SILICE NEI COSMETICI

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
ktt87
Messaggi: 416
Iscritto il: sab set 20, 2008 1:06 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da ktt87 » mer ott 15, 2008 8:14 pm

Ciao a tutti!
Sono nuova del forum ma da tempo mi interesso alle vostre discussioni.....
volevo fare una domanda a chi fosse in grado di rispondermi....
Dal momento che le nanopolveri di biossido di silicio(silica per l'INCI)sono nocive x salute e determinano l'insorgere di gravi malattie quali ad esempio la silcosi,non è rischioso che questo composto sia presente nei cosmetici?
Ho avuto modo di apprendere che solo in forma di polveri sottili la silice è dannosa, ma sinceramente non ho idea di come questa si trovi nei cosmetici(se sotto forma di silice microcristallina, o di silicagel....)
AIUTATEMI!
Grazie in anticipo...
Ultima modifica di ktt87 il gio ott 16, 2008 10:14 pm, modificato 4 volte in totale.

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da Fabrizio Zago » mer ott 15, 2008 8:33 pm

Cara ktt87,
benvenuta tra noi.
La "Silica" si trova in molti prodotti cosmetici ed in particolare nei dentifrici.
E' noto che la silica non è pericolosa per l'ambiente e neppure per l'uomo una volta che è nella sua forma cosmetica finita. Purtroppo però lo è e molto, per le persone che la manipolano durante la fabbricazione dei dentifrici stessi. Non è un caso che il biodizionario gli dia un pallino giallo cioè che dica "attenzione che forse ci può essere un problema per gli operai dell'industria che fabbrica il dentifricio".
Ovviamente ci sono anche moltissime fabbriche che hanno filtri, aspiratori e tutto quello che serve per scongiurare il problema ma il biodizionario segnala che un problema ci potrebbe essere.
Quindi, ribadisco a chi non lo ha ancora capito (non ce l'ho con te sia chiaro), che il biodizionario non si occupa solo di impatto ambientale ma anche di origine delle materie prime, loro pericolosità, disponibilità di fonti, consumo di nergia..... eccetera eccetera eccetera.

Avatar utente
iside
Messaggi: 15
Iscritto il: mer set 24, 2008 9:37 am

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da iside » mer ott 15, 2008 9:36 pm

scusate se m'intrometto,
ma vorrei approfittarne per chiedere a Fabrizio: c'è differenza tra la silice presente nei cosmetici e l'acido sicilico?
Grazie.

ktt87
Messaggi: 416
Iscritto il: sab set 20, 2008 1:06 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da ktt87 » gio ott 16, 2008 5:36 pm

Si c'è...l'acido silicico risponde alla formula H4SiO4 è è un acido(relativamente debole) mentre la silice è un'anidride che risponde alla formula SiO2...in pratica le anidridi idratandosi formano gli acidi(SiO2 + 2 H2O => H4SiO4)...

Ps:Grazie fabrizio,sei stato molto chiaro

Avatar utente
iside
Messaggi: 15
Iscritto il: mer set 24, 2008 9:37 am

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da iside » ven ott 17, 2008 12:11 am

ktt87 ha scritto:Si c'è...l'acido silicico risponde alla formula H4SiO4 è è un acido(relativamente debole) mentre la silice è un'anidride che risponde alla formula SiO2...in pratica le anidridi idratandosi formano gli acidi(SiO2 + 2 H2O => H4SiO4)...

Ps:Grazie fabrizio,sei stato molto chiaro
Ciao ktt87,
ti ringrazio per la risposta, mi piacerebbe capire, a questo punto, oltre alla differenza della formula chimica, in cosa differisce l' Azione l'uno dall'altro,
perchè, ho trovato un prodotto di puro gel di acido silicico per uso interno ed esterno, quest'ultimo per applicazioni sul viso, capelli, come cicatrizzante ecc.
(se capitasse che Fabrizio rileggesse questo 3d :) :roll: :oops: )

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da Fabrizio Zago » ven ott 17, 2008 7:17 pm

Secondo me non c'è nessuna differenza.

ktt87
Messaggi: 416
Iscritto il: sab set 20, 2008 1:06 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Palermo

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da ktt87 » ven ott 17, 2008 10:12 pm

Cioè?
La "SILICA " dei cosmetici è in realtà acido silicico e non silice?

trousse
Messaggi: 676
Iscritto il: lun dic 21, 2009 12:20 am
Controllo antispam: cinque

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da trousse » mer dic 21, 2011 1:35 am

Ciao Fabrizio, ho acquistato la silica micronizzata su un sito di materie prime per poter ottenere un effetto non unto degli unguenti per dolori o per l'influenza che ho intenzione di fare. Praticamente invece di utilizzare il solito metodo delle cold cream io gelificherei a freddo (preservando quindi anche le proprietà degli oleoliti) mettendo un 5% - 7% circa di silice nell'olio e mescolando otterrei cos' un gel.
La mia domanda è questa: è pericolosa la silice? Meglio utilizzare il classico metodo con risultato simil vicks vaporub per intenderci (vischioso e unticcio)?
Grazie mille e ciao

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da Fabrizio Zago » gio dic 22, 2011 5:09 pm

Quello c he bisogna fare è evitare di inalare le polveri. Cosa piuttosto semplice. Non trovi?
Ciao
Fabrizio

trousse
Messaggi: 676
Iscritto il: lun dic 21, 2009 12:20 am
Controllo antispam: cinque

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da trousse » gio dic 22, 2011 5:17 pm

Certamente...

bruja_phoenix
Messaggi: 3
Iscritto il: mar ago 30, 2011 6:25 pm
Controllo antispam: cinque

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da bruja_phoenix » gio giu 18, 2015 8:47 am

Scusate se uppo un post vecchio, ma volevo evitare di aprirne uno ulteriore sullo stesso argomento.
Io vorrei crearmi una Cipria in polvere con la SILICA presa da Aroma Zone.
Dunque volevo chiedere a Fabrizio se può essere dannoso per la salute, dal momento che sarebbe in polvere, o se è sufficiente che durante l'applicazione io non la inali?
Grazie mille, in anticipo. :D

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da Fabrizio Zago » gio giu 18, 2015 7:14 pm

Dipende da quanta cipria usi. Se ne metti un tot allora anche se trattieni il respiro durante l'applicazione, continuerai a respirarne un po'. Ma dipende da talmente tanti fattori (sopra la cipria ci metti dell'altro? ad esempio) che non so proprio cosa dirti.
Fai attenzione e se senti che la stai inalando, beh allora smetti subito.
Ciao
Fabrizio

Avatar utente
RandyBonnette
Messaggi: 1
Iscritto il: ven set 13, 2019 12:40 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da RandyBonnette » ven set 13, 2019 12:47 pm

Ciao,

Ho trovato materiali di ricerca recenti: tossicità delle nanoparticelle di biossido di silicio con dimensioni variabili sulla cornea e sulla corona proteica come strategia per la terapia. Inoltre, nel 2018, Niamh Michail ha scritto un articolo sugli avvertimenti dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare. Le particelle nano sequestrate creano troppi rischi.

https://www.sciencedirect.com/science/a ... 7318302755

https://www.foodnavigator.com/Article/E ... oparticles https://writemyessaytoday.net

Avatar utente
Erica Congiu
Messaggi: 843
Iscritto il: sab dic 05, 2015 1:50 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: SILICE NEI COSMETICI

Messaggio da Erica Congiu » lun set 23, 2019 11:33 am

Aggiungerei anche che qualsiasi studio ottenuto con lo sfruttamento di animali è da ritenersi scientificamente ed eticamente inaccettabile e quindi privo di qualsiasi valenza scientifica… Insomma inutile citare roba senza valore, né attinenza con la realtà scientifica.

Grazie per la condivisione ma lo studio andrebbe contestualizzato, qui si tratta di nanoparticelle di silice "bombardate" contro la cornea di poveri topini da laboratorio. Le nanoparticelle usate in cosmesi (che generalmente sono "coated") si sono dimostrate sicure sulla base della revisione di tutta la letteratura emessa a proposito. Non si può emettere un giudizio sulla base di un solo studio.

Rispondi