aceto e acido citrico

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da Fabrizio Zago » ven ago 07, 2009 2:50 pm

Ciao cristina 81,
dipende dalla quantita' cioe' dal pH che raggiungi e se usi il prodotto concentrato o diluito, c'e' anche da considerare la temperatura di azione del prodotto. Per tutte queste variabili che dico che non posso essere categorico nell'indicare come disinfettante una soluzione di acido citrico mentre lo sarei per dei battericidi tradizionali.
Spero che adesso la cosa sia piu' chiara.

Avatar utente
cristina81
Messaggi: 215
Iscritto il: dom dic 21, 2008 12:54 pm

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da cristina81 » sab ago 08, 2009 11:31 am

direi che ora e' chiara :D
grazie mille
e buone vacanze! :D

junjii
Messaggi: 3
Iscritto il: gio ago 20, 2009 10:18 am
Controllo antispam: cinque

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da junjii » gio ago 20, 2009 11:01 am

Pensavo di essere vicino alla possibilità di produrmi detersivi in casa compatibili al mantenimento della salute mia e della mia famiglia, ma da quando visito questo sito mi accorgo di essere parecchio lontanta dalla mia meta...
potrei acquistare tutti i detersivi in negozi bio e salvare l'ambiente dalla mia porzione di inquinamento domestico quotidiano, ma il mio portafoglio non può davvero permetterselo...
ok per il cif fai da te ma per la lavastoviglie e per disinfettare che uso??
alla fin fine l'aceto non va bene da nessuna parte!!! e il detersivo per piatti fai da te con limone e aceto e sale non è poi così bio......HELP!!!!

Avatar utente
teribbile
Messaggi: 372
Iscritto il: lun ago 31, 2009 7:28 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Fort Worth

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da teribbile » lun ago 31, 2009 9:09 pm

Fabrizio Zago ha scritto:"il detersivo bio per lavastoviglie che prevede oltre a sale e limone anche l'aceto quindi non va bene !!"
Certo che non va bene!! E chi ha detto che è bio? Volgio dire che se uno non vede oltre il proprio naso lo può anche considerare tale
Purtroppo il mio naso è troppo lungo...non riesco a guardare oltre...
Fabrizio Zago ha scritto:ma se solo si considerasse che le lavatrici durano un decimo perché si distruggono, forse si potrebbe stabilire che il bilancio è completamente NON bio.
Io l'ho sempre utilizzato per il lavello e spesso per la lavastoviglie...devo smettere immediatamente???
Fabrizio Zago ha scritto:Chi propone queste soluzioni non sa neppure dove abiti la chimica ma peggio ancora non ha neppure la modestia di informarsi e continua a fare danni gravi all'ambiente, alle lavatrici ed al portamoneta.
Mi sta cadendo il mondo addosso visto che questa ricetta è stramegapubblicizzata in tutti i siti di detersivi fai da te ecologici

Avrei da aggiungere un'altra domanda, ma se quella pappetta, visto che alla fine è composta da solo compontenti commestibili, va bene per pulire il biberon dal latte, qindi non a contatto con i metalli???

Deny
Messaggi: 23
Iscritto il: dom ago 09, 2009 10:11 pm
Controllo antispam: cinque

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da Deny » mar set 01, 2009 6:52 pm

Uh, qua veramente non si finisce mai di imparare...

ma l'aceto va bene almeno sulla ceramica, vero?
Cioe` ci si puo` disincrostare i sanitari e lavare i pavimenti...?

E il 'detersivo' sale-limone-aceto va bene almeno per i piatti a mano, giusto? O ha comunuqe delle controindicazioni? Purche` si evitino gli oggetti metallici, a sto punto...

Infine...domanda forse sciocca :roll: ...per renderlo meno aggressivo, non si puo` diluire anche l'aceto come si farebbe con il citrico?
E, giusto per sapere...il succo di limone ha acido citrico e quindi e` meno aggressivo dell'aceto? (e io che ho sempre pensato il contrario! :| )

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da Fabrizio Zago » mar set 01, 2009 7:47 pm

Ciao teribbile,
non gradisco moltissimo il tuo modo di commentare gli interventi, se vuoi sprecare il tuo tempo con delle battute tipo "Purtroppo il mio naso è troppo lungo...non riesco a guardare oltre..." sei ovviamente libero di farlo solo che a me leggere queste cose alla ventesima risposta, come dire??? mi secca un po.

Ma la cosa assolutamente inaccettabile è questa: "Mi sta cadendo il mondo addosso visto che questa ricetta è stramegapubblicizzata in tutti i siti di detersivi fai da te ecologici"
Dico io "e chi se ne frega che sia stramegapubblicizzata? è una bufala e anche se me la trovo scritta a caratteri d'oro, non me ne frega nulla!!!" Siccome a me non piace esprimere delle opinioni non provate e siccome io ho "misurato" il potere corrosivo per i metalli di questa papetta, invito chi vuole a venire nel mio laboratorio e verificare di persona. Come al solito se ho ragione io tu paghi il test se hai ragione tu lo pago io.

Avatar utente
teribbile
Messaggi: 372
Iscritto il: lun ago 31, 2009 7:28 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Fort Worth

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da teribbile » mer set 02, 2009 4:11 pm

Rimango decisamente stupito dall'intervento di Fabrizio, in quanto a mio giudizio si, sono stato ironico, ma non era mio intento deridere il Vostro operato, sia come forum che come sperimentazioni dei prodotti, anzi, credevo il mio fosse un modo simpatico per far capire a TUTTI voi che finalmente avevo trovato un sito AFFIDABILE che testa i prodotti e non fa un copia e incolla da altri siti, visto che sino ad ora avevo mi ero affidato a fonti evidentemente non attendibili!!! Ora non so se io mi sono espresso male o Voi avete mal interpretato le mie parole!!!
...Certo però che se al mio primo intervento vengo redarguito in questa maniera, un sottile pensiero di cambiar forum mi attravarsa la mente, ma la mia voglia di chiarire è di gran lunga superiore alla mia quasi assente impulsività, e quindi preferisco spiegare ciò che era mia intenzione comunicare
Non voglio reindirizzare questa discussione verso altri argomenti, quindi tronco qui ed invio a Fabrizio un mess privato per fornire ulteriori spiegazioni
Non so a quanti di voi possa far piacere, ma non cambierò forum visto che in questo ho trovato persone dotte in materia e quindi attendibili nelle loro informazioni!!!
PS Se non fosse stato per Fabrizio e Voi, avrei comprato tonnellate di noci saponate!!! E credo che questo sia un indice di fiducia nei Vostri confronti...ora a noi due Fabrizio, ti scrivo in privato

Laura12
Messaggi: 2799
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 am

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da Laura12 » mer set 02, 2009 4:42 pm

teribbile ha scritto:Rimango decisamente stupito dall'intervento di Fabrizio, ...
Io sono certa che si tratti di un equivoco, il tuo intervento l'ho interpretato proprio come l'hai descritto: ironia e lampadina illuminante accesa :D
Con Zago vi chiarirete sicuramente :wink:

Avatar utente
teribbile
Messaggi: 372
Iscritto il: lun ago 31, 2009 7:28 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Fort Worth

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da teribbile » mer set 02, 2009 4:49 pm

Laura12 il tuo intervento mi fa veramente TANTO piacere!!! Hai utilizzato un termine che secondo me cade a pennello, nella mia testa si è accesa una lampadina, ed era quello il mio messaggio!!!

paciuga65
Messaggi: 105
Iscritto il: sab mag 16, 2009 8:16 am
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo
Contatta:

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da paciuga65 » lun set 07, 2009 5:20 pm

Ad una prima lettura, anch'io, come Fabrizio, avevo capito che Terribile stesse sfottendo.

Poi ho letto l'intervento di Laura12 ed sono rimasta un attimo: come ?!? Laura dice che aveva interpretato proprio come dice Terribile?!?
Io invece credevo che Terribile volesse stuzzicare!!!!

Torno a leggere il post in questione, attentamente: solo la prima frase, quella del naso lungo, è fuorviante.
Le altre, compreso quella "Mi sta cadendo il mondo addosso" in effetti sono considerazioni personali.

Quella prima frase fa fraintendere tutto il resto.

Se poi ci mettiamo che ti fai chiamare Terribile, la frittata è fatta.

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da Fabrizio Zago » lun set 07, 2009 8:25 pm

... e in tutti i casi con teribbile ci siamo chiariti in privato e non c'è nessun problema residuale.

Avatar utente
teribbile
Messaggi: 372
Iscritto il: lun ago 31, 2009 7:28 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Fort Worth

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da teribbile » mar set 08, 2009 8:49 am

Si, in effetti il mio nick è legato alla mia infanzia in cui ero decisamente....TERIBBILE!!! Una persona a me molto cara mi chiamava così ed ora in suo onore continuo ad iscrivermi ovunque con questo nome!!!
Cmq, per essere il mio primo post ho sollevato di che discutere...ora passiamo all'argomento principale...Ho abolito completamente la pappetta aceto limone e sale...e per il momento utilizzo solamente sapone per piatti alla spina, sia per le stoviglie che per i biberon di mia figlia!!!

paciuga65
Messaggi: 105
Iscritto il: sab mag 16, 2009 8:16 am
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo
Contatta:

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da paciuga65 » mar set 08, 2009 8:56 am

Deny ha scritto:Uh, qua veramente non si finisce mai di imparare...

ma l'aceto va bene almeno sulla ceramica, vero?
Cioe` ci si puo` disincrostare i sanitari e lavare i pavimenti...?

E il 'detersivo' sale-limone-aceto va bene almeno per i piatti a mano, giusto? O ha comunuqe delle controindicazioni? Purche` si evitino gli oggetti metallici, a sto punto...

Infine...domanda forse sciocca :roll: ...per renderlo meno aggressivo, non si puo` diluire anche l'aceto come si farebbe con il citrico?
E, giusto per sapere...il succo di limone ha acido citrico e quindi e` meno aggressivo dell'aceto? (e io che ho sempre pensato il contrario! :| )

Fatta una premessa e cioè che anch'io ho tanto da imparare ancora e quindi non posso "rispondere" alle tue domande, provo però a far delle considerazioni sui vari argomenti.

Ceramiche: vengono prodotte con delle argille, molte delle quali calcaree-ferruginose. Io non laverei il piatto di ceramica dove metterò del cibo con l'intruglio limone-sale-aceto;
Sanitari: a parte che son di ceramica pure quelli, però preferisco decisamente il simil-cif: mi sembra più idoneo. Per togliere i residui di calcare uso una soluzione satura di acido citrico e mi trovo benone
Piatti: se son di ceramica, vedi sopra.
Bicchieri: sì, che son di vetro.
Ciotole di plastica: sì ma devi passare la pappetta almeno due volte.
Posate: no.
Pentole: no.
Vassoi e ciotole in acciao: no.


Diluirlo? Ne dovresti usare di più


Ma non è meglio cercare un'altro prodotto per lavare i piatti? Risposta: SI

Tommaso.Pistoia
Messaggi: 6
Iscritto il: gio dic 08, 2011 7:07 pm
Controllo antispam: cinque

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da Tommaso.Pistoia » gio dic 08, 2011 7:48 pm

Fabrizio Zago ha scritto:Cara cristina81,
le cose stanno csì:
- qualòsiasi accido sviluppa un pH talmente basso da essere incompatibile con la vita dei microorganismi quindi qualsiasi acido ha un'azione igienizzante. Ovviamente non devi diluire troppo l'acito o altro acido perché altrimenti non funziona.
- qualsiasi acido ha una certa capacità di corrosione verso i metalli, anche lo stesso ammorbidente un pochino corrode. Solo che tra acido acetico ed acido citrico il primo è nettamente più aggressivo, quindi meglio il citrico.
Ciao, questo è il mio primo messaggio, e colgo l'occasione per ringraziare tutti, in particolare Fabrizio, per aver messo a disposizione dell'intera rete le proprie preziosissime conoscenze!
Sto facendo anch'io un percorso per disintossicarmi da tutti i prodotti nocivi ed inquinanti presenti in casa, e il discorso aceto e acido citrico mi interessa particolarmente.

Ho un po' di domande per voi:

E' solo l'aceto che fa reazione con l'acciaio inox, liberando nikel, o sono tutti gli acidi? Che tipo di reazione avviene?

Cosa mi dite sulla biologicità ed eticità dell'acido citrico? Leggo su Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Acido_citrico) che è prodotto facendo uso di EDTA, mentre il libricino "pulizie creative" avverte che l'aspergillus niger è "creato solitamente da una manipolazione genetica". Ne sapete qualcosa? E' uno scoglio superabile secondo voi?
paciuga65 ha scritto: Ceramiche: vengono prodotte con delle argille, molte delle quali calcaree-ferruginose. Io non laverei il piatto di ceramica dove metterò del cibo con l'intruglio limone-sale-aceto
Davvero anche con le ceramiche (quindi sia piatti che sanitari) evitereste l'uso di aceto?? Questa cosa non mi quadra molto!

saimoon
Messaggi: 2
Iscritto il: ven dic 09, 2011 1:09 pm
Controllo antispam: cinque

Re: aceto e acido citrico

Messaggio da saimoon » ven dic 09, 2011 4:01 pm

Salve a tutti,
ho letto tutti questi interessantissimi commenti e adesso avrei tante domande da farvi..
spero possiate aiutarmi a chiarire alcuni miei dubbi sull'argomento e vi ringrazio da subito per le vostre eventuali risposte :)
Allora, io ho capito che l'aceto a contatto con l'acciaio inox sviluppa nikel.. quindi se non si è allergici al nikel lo si può usare?.. ma comunque aggredisce le superfici metalliche corrodendole.. mi chiedo: l'aceto (o il miscuglio di limone, aceto e sale tanto consigliato in vari tutorial youtube) è più aggressivo dei comuni prodotti sgrassanti tipo Cillit Bang o dei comuni detersivi per i piatti?
Sempre a proposito dell'aceto, vorrei chiedere a Fabrizio: io uso il "famoso" miscuglio di bicarbonato e aceto come sgrassante e come anticalcare.. volevo sapere, a livello chimico, qual è l'azione del bicarbonato sulle caratteristiche chimiche dell'aceto (esalta o attenua le caratteristiche aggressive?.. scusa ma non so come esprimermi al meglio, sono una profana della chimica :wink: ).
In uno di questi video viene detto che per ottenere un detersivo antibatterico si può aggiungere l'olio essenziale di timo o di bergamotto, in quanto questi hanno proprietà antibatteriche.. è davvero così?
In uno degli ultimi interventi si afferma che la produzione di acido citrico avviene attraverso l'edta.. anche la produzione di bicarbonato non credo sia molto eco-sostenibile.. se non ricordo male, la Solvay fino al 2008 scaricava a mare il mercurio e altre sostanze nocive.. ora il problema del mercurio è stato risolto, ma resta quello degli altri scarti di produzione..
Ho l'impressione, purtroppo, che comunque la si voglia mettere, il problema "eco-sostenibilità" sia molto lontano dall'essere risolto, ma è anche vero che tutti possiamo dare il nostro piccolo contributo.. il punto è che bisognerebbe essere dei chimici per sapersi districare in questo mondo di sostanze.. ecco perchè, Fabrizio, ti considero come un prezioso punto di riferimento! :)
mi scuso se mi sono dilungata troppo
un saluto a tutti, grazie :)

Rispondi