compatibilità sostanze e materiali

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

piper
Messaggi: 60
Iscritto il: dom gen 15, 2006 8:21 pm

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da piper » lun set 14, 2009 2:56 pm

piper ha scritto:siccome 'sta cosa dell'acido aggressivo l'ho ritrovata anche sul sito del cristalplant, come devo considerare il citrico e l'aceto? Sono aggressivi?
E sempre sul sito del cristalplant mi riportano anche di non usare basi forti :roll: ma quali sono?

Ultima cosa sul trattamento del box doccia: dicono perfino di non usare i panni in microfibra perché potrebbero rimuovere il trattamento :shock: ma quindi come cavolo faccio a pulire il vetro? Potevo limitarmi alla sola acqua usando il panno in microfibra appunto, ma se non posso usare nemmeno quello :cry:
Riguardo alle creme siliconiche Fabrizio, tu me le consigli da applicare una volta ogni tanto o per la pulizia sistematica (diciamo circa un paio di volte in settimana)? Posso usare alcol o aceto per rimuovere il calcare che inevitabilmente si forma?

provo ad uppare per vedere se qualche esperto passa di qua e mi risponde a queste due domandine, soprattutto quella del panno per il vetro della doccia, non potendo usare la microfibra sono un po' perplessa su cosa posso usare: tipo i panni vetri della vil..a sono in microfibra (quelli marroni diciamo)?? :roll:

piper
Messaggi: 60
Iscritto il: dom gen 15, 2006 8:21 pm

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da piper » dom set 20, 2009 5:36 pm

ritento 8)

scusate so che non è simpatico, ma sono proprio disperata con questo vetro, è ormai bello sporco ma non mi fido a pulirlo con niente :roll:

lafenice
Messaggi: 155
Iscritto il: gio mag 03, 2007 6:35 pm

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da lafenice » dom ott 11, 2009 10:37 pm

Piper la butto lì, forse potresti usare il vapore, ma bisogna comprare l'elettrodomenstico apposito quindi consumare elettricità ecc ecc non so.....molto probabilmente, e te lo auguro, nel frattempo hai già trovato una soluzione migliore.

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da Fabrizio Zago » lun ott 12, 2009 11:44 am

Ma un vetro lo puoi lavare con quello che vuoi! Non c'è nulla di più chimicamente stabile al vetro. Pensa che l'acido solforico veniva chiamato anche "vetriolo" perché il vetro era ed è l'unico materiale che resiste a questo potentissimo acido.
Vai tranquilla che una soluzione al 10% di acidoc citrico non gli può far male.

piper
Messaggi: 60
Iscritto il: dom gen 15, 2006 8:21 pm

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da piper » lun ott 12, 2009 1:51 pm

ma Fabrizio, ma non toglie questo benedetto trattamento "antigoccia"? Ed eventualmente tu mi suggerivi di usare qualche crema siliconica da finire, ma non lascerebbe aloni assurdi?

Nel frattempo, non potendo usare panni in microfibra mi sono per ora ingegnata così:
- lavaggio con spugna immersa in un secchio di acqua e sapone
- risciacquo con acqua fredda
- asciugatura del vetro con vecchio asciugamano in spugna

è un po' laborioso ma per ora funziona :)

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da Fabrizio Zago » lun ott 12, 2009 6:40 pm

Ciao piper,
è vero che le creme siliconiche lasciano aloni ma tu li devi togliere (con lo stesso asciugamano dispesso) la pellicola antipioggia non viene disturbata e siamo tutti contenti. La microfibra invece credo possa dare dei seri problemi allo strato di resina antipioggia. Mentre un lavaggio blando (il 10% di citrico lo è) non disturba nessuno. Te lo assicuro.

gsrsironi
Messaggi: 4
Iscritto il: ven apr 01, 2011 9:37 am
Controllo antispam: cinque

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da gsrsironi » mer gen 11, 2012 4:54 pm

Ciao a tutti,
sono Silvia Sironi, una ricercatrice dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca. Fabrizio hai già avuto modo di conoscere il mio capo, Massimo Labra, che si occupa da anni di tutela ambientale. A questo proposito stiamo mettendo a punto un manuale sui mille usi dell'acido citrico per incentivarne l'uso, al posto di numerosi prodotti chimici presenti in commercio. Questo manuale sarà parte integrante di una sorta di "kit dell'acido citrico"che comprenderà una confezione di acido citrico e un pratico nebulizzatore per facilitarne l'uso in soluzione.
Per sapere qualcosa in più su di noi visitate il nostro sito, dove a breve comparirà anche il kit sull'acido citrico: http://www.fem2ambiente.com

Avrei bisogno di qualche chiarimento:

1) L'acido si può usare senza problemi su rame e altri metalli ossidabili come l'argento? Basta applicare una soluzione per esempio al 10-20% o occorre aggiungere sale o altro (come per l'aceto)?
2) Su ceramica, pietre sintetiche e pietre trattate (gres porcellanato) si può usare come anticalcare senza problemi giusto?

Grazie!
Silvia

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da Fabrizio Zago » mer gen 11, 2012 10:08 pm

A parte che volglio le royalties, le questioni sono queste:

1) L'acido si può usare senza problemi su rame e altri metalli ossidabili come l'argento? Basta applicare una soluzione per esempio al 10-20% o occorre aggiungere sale o altro (come per l'aceto)?
Sui metalli dolci proprio non si può usare. Nessun altro compnente è indispensabile salco come anticalcare il lavastoviglie dove un po' di sequestrante andrebbe messo.

2) Su ceramica, pietre sintetiche e pietre trattate (gres porcellanato) si può usare come anticalcare senza problemi giusto?
Senza problemi.

Ciao
Fabrizio

Avatar utente
Ruppyna2
Messaggi: 39
Iscritto il: lun mar 19, 2012 6:05 pm
Controllo antispam: cinque

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da Ruppyna2 » mar ago 28, 2012 9:42 am

Fabrizio Zago ha scritto:Ciao piper,
provo io a dare alcune indicazioni in attesa del contributo di altri frequentatori di questo forum:

ACCIAIO
SÌ limone/citrico, bicarbonato
NO Aceto
AGGLOMERATO DI QUARZO (piani cucina/bagno)
SÌ alcool
NO aceto, citrico o altro acido
ALLUMINIO
SÌ bicarbonato, alcol
NO soda solvay
NB: non mettere in lavastoviglie
CERAMICA (sanitari)
SÌ aceto, bicarbonato, percarbonato (pappetta per pulire le fughe, da lasciar agire x tutta la notte)
NO non vedo nulla che non vada bene per i sanitari
fare una pasta con detersivo piatti e bicarbonato per ottenere una crema simil-cif
CORIAN E CRISTALPLAN (è un materiale che in teoria non è poroso ma non so di cosa è fatto!) siccome non lo so neppure io non dico nulla

NO
FERRO ZINCATO
SÌ Alcool, bicarbonato
NO citrico, aceto
GHISA SMALTATA
SÌ Va bene tutto
NO
NB: non mettere in lavastoviglie
GRES PORCELLANATO (piastrelle)
SÌ alcool, acido citrico per togliere il calcare
NO detersivi concentrati, lasciano un sacco di aloni
LEGNO LACCATO (mobili, serramenti)
SÌ marsiglia
NO soda solvay, bicarbonato
LEGNO VERNICIATO (mobili)
SÌ Acqua distillata con un cucchiaino di lavapiatti ecologico.
NO soda solvay, bicarbonato
MARMO
SÌ ammoniaca, candeggina, marsiglia, bicarbonato
NO aceto, limone/citrico
PARQUET OLIATO(il mio è spazzolato, non so se ci sia differenza con quello oliato e basta)
SÌ sapone di marsiglia
NO ammoniaca, candeggina, aceto, soda solvay
PARQUET VERNICIATO (io non lo ho ma lo metto perché a qualcuno magari torna utile!)
SÌ vedi legno verniciato
NO ammoniaca, soda solvay, bicarbonato
PIASTRELLE IN CERAMICA
SÌ aceto, alcol, soda
NO
fare una pasta soda+acqua per le fughe
RAME
SÌ sale, aceto, acido citrico
NO soda
VETRO E SPECCHI
SÌ aceto, alcol,
NO soda, bicarbonato
NB: attenzioni alle parti in legno degli infissi/specchi
spruzzino 500ml acqua, 4 cucchiai aceto, 4 cucchiai alcol
VETRO ACIDATO/SATINATO (si tratta come il vetro normale??) sì

NO
VETRORESINA (vasche, docce) (queste saranno il mio cruccio dato che il libretto di istruzioni dice niente prodotti abrasivi )
SÌ come i vetri
NO soda solvay
Scusami Fabrizio, io proprio non sto capendo...qui dite: <<RAME: SÌ sale, aceto, acido citrico; NO soda>>, però dopo poco affermi:
Fabrizio Zago ha scritto:A parte che volglio le royalties, le questioni sono queste:

1) L'acido si può usare senza problemi su rame e altri metalli ossidabili come l'argento? Basta applicare una soluzione per esempio al 10-20% o occorre aggiungere sale o altro (come per l'aceto)?
Sui metalli dolci proprio non si può usare. Nessun altro compnente è indispensabile salco come anticalcare il lavastoviglie dove un po' di sequestrante andrebbe messo.

2) Su ceramica, pietre sintetiche e pietre trattate (gres porcellanato) si può usare come anticalcare senza problemi giusto?
Senza problemi.

Ciao
Fabrizio
Allora sul RAME si può utilizzare l'acido citrico? E' un metallo dolce? E l'OTTONE? O sono io che sto facendo confusione? Ti domando ciò perchè a casa la rubinetteria sia in rame (o ramati, non so bene la differenza) che in ottone.
Scusatemi ma ho proprio terrore :shock: di rovinare i rubinetti :oops: .
Grazie.

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da Fabrizio Zago » mar ago 28, 2012 11:09 am

Se usi soluzioni diluite di citrico (2-3%) non corri nessun rischio.
Ciao
Fabrizio

Avatar utente
Ruppyna2
Messaggi: 39
Iscritto il: lun mar 19, 2012 6:05 pm
Controllo antispam: cinque

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da Ruppyna2 » mar ago 28, 2012 11:50 am

Fabrizio Zago ha scritto:Se usi soluzioni diluite di citrico (2-3%) non corri nessun rischio.
Ciao
Fabrizio
Grazie Fabrizio, ora posso utilizzarlo come tu mi suggerisci con tranquillità. :)

Avatar utente
[email protected]
Messaggi: 178
Iscritto il: mar gen 12, 2010 7:52 pm
Controllo antispam: cinque

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da [email protected] » sab set 01, 2012 3:29 pm

Fabrizio Zago ha scritto: LEGNO LACCATO (mobili, serramenti)
SÌ marsiglia
NO soda solvay, bicarbonato
LEGNO VERNICIATO (mobili)
SÌ Acqua distillata con un cucchiaino di lavapiatti ecologico.
NO soda solvay, bicarbonato
Come si riconoscono i mobili laccati da quelli verniciati? :oops:
pensavo fossero sinonimi.

LadyQ
Messaggi: 211
Iscritto il: ven nov 21, 2008 12:17 pm

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da LadyQ » sab set 01, 2012 10:18 pm

Laccatura e verniciatura non sono la stessa cosa anche se possono dare risultati simili. La lacca può essere naturale (gommalacca) o sintetica, può venire spruzzata o verniciata sui mobili, solitamente è trasparente ed è quella che dà ai mobili una finitura molto lucida. La vernice invece può essere di vari tipi, ad acqua o solvente, adatta ad esterni o interni, a finitura lucida oppure opaca, e di solito viene usata per cambiare il colore del legno oltre che per creare un effetto barriera. Se il mobile è molto molto lucido probabilmente è laccato, comunque all'atto pratico non cambia granchè, perchè quello che danneggia uno danneggia anche l'altra, più o meno.

Il Cristalplan è un agglomerato di minerali e poliesteri e polimeri acrilici, insomma è un tipo di "plastica", io l'alcool non lo userei perchè potrebbe opacizzare la superficie a lungo andare.

Avatar utente
[email protected]
Messaggi: 178
Iscritto il: mar gen 12, 2010 7:52 pm
Controllo antispam: cinque

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da [email protected] » dom set 02, 2012 11:25 am

LadyQ ha scritto: comunque all'atto pratico non cambia granchè, perchè quello che danneggia uno danneggia anche l'altra, più o meno.
In realtà non è proprio così, perchè come vedi quelli laccati si possono trattare con marsiglia gli altri no.
Ho combinato un pasticcio con un mobiletto, sapevo solo che è in noce nazionale,non conoscendo la differenza di cui stiamo parlando.
Ho usato un po'di marsiglia sciolto in acqua si sono tolte le macchie di grasso ma si è opacizzato tutto e il legno si è visibilmente rovinato, da quando circa un anno fa ho smesso di usare pronto e simili uso per i mobili della camera da pranzo solo
uno straccetto di microfibra che toglie bene la polvere ma non le macchie.
Ora proverò con un po' di detergente piatti spero di non fare altri casini :(

martamas
Messaggi: 24
Iscritto il: mer lug 01, 2009 10:59 am
Controllo antispam: cinque

Re: compatibilità sostanze e materiali

Messaggio da martamas » lun set 03, 2012 3:48 pm

Ciao a tutti, trovo molto interessante questo argomento dato che, giusto stamane, ho tolto del calcare dal lavello della cucina con aceto caldo (su condiglio di mia madre!).(devo dire che un po' ha sortito effetto..)
Premessa:la mia cucina e anche il lavello è degli anni 70.è una cucina di marca Gatto in ottime condizioni perchè usata pochissimo prima di giungere a me. Tuttavia il lavello è macchiato di calcare.
Il viakal e i prodotti contro il calcare peggiorano la situazione cioè, nonostante dopo averli sciacquati lo asciughi, ricompaiono subito chiazze bianche di calcare che si vedono, mi sembra, ancora di più!Inoltre preferirei usare prodotti naturali (per questo stamane ho usato l'aceto..) :shock:
Mi chiedo: è possibile che questo lavello datato non sia in acciaio inox (pur sembrando tale)?
Sarebbe meglio se usassi l'acido citrico ho letto..scusate l'ignoranza, lo trovo nel limone?
Grazie
a presto
Marta

Rispondi