Profumazioni ECOBIO

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
laeli
Messaggi: 3
Iscritto il: lun apr 22, 2019 11:41 pm
Controllo antispam: diciotto

Profumazioni ECOBIO

Messaggio da laeli » mar apr 23, 2019 11:42 am

Ciao a tutti,
mi chiamo Elisa e da poco ho deciso di abbracciare uno stile di vita più consapevole e più rispettoso nei confronti dell'ambiente e di chi lo abita.
Vorrei utilizzare, per quanto possibile, prodotti biodegradabili e non dannosi per l'ambiente... in linea di massima questo significa anche che sono meno dannosi per chi li utilizza, quindi direi che non si può desiderare di meglio!
Mi sto avvicinando al mondo dello spignatto e vorrei produrmi uno shampoo appunto ecobio, che non sia dannoso per me ma soprattutto che sia il più possibile biodegradabile e rispettoso dell'ambiente.
Sto studiando parecchio in questo senso, ma sono agli inizi, quindi tutto a volte sembra difficilissimo :roll:
Mi sono bloccata sulla questione profumazione dei prodotti :?: ... dal momento che aromi e fragranze sono sintetici, mentre gli oli essenziali sono naturali, pensavo che orientarsi sull'utilizzo degli o.e. fosse stata la giusta decisione (nonostante molto più dispendiosa), ma sono capitata su parecchie discussioni su questo forum dove invece sembra che anche loro non vadano poi così bene :(
Ora, premettendo che non vorrei dover rinunciare totalmente alla profumazione (sicuramente cercherò di limitarla e non esagerare), da un punto di vista ambientale cosa è meglio utilizzare? E invece da un punto di vista della salute di chi utilizza i prodotti?
Ringrazio in anticipo chi mi aiuterà :D

Avatar utente
Nicolina La Ciura
Messaggi: 107
Iscritto il: dom set 03, 2017 10:47 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Profumazioni ECOBIO

Messaggio da Nicolina La Ciura » mar apr 23, 2019 4:06 pm

Mi chiedo come sia possibile parlare “male” degli oli essenziali. Che intendi? Cosa hai letto? Puoi essere più chiara... grazie... io li uso nel quotidiano per un’infinità di cose non vedo come possano danneggiare me è il pianeta se usati con criterio...

laeli
Messaggi: 3
Iscritto il: lun apr 22, 2019 11:41 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Profumazioni ECOBIO

Messaggio da laeli » mar apr 23, 2019 9:34 pm

Premetto che sono nuovissima in questo mondo, quindi potrei dire un sacco di cavolate, ma sto studiando molto.
Nei vari forum, in questo in particolare, basta mettere "oli essenziali" nella funzione "cerca" che vengono fuori un sacco di discussioni in cui si parla della loro pericolosità.
Da quanto ho capito sono altamente allergizzanti e bisogna saperli utilizzare.
Credo che comunque l'importante sia saperli usare e dosare nel modo corretto.

Ti riporto qui alcune frasi di Fabrizio Zago prese da questo forum. Premetto che sono frasi decontestualizzate, quindi bisognerebbe leggere l'intero discorso per avere una visione completa.
non sono mai stato un supporter fanatico degli oli essenziali anche se naturali o biologici. Sono sempre stato convinto, in buona sostanza, che queste sostanze siano state usate e si usino anche oggi in maniera disinvolta e non professionale col risultato di far aumentare gli effetti indesiderati piuttosto che limitarli. Insomma "vegetale = buono" non è vero!
Gli oli essenziali, naturalissimi, vegetali, biologici e via dicendo, sono estremamente tossici per gli organismi acquatici.
Molte sostanze contenute negli oli essenziali sono fototossiche
Perché io capisco benissimo che fino a questi ultimi studi si poteva pensare che l'olio di eucalipto fosse la cosa più buona e meno pericolosa del mondo ma adesso questa ignoranza non è più possibile e credo che "quasi tutti i produttori di cosmetici eco-biologici" debbano rivedere il loro modo di affrontare le formulazioni.
pericolosità degli oli essenziali. A mio parere ce ne sono di inaccettabili come l'ylang ylang la cui potenza allergenica è nota da tempo.
In sintesi la mia posizione è che oli essenziali e candele profumate sono da evitare sempre e comunque.

E frasi di altre persone, prese sempre da questo forum:
Chiedo scusa, apprendo ora che gli oli essenziali sono pericolosi...
Ancora non mi ero resa conto della tossicità degli oli essenziali per gli organismi acquatici. Ora che ne ho preso atto sto cominciando a chiedermi quali siano gli usi più ecologici.

Mi limito a riportare i commenti di persone che se ne intendono molto più di me :)

Avatar utente
Nicolina La Ciura
Messaggi: 107
Iscritto il: dom set 03, 2017 10:47 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Profumazioni ECOBIO

Messaggio da Nicolina La Ciura » gio apr 25, 2019 11:23 am

Continuo a dubitare di un allarme tale!
Il quantitativo di olio essenziale che va usato in un prodotto è talmente basso, che dubito ancora della sua nocività.
Ogni olio in se, in quanto essenziale, puro al 100%, si può considerare veramente pericoloso ma preso a se!
Credo sia la quantità che generi l’eventuale danno.
Una cosa è certa o oli essenziali sono potentissimi e vanno saputi usare. Ma metterli puri sulla pelle. Diluirli con oli maggiori, come mandorla per esempio...

laeli
Messaggi: 3
Iscritto il: lun apr 22, 2019 11:41 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Profumazioni ECOBIO

Messaggio da laeli » gio apr 25, 2019 2:56 pm

Probabilmente è come dici te, ciò non toglie che viene detto che alcuni di essi sono fortemente inquinanti per gli organismi acquatici.
La mia domanda è: facendomi io lo shampoo, cosa è meglio che metta (in termini di impatto ambientale) come profumazione?
@Erica Congiu tu non mi sai aiutare?

Avatar utente
Erica Congiu
Messaggi: 843
Iscritto il: sab dic 05, 2015 1:50 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Profumazioni ECOBIO

Messaggio da Erica Congiu » gio apr 25, 2019 9:17 pm

Ragionando in termini di impatto ambientale nel complesso direi che le profumazioni sintetiche hanno ripercussioni maggiori (più che per lo smaltimento, per la produzione stessa). Per quanto riguarda gli olii essenziali, possono essere pericolosi se si hanno allergie specifiche o pelli molto sensibili o condizioni che richiedono prodotti molto ma molto delicati (dermatiti, psoriasi, ecc..). Parliamo comunque di quantitativi infinitesimali e discutere di questo, quando il nostro mondo sta letteralmente affogando nella plastica, mi sembra un po' eccessivo. Voglio dire, dobbiamo andare per forza in una direzione...e non penso sarà quella di cosmetici totalmente senza profumo. Se qualcuno cerca di fare un passo verso l'ecobio e gli viene fatto del terrorismo anche sugli olii essenziali, non mi stupisce che allora i consumatori alzino bandiera bianca e continuino a fare come hanno sempre fatto perchè """tantovale""". Quindi ben vengano gli olii essenziali, purchè siano nelle ultime posizioni dell'INCI :wink:

Rispondi