Curiosità: "Dixan" Ecolabel

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
mauroconti
Messaggi: 22
Iscritto il: lun set 08, 2014 5:49 pm
Controllo antispam: diciotto

Curiosità: "Dixan" Ecolabel

Messaggio da mauroconti » dom set 21, 2014 11:04 am

Sapevate che in Francia la Henkel commercializza un detersivo liquido con il marchio Ecolabel? :shock:

Si chiama Le Chat Eco-efficacité (dove Le Chat corrisponde al nostro Dixan).

Ecco gli ingredienti:
AQUA
FATTY ALCOHOL ETHOXYLATE C12-18 7EO
GLYCERIN
ACIDES GRAS EN C12-18, SELS DE SODIUM
SODIUM LAURETH SULFATE
SODIUM CITRATE
ALKYLPOLYGLUCOSIDE C12-14 DP1.4
ALCOHOL
PROPYLENE GLYCOL
PARFUM
SORBITOL
SODIUM O-PHENYLPHENATE
TRIHYDROGENO[[BIS[2-[BIS(PHOSPHONATOMETHYL)AMINO]ETHYL]AMINO]METHYL]PHOSPHONATE D'HEPTASODIUM
ACRYLIC COPOLYMER
SODIUM HYDROXIDE
PROTEASE
DISODIUM DISTYRYLBIPHENYL DISULFONATE
PROTEASE
STYRENE/ACRYLATES COPOLYMER
ALCOHOLS, C11-15-SECON., 12EO
DIMETHICONE
AMYLASE
LIPASE, TRIACYLGLYCEROL
CELLULASE
MANNANASE-1,4, ENDO-ß-
COLORANT

Come mai da noi non esiste un prodotto del genere?
Potrebbe essere un buon modo per convincere le desperate housewives attaccate alla marca a provare qualche alternativa a minor impatto ambientale, anche visto che sono le grandi aziende che, con i loro prodotti, incidono maggiormente sull'ambiente (discorso simile a quello che Zago aveva fatto in un post precedente sul detersivo Chanteclair Vert).

Avatar utente
exitplanetdust
Messaggi: 374
Iscritto il: lun mar 17, 2014 10:48 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Curiosità: "Dixan" Ecolabel

Messaggio da exitplanetdust » dom set 21, 2014 2:01 pm

Immagino non ci sia ancora in Italia dacché il responso del mercato non sarebbe sufficiente a coprire gli investimenti che il lancio di un nuovo prodotto implica. Che poi non mi sembra manco così "eco" a dirla tutta...

mrm
Messaggi: 62
Iscritto il: dom gen 20, 2008 3:54 pm

Re: Curiosità: "Dixan" Ecolabel

Messaggio da mrm » lun set 22, 2014 12:40 pm

le chat.... c'era anche da noi 20 o 30 anni fa, io lo compravo, è un ricordo molto vago, ma giurerei che compravo proprio quello (di meglio non c'era, che io sapessi)

Avatar utente
Risveglio88
Messaggi: 42
Iscritto il: mer dic 18, 2013 8:52 am
Controllo antispam: diciotto

Re: Curiosità: "Dixan" Ecolabel

Messaggio da Risveglio88 » lun set 22, 2014 1:00 pm

Che dire.... di primo impatto vedo subito un Etossilato con 7 moli di Ossido di Etilene, uno o due stabilizzanti sintetici e un profumo dalla dubbia composizione. Il Glicole Propilenico lo salvo perché dovrebbe avere un minimo di biodegradabilità, ma quel Dimethicone.....

Ma con Ecolabel è necessario che tutto il prodotto corrisponda ad uno standard, oppure come ICEA si possono certificare solo alcuni ingredienti? :mrgreen:

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Curiosità: "Dixan" Ecolabel

Messaggio da Fabrizio Zago » mar set 23, 2014 1:38 pm

Ho assistito al lancio di Le Chat circa 6 mesi fa. Parigi era completamente tappezzata di manifesti tipo elettorale con questo prodotto.
Come mai in Italia non c'è ancora? Perché loro sono più avanti e quindi in Francia se ne vende molto, in Italia se ne venderebbe molto meno. Al momento attuale non se ne vede l'interesse commerciale. Poi Henkel sta facendo delle acquisizioni nel nostro paese e forse anche questo influisce sui tempi del lancio.
Non è tanto eco? Sì, a noi piacerebbe molto ma molto più eco (e non è il 7 moli che mi spaventa di più) però, come dico sempre, meglio poco che nulla! Questo è un prodotto EU Ecolabel e quindi ha un limite strettissimo di impatto sugli organismi acquatici, i prodotti tradizionali non hanno nessun limite da rispettare.
E così arrivo anche a Risveglio: EU Ecolabel dispone di una, piccola, lista di sostanze escluse, non si possono usare. Poi c'è però un calcolo da fare e questo calcolo appunto valuta precisissimamente l'impatto sulle forme di vita acquatiche. Per fare questo calcolo la UE ha messo a disposizione una lista di sostanze (DID List). Se il formulatore la trova nella lista, bene, altrimenti deve fare dei calcoli piuttosto complicati e sottoporli all'Autorità del Paese membro. Con i dati ricavati può procedere al calcolo del prodotto senza escludere nessuna sostanza.
EU Ecolabel non è un fine ma un primo passo. Se però molti fanno questo primo passo, è probabile che di passi se ne facciano altri ed andiamo avanti.
Ciao
Fabrizio

mauroconti
Messaggi: 22
Iscritto il: lun set 08, 2014 5:49 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Curiosità: "Dixan" Ecolabel

Messaggio da mauroconti » mar set 23, 2014 1:43 pm

Grazie Fabrizio per l'ottima e interessante spiegazione :D

mrm
Messaggi: 62
Iscritto il: dom gen 20, 2008 3:54 pm

Re: Curiosità: "Dixan" Ecolabel

Messaggio da mrm » mar set 23, 2014 5:27 pm

io giuro che lo compravo decenni fa.... la prima volta l'ho comprato in francia, ma dopo c'era anche qui, mi ricordo ancora com'era il fustino... c'era anche il sapone marsiglia quadrato, che è molto più comodo di quello rettangolare.
ah, com'ero giovane!! :cry:
forse lo prendevo alla coop?

Avatar utente
marco'72
Messaggi: 269
Iscritto il: gio ott 13, 2011 2:16 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Curiosità: "Dixan" Ecolabel

Messaggio da marco'72 » ven set 26, 2014 4:26 pm

mrm ha scritto:io giuro che lo compravo decenni fa.... la prima volta l'ho comprato in francia, ma dopo c'era anche qui, mi ricordo ancora com'era il fustino... c'era anche il sapone marsiglia quadrato, che è molto più comodo di quello rettangolare.
ah, com'ero giovane!! :cry:
forse lo prendevo alla coop?
Quando frequentavo l'istituto per odontotecnici che poi ho abandonato, i primi denti li plasmavamo dal sapone da bucato e quello che usavo io era cubico di marca Le Chat perche costava poco.

Rispondi