomina vergognosamente integratori o micronutrienti:
"I micronutrienti o "ALIMENTI ESSENZIALI", un elemento piccolo ma essenziale per la crescita
Le sostanze alimentari di cui un organismo ha bisogno per il normale sviluppo e il mantenimento di uno stato di buona salute sono dette "nutrienti".
Essi si dividono in due principali tipologie:
i macronutrienti, cioè le proteine, i lipidi (grassi) e carboidrati necessari per la produzione di energia e per la crescita, e i micronutrienti o "ALIMENTI ESSENZIALI", cioè le vitamine (A, B, C, D, E, K), i minerali (calcio e fosforo) e gli oligoelementi (ferro, zinco, selenio e manganese), [ma non si parla di MAGNESIO, POTASSIO, SILICIO, FLUORO, BORO, CLORO ecc.] che migliorano il valore nutritivo degli alimenti e incidono profondamente sullo sviluppo del bambino e sulla salute della madre. [e del resto della popolazione che sono gli adulti, ci si dimentica? Pare che questi siano esclusiva di quella parte di popolazione nominata].
Ad essi si devono aggiungere l'acqua e le fibre alimentari.
I micronutrienti o "ALIMENTI ESSENZIALI" sono così chiamati perché il corpo ne ha bisogno solo in piccole quantità, ma giocano un ruolo essenziale nella produzione di enzimi, ormoni e altre sostanze che aiutano a regolare la crescita, l'attività, lo sviluppo e il funzionamento dei sistemi immunitario e riproduttivo. [e ti pare poco questi due ultimi che importantissimi ed il "riproduttivo" in quanto il VERO MOTIVO della nostra venuta al mondo]
https://www.unicef.it/doc/280/i-micronu ... escita.htm

In quest'ultimo articolo che è della UNICEF, si nominano anche le fibre alimentari.
Certo sono quelle che aiutano ad evacuare evitando la STITICHEZZA che è la malattia più grave tra tutte le malattie, ma della quale nessuno ne parla.
La pagina recita:
"La STITICHEZZA è la malattia più grave di cui soffre la umanità, in quanto è dagli intestini che iniziano TUTTE le malattie possibili. La causa vera di questa STITICHEZZA è la CARENZA certa di ACIDO ASCORBICO. Difatti quando si parla di ACIDO ASCORBICO viene immediatamente collegata la DIARREA. La prova semplice è che nessun essere vivente soffre di STITICHEZZA. Loro non hanno gabinetti e sono certo che non si curano di dove depositano le loro feci liberando i loro intestini.
Questo semplice fatto anche da solo dimostra senza ombra di dubbio che liberare gli intestini è un fatto IMPORTANTISSIMO.
Questi CIBI INNATURALI degli scaffali, quindi delle industrie alimentari, sono la prima causa di STITICHEZZA, la malattia più grave per l'uomo ed è la causa di TUTTE le malattie conosciute e sconosciute poichè è dagli intestini che hanno l'inizio.
La medicina non la considera tale, poichè i suoi interessi sono tutt'altro che la SALUTE UMANA.
La dimostrazione pratica è che molti di noi, camminando per strada hanno avuto la disavventura di trovarsi le feci di un colombo o di un altro uccello sul vestito.
LE FECI NON DEVONO ESSERE DURE, MA MORBIDE, ED A VOLTE ANCHE LIQUIDE poichè dipende sopratutto dal CIBO che si è ingoiato il giorno precedente. Sì perchè questi scarti non devono stare giorni dagli intestini, ma devono essere subito ELIMINATI.
LE FECI DURE E LA STITICHEZZA SONO LA CAUSA DELLE EMORROIDI, QUINDI LAVORO PER LA CLASSE MEDICA, MA QUANTA SOFFERENZA PER L'INDIVIDUO.
DEVO SFATARE LA CONVINZIONE CHE LE DONNE INCINTE DEBBANO SOFFRIRE DI EMORROIDI, IN QUANTO E' FALSA LA CONVINZIONE CHE SIANO CAUSATE DAL LORO STATO.
Difatti non mi risulta che le femmine delle altre specie soffrano di EMORROIDI, e a voi?
Un altro fatto incontestabile però è che TUTTE le specie, sia animali che vegetali hanno la AUTOPRODUZIONE di questo ACIDO ASCORBICO.
Che sia IMPORTANTISSIMO eliminare gli scarti dal corpo lo conferma il dottor Alexis Carrel, un francese Premio Nobel. La pagina recita:
"LE CELLULE SONO IMMORTALI!
ALLORA PERCHE' MORIAMO?
Alexis Carrel dimostrò che le cellule sono immortali facendo vivere il cuore di un pollo per 29 anni!
Ecco qual'è il segreto dell'immortalità e della morte.
In passato è stato dimostrato che una cellula potrebbe vivere per un tempo indeterminato in perfetta salute.
E' stato dimostrato realmente in laboratorio da un famoso premio Nobel.
Un famoso fisiologo francese, Alexis Carrel, Al Rockefeller Institutte for Medical Research, mantenne in vita il cuore di un pollo per circa 29 anni in una soluzione salina (che conteneva minerali nelle stesse proporzioni di quelle del sangue del pollo) che egli rinnovava tutti i giorni.
Carrel giunse alla conclusione che il tempo di vita di una cellula è indefinito fintanto che viene fornito il nutrimento e viene ripulita dalle sua escrescenze.
Difatti le cellule crescevano e prosperavano fintanto che le loro evacuazioni venivano rimosse. Condizioni non igieniche procuravano una minore vitalità, deterioramento e morte.
Carrel mantenne in vita cellule di un cuore di pollo fino a quando qualcuno si dimenticò (dimenticato) di eliminare le loro escrezioni.
Riuscì quasi a decuplicare la media durata di vita di quelle cellule.
La chiave per mantenere in perfetta salute una cellula è quella di liberarla dai residui dentro e intorno ad essa.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... eterne.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... chezza.htm

Perchè gli intestini DEVONO ESSERE LIBERI?
Perchè delle ciglia di nome VILLI che sono distribuite per buona parte degli intestini, devono assorbire quanto di loro competenza e lo immettono direttamente nel SANGUE, il quale è l'unico che circolando in tutto il corpo, distribuisce quanto richiesto dai vari SENSORI per loro specifico fabbisogno. Sono certo che i VILLI assorbono a richiesta specifica dei vari SENSORI distribuiti in abbondanza in tutte le parti del corpo, senza rischio di carenza in quanto da loro dipende la vita dell'individuo.

Questi micronutrienti o "ALIMENTI ESSENZIALI" sono IMPORTANTISSIMI, in quanto le cellule sono formate da 4 di loro e si chiama "pompa SODIO-POTASSIO" che in effetti sono sì SODIO e POTASSIO, ma anche MAGNESIO e CALCIO.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... nzione.htm

Ma non basta, come abbiamo letto sopra, il famoso Premio Nobel fisiologo francese, Alexis Carrel, dimostrò che la cellula è ETERNA, ma di cosa si ciba la cellula?
Lui non lo dice, ma un altro articolo SI.
"Come vedremo sotto, mano a mano che avanziamo nella lettura, troviamo che per mantenersi in SALUTE, ogni essere vivente deve CIBARSI.
Quindi il CIBO NATURALE è ciò che deve essere una regola per ogni individuo di ogni specie sia animale che egetale.
Conta quindi il contenuto di questi CIBI NATURALI in SALI MINERALI e VITAMINE. Mentre la medicina li chiama INTEGRATORI, ed il SISTEMA sà perfettamente il perchè di questa parola, noi che ne conosciamo la utilità di questi, arrogantemente li abbiamo denominati "ALIMENTI ESSENZIALI". La parola la scrivo in maiuscolo e tra virgolette, poichè HO CERTEZZA che dentro questi il corpo di mio padre ha GENERATO quello spermatozoo che mi ha dato la vita. E vi pare poco?
Stabilito questo: CIBI NATURALI contenenti gli "ALIMENTI ESSENZIALI", dobbiamo aggiungere il terzo ingrediente indispensabile per la VERA SALUTE degli animali, in quanto ai nostri fratelli vegetali questo ingrediente non è richiesto, in quanto il primo è il CIBO NATURALE, il secondo gli "ALIMENTI ESSENZIALI" contenuti in questo CIBO NATURALE, il terzo:
IL MOVIMENTO.
Parleremo del più importante tra gli "ALIMENTI ESSENZIALI":
L'ACIDO ASCORBICO
definiremo senza ombra di dubbio, cosa unisce gli ANIMALI ai VEGETALI.
Parleremo del primo ANTICIBO, che danneggia giornalmente la SALUTE UMANA, in quanto DROGA-INSETTICIDA:
IL CAFFE'
Continueremo con quanto causa le più disparate malattie:
LA STITICHEZZA
Troveremo conferma di quanto sia importante liberare il corpo dai rifiuti, quindi evitando questa sopracitata STITICHEZZA.
Parleremo delle CELLULE di cui il corpo animale è composto, e di quanto sia importante che queste cellule siano liberate da questi scarti.

Detto questo, mi permetto di citare la parte dell'articolo in oggetto che dice:
"Per cui, come al solito, per un buon funzionamento del nostro corpo, servono soprattutto VITAMINE e MINERALI, questo mangiano le nostre cellule e questi importanti nutrimenti si trovano in ogni CIBO NATURALE sia vegetale che animale che per intederci sono si frutta e verdura, ma anche carne, latte, latticini ecc.. Non sono in farmacia, non sono dentro i medicinali, sono dentro a cibo vivo ed organico."
Quindi l'articolo ci informa che le cellule VIVONO di "ALIMENTI ESSENZIALI" come il SODIO, il POTASSIO, il CALCIO, il MAGNESIO che ne sono la base e gli altri che le sono indispensabili per mantenersi in SALUTE.
Sotto la spiegazione precisa della pompa SODIO-POTASSIO che ne sono la loro base.
L'articolo cita queste vitamine e minerali come "integratori", ma la parola è FALSA, in quanto, sapendo che questi SONO NEL MIO SANGUE e sono anche nel MIO LIQUIDO SEMINALE MASCHILE di maschio, NON AMMETTO CHE SIANO DENOMINATI con questo nome, ma devono essere denominati "ALIMENTI ESSENZIALI" in quanto sono scritti nel mio DNA a lettere di fuoco.
La conferma certa ci viene dal medico di base il quale ne richiede il valore al laboratorio analisi che riescono a definirli SOLO con formula chimica, poichè solo così si possono riconoscere.
A riprova ancora la RGR (Razione Giornaliera Raccomandata) che li elenca TUTTI i conosciuti e riporta come quantità massima consentita da ingoiare giornaliero, per questi "ALIMENTI ESSENZIALI", come si può rilevare dal link, i valori massimi sotto descritti.
Si potrà anche rilevare che nelle diverse date queste quantità sono state aumentate di valori che ritengo irrisori rispetto ai valori che >Madre >Natura ha sicuramente previsto per la AUTOPRODUZIONE.
vitamina C - ACIDO ASCORBICO, nella prima tabella il valore di 0.60 mg, nella seconda 500 mg e nell'ultima attuale 1000 mg.
vitamina D, nella prima tabella il valore di 5 mcg, nella seconda 7.5 mcg e nell'ultima attuale 10 mcg.
MAGNESIO, mantenendo sempre il valore di 450 mg.
COLESTEROLO, non è previsto nella tabella, in quanto non si ha mai avuto un segnale di CARENZA, ma sempre un segnale di ABBONDANZA, quella che si dovrebbe avere per ognuno di questi grazie alla AUTOPRODUZIONE.
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... vivere.htm

Possiamo quindi concludere che per mantenersi in vita, da tutto ciò che è CIBO NATURALE, il corpo animale assimila solamente i 4 (quattro) prodotti: le PROTEINE, i CARBOIDRATI, i GRASSI e gli "ALIMENTI ESSENZIALI" che abbiamo ampiamente descritto sopra, quindi non solo le fibre alimentari fanno parte dello scarto, le feci, ma TUTTO il resto che lo compone.

Purtroppo però, i CIBI che mi permetto di definire INNATURALI, distribuiti dalle industrie, poveri di questi "ALIMENTI ESSENZIALI", contengono al loro posto PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI, frutto delle RICERCHE SCIENTIFICHE, che servono SOLO ad alimentare quel GIOCO che tutti conosciamo molto bene: IL BUSINESS, che detto in italiano è COMMERCIO.
Questi prodotti sono i CONSERVANTI, COLORATI ecc. e di questi, come buon ultimo gli "AROMI " o "AROMI NATURALI" che di naturale non hanno proprio nulla, poichè le persone ingenue a questa parola pensano alle vie delle indie di Marco Polo, ma che sono invece ricavati dal petrolio, che arrivando negli intestini vengono assorbiti causando sicuramente ogni malattia possibile, tumori compresi.
In associazione a questi la CARENZA di "ALIMENTI ESSENZIALI" in quanto i CIBI INNATURALI industriali sono raffinati in quanto estraggono questi "ALIMENTI ESSENZIALI" presenti nel GERME oltre che nell'olio che circola in loro, poichè questi CIBI sono TUTTI VEGETALI come il grano.
Ecco perchè consiglio alla Fondazione Veronesi di ricercare la causa dei tumori nella CARENZA di questi "ALIMENTI ESSENZIALI" e la presenza di PRODOTTI CHIMICI CANCEROGENI oltre quello già consigliato, il FLUORURO DI SODIO, che sono loro a dare la autorizzazione alla produzione dei dentifrici.
L'esempio che ho citato e continuo a farlo, anche se non è nei CIBI ma che ingoi giornalmente se non ne sei informato, il FLUORURO DI SODIO dei dentifrici.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... tadent.htm

Ma alla fine gli "ALIMENTI ESSENZIALI" sono quelli che veramente contano, i quali sono gli stessi che davano la vita all'individuo preda sia animale che vegetale. Sono loro che formano le DIFESE IMMUNITARIE impostati da >Madre >Natura e la EVOLUZIONE di miliardi e miliardi di generazioni fà. Non riesco proprio a capire come possa la medicina, della quale fà parte la Fondazione Veronesi, a cambiare ciò che è di NATURALE con la loro RICERCA, visto che scrive:
"IL PORTALE DI CHI CREDE NELLA RICERCA"
facendo credere alle persone non competenti in materia delle cose INVEROSIMILI ed IMPOSSIBILI, causando TANTA SOFFERENZA pur di mantenere quella supremazia che ritengo NON SIA DI LORO COMPETENZA.
Al riguardo della VITAMINA E, la pagina recita:
"Si ritiene invece che la VITAMINA E, in dosi che vanno da 50 UI a 2500 UI al giorno possa prevenire e guarire malattie cardiache compreso il DIABETE. Queste le parti che possono rendere l'idea. L'informazione complete e la fonte da pagina 160/340 a pagina 170/340 di questo link:
pagina 160/640 (vitamina E) i disturbi cardiovascolari
Per il controllo della patologia arteriosclerotica, che è la causa dei disturbi cardiovascolari nelle loro svariate manifestazioni, un'altra vitamina ha manifestato la propria efficacia, somministrata da sola o associata all'ACIDO ASCORBICO. Si tratta della vitamina E (tocoferolo). una vitamina liposolubile. Essa è stata scoperta nel 1922 da Hwerbwert M. Evans, professore di biochimica all'università della California, e della sua collaboratrice Katherine Scott Bischop.
pagina 162/340
Non si ha notizia di effetti collaterali negativi seguiti all'assunzione de dosi elevate di vitamina E. Sotto questo aspetto, essa differisce dai vari farmaci, come l'aspirina (per citarne uno dei meno pericolosi), che sono diffusamente usati nel trattamento delle malattie per le quali Shute sostengono l'efficacia della vitamina E.
Il fatto che la vitamina E sia priva di pericoli e che gli Shute ne affermino l'efficacia nel trattamento delle malattie coronariche ed in parecchie altre patologie avrebbe dovuto provocare un'approfondita indagine da parte delle scettiche autorità sanitarie: si sarebbe dovuto accertare la verità attraverso un gran numero di prove a doppio ceco, in cui i pazienti di un gruppo ricevessero un placebo. Ma in realtà queste indagini non sono mai state fatte, a trentanove anni di distanza dalle prima comunicazioni in proposito.
La vitamina E, che è antiossidante e liposolubile, e la vitamina C, anch'essa antiossidante ma idrosolubile, collaborano nel proteggere i vasi sanguigni e altri tessuti dai danni provocati dall'ossidazione. Esse rallentano il processo di deterioramento che avviene nell'organismo con il passare del tempo e aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari. Sono efficaci anche come coadiuvanti delle terapie convenzionali.
Oltre a molte relazioni pubbliche in varie riviste mediche dal 1946 in poi, gli Shute hanno descritto i loro metodi e risultati in due libri, "Vitamin E for Ailing, and Healthy Hearts (Vitamina E per cuori sani e malati), di Wilfrid E. Shute e Harold J. Taub (1969); e "The Heart and Vitamin E (Il cuore e la vitamina E), di Eavn Shute e collaboratori (1956,1969). Le malattie discusse in distinti capitoli di questi libri includono disturbi coronarici ed ischemia del cuore e la concomitante angina, febbri reumatiche, disturbi cardiaci reumatici acuti e cronici, ipertensione, disturbi cardiaci congeniti, malattie vascolari periferiche, arteriosclerosi, ulcera indolore, DIABETE, disturbi renali e ustioni.
pagina 165/340
Tuttavia è ben noto che occorre assumere la vitamina E per due o tre mesi perchè essa cominci ad operare. Essa viene immagazzinata nei grassi, e l'esaurimento della scorta dell'organismo avviene molto lentamente; pertanto, il sistema dei mesi alterni non poteva permettere ai pazienti di modificare in modo significativo la quantità di vitamina E immagazzinata."
http://digilander.libero.it/genfraglo/I ... nalelp.pdf

Quindi la vitamina E il suo conosciuto compito nell'uomo è dedicata invece all'apparato circolatorio, che però NON SI DEVE SAPERE.
Quindi posso solo concludere che qualcuno ha BISOGNO di DEMONIZZARE questi "ALIMENTI ESSENZIALI" e lo fanno senza pietà.

I risultati di uno studio condotto su oltre 35mila uomini attestano l’inefficacia protettiva dei due micronutrienti contro il rischio di tumore
Eccessi di selenio e vitamina E sono dannosi per la prostata

Assunti in giuste quantità vitamina E e selenio possono contribuire a migliorare la salute. La prima riducendo il rischio di malattie cardiovascolari, rafforzando la vista e rallentando il declino cognitivo. L’altra, grazie a proprietà antiossidanti, combattendo l’invecchiamento, migliorando la funzionalità tiroidea e fluidificando il sangue. Ma se l’apporto dietetico o l’integrazione eccedono, i risvolti possono essere dannosi specie per l’uomo che vedrebbe aumentare le probabilità di tumore della prostata. Ad affermarlo sono i risultati di uno studio pubblicato sul Journal of National Cancer Institute.

LO STUDIO
Sono stati arruolati, nello studio SELECT (Selenium and Vitamin E Cancer Prevention Trial), oltre 35mila uomini con l’obiettivo di stabilire se l’assunzione di una alta dose di vitamina E (400UI) al giorno e/o di selenio (200 microgrammi) potesse proteggere dall’insorgenza di tumore alla prostata. Le premesse iniziali sono state tutte disattese e hanno indotto a concludere lo studio anche prima de tempo: «La ricerca ha consentito di annoverare anche la vitamina E e il selenio fra gli integratori di nutrienti che, assunti in quantitativi molto superiori alle dosi raccomandate, possono aumentare il rischio di cancro», commenta Alan Kristal, del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle e primo autore dello studio. Secondo la ricerca, l’integrazione di selenio in soggetti con livelli di base già elevati aumenterebbe il rischio di tumore della prostata ad alto grado fino al 91%, mentre la vitamina E se assunta in presenza di bassi livelli di selenio iniziali inciderebbe del 63% sullo sviluppo di malattia. Occorre precisare che i livelli di micronutrienti somministrati sono di molto superiori a quelli consigliati e raggiungibili soltanto attraverso l'integrazione della dieta.

IL PARERE DELL’ESPERTO
«Molti studi sono ancora necessari per conoscere gli effetti cellulari di queste due sostanze – commenta Patrizio Rigatti, direttore dell’unità operativa di Urologia dell’Istituto Auxologico Italiano di Milano – ed è necessario ricordare che ad oggi non esiste nessuna raccomandazione circa l'uso di selenio e vitamina E per la prevenzione del tumore alla prostata». I risultati della ricerca statunitense sono comunque condivisi anche in Italia. «Il trial SELECT - dichiara l’urologo - non sembra essere in contraddizione con l'ipotesi di indagini precedenti, sia nella popolazione umana sia nel modello animale, riguardanti una relazione tra i livelli sierici di selenio e il rischio aumentato di sviluppare un tumore della prostata, se il selenio resta al di sotto e al di sopra di 120-137 ng/ml. Più complessa, e meritevole di ulteriori indagini, è invece l'interpretazione del ruolo della Vitamina E, il cui incremento dietetico, su modello animale, influirebbe sul metabolismo del selenio riducendone i livelli plasmatici».
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... ostata.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 916
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » sab ott 12, 2019 8:52 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... atrici.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Esaurimento nervoso, era chiamato ai miei tempi, DEPRESSIONE è chiamata ora.
Una malattia che non è una malattia, molto avvilente ma sopratutto moltissimo invalidante.
E uno stato vegetativo che non ti lascia nè giorno nè notte, che è peggio della malattia, in quanto non sai se potrai ancora guarire. Il solo pensare a questo ti mette a terra, in quanto non avere la certezza del domani è devastante. Provare per credere. Sicuramente oggi per me è UN ODIO INFINITO verso i personaggi che questo mi hanno causato in quel periodo, e lo stanno causando anche oggi a milioni e milioni di persone nel mondo solamente per il lucro. Tutto questo male poichè ho CERTEZZA che il loro CERVELLO BACATO E STUPIDO non sà neppure perchè sono venuti al mondo, in quanto se lo sapessero, capendolo avrebbero più rispetto per i loro simili. E questo perchè al momento non sono disponibile a dirglielo lasciando nell'incertezza anche loro.
Lo dichiaro perchè personalmente ho sofferto di questo problema dal 1972 al 1985, quindi è durato 13 anni durante i quali ho VEGETATO ingoiando giornalmente transene o valium ed il CAFFE', tre DROGHE, di cui le prime due prescritte dai medici, le quali non venivano fornite dalle farmacie senza la ricetta medica.
Però nel 1985 smesso di bere il CAFFE' ho smesso anche queste DROGHE transene e valium della medicina che inoltre non sono mutuabili.
Poi, nel 1992 ho avuto la fortuna di incontrare la parola ACIDO ASCORBICO e SELENIO che ingoio giornalmente con costanza e di questa non malattia, solo un brutto ricordo.
Premesso questo ora dedichiamoci a questo studio che cita l'ACIDO ASCORBICO come valido protagonista contro le malattie psichiatriche.
L'articolo in oggetto riporta:
"Vengono anche discussi i possibili meccanismi coinvolti negli effetti benefici dell'acido ascorbico per la gestione dei disturbi psichiatrici."

Dato che la maggior concentrazione di Acido ascorbico si trova nel cervello, se vi sentite depressi ansiosi, la motivazione potrebbe essere la mancanza di ACIDO ASCORBICO, vitamina C.
Scorbuto subclinico!!

Nell'originale dell' articolo, in fondo, un elenco di studi similari.

TRAZDUZIONE
Acido ascorbico per la gestione dei disturbi psichiatrici.

ORIGINALE
Ascorbic Acid to Manage Psychiatric Disorders.
Moretti M, et al. Farmaci CNS. 2017.


TRADUZIONE
Astratto
L'ascorbato ha ruoli critici nel sistema nervoso centrale (SNC); è un neuromodulatore di neurotrasmissione glutamatergica, colinergica, dopaminergica e dell'acido ?-aminobutirrico (GABA), fornisce supporto e struttura ai neuroni e partecipa a processi come differenziazione, maturazione e sopravvivenza dei neuroni. Nell'ultimo decennio, le proprietà antiossidanti dell'ascorbato sono state ampiamente caratterizzate e ora è noto che questo composto è altamente concentrato nel cervello e nei tessuti neuroendocrini. Tutte queste informazioni hanno sollevato l'ipotesi che l'ascorbato possa essere coinvolto in disturbi neurologici. In effetti, i meccanismi biologici dell'ascorbato nella salute e nelle malattie e il suo coinvolgimento nell'omeostasi del sistema nervoso centrale sono stati oggetto di approfondite ricerche. In particolare, sono state fornite prove per un'associazione di questa vitamina con schizofrenia, disturbo depressivo maggiore e disturbo bipolare. Considerando che la farmacoterapia convenzionale per il trattamento di queste neuropatologie presenta importanti limiti, questa revisione mira a esplorare studi di base e sull'uomo che implicano l'acido ascorbico come potenziale strategia terapeutica. Vengono anche discussi i possibili meccanismi coinvolti negli effetti benefici dell'acido ascorbico per la gestione dei disturbi psichiatrici.



ORIGINALE

Abstract
Ascorbate has critical roles in the central nervous system (CNS); it is a neuromodulator of glutamatergic, cholinergic, dopaminergic, and ?-aminobutyric acid (GABA)-ergic neurotransmission, provides support and structure to neurons, and participates in processes such as differentiation, maturation, and survival of neurons. Over the past decade, antioxidant properties of ascorbate have been extensively characterized and now it is known that this compound is highly concentrated in the brain and neuroendocrine tissues. All this information raised the hypothesis that ascorbate may be involved in neurological disorders. Indeed, the biological mechanisms of ascorbate in health and disease and its involvement in homeostasis of the CNS have been the subject of extensive research. In particular, evidence for an association of this vitamin with schizophrenia, major depressive disorder, and bipolar disorder has been provided. Considering that conventional pharmacotherapy for the treatment of these neuropathologies has important limitations, this review aims to explore basic and human studies that implicate ascorbic acid as a potential therapeutic strategy. Possible mechanisms involved in the beneficial effects of ascorbic acid for the management of psychiatric disorders are also discussed.

Similar articles

Preventive and Therapeutic Potential of Vitamin C in Mental Disorders.
Review article
Han QQ, et al. Curr Med Sci. 2018.
Does Vitamin C Influence Neurodegenerative Diseases and Psychiatric Disorders?
Review article
Kocot J, et al. Nutrients. 2017.
Preventive and therapeutic potential of ascorbic acid in neurodegenerative diseases.
Review article
Moretti M, et al. CNS Neurosci Ther. 2017.
Vitamin C function in the brain: vital role of the ascorbate transporter SVCT2.
Review article
Harrison FE, et al. Free Radic Biol Med. 2009.
Sleep disturbances, psychiatric disorders, and psychotropic drugs.
Review article
Staner L, et al. Dialogues Clin Neurosci. 2005

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... atrici.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 916
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » lun ott 14, 2019 2:48 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/Pu ... oline1.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Hai il problema di acquisto veloce e non sai dove comprare?

Ciao, premetto inoltre che noi non facciamo vendite, quindi il nostro scopo NON E' IL LUCRO, ma la PURA INFORMAZIONE,
Resta il fatto che ognuno può richiedere alla ditta le relative CERTIFICAZIONI che riportano esattamente la composizione e le caratteristiche dei prodotti.
Attualmente la ditta che ci fornisce questi primi IMPORTANTISSIMI "ALIMENTI ESSENZIALI" con garanzia NO OGM e NO GLUTINE con il controllo dei materiali pesanti rinnovato per ogni lotto è la ditta Bioline.
A riprova e dimostrazione della serietà, della competenza e quindi della affidabilità della ditta Bioline nella produzione dei prodotti trattati.
Si riportano le CERTIFICAZIONI ottenute:
https://www.biolineintegratori.com/certificazioni/

Delle quali le più importanti il premio GPM:
https://www.biolineintegratori.com/wp-c ... 190704.pdf

La certrifivazione di conformità biologico
https://www.biolineintegratori.com/wp-c ... .04.19.pdf

ed il Documento giustificativo Biologico
https://www.biolineintegratori.com/wp-c ... 658879.pdf

Questi i link di ogni "ALIMENTO ESSENZIALE"
e procedi con l'ordine.
Devo far presente cha la ditta Bioline tratta molti altri prodotti per lo sport ecc.

Onde ottenere lo sconto gli acquirenti che acquistano per la prima volta dovranno compilare la richiesta di registrazione al gruppo Vitamina C cliccando su questo link:
https://www.biolineintegratori.com/offerta-vitamina-c/

dove è scritto:
"OFFERTA VITAMINA C
Compila il modulo qui in basso per ricevere uno sconto a te riservato su tutta la nostra produzione di Vitamina C. Riceverai via mail le credenziali di accesso alla tua area cliente."
E potrai procedere con l'ordine.
Questo SOLO per la prima volta, dopo di chè non ci sarà più nessuna parola magica nei prossimi ordini i quali avranno lo sconto in automatico.
Quindi alla cassa non è più necessario scrivere nulla ma fare solo l'ordine normale.

Gli articoli su questi link:
ACIDO ASCORBICO 1kg e 500 gr
https://www.biolineintegratori.com/vita ... n-polvere/

BICARBONATO DI POTASSIO, 1 kg
https://www.biolineintegratori.com/bica ... -potassio/

LISINA la aveva da 500 gr
https://www.biolineintegratori.com/lisina-in-polvere/

ACIDO CITRICO 1 kg
https://www.biolineintegratori.com/acid ... n-polvere/

RIBOSIO.
https://www.biolineintegratori.com/ribosio-in-polvere/

CLORURO DI MAGNESIO
https://www.biolineintegratori.com/cloruro-di-magnesio/
VITAMINA D
https://www.biolineintegratori.com/inte ... -d-calcio/
Il link della ditta Bioline
https://www.biolineintegratori.com/
Di seguito altri prodotti cui è anche concesso il 10%:

-magnesio ascorbato compresse
https://www.biolineintegratori.com/asco ... compresse/

- magnesio citrato polvere
https://www.biolineintegratori.com/magn ... n-polvere/

- vit. Plus compresse
https://www.biolineintegratori.com/inte ... -minerali/

- vit. B12 compresse
https://www.biolineintegratori.com/inte ... compresse/

- E-pherol compresse
https://www.biolineintegratori.com/inte ... compresse/

Contatti telefonici
Amministrazione: 0425.940505
Stato spedizioni: 331.7472562
Se hai problemi chiamami al 3779649029 e ti darò tutte le infomrazioni che ritieni di voler sapere.
Inoltre la ditta Bioline è presente anche su Amazon naturalmente senza lo sconto del 10%.:
https://www.amazon.it/s?k=bioline+integ ... _ss_i_1_19

Sono certo che se lo riterrai giusto acquisterai da questa ditta dandogli modo di poterlo fare bene. Servono a scopo preventivo per garantirci la salute bombardata da più fronti,
Ma poi ad ognuno le sue scelte
Le visite ai siti sono da tutto il mondo e tradotte in tutte le lingue:
http://acidoascorbico.altervista.org/Vi ... ugno17.htm

dalla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/Pu ... oline1.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 916
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » mer ott 16, 2019 11:13 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uccisi.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

Letto l'articolo non ho più parole, vorrei solo far presente a cosa servono in effetti le dichiarate RICERCHE SCIENTIFICHE finanziate con cifre da capogiro, dichiarate per il bene della umanità.
Dato che l'unico fattore che mantiene in vita l'essere vivente sono le DIFESE IMMUNITARIE, le quali anno una potenza infinita, queste RICERCHE SCIENTIFICHE possono solo essere fatte per RAGGIRARE queste DIFESE, visto gli affettivi risultati ottenuti dai prodotti scoperti.
Lo dico in quanto sono certo che quando queste DIFESE IMMUNITARIE rilevano un pericolo alla loro vita, reagiscono immediatamente cercando in tutti i modi di eliminarlo, e questo i ricercatori lo sanno benissimo. Ecco perchè nel caso dei vaccini hanno usato questa "proteina Nagalase" che ha la possibilità di evadere queste DIFESE IMMUNITARIE, la quale è stata scoperta in una di queste RICERCHE SCIENTIFICHE, onde poter raggiungere il loro scopo, danneggiare il corpo umano.
E' comprensibile, vero?
E chissà cosa stanno ancora ricercando, in quanto chè sono certo che le RICERCHE BENEFICHE, sono state fatte dalla EVOLUZIONE dall'inizio della vita sulla terra giorno dopo giorno mettendole in pratica di volta in volta.
Sappiamo che la vita sul pianeta terra è iniziata dal mare, nel CLORURO DI MAGNESIO.
Per la conferma non abbiamo bisogno di alcuno "scienziato" ma ce lo dice senza ombra di dubbio il fatto che gli SPERMATOZOI, anche se piccoli, hanno la forma simile al GIRINO della rana, e non solo, ma hanno la stessa forma dei pesciolini appena nati, quindi, anche se diversa la grandezza, questo fatto inconfutabile indica chiaramente che la fonte della vita sulla terra è una unica.
La conferma ci viene dal fatto che nelle elementari gli insegnati parlando della EVOLUZIONE ci hanno detto che ad un certo punto di questa vi fu la GRANDE SEPARAZIONE in REGNO ANIMALE e REGNO VEGETALE.
Oh, ma allora sia animali che vegetali proveniamo da una unica fonte, altrimenti perchè la GRANDE SEPARAZIONE?
E non solo, poi però ci hanno anche detto che questi REGNI sono uniti dalla CATENA ALIMENTARE, dove vi sono animali che si cibano di vegetali, mentre ci sono vegetali che si cibano di animali.
Il perchè è semplicissimo da spiegare: sia il SANGUE degli animali che la LINFA dei vegetali contengono gli stessi "ALIMENTI ESSENZIALI", denominati "integratori" dalla medicina per gli umani, che quindi di conseguenza sono nel loro DNA e circolanti per il corpo degli esseri viventi. Per gli animali gli "ALIMENTI ESSENZIALI" formano le cellule dei quali queste cellule si cibano per vivere.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... vivere.htm

Qualcuno lo può contraddire?
Detto questo lascio la lettura dell'articolo ad ognuno di voi in modo che possiate farvene una idea personale. L'articolo è recente: del 25 giugno 2019.

La pagina recita:
Letto l'articolo della pagina datato 15 marzo 2019, quindi recentissimo, non posso fare a meno di commentare riportando delle verità INCONTESTABILI dalle quali dipende la vita sul nostro pianeta, al contrario la ESTINZIONE, proponendo una alternativa che è di TUTTI gli esseri viventi in quanto non sofferenti di alcuna "epidemia".
Riguardo alle "epidemie" ho certezza che l'Homo Sapiens le può EVITARE, sia quelle degli adulti ma sopratutto quelle dei bambini.
Lo dichiaro senza ombra di dubbio in quanto nessun'altra specie vive queste "epidemie", in quanto che se dovessero scoppiare queste "epidemie" sarebbe per TUTTI le specie viventi la conseguente ESTINZIONE.
Infatti per loro NON ESISTONO VACCINI. poichè superflui.
Ma loro a differenza dell'Homo Sapiens hanno la AUTOPRODUZIONE di un "ALIMENTO ESS3ENZIALE", l'ACIDO ASCORBICO dal concepimento alla morte.
Questo ce lo dice senza ombra di dubbio lo SCIENZIATO Irwin Stone, molto conosciuto da chi ha studiato chimica.
In proposito ci lascia un disegno molto esplicativo:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... omanca.htm
e scrive:
pagina 1/10------sostanza fondamentale
L'ACIDO ASCORBICO è una sostanza ubiquitaria fondamentale nel processo vitale. Tutti gli organismi viventi o la producono o la prendono dal nutrimento oppure periscono. I sistemi enzimatici per la produzione dell'ACIDO ASCORBICO sono di antica origine e si sono formati molto presto nello sviluppo del processo vitale su questo pianeta, probabilmente mentre le forme più altamente sviluppate erano ancora forme primitive unicellulari.
pagina 1/10------solo embrione ma produce molto ACIDO ASCORBICO
L'evidenza della embriologia sia delle piante che degli animali corrobora questo punto di vista dal momento che il seme dormiente della pianta e l'uovo dell'animale sono privi di ACIDO ASCORBICO. C'è una produzione immediata di ACIDO ASCORBICO nel seme che germina o nell'uovo in sviluppo, perfino quando l'embrione non è niente più che un grumo di alcune cellule.
pagina 1/10------alta produzione sia in piante che animali
Anche la sua diffusa presenza in tutti gli odierni organismi pluricellulari, sia piante che animali, lo testimonia. Possiamo anche dedurre che la produzione di ACIDO ASCORBICO era ben sviluppata prima che gli organismi viventi divergessero nelle forme di piante e di animali.
pagina 2/10------RENI E FEGATO
Il luogo degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico nei vertebrati a sangue freddo, i pesci, gli anfibi ed i rettili, è nei reni. I più altamente attivi mammiferi a sangue caldo tutti sintetizzano il loro acido ascorbico nel fegato. Una delle principali
funzioni dell’acido ascorbico nella fisiologia animale è il mantenimento della omeostasi biochimica sotto stress. Più grande è lo stress a cui è sottoposto l’animale, più acido ascorbico produce.
Circa 165 milioni di anni fa, quando la natura aveva in vista l’evoluzione dei più attivi e stressanti mammiferi, doveva essere presa una importante decisione morfologica e fisiologica. I reni, pure adeguati come sito di sintesi dell’acido ascorbico per i lenti vertebrati a sangue freddo, erano inadeguati per le aumentate richieste di acido ascorbico per i più altamente stressati mammiferi. La soluzione vincente di questo problema fu il trasferimento degli enzimi per la produzione dell’acido ascorbico dai
relativamente piccoli e biochimicamente affollati reni al più spazioso fegato, che è il più grande organo del corpo. Tutti gli odierni mammiferi capaci di sintetizzare acido ascorbico lo producono nel fegato perché ogni antica forma che non effettuò tale
passaggio era così handicappata biochimicamente che fu eliminata dalle forze della evoluzione.
...racconta l'EVOLUZIONE DEGLI ESSERI VIVENTI E L'ACIDO ASCORBICO
e spiega la perdita di produrcelo autonomamente
pagina 6/10------l'ACIDO ASCORBICO è un metabolita per tutti gli animali e non una VITAMINA
Stone 20. Negli ultimi 60anni, l'ACIDO ASCORBICO è stato visto come"vitamina C" quando in realtà è un metabolita del fegato e certamente non una "vitamina" per la miriade di mammiferi che hanno intatto il gene per lo L-gulonolactone ossidase. Tali mammiferi non prendono lo scorbuto, anche se hanno una dieta completamente priva di vitamina C.
http://digilander.libero.it/genfranco/I ... turale.pdf
Quindi inoltre questo ACIDO ASCORBICO tra le altre funzione evita la tanto temuta FEBBRE.
Personalmente che lo ingio costantemente dal 1992 che ad oggi sono 27 anni, nonostante i 4 interventi chirurgici subiti ed una infezione da punto metallico dimenticato in una delle ferite, NON HO MAI AVUTO LA FEBBRE.
La riprova su questa pagina che riportano alle altre TUTTE DOCUMENTATE.
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... stomia.htm
Sapendo che la medicina allopatica dichiara che se vuoi ingoiare "vitamina C" ACIDO ASCORBICO devi ingoiare frutta e verdura, quindi è comprensibile che le persone che si sono salvate dalle varie epidemie del passato, hanno avuto la fortuna di ingoiare giornalmente molti di questi vegetali, quindi posso dichiarare che per evitare le malattie per cui i vaccini le persone di qualsisi età devono seguire il loro esempio.
Per la definizione degli "ALIMENTI ESSENZIALI"
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... sasono.htm
Però non posso e non devo citare l'altro "ALIMENTO ESSENZIALE" molto importante per evitare le malattie, ma sopratutto quelle dei bambini.
Ce lo riporta il professor >Pierre Delbet ed il suo collega il dottor Neveu.
La pagina recita:
"Dell'articolo di cui la pagina sotto, cito una parte che ritengo molto importante che descrive le malattie che ingoiando il CLORURO DI MAGNESIO si hanno avuto con certezza delle guarigioni:
"Il Cloruro di Magnesio aiuta a curare “epilessie, distrofie, sclerosi, poliomielite, tumori, asma, bronchite cronica, broncopolmonite, enfisema polmonare, influenza, pertosse, raucedine, affezioni dell’apparato gastrointestinale, malattie cervicali, tensioni neuro muscolari, artriti, sciatiche, dolori ai muscoli, calcificazioni, osteoporosi, depressioni, ansie, paure, mali di testa, febbri, fuoco di sant’Antonio, orticarie, tetano (anche quando il paziente è già rigido), morsi di vipera (lavare anche la ferita), rabbia, parotite, scarlattina, rosolia, morbillo e le altre malattie dell’infanzia”."

La pagina riporta: L'AZIONE ANTIBIOTICA DEL CLORURO DI MAGNESIO
"Volevo ricordare un episodio che ho già riferito e mi pare particolarmente importante:
E’ incredibile come il caso del Dott. Neveu sia caduto completamente nel dimenticatoio. Riporto il testo per intero:
"Il dott. Neveu, nel 1932, utilizzò in un caso di difterite una soluzione di cloruro di magnesio nel tentativo di ridurre il rischio di reazione allergica al siero antidifterico che avrebbe poi somministrato, poiché Delbet aveva dimostrato che la soluzione poteva ridurre la risposta allergica. Quando il giorno dopo arrivarono dal laboratorio le risposte delle analisi che confermavano la difterite, e quindi prima di aver somministrato il siero, Neveu si accorse con grande stupore che la bimba era già perfettamente guarita. Dopo questo caso ne trattò altri 5 nei mesi successivi, e tutti guarirono perfettamente.
Negli anni seguenti tratta oltre 60 casi, tutti guariti senza dover mai utilizzare il siero antidifterico. Allora pubblica su una rivista medica un paio di articoli sul trattamento della difterite ed alcuni colleghi lo provano e ne confermano gli ottimi risultati.
Nel 1943 Neveu si accorge che oltre alla difterite il cloruro di magnesio era in grado di guarire anche l’altro grande flagello di quegli anni, la poliomielite. Allora cerca di ottenere una ufficializzazione del metodo, presentandolo all’Accademia di Medicina e si rivolge a Delbet che ne era membro.
Ma l’Accademia rifiuta a Delbet il permesso di effettuare la comunicazione a nome di Neveu in quanto questi non è membro dell’Accademia (cosa che in altre occasioni era stata fatta senza problemi).
Allora Delbet decide di presentarla a suo nome ma anche qui con mille scuse gli viene negato il permesso di parlare."
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... oneveu.htm
dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... operta.htm
Devo ricordare che il CLORURO DI MAGNESIO è secondo come quantità sulla terra, solo al SILICIO, un altro "ALIMENTO ESSENZIALE", che è sopratutto nei mari ed oceani, dove esistono la maggior specie di esseri viventi sul pianeta terra, che in quanto minerale ci nascono, ci vivono tutta la loro vita e ci muoiono, quindi come potranno mai perire di epidemie come invece nell'Homo Sapiens.
Possiamo quindi concludere che ingoiando giornalmente ma sopratutto con dosi più alte nel caso dei sintomi delle malattie dei bambini questi due "ALIMENTI ESSENZIALI", l'ACIDO ASCORBICO ed il CLORURO DI MAGNESIO, l'individuo potrà evitare quelle malattie per cui oggi si impongono i vaccini.
Sono certo che ogni altra parola sia superflua per chi vuole capire.

Il titolo del video in oggetto:
3 GEMELLI diventati autistici dopo vaccinazione lo stesso giorno: una coincidenza?
Al riguardo di questo video, mi premetto di riportare quanto scritto dal membro come presentazione:
"Quando il demente del vostro pediatra cerca di convincervi, dall'alto della sua ignoranza e spocchia, che non ci sia alcuna correlazione tra i vaccini e l'autismo, perchè lo dice LA$CIENZAAAH, mostrategli questo video e chiedetegli, (molto umilmente, mi raccomando: ricordate che Lui è Medico e voi "nun siete un cazzo"!), di calcolare quale sia la probabilità che casualmente tre gemelli diventino autistici tutti e tre lo stesso giorno della vaccinazione..."
Con questo articolo vedremo di capire ciò che sono o possono essere i vaccini cui vengono sottoposti bambini ed adulti con IL FINE DELLA PREVENZIONE.
Non è mio compito giudicare o colpevolizzare il SISTEMA per questo, ma riportare quelle verità che emergono giorno dopo giorno continuando con questa pratica tanto discussa.
Sò che la medicina allopatica dichiara pressapoco, una frase che mi sono sentito dire nel tempo nei vari forum di questa medicina cui sono stato membro poi sempre bannato, quando parlavo dell'ACIDO ASCORBICO dove riportavo della mia esperienza personale.
"UN SOLO CASO NELLA MEDICINA NON PUO' FARE TESTO"
Questo caso cui vi sottopongo è un solo caso ma con 3 dico tre protagonisti, il che dovrebbe servire come PROVA SCHIACCIANTE, però i genitori dichiarano:
"Il primo compleanno.
Tre mesi dopo il vaccino.
Tre mesi dopo. Non erano più interessati a niente o a nessuno.
Non sorridevano più.
Erano nel loro mondo.
Non si sono più tenuti per mano, nè si sono più guardati a vicenda.
Scusate.
Il danno da vaccino è reale.
Ci hanno detto che era genetico.
E poi i genetisti ci hanno detto che non è assolutamente possibile
che tre bambini smettano di reagire tutti e tre nello stesso giorno.
Che è statisticamente impossibile
sopratutto visto che erano due maschi ed una femmina.
Ci dissero che non potevano fare causa a nessuno.
Ci hanno detto che avevano acconsentito a quel vaccino,
quindi nessun dottore o casa farmaceutica avrebbe potuto essere portato in tribunale."
QUINDI NON HO PAROLE CHE GIUDICANO IL SIGNIFICATO DI QUANTO DESCRITTO.
Sopratutto su questa frase:
"CI HANNO DETTO CHE AVEVAMO ACCONSENTITO A QUEL VACCINO"
il che mi dà da pensare sulla onestà di questi personaggi.
Naturalmente mi riferisco a questo caso.
Questo il video dell'articolo cui riporto sotto il dialogo descrittivo dei personaggi e nel fondo pagina le pagine di conferma che se dovesse venire meno il video rimangono le pagine:
https://www.youtube.com/watch?v=qUMVs6E ... rhBG7EgJZ0
dalla pagina
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... emelli.htm
Uno studio pionieristico pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases ha rilevato che, contrariamente all’affermazione infondata del governo secondo cui le persone non vaccinate sono quelle che mettono a rischio la salute pubblica, le persone vaccinate sono, in effetti, possono sia essere infettate dalla malattia contro cui sono “sono state vaccinate”, che infettare gli altri attraverso la trasmissione secondaria.

Una squadra di stimati ricercatori del Bureau of Immunization, del Dipartimento di salute e igiene mentale di New York, del Centro nazionale per l’immunizzazione e le malattie respiratorie e dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno esaminato le prove di uno focolaio del morbillo nel 2011 a New York, come al solito, sotto accusa sono finiti i non vaccinati. Quello che hanno scoperto, è che la causa di questo particolare focolaio, era in realtà una persona vaccinata.

In questo caso, le persone “conformi ai vaccini” erano direttamente responsabili di fare entrambe le cose, dimostrando una volta che i vaccini come MMR (morbillo, parotite e rosolia) in realtà non funzionano.

È importante ribadire che l’individuo responsabile dell’epidemia di morbillo di New York era stato vaccinato non una, ma due volte, con il controverso vaccino MMR, che, scoperto più recentemente, aumenta il tasso di mortalità dell’infezione da morbillo.

“Questo è il primo rapporto sulla trasmissione del morbillo da un individuo vaccinato due volte”, lo studio rivela, senza mezzi termini.

“La presentazione clinica e i dati di laboratorio dell’indice erano tipici del morbillo in un individuo naïve. I casi secondari presentavano solide risposte anticorpali anamnestiche. Non si sono verificati casi terziari nonostante numerosi contatti. Questo focolaio sottolinea la necessità di un’accurata indagine epidemiologica e di laboratorio sui casi sospetti di morbillo indipendentemente dallo stato di vaccinazione”.

In parole povere, un individuo vaccinato due volte ha causato l’epidemia del morbillo di New York nel 2011 diffondendo la malattia a quattro dei suoi contatti, due dei quali avevano anche ricevuto due dosi di MMR prima di contrarre la malattia e di diffonderla ad altri.

È una situazione simile a quella che è accaduta durante l’infame epidemia di morbillo di Disney, dove molti di quelli che sono stati contagiati dal morbillo durante quell’incidente erano stati precedentemente vaccinati. Ancora una volta, tutto ciò che questa ricerca dimostra è che il vaccino MMR non fornisce una reale protezione contro le malattie e può effettivamente causare “spargimento” di virus che si traduce in altre persone, tra cui altre persone vaccinate, e contrarre la malattia.

“La morale della storia è che non si può incolpare i genitori non vaccinati per la morbilità e la mortalità delle malattie infettive quando la vaccinazione non risulta nell’immunità e non
Salute
Precedente
Studio rivela che i pesticidi sono collegati ad un aumentato rischio di malattie cardiache
Successivo
Rimanere sveglio tutta la notte può causare danni significativi al tuo corpo
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rbillo.htm

Negli Stati Uniti c’e stato un alto numero di medici uccisi, molti dei quali si trovavano in Florida, USA Gli scienziati condividevano tutti un tratto comune, avevano tutti scoperto che la proteina dell’enzima Nagalasi veniva aggiunta ai vaccini che venivano poi somministrati all’uomo .

L’Enzima Nagalese è ciò che impedisce alla vitamina D di essere prodotta nel corpo, che è la principale difesa immunitaria che l’organismo ha, per uccidere naturalmente le cellule tumorali.

Secondo Thebigriddle.com: Nagalase è una proteina creata anche da tutte le cellule tumorali. Questa proteina si trova anche in concentrazioni molto elevate nei bambini autistici. E lo stanno mettendo nei vaccini.

Ciò impedisce al corpo di utilizzare la vitamina D necessaria per combattere il cancro e prevenire l’autismo. Nagalese disabilita il sistema immunitario. È anche noto il fatto che causa il diabete di tipo 2. Quindi fondamentalmente … non stavano uccidendo questi dottori perché avevano trovato la cura per il cancro o stavano curando con successo l’autismo … li stanno uccidendo perché questi Dr avevano fatto ricerche e avevano le prove che i vaccini iniettati ai bambini hanno incrementato il numero di bambini affetti da cancro e autismo.

La vaccinazione collettiva e’ stata eseguita nella totale consapevolezza degli effetti collaterali. I dottori che hanno ucciso in Florida si stavano preparando a rendere pubbliche le loro ricerche, attraverso un resoconto dettagliato.

Il Dr Dr Broer consapevole del pericolo che correva, in un intervista troncata a piu’ riprese, presso uno studio televisivo, aveva comunicato che non era assolutamente intenzionato a suicidarsi, nel video sotto un resoconto parziale di quella intervista.

È una clip di 19 minuti ma le informazioni più importanti vengono ascoltate entro i primi 10 minuti, purtroppo e’ in inglese ma si puo’ anche utilizzare il traduttore incorporato su You Tube

Negli Stati Uniti c’e stato un alto numero di medici uccisi, molti dei quali si trovavano in Florida, USA Gli scienziati condividevano tutti un tratto comune, avevano tutti scoperto che la proteina dell’enzima Nagalasi veniva aggiunta ai vaccini che venivano poi somministrati all’uomo .

L’Enzima Nagalese è ciò che impedisce alla vitamina D di essere prodotta nel corpo, che è la principale difesa immunitaria che l’organismo ha, per uccidere naturalmente le cellule tumorali.

Secondo Thebigriddle.com: Nagalase è una proteina creata anche da tutte le cellule tumorali. Questa proteina si trova anche in concentrazioni molto elevate nei bambini autistici. E lo stanno mettendo nei vaccini.

Ciò impedisce al corpo di utilizzare la vitamina D necessaria per combattere il cancro e prevenire l’autismo. Nagalese disabilita il sistema immunitario. È anche noto il fatto che causa il diabete di tipo 2. Quindi fondamentalmente … non stavano uccidendo questi dottori perché avevano trovato la cura per il cancro o stavano curando con successo l’autismo … li stanno uccidendo perché questi Dr avevano fatto ricerche e avevano le prove che i vaccini iniettati ai bambini hanno incrementato il numero di bambini affetti da cancro e autismo.

La vaccinazione collettiva e’ stata eseguita nella totale consapevolezza degli effetti collaterali. I dottori che hanno ucciso in Florida si stavano preparando a rendere pubbliche le loro ricerche, attraverso un resoconto dettagliato.

Il Dr Dr Broer consapevole del pericolo che correva, in un intervista troncata a piu’ riprese, presso uno studio televisivo, aveva comunicato che non era assolutamente intenzionato a suicidarsi, nel video sotto un resoconto parziale di quella intervista.

La puoi Reperire qui il video della intervista ad un medico:
https://www.youtube.com/watch?v=XYvLPCz ... e=youtu.be

È una clip di 19 minuti ma le informazioni più importanti vengono ascoltate entro i primi 10 minuti, purtroppo e’ in inglese ma si puo’ anche utilizzare il traduttore incorporato su You Tube
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... uccisi.htm

ciaooo Genfranco
.
.

genfranco
Messaggi: 916
Iscritto il: lun giu 20, 2011 7:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACIDO ASCORBICO, ALIMENTO SOLO PER L'UOMO, LA SCIMMIA...

Messaggio da genfranco » ven ott 18, 2019 4:02 pm

http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rienti.htm
Per le pagine precedenti o le successive se non le vedi più:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... edenti.htm

A scrivere questo articolo in oggetto, è una associazione, la UNICEF che si denuncia "senza scopo di lucro".
Questo scritto conferma appieno quanto scrivo da anni.
Iniziando dal nome con cui li indica: "micronutrienti", ma NON "integratori" come li chiama la medicina, e questo mi stupisce, e voi?
che sono quelli che personalmente ho denominato "ALIMENTI ESSENZIALI", giustificandone il perchè.
Sono:
"le vitamine (A, B, C, D, E, K), i minerali (calcio e fosforo) e gli oligoelementi (ferro, zinco, selenio e manganese), i quali noi sappiamo che sono elencati nella R.G.R. (Razione Giornaliera Raccomandata)"
Nomina il CALCIO ed il FOSFORO, ma non gli altri IMPORTANTISSIMI MAGNESIO, POTASSIO, SODIO, CLORO, FLUORO, BORO, SILICIO ecc.
Questa tabella del Ministero della Salute, riporta tra gli altri già elencati sopra, stabilendo loro dei valori massimi giornalieri ammessi nelle confezioni proposte dalle ditte o industrie farmaceutiche che le propongono sul mercato, tutti quelli conosciuti che circolano nel SANGUE degli animali e nella LINFA dei vegetali chiamandoli "itnegratori":
vitamina A mcg 1200
vitamina D mcg 25
vitamina E mg 36
vitamina K mcg 105
vitamina C mg 1000
tiamina (vitamina B1) mg 25
...............
potassio non definito
CLORO non definito
calcio mg 1200
fosforo mg 1200
magnesio mg 450
..............
FLUORO mg 4
selenio mcg 83
...............
BORO mg 1.5
sodio non definito
SILICIO NON DEFINITO
http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagi ... 5_file.pdf

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/Im ... ionerg.htm

dalla pagina:
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... minaK2.htm
Non solo, ma l'articolo in oggetto scrive anche:
"sono così chiamati perché il corpo ne ha bisogno solo in piccole quantità, ma giocano un ruolo ESSENZIALE nella produzione di enzimi, ormoni e altre sostanze che aiutano a regolare la crescita, l'attività, lo sviluppo e il funzionamento dei SISTEMI IMMUNITARI e RIPRODUTTIVO."
Oh, ma allora con la parte:
"sviluppo e il funzionamento dei SISTEMI IMMUNITARI e RIPRODUTTIVO."
confermano che questi "ALIMENTI ESSENZIALI" sono anche nel LIQUIDO SEMINALE MASCHILE da dove inizia la CONTINUAZIONE DELLA SPECIE, nel quale il corpo del maschio animale GENERA quello spermatozoo, motivo per cui TUTTI gli esseri viventi sono venuti al mondo, sia animali che vegetali.

La parte però che mi delude ampiamente è la parte che recita:
"che migliorano il valore nutritivo degli alimenti e incidono profondamente sullo sviluppo del bambino e sulla salute della madre."
che è sempre la solita solfa dei PRODOTTI CHIMICI VELENOSI sui cui flaconi si scrive:
"Tenere lontano dalla portata dei bambini"
COME SE PER GLI ADULTI FOSSE NORMALE INGOIARE "VELENI" OPPURE ESSERE CARENTI DI "ALIMENTI ESSENZIALI" PER POTER FARLI AMMALARE MENTRE "LORO" SI RIEMPIONO LE TASCHE COL "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO).
Certo, perchè ormai tutti sappiamo che l'oggetto del commercio, i CIBI INNATURALI, per poter proseguire nel GIOCO, devono aggiungere PRODOTTI CHIMICI VELENOSI, dei quali i CONSERVANTI, i COLORANTI, gli AROMI ecc., frutto delle RICERCHE SCIENTIFICHE, in modo da poter reggere il tempo necessario a smaltire questi prodotti immessi sul mercato e spacciati per NATURALI.
Ma non basta, sappiamo che vi sono consorelle le altre ASSOCIAZIONI, chiamiamole "povere", che come questa chiedono denaro in continuazione, visto che si dichiarano "senza lucro", come le altre nominate ONLUS, senza contare la più spudorata AIRC (associazione italiana ricerca cancro) che dichiara di darsi da fare per guarire il cancro e lo fà da almeno un secolo, mi chiedo se SAPRANNO che questi "micronutrienti", "integratori" o "ALIMENTI ESSENZIALI" sono IMPORTANTISSIMI PER LA SALUTE UMANA, ma anche di TUTTI gli altri esseri viventi?
Ma sapendolo, perchè permettono che il mondo impostato da CERVELLONI BACATI continuino quel "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO) impostato sul DIO DENARO senza curarsi minimamente della SALUTE DEL PROPRIO SIMILE, involontario partecipante al GIOCO?
Per questo loro "GIOCO DEL BUSINESS" (COMMERCIO), permettono che la maggior parte dei CIBI NATURALI vengano raffinati, togliendo loro come è scritto sull'articolo in oggetto:
"Le sostanze alimentari di cui un organismo ha bisogno per il normale sviluppo e il mantenimento di uno stato di buona salute sono dette "nutrienti".
Essi si dividono in due principali tipologie:
I macronutrienti
Ad essi si devono aggiungere l'acqua e le fibre alimentari.
I micronutrienti "
Oppure i CERVELLONI che dirigono queste ASSOCIAZIONI sono meno intelligenti di quelli che dirigono questa UNICEF della quale questo riportato articolo, specialmente i CERVELLONI della AIRC, e non capiscono che questi detti da noi "ALIMENTI ESSENZIALI", dalla UNICEF "micronutrienti" e dalla medicina "integratori" SONO LA BASE DELLA NOSTRA VITA?
Questo lo dimostra il fatto che sono sconosciuti a TUTTO IL GENERE UMANO, specialmente la ANONIMA "vitamina C" ACIDO ASCORBICO.
A questo punto mi chiedo: ma vedranno la nostra SALUTE dallo stesso punto di vista, oppure dobbiamo rimandarli a scuola affichè conoscano questa BASE DELLA SALUTE DI OGNI ESSERE VIVENTE?
Ma poi, a quale scuola potremmo mai mandarli se non sanno neppure perchè sono venuti al mondo, al contrario delle altre specie sia animali che vegetali!?!?!?!?!
Mi pare molto strano questo, ma troppo reale, e a voi?
http://acidoascorbico.altervista.org/pr ... rienti.htm

ciaooo Genfranco
.
.

Rispondi