Sapone con lisciva, un fallimento!

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
Pasifae
Messaggi: 4
Iscritto il: gio mag 31, 2012 2:07 pm
Controllo antispam: cinque

Sapone con lisciva, un fallimento!

Messaggio da Pasifae » mar gen 08, 2013 2:26 pm

Salve a tutti, premetto che non ne capisco un acca di saponi e co, quindi vi potrò sembrare parecchio stupida... Ho preparato la lisciva bollendo per 2 ore una parte di cenere setacciata e 5 di acqua e oggi ho trovato una ricetta per il sapone che però mi ha dato problemi.
Consiste nel miscelare una parte di lisciva con due parti di olio di oliva. Poi bisogna portare a ebollizione a fuoco bassissimo e aggiungere lisciva finchè non smette di schiumare.
La prima volta s'è bruciato tutto! La seconda invece sono stata attenta alla fiamma, ma a un certo punto si sono formati come dei granelli finissimi marroni come se si stesse bruciando di nuovo...

http://www.flagoftheplanetearth.org/Con ... eSupport=1
Qui trovate la ricetta (2° metodo per fare un sapone duro con la lisciva)

Mi piaceva l'idea di creare un sapone dal "nulla", senza andare a comprare la soda... Ma adesso non sono sicura che si possa fare... che ne dite? Dove sbaglio?

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Sapone con lisciva, un fallimento!

Messaggio da Fabrizio Zago » mar gen 08, 2013 2:41 pm

Lo sbaglio è "intrinseco" nel senso che se anche tu fossi riuscita ad ottenere una lisciva decente avresti la brutta sorpresa che non lava quasi nulla e quindi è tempo, energia e risorse, sprecate.
Ciao
Fabrizio

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: Sapone con lisciva, un fallimento!

Messaggio da sole75 » gio gen 10, 2013 1:46 pm

Fabrizio Zago ha scritto:Lo sbaglio è "intrinseco" nel senso che se anche tu fossi riuscita ad ottenere una lisciva decente avresti la brutta sorpresa che non lava quasi nulla e quindi è tempo, energia e risorse, sprecate.
Ciao
Fabrizio
se ho capito bene, l'obbiettivo finale NON era quello di fare la lisciva ma di fare un vero e proprio sapone, secondo una delle probabili antiche ricette, che si usavano prima di conoscere la formula di saponificazione con la soda prima con Leblanc (1789) e poi con Chevreul (1823).

Sostanzialmente la reazione di saponificazione si ottiene con sali potassici ottenuti dalla cenere.

Il metodo è complicato soprattutto perché non permette precisione di calcoli. Con l'idrossido di sodio o l'idrossido di potassio è presto fatto: si seguono i coefficienti di saponificazione a seconda del grasso usato.

Tu sai Fabrizio se è possibile fare dei calcoli precisi?

In realtà sarebbe carino anche solo come esperienza didattica fare il sapone a partire dalla cenere + oviamente un olio (magari di scarto)

un abbraccio

sole

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Sapone con lisciva, un fallimento!

Messaggio da Fabrizio Zago » gio gen 10, 2013 4:49 pm

No, noon è possibile fare calcoli precisi perché non si consosce la quantità di potassa presente nella cenere. Si potrebbe titolarla in laboratorio ma allora la cosa diventa complicata.
Ciao
Fabrizio

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: Sapone con lisciva, un fallimento!

Messaggio da sole75 » gio gen 10, 2013 5:14 pm

Fabrizio Zago ha scritto:No, noon è possibile fare calcoli precisi perché non si consosce la quantità di potassa presente nella cenere.
Grazie Fabrizio!

Ma un tempo come si faceva, prima ancora che si usasse l'idrossido di sodio o di potassio? A volte veniva e a volte no? :roll:

Sono curiosa come una scimmiaaaaaa :mrgreen: :mrgreen:

baci

sole

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Sapone con lisciva, un fallimento!

Messaggio da Fabrizio Zago » gio gen 10, 2013 5:23 pm

No, non è che una volta si andava a occhio. Semplicemente si metteva moltissima cenere e poco grasso, in questo modo si era sicuri che tutto il grasso si trasformava in sapone e rimaneva pure un eccesso di alcalinità potassica che aiutava moltissimo il processo di lavaggio.
Ma che lenzuola grige però!
Ciao
Fabrizio

sole75
Messaggi: 1128
Iscritto il: dom mar 02, 2008 2:53 pm

Re: Sapone con lisciva, un fallimento!

Messaggio da sole75 » gio gen 10, 2013 5:49 pm

Fabrizio Zago ha scritto: si metteva moltissima cenere e poco grasso, in questo modo si era sicuri che tutto il grasso si trasformava in sapone e rimaneva pure un eccesso di alcalinità potassica che aiutava moltissimo il processo di lavaggio.
Ma che lenzuola grige però!

capito :( :( :(

peccato però.... :(

Dici dunque che prima della soda caustica non sia stato fatto alcun sapone decente? I primi saponi fini sono stati quelli degli arabi a partire dal VII secolo, che già usavano soda caustica.

Prima? Niente di buono?

baci

sole

topotip1
Messaggi: 1
Iscritto il: dom nov 06, 2016 7:41 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Sapone con lisciva, un fallimento!

Messaggio da topotip1 » sab nov 12, 2016 11:51 am

ciao a tutti,io lo faccio regolarmente seguendo la ricetta n2 del link che hai postato e non ho problemi,unica cosa la lisciva deve esse bella forte e per fare questo verso sulla cenere acqua molto bollente poi ,quando saponifico la sciva che aggiungo faccio in modo che sia bella bollente e non ho mai avuto nessun problema.
recupero olio di frittursa per fare il sapone che uso come antiparassitario nell'orto ,olio di oliva per il sapone corpo e strutto di maiale per il sapone duro.
se segui passo passo quella ricetta vedrai che ti riesce benissimo,io lo faccio da due anni forse anche tre e non mi è venuto solo una volta.

Rispondi