microrganismi effettivi nell'uso domestico

Forum di supporto al nuovo Biodizionario.it
per approfondimenti sui giudizi espressi del BioDizionario sugli ingredienti Cosmetici e Alimentari

Moderatori: laura serpilli, Erica Congiu

Avatar utente
teribbile
Messaggi: 373
Iscritto il: lun ago 31, 2009 7:28 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Fort Worth

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da teribbile » mar dic 13, 2011 9:52 am

Scusami tanto, ma se i test non servono a niente deduco che anche la chimica sia un perditempo giusto??? E se la chimica serve solamente a perder tempo...come facciamo a sapere che i precedenti prodotti che utilizzavi erano tossici ed inquinanti????? LA chimica serve sia per stabilire ciò che l'occhio umano spesso non vede!!! Quindi, non la tirare in ballo solamente per elogiare le qualità negative di alcuni prodotti, e dire che non serve per altri, mi sono spiegato??? Perchè visto che tu dici che non servono prove in quanto basta quello che si vede...lo sai io cosa ti rispondo???? Che l'inquinamento globale è una MEGA CAVOLATA....non l'ho mai visto con i miei occhi!!!!! E soprattutto, come fai a dire che i precedenti prodotti erano dannosi??? Hai mai visto risultati negativi???
Per favore, cerchiamo di essere ragionevoli perchè il rumore delle unghie sugli specchi è veramente fastidioso!!!

Avatar utente
teribbile
Messaggi: 373
Iscritto il: lun ago 31, 2009 7:28 pm
Controllo antispam: cinque
Località: Fort Worth

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da teribbile » mar dic 13, 2011 10:05 am

a me non importa nulla dei tuoi test come non importa nulla alla gente cui faccio i lavori. restano tutti soddisfatti
Credo che ci sia una bella differenza tra il pulito dell'occhio nudo, ed il pulito della lente d'ingrandimento! In ufficio sinceramente preferire un pulito SICURO, a casa che controllo di più la situazione, mi accontento dell'occhio nudo!!!

elsatar
Messaggi: 1002
Iscritto il: sab dic 16, 2006 10:53 am

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da elsatar » mar dic 13, 2011 1:08 pm

Anche chi va dallo stregone e fa fare una fattura spesso è soddisfatto...
qua non parliamo di mistica delle pulizie, ma di tesi confutabili, la differenza tra un approccio scientifico e no sta tutto qui, semplicemente hai sbagliato forum, sicuramente troverai un posto dove poter dire parole in libertà.

Elsatar

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da Fabrizio Zago » mar dic 13, 2011 2:24 pm

Non esiste NULLA su questi sedicenti microrganismi effettivi (effettivi??) e quindi non è possibile fare nessun calcolo di impatto ambientale serio. Qualche sciocchezza la si può sparare ma non è nel mio stile e neppure nella mia professionalità.
Noto che NON hai risposto a molte, praticamente tutte, le domande che ti ho posto. E quindi ti faccio riflettere, spero, su una eventualità tuttaltro che remota.
Il prodotto è definito come "microrganismi" si tratta quindi di esseri viventi monocellulari. Per dare degli effetti così efficaci come sostieni tu, sono (a me risulta questo) geneticamente modificati. Se un microrganismo modificato finisce nell'ambiente esso può essere, proprio perchP "modificato" molto più resistente dei normali microrganismi presenti in natura ed in definitiva sostiuirsi ad essi. Quello che ho descritto è una cosa normale. Pensa al vaccino Sabin che ha sconfitto la terribile poliomielite semplicemente diffondendo dei virus inattivati che hanno sostituito quelli virulenti.
Allora la questione dell'inquinamento non deve essere vista solo dal punto di vista dell'impatto ambientale diretto ed immediato ma anche nel medio e lungo periodo.
Per questo motivo e fino a quando il produttore non sarà più trasparente e non ci dirà (dirà a tutti) come ottiene i suoi batteri e quanto e come sono geneticamente modificati i suoi batteri ed infine quanto lavano, ebbene fino ad allora sconsiglierò vivamente l'uso di questo preparato sconosciuto e potenzialmente molto pericoloso.
Allo stesso modo con cui tu rifiuti di fare i test (non da me ma in qualsiasi laboratorio ufficiale e ricnosciuto) perché non ci credi, io ho, credo, la libertà di non credere ai risultati che tu decanti.
Fabrizio

pieronatura
Messaggi: 7
Iscritto il: dom dic 11, 2011 3:22 pm
Controllo antispam: cinque

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da pieronatura » mar dic 13, 2011 11:39 pm

Guarda Zago, una cosa certa è che l'uso di acidi tamponati solforici o cloridici è materiale di utilizzo comune nelle imprese di pulizia. Se anche non faccio i test chimici su questi prodotti so esattamente che inquinano e lo sanno tutti, oltre che far correre seri rischi all'operatore. La cosa supposta è che nel medio o lungo periodo i microrganismi possano avere un potenziale effetto moltiplicatore dannoso alla natura? E' questo che vuoi dirmi? Beh in ambito zootecnico perlomeno ho referenze dirette di una ventina d'anni con persone soprattutto in austria che li uilizzano. In ambito pulizie dimenticando l'efficacia, il principio in fondo è lo stesso, occorre certamente andare a fondo come dici tu per averne perfetta conoscenza. Non è quindi determinabile nulla in questo momento secondo te e io lo prendo per buono. Mi riservo di contattare uno dei più grossi laboratori dai quali mi servo e girare le tue perplessità per vedere cosa scientificamente mi possono dire. Per questo nella risposta dell'altro giorno mi stupivo della tua convinzione assolutistica nel dire NON FATELO, non usateli. Io corro questo rischio e per una volta tra una cosa certa, l'inquinamento di acido solforico o cloridrico ed una supposta, mi becco sta supposta e poi ti farò sapere. Anche in Africa quando trattavamo le acque dei pozzi negli anni '80 e introducemmo l'osmosi inversa, i venditori di filtri (carbone attivo) ci tacciavano di eliminare eccessivamente i minerli dall'acqua adducendo a futuri problemi di salute delle persone a quelle temperature. Con i filtri al carbone attivo intanto i virus proliferavano ed i bambini ddirittura morivano. Dopo poco abbiamo dotato i contenitori di raccolta di additivi di sali minerali, ma da subito abbiamo dato acqua osmotizzata e nemmeno più un mal di pancia avevano perlomeno. Se avessimo aspettato senza sperimentare sai quante vite si sarebbero perse? All'amico di sotto che mi invita a cambiare forum posso solo dire facciamoci un brindisi, tu con l'acido solforico ed io con un soluzione base di microrgnismi e poi vediamo chi lasci prima il forum. Bisogna anche essere pratici e ragionare ogni tanto nella vita quando nemmeno si sa davvero se sarebbe solo scegliere il male comunque minore, oppure una vera svolta. Io non sono contro la chimica, sono a favore della natura. Sono un consumatore e utilizzatore, non un chimico. Se ci sono questi test da 6.500 euro che dimostrano che i microrganismi sono dannosi per la natura, allora pubblicali se davvero vuoi mettere in guardia l'opinione pubblica no? Sicuramente sei un'eminenza nel tuo campo e non sono certo io a voler essere dissacrante. Ma a tutti i livelli ormai è difficile fidarsi quando oltretutto nel mio caso si mette sul piatto della bilancia due bicchieri uno colmo di acidi e l'altro di prodotti probiotici e il dito è puntato su ciò che almeno noi operatori perlomeno ci sta alleviando la salute. Ma tu o il moralista di sotto, avete mai pulito un pavimento di uno spogliatoio di una piscina comunale con degli acidi? Hai idea cosa si respiri e come si debba maneggiare con timore se non terrore? Pubblica i test, ritengo sarebbe onesto intellettualmente visto che questo sito non è banale. Questo è il mio pensiero, certo pensiero di popolo...utilizzatore.
Cordialmente ciao

pieronatura
Messaggi: 7
Iscritto il: dom dic 11, 2011 3:22 pm
Controllo antispam: cinque

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da pieronatura » mar dic 13, 2011 11:48 pm

P.S. per elsatar e terribile. Io la soluzione madre di microrganismi la compro, la pago, non la commercializzo, quindi perchè dovrei arrampicarmi sugli specchi? All'inizio oltretutto mi costava anche più del chimico, ma ne guadagnavo in salute e quindi la compravo lo stesso. Poi ho affinato le tecniche di pulizia adattandole ai microrganismi ed ora risparmio nel prodotto perchè so dare maggior resa. Niente specchi, se te li pulisco nemmeno tu t'arrampichi. Solo per precisazione....

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da Fabrizio Zago » mer dic 14, 2011 10:56 am

Caro pieronatura stai veramente prendendo degli abbagli.
Il "non fatelo" era riferito a tuttaltra cosa. Ti riporto il post:

NON FATELO!
Non usate mai e poi mai questo prodotto perché se ci fosse dell'argento colloidale nel prodotto al primo colpo di luce l'argento si "impressiona" (uso questo termine per significare che è come una pellicola fotografica) e fa diventare nera la parete o l'oggetto trattato. Solo che a differenza della muffa non si toglie più.

Per il resto io rimango esattamente della mia idea.
Ciao
Fabrizio

pieronatura
Messaggi: 7
Iscritto il: dom dic 11, 2011 3:22 pm
Controllo antispam: cinque

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da pieronatura » mer dic 14, 2011 12:22 pm

Caro Zago ti ringrazio per la pazienza che dimostri, spero non solo con me ma con tutti. Sono contento di aver trovato questo forum, ma sicuramente vorrei rendere utile e proficua per tutti la disquisizione sui microrganismi. Ti ho premesso che mi sono occupato nella mia vita anche di trattamento acque in Africa nera e quindi non è solo il business fine a se stesso il live motive, ma anche fare un qualcosa per me ed i figli che non abbia solo una parvenza di rispetto del medio ambiente ma che sia efficace e sicuro. Avendo la possibilità di ottenere risposte almeno da due dei più quotati al mondo produttori di soluzioni madre di microrganismi, mi piacerebbe potessi tu formularmi una serie di domande professionali da rivolgere loro e vedere poi le risposte che otterremo. Mi piace la filosofia, i discorsi, le parole, ma quando si affronta un argomento occorre arrivare a fondo. Aiutami a non prendere abbagli. L'argomento per me è interessante, può avere sviluppi utili per l'ambiente come nascondere potenziali rischi come tu hai evidenziato. Se fossi tu a dover chiedere a questi produttori delle delucidazioni, quali domande porresti? Ti sarei grato se me le scrivessi e provvederò a tradurle in inglese ed inviarle a nome mio se preferisci. Ti anticipo che uno dei laboratori è in Giappone ed andiamo in bocca al lupo dove sono stati sperimentati per la prima volta 25 anni fa. Credo sia un'ottima possibilità per noi e per tutti, fare un pò di chiarezza sapendo però esattamente e scientificamente cosa chidere, ciò che non è nelle mie competenze ma nelle tue. E' una questione di onestà intellettuale indipendentemente dalle esperienze passate di ognuno di noi. Io non ho altri interessi se non quello di capirne di più perchè nel lavoro pratico non tornerei ai vecchi metodi, almeno che i microrganismi non si dimostrassero più deleteri del chimico. Credo di essere stato chiaro ed in questo modo di rendere efficace una discussione a beneficio di tutti.
Grazie Piero

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da Fabrizio Zago » mer dic 14, 2011 4:10 pm

Mah, direi che le domande sono sempre le solite, nel senso che sono quelle già segnalate nel corso di questa discussione.

- Interessa sapere il potenziale detergente verosun prodotto tradizionale. In questo modo è possibile mettere a confronto l'impatto ambientale di una scelta invece che un'altra. In altre parole servono dei test di lavaggio ufficiali con i dosaggi impiegati.
- interessa sapere se stiamo parlando di microrganismi modificati geneticamente e come lo sono.
- quali enzimi producono questi enzimi ed in che proporzioni (amilasi, proteasi, cellulase .....)
- una soluzione piena zeppa di batteri deve essere conservata altrimenti marcisce in poche ore. Quali conservanti vengono usati?
- la vitalità enzimatica è molto delicata. Quali e quanti stabilizzanti vengono usati?

Ecco, grosso modo queste sono le domande che farei se mi trovassi di fronte ad un produttore di questi prodotti.
Ciao
Fabrizio

pieronatura
Messaggi: 7
Iscritto il: dom dic 11, 2011 3:22 pm
Controllo antispam: cinque

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da pieronatura » mer dic 14, 2011 4:41 pm

Grazie Zago, mi attivo e appena otterrò risposte ti farò sapere. Il laboratorio è valido, se non rispondono bene questi allora i dubbi sono leciti. A presto.
Ciao
Piero

sweetie
Messaggi: 273
Iscritto il: dom ott 23, 2011 2:19 pm
Controllo antispam: cinque

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da sweetie » ven mar 02, 2012 10:44 am

allora...aggiornamenti sull'argomento o possiamo bocciare questi em?

505ac
Messaggi: 81
Iscritto il: gio ago 23, 2007 2:39 pm
Località: TRENTO

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da 505ac » gio giu 20, 2013 9:35 pm

è da un pò che non scrivo, stasera sono venuta per cercare informazioni sui microrganismi effettivi e ho trovato questo post. Vedo che è un pò datato quindi mi chiedo: ci sono novità?
Poi se servisse potrei farmi dare una realzione fatta da un lavoratorio in un asilo per valutare la pulizia con i microrganismi effettivi più che altro sulle superfici. I risultati, almeno "leggendo" la relazione sembravano buoni, poi non so. è che mi sembravano anche particolarmente comodi. GRAZIE!

Fabrizio Zago
Messaggi: 16837
Iscritto il: mar ott 05, 2004 10:38 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da Fabrizio Zago » ven giu 21, 2013 5:03 pm

Due anni fa Pietonatura diceva questo: "Grazie Zago, mi attivo e appena otterrò risposte ti farò sapere. Il laboratorio è valido, se non rispondono bene questi allora i dubbi sono leciti." Ad oggi non è arrivato nessun test che provi quello che viene detto. Questo mi fa pensare che i risultati siano definitivamente pessimi. Altrimenti ci sarebbe stato tutto il tempo per fare quello che era stato promesso.
Ciao
Fabrizio

505ac
Messaggi: 81
Iscritto il: gio ago 23, 2007 2:39 pm
Località: TRENTO

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da 505ac » mar giu 25, 2013 10:34 pm

ok, grazie!

loriy83
Messaggi: 5
Iscritto il: lun lug 29, 2013 5:22 pm
Controllo antispam: diciotto

Re: microrganismi effettivi nell'uso domestico

Messaggio da loriy83 » lun lug 29, 2013 6:45 pm

Ciao a tutti...conosco anche io questi prodotti e vorrei portare la conversazione su un altro livello...più teorico forse, visto che per la pratica manca la materia prima.

Io credo, nel mio modesto parere, che molti abbiano perso di vista il vero scopo del dott. Huga (sopratutto il signor esserevivente che mi dava la sensazione di essere il classico venditore porta a porta) cioè migliorare l'ambiente in cui viviamo utilizzando proprio quello che lo compone.
Più o meno come è successo con l'agricultura biologica quando scoppiò "la moda";perchè quando esce qualcosa di nuovo lo si circonda sempre di un alone di perfezione assoluta ....perchè anche il biologico ha i suoi limiti ma nessuno ne parlò all'inizio (almeno non al popolino).

Inutile dirvi che ho molte riserve al riguardo ma l'argomento mi interessa molto e vorrei poterne parlare con chi ha molta più esperienza di me,....io ho solo un pezzo di carta in mano ma non esperienza sul campo.
Se poi ormai ne avete le scatole piene....lo posso capire e vi ringrazio lo stesso.

Rispondi