ACQUA DEL RUBINETTO

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

qamar
Messaggi: 158
Iscritto il: gio ago 13, 2009 4:39 pm
Controllo antispam: cinque

ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da qamar » gio ott 28, 2010 8:58 am

Buongiorno a tutti.
Ormai da circa due anni bevo l'acqua del rubinetto, anche se ho sempre delle bottiglie di acqua confezionata in casa perché i miei ospiti non gradiscono il sapore "forte" dell'acqua del rubinetto (anche se la faccio riposare in frigo qlch ora) e temono che possa far loro male. Io li ho sempre tranquillizzati, sostenendo che le nostre acque sono controllatissime, a volte anche più di quelle confezionate e che quel sapore forte è dovuto alla presenza di sali minerali soprattutto calcio, che a meno che nn si soffre di calcoli, male non fanno. E' giusto?
Però proprio ieri cercavo delle info più approfondite in merito alle acque dell'acuqdotto pugliese poich*é vivo a Lecce e ho trovato quest'articolo datato maggio 2010:

" A stare sopra le righe non sono comuni di poche migliaia di anime ma le tre intere province di Foggia, Lecce e Taranto.
Tre province su un totale di sei. Il parametro che non torna è quello di trialometani, “sottoprodotti delle attività di clorazione delle acque negli impianti di potabilizzazione”, chiarisce l’ultima comunicazione della Regione Puglia destinata ai cittadini interessati.
La deroga ammette un valore massimo pari a 80 microgrammi per litro, (il limite Ue è pari a 30). Come da protocollo, la Regione, “informa la cittadinanza che la presenza di trialometani nell’acqua potabile distribuita dall'Aqp nelle province di Foggia, Lecce e Taranto, non costituisce un rischio specifico per la popolazione”".

Posso stare tranquilla con questi trialometani?

Grazie a chi mi aiuterà

gianluca
Messaggi: 969
Iscritto il: mer ott 06, 2004 10:12 am
Controllo antispam: diciotto
Località: Roma

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da gianluca » gio ott 28, 2010 11:51 am

Prova a usare le bottiglie e a riempirle con l'acqua del rubinetto.
Secondo me è tutta suggestione la loro.

qamar
Messaggi: 158
Iscritto il: gio ago 13, 2009 4:39 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da qamar » gio ott 28, 2010 12:19 pm

Ciao Gianluca,
ho provato già qst escamotage: fallito.
D'altronde anch'io sento immediatamente la differenza tra l'acqua del rubinetto e quella confezionata, ma per me nn è un problema...per molti sì.

Avatar utente
Bimba80
Messaggi: 16
Iscritto il: gio ott 28, 2010 8:22 am
Controllo antispam: cinque
Località: Puglia

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da Bimba80 » gio ott 28, 2010 6:28 pm

Ciao a tutti!!! :wink:
L'acqua del rubinetto se buona perchè non berla, considerando quanti soldi si spendono per comprare quella nei supermercati, anche se da noi la maggior parte delle volte, l'acqua è imbevibile, quindi siamo costretti ad acquistarla. :roll:

qamar
Messaggi: 158
Iscritto il: gio ago 13, 2009 4:39 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da qamar » gio ott 28, 2010 6:32 pm

Ancora ciao...

mi piacerebbe conoscere il parere di Fabrizio sui trialometani nell'acqua, su internet se ne leggono di tutti i colori e del Dott. Zago mi fido ciecamente!

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da Fabrizio Zago » gio ott 28, 2010 6:48 pm

A fidarti ciecamente sbagli! Soprattutto quando si affrontano temi non esattamente del mio settore.
Io non starei molto tranquillo e per risolvere il problema direi che un filtro a carboni attivi può essere utile. Ad due condizioni:
1) Far scorrere un po' d'acqua prima di berla (se si sono annidati dei batteri un risciacquao preventivo li allontana, almeno in parte)
2) sostituire la cartuccia col carbone ad intervalli regolari.

qamar
Messaggi: 158
Iscritto il: gio ago 13, 2009 4:39 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da qamar » gio ott 28, 2010 6:53 pm

Grazie della risposta, chiara come sempre.
Quindi acquisterò una caraffa, che fino ad ora nn avevo mai comprato per via della proliferazione dei batteri, seguendo il tuoi consigli, magari entrambi. E' da riporre in frigo?

Grazie

gianluca
Messaggi: 969
Iscritto il: mer ott 06, 2004 10:12 am
Controllo antispam: diciotto
Località: Roma

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da gianluca » ven ott 29, 2010 12:19 pm

Certo, se ci sono queste sostanze indesiderate, o si prendono delle bottiglie d'acqua che viene da fonti vicine oppure comprarsi una caraffa con filtro a carboni attivi, questi stramaledetti trialometani & compagnia bella dovrebbero esserne allontanati.

qamar
Messaggi: 158
Iscritto il: gio ago 13, 2009 4:39 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da qamar » ven ott 29, 2010 4:07 pm

Grazie, farò così. Adesso devo "solo" scegliere la caraffa migliore..

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da Fabrizio Zago » ven ott 29, 2010 7:11 pm

Posta in frigo l'acqua contenuta sarà più sana perch la proliferazione batterica viene rallentata.

qamar
Messaggi: 158
Iscritto il: gio ago 13, 2009 4:39 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da qamar » ven ott 29, 2010 7:33 pm

ancora grazie Fabrizio!

Avatar utente
CESPU
Messaggi: 131
Iscritto il: ven mar 22, 2013 3:54 pm
Controllo antispam: diciotto
Località: Emilia

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da CESPU » dom nov 10, 2013 4:17 pm

Tiro su questo argomento trito e ritrito ma avrei alcune domande.Ho letto qui sul forum tante discussioni sull’argomento e quindi già mi sono un po’ chiarita le idee e anzi ringrazio sempre Fabrizio e gli altri forumisti che condividete le vostre conoscenze e consigli. Detto questo mi rimane qualche dubbio e chiedo scusa per l’ignoranza in materia ma ho sempre bevuto l’acqua delle bottiglie di plastica comprate al super(((( non mi uccidete ))))) e vorrei invece cominciare a bere quella di casa.
Le mie domande sono:
1) A parte l’ovvio enorme consumo per l’imballaggio il trasporto e il riciclo della plastica, che differenza cè tra l’acqua delle bottiglie di plastica e quella del rubinetto?
2) L’acqua del rubinetto di casa è uguale all’acqua del sindaco delle fontanelle?
3) Se uso l’acqua del rubinetto ho capito che devo tenerla un paio d’ore in una caraffa per far evaporare il cloro E se una volta lasciata nella caraffa ad evaporare il cloro, volessi conservarla invece nelle bottiglie,posso travasarla vero? Meglio le bottiglie di plastica o vetro?e devo tenerle sempre in frigo?
4) La mia acqua è al limite della durezza consentita, circa 44°…cè qualche accortezza in piu da tenere?
5) Se volessi per curiosità far analizzare l’acqua che esce dal mio rubinetto, meglio rivolgersi al comune o ad un laboratorio privato o a chi? e dovrei fare analizzare quella “decantata” o quella non decantata?
Scusate davvero per il papiro ma che dire, l’opinione di Fabrizio per me è molto preziosa!!!!
Ciao a tutti e grazie in anticipo .

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da Fabrizio Zago » lun nov 11, 2013 11:05 am

1) A parte l’ovvio enorme consumo per l’imballaggio il trasporto e il riciclo della plastica, che differenza cè tra l’acqua delle bottiglie di plastica e quella del rubinetto?
Il "conservante" cioè il cloro e poi ci sono le caratteristiche proprie dell'acqua minerale come: durezza, residuo fisso, composizioni dei sali, eccetera.

2) L’acqua del rubinetto di casa è uguale all’acqua del sindaco delle fontanelle?
Questo lo devi chiedere al sindaco, io non lo posso sapere.

3) Se uso l’acqua del rubinetto ho capito che devo tenerla un paio d’ore in una caraffa per far evaporare il cloro E se una volta lasciata nella caraffa ad evaporare il cloro, volessi conservarla invece nelle bottiglie,posso travasarla vero? Meglio le bottiglie di plastica o vetro? e devo tenerle sempre in frigo?
Certo che la puoi travasare, meglio in vetro e meglio se in frigo.

4) La mia acqua è al limite della durezza consentita, circa 44°…cè qualche accortezza in piu da tenere?
Non ne vedo nessuna.
5) Se volessi per curiosità far analizzare l’acqua che esce dal mio rubinetto, meglio rivolgersi al comune o ad un laboratorio privato o a chi? e dovrei fare analizzare quella “decantata” o quella non decantata?
Per le caratteristiche chimico fisiche non serve nessuna analisi esterna. C'è un sito di Federchimica Assocasa che pubblica e mantiene aggiornata l'analisi del tuo comune. Siccome però il rischio tra acqua decantata e non è la carica batterica, qualsiasi laboratorio è in grado di farti una conta batterica. E' proprio l'ABS delle analisi.

Ciao
Fabrizio

Avatar utente
violadaprile
Messaggi: 327
Iscritto il: gio mag 23, 2013 1:59 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da violadaprile » lun nov 11, 2013 12:44 pm

Salve l'argomento appassiona!
Se ho ben capito bisogna andare sul sito Federchimica Assocasa e dare gli estremi del proprio comune,un po' come per il meteo?
Grazie. :D

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: ACQUA DEL RUBINETTO

Messaggio da Fabrizio Zago » lun nov 11, 2013 3:51 pm

Esatto! Il sito dove trovare l'analisi dell'acqua del proprio comune è questo: http://assocasa.federchimica.it/DUREZZAACQUA.aspx
niente di più facile.
Ciao
Fabrizio

Rispondi