Olio di germe di grano e vitamina E

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
blueyesvegan
Messaggi: 177
Iscritto il: ven feb 01, 2008 5:03 pm
Controllo antispam: diciotto

Olio di germe di grano e vitamina E

Messaggio da blueyesvegan » lun ott 27, 2014 11:59 am

Siccome sto considerando l'uso di olio di germe di grano al posto delle creme per viso e corpo, gradirei prima venire a conoscenza di queste informazioni:

1) Mi è stato detto che l'olio di germe di grano è in assoluto l'olio vegetale più ricco di vitamina E, tra quelli comunemente e facilmente reperibili sul mercato. Vorrei sapere se il contenuto di vitamina E è abbastanza costante, oppure vi è un'ampia variabilità, legata al tipo di seme utilizzato, ai metodi di coltivazione della pianta, e ai metodi di produzione dell'olio.

2) E' necessario, o comunque consigliabile, aggiungere anche della vitamina E pura all'olio, una volta aperto il flacone, per garantire una conservazione di parecchi mesi? Se sì, in che quantità?

3) In assenza di antiossidanti aggiunti, dal momento in cui apro un flacone di olio di germe di grano, dopo quanto tempo è significativa l'ossidazione degli acidi grassi e la perdita di vitamina E? In altri termini, dopo quanto tempo l'olio risulta inutile o addirittura dannoso per la pelle? La conservazione avverrebbe a temperatura ambiente, in flacone di vetro scuro.

Grazie mille a chi eventualmente mi risponderà.

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Olio di germe di grano e vitamina E

Messaggio da Fabrizio Zago » lun ott 27, 2014 2:07 pm

Ciao, io mi sento di rispondere solamente alla domanda numero 1. E la risposta è che pur essendo l'olio di germe di grano, ricco di vitamina E è anche vero tutto quello che hai detto tu e cioè che non è affatto una quantità standardizzata, che varia da coltivazione a coltivazione e da come questa coltivazione è stata condotta, quando è stato raccolto il seme e via dicendo.
Però, almeno si parte dalla certezza di un buon contenuto di partenza.
Alle domande 2 e 3 è impossibile rispondere, credo che la cosa migliore sia provare fiano a trovare la concentrazione ideale per i propri usi. Altra soluzione non la vedo. Magari qualcuno ha fatto già queste esperienze e può esseri d'aiuto.
Ciao
Fabrizio

Avatar utente
exitplanetdust
Messaggi: 374
Iscritto il: lun mar 17, 2014 10:48 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Olio di germe di grano e vitamina E

Messaggio da exitplanetdust » lun ott 27, 2014 4:42 pm

2) Sì, conviene aggiungere del tocoferolo, nella quantità tra lo 0,5% e 1% del peso dell'olio. Assicurati sia tocoferolo puro, non altre sostanze.
3) Impossibile stabilirlo a priori. L'olio irrancidito acquisterà un odore cattivo, sarà quello l'indicatore.

Rispondi