profumi cruelty free

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

miaol
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 14, 2009 1:38 pm
Controllo antispam: cinque
Località: sardinia

profumi cruelty free

Messaggio da miaol » ven ott 23, 2009 8:39 am

sono alla ricerca di profumi cruelty free che siano anche permanenti. :roll:

ho provato diversi dell'erbolario e degli speziali fiorentini ma messi alle 8, già alle 10 della mattina è come se non ci fosse nulla più...
ci sono prodotti di altre marche, magari meno note, che garantiscono una durata equivalente ai profumi della profumeria??

frugando on line ho trovato il dottor taffi, ma non l'avevo mai sentito...

perchè l'alternativa sarebbe aqusitare profumi storici oramai non più testati da anni e anni, però mi scoccia che coi miei soldi paghino i test per eventuali nuovi profumi...!

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: profumi cruelty free

Messaggio da Fabrizio Zago » sab ott 24, 2009 11:00 am

Ciao miaol,
le tue considerazioni mi sorprendono non poco. Ma dimmi, veramente pensi che aver testato una sostanza dieci a nni fa o il mese scorso fa veramente differenza? Per quanto mi riguarda io penso che non ci sia nessuna differenza e penso anche che sia assolutamente ipocrita questo atteggiamento, l'atteggiamento cioè di chi usa il "non testato sugli animali" come pura strategia di marketing. Lo dico perché i test sugli animali sono proibiti e quindi scrivere questa frase significa più o meno come dire che l'acqua è umida.
Ma per capire meglio il pensiero di questo forum ti invito a leggerti la posizione comune su questo argomento che trovi in apertura del forum stesso.

miaol
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 14, 2009 1:38 pm
Controllo antispam: cinque
Località: sardinia

Re: profumi cruelty free

Messaggio da miaol » dom ott 25, 2009 3:41 pm

ciao fabrizio,
non era mia intenzione nè offendere alcuno, nè sollevare polemiche.
il mio discorso era legato alla considerazione, che non credo sia errata, relativa al fatto che tutti i prodotti cosmetici contengano ingredienti che siano stati testati in passato.
di conseguenza se uno si ferma al pensiero che il profumo xy di profumeria è stato testato allo stesso modo del prodotto xz,non si percepisce differenza. la differenza viene dopo perchè uno pensa che con i soldi spesi per il primo prodotto sta finanziando ulteriori sperimentazioni dell'azienda produttrice su altri profumi abc.
se sto dicendo una castroneria, sono ben felice di leggere la tua replica e di capire meglio, visto che in tema di cf francamente non ho compreso tutto il meccanismo.
mi sembra di capire che anche i profumi dell'erbolario, venduti come cf e presenti nelle liste di consumo consapevole, siano fregiati di tale nomeclatura cf perchè hanno dichiarato di non aver più testato alcun ingrediente dal 19xx

ma scusa tu scrivi che i test sugli animali sono proibiti, ma allora qual'è la vera differnza tra un prodotto cf e uno non cf????
scusa ma non riesco a cogliere...

andrò a leggere il post in apertura di forum, l'avevo letto tempo fa senza avere chiari tutti i punti, proverò a rileggerlo con maggior attenzione

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: profumi cruelty free

Messaggio da Fabrizio Zago » dom ott 25, 2009 7:50 pm

Cara miaol,
in realtà tu non hai nè offeso qualcuno nè sollevato polemiche. Sono io che quando sento parlare di questo argomento perdo le staffe perché vedo molti ecofurbi in azione. Ecofurbi che aprofittano della nostra buona fede per farci vedere lo specchietto delle allodole del cf.

La questione che poni però è illuminante: "ma scusa tu scrivi che i test sugli animali sono proibiti, ma allora qual'è la vera differnza tra un prodotto cf e uno non cf????"
E la risposta spero lo sia altrettanto: "Nessuna"!

Tornando alla questione dei test e della loro data di esecuzione, ripeto che per me non c'è alcuna differenza. Sempre su animali sono stati testati ed un anno in più o uno in meno, eticamente parlando, non cambia nulla. Si sono fatti degli inutili, con le conoscenze odierne completamente inutili, test sugli animali.
La cosa peggiore è che con il REACH tutte le sostanze verranno ritestate, TUTTE, sugli animali e quindi anche la storiella delle liste legate ad un anno piuttosto che ad un altro, finirà e si farà luce! Si capirà molto chiaramente chi ha speculato su questa cosa, chi ha preso dei soldi e ci campa alla grande. Mentre noi siamo qui a cercare col lanternino, i prodotti cf.

barbara3
Messaggi: 1873
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:55 am
Contatta:

Re: profumi cruelty free

Messaggio da barbara3 » lun ott 26, 2009 9:46 am

Fabrizio secondo me non si capirà mica tanto dato che nessuno ancora ha capito la storia dei test del reach :roll:
Comunque dai la buona notizia che le materie vegetali non si testano, su :P
(avevi detto così, ricordo bene sì?)

miaol
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 14, 2009 1:38 pm
Controllo antispam: cinque
Località: sardinia

Re: profumi cruelty free

Messaggio da miaol » lun ott 26, 2009 10:55 am

ma cosa succede con il reach, e perchè devono ritestare tutto un'altra volta???
:shock:

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: profumi cruelty free

Messaggio da Fabrizio Zago » lun ott 26, 2009 8:42 pm

Allora provo a fare una super sintesi della questione REACH.

In Europa ci sono molte sostanze che vengono usate per fare i vari prodotti (non solo cosmetici o detersivi ma anche colle, solventi, pitture e via dicendo). La UE aveva iniziato a classificarsele da sola arrivando ad un 3000 sostanze o poco più. In generale si trattava di sostanze di base come la soda caustica, l'ipoclorito di sodio eccetera.
Moltissime altre sostanze non sono state analizzate e classificate dalla UE ma direttamente dai produttori di queste sostanze. Ora il problema è che della circa 30.000 sostanze che girano per l'Europa solo 3.000 sono "ufficialmente" europee mentre le 27.000 rimanenti sono state testate con metodi vecchi, obsoleti e molto spesso con metodi "interni". A causa di tutto cioè è stata emanata la Direttiva REACH che prevede che TUTTE le sostanze che vengono immesse sul mercato devono essere testate conformemente a quanto stabilito dall'Unione Europea. Siccome al test di tossicità cioè il test che prevede la somministrazione della sostanza fino a quando l'animale non muore (oppure ne muore "solo" il 50%) non c'è alternativa, non c'è un test in vitro che lo sostituisca, è chiaro e lampante che questi test sugli animali dovranno essere ripetuti con le nuove regole stabilite dalla UE.

Questo è quanto.

miaol
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 14, 2009 1:38 pm
Controllo antispam: cinque
Località: sardinia

Re: profumi cruelty free

Messaggio da miaol » lun ott 26, 2009 9:34 pm

grazie per le informazioni fabrizio...
insomma tirando le somme, da una parte parlano di test cosmetici da evitarsi,però poi testeranno l'inverosimile...

e tornando ai prodotti per igiene personale o cosmesi, praticamente tutti sono in vendita in seguito ai test..è desolante, se ho capito bene il panorama degli acquisti fattibili in questo settore quindi... :(

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: profumi cruelty free

Messaggio da Fabrizio Zago » lun ott 26, 2009 9:54 pm

Non abbaterti cara miaol, l'unico gruppo di prodotti che NON sono sottoposti al REACH sono i "derivati vegetali non sottoposti a trasformazioni chimiche" quindi qualche cosa si può fare. Per il resto credo tu abbia capito bene e spero vivamente che adesso tu sia arrabbiata almeno quanto me verso i produttori che scrivono bello grande "Prodotto non testato sugli animali" che è proprio una bella presa in giro.

Lola
Messaggi: 2943
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:34 am
Località: Monfalcone

Re: profumi cruelty free

Messaggio da Lola » mar ott 27, 2009 11:37 am

Aggiungo che il test viene effettuato sulla sostanza prima che il produttore di sostanze chimiche la metta in commercio; non sono i produttori di cosmetici a fare i test ma quelli delle materie prime di base.

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: profumi cruelty free

Messaggio da Fabrizio Zago » mar ott 27, 2009 2:14 pm

Esattissimamente !

miaol
Messaggi: 7
Iscritto il: mer ott 14, 2009 1:38 pm
Controllo antispam: cinque
Località: sardinia

Re: profumi cruelty free

Messaggio da miaol » mer ott 28, 2009 10:38 pm

sono allibita. :shock:
oggi sono andata in eroboristeria per comprare il regalo ad una amica e non sapevo davvero che fare.

per non parlare dell'erborista vicino casa mia che è odiosa e non capisce mai nulla...

insomma, pensa che ti pensa, alla fine sono andata via senza comprare nulla... :?

fabrizio e lola, esiste un breve elenco di prodotti qualunque che siano composti esclusivamente da derivati vegetali non sottoposti a trasformazioni chimiche???

oppure la dicitura che devo cercare è questa qui, o ci sono abbreviazioni o sigle specifiche?
oppure basta che siano prodotti di derivazione vegetale e stop?
che so quelli che comprate voi e che usate,o che regalate senza avere il pensiero che degli animali vivano imprigionati in una vita orrenda per soddisfare la vanità umana.

per esempio tempo fa la mia vecchia erborista (ora in india...chissà che fine ha fatto) mi aveva consigliato un ottimo stick labbra della naturahouse che su biodizionario risultava tutto coi bollini verdi tranne per un petrolato, a fine elenco.ecco quello stick sarà stato testato oppure no? :?: :?: :?: :?: :?:

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: profumi cruelty free

Messaggio da Fabrizio Zago » ven ott 30, 2009 6:49 pm

"ecco quello stick sarà stato testato oppure no?"
NOOOO lo stick non viene MAI testato ma i suoi componenti sì. Se poi hai trovato il petrolatum non c'è scampo: il petrolatum non tradisce il proprio nome è proprio petrolio !!!

Avatar utente
LiLiTh23
Messaggi: 7
Iscritto il: ven mar 20, 2009 1:54 pm

Re: profumi cruelty free

Messaggio da LiLiTh23 » lun gen 24, 2011 3:11 am

Ciao a tutti! Scusate se rispondo solo ora ma sono nuova del forum :D

Ma scusate il REACH non deve ritestare gli ingredienti immessi sul mercato prima del 1981, correggetemi se sbaglio? Comunque a mio parere, non possiamo mettere sullo stesso piano, che so, un profumo xx di una marca che aderisce ad esempio alla certificazione ICEa/LAV con quello di un'altra marca che se ne è sempre fregata dei test sugli animali, dato che la prima si è comunque impegnata a non incrementare la vivisezione!! Quindi non mi sembra corretto equipararle in questo modo.

Lola
Messaggi: 2943
Iscritto il: mar ott 05, 2004 9:34 am
Località: Monfalcone

Re: profumi cruelty free

Messaggio da Lola » lun gen 24, 2011 10:01 am

Ma se la prima si è impagnata ma in concreto non ha potuto fare niente perchè non dipende da lei in concreto che differenza c'è?

Rispondi