le mie scelte

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Rispondi
silviasandri
Messaggi: 49
Iscritto il: mar mag 13, 2008 7:55 pm

le mie scelte

Messaggio da silviasandri » mar set 16, 2008 2:53 pm

Detto fatto....sono stata nella mia roulotte due mesi in riva al mare, mi sono documentata un pò...ho fatto delle prove...ed ecco a voi le mie scelte cosmetiche. Ve le voglio comunicare perché siete stati l'inizio di tutto e perché voglio dare qualche informazione in più a che sta alla ricerca come me. Credo che a differenza dei detersivi casalinghi che agiscono su materia non viva, i cosmetici interagiscono con noi "essere viventi unici ed irrepetibili", e per questo è facile che i prodotti che sono perfetti per uno vanno meno bene per l'altro. Sicuramente non ho trovato "la soluzione", ma solo UNA POSSIBILE soluzione che posso condividere. Colgo l'occasione per ringraziare tutti per la disponibilità :)

Pelle: Farina di avena integrale, faccio una pappetta con 3/4 cucchiaini e acqua. Mi bagno, mi "insapono" e sciacquo. Effetto pelle setosa stupenda. Lati negativi, tocca sciacquare bene la doccia dopo.

Capelli: Farina di ceci+olio essenziale, ho capelli lunghi, uso 4 cucchiaini mischiati con acqua per ottenere una pappetta densa come lo yogurt e 10 gocce di olio essenziale al muschio (il cui odore lega bene con i ceci) i capelli (miracolosamente) si lavano, sono morbidi e lucidissimi. Rispetto allo sciampo normale sono un pò più difficili da pettinare (ma niente di drammatico) impiego on pò più di tempo per massaggiare e sciacquare che con uno sciampo normale.
uso anche l'hennè e a fatica sono riuscita a trovare la lawsonia pura senza picramato. segnalo che l'ho trovata nella bottega del commercio ecquo e solidale, per chi come me non ama acquistare in rete.

idratante: da quando mi lavo con la farina d'avena non ho più bisogno di usare idratanti. A volte dopo la doccia uso olio di mandorle sulle gambe, prima di asciugarmi. Non vado in giro unta ma l'asciugamano va lavato spesso perchè il residuo di olio irrancidisce. Uso anche burro di karitè sulle mani e sui piedi e una volta alla settimana sul viso prima di andare a dormire.

mani: ho trovato un sapone artigianale che è solo grasso vegetale e soda caustica. Mi ci lavo le mani e i piedi ai bambini quando sono neri (vivono scalzi!)

denti: la mattina solo spazzolino e acqua. la sera mastico un minuto o due un pizzico di salvia, cercando di non deglutire, quando sento che la salvia si è ridotta in poltiglia, bagno lo spazzolino e mi lavo normalmente. La salvia fa una leggera schiuma. Le gengive sono sanissime e i denti sono più puliti di quando usavo il dentifricio. Bisogna stare attenti a sciacquare molto bene la bocca perché pezzettini di salvia possono rimanere incastrati tra i denti :oops:

deodorante: per la prima volta in vita mia ho provato a non usarlo. In effetti, dopo qualche settimana le ascelle si sono riequilibrate. le accortezze che uso sono quelle di lavarsi le ascelle tutte le mattine e tenerle rase dei peli e di mangiare prevalentemente frutta verdura e cereali. Se proprio non posso permettermi di sudare, in situazioni di lavoro importanti per esempio, mi porto in borsa l'allume di rocca, ma veramente non ne ho quasi mai bisogno e mi ha fatto piacere entrare in sintonia con me stessa su questa cosa e non vivermi con vero terrore l'idea di odorare qualche rara volta di essere umano!

Ecco....spendo pochissimi soldi, non passo ore a fare decotti e pozioni e ho una pelle e capelli più belli e sani di quando usavo mille prodotti costosi. Veramente mi sono resa conto di quanto ero stata condizionata a credere che avevo "bisogno" di una serie di prodotti del tutti inutili, e per giunta dannosi.

Grazie ancora!

Avatar utente
bia
Messaggi: 69
Iscritto il: gio set 11, 2008 1:18 pm

Re: le mie scelte

Messaggio da bia » mer set 17, 2008 9:08 am

Complimenti davvero anche per la pazienza che hai avuto nel fare tutte le prove prima di trovare un tuo equilibrio!Anche io vorrei provare lo shampoo con la farina di ceci ma non riesco a trovarla!Dove l'acquisti?Grazie

Avatar utente
cocotte
Messaggi: 200
Iscritto il: lun dic 03, 2007 5:38 pm
Località: Liguria

Re: le mie scelte

Messaggio da cocotte » mer set 17, 2008 9:31 am

Che bello!

Proverò a sostituire il dentifricio con la salvia, mi piace proprio l'idea!

Quanto allo shampoo fatto con la farina di ceci... é un mio grande cruccio.
L'ho provato ma proprio non funziona.

Ho i capelli lunghi, folti, tendenti al riccio e un pò crespi.

Con la farina di ceci mi si 'impastano' e ne esco che sono come 'ingrassati', appesantiti, con una sensazione di sporco terribile :oops:

Che peccato...

silviasandri
Messaggi: 49
Iscritto il: mar mag 13, 2008 7:55 pm

Re: le mie scelte

Messaggio da silviasandri » mer set 17, 2008 10:47 am

la farina di ceci ma non riesco a trovarla!Dove l'acquisti?
l'ho trovata alla coop, oppure potresti provare al negozio di alimenti bio di zona.
Con la farina di ceci mi si 'impastano' e ne esco che sono come 'ingrassati', appesantiti, con una sensazione di sporco terribile
infatti al primo lavaggio ho pensato che chi ha capelli folti o ricci probabilmente non si troverebbe bene. Io li ho lunghi fino a metà schiena ma sono abbastanza lisci e sottili. Devo dire che la pappetta la stendo sulla cute, la massaggio un bel pò, poi aggiungo acqua e massaggio ancora, poi li pettino, dividendoli in ciocche e iniziando a pettinare dalle punte per salire gradualmente lungo la ciocca. Infine sciacquo abbondantemente. La prima volta mi sono anche spruzzata di acqua e aceto prima di fare il risciacquo definitivo...ed effettivamente hanno superato la prova "squitt"...ovvero i capelli erano talmente puliti che facevano"squitt" se li facevi scivolare tra indice e pollice!

comunque sia, l'importante è avere fiducia e provare diverse soluzioni, prima o poi capiterà quella giusta...non solo, potrete intrattenere amici per serate intere, a farli rotolare dalle risate, raccontando i tentativi mal riusciti....come quando mi sono creata uno stupendo effetto forfora con la farina d'avena che non riuscivo più a sciacquare!!!

Rispondi