tensioattivi etossilati o non etos.?

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
federicaugaglia
Messaggi: 2
Iscritto il: gio apr 01, 2010 9:48 pm
Controllo antispam: cinque

tensioattivi etossilati o non etos.?

Messaggio da federicaugaglia » gio apr 01, 2010 9:59 pm

ciao,
sono federica ...vorrei chiedervi un parere circa la composizione di un detersivo per bucato che stavo cercando di valutare. faccio parte di un GAS di nuova formazione e nessuno di noi è particolarmente ferrato a riguardo. Ci sono arrivate due proposte per detersivi (officinae naturae e AllegroNatura) . entrambi sono facilmente rapidamente e completamente biodegradabili e utilizzano tensioattivi di origine vegetale, ma il primo utilizza tensioattivi non etossilati, il secondo etossilati. a quale dare la preferenza? ovviamente i secondi sono più economici, ma non ho trovato su internet particolari indicazioni circa la loro tossicità o inquinamento...
grazie


federica

greg
Messaggi: 102
Iscritto il: mer feb 27, 2008 5:09 pm

Re: tensioattivi etossilati o non etos.?

Messaggio da greg » ven apr 02, 2010 8:59 am

Ciao Federica,
secondo me la cosa migliore è valutare gli inci dei singoli prodotti. Li trovi sul sito internet del produttore. Altrimenti manda una mail al produttore e fatti inviare la composizione!

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: tensioattivi etossilati o non etos.?

Messaggio da Fabrizio Zago » ven apr 02, 2010 7:38 pm

Ciao federicaugaglia,
nessuno si è mai sognato, non io ad esempio, di dire che un tensioattivo etossilato fosse più o meno biodegradabile o tossico di uno che non lo è.
La scelta che devi fare dipende dal grado di "estremismo" che vuoi dare alla tua scelta. Quello che devi sapere è che l'etossilazione comporta l'uso di petrolio. Chi non usa etossilati non ne consuma, di petrolio.
Se non vuoi proprio nessun derivato petrolifero fai una scelta, se invece questo non ti da fastidio ne fai un'altra.
Io però consiglio una terza considerazione e cioè fattene dare un campione e provalo, solo così saprai se corrisponde, o meno, alle esigenze del tuo GAS.

roby
Messaggi: 50
Iscritto il: sab ott 16, 2004 4:50 pm

Re: tensioattivi etossilati o non etos.?

Messaggio da roby » dom apr 04, 2010 2:32 pm

Ciao, scusa ma scrivi che Allegro natura dichiara che i prodotti sono facilmente rapidamente e completamente biodegradabili.
Ho controllato le composizioni e ho trovato, riporto qualche ingrediente a caso:
LAURETH-7
DIMETHICONE
METHYLCHLOROISOTHIAZOLINONE
METHYLISOTHIAZOLINONE
COPOLIMERI ACRILICI
PPG-2 METHYL ETHER
ETHANOLAMINE
Non mi pare che queste sostanze si possano dichiarare biodegradabili, o sbaglio Fabrizio?
Roby

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: tensioattivi etossilati o non etos.?

Messaggio da Fabrizio Zago » dom apr 04, 2010 6:17 pm

Ciao roby,
non sbagli assolutamente.
Ma forse, dico forse, il produttore in questione dichiara che i "tensioattivi" sono facilmente e rapidamente biodegradabili. Sostenere che l'intera formulazione lo sia non è evidentemente possibile.

roby
Messaggi: 50
Iscritto il: sab ott 16, 2004 4:50 pm

Re: tensioattivi etossilati o non etos.?

Messaggio da roby » dom apr 04, 2010 6:33 pm

In effetti ho controllato e sul sito non è riportato che i prodotti sono facimente rapidamenti e completamente biodegradabili, gli ingredienti che ho riportato comunque mi confermi che non lo sono. E' sempre un problema per un gas fare scelte con informazioni "nebbiose" !

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: tensioattivi etossilati o non etos.?

Messaggio da Fabrizio Zago » dom apr 04, 2010 7:21 pm

Ciao roby,
confermo che non sono biodegradabili anche se il discorso dovrebbe essere molto più ampio. Ad esempio come puù essere facilmente biodegradabile un battericida? Molto difficile non trovi? Visto che uccide i batteri ucciderà anche quelli che lo dovrebbero biodegradare. Ovviamente anche il battericida agisce a intervalli di concentrazione precisi, sotto di quelli è prevalente l'azione dei batteri mentre sopra sono i batteri che soccombono.
Ma si potrebbe andare avanti per molto tempo e con molti argomenti.
Io credo invece che la tua frase: "E' sempre un problema per un gas fare scelte con informazioni nebbiose" meriti una riflessione.
La riflessione è questa: i GAS si stanno moltiplicando, di chimici (o similari) che capiscano qualche cosa di detergenti e cosmetici (per mia fortuna) ce ne sono pochissimi, il GAS è il target ottimale per gli ecofurbi perché contando sulla relativa ignoranza (non conoscenza) del settore vengono facilmente presi per i fondelli. Certo c'è questo forum e c'è il biodizionario ma siccome i GAS li frequento vedo anche come caschino facilmente nella trappola.
Fatte queste premesse io ritengo che sia giunto il momento per creare un "comitato scientifico GAS" composto da più persone qualificate e che abbia il compito di valutare il livello ecologico, sociale, solidale dei prodotti che ci vengono proposti. Questo comitato scinetifico darà una sorta di bollino di qualità gassiana al prodotto. Certi concetti rimarranno assolutamente fumosi, per i partecipanti dei GAS, ma almeno si eviterà di farsi prendere per il naso.

greg
Messaggi: 102
Iscritto il: mer feb 27, 2008 5:09 pm

Re: tensioattivi etossilati o non etos.?

Messaggio da greg » dom apr 04, 2010 7:48 pm

Ciao a tutti, io faccio parte di un GAS e acquisto iprodotti di Allegro Natura. Devo dire la verità mi trovo bene sopratutto perchè sono molto disponibili e prima di acquistare gli abbiamo fatto 1000 domande alle quali abbiamo avuto tutte le risposte.
Ci hanno comunque spiegato che hanno scelto di realizzare formulazioni ecologiche e molto efficaci con qualche piccolo compromesso necessario. Io del lavatrice ne uso veramente pochissimo e quindi credo che usandone meno si limiti anche l'inquinamento anche se c'è qualche piccolo compromesso, che ne pensi Fabrizio? Comunque posto l'inci del lavatrice:
Aqua
SODIUM LAURETH SULFATE
LAURETH-7
SODIUM COCOATE
ALCOHOL
COCO-GLUCOSIDE
CITRIC ACID
GLYCERIN
parfum
PROTEINASI PROTEASE
DIMETICONE DIMETHICONE
AMILASI AMYLASE
METHYLCHLOROISOTHIAZOLINONE, METHYLISOTHIAZOLINONE,

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: tensioattivi etossilati o non etos.?

Messaggio da Fabrizio Zago » lun apr 05, 2010 11:08 am

Ciao greg,
non sono io che devo scegliere a nome e per conto del tuo GAS. Lo devi fare tu. Non posso che concordare con le osservazioni che hai fatto. Questo è un prodotto certamente efficace con alcuni compromessi. Quello che occorrerebbe fare è vedere, con dei test, quanto maggiore è il potere detergente di questo formulato rispetto ad altre formulazioni che non contengono etossilati. In questo modo avremmo TUTTI i parametri, costo, ecologicità, compromessi, efficacia, tutto insomma.

federicaugaglia
Messaggi: 2
Iscritto il: gio apr 01, 2010 9:48 pm
Controllo antispam: cinque

Re: tensioattivi etossilati o non etos.?

Messaggio da federicaugaglia » mer apr 07, 2010 2:59 pm

grazie a tutti per info e disponibilità, ora non ci rimane che valutare insieme agli amici del Gas il da farsi.
Volevo anche dire a Fabrizio e a chi altri fosse interessato, perchè magari abita in zona, che a Torino si è formata un'associazione di Gas che, tra le altre cose, ha in mente proprio di favorire la conoscenza di realtà che ci possono servire per i nostri acquisti. adesso abbiamo in programma una serie di incontri con specialisti del settore tessile, ma so che anche la detergenza era nei programmi...quindi magari Fabrizio ti teniamo in conto per farci da consulente in un eventuale "comitato scientifico GAS"! :wink:

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: tensioattivi etossilati o non etos.?

Messaggio da Fabrizio Zago » gio apr 08, 2010 11:19 am

"ti teniamo in conto per farci da consulente in un eventuale "comitato scientifico GAS"
Assolutamente, definitivamente e chiaramente Sì !!!

Rispondi