Lawsonia e Indigo certificati

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

adria67
Messaggi: 662
Iscritto il: gio giu 07, 2012 10:13 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da adria67 » mer set 12, 2012 9:02 am

ah, per l'odore funziona discretamente anche l'ultimo risciacquo con o.e. di lavanda (o infuso)

Avatar utente
Baby65
Messaggi: 55
Iscritto il: sab giu 30, 2012 5:51 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da Baby65 » mer set 12, 2012 11:28 am

arunka ha scritto:Il katam mi mancava. Giuro che lo proverò. Chissà se diventa nero anche sui miei capelli castani.
Secondo Olga sì.
Proverò anche la vanillina e la lavanda.
Per Adria:
Io ho usato l'indigo dì Khadì e ti devo dire che malgrado la reazione allergica ha coperto super bene i miei capelli bianchi che sono più del 50%. Io ho fatto così:
Ho messo una notte l'hennè rosso khadì a ossidare con solo limone, l'ho applicato e l'ho lasciato in testa 4 ore, naturalmente devi avvolgere il tutto con la velina e un ascugamano per tenere la pappa al caldo, poi ho sciacquato senza usare lo shampoo, ho asciugato i capelli e ho passato l'indigo che ho mischiato con acqua calda e 1 cucchiaino di sale, (l'importante è non lasciarlo riposare ma metterlo subito sui capelli.) Ho lasciato la pappa in testa per 2 ore e dopo ho lavato i capelli con shampoo e balsamo. Il risultato è stato strepitoso: capelli neri corvini. Questa procedura è consigliata da hennaforhair e ti posso assicurare che se ha coperto i miei capelli bianchi copre tutto. :mrgreen:
Però ragazze una cosa la devo dire: "Che faticaccia con sti prodotti naturali"!! :shock:

adria67
Messaggi: 662
Iscritto il: gio giu 07, 2012 10:13 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da adria67 » mer set 12, 2012 11:36 am

grazie!
anche io ho fatto così (tranne x l'ossidazione dell'hennè perchè sulla scatola non era indicato e ho pensato che non fosse necessaria, la prossima volta lo lascio ossidare anche io!).


sono venuti neri neri anche a me (con grande soddisfazione :D ), ma nel tempo l'indigo ha stinto.
l'hennè sotto invece è rimasto bene!

michael kohlhaas
Messaggi: 55
Iscritto il: mar lug 19, 2011 1:20 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da michael kohlhaas » dom set 16, 2012 10:50 am

Ciao a tutti,
ho appena finito di leggere tutti i post dopo il mio intervento. Non sono costante come vorrei...
Mi è rimasto un (?) dubbio: come si può non immergere l'hennè in una soluzione acida? Da quello che ho imparato in questo sito e altrove, l'unica pianta che non rilascia il colore in ambiente acido à l'indigo. Miscelando poi una sostanza acida e una sostanza basica, ci dovrebbe essere una reazione di neutralizzazione. O sbaglio?
Buona domenica

Avatar utente
arunka
Messaggi: 942
Iscritto il: gio feb 10, 2011 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da arunka » dom set 16, 2012 11:01 am

Non capisco cosa vuoi dire.
L'hennè rilascia più colore in ambiente acido e più velocemente se in ambiente tiepido. quindi per avere un bel colore con l'hennè serve acidità e tempo (dalle 3 alle 20 ore)
invece l'indigo non ha bisogno di acidità e rilascia il suo colore subito, quindi se aspetti anche più di 10 minuti rischi di aver passato il picco e che colori poco.

Se fai assieme hennè e indigo il risultato non sarà quindi ovviamente un nero ma un castano (infatti l'hennè dopo l'ossidazione colorerà molto dando molto rosso, mentre l'indigo colorerà poco scurendo l'hennè)

Ho frainteso quello che volevi dire?
l'indigo non è basico, quindi non annulla l'acidità dell'hennè se fatti assieme.

felia
Messaggi: 15
Iscritto il: gio set 06, 2012 9:57 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da felia » dom set 16, 2012 4:58 pm

E'vero. io uso i panetti già miscelati e divento tipo color cioccolato

Avatar utente
Larthia
Messaggi: 57
Iscritto il: sab nov 17, 2007 11:14 am
Località: Grosseto

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da Larthia » dom set 16, 2012 8:18 pm

ciao,
scusate se ritorno sul tema iniziale...

mi sembra di capire che non c'è modo di essere certi che henné ed indigo non contengano metalli pesanti... se non dopo averli usati, lavando i capelli con uno shampoo contenente EDTA.
io non posso neanche fare la prova sui capelli raccolti dalla spazzola perché, non avendoli mai tinti prima, non avrebbero comunque reazioni strane.

è più di una settimana che ho henné ed indigo tea natura in casa ed ancora non mi sono azzardata a farli... ho un po' paura, soprattutto perché vorremmo avere un altro figlio e non vorrei ritrovarmi incinta poco dopo aver messo sui capelli un prodotto così dannoso... qualcuno può darmi un consiglio?!? :?

Chiara

Avatar utente
zoe77
Messaggi: 299
Iscritto il: ven feb 24, 2012 7:44 am
Controllo antispam: cinque

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da zoe77 » dom set 16, 2012 8:46 pm

per fare la prova fatti dare dei capelli tinti dalla spazzola di qualcuno che conosci è l'unica idea che mi viene al momento :)

Avatar utente
arunka
Messaggi: 942
Iscritto il: gio feb 10, 2011 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da arunka » lun set 17, 2012 7:11 am

Larthia ha scritto:ciao,
scusate se ritorno sul tema iniziale...

mi sembra di capire che non c'è modo di essere certi che henné ed indigo non contengano metalli pesanti... se non dopo averli usati, lavando i capelli con uno shampoo contenente EDTA.
Però poi si è anche detto che se i metalli sono stati aggiunti (per colorare di più) devono essere riportati nell'inci.
La situazione raccontata da baby è un po' particolare, nel senso che lei ha in corso una forte allergia da nichel e non è detto che anche i prodotti usati poi fossero loro a dargli allergia ma forse hanno rimbombato un'allergia già in corso. Inoltre lei ha usato come base un prodotto che aveva dichiaratamente metalli (Planta Medica) per colorare e poi ha utilizzato altri con certificazioni. Quindi secondo me non si può essere del tutto certi di cosa sia successo.

i tuoi prodotti hanno come inci:
Hennè Rosso Indiano: Lawsonia Inermis

Hennè Mogano: Lawsonia Inermis, Indigofera Tinctoria

Hennè Nero: Indigofera Tinctoria

In effetti non hanno nessuna certificazione che può dirci qualcosa di più, però se l'inci è quello non possono contenere sostanze dannose come i picramati e il ppd perchè altrimenti sarebbe dichiarato.

Secondo me devi stare tranquilla, però se vuoi fare la prova del 9 il metodo proposto da zoe mi sembra buono.

Avatar utente
Larthia
Messaggi: 57
Iscritto il: sab nov 17, 2007 11:14 am
Località: Grosseto

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da Larthia » lun set 17, 2012 2:04 pm

arunka e zoe grazie mille... in effetti posso farmi dare un po' di capelli da mia madre (affezionata alle tinture chimiche)... poi vi faccio sapere, spero proprio che tea natura risulti pulita, mi è rimasta subito simpatica! :)

a presto!

adria67
Messaggi: 662
Iscritto il: gio giu 07, 2012 10:13 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da adria67 » lun set 17, 2012 2:35 pm

io tea natura l'ho fatta ed è andato tutto bene.
considera che la mia ultima tinta chimica risale a marzo....ma non più tagliato i capelli, quindi in effetti le lunghezze sono ancora chimiche....con un bel po' di hennè sopra.....non so se può essere lo stesso.

Uilla
Messaggi: 287
Iscritto il: sab gen 28, 2012 4:58 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da Uilla » lun set 17, 2012 5:56 pm

insomma, dobbiamo sperare nell'onestà dell'INCI o sperimentare ogni volta?
C'è sempre da stare in guardia! Che fatica!

Avatar utente
arunka
Messaggi: 942
Iscritto il: gio feb 10, 2011 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da arunka » lun set 17, 2012 8:46 pm

Secondo me state un po' esagerando:
L'inci è l'inci e non dice bugie.

Il problema affrontato all'inzio di questo topic è la quantità di nichel, che per legge non deve essere dichiarata da nessuna parte e di cui baby è allergica.
essendo lei allergica e non obbligatorio dichiarare quanto ce n'è (ma c'è non perchè qualcuno si diverte ad aggiungerlo a prodotto finito ma perchè contenuto nella terra e nell'acqua che la pianta assorbe), lei deve stare in guardia e testarselo a meno che non trova un hennè nichel tested dal produttore (ed è effettivamente il motivo dell'apertura di questo topic, cercare un hennè nichel tested).

Ma per le altre persone, una volta verificato l'inci, si può stare sul sicuro!
Dovete soprattutto controllare che non contenga pricramati, ppd e metalli aggiunti, perchè oltre a non fare bene, se avete i capelli tinti ve li brucia e se non li avete tinti ve li rovina a lungo andare.

Avatar utente
Baby65
Messaggi: 55
Iscritto il: sab giu 30, 2012 5:51 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da Baby65 » mar set 25, 2012 1:06 pm

Baby65 ha scritto:Ragazzi-e, visto che non mi voglio dare per vinta sto continuando la mia ricerca, da poco ho scoperto un sito molto interessante, eccolo: http://www.henna-und-mehr.de/franz/boutiq.html dove ho acquistato l'hennè dello Yemen (che sembra rilasci un colore rosso scuro anzichè del classico arancio), l'indigo e il katam, quest'ultimo è un hennè che proviene dagli arbusti della pianta di hennè e non dalle foglie e sembra che possa sostituire egregiamente l'indigo, mescolato all'hennè in parti uguali dovrebbe colorare i capelli di un bel castano, mentre applicato dopo l'hennè dovrebbe colorare i capelli di nero corvino. Olga, la dottoressa che mi ha venduto i prodotti mi ha detto di non farli ossidare, ma di mischiarli solo con acqua calda e passarli immediatamente sui capelli, se si vuole ottenere un colore intenso e coprire i famigerati capelli bianchi è consigliabile tenere in testa la "pappetta" per 5-6 ore meglio sarebbe un'intera notte. Olga sembra essere una ricercatrice di hennè e ha testato le sue erbe sui propri capelli, le compra direttamente dallo Yemen e questo mi dà una certa fiducia... In ogni modo al di là dei discorsi per me contano solo i fatti e quindi quando l'avrò provati vi farò sapere l'esito del mio esperimento :wink:
p.s.
anch'io come alcune di voi sul forum ho notato che l'hennè tende a stendere i capelli, a me rimangono molto secchi specialmente per i primi 15 giorni e sempre per i primi 15 giorni nonostante il lavaggio quotidiano dei capelli rimane l'intenso odore dell'hennè,.
Come promesso vi aggiorno sui risultati dell'hennè e del katam di Olga. Allora, ieri ho preparato l'hennè senza farlo ossidare, l'ho mischiato con sola acqua calda come consigliato da Olga, l'ho tenuto in testa x 4 ore con tanto di pellicola trasparente e asciugamano, il risultato è stato un bellissimo rosso scuro, e la pappa è risultata molto fine e facile da stendere. Stamani ho preparato il katam stemperandolo in sola acqua calda, l'ho tenuto in testa per 3 ore con tanto di pellicola e asciugamano, il risultato ottenuto è un castano scuro ma non uniforme, in alcuni punti riaffiora il rosso dell'hennè. Purtroppo anche queste erbette secondo me contengono per lo meno il nichel perchè ho avuto la stessa reazione che ho avuto con i prodotti khadì, però per saperlo con certezza devo lavare i capelli con lo shampoo con edta. Quindi sono punto e accapo. :(
Che fare????????????????????......... :roll:
Beh... ho ordinato indigo ed hennè da hennaforhair, se anche con questi avrò la solita reazione allergica non mi rimane che tornare dalla mia parrucchiera. :cry:
Quindi ci risentiamo tra un mesetto e vi racconterò l'esperimento con questi hennè.
Mi faccio un grande in bocca al lupo :wink:
Un salutone a tutti. :)
Barbara

Avatar utente
arunka
Messaggi: 942
Iscritto il: gio feb 10, 2011 11:00 am
Controllo antispam: cinque

Re: Lawsonia e Indigo certificati

Messaggio da arunka » mar set 25, 2012 1:21 pm

in bocca al lupo anche da parte mia.
Prima di tornare dalla parrucchiera non c'è altro che puoi fare?

Non mi ricordo se era qui che dicevo di dover provare l'amla.
Io ieri ho fatto 50 gr indigo + 20 amla 1 cucchiaio di miele e 2 bustine di vanillina. Più tanta acqua calda.
Partendo da un castano scuro senza capelli bianchi ho ottenuto un castano scurissimo quasi nero con luce naturale e riflessi noce sotto la luce diretta.
Effetto molto bello, capelli morbidissimi.
Posa: 2 ore e mezza.

la vanillina ha di molto attutito l'odore di fieno. una mia conoscente per 200 gr di indigo mette 6 bustine di vanillina.
L'amla comunque ha già di suo un odore buonino e l'ho dovuta nascondere perchè manda in visibilio i miei gatti :shock:

Rispondi