Il punto sui test sugli animali

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Il punto sui test sugli animali

Messaggio da Fabrizio Zago » gio feb 03, 2011 7:40 pm

Siccome il tema è ricorrente è opportuno dare delle informazioni esaustive.
So bene che è una pizza ma vi devo trascrivere il testo dell'articolo di Legge compreso nel "Regolamento Europeo Cosmetici" (REGOLAMENTO (CE) n. 1223/2009 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 30 novembre 2009 sui prodotti cosmetici).
Regolamento che è entrato in vigore dalla data di pubblicazione e che terminerà il suo iter nel 2013.
Ricordo che un Regolamento è diverso da una Direttiva. Quest'ultima infatti deve essere recepita nell'ordinamento nazionale mentre il regolamento entra immediatamente in vivore senza alcun recepimento.

Articolo 18
Sperimentazione animale1.
Fatti salvi gli obblighi generali derivanti dall’articolo 3, è vietato quanto segue:
l’immissione sul mercato dei prodotti cosmetici la cui formulazione finale sia stata oggetto, allo scopo di conformarsi alle disposizioni del presente regolamento, di una sperimentazione animale con un metodo diverso da un metodo alternativo dopo che un tale metodo alternativo sia stato convalidato e adottato a livello comunitario, tenendo debitamente conto dello sviluppo della convalida in seno all’OCSE;
l’immissione sul mercato dei prodotti cosmetici contenenti ingredienti o combinazioni di ingredienti che siano stati oggetto, allo scopo di conformarsi alle disposizioni del presente regolamento, di una sperimentazione animale con un metodo diverso da un metodo alternativo dopo che un tale metodo alternativo sia stato convalidato e adottato a livello comunitario, tenendo debitamente conto dello sviluppo della convalida in seno all’OCSE;
la realizzazione, all’interno della Comunità, di sperimentazioni animali relative a prodotti cosmetici finiti, allo scopo di conformarsi alle disposizioni del presente regolamento;
la realizzazione, all’interno della Comunità, di sperimentazioni animali relative a ingredienti o combinazioni di ingredienti allo scopo di conformarsi alle disposizioni del presente regolamento, dopo la data in cui dette sperimentazioni vanno sostituite da uno o più metodi alternativi convalidati che figurano nel regolamento (CE) n. 440/2008 della Commissione, del 30 maggio 2008, che istituisce dei metodi di prova ai sensi del regolamento (CE) n. 1907/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche (REACH)(1)

2.
La Commissione, previa consultazione del CSSC e del Centro europeo per la convalida dei metodi alternativi (ECVAM) e tenendo debitamente conto dello sviluppo della convalida in seno all’OCSE, ha stabilito calendari per l’attuazione delle disposizioni di cui al paragrafo 1, lettere a), b) e d), comprese le scadenze per la graduale soppressione dei vari esperimenti. I calendari sono stati messi a disposizione del pubblico il 1o ottobre 2004 e sono stati trasmessi al Parlamento europeo e al Consiglio. Il periodo di attuazione è stato limitato all’11 marzo 2009 in relazione al paragrafo 1, lettere a), b) e d).
Per quanto riguarda gli esperimenti concernenti la tossicità da uso ripetuto, la tossicità riproduttiva e la tossicocinetica, per i quali non sono ancora allo studio metodi alternativi, il periodo di attuazione è limitato all’11 marzo 2013 in relazione al paragrafo 1, lettere a) e b).


Quindi è chiarissimo che un prodotto finito non può essere testato sugli animali. Chi dichiara che un prodotto finito non è stato testato sugli animali è fuori Legge.
Di tutti i test possibili solo tre rimangono in vigore fino al 2013. Da precisare che moltissime sostanze non hanno nessuna necessità di essere sottoposte a questo tipo di test.
Ecco, questa è la situazione, situazione che mi fa dire che i test sugli animali sono banditi sia sul prodotto finito ( e a titolo definitivo) ed anche sui componenti salvo i tre test citati.

Rispondi