come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile..)?

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
Avatar utente
arunka
Messaggi: 942
Iscritto il: gio feb 10, 2011 11:00 am
Controllo antispam: cinque

come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile..)?

Messaggio da arunka » sab lug 06, 2013 9:54 pm

Ciao a tutti (della serie ogni tanto ritorno..)
il mio quesito di oggi è: come posso fare un appretto leggero o altresì una sorta di stirafacile?
A me sono venute in mente 3 idee ma prima di cimentarmi vorrei avere le vostre opinioni:
idea n1: acqua e citrico. dovrebbe ammorbidire un pochino i capi e quindi fare da stira facile.
idea n2: acqua, amido e citrico: oltre ad ammorbidire dovrebbe far mantenere la piega.
In realtà l'idea n2 non mi soddisfa del tutto perché so che stirare dopo aver messo l'amido è complicato (bisogna usare alcune accortezze, come ferro tiepido e non mantenere a lungo il ferro sul vestito..) ma forse con una bassa concentrazione questo problema non c'è?
idea n3. acqua e basta in uno spruzzino. semplice ed ecologico :)

Cosa ne pensate?

ps: ma secondo voi, acqua e amido in uno spruzzino, può essere usato come lacca per capelli?

Avatar utente
violadaprile
Messaggi: 327
Iscritto il: gio mag 23, 2013 1:59 pm
Controllo antispam: cinque

Re: come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile

Messaggio da violadaprile » dom lug 07, 2013 9:50 am

Ciao,io stiro abbastanza(4 figli).Sinceramente non ho mai utilizzato appretti,considera che la forza del vapore dovrebbe ammorbidire i capi,inoltre tutti i ferri hanno integrato il tasto spray.
Una cosa che ho sperimentato in vacanza,stirando qualcosina direttamente sul letto è che i capi risultano piu' morbidi e stirabili,probabilmente perchè il piano da stiro è molto morbido e il vapore penetra bene nelle fibre;sono solo mie considerazioni,prendile cosi';una cosa sicura,non usare acque profumate per il ferro,lo rovinano,lo so per esperienza.
Ciao! :D

Avatar utente
Sara73
Messaggi: 460
Iscritto il: sab set 24, 2011 8:42 am
Controllo antispam: cinque
Contatta:

Re: come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile

Messaggio da Sara73 » dom lug 07, 2013 12:51 pm

Ciao arunka,
Ricordo che si era parlato di uno spray stira tutto proprio a base di citrico al 20% e pare avesse una certa efficacia, (anche se quelli commerciali mi sembra contenessero un polimero che li rendeva più efficaci).
Oppure qualcuno ha fatto lo spray con acqua e ammorbidente eco, ma credo più che altro per profumare i capi.
Però non ho mai provato personalmente. In effetti ho un ferro a caldaia molto buono e come dice violadaprile mi sembra già sufficiente. :D

OT: i tuoi cornetti veloci con resti di uova di pasqua mi hanno veramente salvato un sacco di volte e pure fatto fare un figurone! Grazie :D

anto2
Messaggi: 429
Iscritto il: dom feb 26, 2006 7:29 pm
Località: como

Re: come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile

Messaggio da anto2 » dom lug 07, 2013 10:44 pm

Le mie nonne usavano acqua e amido dentro ad uno spruzzino e mi pare che l'amido ci sia ancora oggi dentro ai commerciali.

Bisognerà lavorare sulle dosi giuste e ovviamente la soluzione non è conservabile.

MarchesaScognamiglio
Messaggi: 34
Iscritto il: mer lug 03, 2013 9:28 pm
Controllo antispam: cinque

Re: come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile

Messaggio da MarchesaScognamiglio » lun lug 08, 2013 9:32 pm

Per quanto ne so io, l'appretto e lo stirafacile sono due cose diverse:

il primo serve per inamidare (colletti, camicie, tovaglie e asciugamani preziosi..), il secondo invece per facilitare la stiratura, rendendo il capo più morbido.

Per appretto io uso (ammetto che mi piace la camicia inamidata, così come le federe dei cuscini, tra le altre cose) una miscela di acqua e amido, di quello in scaglie come si può trovare da Acqua e Sapone, Tigotà, supermercati vari. Io vado ad occhio, cerco però di non esagerare con l'amido perchè altrimenti mi viene un "pappone" che lo spruzzino non riesce a spruzzare (scusate la ripetizione). Anche se ammetto che il più delle volte vado per lo stira ed ammira, perchè con l'amido devi tenere il ferro senza vapore altrimenti non inamida e... avanti, stirare senza vapore è come non stirare affatto! :) .

Per stirofacile io non uso nulla, ma una vecchia signora diceva che schizzare anche la semplice acqua va benissimo per ammorbidire i tessuti magari un po' troppo rigidi se asciugati al sole estivo. Ah, e magari non esagerare con la centrifuga, lasciarle i panni un po' morbidi, come dire, aiuta.

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile

Messaggio da Fabrizio Zago » mar lug 09, 2013 4:51 pm

In realtà i due prodotti sono la stessa cosa ma con un contenuto di amido diverso. Alto per l'appretto e basso per lo stirafacile.
Ciao
Fabrizio

Avatar utente
arunka
Messaggi: 942
Iscritto il: gio feb 10, 2011 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile

Messaggio da arunka » mar lug 16, 2013 9:29 am

Grazie a tutti per le risposte!

Mi cimenterò in diverse prove ;)
Anche io ho un ferro con caldaia, ma a volte ci sono alcuni panni, soprattutto gli scuri e il lino, che proprio non ne vogliono sapere di stirarsi a meno di non bruciarli..
Usare uno spruzzino, anche con sola acqua, mi aiuta a non distruggere i vestiti.
In più io stiro veramente un casino di camice e la zia mi ha insegnato a bagnarle per stirare più facilmente.

l'idea dell'appretto viene anche dal bisogno di consumare dell'amido che non posso usare per altro perché contiene inspiegabilmente un terribile conservante..

Ps. Sara73, grazie di seguirmi e.. anche a me quelle briochine mi tolgono di impiccio molto spesso ;)

dido
Messaggi: 143
Iscritto il: mar nov 23, 2010 12:10 pm
Controllo antispam: cinque

Re: come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile

Messaggio da dido » mar lug 16, 2013 11:30 am

MarchesaScognamiglio ha scritto:
Ah, e magari non esagerare con la centrifuga, lasciarle i panni un po' morbidi, come dire, aiuta.
Non sono così sicura che centrifugare poco "aiuti", anzi - per me, vale il contrario, in particolare se l'acqua che utilizziamo per il risciaquo è dura o molto dura. Lo dimostrazione è data dal fatto che i panni asciugati in asciugatrice sono di gran lunga più morbidi rispetto a quelli al sole. Proprio perchè la prima asciuga "togliendo" l'acqua dai panni, il secondo "essica" (se mi passate il termine) l'acqua nei panni. Quindi, centrifugare conta - e tanto, così come conta - e tanto, risciaquare due volte, perchè il "baccalà" è dato anche dai residui di detersivo nei tessuti (le lavatrici nuove sotto questo aspetto sono davvero deficitarie. Fabrizio docet! :D )

Buona giornata a tutte.
Dido

Avatar utente
arunka
Messaggi: 942
Iscritto il: gio feb 10, 2011 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile

Messaggio da arunka » mar lug 16, 2013 12:50 pm

Io faccio il doppio risciacquo solo se ho stipato troppo la lavatrice ma la centrifuga cerco sempre di mantenerla bassa per questioni di consumo.
Stendo i panni all'ombra e al vento e non sono particolarmente secchi.
;)

MarchesaScognamiglio
Messaggi: 34
Iscritto il: mer lug 03, 2013 9:28 pm
Controllo antispam: cinque

Re: come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile

Messaggio da MarchesaScognamiglio » mer lug 17, 2013 8:42 am

arunka ha scritto:Io faccio il doppio risciacquo solo se ho stipato troppo la lavatrice ma la centrifuga cerco sempre di mantenerla bassa per questioni di consumo.
Stendo i panni all'ombra e al vento e non sono particolarmente secchi.
;)
Esatto!
Io poi non paragonerei l'asciugatrice al sole...della prima imposti calore, ha una durata standard e il movimento meccanico aiuta nella morbidezza finale; ma...ovvio, se stendi al sole è tutto completamente diverso.
E' chiaro che se lasci il bucato al sole di agosto in una giornata senza un filo di vento tutto un giorno, quando ritiri il suddetto bucato, questo sarà incartapecorito!
Tanto è vero che se invece, come arunka e come cerco di fare io (non sempre ci sono le condizioni metereologiche perfette, altra differenza dall'asciugatrice..) stendo i panni non in pienissimo sole, per il tempo necessario (senza dimenticarlo lì tutto il giorno) e magari in una bella giornatina ventilata..(l'aria io la chiamo la mia asciugatrice ecologica)bè, garantisco che queste variabili, unite ad una centrifugazione bassa, fan si che stirare sia molto molto più facile!

Poi, è chiaro, l'asciugatrice è più comoda e garantisce una morbidezza maggiore..ma al profumo che hanno i panni stesi al sole io non rinuncio!!

Avatar utente
arunka
Messaggi: 942
Iscritto il: gio feb 10, 2011 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile

Messaggio da arunka » mer lug 17, 2013 10:21 am

MarchesaScognamiglio ha scritto:
Poi, è chiaro, l'asciugatrice è più comoda e garantisce una morbidezza maggiore..ma al profumo che hanno i panni stesi al sole io non rinuncio!!
Ben detto!

Avatar utente
violadaprile
Messaggi: 327
Iscritto il: gio mag 23, 2013 1:59 pm
Controllo antispam: cinque

Re: come fare un appretto leggero leggero (o uno stirafacile

Messaggio da violadaprile » mer lug 17, 2013 5:02 pm

Ciao,confermo,l'asciugatrice è comoda;in inverno non potrei farne a meno,ma tutto quello che posso lo stendo.
Ho provato ad usare l'acqua condensata dell'asciugatura per stirare ma alla lunga rovinava il ferro,pensavo fosse quasi distillata ma non è cosi'...? :cry:

Rispondi