Shampoo non lavanti

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
trousse
Messaggi: 676
Iscritto il: lun dic 21, 2009 12:20 am
Controllo antispam: cinque

Shampoo non lavanti

Messaggio da trousse » lun ott 25, 2010 1:38 am

Il titolo che ho dato può sembrare strano, ma è quello che mi sta succedendo in questo periodo. Io ho i capelli sottili e che si sporcano molto, molto facilmente. Li devo lavare per forza almeno un giorno sì ed uno no, giusto perchè voglio risparmiarmi la scocciatura del lavaggio quotidiano.
Tirando le somme e dopo varie prove e riprove, sono giunta alla conclusione che questi due shampoo che ho usato ultimamente non riescono a lavare la mia cute grassa. Quando mi asciugo i capelli le tempie mi rimangono unticce.

Uno è questo:
Aqua,
sodium cocoyl glutamate, sodium cocoyl glicinate, cocamidopropyl betaine, hydroxypropylcellulose, parfum, sodium lactate, sodium pca, panthenol, prunus avium (sweet cherry) fruit extract, prunus amigdalus dulcis extract (prunus amigdalus dulcis (sweet almond) extract)

e l'altro è questo:

Aqua, Cocamidopropyl Betaine, Lauryl Polyglucose, Sodium Chloride, Sodium Lauroyl Glutamate, Disodium Cocoamphodiacetate, Sodium Cocoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Glyceryl Oleate, Coco-Glucoside, Sodium Olivamphoacetate, Hydrolyzed Wheat Protein, Parfum, Glycerin, Tilia Vulgaris, Citric Acid, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Coumarin, Alpha-Isomethyl Ionone, Geraniol, Citronellol, Linalool, Butylphenyl Methylpropional

Perchè non lavano i capelli secondo voi? Più che altro vorrei capire dall'inci se è possibile evitare in futuro di prendere shampoo con magari un inci tutto verde fin che vuoi, ma che poi alla resa dei conti non mi lavano i capelli.
Grazie mille e ciao a tutti...

karl
Messaggi: 78
Iscritto il: gio ott 21, 2010 1:42 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da karl » lun ott 25, 2010 10:02 am

Stimo in almeno 5 anni il tempo nel corso del quale uso decotto di foglie fresche d'edera 50 gr in 1 lt d'acqua, bollito 10 minuti, filtro e quando la temperatura è accettabile la verso sui capelli frizionando e sciaquando solo con lo stesso decotto.
Negli anni precedenti pur usando prodotti neutri la cute progressivamente aveva accentuato la sua desquamazione ( forfora) specialmente dopo la stagione estiva e negli ultimi tempi erano comparsi anche dei forti pruriti e arrossamenti.
Ho iniziato ad usare questo decotto e i problemi sopra citati sono scomparsi.
Un paio d'anni dopo ho provato ad effettuare un lavaggio con shampoo neutro per una prova di controllo ed ecco ricomparire prurito e forfora.
Ho ripreso con il decotto senza riscontrare ulteriori problemi.
La cute e i capelli hanno una loro naturale protezione lubrificante, che sarebbe opportuno capire e rispettare, dopo il lavaggio questi sono ancora un pò unti, così come sento anche le mani ma non si confonda e non confonda il termine unto con sporco, un capello sgrassato a fondo è senza difese, unto poi una volta ascqiutto è un termine che non rende lo stato del pelo, è semplicemente in una condizione del tutto normale, tieni una scarpa di pelle senza manutenzione vedrai nel tempo come finirà per screpolarsi e tagliarsi, il grasso invece nutre la pelle e la mantiene elastica oltre che proteggerla dagli agenti atmosferici.
Con questo intervento ho descritto la mia personale esperienza, non è un suggerimento o un invito a cambiare abitudini, è solamente un'esperienza da una differente prospettiva.

holikarang
Messaggi: 21
Iscritto il: mer lug 07, 2010 11:48 am
Controllo antispam: cinque
Contatta:

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da holikarang » lun ott 25, 2010 2:16 pm

io per molto tempo ho cercato uno shampoo adatto ai miei capelli (molto fini, rovinati sulle punte e tendenti al grasso sulle radici) che fosse eco-bio... , dopo varie opzioni ho riscontrato che il prodotto migliore per me è il sapone di aleppo liquido, perché a me sembra che sgrassi il capello senza rovinarlo e sfibrarlo e senza irritarmi il cuoio capelluto. Io non li lavo spessissimo, però seppure do' in parte ragione a karl, ho l'impressione che il sebo talvolta possa soffocare il capello. Ci sono anche delle erbe indiane tipo shikakai e areetha che tradizionalmente si usano per il lavaggio del capello, ma io le ho usate sempre solo come condizionanti, lo stesso impiego l'ho sentito consigliare con il ghassoul marocchino, ma a me li rovinava troppo, quindi lo preferisco come veloce scrub per il viso e basta.

ktt87
Messaggi: 416
Iscritto il: sab set 20, 2008 1:06 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da ktt87 » lun ott 25, 2010 3:26 pm

Io ho i capelli secchi quindi di sebo ne ho anche troppo poco ma il mio ragazzo ha i capelli grassi e dice che se non fa almeno due shampoo non gli si puliscono...lui sostiene che alla prima "shampata" gli shampoo non gli fanno nemmeno schiuma...hai mai provato a fare due shampii di seguito? penso sia meglio fare due o più shampoo in una volta sola che lavarli troppo spesso...magari il problema è che i tensioattivi di questi shampoo sono poco sgrassanti e non vanno vene...bisogna fare attenzione però che nemmeno quelli troppo sgrassanti vanno bene perchè se si sgrassa troppo si rischia l'effetto contrario(i capelli per reazione producono ancora più sebo)...dimenticavo, il mio ragazzo usa uno shampoo (non bio) con argilla...magari potrebbe essere un'idea...

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da Fabrizio Zago » lun ott 25, 2010 9:20 pm

Ciao karl,
invece a noi di cambiare stile di vita piace un sacco. Quindi faremo tesoro delle tue esperienze. Grazie.

A holikarang invece volevo dire una cosa semplissima: non è vero che il sebo soffochi i capelli, forse è vero il contrario e cioè che facendo "lavorare" troppo la ghiandola sebacea si rischia di non avere più il problema perché di capelli ne rimarranno pochini. Ma torniamo all'esempio che volevo fare, basta che tu rifletta sul fatto che gli shampoo esistono da una ottantina d'anni, prima semplicemente mancavano i tensioattivi per farli. Non mi risulta che le nostre bisnonne e bisnonni fossero degli orroti ambulanti e con i capelli che facevano la scia d'olio. Usavano altri sistemi di pulizia, come sta facendo karl, ad esempio.
L'idea poi di lavarsi col sapone (di Aleppo fin che vuoi) è una pessima idea.

trousse
Messaggi: 676
Iscritto il: lun dic 21, 2009 12:20 am
Controllo antispam: cinque

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da trousse » mar ott 26, 2010 12:21 am

Grazie a tutti per le risposte. Io ho già provato a farmi due shampoo durante lo stesso lavaggio, ma con questi due qui, proprio non va. Li finirò come sapone per le mani perchè tra l'altro hanno un buon profumino...
Ho provato anche con il lavaggio con farina di ceci: disastro perchè mi sono rimasti un sacco di granelli in testa nonostante il risciacquo accurato.
Con il ghassoul pure non ho avuto risultati positivi: capelli unti anche appena lavati :(

Laura12
Messaggi: 2799
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 am

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da Laura12 » mar ott 26, 2010 10:51 am

Fabrizio Zago ha scritto:.. Non mi risulta che le nostre bisnonne e bisnonni fossero degli orroti ambulanti e con i capelli che facevano la scia d'olio. Usavano altri sistemi di pulizia,...
Che usassero altri sistemi di pulizia è certo ma che le donne portassero sempre i capelli legati è un'altra certezza che testimonia che i capelli non fossero poi così belli e gestibili, imho.
Se si va a guardare le foto del secondo dopoguerra, le donne hanno i capelli più corti, sciolti, che il più delle volte sono dei pagliai aggrovigliati.

holikarang
Messaggi: 21
Iscritto il: mer lug 07, 2010 11:48 am
Controllo antispam: cinque
Contatta:

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da holikarang » dom nov 07, 2010 5:55 pm

Fabrizio Zago ha scritto:A holikarang invece volevo dire una cosa semplissima: non è vero che il sebo soffochi i capelli, forse è vero il contrario e cioè che facendo "lavorare" troppo la ghiandola sebacea si rischia di non avere più il problema perché di capelli ne rimarranno pochini. L'idea poi di lavarsi col sapone (di Aleppo fin che vuoi) è una pessima idea.
avendo le radice tendenti al grasso devo ogni tanto lavare con qualcosa di schiumogeno e so benissimo che il sapone di aleppo è, come tutti i saponi, basico, quindi non adatto all'uso sui capelli, tuttavia quando ho bosogno di lavarli bene mi aiuta e comunque ho sempre ripristinato l'acidità con un risciacquo di aceto di mele e acqua distillata e non ho mai avuto i capelli rovinati in questo modo.

Ho provato anche a lavari con le erbe indiane (shikakai, amla ecc.) e i capelli sono abbastanza morbidi e puliti, però ho aggiunto un pochino di shampoo ecobio perché senza una lavante per niente, avrò una impressione sbagliata, ma non mi sembra che si lavino abbastanza. Mentre, come ripeto, con il ghassoul da solo ho avuto esperienze non positive in passato.

Per la prima questione, la mia esperienza, come persona con capello fine con radici grasse, che quando usava tinture chimiche e shampoo siliconici soffriva terribilmente di pruriti, è che il modo in cui primariamente li ho eliminati è stato con l'uso di henné e altre erbe come impacco/colorante. Io mi faccio l'henné circa ogni 2 mesi quindi non eccessivamente spesso.

Siccome a me in passato un dermatologo aveva detto questa cosa dell'eccessiva produzione di sebo, e notando questa cosa (essendo l'henné anche astringente) ho fatto 1+1. Può anche darsi che l'effetto astringente aiuti a mantenere l'equilibrio acido, non lo so, comunque io ritengo che sia anche giusto sentire l'esperienza diretta di qualcuno che ha esperienze simili, poi ognuno può trarre le sue conclusioni e fare le sue prove personali.

Concordo, infine, con il fatto che secondo me gran bei capelli in passato non ce li avessero... il popolo che ha i capelli più belli che abbia mai visto e che ho visto sempre curarli in maniera naturale sono gli indiani invece.

Le donne indiane hanno naturalmente capelli molto lucidi e lunghi -oltre che naturalmente grossi. Loro li lavano molto poco (a riprova ho letto in un saggio che le donne occidentali vengono definite in alcuni luoghi più tradizionalisti come 'quelle che lavano i capelli con lo shampoo) e mettono spesso oli naturali come cocco o amla, con cui fanno un massaggio. Usano da lungo tempo l'henné e li tengono sempre legati.

I miei capelli, con tutto quell'olio, non sarebbero il massimo, semplicemente perché ho una tipologia diversa di capello. Anche nell'ayurveda, al capello fine e tendente al grasso si sconsiglia l'uso dell'olio.

Lara68
Messaggi: 61
Iscritto il: sab giu 20, 2009 1:14 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da Lara68 » mar nov 09, 2010 11:13 pm

Ciao a tutti!
Vi espongo la mia.........i miei capelli sono sottili e lisci, fino a qualche mese fa li lavavo con sapone autoprodotto, non senza soddisfazione;da un paio di mesi adopero l'argilla verde superventilata, in una ciotola di vetro o di ceramica verso della polvere d'argilla e con un po d'acqua calda ci faccio una pappina da applicare sui capelli bagnati massaggiando la cute con delicatezza, lascio agire per almeno 5 minuti e risciacquo abbondantemente.
I capelli non solo vengono belli puliti ( senza il minimo odore ) ma risultano più voluminosi del solito e tengono molto bene la piega.
Lara

holikarang
Messaggi: 21
Iscritto il: mer lug 07, 2010 11:48 am
Controllo antispam: cinque
Contatta:

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da holikarang » mer nov 10, 2010 3:39 pm

interessante lara, proverò ad aggiungere l'argilla al mio mix di erbe indiane e per una volta proverò anche a evitare del tutto lo shampoo anche quello ecobio per vedere la differenza. Come dicevo, con il ghassoul non ho mai avuto buoni risultati, ma tu hai i capelli naturalmente tendenti al grasso alle radici o no?

Lara68
Messaggi: 61
Iscritto il: sab giu 20, 2009 1:14 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da Lara68 » mer nov 10, 2010 7:55 pm

holikarang ha scritto: ma tu hai i capelli naturalmente tendenti al grasso alle radici o no?
......purtroppo si, le radici tendono al grasso e al cattivo odore :evil: , lavo i capelli due volte a settimana proprio per questo motivo.
Ciao :D ....................Lara

trousse
Messaggi: 676
Iscritto il: lun dic 21, 2009 12:20 am
Controllo antispam: cinque

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da trousse » mer nov 10, 2010 8:52 pm

Io invece li devo lavare 3 o 4 volte a settimana :(

holikarang
Messaggi: 21
Iscritto il: mer lug 07, 2010 11:48 am
Controllo antispam: cinque
Contatta:

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da holikarang » gio nov 11, 2010 10:09 am

allora ieri ho provato a lavarli con le solite erbe shikakai+amla e ho aggiunto argilla, ma mi ha fatto l'effetto del rhassoul, i capelli anche sciacquandoli a lungo sembravano come 'insaponati', quindi o dovuto fare la passata di shampoo comunque e sono tornati decenti. Al momento ho risolto i miei vecchi problemi di prurito, forfora e caduta abbondante con la mia routine, magari darò una chance anche alle farine, ma per ora lo shampo ecobio o l'aleppo diluito seguito da aceto diluito mi ci vogliono. Con shikakai e amla ho un risultato di morbidezza simile a un balsamo, magari invece di fare l'impacco pre-shampoo provo quelle senza l'argilla e senza lo shampoo per vedere.

Lara68
Messaggi: 61
Iscritto il: sab giu 20, 2009 1:14 pm
Controllo antispam: cinque

Re: Shampoo non lavanti

Messaggio da Lara68 » gio nov 11, 2010 10:54 pm

ciao holikarang, mi spiace del risultato ottenuto sui tuoi capelli con l'argilla verde, io preparo una bella pappetta abbondante e la spalmo per bene su tutta la capigliatura ma tengo a farla aderire sulla cute,......................etc.......giustamente ognuno di noi, tenendo conto delle proprie esigenze cerca il giusto prodotto che dia i risultati sperati.

Questa sera ho optato per una pappetta al caolino e i miei capelli sono risultati più morbidi del solito ( il tipo d'argilla fa una bella differenza ), puliti senza traccia di cattivi odori.
Ti auguro tu possa trovare la soluzione migliore............Lara

Rispondi