Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

ktt87
Messaggi: 416
Iscritto il: sab set 20, 2008 1:06 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da ktt87 » gio apr 28, 2011 2:11 pm

Io ho non poche difficoltà a trovare prodotti ecobio, però con le creme e in generale con i prodotti per il viso devo dire che non ho avuto problemi di reperibilità (e con sconti e offerte varie non ho mai speso più di dieci euro per una crema )...ti consiglio di dare un'occhiata qui :D :
http://forum.saicosatispalmi.org/viewtopic.php?t=11826
ho invece estrema difficoltà a trovare prodotti verdi per i capelli e infatti ho preso il balsamo puliti e brillanti della garnier che ha un inci praticamente perfetto, però sinceramente questi prodotti viso non mi attirano proprio

Avatar utente
morghy73
Messaggi: 67
Iscritto il: ven nov 27, 2009 8:35 am
Controllo antispam: cinque

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da morghy73 » gio apr 28, 2011 8:23 pm

i prodotti ecobio garnier al supermercato manco l'ombra !!! vabbe' arriveranno tra qualche mese..
per ordinare e' una vita che ordino mi sono stancata.. mi piace scegliere il prodotto e poi mi scoccia non poco pagare la spedizione solo per una crema viso.. o uno shampoo..

ktt87
Messaggi: 416
Iscritto il: sab set 20, 2008 1:06 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da ktt87 » gio apr 28, 2011 10:00 pm

morghy73 ha scritto:per ordinare e' una vita che ordino mi sono stancata..
Ti capisco benissimo...infatti quella che ti ho suggerito è una lista di prodotti verdi da supermercato :D

Avatar utente
morghy73
Messaggi: 67
Iscritto il: ven nov 27, 2009 8:35 am
Controllo antispam: cinque

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da morghy73 » ven apr 29, 2011 8:58 am

ah non avevo capito.. ma lo shampoo garnier ultra dolce è verde?????
se è così lo provo, ho un problema serio con lo shampoo ora ne uso uno decente ma li lavo ogni 2 giorni!!!! delicato ma si sporcano subito :( :( :( sono sempre raffreddata per colpa dei lavaggi continui!! :o :evil:

ktt87
Messaggi: 416
Iscritto il: sab set 20, 2008 1:06 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da ktt87 » ven apr 29, 2011 9:58 am

No lo shampoo no ma sono usciti due balsami con inci ok...io attualmente come shampoo uso lo shultz ma non mi fa impazzire, sono alla ricerca disperata di un buono shampoo verde :roll:

mariannina
Messaggi: 488
Iscritto il: ven set 03, 2010 12:19 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Provincia Salernitana

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da mariannina » ven apr 29, 2011 4:47 pm

Posso dire di aver visto tutta la linea Nivea per la pelle ''bio''.
Non l'ho acquistata perchè non uso creme,ma è stato bello vedere che ci sono anche struccanti per occhi,viso ecc..
I prezzi non sono tanto alti,ma non sono in grado di parlarvi di Inci & Co.
Comunque credo sia un buon passo in avanti,almeno così le erboristerie inizieranno un po' ad abbassare quei prezzacci! (TUTTE le erboristerie e i negozi bio dalle mie parti sono carissime !!)

Avatar utente
redmorgana
Messaggi: 24
Iscritto il: mar apr 17, 2007 3:52 pm

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da redmorgana » sab apr 30, 2011 4:14 pm

I prodotti bio certificati sono cari già all'origine per questo nei negozi costano un pò.

mariannina
Messaggi: 488
Iscritto il: ven set 03, 2010 12:19 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Provincia Salernitana

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da mariannina » mar mag 03, 2011 3:36 pm

redmorgana ha scritto:I prodotti bio certificati sono cari già all'origine per questo nei negozi costano un pò.
Nono,ci sono proprio differenze di prezzi abissali,a volte..

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da Fabrizio Zago » mar mag 03, 2011 6:44 pm

...... eperfettamente ingiustificati, dico io!
Però qui le multinazionali si sono dileguate. Quasi quasi chiudo questo topic che mi sembra abbia già detto quello che voleva dire.
Fra qualche giorno, in mancanza di novità lo chiudo.

Avatar utente
franepici
Messaggi: 212
Iscritto il: sab giu 12, 2010 8:53 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da franepici » mar mag 03, 2011 11:39 pm

Anche io devo dire, dopo conversione a "bollino verde" a oltranza in tutti i prodotti, sto spendendo decisamente di piu' nel budget della spesa... Quello che mi chiedo e' fio a quando dovremo tollerare queste differenze di prezzo, cosi' come nel bio in alimentazione o dell'energia certificata da fonti rinnovabili (certificazioni vivo star e compagnia)...

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da Fabrizio Zago » mer mag 04, 2011 5:54 pm

Risposta: fino a quando le multinazionali non scenderanno in campo ancora più decisamente di come stanno facendo adesso. Quando arriverà quel giorno non dovremo più pagare un litro di lavapiatti 7 euro (qualdo il valore commerciale, cioè quello del produttore, non supera 1 euro).
Un giorno mi metterò di buona volontà e calcolerò i prezzi veri dei prodotti più venduti sul mercato e ci divertiremo parecchio. Prima però dovrò fare una colletta tra i frequentatori di questo forum per pagarmi gli avvocati.

Bibaa
Messaggi: 201
Iscritto il: mer feb 02, 2011 2:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da Bibaa » gio mag 05, 2011 9:23 am

:lol:
rido per nn piangere!
Penso che le multinazionali scenderanno in campo prima o poi perchè vedranno il business visto che aumenta il numero di persone che vogliono l'eco-bio, sto notando molte + pubblicità di prodotti di tutti i tipi che vantano di essere eco. So che la maggioranza non lo sono veramente ma questo comunque vuol dire che stanno vedendo che orientandosi in quella direzione c'è mercato.
Il problema è che se i prezzi dell'eco-bio vero sono alti e comunque c'è mercato, una volta scese in campo le multinazionali si chiederanno perchè abbassare i prezzi. Certo a quel punto essendoci concorrenza basterà che 1 li abbassi per tirar dietro le altre...speriamo che accada!
In questo periodo sinceramente sono un po' demoralizzata, quello che vedo anche nel mio lavoro è che la qualità e la compentenza non contano, l'importante è contenere i costi, vendere e avere un alto margine di guadagno e ciò è veramente deprimente! :cry:

Avatar utente
Etrusca_F
Messaggi: 858
Iscritto il: gio lug 02, 2009 9:12 am
Controllo antispam: cinque

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da Etrusca_F » gio mag 05, 2011 4:31 pm

Ciao,

a me questo topic è utile per disilludermi una volta in più (casomai servisse!) sui reali mezzi & fini inerenti la “volontà di cambiamento” verso l’ecocompatibile, e in generale verso una maggior responsabilità complessiva, delle grandi multinazionali.
Se un’azienda si propone di sostenere il lancio di una nuova linea di prodotti interagendo tramite la rete con i potenziali consumatori, però poi rimane muta di fronte alle loro domande, a me sembra che stia solo cercando pubblicità facile, con l’aiuto di una passatina di colore “verde” appena a coprire la superficie (avete notato quante confezioni e quanti nomi di prodotti "verdi" ultimamente nei negozi? :| ).
Ovviamente, spero di essere smentita dai fatti (ovvero risposte circostanziate alle domande da voi poste), ma in caso contrario, spero che questo topic resti ben visibile e lungamente consultabile: quale più evidente dimostrazione delle vere strategie aziendali (nonché della professionalità) della potente multinazionale in questione? :!:
Grazie a tutti per le informazioni e le riflessioni interessanti che così spesso si trovano sul forum.
Buona serata,
:P

Francesca

barbara3
Messaggi: 1873
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:55 am
Contatta:

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da barbara3 » dom mag 08, 2011 9:10 am

Fabrizio scusa ma come puoi paragonare il potere di acquisto di una multinazionale rispetto a quello di una piccola/media azienda? E' ovvio che il prezzo non è fatto solo dal contenuto di un prodotto, ma da tutto il resto: packaging, ore lavoro, invasettamento eccetera eccetera. La multinazionale che acquista materie prime a tonnellate per volta è ben diversa da un laboratorio che ne compra un quintale se va bene. Non è corretto a mio avviso mettere sullo stesso piano i prezzi di un piccolo produttore e quelli della GDO. Che consumo critico facciamo altrimenti?
Poi detto questo sono del parere che ci sia anche chi gonfia i prezzi, assolutamente sì, ma non si può parlare in generale.

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Garnier Bio Active: la nuova linea Eco-Bio

Messaggio da Fabrizio Zago » dom mag 08, 2011 12:24 pm

No, in generale non si può parlare.
Ma contesto anche che il prezzo di un cosmetico dipenda esclusivamente dal potere d'acquisto delle materie prime. Non è assolutamente vero. Di solito costa di più il contenitore che il contenuto.
Ma le multinazionali hanno un costo che gli artigiani (e sai quando mi sono simpatici questi ultimi) non affrontano mai (o quasi) e cioè la ricerca. Non dobbiamo illuderci che sia il nostro movimento a fare la storia se poi dobbiamo caritatevolmente chiedere ad un'altra multinazionale di produrci le sostanze che si servono, non è corretto.
Essere critici rispetto ad un determinato tipo di consumo o di produzione significa anche avere il coraggio di dire che se non ci fossero persone (in forza alle multinazionali) che studiano nuove sostanze tutti i giorni, semplicemente non avremo molecole con cui realizzare i nostri prodotti etici.
Delle due l'una o rinunciamo al progresso anche etico, oppure gli artigiani dovrebbero riunirsi in un consorzio che faccia della ricerca, che proponga nuove sostanze eccetera, e che le produca. Tu sei convinta che quel giorno verrà?
Io sto qui e aspetto e mi leggo materiale tecnico molto interessante pubblicato da .... multinazionali.

Rispondi