ANTICALCARE PER IL BAGNO

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Avatar utente
lupa
Messaggi: 23
Iscritto il: ven set 07, 2007 3:15 pm
Controllo antispam: cinque

ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da lupa » dom giu 15, 2008 11:24 am

Salve a tutti,
anche se l'argomento e' stato trattato piu' volte, non sono ancora riuscita a produrre un anticalcare fai da te che riesca a sconfiggere le macchie di ferro che simpaticamente compaiono sulle pareti di wc, vasca e lavandino !
Probabilmente l'acido citrico da solo non ce la fa' ! Cosi' ho provato un anticalcare di una marca eco (non voglio fare pubblicita'...) i cui componenti inci sono:
5-15% acido citrico
5-15% alcol vegetale (etanolo) ottenuto tramite fermentazione di amido vegetale
1-5% tensioattivi non ionici (tensioattivi di zucchero)
Chiedo: posso fabbricarne uno fai da te con acido citrico, alcol per liquori e zucchero ? O la sto sparando grossa ? ;)
Grazie
Salutoni
Lupa

Carla65
Messaggi: 331
Iscritto il: mar mag 17, 2005 8:48 pm

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da Carla65 » dom giu 15, 2008 1:19 pm

Più che zucchero, magari qualche goccia di detersivo piatti. Sempre di tensioattivo si deve trattare non certo della materia che lo ha generato.
Ma scusa, l'anticalcare va bene anche come antiruggine? Si può chiedere tanto ad un anticalcare?
Carla

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da Fabrizio Zago » dom giu 15, 2008 4:19 pm

Ciao Lupa,
è strano che tu dica che: "Probabilmente l'acido citrico da solo non ce la fa' !" quando poi dici che un prodotto di marca è fatto così: "5-15% acido citrico" cioè esattamente la stessa cosa.
L'ossido di ferro (ruggine) si toglie con qualsiasi acido. Se è molto forte (l'acido) come il cloridrico si toglie in pochi istanti mentre se si usa un acido debole (acome il citrico) ci vuole più tempo e forse anche delle applicazioni ripetute ma se ne và.

Jenny
Messaggi: 791
Iscritto il: mar gen 31, 2006 10:20 pm
Località: provincia di Pesaro...

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da Jenny » lun giu 16, 2008 1:38 pm

Fabrizio Zago ha scritto:L'ossido di ferro (ruggine) si toglie con qualsiasi acido. Se è molto forte (l'acido) come il cloridrico si toglie in pochi istanti mentre se si usa un acido debole (acome il citrico) ci vuole più tempo e forse anche delle applicazioni ripetute ma se ne và.
Confermo, piccole macchie di ruggine su cotone sono andate via con una sol. di citrico al 20%. Ho dovuto ripetere l'applicazione diverse volte, goccia su goccia, ma alla fine ho vinto io :mrgreen:
Per quel che riguarda le macchie nel wc non ho questo problema, ma se Fabrizio dice che il citrico funziona io ci credo. Forse il trucco sta nel ripassarci diverse volte, tutto qui :wink:

Avatar utente
lupa
Messaggi: 23
Iscritto il: ven set 07, 2007 3:15 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da lupa » gio set 04, 2008 6:45 pm

Ciao a tutti,
effettivamente mi sono spiegata male! Premetto che sto gia' usando l'acido citrico al 15/20% a seconda che lo utilizzi come anticalcare o come ammorbidente.
So che servono ripetuti passaggi per macchie ostinate, ma quel che faceva la differenza rispetto il mio acido citrico e quel preparato che ho comprato e' il fatto che l'acqua scorre via piu' facilmente lasciando meno aloni di calcare e ferro. Per questo chiedevo se puo' essere la parte alcolica o i tensioattivi a dare questa caratteristica.
Grazie
:D

Jenny
Messaggi: 791
Iscritto il: mar gen 31, 2006 10:20 pm
Località: provincia di Pesaro...

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da Jenny » ven set 05, 2008 1:17 pm

Che ci sia qualche cationico non dichiarato in etichetta :?:
Mi sorge il dubbio perchè affermi che l'acqua scivola via facilmente, dopo l'uso di questo detergente... e certi cationici hanno proprio questa caratteristica. Pensa ai detersivi per lavastoviglie classici... non lasciano gocce di calcare sui bicchieri. Una volta pubblicizzavano anche un detersivo per piatti a mano che aveva questa peculiarità, ovvero faceva scivolare via l'acqua quasi all'istante. Ho pensato molto male di questa "bella" trovata :evil:

Fabrizio, che ne pensi?

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da Fabrizio Zago » sab set 06, 2008 6:29 pm

Penso che hai ragione ma più che di un cationico parlerie di un polimero cationico, in effetti sono queste sostanze che si usano per ottenere l'effetto sgrondante. In tutti i casi nel prodotto di marca c'è un indirizzo internet in cui ci devono essere elencati TUTTI i conponenti e vedrai che c'è anche il polimero (peraltro pessimo sotto il profilo ambientale).

lakura
Messaggi: 608
Iscritto il: ven apr 28, 2006 9:26 am
Località: UK

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da lakura » lun set 08, 2008 7:24 pm

per quel che puo' servire... ho appena finito di usare il mio anticalcare per il bagno: soluzione al 20% di acido citrico, gellata con idrossietilcellulosa (quanta non mi ricordo.... sono andata un po' ad occhio questa volta)

Travasato in un contenitore riciclato di prodotti per il wc (che col becco curvo e' molto comodo). Funziona benissimo, lo passi, lo lasci per i fatti suoi per un po' mentre lavi il resto e poi pulisci. Viene via tutto.

Gio'
Messaggi: 351
Iscritto il: ven lug 20, 2007 3:17 pm

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da Gio' » mar set 09, 2008 10:00 am

lakura ha scritto:(...) gellata con idrossietilcellulosa
Grazie della dritta, lakura, ma...dove la trovi la "gellata con idrossietilcellulosa"?

E, ulteriore curiosità, secondo voi la soluzione di acido citrico al 20% (che normalmente uso come ammorbidente) potrebbe funzionare anche per togliere delle macchie d'erba ostinate da un tessuto (ahimè sintetico, di quelli che compongono i pantaloni estivi da trekking)?

Jenny
Messaggi: 791
Iscritto il: mar gen 31, 2006 10:20 pm
Località: provincia di Pesaro...

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da Jenny » mar set 09, 2008 2:00 pm

L'idrossietilcellulosa è un gelificante cosmetico che si trova in farmacia. Funziona anche la gomma xantana, forse più facile da reperire...

Gio'
Messaggi: 351
Iscritto il: ven lug 20, 2007 3:17 pm

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da Gio' » mar set 09, 2008 8:02 pm

Di corsa in farmacia, allora, a cercare l'una o l'altra...

Resta il fondamentale quesito :wink: :
Gio' ha scritto:E, ulteriore curiosità, secondo voi la soluzione di acido citrico al 20% (che normalmente uso come ammorbidente) potrebbe funzionare anche per togliere delle macchie d'erba ostinate da un tessuto (ahimè sintetico, di quelli che compongono i pantaloni estivi da trekking)?

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da Fabrizio Zago » mer set 10, 2008 10:02 pm

"secondo voi la soluzione di acido citrico al 20% (che normalmente uso come ammorbidente) potrebbe funzionare anche per togliere delle macchie d'erba ostinate da un tessuto (ahimè sintetico, di quelli che compongono i pantaloni estivi da trekking)?"
Secondo me proprio all'erba non fa nulla. Meglio pretrattare con una papetta fatta con acqua e sodio percarbonato e poi, prima che si secchi, chiacciare il tasto della lavatrice.

Gio'
Messaggi: 351
Iscritto il: ven lug 20, 2007 3:17 pm

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da Gio' » sab set 13, 2008 8:41 am

Ah ecco! Pensavo che il percarbonato fosse troppo aggressivo per un tessuto delicato come quello, ma proverò a fare come consigli Fabrizio, grazie!

Avatar utente
lupa
Messaggi: 23
Iscritto il: ven set 07, 2007 3:15 pm
Controllo antispam: cinque

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da lupa » dom dic 14, 2008 11:04 pm

Adesso sono un pò preoccupata per quel che mi dite......l'anticalcare di cui parlavo è della marca "Sonett" e avevo piena fiducia.......
Per non rischiare continuerò ad usare la soluzione al 20% di acido citrico magari mescolato al detersivo per piatti che uso, della ON.
Però mi incuriosisce l'idrossietilcellulosa o in alternativa la gomma xantana, servono a dare più "sostanza" al preparato in modo che non scivoli via come fà di solito l'acido citrico in soluzione acquosa ? Sarebbe comodo soprattutto per il Wc e anche per ridurre le quantità.
Più o meno quanto ne andrebbe usato ?
Grazie
Laura

Jenny
Messaggi: 791
Iscritto il: mar gen 31, 2006 10:20 pm
Località: provincia di Pesaro...

Re: ANTICALCARE PER IL BAGNO

Messaggio da Jenny » lun dic 15, 2008 3:27 pm

Idrossietilcellulosa 2-2,5%
xantana 0,5-0,7%
entrambe vanno lavorate in acqua calda e frullate perbene per non dare grumi.
Vedi cosa riesci a procurarti, i procedimenti sono un po' diversi a seconda di cosa usi...

Rispondi