Asteatosi cuoio capelluto mai risolta

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
Tani91
Messaggi: 7
Iscritto il: mar feb 16, 2021 3:18 am
Controllo antispam: Diciannove

Asteatosi cuoio capelluto mai risolta

Messaggio da Tani91 » mer feb 17, 2021 5:00 am

Salve a tutti ,vorrei cercare un confronto o avere un parere riguardo ad un problema ormai annoso ( è iniziato all'incirca 9 anni fa ormai) . Il mio cuoio capelluto nel 2012 è completamente cambiato dall'oggi al domani. Premetto che prima di quel periodo ho sempre utilizzato shampoo a pochi euro del supermercato e ho sempre avuto molti capelli, belli, folti, spessi e voluminosi che avevo bisogno di lavare veramente poco perché si sporcavano pochissimo. Mai avuto problemi di pruriti o allergie al cuoio capelluto.
Arrivati al 2012( ero diventata vegana da 8 mesetti ) iniziai a cambiare anche tutti i prodotti per la cura della pelle e quindi anche lo shampoo acquistando prodotti che fossero certificati cruelty free. Tutti prodotti bio con ingredienti di origine vegetale, arricchiti spesso con oli essenziali. Il primo shampoo che comprai ricordo contenesse pantenolo e aloe ed era uno shampoo per lavaggi frequenti. Il suo inci era questo : Aqua, coco glucoside, ammonium lauryl sulfate, sodium coco sulfate, aloe barbadensis gel*, inulin, panthenol, glyceryl oleate, tocopherol, sodium benzoate, potassium sorbate, citric acid, sodium chloride, citrus limon peel oil*, benzyl alcohol, limonene, citral, geraniol, linalool (*= biologico)
Appena lavati i capelli mi sembravano normali , puliti..e fin qui nulla di strano..dopo pochi giorni però mi accorsi che sembravano più "grassi" e li dovetti rilavare subito, cosa che non mi era mai successa. Da lì è iniziato il caos. Capelli sempre più pesanti, che sembravano sempre poco lavati, ma la cosa più problematica è stata una copiosissima perdita di scaglie secche su tutto il cuoio capelluto, spostavo le ciocche di capelli davanti allo specchio e vedevo il cuoio capelluto completamente pieno di scaglie ovunque, scaglie bianche ,secche ,di dimensioni anche abbastanza sostenute. Riuscivo letteralmente a sfilarle dalla testa e sulla scaglia si vedevano proprio i buchini da dove passavano i capelli.
Tutto questo è accaduto nel giro di tre settimane dall'inizio del mio cambio di prodotti all'ecobio. Premetto che nello stesso periodo ero solita fare il bagno nella piscinetta di casa e scoprii successivamente che mio padre aveva utilizzato i prodotti per il pH in modo totalmente errato , io non sentii alcuna differenza sulla pelle, non ebbi reazioni strane ,sta di fatto che collegai anche questo fatto all'improvvisa alterazione del mio cuoio capelluto.
Il tempo è passato, il problema non si risolveva, anzi, i miei capelli iniziarono a cadere ogni giorno, sempre più in maniera evidente. Da capelli folti e spessi mi ritrovai la testa dimezzata, iniziai a vedere sempre più la mia cute, cosa che prima era impossibile fare perché i capelli erano tantissimi. Sono stata in farmacia facendo un esame con una tricologa che mi ha consigliato un suo prodotto, ma non mi aiuto' a risolvere il problema,sono stata da tanti dermatologi, il primo mi disse che soffrivo di dermatite seborroica di tipo secco e mi diede dei detergenti a suo dire delicati e anche un blando cortisone. Con il blando cortisonico sentii letteralmente la testa pizzicare come se mi stessero infilando degli spilli nel bulbo pilifero, un esperienza orrenda, riferii l'accaduto al dermatologo, mi disse di sospendere e di acquistare nuovi shampoo ma anche quelli fallirono miseramente, anzi, sentii il cuoio capelluto solamente irritato come non lo era mai stato. Mi rivolsi ad un altro dermatologo esperto in tricologia e mi disse che lui vedeva semplicemente un asteatosi accentuata e che dovevo lavarmi il meno possibile perché evidentemente ho un cuoio capelluto sensibile di mio, mi rifilò uno shampoo detergente con un inci semplice e mi diede delle vitamine da prendere. Anche con questo dermatologo non risolsi, mi rivolsi ad un altra dermatologa ancora che mi disse spudoratamente che i miei capelli erano semplicemente fini dalla nascita e che li non potevo farci nulla(eh certo io non li conosco i miei capelli..non sono mai stati fini prima di questo problema), sulla secchezza non seppe dirmi molto se non di cercare di idratarlo con degli oli vegetali(cosa che già facevo da tempo senza risultati) e mi rifilò anche lei delle vitamine. Dopo soldi spesi per dermatologi, prove allergiche, miliardi di shampoo diversi decisi di fermarmi. Ho provato di tutto e di più, oli come impacco pre shampoo, shampoo bio di ogni genere,detergente intimo,lavaggio con farina di ceci, hennè, ho cercato ogni possibile soluzione ma nulla. I miei capelli ad oggi sono finissimi, ormai sono veramente pochi, quando li tocco mi viene veramente una tristezza infinita per non parlare di quando mi guardo allo specchio , ormai mi vergogno persino a farmi la coda, anche quando sono sciolti appena mi muovo vedo che la mia testa ormai è come se fosse formata da due ciocche striminzite che si dividono da sole a destra e a sinistra. Mi sono svuotata di capelli specialmente nella zona sopra le orecchie dove la desquamazione ha picchiato giù duro, ma in generale le squame sono ovunque. Non ho alcun rossore, solamente,a volte mi capita di sentire come una pallina dura in mezzo ai capelli sopra l'orecchio che prude, penso sia un follicolo che si gonfia leggermente creandomi prurito e irritazione di tanto in tanto, per il resto solo tantissime scaglie secche che cadono come neve , vedo proprio la cute con o pezzettini bianchi, come se fosse screpolata. Sento sempre il cuoio capelluto molto secco, con alcuni shampoo bio lo sentivo proprio tirare, specie da sdraiata. Purtroppo la mia testa è perennemente desquamata, peggiora con il lavaggio ,appena finito di lavare e asciugare i capelli sono piena di scaglie, anche se non li asciugo col phon non cambia nulla...anche gli impacchi con gli oli vegetali più che darmi beneficio e idratarmi addirittura a volte sembra abbiano fatto peggio e mi sono ritrovata solamente con i capelli che sembravano un manico di scopa per giunta elettrizzati a dismisura. Ormai ho abbandonato ogni soluzione, per sfinimento mi lavo i capelli con uno shampoo bio diluito 2 volte a settimana e stop. Ma devo dire che questo problema mi butta veramente giù e sono stanca di conviverci. Mi fa sentire poi perennemente in imbarazzo specie quando porto delle maglie scure.
Qualcuno ha avuto un problema simile al mio? So che non riavrò mai più i miei capelli ma almeno riuscire a migliorare o eliminare(magari!) questa desquamazione mi darebbe un grande sollievo dopo tutto questo tempo.
Un ultima cosa, ho fatto anche degli esami del sangue per scongiurare carenze nutrizionali, ma nulla. Tutto è nella norma.
Vi ringrazio e scusate per il messaggio lunghissimo, ma ho cercato di darvi più dettagli possibili per poter inquadrare al meglio la situazione.
Un saluto. Tania

Avatar utente
FlyingLuka
Messaggi: 73
Iscritto il: mar ago 13, 2013 9:12 pm
Controllo antispam: diciannove
Località: Cologno Monzese

Re: Asteatosi cuoio capelluto mai risolta

Messaggio da FlyingLuka » mer feb 17, 2021 9:27 am

Ciao Tania,
ho letto il tuo lungo messaggio ed avendo sofferto tempo fa, durante gli ultimi anni di università, dello stesso identico tuo problema, mi sento di scriverti fondamentalmente 2 cose:

1. Non farti prendere dal panico né dalla disperazione perché rischieresti di peggiorare la situazione;
2. Quanto sto per scriverti NON è un parere medico, in quanto NON lo sono, ma ho sofferto di un problema identico al tuo come già detto, per cui posso limitarmi a dirti cosa ho fatto io affinché tu possa parlarne con un medico, meglio dermatologo.

I primi sintomi nel mio caso furono identici, capelli che si sporcavano subito dopo mezza giornata, grassi e pesanti, prurito e leggero arrossamento del cuoio capelluto, forforina bianca sulle spalle che inizialmente pensavo fosse - per l’appunto - forfora, invece erano piccole squame secche che si formavano e staccavano dal cuoi capelluto e copiosa perdita. Sintomi che si acutizzavano e diventavano sempre più importanti col passare dei giorni, settimane, mesi.

La prima diagnosi che mi fecero, per giunta errata, fu quella di asteatosi e come tale fu curata senza successo.
Dopo parecchi giri da dermatologi, o sedicenti tali, che non mi diedero nessuna soluzione, trovai quello valido he oltre a chiarirmi che NON era un’asteatosi ma una seria dermatite seborroica, un po’ alla volta è riuscito a risolvermi il problema ed a ripristinare l’equilibrio e la salute del cuoio capelluto e quindi dei capelli.

Tanto per cominciare la dermatite seborroica colpisce molto frequentemente la zona sopra le orecchie , nel senso che è lì dove si accanisce con maggiore frequenza e nella parte bassa della nucca vicino al collo dove a volte mi comparivano perfino dei foruncoletti che percepivo al contatto della dita.
Il tutto è causato da un fungo che si chiama Malassezia e nella farmacopea ci sono oggi come oggi diversi prodotti per debellare questo fungo.

Potrei elencartene diversi, ma non essendo io medico, non voglio ne penso sia corretto dirti quali, posso però dirti che la semplice acqua borica in forma di impacchi e' un valido decongestionante ed antinfiammatorio.

Sul web poi ognuno dà la sua soluzione, che può essere più o meno valida, magari dove ti consigliano shampoo e/o lozioni miracolose, solo che questi rimendi “per sentito dire”, a volte non fanno nulla se non addirittura peggiorano la situazione.
Il punto, secondo me, rimane un valido professionista (se vuoi posso fornirti privatamente un nome ed indirizzo, ovvero il medico che mi ha avuto in cura e che mi ha guarito), il quale attraverso un’attenta analisi del cuoio capelluto, magari un tricogramma, elabori la corretta diagnosi, conseguente cura e sono anche super sicuro che con un minimo sforzo riavrai gli splendidi capelli di prima! :)

Avatar utente
Erica Congiu
Messaggi: 1126
Iscritto il: sab dic 05, 2015 1:50 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Asteatosi cuoio capelluto mai risolta

Messaggio da Erica Congiu » mer feb 17, 2021 3:38 pm

Ciao Tania, la situazione è molto complessa e sconfina dagli scopi di questo forum. Quello che ti posso dire, da professionista della salute è che la pelle è un organo, un tramite, che si interfaccia con tutto ciò che ci sta dietro e che ci passa attraverso. Quando pensiamo alla nostra pelle immediatamente ci preoccupiamo di cosa ci mettiamo sopra, ma al di sotto c'è il nostro mondo, il nostro corpo e tutto ciò che decidiamo di metterci dentro. Non ti parlo solo di cibo, ma anche di stress, emozioni, inquinamento, farmaci.

Per questo è impossibile per me darti un consiglio senza analizzare tutti questi aspetti. Da esperta di cosmesi eco-bio, posso dirti di continuare ad utilizzare detergenti delicati, semplici, con pochissimi ingredienti essenziali e di limitare la frequenza di lavaggio. Dici di trovarti male con gli impacchi, ma magari qualche impacco con olio di cocco o olio di ricino (stando lontana dalla cute e dalle radici) potrebbe aiutare.

Per il resto ti auguro di trovare un professionista che riesca a trattare queste problematiche in maniera olistica, individuando la vera causa di tutto.

Un abbraccio

Tani91
Messaggi: 7
Iscritto il: mar feb 16, 2021 3:18 am
Controllo antispam: Diciannove

Re: Asteatosi cuoio capelluto mai risolta

Messaggio da Tani91 » mer feb 17, 2021 6:44 pm

FlyingLuka ha scritto:
mer feb 17, 2021 9:27 am
Ciao Tania,
ho letto il tuo lungo messaggio ed avendo sofferto tempo fa, durante gli ultimi anni di università, dello stesso identico tuo problema, mi sento di scriverti fondamentalmente 2 cose:

1. Non farti prendere dal panico né dalla disperazione perché rischieresti di peggiorare la situazione;
2. Quanto sto per scriverti NON è un parere medico, in quanto NON lo sono, ma ho sofferto di un problema identico al tuo come già detto, per cui posso limitarmi a dirti cosa ho fatto io affinché tu possa parlarne con un medico, meglio dermatologo.

I primi sintomi nel mio caso furono identici, capelli che si sporcavano subito dopo mezza giornata, grassi e pesanti, prurito e leggero arrossamento del cuoio capelluto, forforina bianca sulle spalle che inizialmente pensavo fosse - per l’appunto - forfora, invece erano piccole squame secche che si formavano e staccavano dal cuoi capelluto e copiosa perdita. Sintomi che si acutizzavano e diventavano sempre più importanti col passare dei giorni, settimane, mesi.

La prima diagnosi che mi fecero, per giunta errata, fu quella di asteatosi e come tale fu curata senza successo.
Dopo parecchi giri da dermatologi, o sedicenti tali, che non mi diedero nessuna soluzione, trovai quello valido he oltre a chiarirmi che NON era un’asteatosi ma una seria dermatite seborroica, un po’ alla volta è riuscito a risolvermi il problema ed a ripristinare l’equilibrio e la salute del cuoio capelluto e quindi dei capelli.

Tanto per cominciare la dermatite seborroica colpisce molto frequentemente la zona sopra le orecchie , nel senso che è lì dove si accanisce con maggiore frequenza e nella parte bassa della nucca vicino al collo dove a volte mi comparivano perfino dei foruncoletti che percepivo al contatto della dita.
Il tutto è causato da un fungo che si chiama Malassezia e nella farmacopea ci sono oggi come oggi diversi prodotti per debellare questo fungo.

Potrei elencartene diversi, ma non essendo io medico, non voglio ne penso sia corretto dirti quali, posso però dirti che la semplice acqua borica in forma di impacchi e' un valido decongestionante ed antinfiammatorio.

Sul web poi ognuno dà la sua soluzione, che può essere più o meno valida, magari dove ti consigliano shampoo e/o lozioni miracolose, solo che questi rimendi “per sentito dire”, a volte non fanno nulla se non addirittura peggiorano la situazione.
Il punto, secondo me, rimane un valido professionista (se vuoi posso fornirti privatamente un nome ed indirizzo, ovvero il medico che mi ha avuto in cura e che mi ha guarito), il quale attraverso un’attenta analisi del cuoio capelluto, magari un tricogramma, elabori la corretta diagnosi, conseguente cura e sono anche super sicuro che con un minimo sforzo riavrai gli splendidi capelli di prima! :)
Ti ringrazio infinitamente per la tua testimonianza e la tua gentilezza!si conosco bene la questione fungo , l'ho studiata in lungo e in largo e anche i dermatologi che mi hanno vista me ne hanno parlato;guarda, il primo dermatologo che mi ha visitato disse anche a me che era dermatite seborroica (di tipo secco) anche lui mi fece l'esame tricologico, così anche il secondo dermatologo esperto proprio in tricologia che mi vide, che però disse al contrario che avevo un asteatosi accentuata. Il primo dermatologo mi diede proprio i prodotti "tradizionali" che si usano in caso di dermatite seborroica, credo non siano stati molto diversi da quelli che ha fornito anche a te perché in dermatologia bene o male i prodotti e gli ingredienti che vengono utilizzati in caso di dermatite seborroica sono sempre quelli. Ahimè per me questo non ha fatto altro che peggiorare la situazione anziché curarla, ho speso purtroppo veramente tanti soldi in prodotti e ho iniziato davvero a dubitare anche dei dermatologi , anche quelli appunto esperti in tricologia, avendo fatto tantissimi tentativi sono arrivata proprio al punto di pensare che più lascio in pace il cuoio capelluto meglio è ☹️anche perché spesso i dermatologi ti vendono i prodotti delle case che sponsorizzano ,se non vanno bene te ne rifilano altri, poi altri ancora ,in un circolo che non finisce più:( pensa che il penultimo dermatologo che mi ha vista ( esperto in tricologia) me l'avevano consigliato in molti ,anche su forum dedicati a problemi di dermatite seborroica grave, aveva risolto molte problematiche di questo genere, ho fatto due ore di macchina per raggiungerlo e ho speso altrettanti soldi per la visita, ed è quello appunto che mi fece la diagnosi di asteatosi. Non so sinceramente più a che santo votare , io non ho problemi di irritazione importanti, la mia cute è bianchissima a parte quel prurito sopra le orecchie dovuto a quel probabile follicolo che si infiamma di tanto in tanto, per il resto non ci sono né rossori ne nulla ,ho solo questa profonda secchezza. Da qui mi fa pensare che appunto più che dermatite seborroica si tratti davvero di un asteatosi molto forte! Ma sai, il problema è che quando non si riesce a distinguere bene le due cose ci sono medici che dicono una cosa, altri che ne pensano un altra e non se ne viene più fuori!
Ti ringrazio ancora infinitamente per il tuo supporto , ed è vero, non bisogna buttarsi giù perché è peggio! Diciamo che con la mia esperienza ho perso molta fiducia nella dermatologia come branca medica ecco :( ma forse ho avuto sfortuna nel trovare tantissimi dermatologi non in gamba o forse il mio cuoio capelluto ha reagito male a prodotti che per altri sono stati risolutivi, d'altronde ognuno di noi è diverso! Io spero solamente di capire prima o poi dove sta il problema, ultimamente sto facendo dei massaggi con la vitamina E e sembrerebbe che qualcosa stia facendo ma non voglio parlare forte perché quando mi è sembrato che qualcosa funzionasse lontanamente po' non ho risolto comunque nulla!! Speriamo bene.
Per il resto sono felice che almeno tu sia riuscito a risolvere anche perché non è facile convivere con una cosa del genere, non è di certo una cosa invalidante o grave ma senz'altro non ti senti mai sicura di te stessa perché ti sembra di avere sempre qualcosa fuori posto! Per questo ci si butta giù! Ti mando un abbraccio e grazie ancora

Tani91
Messaggi: 7
Iscritto il: mar feb 16, 2021 3:18 am
Controllo antispam: Diciannove

Re: Asteatosi cuoio capelluto mai risolta

Messaggio da Tani91 » mer feb 17, 2021 6:47 pm

Erica Congiu ha scritto:
mer feb 17, 2021 3:38 pm
Ciao Tania, la situazione è molto complessa e sconfina dagli scopi di questo forum. Quello che ti posso dire, da professionista della salute è che la pelle è un organo, un tramite, che si interfaccia con tutto ciò che ci sta dietro e che ci passa attraverso. Quando pensiamo alla nostra pelle immediatamente ci preoccupiamo di cosa ci mettiamo sopra, ma al di sotto c'è il nostro mondo, il nostro corpo e tutto ciò che decidiamo di metterci dentro. Non ti parlo solo di cibo, ma anche di stress, emozioni, inquinamento, farmaci.

Per questo è impossibile per me darti un consiglio senza analizzare tutti questi aspetti. Da esperta di cosmesi eco-bio, posso dirti di continuare ad utilizzare detergenti delicati, semplici, con pochissimi ingredienti essenziali e di limitare la frequenza di lavaggio. Dici di trovarti male con gli impacchi, ma magari qualche impacco con olio di cocco o olio di ricino (stando lontana dalla cute e dalle radici) potrebbe aiutare.

Per il resto ti auguro di trovare un professionista che riesca a trattare queste problematiche in maniera olistica, individuando la vera causa di tutto.

Un abbraccio
Grazie mille!! Sono d'accordo anch'io che continuare ad utilizzare detergenti delicati e magari arricchiti all'interno con oli possa solo farmi bene, o perlomeno non danneggiarmi ulteriormente. Sul fatto di rivolgermi ad un professionista che tratti il mio corpo a 360° sono d'accordissimo , quando starò un po' meglio ,anche economicamente parlando non esiterò a contattare qualcuno che possa darmi un consulto . Grazie ancora.
Un abbraccio

Avatar utente
FlyingLuka
Messaggi: 73
Iscritto il: mar ago 13, 2013 9:12 pm
Controllo antispam: diciannove
Località: Cologno Monzese

Re: Asteatosi cuoio capelluto mai risolta

Messaggio da FlyingLuka » mer feb 17, 2021 7:22 pm

Tania tienici comunque informati sui tuoi progressi :wink:

Tani91
Messaggi: 7
Iscritto il: mar feb 16, 2021 3:18 am
Controllo antispam: Diciannove

Re: Asteatosi cuoio capelluto mai risolta

Messaggio da Tani91 » gio feb 18, 2021 1:42 am

FlyingLuka ha scritto:
mer feb 17, 2021 7:22 pm
Tania tienici comunque informati sui tuoi progressi :wink:
Senza dubbio! :wink: grazie ancora

Rispondi