bucato e sapone

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Avatar utente
zoe77
Messaggi: 299
Iscritto il: ven feb 24, 2012 7:44 am
Controllo antispam: cinque

Re: bucato e sapone

Messaggio da zoe77 » mar set 18, 2012 8:19 am

Non volevo proprio intervenire, ma non resisto. Cara Natural Soap, mi spiace che tu sia anche una mia correggionale, ma le tue non sono state umili scuse come tu dici, perchè se fosse stato così ti dovevi limitare a dire "Scusate per essermi fatta pubblicità, ma voglio davvero dare un contributo al vostro forum e migliorare dove possibile i miei prodotti ed il mio sito",invece tu hai parlato di caccia alle streghe ed altre "ironie" simili.
ciao e spero davvero i tuoi prodotti e la tua azienda possano migliorare soprattutto per il bene della pelle e del pianeta:)

Avatar utente
arunka
Messaggi: 942
Iscritto il: gio feb 10, 2011 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: bucato e sapone

Messaggio da arunka » mer set 19, 2012 11:59 am

Natural Soap ha scritto:ne farò tesoro, purtroppo a me da piccola, non mi hanno regalato il piccolo chimico e probabilmente ne sapete più di me... anche perché pago profumatamente un chimico che si occupa dei prodotti, ma nella mia breve esperienza nel settore, so per certo che qualsiasi detergente a base chimica non avrà mai una eco-compatibilità al 100% e molti dei miei prodotti supera il 90%.
Ciao, neanche io ho ricevuto il piccolo chimico da piccola, però poi sono diventata grande e mi sono informata (e in ogni caso non mi sono messa a vendere prodotti di detergenza, eh).
Io personalmente sono molto stanca di sentire abusare della parola "Naturale."

E comunque, per riprendere quello che dici tu, si può arrivare anche ad una eco-compatibilità (che comunque non significa molto questa parola in questo contesto) maggiore.
Ad esempio, noto che vendi la candeggina: inquina. e tanto. Invece esiste la candeggina delicata che se fatta con criterio, può essere poco dannosa per l'ambiente.
Esistono molecole sintentiche tranquillamente rimpiazzabili con molecole vegetali o sempre sintetiche ma a minor impatto ambientale.
Io chiederei al tuo chimico di passare di qua e guardare le nostre ricette. se riusciamo a produrci dei detergenti noi, che siamo spignattatrici per hobby, non posso immaginare cosa possa produrre un vero chimico con un vero laboratorio.
Oppure ne cercherei uno nuovo che per lo stesso prezzo di fa delle formulazioni ecocompatibili, come le definisci tu. Perchè con le attuali formulazioni la parola "naturale" è una presa per i fondelli verso i tuoi acquirenti. (che poi non so se è il tuo caso ma spesso chi abusa della parola naturale poi si permette di vendere i prodotti anche al doppio verso un prodotto che ne fa a meno. Così io da consumatrice mi sento presa per i fondelli due volte).

Ecco perchè sono arrabbiata.

Poi, per darti un altro suggerimento, credo che per legge sia obbligatorio riportare nella scheda tecnica la composizione dei detergenti. Non necessariamente l'inci, ma la lista completa degli ingredienti. Cosa che nelle tue schede non c'è.

Ciao.

Rispondi